SHOUD 05: “Come Funziona? Parte II”

IL MATERIALE DEL CRIMSON CIRCLE

La Serie dei Maestri

SHOUD 5: “Come Funziona? Parte II” con Adamus St-Germain canalizzato da G. Hoppe

presentato al Crimson Circle il 9 gennaio  settembre 2010

www.crimsoncircle.com

Nota: Per vedere i disegni di Adamu, guardate il video o scaricate il formatoPDF.


Io Sono quello che Sono, Adamus del Dominio Sovrano. Benvenuti nella Nuova Energia, non solo in un nuovo anno, ma in una Nuova Energia. Oggi la esploreremo.

È una vera delizia essere qui, per un momento resto scioccato nel vedervi tutti così, ma facciamo insieme un respiro profondo mentre andiamo avanti col lavoro.

Ah sì, vi hanno detto che ero pronto per entrare prima e ho accorciato le diapositive, In realtà, stavo aspettando con grande pazienza. Oh, Cauldre e tutti voi potevate sentirmi, ero pronto a entrare ma in effetti noi – noi, quelli del Crimson Council – stavamo facendo un po’ di lavoro di preparazione per oggi, contribuendo a equilibrare le energie, a farvi rimanere nel corpo. Oggi molti di voi sono venuti qua un po’ galleggiando, siete un po’ fuori.

Oh, al momento le energie sono molto, molto intense e così uscite un po’ dal corpo per scappare di corsa nella mente e le diapositive sono servite per bilanciare le energie, per prepararvi al lavoro che faremo oggi. Siete tutti pronti?

PUBBLICO: Sì.

ADAMUS: Ah, certo, questa è la classe della Nuova Energia.


Le Pure Sensazioni

Facciamo tutti insieme un bel respiro profondo e passiamo alla prossima canzone. Non c’è alcun errore nell’arrangiamento. Volevo tenere la canzone per la prossima volta e come ha detto il Maestro McMaster mentre passiamo al prossimo pezzo immaginate che sia il vostro Sé che canta per voi – per la vostra anima, il vostro spirito, il vostro essere interiore.   Mentre questa musica suona, fate un respiro profondo o due o tre e poi continuate a respirare.

Non concentratevi troppo sul testo, ma piuttosto sulle energie che abbiamo inserito in questa musica. Non ce le troverete se la scaricate e basta, le abbiamo inserite ieri e oggi. Superate le parole ed entrate nelle emozioni e non cercate di tradurle nella vostra mente, non cercate di indovinare ciò che viene detto né ciò che lo Spirito vi sta dicendo. Cercate le sensazioni pure, la voce dello Spirito piuttosto che la voce dell’umano. Cercate la sensazione pura.

Ecco, maestro, suoniamo quella canzone.

(La musica inizia)

“Ain’t Love Somethin’”                                              “L’amore è proprio qualcosa di grande”

di Sam e Ruby dal CD "The Here and Now."

 [Testo]

This is for the people holding hands                   

And this is for the ones with broken hearts 

What I’m tryin’ to explain                            

Is in our lives there’ll come a day                

When we find those feelings lost                 

In the dark                                                    

It’s the fallin’                                                

The flyin’                                                       

The losin’                                                      

The tryin’

It’s that crazy little thing that we call love

When it comes to you if I had to tell the truth

‘Bout the mixed up thoughts my mind’s been thinkin’ of

Its like the sunshine and it’s like the rain

You bring me pleasure and you bring me pain

I’m in over my head

Got you under my skin

Ain’t love somethin’  

Cheer up

My little buttercup

Your eyes are filled with reasons not to stay

Let me say this once again, not as a poet, as your friend

The things you’re thinking right now I think every day

It’s like the sunshine and it’s like the rain

You bring me pleasure and you bring me pain

I’m in over my head

Got you under my skin

Aint’ love somethin’


It’s like the sunshine and it’s like the rain

You bring me pleasure and you sure bring me pain

I’m in over my head

Got you under my skin


Aint’ love somethin’

I’m in over my head

Got you under my skin

Aint’ love …

Ain’t love somethin’

Oh yeah

ADAMUS: Non esiste un amore più grande, in particolare quando si tratta dell’amore di voi per voi. Tra voi e voi l’amore è grande. Allora cosa te ne pare, Tom?

TOM: Non so. Mi hai detto di non ascoltare.

ADAMUS: Ahhh. Questo è un uomo saggio, perché se mi avesse detto: “Ho sentito quest’incredibile sensazione di connessione” avrei detto: “Sbagliato” Davvero saggio.
Sbagliato. Non hai sentito nulla perché quella sarebbe stata la tendenza della tua umanità a cercare di mettergli intorno qualcosa, di farne qualcosa, di definirla in modo molto mentale. Dove stiamo andando insieme, vi scoprirete al di fuori della mente. Al di fuori della mente.

Non c’è nulla di sbagliato nella mente, solo che è limitante, è davvero limitante. La mente non capisce il vero amore. Oh, la vostra mente cerca di capirlo e magari ne ha scritto e cerca di comprenderlo, ma la mente non è programmata e non è in grado di capire qualcosa di semplice come l’amore.  La mente non ci riesce.

La mente, come continuo a ripetere, è un bello strumento ma è solo uno strumento: non è l’inizio e la fine e quello attuale non è davvero il momento giusto per sviluppare la mente. È arrivato il momento di aprirsi allo spirito, di lavorare in sinergia con la mente e il corpo e il vostro passato e il vostro presente e il vostro futuro tutto insieme.

Vi scoprirete al di fuori della mente ed è una cosa magnifica. Fa un po’ paura, fa un po’ paura perché la mente ama l’ordine, ama che tutto sia ordinato, che le cose abbiano un senso perché voi pensate che se c’è un senso allora siete al sicuro. Ma buon dio – no. No!   Non c’è alcuna sicurezza nella mente – il senso mentale – proprio per nulla. Non l’avete ancora capito?  C’è solo confusione, caos, girare in tondo e dare la caccia al coniglio nella sua tana e frustrazione. Ecco dove siamo.

La Musica e l’Arte

Che gioia essere sul palco Shaumbra con tutti voi, con Linda, con Aandrah e On e tutti quelli collegati, perché ci stiamo avventurando dentro cose nuove e ci arrivano tra un attimo, ma ora torniamo alla musica.

Io amo la musica – quella buona. Questa era una musica okay.  Io amo la buona musica e vorrei che uno di voi aiutasse Cauldre e lo staff a scegliere qualche pezzo davvero classico. Intendo dire una musica che…Cauldre, non sto parlando di musica vecchia. Mi ha appena interrotto per dirmi: “Vuoi dire quella vecchia roba che componevi e ascoltavi?” No. Parlo di musica che contiene armonia e risonanza e … lasciamo stare.

La musica, non importa se è buona o cattiva, in ogni caso ha un bel modo di riuscire a integrarsi in un’energia molto sensoriale che riesce a portare qualcuno oltre la mente. Quelli che tra voi sono musicisti capiscono il principio base.  Non suonate più la “musica” – non nel senso convenzionale delle note e delle scale e non cercate di infilare tutto in una composizione di 3 minuti, così in radio passa bene.

La musica … la musica fluisce e voi scoprite. La musica è un modo molto bello per veicolare la coscienza e le sensazioni.  L’arte…una volta si diceva che il mondo sarebbe stato salvato dall’arte ed io includerei anche la musica e probabilmente ciò è più appropriato oggi che mai. Il mondo verrà salvato dall’arte, dalla musica e dalla creatività, perché queste sono le cose che permettono alle reali energie e alla coscienza di farsi avanti; sono loro che permettono quest’ espansione nella Nuova Energia. Quindi, se siete coinvolti in un qualche tipo di arte…

L’arte … ci sono alcuni dei quadri dei vecchi Maestri e anche alcuni dei nuovi Maestri e in particolare degli emergenti - che non sono ancora stati scoperti - che capiscono in modo totale come integrare l’energia, le sensazioni e i sensi in un quadro e così, mentre gli occhi guardano la superficie del quadro e vedono colori e forme, sono presenti anche energie di fondo che sono potenti, davvero potenti.

Se considerate alcuni dei lavori dei vecchi Maestri, in particolare, ce ne sono stati alcuni che hanno davvero capito come infondere i loro messaggi nei loro dipinti - non solo ciò che vedete nelle linee artistiche, ma veri messaggi presenti nei quadri - e questi messaggi durano ancora oggi. I messaggi restano.

Nei musei ci sono molti bei quadri, ma sfortunatamente troppi sono nascosti nelle collezioni private. Adesso però è finita e Klaus, non permetteremo più che questi quadri restino nascosti, imprigionati perché l’energia non lo permetterà. In realtà chi nasconde opere d’arte preziose è in pericolo perché l’energia non può rimanere confinata. E’ un po’ come essere inseriti in una forma per un po’ e sperimentarla, Steve, ma lei odia essere confinata.

Ecco perché le incarnazioni - una vita dopo l’altra – sono così importanti perché, vedete, una volta avete cercato di sconfiggere la morte ma non ha funzionato molto bene. Ciò che è accaduto è che vi siete resi conto che il vostro corpo ha bisogno di cambiare forma, la vostra identità ha bisogno di cambiare e di espandersi e quindi voler rimanere sempre nella stessa forma, nella stessa identità ed espressione finirà per farvi scoppiare – ecco cosa vi è accaduto. Non per mano vostra, ma di qualcun altro. Boom e siete fuori, siete tornati. Vi vedo bene (ride) Vedo che … considerando ciò che avere attraversato vi vedo proprio bene!!

