SHOUD 07: “Il Dilemma della Libertà ”

IL MATERIALE DEL CRIMSON CIRCLE

La Serie [NEXT]

SHOUD 7: “Il Dilemma della Libertà ” con Adamus canalizzato da G. Hoppe

presentato al Crimson Circle il 5 febbraio 2011

www.crimsoncircle.com

Io Sono Quello che Sono.

Io Sono Quello che Sono, ma chi sono? Che bella domanda, proprio bella.

Chi sono? Sono Cauldre, meglio conosciuto come Geoffrey Hoppe che recita? Lui non reciterebbe mai così.

Chi sono? Bella domanda. Sono Saint-Germain? Alcuni di voi che in passato hanno lavorato con Saint-Germain ne dubitano, lo mettono in dubbio. Sono Adamus?Chi sono? Sono Linda? In alcuni giorni si.

Cari Shaumbra, Io Sono Quello che Sono. Io sono Adamus, io sono Saint-Germain, io sono Geoffrey e Linda e ognuno di voi. Io sono il vostro futuro; voi mi avete chiamato e quindi sono arrivato da un tempo lontano, un tempo dentro un futuro potenziale e non in una navicella di metallo ma forse dentro la luce. Forse, solo forse.

Io sono il vostro passato, in parte perché vi ho conosciuto prima e in parte perché vi conosco e conosco il vostro passato. Conosco questi aspetti e le incarnazioni, quindi sono il vostro passato e quella è la cosa più tosta.

Io sono i vostri sogni, i vostri dubbi, sono le vostre paure: sono voi. (si ferma a guardare qualcuno che sta disegnando su un blocco) Hmm, bello. Posso farlo vedere? Sì, un piccolo uovo rotto - davvero speciale, mi piace molto.

Io sono voi. Io sono Shaumbra. Io sono l'energia, io sono la coscienza di quelli che in tutto il mondo in questo momento si stanno svegliando e cercano una risposta diversa. Certo, io sono Adamus e io sono Saint-Germain ma sopra ogni altra cosa, sono ognuno di voi perché quando lo studente chiama il maestro dentro di voi fa un passo avanti.
 
Io sono voi, io sono le parole che sentite nella vostra testa ma di cui non siete del tutto sicuri. Io sono la vostra intuizione e in ogni caso attingo da lì. Io sono i potenziali futuri, io sono quel passato che continua a darvi la caccia. Io Sono Quello che Sono e sono qui per ognuno di voi, a ogni passo del cammino.

Questo gruppo è davvero insolito - quelli che sono qui oggi, quelli che ci ascoltano o che leggeranno questo materiale in un secondo momento - siete un gruppo insolito perché sapete che cosa volete ma poi tutto diventa indistinto, confuso e tetro. Voi sapete esattamente dove state andando - dentro di voi, nella vostra sovranità, nella vostra indipendenza - ma a volte lungo il percorso tutto si fa confuso e vi travolge, quindi avete invocato voi stessi sotto forma di un Maestro Asceso… non è che questo termine mi piaccia molto.  Vi siete invocati sotto forma di un altro umano che permetterà che abbia luogo questo processo definito messaggi o canalizzazioni, ma come sapete siete voi: siete sempre voi.

Alcuni di voi si chiedono: chi è questo essere che vi sta di fronte? È una maschera? È un gioco? In parte sì. In parte perché, vedete, voi avete le risposte solo che non vi fidate di loro e vi ritrovate confusi da tutte queste voci, i vostri stessi aspetti che giocano con voi, vi confondono e quindi invocate un umano che faccia questa cosa che definite canalizzazione, ma realtà si tratta di voi.

In fondo in fondo, non avete bisogno di tutto questo. Sotto sotto non sarà così per sempre perché sarete voi quelli che si siederanno qui, sarete voi quelli che si metteranno in piedi di fronte a un gruppo parleranno e lo farete con la vostra stessa voce, partendo dalla vostra stessa saggezza. Fa un po’ paura, fa un po' paura, vero? Se vi permettete di essere nel momento ahmyo, se lo respirate dentro e lo sentite - non avrete paura. Le risposte sono già presenti ed è solo quando un umano riesce a uscire dal dubbio, quando l'umano smette di aver bisogno di questo tipo di prestazione - che definirei questo tipo di riassicurazione - allora sarete in grado di farlo.

Quello sarà un giorno che gli angeli celebreranno e lo faranno perché a quel punto non dovrò più starmene qui in giro così spesso e celebreranno perché ciò significa che l'umanità ha fatto un grande passo avanti. In realtà l'umanità potrà fidarsi di un altro umano, potrà capire come un umano non ha bisogno di essere pieno di difetti e paure: un umano può essere divino e umano allo stesso tempo, camminando sulla faccia della Terra.

Quando lo studente chiama, il maestro interiore fa un passo avanti. Io non sono il maestro, sono un semplice attore. Sono un semplice attore - recito le vostre parole, manifesto le vostre paure, recito la vostra stessa preziosità -questo è tutto. Sono solo un attore che si veste come un cowboy (si mette in posa per la macchina fotografica) quindi sì, sì… è d'obbligo la fotografia. Grazie, grazie.

La Spiritualità Interattiva

Cari Shaumbra, ciò che abbiamo qui è qualcosa di speciale: la spiritualità interattiva (ruba il cappello a qualcuno) Sembra che mi calzi bene, vero? La spiritualità interattiva è una cosa diversa, perché la maggior parte degli umani è ancora abituata ad andare ad ascoltare qualcuno che predica oppure un canalizzatore con gli occhi chiusi: sono abituati ad ascoltare e basta.  Qui invece c'è l'interazione, perché si tratta del vostro spettacolo: è la vostra vita, è la vostra esperienza e alcune persone non riescono proprio ad accettarlo e infatti la mettono in dubbio. “Beh, non dovrebbero essere spirituali? Non dovrebbero continuare a cantare la OM e le altre litanie o comunque pagare un certo tributo di rispetto a un qualche essere lassù?” Proprio per niente e tutto ciò è interattivo. Come vi ho detto prima, voi siete pirati spirituali.  Arrgh! Arrgh! Yes, yes. Arrgh! Grazie. (rende il cappello) Grazie.

Cari Shaumbra, sì, come abbiamo imparato il mese scorso, là fuori ci sono persone e gruppi a cui non piacciamo: sentono che gli umani dovrebbero avere delle regole ed essere riverenti mettendo in atto la loro forma di adorazione. Non riescono proprio a capire come mai un gruppo di umani possa non avere alcuna legge e per loro al momento ciò non funziona, mentre per voi funziona benissimo. Oh, a volte è un po' di caotico - sia che si tratti di un incontro come questo in forma umana o un incontro dall'altra parte, a volte tutto diventa un po' caotico ma questa è una buona cosa: vi permettete di esprimere le vostre frustrazioni e le vostre emozioni. Avete imparato a non cercare di reprimerle, a non cercare di adeguarvi a una qualche specie di modello o struttura.

Oh, questo è il primo passo verso l'essere sovrani. Se siete incazzati, siate incazzati; se siete felici, permettetevi una bella risata; se siete tristi, siate tristi. Sentite qualsiasi cosa e non cercate più di creare una specie di struttura artificiale, una specie di personaggio che in realtà non è affatto reale.

Facciamo un respiro profondo in questo momento ahmyo mentre ci connettiamo con le persone in tutto il mondo, in tutto questo pianeta.Facciamo un respiro profondo... (pausa)  
 
Come ha detto prima Cauldre, in questo momento sentite tutto e la cosa importante è determinare che cosa è vostro e che cosa non lo è. Che cosa sentite da Gaia? Come abbiamo scoperto in Ecuador, Gaia sta davvero cambiando, sta rilasciando.

Le sommosse cui abbiamo assistito questo mese in Egitto - non si tratta di qualche migliaia o forse di qualche decina o centinaia di migliaia di persone che si stanno sollevando: è la Vecchia Energia che in Egitto viene rilasciata dalle mura dei templi, dal terreno e dall'aria. Si tratta del karma ancestrale che in quel paese è profondo e forte: il karma di famiglia, quello per cui ci si continua a incarnare una volta dopo l'altra nella stessa famiglia - tutto ciò sta per essere rilasciato. Milioni, milioni e milioni di persone che sono state sepolte nel terreno ora si stanno risollevando per essere liberate.

E’ un fenomeno davvero interessante. Nel terreno ci sono le energie spirituali -le vecchie incarnazioni che al momento non hanno un'incarnazione fisica sulla Terra e quindi possono essere rilasciate con maggiore facilità - ma sono rimaste bloccate nei templi, nelle mura, nel terreno per migliaia e migliaia e migliaia di anni e ora stanno risalendo. Ciò che vedete nei notiziari è solo la punta dell'iceberg: non vedete i milioni di entità che proprio adesso se ne stanno andando, si stanno riunendo insieme negli altri reami. Le loro anime sono state così frammentate - un pezzo qui, un pezzo là nel terreno e poi a vagabondare nelle dimensioni Vicine alla Terra e adesso si stanno riunendo insieme.

I casi più difficili sono gli esseri che hanno vissuto le loro vite precedenti in Egitto. Un po' della loro energia o coscienza è stata sepolta nel terreno; ora vivono un'altra incarnazione fisica che avviene in modo simultaneo e quest’ incarnazione fisica è collegata con l'energia del loro spirito antico, quindi è più difficile che quell'energia spirituale riesca a liberarsi - si manifesta una specie di lotta tra l’incarnazione umana attuale e vecchi aspetti che vogliono andarsene. L’incarnazione attuale dice: “Non sono ancora pronta. Sono legata a questa terra, sono legata alla mia famiglia e al mio lavoro e non importa quanto sia miserabile questo mio legame.” E’  una vecchia tradizione e grazie a Dio - grazie a voi, questa era... (Adamus ride) questa era una battuta - voi state spezzando la tradizione e state uscendo dai vecchi modelli. In molti casi è una cosa difficile da fare, perché i vecchi modelli e le tradizioni vi fanno sentire comodi e inoltre sono intessute con molto senso di colpa - da parte dei membri della famiglia, quelli con cui state viaggiando attraverso il tempo e cui siete così legati - ma state imparando a liberarvi di molte delle vecchie tradizioni.

