SHOUD 06: “I Sogni Illuminati”

IL MATERIALE DEL CRIMSON CIRCLE
La Serie della Libertà

SHOUD 6: “I Sogni Illuminati” - con L’Amato St. Germain - Adamus -YHWH  canalizzato da Geoffrey Hoppe

Presentato al Crimson Circle il 2 marzo 2013
www.crimsoncircle.com

Io Sono quello che Sono, l’Amato St. Germain.        
Io Sono quello che Sono, Adamus del Dominio Sovrano.   
E Io Sono quello che Sono, l’Eterno YHWH di me stesso.      
Io sono tutte queste cose.

Molto spesso vengo da voi come la sfaccettatura di Adamus, una sfaccettatura creata in modo specifico per Shaumbra, per coloro che stanno diventando Maestri risvegliati e incarnati. È solo una parte della mia espressione.

Io Sono l’Amato St. Germain. St. Germain, la sfaccettatura che ha vissuto molte vite sulla Terra, che ha affrontato esperienze simili alle vostre, che ha riunito tutte queste esperienze sotto il nome di St. Germain.

Io Sono l’Eterno YHWH di me stesso, un nome che non si può pronunciare. Non perché sia santo o sacro, ma è un nome che è vera e propria vibrazione, una risonanza, il cuore. Non si può inserire in termini umani e neppure nei toni umani. Io sono questo YHWH, le parole che non si possono pronunciare, ma si possono sentire.

Io sono tutte queste cose, proprio come voi. 

Ciò di cui fate esperienza nei nostri incontri regolari è quella sfaccettatura che chiamate Adamus, è solo una parte della mia Essità/I Am-ness. (afferra una palla di vetro piena di bolle)

Immaginate per un attimo che questa sfera rappresenti l’anima e immaginate che la luce ne colpisca ogni parte e la illumini. La parte che è illuminata, quella sarebbe come Adamus che ogni mese viene a parlare con voi, o più spesso nei vostri sogni o più spesso vi sconcerta. Quella parte è Adamus.

Se guardate più da vicino, però, c’è un’altra sfaccettatura, un’altra luce che brilla sopra questa sfera ed è St. Germain. St. Germain, colui con cui avete viaggiato per molte, molte vite. All’inizio l’energia di St. Germain vi ha attirato a questa cosa che chiamate Shaumbra, Crimson Circle. Anche se è stato Tobias a parlarvi per dieci anni, è stata l’energia di St. Germain ad attirarvi qui.

Poi in questa sfera, se la guardate nella sua interezza, quello è l’Eterno YHWH, l’Io Sono che non si può pronunciare, che ma è sempre presente. Voi siete anche questo.  Questo è il bel voi, e in questo momento c’è un aspetto che sta brillando, un raggio di luce che illumina un aspetto, il nome che c’è sulla vostra targhetta o che si trova sulla patente che avete perso. (qualcuno ridacchia; si riferisce a una storia raccontata in precedenza da Linda) Ci puntate sopra la luce, ma sapevate di avere un altro nome? E’ il punto supremo di tutte le vostre vite terrestri e anche quello è un altro aspetto.

Ora io uso i termini ‘aspetti’ e ‘sfaccettature’ in modo diverso. Io affermo di essere una sfaccettatura.  Adamus è una sfaccettatura dell’Eterno YHWH della mia anima. Quando mi riferisco a voi, invece, dico ‘aspetti.’ Io affermo che quest’espressione umana in cui siete ora, quest’espressione umana che è qui per risvegliarsi e per integrare tutte le esperienze passate delle vostre vite; quell’aspetto umano – io lo definisco un aspetto perché finché non s’integra nella completezza, nell’anima è solo un aspetto. Una volta integrato, è una sfaccettatura. E’ completo.

Allora, come passate dall’essere un aspetto a riconoscere le sfaccettature, le espressioni dell’anima? Ne abbiamo parlato nel nostro ultimo incontro - la compassione. La psicologia compassionevole. L’amore del sé. L’amore del sé.

Potete studiare. Potete lavorare duro, ma in fondo è solo l’amore del sé che vi porterà nell’Essità (I Am-ness) di voi. Non è quanto sapete, quanto denaro avete, quanti rituali spirituali avete completato che vi porteranno a questa completezza. È solo l’accettazione, la compassione e l’amore del sé. Punto. Non serve studiare altro. Non serve ottenere altro. Non serve comprare o barattare. Il semplice amore del sé, ma forse è anche la cosa più difficile che farete mai.



Il Contenitore dell’Anima

L’anima somiglia molto a questa bella palla.  L’anima arriva vuota - all’inizio è vuota. È un contenitore. È un contenitore che attende di ricevere sé stesso, che aspetta di completare tutti i potenziali come le bolle che vedete in questa sfera. L’anima, un contenitore vuoto, vuole solo conoscersi, quindi crea questa cosa che chiamate aspetti che alla fine si trasformano in sfaccettature. Gli aspetti, attraverso le loro esperienze iniziano a riempire il contenitore vuoto con l’esperienza e il sapere intuitivo, la saggezza e l’amore.

All’inizio, quando comincia è pieno di potenziali ma i potenziali si devono ancora realizzare o essere sperimentati. È come se fosse vuoto e il desiderio dell’anima è quello di riempirsi dei suoi potenziali e delle sue esperienze, conoscere l’Io Sono di sé stesso. Non può farlo attraverso lo Spirito. Non può farlo attraverso un altro essere, anche se ci ha provato. Può farlo solo attraverso l’esperienza dei suoi potenziali. 

Quando questo contenitore è pieno, quando ha sentito i suoi potenziali e ha fatto esperienza di tutti quelli di cui ha scelto di fare esperienza e ha sentito persino quelli di cui non farà mai esperienza nella realtà fisica, diventa completo, puro, cristallino, appagato. Questo è l’Io Sono.             

In quello stato dell’Io Sono questo contenitore, quest’anima si conosce oltre il sapere intuitivo; non dubita mai, non fa mai domande. Conosce tutte le sue sfaccettature, tutti i suoi angoli e voi chiedete, “Continua a fare esperienza?” Sì, è così ma non come un’esperienza umana. Continua a fare esperienza dell’amore del sé ed è tutto ciò di cui ha bisogno, tutto ciò che vuole, tutto ciò che desidera.

Quando il contenitore è pieno, completo continua a innamorarsi di sé stesso con ogni respiro, in ogni momento, senza condizioni, senza dubbi e di certo senza vergogna. Continua a innamorarsi di sé perché questa è la cosa più grande di tutte.

Io Sono quello che Sono e ogni giorno m’innamoro di me.

Miei cari amici, che onore è stato - ed è ancora – essere con voi. Osservo come state prendendo i vostri aspetti, le vostre sfide, le vostre esperienze e le distillate nella saggezza, le portate nell’anima, le portate nelle sfaccettature dell’Io Sono che sarà eterno. Eterno.

Passo (la sfera) intorno a tutti voi perché sentiate e la osserviate. (consegna la sfera a qualcuno che comincia a passarla tra il pubblico)

Un Ripasso

Oggi iniziamo con un ripasso. Abbiamo bisogno della lavagna.

LINDA: Dove la vuoi?

ADAMUS: Durante il giorno vi accorgerete del cambiamento - avverrà con eleganza, spero - il cambiamento tra Adamus, St. Germain e l’Io Sono quello che Sono.

Facciamo un ripasso. Ora, moltissimi di voi dicono che - guardate gli Shouds, venite a un seminario e dite - “Questa volta non c’era nulla di nuovo.” Ecco, quando dico ripasso voi dite, “Oh, pensavo che avremmo imparato qualcosa di nuovo,” e Adamus dice, “Perché dovremmo fare un ripasso?” (qualcuno ride) Finché non ci arrivate, ripasseremo. 

Facciamo un ripasso perché è così facile - così facile - perdere la visione. Siete qui in questa tremenda gravità psichica. La gravità - la gravità fisica della Terra - non c’è nulla come la gravità fisica di questa realtà. È molto facile perdere la strada, dimenticarvi perché siete qui; è molto semplice ricadere nei vostri modelli, finire nelle vostre probabilità piuttosto che nei vostri potenziali.