La musica, l’arte, i libri, la voce, tutte queste cose. Stiamo andando verso la comprensione che finora tutto è stato oh, so limitato e com’è facile saltare al prossimo livello.

Là fuori ci sono dipinti, musica e creazioni che contengono infusa moltissima vera energia e anche voi imparerete come farlo. Qualsiasi cosa vogliate fare, sia che si tratti di cantare, ballare, scrivere o parlare non lo farete più partendo da qui, Leslie, e tu lo sai, sia che si tratti di cibo o di un qualche tipo di terapia con cui lavori sugli altri.

Oh, tu t’incasini con i metodi della terapia, dici: “Beh, qualcuno mi ha passato questo programma, questo metodo per guarire” e poi cerchi mentalmente di seguirlo passo per passo e ti metti alla prova su come riesci a seguire tutti i punti e così tagli fuori la tua creatività. (risate mentre Cauldre passa abbassandosi sotto una cassa) Mi piace venire in questa parte della stanza, ma Cauldre è un po’ nervoso riguardo alle casse!

Dunque, la mente non ha proprio alcuna abilità creativa, proprio nessuna.  A voi piace pensare che ce l’abbia, vi piace pensare che i vostri sforzi creativi arrivino dal cervello ma non è così, proprio per nulla. Alcuni di voi si sentono frustrati per via della loro creatività, della loro capacità di esprimere sensazioni perché arrivano da qui in alto. Nella Nuova Energia in cui stiamo entrando andremo oltre ed io proprio non vedo l’ora.

I Messaggeri

Parliamo per un attimo di ciò di cui parliamo, dei nostri messaggi. I nostri messaggi sono vecchi, di fatto sono antichi. Non c’è – ancora – una cosa che sia nuova. Tutto ciò che Tobias ha detto è stato detto prima.  Tutto ciò che io ho detto è stato detto prima; forse è stato detto in un modo un po’ diverso, forse per attirare l’attenzione, forse per essere più contemporanei, ma tutto è già stato detto. I messaggi sono antichi.

I messaggeri sono antichi e voi siete i messaggeri. Certo. Ecco perché siete seduti qui, ecco perché state ascoltando, perché voi siete i messaggeri. Ora sì, in teoria tutti sono messaggeri ma alcuni hanno una preparazione di gran lunga migliore e molte più possibilità di essere un messaggero.

Ciò significa che sì, in un certo senso siete speciali. Voi siete stati i messaggeri fin dall’inizio – forse vi riesce difficile accettarlo? Voi dite: “Chi, io? Adamus non sta guardando me.” E invece sì. Voi siete stati i messaggeri fin dall’inizio, i primi che attraversarono l’Ordine dell’Arco, l’entrata o il portale per arrivare sulla Terra e assumere questa forma. Siete stati abbastanza saggi da portare sempre dentro di voi il messaggio.

Il messaggio è semplice: Anche voi siete Dio. Ora comportatevi di conseguenza.

Oh, il messaggio può passare in molti modi diversi e può diventare molto esoterico e molto filosofico. Ah, la filosofia – un’altra cosa che arriva solo dalla mente. Le manca… è così noiosa.  Avete mai conosciuto un filosofo che fosse pieno di gioia? Io no, non l’ho proprio studiata. La filosofia è mentale, è noiosa perché permette alla mente di darsi la caccia da sola, continua a girare in tondo e poi quando si stanca se ne esce con una nuova filosofia.

Prendete voi - quanti diversi gruppi spirituali, avventure esoteriche, tentativi filosofici avete fatto? Dove vi hanno portato? Beh, in un buon posto – proprio qui – ma…ma…ma ah, C’è molto di più.

Allora, cari Shaumbra, dov’eravamo rimasti? Stavamo parlando di… ah, io entro davvero molto nelle vostre sensazioni.

Voi siete i messaggeri, lo siete sempre stati. Si potrebbe dire che vi portate dentro una particella di coscienza un po’ diversa rispetto a molti altri. Anche loro hanno il potenziale per farlo, ma la maggior parte di loro non lo fa per molte ragioni diverse: non vogliono avere la responsabilità di essere messaggeri, sapete, perché voi sapete bene cosa succede ai messaggeri – diventano ricchi e famosi!Molti di loro non se la sentono di assumersi la responsabilità di essere un messaggero, invece tutti i presenti qui, tutti quelli che sono stati toccati o che risuonano con questo messaggio in un modo o nell’altro sono messaggeri.

Avete portato tutte queste informazioni dal passato a questo momento. Joyce, avete vissuto vite dopo vite in cui avete condiviso il messaggio in una forma o in un’altra. Forse avete usato parole diverse, avete usato quelle sacre, le cerimonie sacre, ma già in passato avete portato il messaggio.

Ora voi dite: “Il messaggio non è proprio nuovo.” È vero, è corretto perché gli umani e beh, voi, non l’avete ancora capito – non è per nulla una critica. Voi volete fare l’esperienza di com’è arrivarci.  Anche voi in quanto messaggeri lo volete (si sente una sirena) l’altro giorno Cauldre mi stava chiedendo: “Perché ci sono sempre le sirene mentre parli, Adamus?” Non dovresti farmi queste domande, Cauldre, guarda cosa succede.

Una parte di voi capisce davvero il messaggio, mentre una parte di voi ha scelto di non coglierlo del tutto perché siete voluti ritornare più volte su questo pianeta per essere i messaggeri. Poi però durante il percorso a volte vi dimenticate di essere i messaggeri, è un gioco interessante.

Vi dimenticate, quindi cosa fa un messaggero saggio? Invoca qualche fantasma perché gli ricordi che siete i messaggeri nel vostro, DNA, Pete, in profondità nel vostro DNA. Il vostro DNA è diverso – in molti modi – rispetto a molte persone al di fuori di questo gruppo. Non è migliore né peggiore: è così e basta, perché in profondità dentro il vostro DNA c’è la passione o il desiderio di essere un messaggero.

I messaggeri si portano dietro costantemente il promemoria per tutti gli umani e di nuovo il promemoria è molto, molto semplice: Voi venite dall’ uno - voi siete anche Dio - voi siete sempre amati - non c’è alcun bisogno di perdonare - quello è stato un messaggio stano che avete portato con voi. Non c’è alcun bisogno di perdonare o essere perdonati, tutto ciò è così Vecchia Energia. Si tratta solo di accettare e avere compassione. Un’altra lezione che vi darò.

Miei cari, voi siete i messaggeri. Voi venite dai tempi antichi, tutti voi – tutti voi in un modo o nell’altro – per portare questo messaggio sulla Terra

Ecco qui il dilemma, ecco perché ne parlo. Al momento vi sentite un po’ confusi. Adesso qual è il messaggio? Rimaneggiamo lo stesso messaggio che abbiamo sempre dato? Fin dai tempi di Lemuria e Atlantide il messaggio è stato lo stesso, magari presentato in modo diverso, espresso con altre parole.

Voi dite “Riportiamo sempre lo stesso messaggio?” e una parte di voi è così stanca di farlo. Una parte di voi dice: “Ma l’abbiamo già fatto. Abbiamo già frequentato i gruppi, abbiamo, abbiamo… Adamus, abbiamo scritto i libri, abbiamo creato le chiese, abbiamo cercato di diffondere il messaggio, ma loro proprio non ascoltano.”. In parte è vero: alcuni di loro non ascoltano, molti altri sì e molti di loro hanno bisogno di sentirlo da te, Mary, che tu ci creda o non, proprio da te. Hanno bisogno di sentirlo con le tue parole e a modo tuo, ecco perché parlo della voce, dell’espressione, perché loro lo vogliono sentire.

Ecco la differenza… pausa drammatica mentre beviamo qualcosa. Il messaggio dei tempi antichi è lo stesso di sempre. In quanti modi diversi si può dire o cantare o dipingere? Comunque, parte della frustrazione che sentite a un livello profondo non è del tutto giusta. Non vi sembra giusto fornire sempre lo stesso messaggio perché qualcosa è cambiato. Qualcosa è diverso, avete assolutamente ragione e ciò porta molti di voi a essere riluttanti nel fare un passo avanti con ciò che avete da condividere.

Non parlo di un grande messaggio filosofico o religioso; di questi il mondo ne ha abbastanza. Sto parlando di - è difficile da descrivere - un messaggio dal cuore.  Un messaggio dell’Io Sono, un messaggio dell’amore verso di sé, è molto semplice. Amore verso se stessi.

Una parte di voi dice: “Ma come? Non mi sembra più giusto essere un messaggero. Non sono sicuro che sia questo ciò che dovrei fare. “

A livello mentale – ecco cosa fate – a livello mentale dite: “Ma io ho bisogno di perdere peso, ho bisogno di smettere di fumare. Ho bisogno di studiare di più, ho bisogno…” qualsiasi cosa sia. Voi avete tutte queste scuse, è un processo mentale. Ciò che sta accadendo davvero è un processo del cuore e voi sapete che c’è qualcosa di diverso… molto semplicemente si tratta di Nuova Energia e poiché nella Nuova Energia i messaggi cambiano, non si tratta più dello stesso messaggio. Non si tratta più dello stesso messaggio.

Voi avete bisogno di sentire qualcosa di diverso da dentro di voi. Ora altre persone hanno bisogno di sentire qualcosa di diverso da voi, di questo parleremo oggi e durante i nostri prossimi incontri.

Fate un respiro profondo e prendetevi un attimo per sentire dentro di voi, perché voi siete i messaggeri. Voi lo siete, ecco perché siete qui. (pausa)Vi sentirete un po’ perplessi. “Cosa significa? Cosa dovrei fare? Se sono un messaggero, allora come mai non ho avuto un messaggio brillante da condividere con tutti?” Sta arrivando.