Osservate quest'anno, l'avete già visto. Osservate come tutto ciò si diffonde in tutto il mondo - oh, in Tunisia, in Egitto, in Giordania sono sempre le vecchie forze legate alle regole, al potere, alla struttura e alla tradizione e le vecchie regole dicono: “Abbiamo sempre fatto così. Perché cambiare ora?” ma non possono farne a meno.

Non possono fare a meno di cambiare perché qualcuno sta viaggiando in tutto il mondo incontrando le persone nei gruppi e parlando di sovranità, di liberare se stessi e quando le energie presenti nel terreno, nelle tombe e nei templi sentono queste parole dicono: “ E’ arrivato il momento di essere rilasciate”  poi lo fanno, lo fanno eccome. C'è quest’enorme corrente sotterranea di energie che vengono rilasciate, che se ne stanno andando, che tornano a se stesse e alla loro vera natura. Lo vedrete estendersi su tutta la Terra perché c'è qualcuno che se ne va in giro dicendo a queste vecchie energie bloccate che possono andarsene. Ora, chi potrebbe essere? E poi vi stupite se alcuni gruppi si arrabbiano un po' con voi? Per me non è certo un mistero.

Che Cosa Vogliono gli Umani?

Oggi facciamo un … (guarda la lattina di soda di Cauldre con il logo della squadra di calcio) Cavolo, le vecchie tradizioni e Linda, se vuoi prepararti con il microfono e i premi Adamus. Oggi faremo un po' di sociologia spirituale. Sì, questa è la classe giusta, quindi…

LINDA: Sono pronta.

ADAMUS: Ecco, vi chiedo per un attimo di percepire la coscienza di massa. Sentite la coscienza di massa, gli umani, i desideri umani e la mente umana. Percepite per un attimo la coscienza di massa.Fate un respiro profondo e permettetevi di andarci, non nella vostra mente ma nel vostro cuore. (pausa) (passa davanti a una finestra) Oggi c'è una bella neve là fuori. Come sentite la coscienza di massa? (il pubblico reagisce mentre esce dalla stanza) Tranquilli, tranquilli; questa è una lezione. La coscienza umana. (pausa) 
Dunque, com'è la coscienza di massa? Che cosa sentite? Che cosa vogliono gli umani? (riappare con un cappello in testa) Credo che se si veste come un cowboy può portare anche il cappello giusto. Allora, che cosa vogliono davvero gli umani? Linda prenderà il microfono e selezionerà e volontari.

LINDA: Se non alzate la mano vi sceglierò io. Ah, bene.

ADAMUS: Che cosa vogliono gli umani?

SHAUMBRA 1 (donna): Amore.

ADAMUS: Amore.

LINDA: A-m-o-r-e.

ADAMUS: Amore. Tu vuoi amore, mia cara?

SHAUMBRA 1: Tanto quanto riesco a sopportarne.

ADAMUS: Ah, ah! Vieni qui da me (risate mentre le dà un abbraccio entusiastico). Sì, gli umani vogliono amore, ma l'amore è una cosa strana: in realtà la parola non mi piace moltissimo perché finisce per significare nutrimento, obblighi e controllo, molto controllo. Quanti di voi hanno genitori che dicono:” Ti amo - pow! – ma… lo faccio perché ti amo.” Quanti di voi hanno dei partners o dei compagni che dicono: “Ti amo, quindi ho bisogno che tu faccia qualcosa per me.” Allora, bene, amore. Che altro?

LINDA: E’ un premio?

ADAMUS: Ti faro sapere.

LINDA: Oh, grazie.

VINCE: Il controllo. Il controllo. Vogliamo controllare il debito, vogliamo controllare la situazione.

ADAMUS: Il controllo. Eccellente, il controllo. Questo è strano perché gli umani odiano il controllo e amano il controllo. Hanno una relazione di amore-odio con il controllo e ne parleremo tra un attimo ma sì, molto controllo.

CAROL: La libertà.     
ADAMUS: La libertà, bene. Che altro? Che cosa desiderano davvero gli umani? Per che cosa lavorano? (qualcuno dice “Pace.”) La pace, sì, la pace Elizabeth.
ELIZABETH: La sicurezza.

ADAMUS: La sicurezza.         
ELIZABETH: La sicurezza, vogliono solo sentirsi sicuri.

ADAMUS: Bene, il prossimo.

LINDA: Abbiamo bisogno della saggezza saggia di Sart.     
SART: Una nuova Cadillac.

ADAMUS: Ecco, dalla bocca dei bimbi spesso escono gemme. La Cadillac - bene, bene. È una metafora - è divertente ma è una metafora - volere solo qualcosa di meglio nella vita. Voler essere umani più grandi, più potenti. Assolutamente. Linda ti porterà il microfono, sì.

ALAYA: Sento che le persone vogliono sapere, vogliono avere la sapienza, vogliono sapere.

ADAMUS: La sapienza, certo.

SHAUMBRA 4: Vogliono conoscere il futuro, che cosa avverrà.

ADAMUS: Ah, vogliono che gli si legga il futuro. Si, ma a loro non piacerebbe proprio sapere che cosa avverrà e quindi scrivo ‘conoscere il futuro’ che suona più crudo del termine profezia, un termine che suona un po' più sofisticato.

No, gli umani vogliono sapere davvero. Perché leggono gli oroscopi? Perché vanno a farsi fare le letture, vanno dei medium che fanno cose sbagliate più di quelle giuste? Voi tutti siete più intuitivi, in realtà in modo spiritualmente intuitivo siete più logici di qualsiasi indovino. Non dovete essere molto intelligenti per immaginarvi che cosa accadrà - io potrei leggervi il futuro e dirvi che perderete l'amore, che vi sentirete frustrati e che ci saranno problemi nella vostra vita e si realizzerà tutto. È facilissimo farlo, perché la natura umana procede per modelli, si e poi voi diventerete ricchi e famosi e... sì, sì. Il prossimo.

DANIEL: Molti umani vogliono essere salvati. La salvezza.

ADAMUS: La salvezza, eccellente. Ora torniamo per un attimo all'indovino.

Che cosa farebbe l'umano medio se conoscesse davvero il futuro? Prima di tutto pensa che ci sia un futuro predestinato e invece non è così e ciò fa parte del problema. Diciamo che potremo fare una mappa e dire esattamente a qualcuno che cosa gli accadrà nei prossimi 5 anni della sua vita. Reggerebbe il colpo? No, no. (qualcuno dice “Andrebbe fuori di testa) Andrebbe fuori di testa e poi accadrebbe in ogni caso e ciò convaliderebbe un fatto che non è assolutamente vero - che ci sia un destino, che tutto sia già stato pianificato e fatto e invece non è così.

Lo Spirito non è così crudele. Dio non ha questo senso dell'umorismo distorto o contorto. Lo Spirito concede a ognuno di noi una sovranità assoluta e il diritto assoluto di fare delle scelte, ma per qualche strana ragione all'umano medio piace pensare che esista una specie di struttura globale, che lassù ci sia una specie di piano - non è così. Io l'ho cercato e non c’è, non c’è neppure questa grande sala che contiene le registrazioni del futuro e non c'è neppure un qualche grande pianeta che contiene tutte le informazioni note su ciò che avverrà. Questo non è un gruppo di angeli che giudicano e se ne stanno seduti lassù a determinare che cosa accadrà in futuro sul pianeta Terra o da qualche altra parte. Ho guardato proprio dappertutto e non ho mai trovato da nessuna parte un luogo che contiene il futuro se non qui. Voi siete il futuro ed è tutto già qui, è proprio tutto già qui. (Edith dice: “La nostra scelta”) La vostra scelta, certo. Il prossimo.

EDITH: Fa paura.

ADAMUS: Fa paura! Sì.

LULU: Le persone vogliono sopravvivere.

ADAMUS: Vogliono sopravvivere, certo, perché è uno degli istinti di base. C'è stato un momento a Lemuria in cui gli angeli umani incarnati nella materia fisica non volevano sopravvivere davvero, non sapevano davvero se volevano restare qui, mentre all'epoca di Atlantide è stato inserito un concetto del tutto nuovo - la sopravvivenza.

É ovvio che sopravvivere significa cibo, significa amore, significa le necessità di base che ci proteggono dagli elementi esterni, ma da quando gli umani hanno migliorato la produttività agricola, ora sono in grado di... ne ho già parlato in precedenza - sulla Terra non c'è alcuna penuria di cibo, proprio no. Non credete a ciò leggerete sui giornali. Effettivamente esiste un problema di distribuzione del cibo e ci sono problemi politici, ma in questo momento gli umani sono in grado di coltivare una quantità incredibile di cibo su una zona molto, molto piccola di terra. C'è parecchio controllo intorno alla produzione agricola, ma i semi hanno la capacità di crescere molto più di ciò che fanno ora e naturalmente i semi rispondono alla coscienza dell'individuo umano e della collettività umana quindi, in quanto umani, producete solo una certa quantità.

Volete ottenere di più dai semi che piantate nella terra? Portateli con voi per un mese, infilateli in tasca oppure metteteveli in bocca la notte prima di seminarli nel terreno; quei semi conterranno il vostro DNA, la vostra energia e la vostra essenza. Otterrete dei raccolti davvero fenomenali senza dover usare i fertilizzanti e le piante resisteranno di più ai pesticidi, alla siccità e agli altri elementi. Il cibo non è certo problema.

Gli umani sono concentrati sulla sopravvivenza che di per sé è una cosa interessante, perché nell'età moderna sopravvivere è davvero molto semplice: c'è già tutto. C'è proprio tutto - tutti gli strumenti, l'energia e la tecnologia ma tutto è stato bloccato. La sopravvivenza viene distribuita con parsimonia a tutti gli umani in moltissimi paesi tra cui questo -  in base al concetto del ‘solo quanto basta’ - solo quanto basta. La carota davanti al cavallo.