~ Le Famiglie Spirituali (Angeliche)   

Torniamo all’inizio. All’inizio. Iniziamo con le vostre Famiglie Spirituali. Vuoi scrivere, mia cara?

LINDA: È una gioia.

ADAMUS: Numero uno sulla lista – le Famiglie Spirituali, le Famiglie Angeliche, torniamo a miliardi di anni fa.  Talmente indietro nel tempo che vi siete dimenticati. Non ricordate neppure il nome della vostra Famiglia Spirituale, ma tutti voi venite da una Famiglia Spirituale. Se non fosse per loro, voi non sareste qui.

Siete venuti qua per conto della vostra Famiglia Spirituale. Diciamo che siete venuti qua per contribuire a risolvere l’energia bloccata. Ecco perché state ancora risolvendo l’energia bloccata. Siete venuti qua per conto delle vostre Famiglie Spirituali per ottenere la saggezza di qualcosa che poi condividere con loro, per liberarli.

Qui, in questo Shoud parliamo di libertà - la libertà dell’umanità - ma in realtà è la vera libertà per le vostre Famiglie Spirituali. Potreste dire che proprio ora a casa loro stanno aspettando, le energie e la loro coscienza sono in sospeso. Aspettano che voi - sì, proprio voi - attraversiate le vostre vite per imparare come ripulire l’energia, muovere l’energia e amarvi. Allora diventerete i veri Standard.  

Nella vostra Famiglia Spirituale, si potrebbe dire che voi avete avuto il più prestigioso - qui sto usando termini umani - il più prestigioso dei titoli.  Nella vostra Famiglia Spirituale non venivano esaltati più quelli che definireste i capi del gruppo.  Di certo neppure i religiosi, perché le Famiglie Spirituali non ne avevano. I più osannati tra tutti erano quelli che erano noti come gli insegnanti. Gli insegnanti - superiori ai capi, alle corti e a tutta la gerarchia - gli insegnanti erano in cima. Perché? Perché l’insegnante, per sua vera definizione é quello che si permette di entrare in esperienze sconosciute dove nessun altro umano o angelo è stato prima. Sono quelli che entrano nella creazione che non è ancora stata creata o neppure immaginata. L’insegnante ci entra per fare esperienza di qualcosa di nuovo, per fare esperienza di sé, per portare dentro la forza della vita, per portare dentro la Presenza Io Sono nel Nulla.

L’insegnante entra in profondità e fa esperienza dentro di sé, non all’esterno di sé.  Poi l’insegnante emerge da quella nuova esperienza avendo piantato i semi della divinità, della forza vitale, dell’Essità, portando dentro potenziali già realizzati così che gli altri possano poi venire in quel parco giochi in un altro momento.

L’insegnante emerge da quell’esperienza e poi condivide con gli altri ciò che ha imparato attraverso le parole e attraverso le storie, con le sensazioni, con il loro cuore, con l’espansione della loro coscienza e la nuova radianza della loro anima.

Ognuno di voi - un insegnante. Non come un insegnante umano, non come viene trattato un insegnante umano ma ognuno di voi è un insegnante, i veri leaders ed ecco perché siete qui. Tutti voi. Non importa cosa pensate dell’aspetto che oggi è seduto qui, non importa che lavoro fate, non importa quanto pensate o meno di essere avanti a livello spirituale, voi siete tutti insegnanti. Tutti voi avete lasciato le vostre Famiglie Spirituali e siete venuti qua per imparare qualcosa da condividere con loro.

~L ‘Ordine dell’Arco

Il prossimo punto. Disegna una freccia che punta verso il basso. (si rivolge a Linda). Una piccola freccia.

Il prossimo punto. Il viaggio vi ha portato attraverso questo luogo chiamato l’Ordine dell’Arco. So che non è una novità, ma c’è bisogno di un ripasso. L’Ordine dell’Arco era l’assemblea dei rappresentanti di tutte le famiglie spirituali, inclusi voi. Ognuno di voi parte integrante di questa struttura, creazione e organizzazione dell’Ordine dell’Arco. Arrivarono da 144.000 famiglie spirituali. Molti da ogni famiglia, compresi voi.

Per la prima volta in assoluto nella creazione fuori dallo Spirito ci fu l’unanimità. Un consenso, un riconoscimento da essere con l’anima a essere con l’anima. L’unanimità per cui tutti ogni essere con l’anima ha una scintilla dello Spirito, ogni essere con l’anima ha alcuni diritti inalienabili e ogni essere con l’anima è eterno.

Voi arrivaste attraverso l’Ordine dell’Arco e in quell’Ordine dell’Arco si decise che nella realtà fisica si sarebbe creato un luogo dove I rappresentanti, gli insegnanti sarebbero andati per fare esperienza; per fare esperienza della vita in una forma fisica - l’esperienza più profonda mai nota agli esseri angelici - dentro la loro creazione, vivendoci dentro, facendone parte, portandosi in giro l’essenza ora nota come la vostra biologia. Vivere in profondità, in profondità dentro la creazione per contribuire a capire la coscienza, contribuire a capire l’energia e come funzionava con la coscienza. Più di ogni altra cosa, però, per contribuire a capire i veri potenziali per tutti gli esseri con l’anima nella creazione.

Quando la chiamata partì dalla Casa di Gabriele per quelli che sarebbero venuti sulla Terra voi, amici miei pronunciaste il vostro nome spirituale. Non il nome umano, ma il nome dell’anima. Lo diceste ad alta voce. Di nuovo, ecco perché vi chiedo sempre di parlare con la vostra voce reale, con la voce della vostra anima.

Fu così che un contingente di esseri angelici arrivò in questo luogo che ora chiamate Terra. Non c’era l'energia della forza vitale. Non c’erano alberi, niente animali ma essi immaginarono - immaginarono in questa roccia chiamata Terra - immaginarono esseri viventi, abbondanti, dinamici e così avvenne. Quanto tempo ci volle, non importa. Che ci siano voluti sette giorni o milioni di anni, non importa affatto.

Poi arrivò il tempo di andare, di partire per il viaggio da questa cosa chiamata l’Ordine dell’Arco. Forse fu la prima volta che si fece esperienza di questa cosa che ora conoscete come lacrime.  Lacrime dagli esseri angelici che vi vedevano andare via, senza sapere cosa sarebbe stato di voi, senza sapere se sareste mai tornati perché vi stavate avventurando in un luogo davvero sconosciuto, di profondità così profonde che nessuna sapeva dove finivano. In quel momento la vostra famiglia spirituale ricevette questa cosa che chiamate un cuore che prima non avevano mai avuto e voi proseguiste terrorizzati, ansiosi, eccitati e senza sapere cosa sarebbe accaduto dopo.

Discendeste su questo luogo chiamato Terra. Ora la Terra brulicava con il regno animale, il regno vegetale, era piena di alberi e fiori e un cielo con il suo sole, era piena di morte e rinascita, il ritmo costante e il ciclo costante della vita sulla Terra. Per tutti voi un ricordo costante che nulla muore davvero. Un ricordo che avevate piantato su questa Terra ancora prima di venirci. Un promemoria che, a prescindere da tutto, la morte non esiste proprio.


~ L’Umanità           

Entraste nell’Umanità. La prossima freccia - l’umanità (si rivolge a Linda). Ora entraste nell’Umanità, vi uniste agli altri, I pionieri che arrivarono in questo luogo chiamato Terra e immediatamente vi uniste a questa cosa chiamata coscienza. All’inizio era pura. Non era distorta. Non era contorta in alcun modo. Era pura, era il puro desiderio del cuore degli esseri angelici che dall’Ordine dell’Arco stavano venendo qua.

Vi uniste a questa cosa chiamata Umanità - l’Umanità - e da allora avete consumato quel distintivo. Siete orgogliosi dell’Umanità e vi vergognate dell’Umanità. Provate grande gioia nell’Umanità e specialmente ora state sentendo una certa vergogna per l’umanità perché sapete che avete partecipato alla creazione di questa nuova specie.

