IL MATERIALE DEL CRIMSON CIRCLE

La Serie “Andare Oltre – La Vita Senza Potere”

SHOUD 10 – con ADAMUS canalizzato da Geoffrey Hoppe

Presentato al Crimson Circle il 4 giugno 2016

www.crimsoncircle.com

 

Io Sono quello che Sono, l’Amato St. Germain nell’atto cosciente di Adamus.

Benvenuti, cari Shaumbra. Benvenuti (il pubblico applaude). Grazie.

Facciamo insieme un bel respiro profondo mentre diamo inizio a questo Shoud che è una pietra miliare. Sarà epico. Sarà il solito. Sarà qualcosa che in futuro vi ricorderete come una pietra miliare.

Io Vi Vedo

Ahhhh! Io vado in giro. Mi piace andare in giro e guardare i vostri begli occhi. Quando ognuno di voi. A volte guardarvi – sigh – mi fa ridere e a volte mi fa piangere (risate) perché voi non vi rendete conto di chi siete davvero. É questo gioco, forse è questa gravità che v’impedisce di rendervene conto, ma io posso guardarvi negli occhi e vedere chi siete. Siete molto, davvero molto speciali per molte ragioni diverse di cui parleremo oggi.

Io penso all’essere che molto tempo fa era con me nelle Scuole Misteriche. Io vedo l’essere a cui ho chiesto, a cui ho detto, “Tu sei pronto. Sei davvero pronto per la tua illuminazione.” Ve l’ho detto molto tempo fa e voi avete detto, “Non ancora. Non ancora.” Voi eravate già pronti ma volevate tornare in un periodo molto speciale, in un tempo molto speciale. Avete detto, “Io voglio aspettare. Io lascio la Scuola Misterica ma per l’illuminazione sul pianeta voglio aspettare fino al momento giusto “ Ora eccovi qui (guarda nella telecamera).  Mi piace farlo con le persone che ci ascoltano da Internet. Ah!

Eccovi qui, mi verrebbe quasi da dire scelti o selezionati a mano. Molti li ho buttati fuori io dalle Scuole Misteriche. Oh, sono stati molti perché non erano pronti davvero. Erano in un viaggio di potere o un viaggio di ego o non erano ancora pronti fisicamente ed emozionalmente ma tutti voi, tutti voi qui siete pronti. Allora io dissi, “Riuniamoci tra qualche centinaia di anni (qualche risata). Non è un tempo lungo; sembra solo che lo sia. Io dissi, “Riuniamoci tra qualche centinaia di anni in un periodo epico del pianeta.” Più tardi vi spiegherò che cosa intendevo dire.

“Riuniamoci e come prima cosa prendiamoci del tempo con un mio caro amico che conoscete come Tobias. Vi farò passare del tempo con lui per aiutarvi a guarire alcune delle ferite, per aiutarvi ad amarvi di nuovo e a riparare alcuni danni derivati dal fatto di essere in forma umana. “

Anche se siete illuminati e brillanti tornare sulla Terra soprattutto in questo periodo è stato molto impegnativo e ha causato qualche problema, alcuni di voi sono tornati tutti in fretta nelle loro vecchie famiglie, del vecchio karma; alcuni di voi sono tornati in vecchie relazioni che avete trasformato in matrimoni o partnership piene di ferite. Ecco, ho detto, “Passate un po’ di tempo con il mio caro amico Tobias.“  Molti di voi l’hanno fatto e con Tobias hanno ricordato chi sono.

Il suo lavoro è stato geniale. Alcuni di voi lo ricordano ancora con grande amore, hanno vissuto momenti molto teneri. Alcuni di voi sono arrivati dopo Tobias ma voi avete passato del tempo con lui e poi, quando lui è stato pronto ad incarnarsi sulla Terra sono arrivato io.