C'è molto più di solo quanto basta. Quando sento parlare di queste storie - nel mondo l'energia sta per finire - davvero? Davvero? Non è così. Forse sta per finire il petrolio, ma in ogni caso non è arrivato il momento che gli umani se ne liberino? Ci sono moltissime tecnologie più semplici e una di queste è la fusione fredda e per favore non parlatemi di energia eolica e solare perché sono entrambe tecnologie antiche, vecchie. In questo momento ci sono tecnologie che si stanno affacciando sul mercato e che sconvolgeranno davvero il sistema. In questo momento sui banchi dei laboratori ci sono nuove tecnologie che in un prossimo futuro si realizzeranno - sto parlando del vostro futuro prossimo, non del mio; il futuro prossimo sono i prossimi 500 anni, il vostro futuro prossimo - questo mondo avrà energia più che sufficiente per sostenere tutti i suoi bisogni, tutta la crescita e tutte le persone che ci abitano.

In questo mondo c'è abbastanza materiale per vestire tutti e c'è abbastanza energia per riscaldare le case: in questo mondo c'è tutto ciò che serve. C’è tutto questo sovrastrato ipnotico che si trova là fuori - e a volte voi, amici miei  vi bevete il fatto che non ce n’è abbastanza. Ci sarà penuria… ci sarà penuria di carta igienica per mantenervi tutti felici per molto tempo.

Sì, la sopravvivenza e mi fermo a questo punto (quello dell’indovino) perché al momento è tutto manipolato dalle persone che vogliono fare i soldi, che vogliono avere il controllo e spaventare gli umani. Uno dei modi più semplici per farlo è dire: “Ci sarà la penuria”  e invece non ci sarà. Per favore, credeteci - credeteci per la vostra vita personale. Non vi mancherà nulla - proprio nulla.

A Sedona ne parleremo ancora, nel nostro seminario su come comandare le energie e come alchemizzare l'energia. L'energia passa da uno all'altro all'altro ancora e può essere alchimizzata, trasmutata o cambiata da ogni umano ma dovete fidarvi, avere fiducia in voi e rendervi conto che siete Merlino. Merlino prende semplicemente l'energia e la fa passare da uno stato a un altro quindi, Shaumbra, non preoccupatevi mai per la vostra sopravvivenza.

Quale potrebbe essere il caso peggiore? il caso peggiore è quello in cui morite! Certo, nel caso peggiore voi morite, noi arriviamo e da questa parte organizziamo una grande festa, dopodiché potete scegliere se tornare per farvi un altro giro.

Ve l'ho già detto prima, ma voglio ripeterlo per alcuni dei nuovi o per chi leggerà questo materiale in futuro: morire è molto più semplice che nascere. Voi siete morti migliaia di volte e in generale la vostra coscienza se ne va prima che moriate davvero - parecchi giorni prima.

Certo, il vostro corpo fisico e la vostra mente continuano a lavorare e la maggior parte delle persone non sospetta nulla, ma voi ci lasciate molto prima di andarvene e se pensate: “No, è stato un incidente di macchina o un attacco di cuore improvviso.” No, no, no: ve ne siete già andati e a quel punto state solo recitando - il vostro corpo continua ad andare avanti perché i segni vitali sono ancora presenti, ma è come se recitaste in base a un pilota automatico perché ve ne siete già andati. Siccome siete abbastanza furbi avete creato tutto ciò - avete già attraversato ma vi siete creati abbastanza tempo per sapere che ‘ci lasciate prima di andarvene’. Ecco un’altra t-shirt. Sì, sì. Nessuno saprà di che cosa state parlando, quindi è…sì, VIF. Ah, Vinci Il Futuro. - questa è proprio divertente.

Cari Shaumbra, abbiamo fatto la lista di alcune cose con uno o due commenti. La coscienza umana: che cosa vuole davvero, che cosa vogliono gli umani in generale? Si. In ogni caso le vostre parole m’ispirano.

SHAUMBRA 8 (donna): Beh, vogliono sempre socializzare.

ADAMUS: Socializzare. Sì, questa è buona. Gli umani vogliono la comunità, la comunità. Posso scrivere comunità?

SHAUMBRA 8: Sì.      
ADAMUS: Bene, l'avrei fatto in ogni caso. Comunità, sì e anche questo è un fenomeno molto interessante - in realtà in un certo senso è l'opposto del vostro spirito. La comunità è arrivata alla grande durante il periodo di Atlantide - non voglio incolpare niente di Atlantide, ma funziona per i buoni film e i buoni libri perché ad Atlantide tutto si faceva molto in comune: vivevate tutti insieme e condividevate tutto - i pasti, il lavoro, i bambini  e le famiglie. Era come una grande famiglia disfunzionale.

Gli umani avevano paura di stare da soli perché non capivano cosa c'era là fuori o dentro, quindi la distrazione era il fatto di vivere tutto in comune. Fino a un certo punto la comunità fu una cosa buona, perché portò gli umani a cooperare tra loro e c'è stato parecchio di buono in questa struttura - certo,  è stato divertente ma non ha funzionato.

Fino a un certo punto fare tutto in comune è stato un bene, ma ha spazzato via l’individualità. La comunità è stato un buon modo per assistersi a vicenda, ma ha contribuito anche a sviluppare questa cosa che definiamo la coscienza di massa o l'ipnosi estrema, perché in una comune è molto più semplice programmare la mente a livello fisico, energetico e meccanico. E così avete trascorso i successivi 100.000 o 150.000 anni tentando di uscire da quella struttura e sono davvero stupito quando oggi qualcuno parla ancora di vivere in una comune. Sapete quanto tempo durerebbe? Un pomeriggio perché voi, Shaumbra, aspirate alla vostra sovranità personale e alla vostra individualità.

Ora, di recente ho parlato del nuovo tipo di comunità che avrete: non ci saranno regole e non si tratta di vivere insieme. State imparando da soli a essere esseri sovrani indipendenti, ma state condividendo le vostre storie tra di voi e fate lo stesso con le vostre esperienze. Questo tipo di comunità, quello in cui vi ritrovate una volta al mese o ogni sei mesi serve allo scopo ma la comunità in cui si vive insieme - quel tipo di cose proprio no.

L’interazione sociale va bene fino a certo punto, ma ciò che tende a manifestarsi nelle interazioni sociali...beh, c'è una parte sociale in questa struttura, ma ciò che io osservo è un’incredibile energia di nutrimento che deriva dal bisogno tipico degli umani - il bisogno di essere accettati.

Gli umani non si accettano, per cui cercano accettazione dalle altre persone e dalla società:  prima di tutto cercano di essere accettati dai loro genitori, poi da loro insegnanti, poi dai gruppi di loro pari e dai loro amici. Cercano  l'accettazione all'esterno perché non arriva da dentro di loro.

Volete sapere come potete rendere una persona davvero felice? Accettatela, ditele parole di accettazione, perché il riconoscimento e l'accettazione significano molto più di un assegno. Le persone parlano e dicono di voler essere pagate di più, ma riconoscetele e accettatele perché ciò significa molto, molto di più. Certo, nella comunità c'è il bisogno dell'accettazione del fatto di essere tutti compagni. In generale gli umani sono terrorizzati all'idea di stare da soli.

Questo è un fenomeno interessante: quando teniamo i nostri corsi di DreamWalker Ascensione, una delle sfide più grosse che gli studenti affrontano è il dilemma di essere sovrani. Si tratta di trovarsi in quello che definiamo il vostro Terzo Cerchio - è una metafora per essere del tutto autosufficienti - e durante il seminario, quando arriviamo a questo punto gli studenti devono fare una grande scelta e la maggior parte di loro non la fa. La maggior parte di loro indugia ma ciò gli si ripercuote contro e dice: “Per il Terzo Cerchio ci sono. Io Sono Quello che Sono. Che cosa faccio ogni giorno? Che cosa faccio? Chi sono i miei amici? Ci sono altri Maestri Ascesi con cui posso andarmene in giro? Quali problemi devo elaborare?” Gli umani che frequentano questo corso dicono: “Suona molto noioso, quindi credo che posticiperò la mia ascensione di altre 20 vite e cercherò solo di perfezionarmi in quanto essere umano.”

Una volta che capite, una volta che vi riconoscete, una volta che capite l’Io Sono non dovete preoccuparvi della noia, degli altri esseri o di che cosa fare. Il tempo diventa un'illusione totale e forse, solo forse riuscite a immaginarvi di essere innamorati di voi e basta? Riuscite a immaginarvi di non aver bisogno di un riflesso esterno, di energie esterne? Riuscite a immaginarvi di passare tutta l'eternità solo con voi?”  “Oh no!” (afferma con voce divertente e poi si mette a ridere) Questa è una delle sfide che io, Kuthumi e gli altri vi abbiamo lanciato perché vi trovate sotto questo sovrastato e quindi non riuscite assolutamente a immaginarvelo. “Cosa, io che sto per sempre con me? Nessuno con cui litigare? Nessuno con cui ridere? Nessuno scopo? Nessun obiettivo?” e a quel punto vi ritirate dicendo: “Beh, forse non credo a quella parte di ciò che Adamus sta dicendo perché suona davvero noiosa. Dall'altra parte ci deve pur essere un po' di attività, qualcosa… una bella partita di calcio, una cosa qualsiasi.”

Abbiamo fatto la lista di 10 cose che sono predominanti nell'attuale coscienza umana,10 cose che le persone vogliono - naturalmente ce ne sono molte di più - ma in effetti cominciamo a tirare le somme.

Qual’ è secondo me la più importante? Ve lo dirò e per favore tenete pronti i premi Adamus. (si rivolge a Linda) Puoi venire qui di fronte.

LINDA: Sì signore.      
ADAMUS: Ecco - questa è forse una delle tendenze predominanti sulla Terra e probabilmente è una delle ragioni per cui le cose stanno andando come stanno andando, ma è anche una delle ragioni principali del conflitto e dell'energia bloccata di questo periodo - la libertà.

LINDA: Oh.     
ADAMUS: Il Premio Adamus va a Carol -  sì, è la libertà ed è così ovvio, è davvero ovvio. (Linda consegna un Premio Adamus a Carol) In realtà tutte queste sono risposte corrette, ma quella di cui voglio parlare oggi è la libertà.