Fate un respiro profondo.


La vostra Vera Voce

Una delle ragioni per cui negli ultimi Shouds vi ho chiesto di riappriopriarvi della vostra voce – della vostra vera voce – è perché ne avrete bisogno. Non si tratta solo della vostra voce ma della vostra espressione, sia che si esplichi attraverso l’arte o la musica o la scrittura o la parola, ogni tentativo creativo che fate. Ne avrete bisogno, lo vorrete, ecco perché dico: “Riportate indietro la voce” e forse suona come una contraddizione. Un momento vi dico: “Riportate indietro la voce, parlate dal profondo di voi e non partendo dalla vocina, né dalla voce mentale, ma da dentro di voi in profondità,” ma subito dopo dico: “Non usate le parole quando parlate con me.”   Non è una contraddizione? Per nulla, Edith. Non è per niente una contraddizione. Lasciate che vi spieghi.

Se cominciate a comunicare senza parole con qualcuno di noi, se non definite le parole come inglese, tedesco o rumeno, insomma quando superate il bisogno di usare le parole allora vi scoprirete al di fuori della mente. Ciò vi metterà in contatto con una parte talmente bella di voi che non si può neppure spiegare. Imparerete di nuovo come comunicare davvero con ogni parte di voi.

Così tornerete alla vera voce del vostro spirito. Quando accadrà, quando riavrete la vostra vera voce interiore – non parlo del suono della voce, ma della voce interiore – ciò modificherà la vostra voce fisica e il modo in cui le energie arrivano e vi attraversano. Vedete, ora come ora quando parlate tutto arriva di qua (indica la testa) quando parlate si tratta di un processo mentale che si esprime in parole; invece quando parlate dal vostro spirito, la voce arriva da qua (indica il cuore) quindi non ha bisogno di passare da qua (indica la testa) e di conseguenza la vostra mente non sarà gelosa avendo molte altre cose da fare. Non ha bisogno di mettersi di mezzo perché la voce arriva da qui (indica il cuore) ed esce diritta dalla vostra bocca e bypassa la mente.

Lo ripeto di nuovo: alla mente non importa, le parole la bypassano quindi quando una parola esce dalla vostra bocca, quando dalla vostra bocca escono una frase o una storia intera non si tratterà più solo di parole: sarà energia, saranno sensazioni, sarà amore e compassione. Sarà il Io Sono che affiora e si esprime attraverso di voi.

A quel punto non sarà più importante quanto siete eloquenti o quanto ricco sia il vostro vocabolario: sarà un’espressione completa e le persone intorno a voi di colpo cominceranno a sentire qualcosa di diverso che emana da voi. Quando parlate non si addormenteranno più, non… non saranno impegnati a pensare a ciò che dovranno dire dopo perché vi sentiranno. Non si tratterà più di una comunicazione da mente-a-mente come la maggioranza delle attuali comunicazioni tra umani.

Di colpo, di colpo Diane, proprio come stiamo facendo ora, esiste un tipo di comunicazione del tutto diverso. Oh, voi sentite le parole, ci cadete quasi dentro ma non è più la cosa importante perché tra voi e me sta accadendo qualcos’altro di molto bello in un modo molto intimo.

Tutto ciò arriva attraverso la voce, ma anche attraverso ogni parte del corpo di Cauldre, ogni parte di me e di voi quindi diventa molto affascinante, pieno di compassione, diventa un rapporto da-anima-ad-anima piuttosto che da-mente-a-mente. Ecco dove stiamo andando.

Spero che tutto ciò abbia un senso per voi. No, in realtà spero che non abbia alcun senso così magari ci arriveremo. Facciamo un respiro profondo perché voi siete e siete sempre stati i messaggeri.  Proprio adesso entro in un’area di Nuova Energia, di molta Nuova Energia.

Da Dove Viene l’Energia

Permettetemi di riesaminare ciò di cui abbiamo parlato durante la nostra ultima sessione, parliamo quindi degli elementi di base, questi sono gli elementi base. Ora vi chiedo – per favore fate attenzione – fate in modo che ogni parte di voi faccia attenzione e non cercate di staccare solo la mente. State attenti con ogni parte del vostro corpo, e capirete a un livello diverso.

Nell’ultima sessione abbiamo parlato di… (Adamus disegna un punto con un cerchio intorno) … e speriamo che per Linda il disegno vada bene.

LINDA: Finora sì.

ADAMUS: Finché non passiamo ai caratteri e allora…

LINDA: Non è anatomia, vero?

ADAMUS: Questo siete voi, come abbiamo detto prima, questo siete voi. Siete rappresentati da un cerchio che contiene un punto: è molto semplice, è un simbolo molto antico che mostra come tutti voi veniate da Tutto Ciò Che Era - e che ora non esiste più perché è cambiato. Voi siete venuti da Tutto Ciò Che Era, siete usciti da Tutto Ciò Che Era e avete sviluppato la vostra identità personale unica, l’espressione della vostra anima. Ecco, questo siete voi.

Si tratta di coscienza. Voi siete coscienza e in un modo molto, davvero molto unico voi attirate dentro l’energia – energia neutra – quindi qui inseriamo “l’energia neutra” (Adamus l’aggiunge al disegno)

La domanda è: tanto per cominciare, da dove è venuta quell’energia? Lo Spirito non era energia.  Lo Spirito era – ed è ancora – coscienza assoluta.

SHAUMBRA: Noi.

ADAMUS: Sì, noi – voi – noi. Com’è stato creato? Se ne stava seduto là fuori? No, perché là fuori c’era solo un grande vuoto. Un punto importante da ricordare qui è... questa è la fisica di Adamus, quella che di solito non va d’accordo con la fisica scientifica.  Su questo punto in passato ho avuto i miei bei problemi con gli altri e più volte mi hanno buttato fuori dalla città.

La domanda qui è: all’inizio, da dov’è arrivata quest’energia? Bella domanda.

Quando avete lasciato Casa – metterò Casa qui in alto dentro una nuvola. Lasciaste Casa, la vostra identità personale, la vostra coscienza individuale – e naturalmente una delle prime cose che faceste fu separarvi da Casa. Voi... è un modo per descriverlo, ma – in molti modi diversi – di fondo vi siete separati dallo Spirito. La separazione originale, il sigillo originale. Vi separaste dallo Spirito vi divideste da lui.

Subito dopo creaste ciò che sarebbe stato un aspetto di voi maschile/femminile, una luce e un buio e uno sguardo verso l’esterno e uno sguardo verso l’interno. Creaste la separazione di voi in molti modi diversi. (Adamus disegna un triangolo con la punta in alto e uno con la punta in basso che si guardano)

 Fu un’idea brillante perché la separazione, la diversità, la divisione vi permise di vedervi, di conoscervi e tutto ciò per rispondere alla domanda che avevate posto – forse non avreste dovuto farlo - “Chi sono io? Chi sono io? Dove sono? Perché sono?” Tutte queste domande della coscienza determinarono la separazione. Ora avevate lo yin e lo yang, avevate la madre/padre, la luce e il buio. Dentro di voi c’erano tutte queste diverse dualità.

Nel momento in cui avviene una separazione e oggi, in questo momento le separazioni avvengono in senso cosmico, si crea un desiderio di tornare, un desiderio di reintegrarsi, un desiderio di essere di nuovo integri. Ciò crea l’energia.

Questo desiderio, sì, quello di sperimentarvi come maschile/femminile, luce e buio, spirito/umano, il desiderio di fare l’esperienza della dualità, di arrivare a conoscervi è grande, ma ci sono un desiderio e una passione ancora più grandi che dicono: “Riuniamoci. Diventiamo di nuovo uno. Mi fondo di nuovo e infondo chi sono” (parla in modo appassionato) perché non potete rimanere…mi appassiono a questo tema si sappia la verità, non ci sono molti umani sulla Terra che ascolterebbero tutto ciò e che neppure lo capirebbero.  A voi sembra semplice, vi risulta piuttosto facile ma ne abbiamo parlato con altri gruppi, con altre persone – non ci arrivano. Va bene così, perché è dove si trovano in questo momento. Non ci arrivano, quindi tutto ciò è davvero eccitante.

Quest’illusione della separazione – è un fattore importante; un’illusione di separazione – ha creato un’energia intensa dove esisteva solo la coscienza e ha creato l’energia per riportarvi a Casa.  Ecco quanto siete brillanti. Davvero vi sareste separati senza fornirvi gli strumenti per rimettervi insieme? Vi sareste separati per poi dire: “Forse sarò perso per sempre?” Non credo proprio. Non credo proprio. So che non è così.

Ecco da dove è venuta l’energia. Di fondo lo Spirito non sapeva cosa fosse l’energia. Non ne aveva idea, non aveva mai sentito parlare di energia. Non aveva bisogno di energia. Fu solo quando lasciaste Casa e creaste o prendeste possesso della vostra identità separata, della vostra sovranità per poi uscire a fare esperienza di voi attraverso le dinamiche della dualità or separazione che si creò, l’energia. Ciò creò l'energia con cui avete lavorato fin d’allora.