Io sono arrivato qui per stare con un gruppo molto piccolo e selezionato di umani – voi – che si definiscono Shaumbra e che hanno percorso tutti i sentieri della vita, che fanno ogni professione possibile e che vengono da tutti i paesi del mondo. Non esiste un altro denominatore comune se non la vostra realizzazione in questa vita.

Io sono tornato per lavorare con ognuno di voi e vedo chi siete, chi siete davvero io so chi siete. Io ora voglio che lo vediate anche voi. Io voglio che vediate il vero angelo, l’umano illuminato, quello che non è più bloccato nella mente e nei suoi problemi emotivi e dove diavolo è il mio caffè?! (risate) Io lavoro per il caffè. Non mi pagano, niente del genere, solo un semplice caffè. Dov’è Sandra quando ho bisogno di lei? (altre risate) Dov’è Edith quando ho bisogno di qualcuno da mettere in difficoltà? (altre risate)

Ma come fa un Maestro, voi fate un respiro profondo e vi rendete conto che verrà da me. Sarà qui. Sì. Forse voi avete problemi a trovare un caffè durante la pausa, ma sarà qui (altre risate).

Io mi rendo conto di chi siete. Io so perché siete qui. In linea generale io so quando voi farete quell’incredibile passo avanti che state aspettando. Voi sapete che cos’è ma non sapete come arrivarci. Lo sentite come se fosse imminente, una parte chiara della vostra vita ma voi non sapete quando accadrà.

La mattina vi svegliate e vi chiedete, “Il giorno è oggi? È oggi che arriva?” Per tutta la giornata vi chiedete, “Cosa sto facendo di sbagliato? Cosa farò dopo? Quando arriva la realizzazione?“ É frustrante, è molto, molto frustrante.

Un paio di punti. Prima di tutto come direste voi il vostro livello divino, voi in realtà sta ancora aspettando. Non state facendo niente di sbagliato. Dentro di voi c’è qualcosa che sta dicendo “Non ancora. Non ancora.”

So che molti discuteranno con me su questo punto e si arrabbieranno. “Accidenti. Accidenti, Adamus! Lo voglio ora! Lo chiedo ora. Dove diavolo è?!“ Voi aspettate. Voi aspettate. State imparando molto, vi state liberando di qualche altro vecchio problema e questo è un bene voi state solo aspettando il momento giusto.

Io so chi siete. Ho già lavorato con voi. Io vedo chi siete. Voi non siete solo un umano che lotta nel tentativo di dare un senso alla vita e nel tentativo di entrare in qualcosa che si chiama illuminazione spirituale anche se non siete sicuri di che cos’è, né di quando accadrà. Voi aspettate e basta.

Per il momento teniamo in sospeso questo tema e ci torneremo sopra avanti. Io guardo fuori e a volte mi viene da ridere e a volte devo proprio piangere. Io rido perché vi renderete conto di com’è stato semplice e di quanto stranamente abbiate deciso di aspettare e vi renderete conto che in realtà non è stata una lotta grande e grossa. In realtà è stato piuttosto semplice e a volte io piango per ciò che affrontate a livello fisico ed emotivo e non c’è bisogno che sia così. Proprio no.

Voi direte, “Ma Adamus, io non ho alcun controllo su ciò che sta accadendo nel mio corpo. Adamus, la mia mente sta impazzendo non riesco a controllarla.” Facciamo un bel respiro profondo e andiamo oltre. Sì, grazie (risate mentre qualcuno gli porge il caffè). Viene a me. Non vado io da lui.

SHAUMBRA 1 (donna): È bollente.

ADAMUS: È bollente.

SHAUMBRA 1: Stai attento. È bollente.

ADAMUS: Bollente! Il caldo non mi preoccupa. Io conosco ciò che è bollente! Ecco, grazie. (Adamus sorseggia il suo caffè). Molto bene… Sandra. (risate) Ohh! Ohh! Oh! Da Internet proprio ora mi è arrivata un’occhiataccia (altre risate).