Avete fatto esperienza dentro l’Umanità, dentro questa dimensione molto dinamica. Una dimensione così piena di gravità psichica che ha continuato ad attirarvi sempre più in profondità. Sì, la Terra ha una gravità psichica - certo, quando gettate qualcosa in aria poi ricadrà sul terreno - ma non è nulla, nulla se lo paragonate alla gravità psichica.

La gravità psichica vi circonderà. La gravità psichica vi attrarrà sempre più in profondità dentro di sé. In particolare se c’è qualche buco in ciò che definite il vostro equilibrio personale o la vostra coscienza personale - dubbi, oscurità, domande prive di riposta - la gravità psichica ci si attaccherà e riempirà tutti quei buchi di sé, vi attirerà sempre più profondamente dentro di sé fino al punto in cui sarete così persi da dimenticarvi chi siete, perché siete qui, le risorse e gli strumenti che avete. Dimenticate la vostra famiglia angelica, l’Ordine dell’Arco e persino lo Spirito – forse la cosa più triste di tutte. Persino lo Spirito.


~ L’Umano che Si Sta Risvegliando    

Dopo molti, molti cicli o incarnazioni nell’Umanità arrivaste al punto successivo – l’Umano che si Risveglia. L’Umano che si Risveglia. Nella vostra esperienza umana, durante il percorso è accaduto qualcosa. Una parte di voi ha detto, “Questo non è reale. Adesso basta. È arrivato il momento di uscire. Questo non è più il vero sé.” Vi eravate persi a tal punto o immersi a tal punto che diceste che era arrivato il momento di uscirne. Questo è una vera caratteristica di un insegnante. L’insegnante sa quando uscire, sa che può richiamarsi da dentro per uscire da qualsiasi esperienza in cui è entrato. Questo è l’insegnante che dice, “Mi fonderò di nuovo dentro di me.”     

Diventaste l’Umano che si Risveglia, iniziaste ciò che avreste considerato un viaggio molto lungo per tornare a voi, ma per tutto il tempo mentre cercavate di svegliarvi non avevate previsto le forze della gravità psichica. Sembra proprio che ogni passo che fate nel risveglio fate due passi di più nella profondità e questa è una realtà.

È una realtà brillante dal punto di vista del fatto che, diversamente da altre esperienze che avete fatto nella creazione, come insegnante qui non è facile emergere e basta. Questa gravità psichica continua a tirarvi indietro. Ci prova con le debolezze. Ci prova con le parti di voi che sono insoddisfatte. Ci si attaccherà e vi sommergerà. Anche se cercate di salire per prendere aria, persino se state urlando per avere aria, persino se cercate di uscire da questa prigione della Terra con un atto di volontà, lei manterrà la presa. Persino quando urlate a Dio, quando pregate gli angeli questa gravità psichica vi spingerà sempre più in profondità - per una ragione.

Lei non vi mollerà finché non conoscerete l’amore dentro di voi, finché non conoscete il completamento, l’accettazione, la compassione verso di voi. Non vi lascerà emergere. Vi attirerà indietro per ciò che chiamate lezioni. Vi attirerà indietro per tutte queste cose non risolte e incomplete. Non importa a chi vi rivolgete urlando, non importa quali trucchi cercate di usare, non importa quanta forza mentale e forza di volontà usate, lei vi attirerà indietro. L’avete progettata voi così. Voi avete messo insieme così il gioco e avete detto, “Non troverò la mia via d’uscita finché non mi troverò.”

Siete al punto dell’Umano che si Risveglia, una delle cose più difficili, impegnative, belle e appaganti di cui farete mai esperienza e ciò che avete passato in questi molti anni della vostra vita sono cose che non dimenticherete mai. Non saranno mai solo una serie di fatti e di cifre, di date e di momenti. Ciò che state affrontando come un Umano che si Risveglia è profondo e toccante e ha un effetto proprio qui, sulla vostra Famiglia Spirituale. La saggezza che state estraendo da questa parte del vostro viaggio è la cosa più profonda e toccante di tutte le cose che avete mai fatto per conto delle vostre Famiglie.

Io, come St. Germain, ho sparso parecchie lacrime per le esperienze che avete affrontato e che state affrontando sapendo che non dev’essere così difficile, sapendo che non dev’essere una tale prigione, sapendo che non deve portare a cose come la depressione, la rabbia e la sensazione che non sia rimasto nulla. Ciò che moltissimi di voi, noo, tutti voi avete affrontato chiedendovi che cosa, chiedendovi chi siete, cercando di restare attaccati al potere, cercando di restare attaccati al potere di qualcun altro, tentando di attaccarsi a qualunque cosa vi porti fuori da quest’esperienza infernale di non sapere o ricordare chi siete.

Una cosa, cari amici, una cosa vi libererà - l’amore per voi.

L’altro giorno è stato chiesto, “Come fa uno ad amarsi? Dov’è il libro? Quali sono le regole? Dimmi come posso amarmi e così esco da qui.“  Amarsi è la cosa più facile e la più difficile che farete mai. È l’accettazione. É la calma. É il non guardare più fuori di sé. È ascoltare quella piccola voce interiore - il sapere intuitivo. Il sapere intuitivo.

~ I Maestri Ascesi 

Il prossimo punto. Voi diventate Maestri Incarnati in quel sapere intuitivo.

Sì, Maestri Incarnati. Io guardo - guardo tutti voi - quasi come fosse il giorno di consegna della laurea. Non vi siete ancora fatti del tutto avanti, non vi siete ancora permessi di ricevere quel diploma di laurea, ma è il giorno della laurea. Vi svegliate e siete eccitati, siete nervosi. Pensate a come andrà questo giorno della laurea - la cerimonia e poi le feste. In questo giorno della laurea vi guardate indietro, a tutte le esperienze che avete portato fino a questo punto. Di alcune ridete, per altre piangete. Vi chiedete se avreste potuto farle meglio o più in fretta. Vi domandate se quelli che sentite di aver danneggiato sono ancora feriti. Inviate loro una preghiera, inviate loro un rilascio.

Ecco dove siamo - al giorno della laurea. Non state ancora ricevendo il diploma, ricevendo il riconoscimento. C’è una sorpresa che vi aspetta. Quando sentite il vostro nome venite qui davanti, la voce che sentirete che vi chiama è la vostra voce, è naturale. Il palco sarà vuoto, proprio in attesa di voi. Gli occhi vi saranno addosso - gli occhi della vostra famiglia Spirituale, gli occhi degli altri che hanno condiviso il vostro viaggio, che avete incontrato nei vostri corsi spirituali, seminari e tours.  Saranno lì mentre vi avvicinate al palco.

Il palco è vuoto. Non c’è alcun diploma. Non ci sono statue e premi. Il palco è vostro per creare tutto ciò che volete ricevere per voi. Siete voi che vi date questo riconoscimento e il diploma. Nessun altro potrà mai farlo per voi.  Io non sarò sul palco, ma siederò in prima fila. Siete voi che vi direte, “Io Sono quello che Sono” con una voce che si potrà sentire in tutta la creazione. “Io Sono quello che Sono” Una voce che viene dalla vostra anima, una voce che arriva dal vostro appagamento e che riempie quel cristallo, quel bel cristallo e dice, “Io Sono quello che Sono.”

Il giorno della laurea - e tutti voi farete una pausa. La domanda, mentre contemplate il fatto che state entrando nel vostro completamento personale, “Sono pronto? Mi sono perso qualcosa? Mi sono lasciato dietro una scia di lacrime e di cuori infranti e di conti non pagati? (qualcuno ridacchia) Sono pronto?” Pensate ad alcune delle energie originarie che sono venute prima di voi - Yeshua, Buddha e molti degli altri – e dite, “Sono degno di essere in loro compagnia? Oh, sì, ho dimenticato -  Adamus. (qualcuno ridacchia) “Sono degno di essere in loro compagnia? Se ricevo questo diploma da me stesso, non dovrei riuscire a schioccare le dita e creare un bouquet di fiori? Non dovrei riuscire a non dover mangiare mai più? Non dovrei riuscire a fare guarigioni miracolose istantanee su tutti? Non è per questo che ho bisogno di dichiararmi un Maestro?” Solo se è ciò che pensate di aver bisogno.