Creare la Realtà

Ecco… wow! Ora…eccovi qui come esseri coscienti che attraggono energia nella loro realità. Voi attirate dentro quell’energia come nel diagramma del mese scorso.   (Adamus passa a una nuova pagina e disegna un punto circondato da un cerchio con frecce dirette verso il punto)

Voi la attirate dentro – voi la attraete. Esiste la legge di attrazione ma siate cauti, perché la legge di attrazione, come la percepisce in questo periodo la maggior parte delle persone è molto mentale, molto mentale. La vera legge di attrazione e la capacità di creare la realtà e di manifestarla deriva dalla passione e dal desiderio. Che cos’è l’originale … per un qualsiasi essere dotato di anima quali sono le vere passioni e i veri desideri?  Tic toc, tic toc.

SHAUMBRA TRA IL PUBBLICO: Sapere chi siamo.

ADAMUS: E prima o poi tornare a sé. Voi non perderete mai e poi mai quella connessione, non la perderete mai. So che alcuni di voi sono erano preoccupati – o si preoccupano: “E se mi perdo?” Non potete proprio. Potreste andare avanti per quanto sembra sia l’illusione dell’eternità a perdervi, ma non potrete mai perdere davvero quella connessione con voi, con il ritornare.

Quindi il desiderio, la passione dell’anima è conoscersi, esprimersi, tornare a sé ed evolversi in una coscienza e in una realtà sconosciuta al Sé fino a questo punto. Quelle sono le passioni.

Se volete considerare le forze che guidano la vostra vita e so che moltissimi di voi si sentono confusi: “Beh, com’è che non riesco a creare o manifestare ciò che voglio?” Beh, certo che potete. Potete eccome, non c’è alcun dubbio ma voi dite: “Ma Adamus, tutto questo fa schifo.” Sì è così, è proprio così ed ecco perché siete qui, perché non avete più bisogno che vi risucchino l’energia. Ne avete bisogno per esprimere la vostra energia, ecco perché noi siamo qui.

Ecco, la passione dell’anima.  Percepite per un momento la passione della vostra anima individuale.(pausa)

Questo è ciò che determina la vostrarealtà. Si può affermare in molti modi diversi ed io vi ho appena fornito 4 affermazioni di base sulla passione e il desiderio dell’anima.   Si potrebbe formulare in molti modi diversi, ma si tratta di conoscersi, esprimersi, reintegrarsi e muoversi verso livelli mai realizzati prima.  Alcuni di voi potrebbero definire tutto ciò il Terzo Cerchio, la sovranità. Sì, sì con una piroetta e la piroetta è la Nuova Energia. 

A proposito, vi ricordate quando Tobias parlava del fatto che i Maestri stanno tornando? Al momento sulla Terra ci sono centinaia e centinaia di Maestri che hanno assunto una forma fisica e che si stanno connettendo con ognuno di voi. Se siete seduti qui e dite: “Sì, ma io sono nuovo qui. Adamus non sta parlando con me ” oh, e invece sì. Se siete seduti qui e dite: “Ma io non sono uno Shaumbra sveglio e intraprendente.  Resto sempre indietro qui” no, non è così.  Mi sto rivolgendo proprio ad ognuno di voi. A tutti, quindi…

Ecco, nella vostra vita questi elementi creano la realtà e fanno in modo che certe cose si manifestino. Torno alla nostra discussione della settimana scorsa durante la celebrazione del Nuovo Anno e una delle care Shaumbra si è fatta avanti. Beh, in effetti io le ho comandato di farsi avanti; lei voleva restare seduta.  Il tema era: “Adamus, cosa c’è di sbagliato nella mia vita? Ho perso il mio lavoro, ho perso le mie relazioni, i miei bambini, la mia autostima, le mie relazioni con gli altri, la mia carriera. Ho perso tutto. Che cosa c’è di sbagliato?” Niente, niente. 

Se fate un passo indietro e prendete in considerazione la passione, il desiderio o ciò che crea davvero la vostra realtà non è ciò che pensate, non sono quelle cose.  Ciò che lo crea sono questi profondi movimenti interiori di energia e nel caso di Jennifer - so che non ti dà fastidio se dico il tuo nome e in caso contrario beh, è troppo tardi - ma nel caso di Jennifer il tema era che lei doveva liberarsi di tutto…lei pensava di doversi liberare di tutto nella sua vita, buttare via tutto per liberarsi della sua umanità. Già prima, altre volte e in altre vite era rimasta intrappolata in questo meccanismo di avere troppo - troppo potere, troppo denaro, troppe relazioni – e ha detto: “Mai più.” E così è stato, così è stato.  Ha mantenuto la sua bellezza giusto per ricordarsi che anche lei è Dio, ma è stata sul punto di perdere anche quella; ha pensato che forse quella era l’ultima cosa che la separava dalla reale scoperta di questi temi, le passioni reali dell’anima.

Shaumbra, voi non avete bisogno di fare così, non ne avete proprio bisogno e invece alcuni di voi si sono permessi di toccare gli estremi per evolversi. Avete toccato gli estremi pensando che l’umanità non fa parte della spiritualità, e ciò non è per nulla vero. Loro…andrò là avanti per fare quest’affermazione.  (Adamus torna verso il palco)

Quando li riportate insieme, quando riunite il maschile/femminile, la luce e il buio, quando tornate a voi grazie a quest’incredibile flusso di energia, riportate insieme la vostra umanità e il vostro spirito. Si tratta di una dualità che vi siete permessi di sperimentare esattamente come la luce e il buio, il maschile/femminile. Voi non distruggete la vostra umanità per ottenere la spiritualità: voi li riunite di nuovo. Loro in realtà vogliono tornare insieme e ci sono parti di voi che possono non crederci ma, in effetti, vogliono riunirsi.

Ecco qui il caso di Jennifer che è davvero una creatrice brillante che ha buttato tutto fuori dalla sua vita e poi viene qua davanti e dice: “Che cosa sto facendo di sbagliato?” Assolutamente nulla. Tu sei creata una specie di vuoto, ti sei liberata del rumore e del caos e di tutto il resto in modo da poter avere del tempo per stare con te, cosa che forse è la più paurosa tra tutte – passare del tempo con te; dover affrontare te stessa e non per qualcosa di cattivo che hai fatto ma perché lo devi fare… beh, per completare il cerchio e una parte di te se n’è resa conto. Il gioco è finito, il gioco è finito, l’inseguimento è terminato.

Ciò v’incute terrore perché una parte di voi dice: “Bene, e ora? Cosa succederà?” Una parte di voi dice, “In effetti stavo piuttosto comoda in alcuni dei vecchi modi umani.” Ognuno di voi … beh, ci entro solo un po’, ma voi state attraendo energia proprio qui per manifestarla ed io la disegno come le linee irregolari che si manifestano prima.

Qui abbiamo la vostra realtà fisica – io la definisco (Adamus la aggiunge al disegno), quindi qua la vostra realtà fisica – e voi cercate di manifestarla e proprio ora state combattendo per farlo. Come abbiamo detto nella nostra ultima sessione, in questo stadio ci sono molte cose che interferiscono. Prima di tutto, a volte le vostre creazioni, le vostre manifestazioni non riescono proprio ad arrivare fino a qui, in questa realtà, sulla Terra. Si fermano da qualche parte qui (indica lo spazio vuoto), e ciò su cui vogliamo concentrarci è come farla arrivare qua (Terra), se è ciò che scegliete davvero.

Là fuori c’è molta confusione su come farlo accadere e su ciò che causa la creazione. Che cosa determina la tua realtà, Roger?

ROGER: L’emozione.

ADAMUS: L’emozione, sì. Sono lieto che non abbia detto: “I miei pensieri.”

Ora - qui potrebbe iniziare una discussione molto lunga - alcuni di voi dicono: “Sì, ma non sono i pensieri a creare la realtà?” Non molto bene, non molto.

Alcuni di voi hanno talmente paura dei loro pensieri, hanno tanta paura di pensare alle cose perché temono che… per un momento pensiamo al cancro. Voi non lo volete! No, perché potreste manifestarlo.  Beh, se foste così potenti allora perché non potete pensare a un milione di dollari e manifestarlo? Manifestate solo cose negative? No, no, no.

In generale i pensieri non sono molto – uso le parole di Cauldre – la mente ha un modo meschino di creare la realtà e non ci riesce molto bene. Avete frequentato tutti i corsi di controllo mentale? Andiamo, su. Avete frequentato corsi di affermazioni e concentrazione energetica – sono tutti molto mentali. É tutto mentale e forse alcuni saranno fortemente in disaccordo con me, ma anche essere in disaccordo profondo è mentale. Non essere per nulla d’accordo con me di solito non è una posizione vincente.

Avete frequentato i corsi sul pensiero e avete letto molto su cose come la legge di attrazione. Sì, le leggi di attrazione sono reali quando voi siete reali, ma molto spesso quelli che utilizzano questi principi sono molto nella mente.

I pensieri… non esiste creatività nella mente, proprio per nulla. La creatività non viene dalla mente. La mente non è mai stata programmata, costruita o disegnata da voi per essere creativa, quindi la creatività non viene dalla mente.

Da Dove Viene La Creatività

Beh, ci sono molte dicussioni: “Ma allora cosa crea la realtà?” Come ho detto prima le forse motrici che la guidano sono il desiderio, la passione … (Adamus scrive)

SHAUMBRA: La semplicità.

ADAMUS: … la gioia e la semplicità.

LINDA: Grazie.

ADAMUS: Queste cose creano… creano davvero la vostra realtà, solo che voi non se siete consapevoli. Questi sono i veri motivi o meglio le vere dinamiche che stanno dietro la creazione della vostra realtà.

Vi chiedo se potete aprire la porta di dietro; c’è aria stantia qui e tra un minuto sarete tutti morti. Vediamo di far entrare un po’ di aria fresca.