Ok, dov’eravamo rimasti? Oh, so dov’eravamo. Io vedo chi siete. Voglio ridere. A volte voglio piangere. Se posso dirvi qualcosa, voglio solo dirvi rilassatevi nella vostra illuminazione. Rilassatevi e basta. Non fatene una lotta. Non lavorateci sopra così tanto. Rilassatevi e basta. Non lo farete pensandoci sopra o dandovi da fare. Rilassatevi e basta. Ecco perché siamo qui.

La Domanda del Giorno

Il prossimo. Linda al microfono. Sì, sì. Tocca a te, è il tuo turno.

Linda al microfono. Linda porterà il microfono tra il pubblico e ci fornirà un volontario. Lei riesce a vedere la vostra mano che si alza anche quando non è così. Passalo a un volontario e per iniziare questo Shoud la domanda è: Oggi quanto sei diverso da quattro anni fa? Quanto sei diverso ora rispetto a quattro anni fa? Sì, mia cara.

SHAUMBRA 2 (donna): Oh, Adamus! Sono qui!

ADAMUS: Oh, Adamus. Sì (ridono).

SHAUMBRA 2: È tutto diverso.

ADAMUS: È tutto diverso. Dimmi tre cose che sono diverse.

SHAUMBRA 2: Sono molto conscia.

ADAMUS: Sei molto con- … bene.

SHAUMBRA 2: Sono qui.

ADAMUS: Mm hmm. Mm hmm.

SHAUMBRA 2: E amo.

ADAMUS: Tu …

SHAUMBRA 2: Io amo.

ADAMUS: Ami cosa?

SHAUMBRA 2: Tutto (ride).

ADAMUS: Tutto?

SHAUMBRA 2: Non tutto, ma amo la vita.

ADAMUS: Sì, Sì.

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: Ami la vita. Ok.

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: In questo momento nella tua vita non ci sono grandi sfide?

SHAUMBRA 2: Sì, ci sono grandi sfide ma va bene. È ok.

ADAMUS: A te piacciono le grandi sfide.

SHAUMBRA 2: No! Ma – sì. (Adamus ride) No. In un certo senso mi piacciono perché – mi piace padroneggiarle.

ADAMUS: Sì. Ora ti senti meglio di come ti sentivi quattro anni fa?

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: Hai maggiore chiarezza ora rispetto a quattro anni fa?

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: Bene. Ora sei più felice?

SHAUMBRA 2: (piccola pausa) Sì.

ADAMUS: Hai più abbon- … eh, “Sì, più o meno. Cos’è la felicità?” Ora hai maggiore abbondanza?

SHAUMBRA 2: Sì. Sì.

ADAMUS: Bene. Bene. Sei più sana a livello fisico?

SHAUMBRA 2: Ehh, non proprio.

ADAMUS: Non proprio. Perché?

SHAUMBRA 2: Perché ho qualche problemino nel corpo.

ADAMUS: Sì, Sì. Sì, ok ma sai, sto per dirti che è importante essere sani per dove andremo.

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: È importante riunire il corpo.

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: Puoi darti il permesso che il tuo corpo torni in equilibrio?

SHAUMBRA 2: Sì.

ADAMUS: Hai fatto la Libertà Ancestrale?

SHAUMBRA 2: Non ancora (risate).

ADAMUS: Dammi il microfono! (risate) Dallo a… hai capito o no? (risatine nervose) Lo capiranno. Per favore fallo! Linda ti farà questo regalo, ti invierà il link e quindi sarà gratis. Quando io. Sì, sì. Non lo sottolineo abbastanza ma ne parlerò tra un attimo.

Il prossimo. Il prossimo. Quanto sei diverso oggi rispetto a quattro anni fa?

LINDA: Mmmm.

ADAMUS: Oh, non puoi nasconderti (risate). Ciao, mia cara. È bello rivederti.