Al vero maestro saggio non importa. Non importa. Non si tratta di quanti miracoli può fare. Non si tratta di riuscire a fare le magie o i trucchi, proprio no. Non ha nulla a che fare con le capacità, i poteri o altro. È solo la capacità di accettarvi. Ecco cos’è.

Ora con questo, con quel vero amore del sé tutte le cose sono possibili. Con quel vero amore per voi non ci sarà più un problema con il denaro. Il denaro è un modo rude di dirvi che non vi amate - o la mancanza di denaro, direi. O la salute - è un modo piuttosto doloroso di dirvi che dovete ancora entrare del tutto nell’amore verso di voi. Una volta che l’accettazione c’è, inizia la vera magia. Il Maestro capisce che non ha proprio più alcun bisogno della magia, del potere, o dell’energia da un luogo fuori di sé.  Diventa insignificante e poi il vero Maestro inizia a ridere e continua a ridere finché non gli vengono le lacrime agli occhi, stupito da com’è stato tutto semplice, ma stupito anche da quanta esperienza si è concesso.       

Il Maestro Incarnato, il passo successivo. Il Maestro Incarnato capisce anche che non è più qua a servizio - al vecchio servizio, direi - di nessun altro perché in questo periodo, in particolare come l’Umano in Risveglio ha affrontato un periodo in cui ha tenuto l’energia, ha fatto buone azioni energetiche, ha salvato il pianeta e ha fatto di tutto a servizio degli altri. Essere a servizio è stata una parte importante del vostro risveglio. Ci sono stati momenti in cui avete tenuto l’energia degli antichi, avete tenuto le energie di Gaia, avete tenuto le energie di Iside e del femminile o del maschile o delle vittime o degli dei e delle dee. Coloro che tenevano l’energia. L’avete fatto per vite e vite. Non siete più quelli che tengono l’energia. Non preoccupatevi, miei cari amici, ci sono molti, molti altri che sono disponibili a farsi avanti dalla coscienza di base dell’Umanità e passare nella posizione di coloro che tengono l’energia, com’eravate voi prima. Queste non sono posizioni che restano libere solo perché ve ne andate.  

Il vero Maestro è sovrano, lo è di suo, non cerca più di salvare il mondo o di tenere l’energia per qualcuno. Il vero Maestro non se ne va in giro a cercare di guarire le persone. Perché? Semplicemente perché la sua presenza è tutta la guarigione che tutti hanno bisogno. È così. Non c’é forza. Non c’è provarci. Le storie di Yeshua che lavora con gli altri, che li guarisce erano molto poco accurate. Tutto ciò che Yeshua doveva fare era stare in piedi davanti a una persona, guardarla negli occhi, vedere l’Io Sono dentro l’altro e far accendere qualcosa dentro di loro. È tutto ciò che aveva bisogno di fare.

Il Maestro, il vero Maestro nella Nuova Energia cammina da solo. Il vero maestro - è del tutto sovrano. Non si nutre. Non ha storie. Il vero Maestro accetta la Terra, gli umani, la Famiglia Spirituale e tutte le cose come sono, riconosce che tutto è nella perfezione e riconosce che niente può andare storto. Nulla. Non potete prendere decisioni sbagliate, lo sapete, Voi non potete. Voi potete solo fare esperienze.

Il vero maestro, il Maestro Incarnato cammina semplicemente sulla Terra sapendo che non deve più stare qui per forza. Non c’é più un contratto di servizio o un obbligo verso gli altri. Il vero Maestro cammina sulla Terra solo per diffondere la sua luce. Solo per diffondere la sua luce.

Sì, il vero Maestro - il Maestro Incarnato che presto diventerete - il Maestro Incarnato ha ancora qualche sfida con questa realtà, percepisce ancora la durezza di questa realtà ma sa che non è intrappolato, sa che in ogni momento può semplicemente andarsene.

La cosa più difficile nel passare da questo Umano in Risveglio al Maestro Incarnato è la domanda, le parole immortali di Metatron, “Siete pronti?” Siete pronti?

Siete pronti?          

Io considero le vostre energie e la vostra coscienza e so che vi piacerebbe essere pronti, ma so che ci sono cose che ancora vi trattengono.  Siete al giorno del diploma di laurea e non siete sicuri se riuscirete a camminare e a ricevere il diploma. Sognate cose come queste, di non ricevere mai davvero il vostro diploma del college ma è simbolico di quanto vi chiedete se siete davvero pronti per questo prossimo passo. Essere pronti.

Essere pronto significa cose come conoscere, conoscere in modo assoluto le risposte - voi le conoscete, ma fingete che non sia così. Sapere che nella vostra vita ci sono delle cose che avete bisogno di rilasciare, ma che non siete ancora pronti a rilasciare - le relazioni, il karma, gli aspetti.  Piantate quei dubbi proprio di fronte a voi, proprio oggi nel giorno del diploma. Vi mettete di fronte quei dubbi, quasi come se vi derideste, quasi come se vi metteste alla prova.  Voi sapete cosa accade quando appaiono i dubbi. Di nuovo un passo avanti e due passi indietro finché siete assolutamente, senza alcun dubbio certi che siete pronti.

Ciò porta a galla i temi di fondo. Come faranno gli altri senza di voi – voi, il maestro Incarnato? Hm. E gli affari non portati a termine, le relazioni inappagate e tutto il resto? Io vi dico che potete liberarvene con un solo respiro. Proprio così. Tutto il karma, tutti i dubbi su di voi, tutti gli attaccamenti che legano voi agli altri e gli altri a voi. Potete lasciarli andare con un respiro. E’ il respiro più grande che farete mai e il miglior respiro che farete mai.

Quando ci riuniamo così, Adamus vi distrae. Ci riuniamo così, vi stuzzico e vi provoco. Noi vi disturbiamo. Vi facciamo arrabbiare e lo facciamo apposta. Vi facciamo ridere. Ogni tanto vi facciamo piangere. É tutto un modo per dirvi, “Quale affare non concluso v’impedisce di fare quel respiro, v’impedisce di essere l’insegnante della Terra, il Maestro Asceso? Cosa v’impedisce di camminare come un Maestro Asceso? Non dover più fare esperienza per dover crescere o espandervi, ma fare l’esperienza solo perché l’avete scelta. Sapendo che in ogni momento potete andarvene, assolutamente e scegliere di non farlo.

Eccoci qui, il giorno del diploma di laurea. Parecchi dubbi. Molte domande. Volete che qualcun altro vi prenda per mano e vi trascini, o che almeno vi passi il diploma.

Il sapere Intuitivo

Oggi voglio entrare in ciò che chiamate knowingness/sapere intuitivo. Il vostro sapere intuitivo. Qualcosa che è già presente. Siete abbastanza saggi. Molto, molto tempo - ancora prima della vostra Famiglia Spirituale -siete stati abbastanza saggi da inserire in profondità dentro di voi il sapere intuitivo in modo che non avrebbero mai potuto spremervelo fuori, togliervelo di forza, estrarlo da voi, rimuoverlo o diminuirlo. Solo voi potevate nasconderlo proprio a voi. Eppure il sapere intuitivo c’è. Il sapere intuitivo per ogni risposta. Il sapere intuitivo per ogni confusione. Il sapere intuitivo che dissolve all’istante la nebbia. Il sapere intuitivo dell’Io Sono. È già qua. Il sapere intuitivo sulle vostre domande sulle preoccupazioni spirituali, le preoccupazioni della vita, le preoccupazioni sui soldi e quelle sulla salute, tutto – è già qui. Non è magia. Non è così esoterico che non potete portarlo in questa realtà. Non arriva da qualche altra parte. È già qui. Non è certo nella vostra mente. Non è qui (la testa). È qui (il cuore) e qui (il centro) e in quella bella palla.