Dunque, i falsi motivi, le false dinamiche sono il punto in cui molte persone si sentono confuse. Quelle che al momento non stanno lavorando… (si rivolge a Linda che sta scrivendo) metti “false” …


LINDA: Dove lo vuoi?

ADAMUS: Proprio qua sopra. False …

LINDA: Forza.

ADAMUS: Forza … falsa.

LINDA: Falsa.

SHAUMBRA: E la prima è la forza.

ADAMUS: Ecco quindi queste false motivazioni che, di nuovo, arrivano dalla mente e non dal vero cuore. Si tratta di forze, si tratta di potere che si sforza, che fa uno sforzo.

Tutti voi lo riconoscete perché avete passato molto tempo - o magari lo fate ancora –a sforzarvi; voi usate la forza per creare la realtà, voi usate il potere per mantenere la vostra identità e per creare la realtà e fate sforzi -  questo è un sovrastrato ipnotico e un sistema di vecchie credenze terribile – vi sforzate.

Lo ripeto, per la maggior parte del tempo noi parliamo a tutti i livelli, eppure c’è ancora una parte della vostra umanità che crede di doversi sforzare per ottenere qualcosa. Alla fine della giornata vi date un’occhiata e dite: “Quanto sforzo ho fatto?” A quel punto vi date un voto – è stata una giornata buona, una giornata cattiva – in base allo sforzo fatto. Sarebbe quasi come dire al criceto che gira sulla ruota: “Quanti kilometri hai percorso oggi?” Neppure uno, nessuno.

Questi sono i vecchi modi - i modi molto vecchi per cercare di creare la realtà e non funzionano molto bene perché sono mentali, perché dentro non c’è desiderio, passione o gioia; perché non vi riportano a voi; perché non vi permettono di esprimervi e di espandervi davvero. Quelli sono modi di fare le cose molto da Vecchia Energia.

Noi qua cerchiamo di manifestare, di portare dentro le cose. Eccovi qui sulla Terra come umano (il pubblico ride mentre Adamus disegna di nuovo il punto con il cerchio intorno e le frecce, ma questa volta ha l’aspetto di un umano) che cerca di portare le energie nella sua realtà per determinare, creare manifestare ciò che sceglie.

Non funziona molto bene perché vi siete concentrati qui (indica la testa) – ora mi rivolgo a tutti gli umani perché sono tutti focalizzati qua – per le ragioni più disparate.  Di una abbiamo parlato la settimana scorsa: l’ipnosi di massa. Da quando riesco a ricordarmi, in un modo o nell’altro l’ipnosi di massa è sempre esistita. La sua origine risale ai tempi di Atlantide con l’alterazione della mente, con il tentativo di standardizzare la mente, tentativo che poi è passato in molte altre aree negative.

Ciò ha permesso alla mente umana, che a un certo punto si potrebbe dire fosse il servo dell’anima – e in ogni caso il servizio è una cosa molto buona – la mente era al servizio del divino interiore. Alterando la mente, di fondo la mente e il divino si sono separati; prima non c’era una vera separazione, ma proprio ciò ha causato la separazione e la capacità di ignorare il divino, anche se è proprio qui; ha causato il fatto che vi vedete come umani anche se il vostro divino è proprio qui. Il lavoro fatto ad Atlantide vi si è ritorto contro creando l’illusione della mente contro lo spirito e soprattutto questo strano fenomeno misterioso che si definisce la Ricerca. Vorrei che lo scrivessi. (si rivolge a Linda)

Tutto ciò non è accaduto in giorno – ci sono volute centinaia e migliaia di anni ad Atlantide – ma nel lavoro con la mente si è creata questa cosa definita: “Cerchiamo lo Spirito. Cerchiamo Dio o la risposta o qualsiasi cosa” e quella ricerca è stata programmata nella mente proprio come voi programmereste un computer per fare certe cose. La mente è stata programmata per cercare senza sosta, anche se il divino è proprio lì. C’è sempre stato e ci sarà sempre.

Ciò ha reso anche la mente raggiungibile dalle energie esterne. All’inizio la costruzione della mente da parte degli angeli fu tale per cui lei era sovrana, unica e impenetrabile come la vostra anima. Grazie a Dio non avete armeggiato con l’anima che è impenetrabile per le forze esterne; in altre parole niente può assumerne il controllo, nessuno ve la può rubare. Voi siete gli unici che posso nascondere la loro anima da voi stessi.

In ogni caso, ecco che … la mente fu resa accessibile, in altre parole influenzabile – soggetta a influenze. Per quanto mi ricordi, è sempre stato così.

Ecco che vi ritrovate questi massicci potenziali di sovrastrati ipnotici. Il mondo ne è pieno, alcuni sono deliberati e maligni; altri “solo perché” – qualcuno cerca di vendervi qualcosa, i membri della vostra famiglia cercano di mantenervi dentro la loro rete, come io la definisco, la rete karmica ancestrale. È difficile liberarsi di qualcuno che appartiene al vostro retaggio ancestrale. Vedete, voi tutti viaggiate insieme in gruppi; quando qualcuno se ne va, gli altri del gruppo lo percepiscono come un assalto o un insulto agli altri del gruppo. Non amano vedervi andar via. Volete capire davvero le persone intorno a voi – i vostri parenti, quelli con cui avete viaggiato per eoni di tempo? Andatevene, andatevene!

Vedo già i titoloni, “Gruppo di Culto Invita Tutti ad Abbandonare le Loro Famiglie.” Certo. Certo! Voi non…

LINDA: Non dire quella parola. Verrà fuori durante la perquisizione…

ADAMUS: Va bene, va bene! – abbiamo bisogno di un po’ di pubbliche relazioni, che le energie si muovano perché sono rimaste nascoste per troppo tempo Abbiate fiducia in voi.

Sì, lasciate le vostre famiglie No, non sto parlando di fare i bagagli e stasera lasciare i bambini senza cena. Ciò che sto dicendo è disconnettetevi da loro, perché al momento non potete amarli come potreste se vi liberaste dei vostri vecchi legami.

Non vi sto chiedendo di scappare da casa; vi sto dicendo restateci, ma abbandonate le vecchie identità. Avete dimenticato chi sono davvero, prima di tutto avete dimenticato la ragione per cui siete venuti qua e perché avete scelto un viaggio lungo migliaia di vite insieme con loro. Siete talmente abituati a loro da diventare compiacenti e quindi li considerate come membri della famiglia, come pezzi di un formaggio karmico, ma non è così. Loro sono molto più grandi e gloriosi. Immaginatevi solo che ci sia una corda che ci lega perché abbiamo vissuto insieme per molte, molte vite e quindi ci siamo abituati a quel modello. Quando tagliate quella corda, vi vedo come siete realmente e non come quel membro della famiglia che pensavo fossi.

Ora so che Linda sta diventano un po’ nervosa ma, in effetti, a un certo livello la maggior parte degli umani comprende questo concetto.

LINDA: Io lo capisco per me ma non amo I titoloni.

ADAMUS: Dovresti cominciare ad abituarti.

LINDA: Oh!

ADAMUS: Cari Shaumbra, torniamo al punto - siamo usciti dal seminato.

Le influenze ipnotiche – ne abbiamo parlato durante la riunione di fine anno – al momento sono attive in tutto il mondo massicce influenze ipnotiche che v’influenzano. Questa in parte è la ragione per cui accettate determinate realtà. La cosa interessante è che in un momento … in un momento potete liberarvene facendo una semplice scelta. Potete fare la scelta di non permettere che queste influenze ipnotiche esterne gestiscano, dirigano e controllino la vostra vita.

 Aspettate, però. Prima di fare quella scelta, prima di fare quel respiro profondo, a cosa state rinunciando? Quasi a tutto. In un certo senso a molto, perché è piacevole vivere dentro una modalità programmata – il programma di qualcun altro, non il vostro. E’ stato comodo non doversi assumere molte responsabilità nella vostra vita. Le cose accadevano e basta. Qual’è l’espressione che usano gli umani?

SHAUMBRA: La merda accade.

ADAMUS: Bene. Sì, è vero. È proprio così.

LINDA: Edith? Aspetta, aspetta. Com’era?

ADAMUS: La merda accade.

LINDA: Ohhh.

ADAMUS: Presumo si tratti di un modo contemporaneo di dire che il destino si è srotolato di fronte a me e quindi dovrò seguire quel percorso. La merda accade ma non è il solo percorso del destino; ce ne sono molti altri.  Dovreste assumervi la responsabilità di affermare che il destino non esiste. Dovreste assumervi la responsabilità di scegliere di nuovo, di scegliere le cose nella vostra vita. Dovreste assumervi la responsabilità delle critiche da parte degli altri, perché la vostra famiglia vi dice: “Perché non lo fai in questo modo?” – e vi dice cosa non va in voi e i vostri colleghi vi valutano e sapete, a volte risulta più facile rimanere nella scatola e seguire la corrente.

Io sfiderò molti di voi - non tutti ma molti - perché vi siete impigriti. Oggi, prima ancora che parlassi sapevate di poter fare una scelta e uscire dall’ipnosi, l’ipnosi della coscienza di massa. Lo sapevate da anni ma non avete fatto nulla, vero? Prima di tutto perché ci avete pensato su troppo. Avete valutato, avete cercato di dissezionare e poi siete caduti sulla faccia. Avete cercato di dire: “Beh, che cos’è l’ipnosi? Quanto m’influenza? Se la mollo, cosa succederà? Che cosa la sostituirà?” Vedete? Siete appena diventati mentali e ve ne siete dimenticati.