SHAUMBRA 3 (donna): Sono davvero felice di essere qui. Non vedevo l’ora ma non mi aspettavo di essere qui in piedi e di dover parlare.

ADAMUS: Perché?

SHAUMBRA 3: Non me lo aspettavo (ride).

ADAMUS: Beh, cosa ti aspettavi, di sederti qui tranquilla durante uno Shoud?

SHAUMBRA 3: Sì! (ridono).

ADAMUS: Bene.

SHAUMBRA 3: Lo speravo. Lo speravo.

ADAMUS: Vi siete accorti che quando sperate di restare piccoli e che nessuno vi noti, quello è il momento in cui vi danno il microfono? È la dinamica molto interessante e la spiegherò più avanti nello Shoud. Com’è diversa la tua vita rispetto a quattro anni fa?

SHAUMBRA 3: Quando considero la mia creatività, è molto diversa.

ADAMUS: Bene.

SHAUMBRA 3: Molto diversa.

ADAMUS: Bene.

SHAUMBRA 3: Se considero il mio lavoro, la relazione con i miei pazienti sta diventando più intima e molto profonda e se considero i miei seminari, l’energia è perfetta.

ADAMUS: Bene.

SHAUMBRA 3: Davvero perfetta.

ADAMUS: Com’è la tua salute?

SHAUMBRA 3: La mia salute è – ho fatto la Libertà Ancestrale (risate).

ADAMUS: Allora non ti userò più come portavoce! Com’è la tua salute?

SHAUMBRA 3: Non molto buona.

ADAMUS: Perché?

SHAUMBRA 3: Non molto buona (sospira). Non lo so. Voglio dire, prima andava meglio.

ADAMUS: Sì.

SHAUMBRA 3: Prima stavo meglio.

ADAMUS: Più energia.

SHAUMBRA 3: Sì.

ADAMUS: Sì. Meno dolore?

SHAUMBRA 3: Sì.

ADAMUS: Ok, di cosa si tratta? (alza le spalle) Hm. Non dirlo. Non dire “Non lo so.” Inventati qualcosa, dimmi una bugia, qualsiasi cosa. Solo non dire “Non lo so.” Sì.

SHAUMBRA 3: Stavo per dire non lo so, ma non lo dico.

ADAMUS: Sì (altre risate).

SHAUMBRA 3: Voglio dire, ho la sensazione – ho fatto la Libertà Ancestrale e lo sento da allora – voglio dire sì, forse è normale – viene tutto a galla tutta la roba vecchia del corpo, solo del corpo perché il resto è perfetto.

ADAMUS: Sì. Bene. Allora è solo il corpo. Interessante.

SHAUMBRA 3: Sì.

ADAMUS: Ok. Bene. Grazie. Grazie e grazie per aver voluto parlare oggi (risate).

Il prossimo. Come sei diverso rispetto a quattro anni fa? Oh, ragazzo. Saluti, Maestro.

SHAUMBRA 4 (uomo): Saluti.

ADAMUS: Sì.

SHAUMBRA 3: Oh, intendi diverso me o la vita in generale?

ADAMUS: Com’è oggi – come sei diverso oggi rispetto a quattro anni fa? Cos’è cambiato nella tua vita?

SHAUMBRA 4: Oh, direi tutto. Ho cambiato il paese in cui vivo. Ho cambiato lavoro. Ho cambiato – ho molta più abbondanza e sono molto più creativo.

ADAMUS: Bene.

SHAUMBRA 4: Faccio ciò che amo.

ADAMUS: Bene. Più chiarezza?

SHAUMBRA 4: Sì, Sì. Molta più chiarezza.

ADAMUS: Ok. Torneresti a quattro anni fa?

SHAUMBRA 4: No.

ADAMUS: No. No. Ok. Bene. Grazie.

SHAUMBRA 4: Tutto qui?