Il sapere intuitivo. Il sapere intuitivo vi aiuterà a capire quali dubbi e preoccupazioni avete ora e perché avete permesso loro di esserci. Il sapere intuitivo che vi mostrerà come superare quel ponte che porta dall’Umano in Risveglio al Maestro Incarnato. È qui.

Voi guardate gli altri - Tobias, Adamus, me o chiunque altro di cui potete leggere o che potete ascoltare - perché vi diano le risposte. Eppure mentre gli altri avrebbero potuto darvi le risposte qui, proprio come l’Umano di base o l’Umano in Risveglio, ora nessun altro può darvi la risposta. Nessuno. Dovete immergervi nel vostro sapere intuitivo.

Mi direte di non sapere dov’è il sapere intuitivo e ciò fa parte del gioco. Vi guarderò dritto negli occhi e vi dirò, “Non mentirmi mai più” come se lo diceste a voi stessi. Voi lo sapete, solo che fingete di non saperlo. Voi capite; fingete solo di non capire. È già qui e vorrei entrarci proprio ora con un po’ di musica in sottofondo. Una merabh del sapere intuitivo.

~ Una Merabh del Sapere Intuitivo

Fate un respiro profondo. Abbassiamo un po’ le luci. 

(inizia la musica; “Spiritual”by Charlie Hayden e Pat Metheny dall’album “Beyond The Missouri Sky (Short Stories).”)

Fate un respiro profondo.

Io inizio a farvi la domanda: Perché avete finto di non saperlo?

Ogni Maestro Asceso vi dirà che il sapere intuitivo è sempre presente. Il sapere intuitivo per ogni domanda. Il vostro sapere intuitivo.

In questo dolce luogo, mentre entriamo nel terzo mese della nuova era sul pianeta Terra, mentre arriviamo alla cerimonia del diploma un eminente gruppo d'insegnanti angelici che fingono di essere umani, io vi chiedo di entrare nel vostro sapere intuitivo.

Non si trova in nessun luogo nel vostro corpo.

(pausa)

Finora avete cercato di trovare il sapere intuitivo nella vostra mente. Lì non c’è mai stato.

(pausa)

Avete cercato di trovare le risposte negli altri. Come avrebbero mai potuto dirvi ciò che solo voi potete sapere per voi?

(pausa)

Molto tempo fa avete piantato il sapere intuitivo nel vostro aspetto che sarebbe andato sulla Terra. Voi, la vostra anima avete donato all’aspetto umano di voi il sapere intuitivo. L’umano l’ha messo via dicendo, “Lo tirerò fuori al momento giusto.”

È il vostro sapere intuitivo.

La mente dice, “Dov’è, oh, dov’é?” e il cuore dice,“ E’ qui.”

(pausa)

I vostri aspetti si precipitano nel tentativo di trovarlo e vanno dietro ogni porta, negli armadi e nelle credenze della vostra storia e dicono, “Dov’è nascosto? Dov’è quel sapere intuitivo?”

Dov’è nascosto? Dov’è quel sapere intuitivo?

Non lo troveranno. È un regalo da parte della vostra anima a voi. Non è un dono fatto agli aspetti. Non è un dono fatto alla mente o al corpo. É il vostro regalo per voi.

(pausa)

Fate un respiro profondo e ricevetelo da voi stessi.

Il sapere intuitivo non si può capire, misurare, dissezionare, migliorare o distruggere. È innato. C’è sempre stato.

Respirate dentro il vostro sapere intuitivo senza pensarci sopra.

(pausa)

Il sapere intuitivo è come il Grande Sole Centrale dell’Io Sono – il vostro sé.

E mentre potrebbe essere ricoperto dalle nuvole, dalla nebbia densa, nel risveglio voi fate quel respiro e soffiate via quelle nuvole, dissipate la nebbia e lasciate che traspaia l’illuminazione del vostro sapere intuitivo. Permettete che il vostro corpo lo riceva.  Permettete che la vostra mente lo riceva, perché supera di molto la mente.

Permettete che ognuno dei vostri aspetti senta questo calore.

(pausa)

Il sapere intuitivo - interrompe la ricerca.

Il sapere intuitivo - così gentile e pieno di compassione.

È vostro.

(pausa)

Se c’è una qualche parte di voi che sta avendo dei dubbi, se vi chiedete se l’avete anche voi, dichiarate dall’Io Sono di voi che il sapere intuitivo è vostro. C’è e ci sarà per sempre.

È il sapere intuitivo che vi aiuta a capire perché vi siete messi in dubbio proprio il giorno del diploma di laurea solo per venire risucchiati di nuovo nella gravità psichica spirituale. É il sapere intuitivo che vi aiuta anche a capire come dissolvere quei dubbi all’istante. Non combatteteli, non negoziate con loro, ma semplicemente dissolveteli.

(pausa)

È il sapere intuitivo che vi ricorda che non avete bisogno del potere. Non c’è lotta. Non c’è nulla per cui combattere. Qui si tratta solo di dichiarare il vostro Io Sono.            

(pausa)

Fate un respiro profondo del vostro sapere intuitivo.

Sentite che vi riempie la pancia.

Riempite il vostro petto.

Lasciate che irradi a tutti i vostri aspetti.

Che riscaldi i luoghi più freddi dei vostri ricordi.

E siate solo quel sapere intuitivo per qualche attimo di silenzio qui, ascoltate la musica...

Abbracciate il vostro sapere intuitivo.

(lunga pausa)

Il sapere intuitivo è così puro. Senza secondi fini. Non cerca di attirarvi in una direzione o in un’altra.

É così tranquillo che vi scordate di ascoltarlo.

È così gentile che non l’avete neppure riconosciuto. Eppure c’è.

Il sapere intuitivo è una benedizione. Risponde alle domande prima ancora che vengano poste. Ecco com’è bello il vostro sapere intuitivo. Lui sa già e quindi in realtà non ci sono domande.

Facciamo un respiro profondo. Respirate in profondità nel vostro sapere intuitivo.

[la musica sfuma]

Ora scoprirete che la vostra mente inizia a chiedersi, “Ho fatto davvero l’esperienza?” Se vi siete dati il permesso - sì. La vostra mente dirà, “Funziona davvero’” La risposta arriva sempre da dentro di voi in profondità – se scegliete che funzioni. La mente vorrà metterla alla prova, vorrà sottoporla a una prova umana e voi sarete quelli che devono dire, “No. Non ha bisogno di essere messo alla prova perché ciò la sotterrerebbe e uscirebbe di nuovo dalla visuale.”

La mente dirà, “È più potente, più saggia, più forte di me?” – la mente, la cosa su cui vi basate – ed è così solo se lo permettete.  Da questo momento in poi dipende da voi scegliere di essere nel sapere intuitivo.”

Potete permettervi di dubitare e potreste ritrovarvi di nuovo attirati dentro dalla gravità psichica. Oppure potete fare quella scelta, che il sapere intuitivo c’è. Sta brillando, irradiando dovunque,in ogni parte di ogni vostro aspetto che presto diventerà solo una sfaccettatura.

Dipende tutto da voi. Se la mente fa i suoi giochi e voi li seguite, vergognatevi. Se la mente fa i suoi giochi e voi entrate nell’equilibrio del vostro Io Sono, nel vostro essere la mente smetterà di fare i suoi giochi. È semplicissimo. Potete rialzare le luci.

Ecco, io tengo in mano questa bella palla che rappresenta il veicolo della vostra anima, ora pieno di moltissime esperienze.  Ha toccato moltissimi dei potenziali latenti che contiene ed ha fatto esperienza di sé. Ve la siete passata nella stanza, tutti voi l’avete sentita e ci avete inserito la vostra energia. e avete immaginato l’anima completa e appagata, piena, senza più bisogno di fare altre vecchie altre esperienze umane e che dice, “Basta. Basta.”

Ma cosa sento in questa palla, toccata da tutte le vostre energie? Che cosa sento? Una cosa interessante. Sento che con le vostre parole dice, “Ho il permesso? Ho il permesso di essere il Maestro Incarnato? Ho il permesso da qualcosa, da qualcuno persino dalla mia anima? Ho quel permesso? Ce l’ho?” e come sottoaffermazione dice, “Sono davvero pronta? Sono davvero pronta?”