La Libertà   

In questo momento che cosa vedete nei notiziari? Il desiderio di libertà. Ogni essere angelico per sua natura non può essere ristretto, limitato o controllato per sempre  - prima o poi qualcosa dentro di lui esce e dice: “Io voglio la libertà.” In realtà questo bisogno deriva più dallo spirito che dall'umano e ne parlerò tra un attimo, ma gli umani vogliono la libertà. C'è qualcosa che viene da dentro, in particolare quando cominciano a percepire e a sentire la stessa cosa negli altri umani; è come se cominciassero a percepirla nell'aria che li circonda.

In realtà in questo momento la Terra - la terra fisica - si sta liberandolo e lo sta facendo in un modo molto bello. Gaia è uno spirito, esattamente come ognuno di voi, è un essere dotato di anima - è un grande essere dotato di anima - e si è assunta la responsabilità per la Terra fisica ma anche il suo tempo è arrivato. Gaia ha concluso ciò che era venuta a fare - fare di questa Terra un pianeta vivente, uno spazio vivente e questo lei l'ha fatto. Ora Gaia sta rilasciando la sua acqua e la sua aria - non in quel modo (il pubblico ride).  L'acqua, l'aria, gli alberi, i pesci e tutti gli animali stanno cambiando quindi anche Gaia vuole la libertà. Beh, che cosa accade quando gli umani sulla Terra o quelli che sono stati sepolti nella terra o che - come direste voi - stanno ancora camminando sulla Terra, di colpo percepiscono tutto ciò nell'aria?

Proprio adesso la libertà si sta espandendo nel mondo in un modo senza precedenti e noi abbiamo cominciato a lavorarci sopra - beh, ci abbiamo sempre lavorato sopra - ma verso il 1700 in tutta Europa c'è stata una grossa spinta verso la libertà e credetemi, quella in cui voi e io siamo stati coinvolti è stata una cosa difficile - liberare l'Europa dai re, dai reali, dai conti, dai cavalieri e da quelli che controllavano e manipolavano le energie. Abbiamo cercato di mettere insieme un'Europa libera anche da molti dei confini politici, dalle vecchie energie e dai vecchi conflitti.

Poiché le cose non sono andate poi così bene, noi - per noi intendo gli Ordini con cui lavoravo a quel tempo, io e molti di voi  abbiamo creato questo luogo definito America - all'inizio è stata chiamata la nuova Atlantide, l'Atlantide libera, il paese libero - anche l'Australia - i paesi liberi.

La chiamata è partita e molti di voi sono venuti qui per fare esperienza di un nuovo tipo di libertà che non si era vista su questa Terra da molto, molto tempo. Fino a un certo punto ha funzionato e ora stiamo passando al livello successivo di libertà e tutto ciò si sta diffondendo in tutto il mondo. Le persone sentono la libertà, sentono il desiderio di una libertà interiore perché la maggior parte dei loro bisogni di base è stata soddisfatta e quindi ora sono in grado di sopravvivere e in realtà alcuni hanno le Cadillac.           In questo momento questa libertà si sta diffondendo in tutto il mondo. Da dove arriva questa libertà? Da dove? Microfono...

LINDA: Nessun problema.     
ADAMUS: Oggi devi essere veloce.  
LINDA: Oh certo!       
ADAMUS: Le risposte semplici, quelli semplici. (qualcuno dice “controllo”) Che tipo di controllo? (qualcuno dice “il governo”) Il governo, le tasse.

LINDA: Vuoi che usino il microfono o no?

ADAMUS: Beh, allora devi correre. Sì, alza le mani e corri. Vai avanti.

MARC: L’oppressione.           
ADAMUS: L’oppressione - in modo specifico, che tipo di oppressione?

MARC: Quella religiosa.       
ADAMUS: La religione, certo. Ora farò un commento su questo argomento. Mi hanno chiesto la mia posizione sulla religione - non sulla natura spirituale della religione, ma sulla natura controllante della religione. È più facile controllare gruppi di persone attraverso la religione rispetto a qualsiasi altra cosa, quindi in questo momento la religione è predominante sulla Terra. In realtà, a volte questa religione cerca di diventare sempre più forte perché è più semplice intimidire o controllare qualcuno attraverso i suoi sistemi di credenza - cosa che qui non facciamo. L'unica credenza... l'unico punto focale è che tutto si trova dentro di voi ed è una cosa difficile da accettare ma certo che è così - le credenze religiose.

Voi tutti lo sapete già, ma qual è l'energia sotterranea delle guerre che si stanno combattendo qui sulla terra? La religione! Queste guerre si combattono in nome di Dio e sotto gli stendardi del cielo. La religione. L'attuale situazione in Egitto e in alcuni degli altri paesi si riduce in molti casi a un problema religioso. La religione è più forte del governo, perché si relaziona con i sistemi di credenze e quindi le persone diventano fanatiche. In realtà preferirebbero avere delle credenze spirituali organizzate, delle strutture religiose organizzate - ne hanno più bisogno rispetto a una struttura di governo. In questo momento i governi e le religioni, che per molto tempo si sono contrapposti - a volte come una strana coppia e altre volte fronteggiandosi direttamente - ma alla fine il controllo religioso è più forte del governo. Ok, che altro? Libertà da che cosa?  
LINDA: Ho il microfono.

PATRICIA: La paura.

ADAMUS: Libertà dalla paura. Sì, e in special modo che tipo di paura?

PATRICIA: Di ogni tipo.

ADAMUS: Di ogni tpo? Dimmene tre.

PATRICIA: La preoccupazione legata alla sopravvivenza.

ADAMUS: Sì.  
PATRICIA: La libertà dal bisogno di approvazione...

ADAMUS: Sì.  
PATRICIA: … e anche lei è legata alla sopravvivenza.

ADAMUS: Certo.        

PATRICIA: La libertà dal pensare.

ADAMUS: Dal pensare. Bene, eccellente. Certo, la libertà dalla paura. C'è molta paura in giro e la paura comanda il gioco: la paura di farvi male e la paura di perdere tutto ciò che avete. In ogni caso, alcuni dei presenti qui hanno già fatto quest’esperienza. Avete perso tutto, eppure siete ancora qui. In realtà non avete perso tutto; avete perso solo qualche vecchia percezione. Certo, la libertà dalla paura, la paura dei vostri pensieri personali è enorme e davvero forte.

Una delle paure più grandi che avete è la ripetizione di cose dolorose, difficili o impegnativi che avete affrontato in un'altra vita. Alcuni di voi hanno paura del fuoco: certo, siete stati arsi vivi sul rogo ed è ovvio che abbiate paura del fuoco. Alcuni di voi hanno paura di essere decapitati -una cosa davvero terribile - perché in precedenza è già avvenuto. Avete paura delle malattie, ma questi sono aspetti, sono le vecchie storie che riaffiorano di nuovo. Certo, va bene, ancora qualcuno. La libertà. Perchè le persone vogliono essere libere?

LINDA: Corri, Forrest, corri!

MARY: La libertà di dire la propria verità.

ADAMUS: Dire la propria verità, sì, certo - ci arrivo tra un attimo perché è interessante. In alcuni paesi c'è questa garanzia: il diritto di parlare liberamente, ma la maggior parte delle persone non la usa mai perché pensa che parlare liberamente significhi solo poter mandare qualcuno aff...(fa un gesto con la mano) o esprimere le proprie convinzioni. In realtà davvero pochissime persone parlano liberamente perché non sanno come farlo - ma questa è un'altra lezione, è un tema del tutto diverso.

La maggior parte delle persone parla partendo dalla testa e lascia uscire le cose della bocca - il 90% di ciò che dice è volgare o è spazzatura, perché arriva dal cervello. Il cervello adora sentirsi parlare perché poi, quando accade, la mente rinforza la sua identità. Se il vostro cervello si sente parlare voi dite: “Devo essere davvero intelligente: esisto perché posso sentirmi parlare, quindi il mio cervello è reale.” La maggior parte di ciò è spazzatura e basta perché il discorso vero viene dal cuore: incorpora la mente e il Corpo di Coscienza, ma viene dal cuore.

Quando ascoltate qualcuno che parla, se lo fa dal cuore è un'ispirazione e voi potete sentirne l'effetto magnetico sul vostro corpo. Quando qualcuno parla dal cuore potete percepirne l'effetto chimico nel vostro corpo. E se le parole vengono dalla mente? Vi ritrovate impegnati in una cosa da cervello a cervello, in qualcosa che è del tutto mentale e ve ne andate non avendo capito neanche una parola o sentendo che avete solo giocato al tiro alla fune, oppure vi hanno rubato energia. Ok, libertà.


Una Domanda Molto Importante     

Gli umani cercano la libertà. Per sua natura, prima o poi ogni essere angelico dotato di anima deve ottenere la libertà. La domanda che pongo oggi a questo gruppo e a tutti quelli che ascoltano... questa è una domanda importante perché ha molto a che fare con la direzione che sta prendendo la Terra - questo pianeta. Questa domanda però ha delle implicazioni incredibili per tutte le nuove Terre che si stanno strutturando in questo momento, che sono in costruzione perché come va la Terra vanno anche tutte le altre Terre. Questa Terra non riuscirà a mantenere o a ricevere tutti gli esseri angelici che stanno cercando di fare un'esperienza umana e tutti loro devono attraversare l'esperienza umana per completare la loro ascensione. Questo è il... voi direste che è il modo più semplice, ma non è molto semplice: è comunque un modo per ascendere - incarnarsi del tutto in un corpo e diventare voi stessi. Non siete solo materia fatta d'aria o di gas in una forma angelica; in realtà state vivendo e facendo proprio quest'esperienza. In realtà gli angeli non possono fare quest'esperienza, non possono proprio. Si potrebbe dire che in un certo senso possono percepire le cose, ma solo qui sulla Terra - e di conseguenza sulle nuove Terre - è possibile sperimentare la vita.