Non l’avete fatto ed eccovi qua e anch’io sono qui di nuovo, un messaggero che ricorda ai messaggeri. Non dovete più sopravvivere: oggi potete fare una scelta – prima di uscire da quella porta e prima che spegniamo i computer, scegliete di non accettarla più.  E sapete una cosa? Poiché quest’affermazione in genere scaturisce da un luogo di allineamento con il desiderio, la passione, la gioia e la semplicità, sarà così.

Ecco, non dovete più resistere. Oggi potete fare una scelta - -prima di uscire dalla porta, prima di spegnere i vostri computers – scegliete di non accettarla più e visto che questa scelta arriva da un luogo di allineamento con il Voi dell’anima, vi rimetterà in equilibrio, rimodulerà la vostra coscienza e quindi attirerete energie del tutto diverse che vi sosterranno nel creare la vostra realtà e non sarete più soggetti all’ipnosi.  Sarete liberi, ma essere liberi potrebbe spaventarvi molto. Chiedete a chi è stato in prigione per 25 anni o più: può essere fare davvero paura.

Cari, cari, cari, cari Shaumbra, voistate creando la vostra realtà. 

Che Cosa Volete?

Dimmi, Kathleen, che cosa vuoi? Che cosa vuoi?    
KATHLEEN: Esprimermi in modo gioioso.

ADAMUS: Esprimerti in modo gioioso. Okay, grande.  Lex, che cosa vuoi?

LEX: In questo momento, nulla.

ADAMUS: É ciò che otterrai. Non male. Deb … Deb Phenicie, che cosa vuoi?  Che cosa vuoi?

DEB: Chiarezza.

ADAMUS: Chiarezza. Okay. Le trascrivo per chi ci guarda. Noi vogliamo chiarezza. Non vogliamo nulla. Vogliamo un‘espressione gioiosa. Giusto, Kathleen?

KATHLEEN: Sì.

ADAMUS: Espressione gioiosa. Qui metterò… Cauldre mi sta dando… sì, va bene, qui scrivo qui dietro PCC (“Per Che Cosa?”) Seguitemi per un attimo.

LINDA: Uh, certo.

ADAMUS: Bene e … Sart, che cosa vuoi?

SART: Ciao. Ora vorrei una nuova auto, ne ho solo 7.

ADAMUS: Un’auto nuova, un’auto nuova... solo 7. Voglio solo… che per un attimo la comprensione di Shaumbra entri nella tua vita.

Ok, per ora basta. La mia opinione è che Kathleen, no, tu non vuoi davvero l’espressione gioiosa. La mia opinione è, Lex, che tu in realtà voglia qualcosa e la mia opinione è, Deb, che tu non voglia davvero la chiarezza. Non la vuoi e …Sart, tu vuoi un’auto nuova.

Dico questo … sono lieto che possiamo divertirci insieme perché voglio che ognuno di voi oggi – oggi, non domani ma oggi – che cosa volete? Che cosa vuoi, Ralph? 
RALPH: Una nuova vita.

ADAMUS: Una nuova vita. Attenzione a ciò che chiedi. Io aggiungerei una nuova vita nello stesso...

RALPH: Corpo.

ADAMUS: … realtà fisica, perchè vedo che sta arrivando, Ralph e…         
La mia opinione quindi è che no, non vuoi la chiarezza. No, In realtà non vuoi nulla. Veramente tu ed io parliamo molto e la tua lista è la più lunga di tutti gli altri. Per quanto riguarda l’espressione gioiosa... non so. Non credo proprio e sai perchè? Perchè se la volessi davvero l’avresti già, proprio in questo momento.

Vi state masturbando a livello mentale o meglio, se mi passate qualche termine di slang volgare, vi state raccontando tante belle cazzate. Tu dici di volere una nuova vita ma no, non è vero altrimenti l’avresti, Ralph, l’avresti eccome. Tu la sogni ed è un sogno seducente, ma se la volessi davvero ce l’avresti.

Per quelli tra voi che dicono di volere l’illuminazione no, no, no, no, no e no. Provo un po’ di compassione per voi ricercatori dell’illuminazione perché siete così sensibili alla programmazione. La ricerca. Da quanto tempo siete alla ricerca dell’illuminazione e da quanto tempo è proprio di fronte a voi? Eppure continuate a cercare quindi no, in realtà non la volete, solo che vi piace sognarla, vi piace sedurvi e lasciarvi sedurre dall’idea. Stai giocando un gioco, Deb, come tutti gli altri.

(Adamus si rivolge a Deb, con cui aveva già parlato a Capodanno) Noi avevamo parlato, avevamo avuto una bella conversazione e per entrambi la settimana successiva è stata interessante. Ultimamente, in parecchie occasioni ti sei arrabbiata con me ma dentro di te, Deb, si sta risvegliando qualcosa che ti fa dire: “Io Sono Quella Che Sono!” e non solo dalla testa, non solo a memoria ma ti stai rendendo conto dei giochi che gli umani fanno. Prima devi considerare i tuoi e poi come risultato, cara Deb, i giochi - tu sarai un’insegnante e una brillante docente - i giochi che fanno le persone. Tu capirai il dolore del far parte di un gioco che tutti fanno. Tutti ci giocano, tu non sei la sola ma sei quella che cerca di venirne fuori. Quando si ferma la giostra? Quando finisce il gioco? Ti ringrazio per esserti alzata perché una parte di te sta dicendo: “Adesso basta” e una parte di te sta dicendo: “Ma era molto divertente. Davvero divertente.”

Se la voleste davvero - sto parlando della vostra salute; sto parlando di quelli tra voi che stanno sbiadendo verso i reami più vicini e dicono: “Oh, io devo essere diverso perché voglio davvero vivere.” No, non è così, altrimenti lo stareste facendo. É un’affermazione cruda, è un’affermazione forte e molto vera perché voi siete creatori e se lo voleste davvero, starebbe già accadendo. Per voi prendervela con chiunque altro o con qualsiasi altra cosa – dall’acqua che bevete all’aria che respirate, ai pensieri che sono tossici per il vostro essere – per voi prendervela con qualcos’altro è una bugia, è falsità bella e buona. Bonnie, se lo volessi davvero l’avresti, l’avresti e anche tutti voi – l’avreste. (pausa)         

Quando facciamo le nostre lunghe, lunghe chiacchierate non ditemi più ciò che volete ma piuttosto come volete manifestarlo. Raccontatemi come volete renderlo reale e come s’incastra nel desiderio, nella passione, nella gioia e nella semplicità e io vi sosterrò, tutti noi vi sosterremo e accadrà. Accadrà.Porto tutto a galla – come siamo messi col tempo?

LINDA: Sono solo le 16:20. Puoi parlare per altri 40 minuti prima che qualcuno si metta ad urlare.

ADAMUS: Non so se avremo bisogno di tutto questo tempo. Vi dico questo perché sta accedendo un fenomeno interessante. Posso avere le mie palle?

LINDA: (ridendo) Entrambe?

ADAMUS: Per ora solo una.

LINDA: Te le passo?

ADAMUS: Sì. Ho chiesto a Linda di…

LINDA: Mi hai chiesto di tenere in mano le tue palle?

ADAMUS: Ieri ho chiesto a Linda di fare una scappata in città per acquistare un supporto alla discussione di oggi senza dare a lei o a Cauldre il beneficio del dubbio su ciò che avremmo fatto con le mie palle.

LINDA: É una palla rossa.



La Nuova Energia

ADAMUS: Al momento sta accadendo un fenomeno interessante che porta la nostra discussione a un determinato punto. Esiste questo elemento della Nuova Energia che è pronto per entrare, in effetti è qui proprio ora.

La Nuova Energia è qui, sta aspettando. E’ reale, non è solo un concetto come per eoni di tempo. In un modo o nell’altro era stata profetizzata con il nome della Seconda Venuta.  Se n’è parlato, è stato… siete venuti in altre vite pensando che fosse già presente, anticipandola, preparandovi, parlando della nuova era, dei nuovi tempi. Ora è qui rappresentata dalla mia palla. (Adamus getta la palla tra il pubblico) Prendine un’altra.

Ora passate in giro le palle, magari buttatevele. Divertitevi un po’, questa non è una classe normale, faremo un po’ di chiasso. Ho molte palle da Nuova Energia.

LINDA: Certo che le hai! (tira fuori altre palle)

ADAMUS: Passatele in giro e giocateci.  

Allora, cari Shaumbra, è qui proprio ora, è pronta per entrare. La domanda è siete pronti? Siete pronti?  La Nuova Energia è molto diversa dalla Vecchia Energia. La vecchia Energia… la Vecchia Energia (qualcuno viene colpito dalla palla e urla “Ahi!” Adamus ridacchia) … vedete, la Nuova Energia a volta fa male! Ha un aspetto molto innocente ma fa male, quando entra in collisione con le credenze della Vecchia Energia. Può far davvero male.

La Vecchia Energia è stata creata dal desiderio dell’anima di tornare a sé stessa, un giorno.  La Nuova Energia è il risultato del ritorno al Sé.  (il pubblico continua a giocare con le palle) Calmiamoci un attimo, vorrei che afferraste bene il punto.