ADAMUS: Sì, tutto qui. Non è stato molto doloroso. Sì, se non mi dai la risposta sbagliata (qualche risata). Bene.

LINDA: Ancora?

ADAMUS: Oh, certo, certo. Sì, come va oggi rispetto a quattro anni fa?

GUDRUN (donna): Ci sto pensando. È difficile ricordarmelo ma posso dirti che mi sento meno, molto meno vittima.

ADAMUS: Oh Bene, Bene. Meno vittima.

GUDRUN: Sì, quello era un problema.

ADAMUS: Sì.

GUDRUN: Mi sento molto più calma dentro.

ADAMUS: Sì.

GUDRUN: E molto, molto più abbondante. Quello non è più un problema.

ADAMUS: Bene.

GUDRUN: Quella è una cosa di base per molte cose e…

ADAMUS: Com’è la tua energia?

GUDRUN: La mia salute inizia a preoccuparmi un po’, il mio cuore e qualche altra cosa ma penso che siano collegati al cambiamento generale. Non vedo un medico da anni. Si, sì – se lo chiedi – è l’unica cosa che mi viene in mente ogni tanto ed è che c’è qualcosa di cui dovrei essere consapevole.

ADAMUS: Come dormi di notte?

GUDRUN: Oh, quasi non dormo.

ADAMUS: Sì. Ok.

GUDRUN: Onestamente ho smesso di preoccuparmi troppo per quello perché so di avere tempo. Posso permettermi di stare a letto o comunque essere un po’ più rilassata. Non ho bisogno di alzarmi tutti i giorni alle sei ma il problema c’è e a volte penso che sia a causa dei rumori in casa, nell’isolato dove vivo.

ADAMUS: Oh, il rumore c’è ma non sempre è esterno.

GUDRUN: Sì. Sì.

ADAMUS: Sì, Sì.

GUDRUN: Beh, sai, a volte vorrei prendermela con lui ma sento che dopo un’ora di sonno – ecco cos’ho notato, è solo un’ora – a volte sento di aver dormito almeno 10 ore.

ADAMUS: Giusto.

GUDRUN: Tra mezzanotte e l’una del mattino o tra le tre prima delle tre virtualmente è un’ora di sonno. Guardo la sveglia e non riesco a credere che siano le due o l’una del mattino.

ADAMUS: Giusto.

GUDRUN: Ho notato questo.

ADAMUS: Ok. Bene.

GUDRUN: Sì. Mi sono resa conto di quando hai detto che il significato della lunghezza del sonno che pensiamo di aver bisogno non è più valida.

ADAMUS: È irrilevante.

GUDRUN: Ti rassicura molto.

ADAMUS: Bene. Grazie.

GUDRUN: Okay, Grazie.

ADAMUS: A proposito, chi di voi si sente sollevato perché chi gli sta a fianco ha ricevuto il microfono e pensa che Linda se ne stia andando, non è così (qualche risata). Voi dite, “Oh! Bene! Bene! Sono lieto che Gudrun ha ricevuto il microfono quindi ora non tocca a me.” Oh, no, no, no, no. (altre risate). Bene. Grazie.

Com’è diversa ora la tua vita rispetto a quattro anni fa?

SHAUMBRA 5 (donna): Un anno fa ho lasciato il mio ultimo lavoro e ora sono più soddisfatta della mia vita.

ADAMUS: Mm hmm. Come va tutta l’attività mentale, i discorsi del cervello?

SHAUMBRA 5: È molto, molto meno.

ADAMUS: Sì. Molto meno?

SHAUMBRA 5: Sì, molto meno.

ADAMUS: Ok.

SHAUMBRA 5: Sì.

ADAMUS: Bene. Sei più felice?

SHAUMBRA 5: Sì.

ADAMUS: Qual è la tua lamentela più grande?

SHAUMBRA 5: (sospira) Forse ho bisogno di una macchina nuova (ride).

ADAMUS: Allo permettila!