A questo punto la domanda diventa - è  una domanda importante e spero che abbiate la risposta, perché io non ce l'ho - gli umani sono pronti per la libertà? Voi dite di sì, ma prima... a livello intuitivo dite: “Beh, tutti dovrebbero avere il diritto alla libertà” e ciò potrebbe essere vero, ma vi ho chiesto: gli umani sono pronti ora, in questa era, in questo tempo?Ora tornate per un attimo a sentire la coscienza di massa. Sono pronti per la libertà? (qualcuno dice “No”)

EDITH: Beh, sembra che ne abbiano bisogno.

ADAMUS: Microfono, per favore.

LINDA: Con piacere.  
ADAMUS: Sì, scusa. Edith, vogliamo che tutti nell'universo sentano ciò che hai da dire.

EDITH: Sembra che abbiano bisogno di essere pronti per la libertà.

ADAMUS: Forse, o forse no.

EDITH: Beh, succederebbe di certo un gran bel casino se non riuscissero a imparare come gestire la libertà.

ADAMUS: Buona osservazione, ma ora noi siamo a... Tobias lo definirebbe un Punto di Separazione: ecco perché voi sentite la tensione, ecco perché tutto sembra essere incerto.

Allora, gli umani sono pronti? Altri commenti? Gli umani sono pronti per la libertà? Non sto parlando di voi, sto parlando dell'umanità.

JOANNE: Non credo che lo siano. Credo che a loro piaccia il controllo e credo anche che non vogliano fidarsi di sé stessi ma continuino a cercare qualcun altro che dica loro che cosa fare. Forse vogliono un livello diverso di libertà.

ADAMUS: Bene.        
JOANNE: Al punto in cui sono adesso, come in Egitto, sanno di volere qualcos'altro.      
ADAMUS: Giusto.      
JOANNE: Ecco come lo ottengono.

ADAMUS: Ah, buon argomento. Sanno di volere qualcosa e useremo l'Egitto come esempio, perché ci ho vissuto e stavo per andarci, ma che cosa otterranno? Che cosa accadrà nei prossimi mesi? Ecco perché ne stiamo discutendo oggi, perché anche ciò che stiamo facendo qui sta aprendo la coscienza. Allora, Vince?    
VINCE: Otterranno qualcosa, ma sarà una forma di controllo diversa, tipo una teocrazia.

ADAMUS: Sì, ecco che cosa otterranno.

VINCE: Dipende da loro.

ADAMUS: Dipende da loro ed è ciò che vi sto domandando, quindi percepitelo in modo intuitivo. Che cosa avverrà?

VINCE: Credo che faranno un'esperienza (molte risate da parte del pubblico e di Adamus).     
ADAMUS: Il mese prossimo vieni tu qua! Ce l'avranno eccome. Qualcun altro? Che cosa accadrà... a livello intuitivo che cosa accadrà in Egitto e quindi in molti altri paesi? Stiamo parlando di libertà quindi, sì?

KERRI: Io avevo la risposta poi è cambiata la domanda, ma stavo per dire che bisogna assumersi le proprie responsabilità e molte persone non vogliono farlo.

ADAMUS: Brillante … ti meriti un… 
KERRI: So di essere brillante, ma grazie.

ADAMUS: Ti meriti un premio Adamus, certo.

Ecco, la domanda riguarda la libertà perché ora il termine libertà assume un nuovo significato e cioè la responsabilità. Quanti umani sono disposti ad assumersi la responsabilità della loro vita personale? (il pubblico risponde: “Non molti”) Non molti, non molti. Quanti si affidano al loro governo affinché lavori per loro - in altre parole si assicuri che tutti abbiano cibo solo quanto basta, strade a sufficienza su cui viaggiare ma un esercito importante -  perché questo è importante. Era una battuta, ma qualcuno che legge questo materiale ci crede davvero.


Allora, quanti sono pronti ad assumersi la responsabilità della loro salute? Della loro salute! La domanda è: siete pronti? Siete pronti? La maggior parte di voi sì, ma ci sono ancora dei dubbi perché sia che andiate da un medico o che usiate la Tecnologia Standard, è la stessa cosa: vi state prendendo la responsabilità. Si tratta del vostro corpo: è il vostro corpo, eppure moltissimi umani non ci credono e quindi chiedono che qualcun altro si prenda cura del loro corpo.

 
La responsabilità significa anche smettere di prendervela con i vostri genitori: voi educate voi stessi. In questo momento uno dei problemi con l'educazione è che la responsabilità è stata passata a qualcun altro e gli umani non sanno più come darsi un'educazione. I genitori incolpano la scuola, ma dovrebbero guardarsi dentro e poi fare lo stesso con i loro figli - e figlie.

Gli umani non si prendono la responsabilità della loro abbondanza, poi si arrabbiano con il governo e dicono: “Dovremmo avere più pane.” Allora uscite, coltivatelo e cuocetelo, così vi svezzate dalla necessità di dover mangiare una certa quantità di cibo.

Ecco una risposta eccellente - la responsabilità. Quello che m’intriga è la responsabilità per quella che forse è la cosa più importante di tutte - il vostro spirito. Spesso questa responsabilità viene girata a un sacerdote, a un rabbino, a una chiesa, a un tempio, a una moschea o a qualsiasi altra cosa. Gli umani hanno dimenticato come prendersi la responsabilità e sentire il loro spirito individuale.     
 
Qualcuno dice: “Beh, è scritto in questo libro quindi dovete seguirlo.” Sapete è più facile, è da pigri e non da persone libere. Sono così stupefatto dagli umani che invocano la libertà - conoscono davvero ciò che invocano? No, no. Vogliono solo o un po' più di pane? Vogliono essere pagati un po' di più e ottenere un po' più di libertà per fare le cose umane? Certo che sì.

 
Vi rifaccio la domanda perché è monumentale e sta  accadendo in tutto il mondo. Sta accadendo in Cina, in India, in Medio Oriente e anche qui, proprio in quelli che definireste i paesi più sviluppati - ma è difficile definire ‘sviluppato’ un paese dove le persone devono ancora avere un lavoro e le loro entrate derivano dal fatto di andare al lavoro in orari prestabiliti.


Molti di voi non hanno più un lavoro;  in altre parole, avete creato il vostro lavoro personale e quindi siete liberi. Lavorate duro, ma è la vostra passione è la vostra scelta e finché ci sarà questo tipo di struttura la libertà non sarà reale e ve lo dico perché osserviate che cosa avverrà nei prossimi anni. Quest'ondata di libertà comincerà a girare il mondo e a penetrare in aree che sono piuttosto ovvie - i paesi con dittatori, i paesi dove esiste un controllo politico. Il passo successivo è che si creerà un altro cerchio che si abbatterà sulla Terra come una frustata nei paesi dove le credenze religiose e spirituali sono eccessive e limitate e dove manca la vera libertà religiosa.

Voi sapete bene com’è. Fino a poco tempo fa - e persino ora - vi ridono dietro per le vostre credenze; sotto sotto avete ancora paura di essere perseguitati a causa loro, prima di tutto dalla vostra famiglia dei vostri amici e forse anche dal governo. Forse una notte qualcuno busserà alla vostra porta, qualcuno che dirà: “Ti abbiamo seguito, ti abbiamo tenuto sotto osservazione e adesso vieni con noi.” Non avverrà comunque, ma sotto sotto quella paura resta.

L’ondata continuerà a girare intorno al mondo, un giro dopo l'altro, questa chiamata alla libertà si espanderà e le persone cominceranno a pensare che cos'è davvero la libertà. Oh, spunteranno come i funghi e cominceranno a prendere in considerazione i loro lavori e se hanno davvero la libertà. Le persone cominceranno a considerare le loro famiglie, se stessi e i loro aspetti - questa sarà una delle cose più difficili perché voi ci siete già arrivati, ma la maggior parte degli umani ha davanti a sé parecchie vite prima di cominciare a capire la libertà dai propri aspetti, dal proprio passato e da sè stesso.

Torniamo al tema principale. Questa chiamata alla libertà - questa chiamata che a volte è emotiva, isterica e drammatica - che sta avvenendo proprio ora gira su sé stessa e gira intorno al mondo. A questo punto che cosa succede? Le persone si rendono conto del reale significato della libertà.

Sapete bene che cosa succede quando un movimento ruota in una direzione e di colpo ce n’è un altro che ruota in senso opposto: i due movimenti cominciano a entrare in collisione tra loro e a questo punto c'è un bel po' di energia. Il resto del mondo avrà un bel po’ di problemi, voi avrete l'energia e solo di energia si tratta e con l'approvazione di Cauldre vi racconterò una storiella - non mi ha dato l’approvazione, ma ve la racconterò comunque.

Nel bel mezzo di tutto le queste preoccupazioni relative all'Egitto (Adamus si riferisce al viaggio in Egitto, previsto per febbraio e saltato a causa dei disordini - NdT).  con la storia di gestire questo grande gruppo e naturalmente anche gli impegni, gli obblighi e la responsabilità per un gruppo così grande, il problema col denaro e tutto il resto, Cauldre si è sentito, beh, diciamo ansioso o meglio superansioso e non riusciva a respirare molto bene. Ha iniziato a separare il suo corpo, la sua mente e ogni altra parte - era nel bel pieno di un casino e molti di voi posso capirlo, queste circostanze accadono anche nella vostra vita.

Così, come molti di voi si è dimenticato - si è dimenticato le cose di base - di fare un respiro profondo. É difficile farlo quando siete superansiosi, ma è importante farlo proprio in quel momento. É il momento in cui volete farlo e dovreste anche cantare un po', intonare un po' e lasciare che le energie fluiscano attraverso di voi perché sono bloccate - ecco perché vi sentite ansiosi e quindi vi verrà voglia di LASCIARLE USCIRE (parla a voce alta), vi verrà voglia di APRIRE quelle energie, ma quando vi trovate in panico e provate terrore e paura è difficile farlo - eppure è un ottimo momento per farlo.

Inoltre Cauldre si è dimenticato che tutto è solo energia: respiratela dentro di voi! Questa è l'ultima cosa che volete fare quando vi trovate nel bel mezzo del caos, del trauma, della depressione o di qualsiasi altra cosa. Respiratela dentro di voi! Risucchiatela dentro di voi!