La Vecchia Energia era il risultato di quest’intenso desiderio di ritornare al Sé, di essere di nuovo integri - come dire – che il processo di fusione avvenisse all’interno del Sé. Quando questo processo di fusione avviene – o per meglio dire inizia ad avvenire – non avete più bisogno del maschile/femminile, della luce/buio. Voi non fondete di nuovo questi due (indica i due triangoli) per ottenere qualcosa del genere. (Adamus disegna un quadrato formato dai due triangoli) 

Non avrete più un maschile/femminile separati, una luce/buio separati, un umano/spirito separato. Voi non riportate indietro il Dio e la Dea per poi andarvene in giro nella dualità. Entrambi spariscono, evaporano. L’illusione se ne va del tutto. Voi smetterete di parlare di riportare indietro l’energia della Dea – è così anni ’70 e smetterete di parlare di portare la luce al mondo - fa tanto assistente sociale e poi la smetterete di parlare di incontrare il vostro sé superiore perché il Sé superiore proprio non esiste. Ci siete solo voi, solo voi.

Non avrete più bisogno di questa discussione dualistica, dei dibattiti filosofici, delle religioni – oh, le religioni smetteranno di esistere quando vi renderete conto che la separazione non esiste. La salvezza e la redenzione non esistono: esiste solo la consapevolezza.

Quando questi due elementi si riuniranno non saranno più 2 o 4 o 10, quando non ci sarà più bisogno di luce/buio, maschile/femminile, buono/cattivo è questo che crea la Nuova Energia, proprio questo.

È ovvio che sia diversa dalla Vecchia Energia. La Vecchia Energia era il risultato del desiderio di tornare a sé stessi, era il combustibile per missili che avete usato per tornare a voi.  Quando quel processo comincia, anche al livello più minuscolo, crea Nuova Energia.

Da dove pensavate venisse la Nuova Energia? Da Dio? Dio non ne ha la più pallida idea. Davvero! Dio è Vecchia Energia … e non sono piovuti fulmini dal cielo.

LINDA: Oh, c’è un titolone per te.

ADAMUS: Dio deve esserci. Dio per sua natura intrinseca - smettiamola di riferirci a lui come lui o lei – per sua natura Dio è Vecchia Energia.  Voi - poiché voi siete Vecchia Energia quindi Dio è Vecchia Energia.

Lo Spirito vi ha fornito questa sovranità. Lo Spirito ha creato la sua stessa separazione e cosa credete stia accadendo ora alla Spirito? La fusione, si rifonde in voi. Lo Spirito torna a casa da voi. Voi non tornate a casa dallo Spirito perché lo Spirito non esiste più nel modo in cui lo conoscevate, nel modo in cui era.

Wow! Facciamo un bel respiro, tutti insieme.(pausa) Non penso che l’altro gruppo cui stavo pensando, non credo proprio che avrebbero capito tutto ciò. Penso invece che sarebbero scappati di nuovo su per le montagne a meditare.  Voi – voi volete fare l’esperienza.

Lo Spirito è Vecchia Energia perché siete stati concepiti nella Vecchia Energia e quindi lo Spirito è ma quando vi arrivate a conoscervi, integri e completi, neppure lo Spirito è più Vecchia Energia. Lo Spirito e voi ricorderete sempre da dove siete venuti, ricorderete sempre il viaggio che vi ha portato qui. Non sarà mai dimenticato né cancellato. Voi ricorderete con grande gioia ogni momento difficile, ogni momento meraviglioso di ogni vita che avete mai vissuto e vi domanderete perché durante il cammino non vi siete permessi di ricordare.  Perché avete creato la separazione. Direte, visto che ve l’ho già sentito dire: “Perché non mi sono concesso di ricordare almeno qualcosa che avrebbe reso il mio viaggio molto più semplice?” Beh in realtà ve lo siete concesso… ma forse non abbastanza.

La Nuova Energia si crea quando tornate a voi, quando non siete più separati, quando non siete più a pezzi.  Quando vi riunite ciò crea questa cosa definita Nuova Energia. Per un po’ risentirete ancora delle influenze della Vecchia Energia che giocherà un ruolo importante nelle vostre vite perché è presente nel mondo intorno a voi; si trova negli aspetti che non avete ancora integrato; in alcune delle illusioni e delle credenze sulla separazione. É ancora presente ma ora nella vostra vita ci sarà questa cosa chiamata Nuova Energia e lei è qui, proprio adesso.

Io la rappresento come una palla rossa - il Crimson Circle - la rappresento come qualcosa che potete tenere in mano e percepire e toccare per un attimo. Non è proprio così e non cominciate a dire a tutti che devono avere una palla rossa; io qui la uso per arrivare al punto.

La Nuova Energia è così diversa dalla Vecchia perché non è vibratoria. La vibrazione era la resistenza di due parti che creava la realtà - di nuovo le due parti: maschile /femminile, buono/cattivo e tutto il resto di quella dualità - vibrazione. Ciò creava la Vecchia Energia.

La Nuova Energia è l’espansione - in tutte le direzioni nello stesso momento - attraverso il tempo e lo spazio.  La Nuova Energia non è limitata, non si può limitare agli elementi di tempo e spazio; la si può usare nel contesto di tempo e spazio, in altre parole, ora.  Si può usare, ma - cerco di non essere troppo esoterico – ma non si può limitare.  Non cercate mai di limitare la Nuova Energia che si trova dentro di voi e nella vostra vita.  Vorrete osservarla perché è molto, molto diversa e vi sembrerà strana ed estranea.

Vi ricordate la brillante dissertazione di Tobias sui 4 elementi, le 4 palline? Vi ricordate che parlava di una pallina chiara, di una scura e di una neutra/bianca che rappresentava la dualità? Poi entra una nuova pallina, un elemento nuovo, una pallina trasparente come il cristallo. Che cosa accade? La luce e il buio, che si sono sempre odiati, che hanno sempre combattuto e che si sono scambiati i posti, di colpo hanno fatto gruppo cercando di buttare fuori dalla realtà la pallina trasparente, cristallina. Questa strana, strana coppia per un po’ ha unito le forze.

Ci saranno dei momenti in cui anche voi vi sentirete così perché una parte di voi, proprio qui (la mente) non capirà e quindi si sentirà del tutto straniera e diversa e ci saranno dei momenti in cui la confonderete con l’ipnosi.  Direte: “Oggi mi sento qualcosa di diverso.”  Linda lo dice spesso: “Lo sento, è un giorno strano.” La mente dice: “Ora, è l’ipnosi di cui ha parlato Adamus o si tratta di Nuova Energia?” O meglio ancora: “Adamus ci sta ipnotizzando?” Voi lo direte e prima che la giornata sia finita qualcuno lo dirà o forse l’ha già fatto.

Sapete una cosa? È una domanda molto semplice cui rispondere per voi stessi – è una vostra scelta. È una vostra scelta. Volete che sia ipnosi? Oppure volete che sia Nuova Energia?

In ogni caso, ogni influenza ipnotica è solo energia, solo energia. Se qualcuno emette … ultimamente ho parlato delle guerre di Dio che stanno avvenendo nei cieli non molto raffinati, nei reami vicini alla Terra.  Queste religioni combattono e inviano o trasmettono le loro energie qui sulla Terra. Al momento c’è molta ipnosi in giro, ma è solo energia. Voi non siete stupidi e non siete incapaci. Trasmutate quell’energia, trasmutate quell’ipnosi in semplice energia che sia al vostro servizio, che vi aiuti a portarla nella vostra realtà.

Potete farlo con tutto – ipnosi oppure persone che vi assalgono a parole o a livello fisico. Voi potete prendere quell’energia e trasmutarla, persino un semplice colpo sulla spalla. È solo energia, David lo sa bene. Lui la respira dentro e non si sente più colpito: è solo energia. 

La VOSTRA Nuova Energia

Torniamo al punto. Voi avete creato la Nuova Energia perché vi siete contemplati e vi siete permessi di tornare a voi stessi. Ciò di per sé ha creato Nuova Energia. È vostra; l’avete creata voi e ora è molto personale e solo per voi, anche se andrete fuori nel resto della creazione perché non potrete mai possedere ciò che create.

Voi potete usare ciò che create, potete amarlo e provare una grande passione per le vostre creazioni, ma non potrete mai possederle. Prima o poi vorranno esprimersi com’è loro diritto, prima o poi l’energia deve fluire. La cosa più meravigliosa da parte del creatore originale, dello Spirito è stata quella di concedervi l’assoluta volontà divina – non mi piace la parola libero arbitrio; volontà divina: “Esci e scopri te stesso.”

La Nuova Energia entra nella vostra vita e la impacchettiamo qui. La Nuova Energia sta entrando nella vostra vita e ha un aspetto diverso e un sapore diverso però è voi, è voi e questa è la cosa importante. Non arriva da Dio, non arriva da me e neppure da David McMaster. E’ vostra: osservatela, giocateci e uscite dalla testa.

Ecco perché ultimamente risulto così enfatico sul tema sensazioni e passioni dell’anima. Uscite dalla mente perché lei non capirà. Ecco perché vi ho chiesto di smettere di usare le parole, perché quelle vengono dalla mente e la vostra relazione, la vostra comprensione della vostra Nuova Energia non verrà da qui, (la testa) bensì da qui (il cuore) e quindi sarà semplice.

A causa della programmazione e della storia si manifesterà la tendenza a volerla dissezionare, analizzare e descrivere. Per favore, non fatelo. Tenderete a… stasera alcuni di voi scriveranno in bacheca: “Ho scoperto la Nuova Energa, ecco com’è.” No. Non volete cercare di descriverla, voi volete farne l’esperienza.Non volete cercare di dire alla persona di fianco a voi come ottenere la sua, perchè tornereste subito alle dinamiche della Vecchi Energia. Non volete essere i primi, non è una corsa verso la Nuova Energia. In altre parole non volete quella cosa egoica per cui: “Ci arrivo prima di te.” Il primo all’arrivo.