SHAUMBRA 5: Sì!

ADAMUS: Sì.

SHAUMBRA 5: Lo farò.

ADAMUS: Lo so, io lo dico e qualcuno di voi dice, “Ughhh, sai, ughhh!” È come dire, “No, fermati subito. Permetti e basta. Sì, Sì. Ok. Che tipo di macchina vorresti?

SHAUMBRA 5: Una Audi.

ADAMUS: Audi. Che modello? Lo vuole sapere Cauldre. A me non interessa.

SHAUMBRA 5: Penso la 380.

ADAMUS: Ok. Sì.

SHAUMBRA 5: Sì?

ADAMUS: Bene, Bene.

SHAUMBRA 5: Sì?

ADAMUS: Bene. Una bella macchina, dice lui, io non lo so. Io uso ancora i cavalli e le carrozze (risate), mi piacciono. Sì. Bene. Grazie. Ancora un paio, Linda.

LINDA: No problem.

ADAMUS: Com’è diversa la tua vita rispetto a quattro anni fa?

LINDA: La signora con gli occhiali. Grazie.

ADAMUS: Ciao.

EDITH: Ciao.

ADAMUS: Sì. Com’è diversa la tua vita?

EDITH: Mi amo molto più di prima.

ADAMUS: Ti ami di più. Bene.

EDITH: Ed è…

ADAMUS: Prima avevi dei problemi ad amarti?

EDITH: Sì. Sì. Sì.

ADAMUS: Perché?

EDITH: Io pensavo di non essere abbastanza brava per tutto.

ADAMUS: Sì. Ora invece è ok.

EDITH: Sì.

ADAMUS: Bene. Bene. Cos’altro è diverso rispetto a quattro anni fa?

EDITH: Mmm. Sono molto più rilassata.

ADAMUS: Molto più rilassata.

EDITH: Sì.

ADAMUS: Bene. Com’è la tua abbondanza (lei fa una faccia strana) Mmmm. Hai ascoltato la mia Clinica dell’Abbondanza che è gratuita?

EDITH: Sì.

ADAMUS: Bene. Ascoltala di nuovo (risate).

EDITH: L’ho fatto qualche giorno fa.

ADAMUS: Sì, ok. Qualche giorno fa.

EDITH: Mm hmm.

ADAMUS: Ok.

EDITH: Prima di oggi.

ADAMUS: Oh, l’hai appena ascoltata.

EDITH: Sì.

ADAMUS: Oh, ok. Certo, forse ci vuole una settimana per portare dentro tutte le ricchezze (risate). Non essere impaziente. È gratuita in ogni caso.

EDITH: Mm hmm.

ADAMUS: Sì. Com’è la tua salute?

EDITH: Buona.

ADAMUS: Molto bene. Okay.

EDITH: Sì.

ADAMUS: Nessun dolore o disturbo insolito?

EDITH: No.

ADAMUS: Il livello energetico?

EDITH: È buono.

ADAMUS: Ok. Bene. Grazie. Tu sostituisci Edith?

EDITH: Sì.

ADAMUS: Sì. Lei si chiama Edith (risate). Edith, cosa farei senza di te? (il pubblico applaude) ma tu non mi crei problemi come Edith. Tu non mi hai messo in difficoltà.

EDITH: No.

ADAMUS: E poi dici, “Ohhh! Adamus!” E poi io dico una parolaccia e tu dici, “Ohhhh! Devi dire parolacce, Adamus!” (altre risate) Ok. Altri due, Linda.

LINDA: Ok.

ADAMUS: Com’è diversa la tua vita rispetto a quattro anni fa?

Benvenuto.

SHAUMBRA 6 (donna): Grazie. Molto interessante.

ADAMUS: Molto interessante.

SHAUMBRA 6: Sì.

ADAMUS: È un commento interessante.