Ho dovuto dare un colpetto gentile sulla spalla di Cauldre (il pubblico ride mentre rifila un pugno a qualcuno) dicendogli: “Respirala dentro!” perché altrimenti si attiva una risposta automatica e voi tentate di allontanarlo da voi - il caos - di ignorarlo o di liberarvene. E invece no, respiratela dentro di voi e certo, all'inizio fa male perché in quel momento è doloroso a livello emotivo e anche fisico: l'ultima cosa che volete fare è respirarlo dentro di voi, ma è la cosa migliore da fare. Risucchiatelo dentro di voi, respiratelo dentro e sì, tutto il caos e tutto il trauma dell'Egitto, respiratelo dentro di voi. Ciò non significa che lo approvate né che lo accettate - significa solo che riconoscete che si tratta solo di energia - è solo energia.

Respiratelo dentro di voi questo caos - ah, è una buona cosa farlo con tutto - e poi lasciatelo andare. Vi rendete conto che lo state trasmutarono e non dovete pensarci; ora vi rendete conto che l'energia vi servirà ed è esattamente ciò che avverrà anche in questo caso.

Cari Shaumbra, in giro c'è tutto questo trambusto, tutto questo movimento. Ci sono persone che chiedono la libertà ma quando cominciano ad ottenerla - che c’è oltre un assegno più sostanzioso, un po' più cibo e la soddisfazione dei bisogni umani di base - a quel punto che cosa succede? Voi lo sapete - io ve lo domando perché tutti voi l'avete affrontata -  che cosa accade quando di colpo contemplate, riflettete in profondità sulla sovranità?

Che cosa succede quando capite di colpo che siete anche Dio e che le vostre scelte diventano realtà? Vi sentite soffocare! Soffocate come per dire:” Io non volevo tutta quella libertà. (il pubblico ride) Volevo solo che la mia vita diventasse un po' più facile.”

No - ricordatevelo, per favore. La libertà è un’offerta tutto o niente, perché la libertà parziale non esiste - in questo caso si parla ancora di vivere in prigione e limitati. É solo quando siete liberi del tutto che siete liberi e questo, miei cari amici, e ciò che incontrerete sulla Terra.

Gli esseri che vogliono la libertà diventeranno violenti per averla e faranno qualche cosa - si daranno fuoco o altro -mentre la maggior parte degli umani vuole solo un po' di libertà... per esempio la libertà di andare a votare e scegliere la persona che vogliono. Gli umani vogliono la libertà di scegliere il loro lavoro, voglio la libertà di alcune cose grossolane ma la vera libertà, la libertà dell'anima, la libertà che trascende tutto - la morte, la vita e tutto il resto - sfortunatamente la maggior parte degli umani non è pronta per questo. Quando raggiungerà quel punto, la maggior parte degli umani entrerà in collisione con sé stessa e poi si manifesterà una tendenza naturale a tornare indietro o a cercare di tornare indietro. Voi tutti lo sapete bene, l’avete già fatto.

A quel punto gli umani cercheranno di manipolare: un po' di libertà di questo e un po' di libertà di quello, un po' di controllo qui e un po' di controllo là, ma poi la situazione sfuggirà loro di mano e si tornerà ai controlli, sia a livello governativo che religioso. In alcuni dei paesi che ora stanno affrontando questo dilemma è molto probabile che accada proprio questo: una forma di controllo sostituirà un'altra forma di controllo. E’ molto probabile che accadrà questo e tutti otterranno - che parole usate in questo caso? - nel frattempo otterranno un po' più di pane e un po' più di circo perché ciò li farà sentire bene - un po' di calcio, un po' di birra - e penseranno di aver ottenuto la libertà.

Eppure qualcosa nella loro anima non ci cascherà. L'aspetto umano sarà pacificato - ma solo temporaneamente - perché qualcosa nella loro anima non ci cascherà e a quel punto si sentiranno ancora più frustrati, ancora più depressi e più persi per quanto riguarda il significato del termine ‘libertà’. A quel punto che cosa faranno? Si circonderanno con le coperte dell'ipnosi, s’illuderanno dicendo: “Forse domani andrà meglio” o “Forse domani o per i miei figli le cose andranno meglio.”  Tutto ciò è makyo, solo e unicamente makyo.          
 

I Nuovi Potenziali per la Libertà        

Cari amici, tratto questo tema perché ognuno di voi l'ha già affrontato e tra un attimo vi sottoporrò qualcosa. Voi avete il potenziale di creare un’influenza incredibile, in termini di altri potenziali che in questo momento molte persone nel mondo non vedono e che riguardano la libertà. Voi siete quelli che hanno scavato dentro di sé, voi siete quelli che stanno imparando come essere davvero liberi e attraverso la vostra coscienza voi potete diffonderlo in questi paesi e per queste persone. Potete aiutarli a ottenere una comprensione più grande di ciò che è la vera libertà, così l'energia non dovrà muoversi in circolo e tornare indietro e quindi non ci sarà alcuna collisione - a quel punto nessuno si sentirà soffocare per ciò che è la vera libertà.

Questa non è una cosa religiosa e neppure spirituale ma che cos'è la vera libertà dell'anima? Mentre ci riflettete, mentre noi contempliamo voi qui, in questo gruppo, noi diffondiamo un nuovo potenziale. Non stiamo cercando di forzare nessuno o nessun paese a credere in una cosa o nell'altra, ma proprio in questo momento possiamo prenderci un attimo per espandere letteralmente il potenziale della vera libertà per chi lo sceglie, per chi è disponibili ad arrivarci e quindi potrà diventare la sua realtà.

Io voglio che percepiate la vostra stessa libertà, ciò che avete imparato e il vostro sentiero personale di rilascio. Oh sì, voi continuate a rilasciare tutti questi strati che vi aiutano a ottenere la libertà.

Tornate nella coscienza di massa in cui eravate prima. (pausa) Respirateci dentro la vostra saggezza sulla la libertà. (pausa lunga)
 
Permettetevi di condividere ciò che viene dal vostro cuore sulla libertà, la vera libertà. (pausa)          
 
La Sovranità     

Nessun controllo …     (pausa) Respirateci dentro. Respirateci sopra. (pausa)      

Proprio in questo momento posso sentire alcune delle vostre teste che chiacchierano e dicono: “Non so niente della libertà. Guarda com’è messa la mia vita.” Ah, certo che sapete qualcosa della libertà, perché la libertà arriva da uno spazio interiore molto profondo. (pausa)    

Facciamo un respiro profondo. Voi, miei cari amici, state creando dei potenziali senza precedenti e adesso dipende dagli altri. Ora dipende da loro - che cosa sceglieranno? Che direzione prenderanno?

La Vostra Libertà Personale 

Permettiamo che l'energia si espanda, lasciatela andare. Non c'è alcun bisogno di controllarla e ora parliamo ancora un po' della vostra libertà - della vostra libertà.

Vi ho detto che la libertà è tutto o niente, ma voi avete fatto un viaggio verso di lei o dentro di lei. Prendiamo in considerazione alcune delle cose della vostra vita in cui forse non siete così liberi, oppure parliamo di cose che vi impediscono di essere liberi. Linda, il microfono per favore.

LINDA: É un piacere.

ADAMUS: Che cosa t’impedisce di essere libera?

JANE: I problemi fisici, la salute.

ADAMUS: I problemi fisici, sì, il corpo. Certo, tutto ciò è molto difficile e stimolante, ma non è così. Finché continui a credere che il tuo corpo, la tua mente e il tuo spirito sono separati, probabilmente continuerai ad avere problemi. Tu sei un Corpo di Coscienza, tu sei integrata e il tuo Corpo di Coscienza è il termine che uso per l’anima. É tutto di te, ma quando il corpo è separato dallo spirito e separato dalla mente ci saranno dei problemi, perché queste parti di te vogliono la libertà. Il tuo corpo vuole la libertà in modo così disperato - e non solo il tuo - ma il corpo vuole la libertà. È stato controllato, è stato manipolato e non è stato riconosciuto - anzi è stato disconosciuto, abusato e traumatizzato in ogni modo possibile. Vuole essere libero di esprimersi.

Il tuo corpo vuole guarirsi da solo, ma tu non glielo permetti. Vuole affrontare il processo del DNA che si ricostruisce e lo fa da solo a livello magnetico e chimico: si sta ricostruendo e lo fa non solo con molti più filamenti ma anche per come integra il corpo, la mente e lo spirito in un Corpo di Coscienza e come quest’ultimo si connette con la Terra e con altre cose.

Tu invece non permetterti al tuo corpo di fare ciò che sa fare e infatti ti sei messa a dieta - uh,uh. Non lo ascolti, perché il tuo corpo vuole davvero guarirsi e allora quando gli concederai la libertà di farlo? Bene, il corpo. Sì?

CHRISTY: La mancanza di fiducia nel corpo, da ciò deriva la mancanza di fiducia.

ADAMUS: Sì, la mancanza di fiducia soffocherà assolutamente la libertà - è proprio così. Il prossimo.

MARTY: I vizi. Noi pensiamo di avere la libertà di scegliere i nostri vizi e ciò ci dà una piccola pausa, ma...

ADAMUS: I vizi, questo è interessante. I vizi vi porteranno a credere che non siete liberi… ma cosa sono i vizi? Fatemi un paio di esempi di vizi. Quali sono i vostri vizi?

MARTY: Oh, quando scegli di scappare con le droghe, squando scegli di sfuggire la realtà della vita quotidiana.

ADAMUS: Sì, questi sono i vizi - il fumo, l'alcol, le droghe e il sesso.

MARTY: Certo. Uh-huh.        
ADAMUS: Il piacere.

MARTY: Giusto, sì.

ADAMUS: Molto bene.

MARTY: In realtà soffoca la libertà.

ADAMUS: Il cibo, sì e potremmo scrivere una lista molto lunga. Queste cose sono molto, molto semplici e fanno parte di una vecchia programmazione. Ne abbiamo già parlato, ma ad Atlantide si scoprì che era possibile convincere qualcuno a lavorare duramente e a lungo programmandolo per ottenere una piccola quota di piacere. E così in quest'area (Adamus indica la zona sopra i genitali, poi inizia ridere e si mette in piedi su una sedia in modo che il pubblico possa vedere meglio) è stato letteralmente inserito un centro energetico… è stato impiantato a livello energetico proprio in quest'area, ma anche meccanico e psichico. L’elite di Atlantide usava questo meccanismo per fare in modo che le persone lavorassero a lungo e duramente e poi a fine giornata potevano ricevere una piccola ricompensa, un piccolo premio.        