Si tratta di un’esperienza assolutamente personale che supera le parole. E’ un’esperienza sacra, un’esperienza d’amore, quella che definireste un’esperienza sessuale e non sto parlando dei vostri organi riproduttivi; parlo di una pura esperienza sessuale che arriva davvero dal cuore.  Quando il maschile/femminile s’innamorano di nuovo e si permettono… si permettono di non dover mantenere le loro identità individuali e separate, quello è amore.

Okay, ora puoi tenere la palla.

LINDA: Oh, baby.


Usare la Nuova Energia

ADAMUS: Cari Shaumbra, un elemento integrale di Nuova Energia nella vostra vita. In questo momento comunque è tutt’intorno a voi. Voi l’avete creata e quindi dite: “Ma come la applico? Che ci faccio?  Qual è il prossimo passo?” Respirate, ecco cosa fate. Respirate.

La Nuova Energia, la vostra Nuova Energia è priva di tempo e di spazio. Molti di voi hanno riflettuto e alcuni hanno anche fatto ricerche sia scientifiche sia psichiche su tempo e spazio - è una discussione affascinante ma sbagliata, perché considerate il tempo e lo spazio in modo piuttosto lineare.

Voi dite: “Caro Tobias” o caro Adamus, cari tutti. Voi dite: “Non accade tutto nello stesso momento?” No. No, veramente no e poi dite: “Ma non dovrei essere in grado di viaggiare indietro nel tempo? Non dovrei essere in grado di tornare indietro e influenzarmi nel passato?” Tutto ciò è mentale e lineare, quindi non funzionerà. Voi potete trascendere tempo e spazio, ma non come pensate voi.

Voi dite: “Voglio andare nel futuro a vedere cosa succederà, voglio vedere come sarà tra 10 anni, voglio sapere come andrà la borsa.” Oh, ammettetelo, lo fate, volete sapere cosa accadrà ma non potete arrivarci da qui perché partite dal presupposto della linearità e state ancora cercando di essere molto umani.

La Nuova Energia ha bisogno di essere senza tempo né spazio, non può accettare i limiti dell’esistenza lineare. In altre parole, non cominciate a programmare, non createvi obiettivi e soprattutto non fate congetture su ciò che avverrà domani.

La vera Nuova Energia avviene nel momento. Questo momento – adesso divento un po’esoterico – ma questo momento è senza tempo né spazio. Questo momento, ogni momento della vostra vita non ha bisogno di tempo né spazio. Ciò non significa che ora sperimenterete tutto ciò che la vostra anima sperimenterà tutto nello stesso momento. Ciò significa, nelle grandi parole di Tobias, che non importa. Non importa proprio. In questo momento non importa cosa è successo ieri o cosa succederà domani. Non importa più.

Moltissimo del viaggio umano è stato creato proprio da questo bisogno impellente di linearità. In altre parole: “Che cosa succederà domani?” Ciò che faccio oggi determina il domani – fuori dalla porta. Se volete sperimentarvi, se volete sperimentare il vostro sé più profondo da cui davvero non siete mai stati separati, ciò avviene in questo momento.

Voi state aspettando cosa, il 2012? Non Shaumbra. Voi aspettate finché finite quel progetto, finché non vi trasferite in una città diversa, finché non arriva un Maestro e vi parla, finché non perdete un po’ di peso e quindi aspettate, aspettate, e poi aspettate ancora. Tutto ciò spinge via la Nuova Energia, perché anche la Nuova Energia aspetterà.

Il gioco dell’attesa che io chiamo anche il gioco del destino - “Devo aspettare di vedere che cosa mi succederà. Devo aspettare finchè non finisco questa cosa.” Basta, basta. Succede proprio adesso, Non m’interessa quanto pensate di essere pazzi, quante cose cattive avete fatto, quante pessime abitudini avete, quante volte avete fallito. Sapete quanti fallimenti ho vissuto prima di diventare un Maestro? Solo uno, solo uno.

Questa è un’affermazione vera, perché ultimamente nulla è davvero un fallimento. Il mio fallimento fu che ci ho messo fin troppo a capire come uscire dalla mia prigione, dal mio cristallo e invece la risposta era sempre stata lì ma, come molti di voi, stavo giocando quel gioco, stavo facendo il gioco del “Come esco da qui?” piuttosto che uscire e basta.

Torniamo al punto. Ora è il momento – proprio adesso, oltre tempo e spazio, oltre ogni attesa, proprio ora – per avere quella connessione assoluta con voi stessi, per portare dentro la Nuova Energia, per entrare nelle sensazioni e fuori dalla mente.   Non aspettate un altro secondo, è proprio qui e proprio ora.

Andare Avanti

Nella prossima sessione proseguiremo le nostre discussioni sul lavoro con la Nuova Energia, ma ora voglio dire un paio di cose. Per amore delle discussioni, che possono tendere a diventare molto mentali, chiederò il permesso in modo che io, Adamus, alcuni di quelli Crimson Council e alcuni dei Maestri che sono tornati sulla Terra per lavorare con voi in un’energia di fondo, in un flusso di coscienza di fondo, chiederò il permesso di usare le parole e lavorare con una coscienza molto dinamica o con le sensazioni.

In altre parole, accadranno cose che non diremo. Entreranno energie che non passano solo attraverso la voce di Cauldre. Porteremo dentro un intero fiume di coscienza che vi aiuti a capire, che aiuti ognuno di voi a capire mentre entriamo in alcuni di quelli che potrebbero essere concetti molto mentali, che vi aiuti, vi sostenga e vi renda più facile non diventare mentali, non andare nella testa e non usare troppo la testa su tutto questo. Vi chiediamo il permesso di farlo o almeno rendervi consapevoli di ciò che sta accadendo.

Vi prometto che noi non useremo mai le tecniche d’ipnosi, non l’abbiamo mai fatto.  Ecco perché, come abbiamo spiegato di recente a un altro gruppo, a volte il messaggio sembra diverso. A volte il messaggio vi fa sentire un po’ frustrati, perché siete abituati a ricevere molto “zucchero” con i vostri messaggi. I messaggi ipnotici contengono molte energie seducenti interessanti ed è proprio questo che vi mantiene incollati per ore e ore davanti alla televisione per poi chiedervi: “Che cosa ci faccio seduto qui?” Ecco cosa v’invita a tornare nel gioco; ecco cosa a volte vi mantiene connessi con la vostra famiglia e con quelli che sono stati i vostri compagni.

Ora siete divorziati e dite: “Ma sono ancora nella mia vita.” Certo, c’è un’energia ipnotica che agisce, ma noi non la useremo e a volte vorreste che lo facessimo ma non succederà e con i messaggi andremo dritti al cuore e alle sensazioni, ma non vogliamo usare l’ipnosi. Non ce n’è bisogno.

Certo, proseguiremo la nostra chiacchierata sulla Nuova Energia. Vi chiedo di andare avanti con il compito a casa - parlate con noi senza parole - ma ora potete espandere questo modo ai vostri animali domestici e alle persone con cui vivete e collaborate.  Parlate senza parole - nessuna manipolazione, ma io so che non la usereste comunque - perché parlare senza usare le parole vi riporterà in contatto con voi stessi e quindi trascenderete l’illusione della separazione.

Più lo fate, più ne trarrete soddisfazioni e a noi risulterà più facile comunicare in gruppi come questo anche quelli che potrebbero apparire come messaggi molto complessi. In effetti non lo sono, ma potrebbero sembrare complessi e noi proseguiremo con le nostre discussioni.

È una gioia e un onore essere in grado di fare queste discussioni con voi e riuscire a raggiungere quella profondità.

Sono deliziato in particolare che, nella maggior parte dei casi, non sia più necessario da parte nostra un gran lavoro di elaborazione. Per un po’ è stato un bene, ne avevate bisogno, avevate bisogno di sapere che siete assolutamente amati e adesso possiamo fare il lavoro insieme.  Possiamo provare la gioia e l’esperienza della Nuova Energia, e questo è ciò che desidera l’anima.

Ci ritroveremo il mese prossimo, ma nel frattempo proseguiranno i nostri soliti e frequenti incontri sulla Nuova Terra, negli altri reami.

Continuate a tenere traccia dei vostri sogni.  Lo so, Shaumbra, siete così tosti con la parte che riguarda i compiti a casa, ma vi sto chiedendo davvero poco. Continuate a trascrivere i sogni, tenete un diario perchè i vostri sogni non sono ciò che pensate siano. Non sono solo sogni e il modo interpretate i vostri sogni o il modo in cui entrano in questa realtà sta cambiando. Non ne avete tenuto conto perché pensavate fossero solo una serie pazza di simboli, ma i sogni sono molto reali e il vostro modo di comprenderli sta cambiando. Se tenete un diario o li trascrivete, molto presto scoprirete che i vostri sogni non sono diversi dal vostro stato di veglia e comincerete a capire cosa intendo quando dico che diventate senza spazio né tempo. Ecco cosa ha capito il Maestro - senza spazio e senza tempo. Non importa, IO Sono Quello che Sono e questo è ciò che conta. 


Il Compito A Casa

La prossima volta che ci ritroveremo per la nostra riunione pre-San Valentino chiederò a ognuno di voi di vestirsi bene.  Non si tratta di vestirsi come se andaste al mercatino delle pulci la domenica mattina.

LINDA: Domenica mattina al mercatino delle pulci?!

ADAMUS: Cari amici, per favore, il compito per la prossima volta per favore vestitevi bene e poi vi spiegherò il perché.

Detto questo, per favore sappiate che tutto è bene in tutta la creazione e quindi anche voi siete Dio ed Io Sono Adamus del Dominio Sovrano.

E così è.