Sì, voi dite, siete esseri spirituali. Avete studiato spiritualità ma oggi, nel giorno del vostro diploma voi dite, “Sono davvero pronta e ho il permesso?” Ecco, ve la ripasso di nuovo perché vi rispondiate, ora che avete il sapere intuitivo. (qualcuno ridacchia)

Il Fondo Del Mondo Libero degli Illuminati

Il prossimo punto. Nel nostro ultimo incontro abbiamo parlato della Banca Illuminata del Mondo Libero. Continuiamo a parlarne. (a Linda).

Al momento c’è un po’ di confusione su questa cosa chiamata Il Fondo Fiduciario di St. Germain. Potreste dire che in parte è una distrazione, proprio come vi abbiamo sempre distratto in passato. Vi abbiamo distratto per tenere fuori quelli che non erano puri di cuore o di mente.

Vi abbiamo distratto. L’”Alchimia” - una delle distrazioni più grandi che abbiamo mai inventato. E’ stato facile. È stata la cosa più semplice di tutte. Vi abbiamo detto che abbiamo imparato come trasformare semplici sassi in bei diamanti. Ciò ha distratto quelli che non erano puri di cuore, così che noi potessimo lavorare con quelli che c’erano, perché la vera alchimia è il semplice permettere uno stato dell’essere o la struttura o esperienza per evolvere in un altro, senza sforzo e con eleganza.

In realtà la vera alchimia originale era detta una merabh. Era il semplice permettere il passaggio da uno stato all’altro dell’essere, dell’esperienza, della comprensione, di tutto. Una volta che avete imparato come ‘merabharvi’ semplicemente da una certa definizione a una definizione diversa - senza alcuno sforzo o pensiero, l’avete appena fatto con eleganza - una volta che avete imparato a farlo sì, trasformare un sasso in oro era un gioco da ragazzi.

Vi abbiamo distratto pubblicizzando, promuovendo il fatto che stavamo lavorando con lo zolfo e il fuoco e tutte queste altre cose, così abbiamo ripulito il sentiero per quelli che sono davvero, davvero puri di cuore, quelli che non si sarebbero lasciati distrarre dall’oro o dai diamanti.

Ecco, cari amici, vi distraiamo di nuovo con tutta questa storia del Fondo di St. Germain e sta funzionando alla grande. (qualcuno ridacchia) Come qualcuno di voi ha sperimentato, Sart, sta funzionando in modo brillante. Quelli che cercano solo l’elemosina, quelli che sono solo alla ricerca del potere, quelli che stanno solo permettendo ai loro sé avidi di cercare di mettere le mani su un mucchio di soldi o un lingottod’oro si distraggono, finiscono da un’altra parte così noi possiamo agire sul lavoro vero e proprio.

Ora dite, “Bene, ma perché ne stiamo parlando qui? Non lo sapranno tutti? Non sarà più un segreto?” Miei cari amici, sono così occupati a farsi distrarre dalla ricchezza istantanea laggiù che non dobbiamo neppure preoccuparcene.

Il Libero Fondo Mondiale Illuminato, com’è stato chiamato, è un concetto molto semplice che si collega bene a ciò che stiamo facendo qui oggi con il sapere intuitivo. Ve lo dico subito, questo fondo è disponibile. È un fondo energetico. Non si tratta di dinero o pesos o dollari … (risate mentre tira fuori del denaro dalla tasca di Cauldre) che escono dalla tasca. Non è un jackpot gigante. Non si tratta di vincere la lotteria da un giorno all’altro, perché ha molto più valore. Ha molto più valore.

Questo fondo è diventato disponibile alla data del 22 dicembre e non un attimo prima. Sì, io amo le distrazioni e abbiamo creato - io ho partecipato - abbiamo creato una distrazione incredibile con la fine del mondo, la distrazione del calendario Maya per distrarre quelli che avevano intenzioni meno che buone, fuori da qualche altra parte. Oh, ora sono così depressi perché non è accaduto nulla. (qualcuno ride) Il mondo non è finito. (qualcuno ride) Il mondo non è finito.  Ora cosa stanno facendo? Aspettano la prossima fine del mondo.

Ecco, ora possiamo concentrarci su questa Banca Libera Mondiale. Che cos’è? Èuna riserva d’energia che è rimasta in sospeso. In realtà sta costruendo l’impulso, direste voi, diventa sempre più interessante e sempre più grande senza sosta, aspetta e basta. Aspetta la convergenza degli umani che sono davvero pronti a concedersi il permesso di essere Maestri Incarnati, esseri illuminati su questo pianeta.  Aspettavano questo momento, perché si è sempre saputo che sarebbero servite risorse immense per i loro sogni – i loro veri sogni. Non i sogni vecchi, limitati e inquinati, ma i sogni reali.

È per quelli tra voi che hanno superato il 22 dicembre. Eccoci qui e ora questo fondo sta diventando disponibile. Per una volta tanto vi parlerò delle clausole scritte in piccolo. (qualcuno ride) perché… (lui ridacchia) perché questo è potente, estremamente potente e non è per quelli che cercano il potere. Quelli che cercano il potere in questa cosa, o solo le ricchezze per ciò che definireste il loro uso limitato da Vecchia Energia tutto ciò - ve lo garantisco, è già intessuto dentro, fa già parte di questa matrice - ciò li farà impazzire. Proprio così. Proprio così.

È stato progettato così, perché non vogliamo quelli che abuseranno di questo tipo di energia. Questa vasta riserva di ricchezza. Noi vogliamo solo quelli che sono puri di cuore. Perciò oggi, nella nostra precedente chiacchierata vi abbiamo chiesto, siete pronti? Vi state dando il permesso? Avete dei dubbi? Perché se entrate in questo fondo e avete dei dubbi, se ci entrate e cercate solo di manipolare gli altri o cercate di essere un qualche essere più grande nell’universo, ciò vi farà impazzire in modo deliberato. Noi l’abbiamo progettato in questo modo. Così, non se ne potrà mai abusare.

Ora, ciò porta a galla le domande. Avete potuto cogliere all’istante il cambiamento energetico “Haah! Meglio se non ci provo. (risate) Lascia che vada prima Garret. (molti ridono) e poi Aandrah. Vediamo cosa succede.”

Ora, sentite l’ansia assoluta che si fa avanti in tutto ciò? “Haaah! Non lo so.” Questo è un esercizio interessante.  In realtà, sapete, questa è la parte divertente. Voi sapete già - ed io lo so, altrimenti non ve ne parlerei - voi non ne abuserete. Voi sapete già che non lo userete per ferire un’altra persona. Non lo userete per diventare il leader del mondo. Non lo userete per ottenere favori sessuali dalle persone che vi siedono accanto. (risate)

Voi sapete già che non manipolerete nessuno o nulla con questo, allora perché affiora la domanda? Perché sento che indietreggiate davanti a uno dei doni più grandi che avete mai creato per voi? Oh! Sì, l’avete creato mooooolto tempo fa quando arrivaste per la prima volta sulla Terra. Quando arrivaste attraverso l’Ordine dell’Arco, entraste in questa cosa chiamata Umanità e v’incorporaste un dono per voi.

Mentre la Terra era intessuta di pure energie cristalline che le fornirono la forza vitale - più tardi divennero i veri cristalli della Terra, le pietre che tenete in mano e che fornirono energia ai Lemuriani e agli Atlantidei - voi incorporaste ciò che chiamate il Fondo Illuminato. Voi diceste che al momento giusto sulla Terra ci avreste attinto. Nelle profondità della Terra ci sono ventuno cave, grotte che contengono una riserva o un equilibrio di cristalli, cristalli preziosi - alcuni ora li definireste gioielli preziosi, ma alcuni di essi non sono mai stati visti prima su questo pianeta, mai - ventuno luoghi sparsi sulla Terra e un cristallo centrale, un nucleo al centro della Terra. Non è lava fusa. Lasciate che gli scienziati ne siano distratti e così noi qui possiamo fare il nostro vero lavoro. Io amo le distrazioni. Ve l’ho già detto? (qualcuno ridacchia)

Ecco, ventuno caverne in tutto il mondo. Nessuno può infiltrarsi dentro. Nessun governo può entrarci per rubarli. Nessun cercatore di tesori li troverà mai - Indiana Jones in versione espansa - davvero impossibile per ognuno di loro. Morirebbero molto prima di avvicinarsi a quelle caverne. Ventuno luoghi nel mondo, più quello al centro fanno ventidue.