Finché non ve ne liberate, quel centro del piacere è ancora lì e quindi obbedirete, continuerete a seguire le regole, lavorerete duramente e farete tutte le altre cose solo per ottenere di quando in quando un piccolo piacere. Poi le cose si fanno più distorte, quindi pensate di essere una persona cattiva, che ha dei vizi e a cui manca la forza o l'autocontrollo. Tutto è stato strutturato in modo tale da farvi sentire male nei vostri confronti perché avete tutti questi vizi e invece no, i vizi non esistono e voi non avete alcun tipo di dipendenza - credetemi. So che alcuni di voi vogliono discutere con me su questo punto, ma io non ci casco e voi pensate addirittura di poter essere dipendenti dal tabacco ma non è così: non è possibile.

LINDA: Ha!     
ADAMUS: È proprio così! L'alcol e il sesso sono come dei meccanismi che si attivano proprio qui e poi arrivano al vostro cervello e voi dite: “Ho una dipendenza, quindi non sono perfetto e perciò devo continuare a soffrire finché non divento più forte o migliore. Ho bisogno di uscire e trovare un qualche salvatore o un messia. Come faccio a essere anche Dio se fumo le sigarette?!”

Fatevene una ragione e superate il problema. Ho conosciuto moltissimi Maestri Ascesi che erano dei gran bevitori, ma voi vi portate dietro questo senso di colpa: “C'è qualcosa di sbagliato in me, sono un pervertito  - non io, voi - sono un pervertito, mangio troppo oppure troppo poco.” Fa tutto parte del programma, quindi non siete liberi e poi ci credete - credete a tutte queste stronzate - ma è così facile liberarvene.

La domanda è: siete pronti? Siete pronti per la vostra libertà personale? Prima vi ho chiesto della Terra, ma forse in realtà lo stavo chiedendo a voi. Siete pronti?

Che cosa v’impedisce di essere liberi? Ve lo dico io: gli aspetti. Oh, quelle bestioline - ora sto parlando di quelli che descriviamo come gli aspetti grigi o scuri, quelli dissociati - quelle bestioline! Quei piccoli furfanti sono proprio come gli scarafaggi che si nascondono con grande facilità e possono addirittura sopravvivere alla vostra morte e poi si ripresentano. Sono come gli scarafaggi che sopravvivono all'olocausto - continuano a esserci e quando il mondo finisce saranno gli scarafaggi ad assumere il controllo. Per molti versi, i vostri aspetti sono i vostri scarafaggi.

Sono quelli dissociati che v’impediscono di essere liberi perché vi manipolano, v’infilano in testa tutte quelle paroline, vi dicono che non avete alcun valore e voi li lasciate fare, permettete loro letteralmente di uccidervi perché così rinunciate alla vostra libertà e al vostro libero arbitrio. Sia che avvenga a livello conscio o inconscio voi cedete loro la vostra libertà, se non l’avete già regalata a una qualche chiesa o a un qualche governo e se non è così, la cedete ai vostri aspetti… la cedete in ogni caso!

Adesso chiedetevi: siete pronti per essere liberi? (il pubblico urla “Sì”)

SART: Ti stanno mentendo tutti! (il pubblico e Adamus ridono squarciagola)

ADAMUS: Smettila di canalizzare il canalizzatore! Mi metti confusione! Prima di tutto, chi comanda? Voi l'avete detto, l'avete detto ma quando prima vi ho chiesto di percepire la coscienza di massa, in un certo senso stavate davvero prendendo in considerazione voi stessi. Oggi vi sto spingendo un po' - almeno lo spero - spero di farvi sentire tutti a disagio, spero che stiate guardando l’orologio o fingendo di dormire perché è importante - per voi e per il mondo. Forse al mondo non importa un’accidenti ed è per questo che ne stiamo parlando - perché voi l'avete chiesto, voi l'avete invocato. Avete voluto sapere qualcosa sulla vostra libertà, su ciò che vi blocca e che si è messo in mezzo tra voi e lei.

La vostra mancanza di libertà fa parte delle vecchie credenze, ma molte di loro o si sono dissolte o ve le hanno strappate di dosso. Parecchia della mancanza di libertà è dovuta alla mancanza di fiducia in voi. Noi parliamo di ahmyo, ma avete capito davvero che cos'è ahmyo? Forse qui sì (indica la testa) ma qui (indica il cuore) siete pronti per ahmyo? No. No. Vi state avvicinando, ma quando dico ahmyo parlo di fiucia completa in voi e ciò significa che non vi preoccupate più del vostro corpo perché gli permettete di guarirsi da solo e non vi preoccupate più nel tentativo di pensare tutto.

Quando smetterete di pensare io celebrerò con voi, ballerò e berrò con voi fino alle prime ore del mattino. Lo so, suona come un sacrilegio quando vi dico: “Smettetela di pensare” perché è come se mi diceste: “É tutto ciò che lo. Se smetto di pensare che cosa succederà? Il diavolo s'impossesserà di me!”  Oh, questa mi piace - “il diavolo” -quindi dovete restare all’erta continuando a pensare ma quello non è il vostro cuore, è un vecchio cervello dove gli aspetti si sono infiltrati e lo usano, esattamente come fa la coscienza di massa e tutto il resto del makyo ipnotico che c'è là fuori - usa il cervello. 

Sarete liberi quando smetterete davvero di pensare - so bene che è un po' dura, perché la vostra mente cerca di dire: “Bene, come faccio a smettere di pensare?” Beh, ovviamente è la vostra mente e vuole continuare a pensare, vi spinge a continuare a pensare e farà qualsiasi cosa per portarvi a continuare a pensare. É proprio quando smettete di pensare e avete fiducia in voi che tornate nel vostro Corpo di Coscienza, nella vostra anima. Non ci siete ancora arrivati quindi non siete liberi, ma ci arriverete e mentre passo il mio tempo con voi farò tutto ciò che posso per irritarvi e incoraggiarvi e farvi ridere; farò qualsiasi cosa sia necessaria per portarvi a fidarvi di voi e ad essere liberi.

Perché? Perché me l'avete chiesto voi - se non fosse così non m’interesserebbe. Siete impazziti per questo, lo volete davvero ma quando vi dico che cos'è la libertà e che cosa v’impedisce di raggiungerla, alcuni di voi si mettono in agitazione e i poveri Cauldre e Linda ricevono tutte quelle emails.
 
Voi Contro la Vostra Anima

Cari Shaumbra, c'è un altro problema con la vostra libertà: siete in conflitto con la vostra anima, siete davvero in conflitto con la vostra anima. La vostra anima vuole la libertà e voi no. Questo desiderio della vostra libertà personale e individuale arriva dalla vostra anima e non da voi - o meglio dal vostro cervello. L'aspetto umano è così abituato alla mancanza di libertà che in fondo l’accetta, ma la vostra anima invoca qualcos'altro - tutto di voi, il Corpo di Coscienza, il vostro cuore o comunque vogliate definirlo vuole la sua libertà e voi invece lo trattenete. State impedendo alla vostra anima di ottenere la libertà perché voi fate parte della vostra anima e non le permettete di ottenere la sua libertà. Riuscite a immaginare quanto è incazzata con voi la vostra anima? Voi la state trattenendo perché vi trovate in questa condizione umana dove c'è mancanza di libertà e in realtà la state accettando.

D’altro canto, indirettamente incolpate la vostra anima per la mancanza di libertà - date la colpa a lei. Io lo so bene perché sento che dite: “Beh, deve esserci un qualche piano divino, deve esserci un essere superiore al mio sé umano - che definisco la mia anima - che manipola le cose e le direziona in modo tale che non riesco a influenzarle. A questo punto l'anima è un essere che in qualche modo mi controlla e un giorno la incontrerò e mi riconnetterò con lei, ma perché cavolo quella stronza della mia anima fa le cose al posto mio! L'anima avrebbe dovuto scrivermi da qualche parte che cosa sarebbe avvenuto nella mia vita; quella fuori di testa della mia anima avrebbe dovuto evitare che mi accadessero queste cose orribili” e tutto ciò diventa un'altra ottima scusa per non avere la libertà. Ve la prendete con la vostra anima e la vostra anima è incazzata con voi! Questa non è una bella situazione. (risate)

Miei cari amici, questo è un conflitto e sono felice che riusciamo a riderci sopra. Dovete riuscire a riderci sopra ma è proprio vero - è proprio, proprio vero. In questo momento c'è in atto una battaglia con la vostra anima: voi ve la prendete con lei e lei se la prende con voi. Allora, che cosa faremo? Qual è la risposta?

Io posso dirvi quale è stata la risposta fino a oggi e su questo punto vi spingerò, vi spingerò a superare la risposta data finora. La risposta è stata: “Tornerò a usare i miei modi umani e vedremo che cosa succederà - vedrò che cosa succederà domani e forse se mi sveglio e all’improvviso la mia anima e io siamo di nuovo amici...” ci avete provato per molte, molte vite ma non funziona affatto bene.Allora, che cosa avverrà? Sì.

PATRICIA: Affidiamo la responsabilità all'anima.

ADAMUS: Affidare la responsabilità all’anima?

LINDA: E questo sarebbe tutto?! (il pubblico ride e qualcuno dice: “Io ci credo!”)           
ADAMUS: Beh, allora perché non affidiamo la responsabilità a Gesù? (il pubblico grugnisce) Perché non affidiamo la responsabilità a Dio? (il pubblico grugnisce sempre più forte) Perché non…  ve lo dirò io. Neghiamo...

PATRICIA: Prendiamoci noi la responsabilità.