SHAUMBRA 6: Non so quando devo decidere qualcosa ed è molto complicato per la mia mente e io dico, “Scordatelo. Accidenti, io permetto.” E poi sembra funzionare per tutta la giornata. Io non ho organizzato di fare questo e quello ma all’improvviso, “Oh! Oh! Grazie. Grazie. Grazie. Grazie.” È ciò che mi sta accadendo in questo periodo e comunque ogni tanto mi sento scoraggiata. Non ho idea di cosa sia.

ADAMUS: Sei annoiata?

SHAUMBRA 6: Scusami?

ADAMUS: Sei annoiata? Annoiata, sai, come…

SHAUMBRA 6: Sì, Sì, Sì. Non ne sono sicura perché sono molto attiva. Io sono molto attiva.

ADAMUS: Sei molto attiva.

SHAUMBRA 6: Sì.

ADAMUS: Com’è il tuo livello energetico?

SHAUMBRA 6: Al momento forse cinque o sei.

ADAMUS: Cinque o sei, va bene. Allora più o meno…

SHAUMBRA 6: Su dieci. Su dieci.

ADAMUS: Okay.

SHAUMBRA 6: Sì.

ADAMUS: Sì, da dieci. Ok.

SHAUMBRA 6: Al momento. Sì.

ADAMUS: E la tu salute?

SHAUMBRA 6: La mia salute. Sì, è stata una sorpresa perché non mi sono mai ammalata prima e ora ho tolto la cataratta e le cose si sono un po’ squilibrate e per me è stata la prima esperienza in cui mi sono resa conto di come funzionano le cose quando sei malato.

ADAMUS: Oh, Sì, sì.

SHAUMBRA 6: Non mi era mai successo prima e ho detto, “Whoaaaa!”

ADAMUS: Sì, Sì.

SHAUMBRA 6: Sììììì! (risate)

ADAMUS: Non va bene! Non va bene!

SHAUMBRA 6: E poi ho detto, “Io permetto!” ma poi … (risate e applausi) poi queste cose stupide sono ritornate e ho detto, “Woo hoo! Wow! Ehi! Il vostro medico non è abbastanza bravo. Dovete scoprire cosa fare.”  È stato folle è la mia energia è a cinque o sei, ma permettere…

ADAMUS: Permettere.

SHAUMBRA 6: … non lo so, io stavo guidando e ho detto…

ADAMUS: Quanti anni hai?

SHAUMBRA 6: Oh, cielo! Wow! (risate) Che bello! Tra pochi giorni compirò 73 anni.

ADAMUS: 73. (il pubblico applaude) e lo sottolineo…

SHAUMBRA 6: Grazie.

ADAMUS: … perché la tua vitalità è molto più giovane di 73 anni.

SHAUMBRA 6: Beh, grazie, Adamus.

ADAMUS: E poi hai un’energia molto giovanile.

SHAUMBRA 6: Grazie. Grazie.

ADAMUS: Grazie.

SHAUMBRA 6: Grazie.

ADAMUS: Ancora qualcuno, cara Linda.

LINDA: Ancora uno?

ADAMUS: Ancora uno.

LINDA: Ancora uno.

ADAMUS: Ancora uno.

LINDA: Mmm. Mmmm.

ADAMUS: Tutti sono nervosi. (qualche risata). Linda ama il suo ruolo. Linda ama essere l’angelo del microfono. (altre risate).

Sì. Com’è la tua vita?

SHAUMBRA 7 (uomo): In realtà è ok.

ADAMUS: È ok, ma suona come se facesse schifo! (risate) Com’è rispetto a quattro anni fa?

SHAUMBRA 7: Prima di tutto la storia dell’ascensione al momento mi sembra molto lontana da me ma allo stesso tempo sento che tutto è molto più chiaro di allora. È così e vale per tutto.

ADAMUS: Com’è la tua energia?

SHAUMBRA 7: Dipende. A volte va molto bene e poi di colpo si abbassa molto.