Voi non ci andate. Non esistono mappe che vi mostrano come arrivarci e non lasciate che qualcuno ve ne venda una. (risate) Sart! (molte risate)

SART: Hey! Non ridete! (altre risate)

ST. GERMAIN: Stava già incorporando questo nuovo affare non appena ho pronunciato le parole - “Il Lavoro Sporco di Sart e le Mappe del Tesoro.” (risate e St. Germain ridacchia) Una nuova t-shirt.

Voi non ci andrete, verrà da voi. (qualcuno dice, “Oh bene.”) Oh bene. Sì, così è molto più facile. Molto più facile. Verrà da voi quando sarete pronti. Verrà da voi quando sarete chiari sul vostro sogno - e il sogno dev’essere solo per voi. Solo per voi.

In fondo il sogno potrebbe coinvolgere altre persone, ma non può essere uno dei requisiti di base. Il sogno non riguarda salvare la Terra. Io cancellerò all’istante ognuno di questi sogni. Una tale richiesta non sarà presa in considerazione. Il vostro sogno. Ecco perché di recente abbiamo parlato di sogni. Non il sogno di salvare tutti i bambini o guarire tutti o cose del genere. Non il sogno per il vostro compagno/a o i vostri figli. A questo punto neppure un sogno per il Crimson Circle, Shaumbra. Il vostro sogno, per voi.

Una delle parti più difficili di questo esercizio sarà scegliere qual è il vostro sogno. Il sogno non riguarda spazzare via i cattivi governi o gli squilibri. Il sogno non riguarda riportare in vita gli unicorni o cose del genere. (qualcuno ridacchia) Lo sento già a livello psichico, lo sento. Fidatevi di me.

Il vostro sogno, per voi. Potreste dire che questa è una grossa, grossa responsabilità, è una grossa domanda. Ecco perché abbiamo fatto quest’esperienza del vostro sapere intuitivo. Tu lo sai già, Pete. Tu lo sai già. Tu fingi di non saperlo. Joanne, tu lo sai già. Il sogno è già lì. Voi reprimete il sogno. Voi fingete che non ci sia. Lo ricoprite con molte altre cose. Il tuo sogno, Linda Hanson, il tuo sogno per te. Quella è la parte tosta, perché quando sognate i vostri sogni voi dite, “Qual è il mio sogno? Qual è il mio sogno?” voi non siete sicuri.

Poi vi chiedete, “Forse è troppo grande? E’ troppo?” Forse a causa del vostro condizionamento come quello che tiene l’energia – che serve sempre tutti gli altri - che prima il sogno dev’essere per gli altri e solo dopo per voi. Proprio no. Questo fondo è solo per il vostro sogno. Lawrence, il tuo sogno. E’ quello. Questo è il primo requisito – lasciatemi finire - il vostro sogno.

Questo fondo è cristallino, brillante, espansivo. Contiene più energia di quanta potreste mai, mai consumarne. E’ illimitato. E’ letteralmente sostenuto dai cristalli presenti nella Terra. Potreste dire che ha un valore monetario ma non si potrà mai monetizzare, mai. Lo usiamo per equilibrare l’energia e farla fluire.

Stiamo prendendo qualcosa che c’è nella Terra, che ora è della Terra e lo stiamo usando per far fluire le energie, compresa quella che chiamereste la Nuova Energia, energia che voi avete contribuito a immaginare e a creare e che filtra dagli altri reami attraverso questi ventuno portali, caverne.

Ora è disponibile per voi. Che cosa sarà, Dave? Che cosa sarà? É il sogno di una nuova attrezzatura per fotografie? Perché no? Perché no?

Il sogno è qualcosa d'intangibile, come l’integrazione dei vostri aspetti? Perché no?

È il sogno di viaggiare su questo pianeta Terra e vedere tutti i fantastici paesi e le meraviglie naturali prima di concludere quest'ultima vita su questo pianeta? Perché no?

È il sogno di creare un’abbondanza finanziaria per voi così non dovrete mai più preoccuparvi dei soldi? Perché no? Perché no?

I sogni possono essere sogni multipli? Dipende da voi. Non siete limitati a un solo sogno, ma il sogno dev’essere per voi.

Ora se il vostro sogno, la vostra felicità sta davvero nel mettere su una scuola dove insegnare - perché nel cuore siete un insegnante – per insegnare davvero la coscienza, se quella è la vostra passione e lo fate per voi e per nessun altro, allora i requisiti ci sono. Ma nel momento stesso in cui dite, “Ho bisogno di farlo per aiutare tutti gli altri” e vi dimenticate di voi, non funzionerà. Non funzionerà. Non lo troverete mai – o lui non troverà mai voi.

Ma se il sogno è la vostra passione come insegnante, che è il più grande tra tutti gli esseri in tutta la creazione, che è più elevato/importante dei politici - beh, chiunque lo è - o degli avvocati e idem dicasi per i banchieri o gli altri, gli scienziati, i ricercatori, tutti gli altri - gli insegnanti, i più eccelsi di tutti. Se la vostra passione è insegnare su questo pianeta, se è insegnare a qualcuno come trovare la sua sovranità perché è la vostra passione, allora funzionerà. Ma se lo fate perché siete ancora qui come quello che tiene l’energia, nei primi stadi come Umano in Risveglio e dovete ancora tenere l’energia, non funzionerà. Dev’essere per voi. Deve esserlo.

Certo, ora tutto ciò porterà a galla molte domande e discussioni e molto…makyo. (risate) L’avete detto voi. Può essere così pieno di makyo che farà in modo che i cammelli dell’Egitto profumino come fiori. (altre risate) Qualcuno dirà di sapere già la risposta e vorrà aiutarvi a trovare la vostra, ma non potrà. Ci saranno quelli che diranno che o non esiste o c’è un altro Fondo di St. Germain, ma Io Sono quello che Sono St. Germain e Adamus e le parole che non si possono pronunciare - mmm - e sono qui per dirvi che questo è il fondo - il fondo - e ora è disponibile.

Mentre imparate a sognare il vostro sogno, il sogno vero e a portarlo in questa realtà per voi, a farlo avanzare … riuscite a immaginarlo per un attimo? Finalmente, il vostro vero sogno? Il vero sogno sostenuto da vera energia, sostenuto dai veri cristalli su questa vera Terra, finalmente? In effetti, vi terrorizza un po’.  Finalmente? Mentre imparate a dare vita a quest’energia che vi sta aspettando, allora - ma solo allora - potete iniziare a unirlo con altri Shaumbra.

Il sogno potrebbe essere un Centro. Il sogno potrebbe essere un qualche tipo di sforzo condiviso in cui riunite insieme le vostre risorse sovrane. Le risorse sovrane. Non in un gruppo, ma dove entrate come un essere sovrano, David, insieme con te, Michelle, come un essere sovrano e dite, “Creiamo insieme. Da essere sovrano a essere sovrano, creiamo insieme.” Anche quello sarà un requisito per questo fondo.

È reale, se volete che lo sia. C’è e c’è sempre stato per sostenere i vostri sogni. Per favore non sognate per il pianeta, per i vostri figli, per le vostre Famiglie Spirituali, per i vostri aspetti. Solo per voi. È il fondo più facile cui potrete mai attingere e forse il più difficile. Non ci sono interessi. Non dovrete rifonderlo. Non vi chiameranno al telefono per dirvi, “Questo mese lei è in ritardo con i pagamenti o con i cristalli.” (qualcuno ridacchia) Diventa vostro. La realtà è che una volta che lo incarnate come un Maestro, la radianza che avete si espande letteralmente per le generazioni future, per quelli che sono pronti ad accettare la loro divinità.