ADAMUS: Ah, prendetevi voi la responsabilità! Perché voi siete la vostra anima e questa - in forma semplificata - è la risposta. Voi siete la vostra anima, non lo pensate e basta. Voi l'avete separata da voi come avete fatto con il vostro corpo, la vostra mente e il vostro spirito. Avete posizionato da qualche altra parte il vostro spirito e la vostra anima e avete creduto a tutte queste storie sull'eternità e il paradiso. Anche se siete abbastanza saggi, continuate a tornarci e dentro di voi si agita quel piccolo aspetto insistente e religioso che continua parlarvi di eternità e infatti a volte cercate di ottenere una bella stanza in paradiso. Finché ci sarà una separazione tra corpo/mente/spirito/gnost e tutto il resto, finché ci sarà questa separazione tra il vostro sé umano e i vostri aspetti, tra i due ci sarà sempre questo tipo di conflitto e forse tra loro scoppierà persino una guerra.

Nel momento in cui realizzate che siete voi, che siete la vostra anima - vi fa paura, non è vero? Voi volete che sia qualcosa di più grande, qualcosa di grande e di magico; in realtà volete che sia un qualche tipo di essere supremo e sovrano. Volete che sia questo grande, grande, il più grande tra gli esseri grandi e con grandi ali, quello che può vedere attraverso i muri, leggere la mente, predire il futuro e tutte queste cose. Non è così che funziona - peccato! - e voi dite: “Beh, allora perché diavolo sto facendo tutto questo?” perché la mente ha manipolato tutto a suo vantaggio facendo dell'anima qualcosa di grande e complesso perché, vedete, questo è ciò che la mente ama. La mente ama ciò che è grande, ama ciò che è complesso perché la fa sentire importante, ma sotto sotto la vostra mente sta urlando per ottenere la libertà perché non riesce più a gestire tutto ciò - e questa è una buona cosa.

In questo momento sulla Terra c'è moltissima energia, stanno succedendo moltissime cose e la mente si trova sovraccaricata e comincia ad urlare perché questo è il suo modo di fare. Vi combatterà su questo punto, ma continuerà a urlare perché vuole la sua libertà - ma per la mente la libertà è associata alla morte, anche se in realtà non è così. La mente integra, si fonde con la libertà, si fonde con il corpo, l'anima, lo spirito e tutto il resto e così diventa il vostro uno personale: la vostra sovranità, la vostra libertà - voi.

Cari amici, è arrivato il momento di parlare con voi. Parlate con voi come corpo/mente/spirito - ogni parte di voi vuole la sua libertà, ogni parte di voi vuole che l'integrazione avvenga. Nessuna parte vuole più controllare l'altra, in realtà nessuna parte vuole più questa separazione ed è ovvio che tutto inizi proprio qui. Non si comincia certo con un'anima superiore e sovrana, perché siete voi proprio qui e quindi tutto ha inizio nel momento in cui vi permettete quest’integrazione, questa sovranità, questo diventare il vostro uno personale.

Vi chiedo di percepire per un attimo la vostra libertà personale...(pausa)… come si muove oltre i vecchi concetti di corpo, mente, spirito, gnost…(pausa). La libertà è il vostro diritto di nascita, è il diritto della vostra anima ed è un vostro diritto come essere umano.  Mentre tutta quest’insurrezione della libertà sta avvenendo in tutto il mondo e anche dentro Gaia vi chiedo: “Siete pronti? Tanto per cambiare, non pensateci sopra; sentitelo e basta (pausa) oltre il makyo.” É l’Io Sono,  è l’Io Sono. (pausa) Facciamo un respiro profondo...

La Vera Libertà

Per sua natura, per la natura del vostro essere voi siete liberi, solo che tutto è diventato un po' contorto, un po' distorto. La gioia più grande la provo quando lavoro con gli umani che cercano di liberarsi perché - sicuramente conoscete questa storia - sono rimasto intrappolato nella mia prigione di cristallo per 100.000 anni - davvero! - e se non avete ancora sentito questa storia, sarò felice di raccontarvela di nuovo. (il pubblico ride)

Cari amici, è la mia gioia e io posso sentire quando le persone, gli individui vogliono essere liberi. Posso sentire quando sono stanchi dei vecchi modi, ma sento anche la loro paura e il dubbio sulla vera libertà e in generale ciò che succede è che assumono una posizione di mezzo o neutra. Si permettono di continuare a percepire il desiderio della libertà ma in realtà non permettono che accada, quindi ogni mattina si svegliano pensando che forse scopriranno la libertà nella loro vita, oppure seguono un percorso che fornisce loro un po' di libertà occasionale o una libertà priva di un vero significato.

Ciò di cui parliamo qui è la vera libertà, la vera sovranità e ciò significa che dovrete rinunciare ad alcune cose - perché è ovvio che le cose cambieranno. Tutto ciò significa che la vostra umanità, per quanto voglia la sua libertà, si metterà a urlare e vorrà sapere perché accadono certe cose.  Se respirate tutto dentro di voi arriverete a capire che tutto ciò è stato creato da voi e fa parte di un processo che vi renderà davvero liberi - se quello che volete era la libertà, se la volete davvero.

Resta la domanda se la Terra e gli umani in generale -almeno la maggior parte di loro - vuole la libertà. Io non lo so, penso che vogliano un po’ più di piacere è un po' più di comodità e forse credo che vogliano un po' più di accettazione e un po' più di comodità. Ma la libertà? Io proprio non lo so.

Cari Shaumbra, voi siete alla ricerca disperata della libertà, siete disperati perché la state cercando da vite e vite eppure continuate a sbattere contro gli stessi vecchi blocchi - gli aspetti, il chiedervi se siete davvero pronti per la responsabilità e se potete davvero fidarvi di voi. Tutte le prove storiche portano al fatto che non potete fidarvi di voi; tutta la vecchia programmazione, le vecchie storie e l'esperienza dicono: “Ogni volta che lo faccio mi ritrovo fregato.”

Allora, che cosa succede? Uscite e provate quello che credete sia qualcosa di nuovo o diverso e vi ritrovate a cadere proprio negli stessi modelli, poi una parte di voi dice: “Vedi, te l'avevo detto.” I vostri aspetti conoscono bene queste parole - “Vedi, te l'avevo detto. Hai fatto di nuovo casino.”

Cari Shaumbra, seduti qui oggi come esseri integri, come esseri dotati di anima, come Dio potete fare quella scelta per la libertà, se lo volete - oppure potete aspettare e possiamo fare questa conversazione durante la vostra prossima vita.

Da Dove Si Comincia

Se volete cominciare a fare l’esperienza di un po' di libertà, tra oggi e il nostro prossimo incontro ci sono delle cose pratiche che potete cominciare a fare. Cominciate a liberarvi di una delle cose più facili - è davvero semplice, è un gioco da ragazzi - il tempo. Il tempo. Voi siete bloccati nel tempo: sulla Terra usate il tempo ma credete che un minuto sia un minuto e che trascorra su un’onda energetica specifica, ma non è affatto così.

Il tempo è un'illusione, ma anche un grandissimo strumento. Il tempo è una cosa meravigliosa che avete qui sulla Terra; quando cercate di coordinarvi con altri umani è una cosa meravigliosa. Fino a un certo punto il tempo è una gran cosa perfino per la vostra biologia, ma è anche una prigione che v’impedisce di esseri liberi. Voi diventate tempocentrici e tutto gira intorno al tempo; persino la mente ama il tempo perché è organizzato, molto sistematico e si muove secondo dei modelli.

Potete dare inizio a quella vostra vera libertà superando il tempo e comunque questo è il caso in cui potete usare lo strumento del tempo, ma potete anche trascenderlo. Il tempo è qui da un mucchio di tempo - gli umani continuano a usarlo - ma diciamo che se avete un grande progetto, un grande compito e guardate l'orologio dicendo: “Non riuscirò mai a farcela in tempo.”  Certo che potete, potete trascendere il tempo e potete addirittura dimenticarvelo: potete dimenticarvi lo svolgersi sistematico o il dispiegarsi dell'energia. Scendete dall'orologio del tempo ed entrate in quello che non è tempo ma uno stato infinito, uno stato aperto e rimarrete stupefatti da ciò che potrete cominciare a creare.

Se siete in ritardo a un appuntamento, superate il tempo e per favore non equivocate: non state manipolando il tempo perché questa è manipolazione - voi lo trascendete, vi liberate del tempo. Oh, tutto ciò avrà un impatto profondo sul vostro corpo, sulla vostra mente, sul vostro spirito e sul vostro Corpo di Coscienza. Di colpo vi renderete conto che siete liberi e ciò attiverà un nuovo modello, un nuovo - non modello, Cauldre - ma attiverà dentro di voi una nuova dinamica energetica che dice: “Io posso essere libero.” In realtà il tempo è una delle cose più facili che potete usare per riappropriarvi della vostra libertà individuale.    

Allora, che cosa fate? Bene, se vi trovate in un evento temporale, fate un respiro profondo e scegliete da qui (indica il cuore) di diventare senza tempo, poi non guardate più l'orologio. Non state cercando di espandere il tempo o di contrarlo - sarebbe manipolazione - voi uscite dal tempo.Vi suggerisco di lavorare col tempo, di giocarci e di sperimentare col tempo durante il prossimo mese. Così facendo avrete un assaggio della libertà.

Cari Shaumbra, facciamo un respiro profondo.

Oggi abbiamo fatto un mucchio di lavoro. Stanotte e domani il vostro Corpo di Coscienza ne sentirà gli effetti. Abbiamo lavorato molto e abbiamo girato intorno al mondo parecchie volte aprendo potenziali. Abbiamo parlato della libertà e l'abbiamo riportata a casa da voi - la vostra libertà individuale, il vostro sé personale.

Cari Shaumbra, è stata un'altra sessione impegnativa, è stato un altro mese molto attivo e altri, molti altri lo seguiranno. Mentre tutto ciò sta accadendo nel mondo, in Egitto o nel vostro cuore, fate un respiro profondo e basta. Smettetela di preoccuparvene.

Come ha detto qualcuno: “Rilassatevi nella vostra ascensione.” Godetevi la vita, perché il regalo più grande che potete fare a chiunque è godervi la vita.

Fate un respiro profondo e ricordatevi che tutto è bene in tutta la creazione.

Io Sono Quello che Sono, Adamus al vostro gioioso servizio.

E così è.