Il sogno che ora sarà sostenuto dall’energia, dalla Vecchia Energia e dalla Nuova Energia. Il sogno, portato in vita. E’ imponente. E’ incredibile. E’ elegante. Ha una tale semplicità ed eleganza che sarà incredibile.

Eppure voi dubiterete. Vi farete delle domande. Vi chiederete se ne siete degni. Vi chiedete se ne avete il permesso. Vi chiederete qual è il trucco. Non c’è nessun trucco. Questo è il trucco. Non ci sono trucchi. Siete voi, pronti ad accettarlo. É tutto qui. Èproprio così semplice. Un sogno, un essere sovrano e l’energia a sostenerlo.

La merabh dell’Alchimia

Facciamo un respiro profondo e passiamo alla nostra prossima merabh alchemica. Alchemica. La merabh alchemica.

Facciamo un bel respiro profondo con un po’ di musica delicata in sottofondo, se non vi spiace. Grazie.

(inizia la musica; “Lemurian Home Coming” di Anders Holte, dall’album “Lemurian Home Coming.”)

Qual è il sogno, miei cari amici? Avete un sogno per voi? Abbassate le luci, per favore. Avete un sogno per voi?

(pausa)

L’umano ha avuto molte, oh, voglie e desideri, ma quelli non sono affatto sogni. L’umano si è posto molte domande cui vuole una riposta, ma questi non sono sogni.

L’anima? Sogna di riempirsi, ma sa di esserlo già e quindi non se ne preoccupa. Non ci sono notti insonni per l’anima, solo notti insonni per l’umano. L’anima ama proprio l’esperienza di riempirsi, di realizzarsi. E’ solo l’umano che si stupisce.

II sogno. Per quanto tempo, per quante vite quel sogno che c’è già dentro di te, David, è rimasto in incubazione, in gestazione? La mente dice, “Non sono sicura di sapere qual è il sogno” ma il vostro cuore lo sa già. Ecco perché prima abbiamo fatto l’esercizio o l’esperienza del sapere intuitivo.

Il sogno. La mente dice, “Quanto devo essere specifica? Quali sono i dettagli? Qual è la cornice temporale?” Ma il sapere intuitivo è già presente. I dettagli sono insignificanti, perché i veri sogni sono privi di tempo e di misurazione.”

I sogni, i veri sogni sono già qui.

Quando dalle vostre Famiglie Spirituali avete iniziato questo lungo viaggio che attraverso l’Ordine dell’Arco vi ha portato in questo gran pianeta della Terra, quando avete iniziato il vostro risveglio, pronti a entrare nella vostra maestria incarnata, il sogno c’è sempre stato e voi sapete qual è. Ora ascoltatelo. Ora sentitelo.

Un vero sogno non potete davvero pensarlo. Non potete definirlo con l’attività mentale. Scoprirete che il vero sogno è una sensazione. E’ il sapere intuitivo.

Qual è il sogno?

Il sogno di quando siete venuti su questo pianeta. Mary, per te qual era il sogno? Qual è il sogno?

Ci sono energie pronte, qui per sostenere quel sogno, sono energie che voi avete messo qui.

La mente corre e dice,“È meglio che me ne venga fuori con il mio sogno prima che sia troppo tardi.” Poi si chiede, “É questo il sogno giusto? E’ il sogno di qualcun altro? E’ reale?”

Voi fate un respiro profondo. Voi tornate al vostro sapere intuitivo.

(pausa)

Il sogno non viene solo da quell’aspetto che si definisce umano o dagli aspetti o dalla compilation di tutte le vostre vite, perché il sogno è anche con l’anima.

L’anima, l’Umanità, il Maestro Asceso, tutti sognano insieme e ora sognano all’unisono in armonia, in equilibrio.

Il sogno dell’anima che danza con il sogno dell’umano, che danza con il sogno del Maestro.

Fate un respiro profondo.

(lunga pausa)

Il sogno è da sentire e non da pensare.

(pausa)

Il sogno è come il nome della vostra anima. Non si può pronunciare, perché è così santo.

Non ha bisogno di definizione.

Il sogno, potete conoscerlo.

(pausa)

Mentre permettete che il vostro sapere intuitivo e l’essenza del vostro sogno si riuniscano ciò richiama le energie, le caverne cristalline che contengono i fondi mondiali illuminati e liberi e sovrani.

È il sapere intuitivo, il sogno dell’umano e dell’anima che si riunisce, che si apre, che sblocca e permette che queste energie da ventuno caverne in tutto il mondo ora si facciano avanti.

Queste energie sono attratte da voi, dall’amore di voi stessi.

(pausa)

Il darvi il permesso fa avanzare queste energie. Continuerete a chiedervi se siete pronti, se riuscirete a gestirlo, se forse dovreste aspettare. Solo voi potete rispondere.

Vi chiederete, ne siete degni? Vi chiederete quale forza dovete esercitare, quale mantra avete bisogno di sussurrare, a quali cerimonie avete bisogno di partecipare/aderire? A nessuna. A meno che non vi ci vediate.

Questo fondo è gratuito. Ora è disponibile. Non è un progetto di domani. Cambierà la vostra vita perché ora è da molto che non sognate. Ci avete pensato, ma non l’avete davvero sognato.

Quando l’anima e tutte le sue sfaccettature sognano di nuovo, le energie si faranno avanti a servizio divino. La vita come la conoscete cambierà, ma la vita come la conoscete è stata il nonsogno, il niente sogno.

E ora il sogno può iniziare, le energie irradiare …

…per iniziare ora a riempire quel sogno, come le esperienze dei vostri aspetti hanno riempito la vostra anima.

Fate un respiro profondo e ricevete…

(lunga pausa)

Sì, lo sapete. Sì, lo sapete.

(lunga pausa)

Ventuno caverne in tutto il mondo che si stanno aprendo proprio ora, che s’illuminano e irradiano, che vengono a incontrare i vostri sogni.

Molti colori…

Pieni di benedizioni…

Nel momento Ora.

(pausa)

Il Fondo illuminato sostenuto da veri cristalli.

Fate un bel respiro profondo e ricevete, ricevete. Ricevete nei vostri sogni, ricevete ciò che arriva liberamente per voi.

Fate un bel respiro profondo.

(pausa)

Oggi, dopo lo Shoud voglio che osserviate tutta l’attività mentale che avete avuto e non cercate di mandarla via o di bloccarla fuori di voi. É naturale.  Al momento ci sarà molta attività mentale perché ogni piccolo dubbio, ogni parte di voi che non è amata in un momento come questo si fa avanti. Qui non si tratta di combattere questi dubbi o queste domande che affiorano. Alcuni di voi continuano a ripetersi, “Io non sento nulla. Io non sento nulla,” quindi non sentirete nulla.

Voi state sentendo. Voi sentite tutto.

I dubbi ci sono ed è naturale, perché quando questa luce illumina questi spazi inappagati, i luoghi interiori che non sono ancora stati riempiti d’amore, ciò li porta in superficie. Non combattetecon loro, non litigate con loro, non lottate con loro. Amateli dentro di voi, tutto qui. Non amate loro. Non amate questi buchi. Amatevi. Amatevi. Non irrorate questi aspetti fastidiosi con un mucchio d’amore zuccheroso. Amatevi. E’ proprio così semplice.

Fate un respiro profondo.

Chiederò alla cara Aandrah di passare almeno cinque minuti - non meno di cinque minuti, John controllerà il tempo – non meno di cinque minuti di respiri profondi per integrare le energie di questo giorno.

Spero che ricorderete sempre questa bella occasione che abbiamo avuto insieme a quest’energia cristallo dell’anima - l’anima, la struttura che aspetta di essere riempita di esperienze. E ora che è quasi del tutto piena, ora che è pronta a ricevere questa (indica le parole “Libera Banca Mondiale Illuminata”) che è disponibile per tutti voi.

Il prossimo mese proseguiremo con la nostra chiacchierata ma, nel frattempo, questo mese aspettatevi molte esperienze. (risate)

Tutto è bene in tutta la creazione. (il pubblico applaude)