ADAMUS: Sì. In generale com‘è la tua gioia di vivere?

SHAUMBRA 7: Ora viviamo in mezzo alla natura, è molto piacevole. Non mi preoccupo più come quattro anni fa. Allora ero molto estremo ora mi godo moltissimo anche le piccole cose e…

ADAMUS: Sì.

SHAUMBRA 7: Sì. Sì.

ADAMUS: Bene. Quindi in generale è meglio di quattro anni fa? Peggio? Oppure…

SHAUMBRA 7: Diverso.

ADAMUS: Solo problemi diversi.

SHAUMBRA 7: Diversi. Sì, la mia mente non funziona più. Anche questo è diverso.

ADAMUS: Ah! La tua mente non funziona! (ridono)

SHAUMBRA 7: Sì!

ADAMUS: Bene. Bene. Bene.

SHAUMBRA 7: È una cosa diversa.

ADAMUS: Sì. Sì. Bene. Grazie mille.

SHAUMBRA 7: Grazie.

ADAMUS: E grazie a Linda che porta in giro il microfono.

LINDA: Per me è un piacere.

Facciamo un respiro profondo per questo.

La vita quattro anni fa – moltissimi di voi ci hanno pensato mentre gli altri rispondevano alle domande – cos’è accaduto negli ultimi quattro anni? Cos’è accaduto negli ultimi 15 o 20 anni o nell’ultimo anno, per esempio?

Questo non è un processo semplice. Tutta la storia del risveglio e dell’illuminazione può essere molto, molto impegnativa. Qualche tempo fa avevate delle aspettative su ciò che sarebbe accaduto nella vostra vita e invece è successo altro. Avete mollato molti di quelli che io definisco vecchi problemi, ma lungo il percorso ne avete incontrati altri. Uno di essi, probabilmente il problema più grande che vedo con quasi tutti voi è il vostro livello energetico.

I vostri conflitti interiori sono molto inferiori a quelli che avevate prima. Non combattete più le grandi, enormi battaglie. Non vi tormentate più così tanto nella mente. A volte accade ancora, è naturale ma una delle cose più grosse che sto notando sono i livelli energetici; un giorno sono alti e un giorno sono bassi ma in generale – non ha niente a che fare con l’invecchiare. Beh, è solo un fenomeno che state vivendo e oggi ne parleremo, ma in generale vedo che provate più amore per voi. Siete più contenti di voi ora rispetto a 4 anni fa e decisamente più di 10 anni fa – essere contenti significa non avere più molti problemi mentali – ma è questa cosa dell’energia. In un certo senso voi cercate di tirare fuori l’energia per i vostri affari, per i vostri progetti creativi, anche solo per la vostra vita e le vostre relazioni ma c’è ancora energia bloccata.

L’Anno Scorso

Lasciate che ora vi parli dell’anno scorso, dell’anno scorso. Per Shaumbra e per me è stato un anno pazzesco, stupefacente e devo proprio dire che sono molto serio quando prima ho detto che voi eravate alle Scuole Misteriche; avreste potuto scegliere di illuminarvi allora si, da soli e di raggiungere il Club dei Maestri Ascesi ma non l’avete fatto. Avete detto, “Voglio aspettare. Voglio aspettare fino adesso.”

Durante l’ultimo anno abbiamo veramente accelerato le cose. Prima di allora ho invitato le persone a lasciare il Crimson Circle. Ho detto che se non erano qui per l’illuminazione incarnata noi li invitavamo ad andarsene. Potevano tornare quando erano pronti, ma questo non è il luogo dove le persone si dilettano con la spiritualità. Questo non è il luogo dove le persone si nutrono energicamente. Io non lo permetterò, è molto semplice.

Questo è un luogo per le persone come voi che hanno scelto questa vita per realizzarsi. Punto. Non ho alcuna tolleranza e non credo che voi possiate tollerare quelli che, sapete, sono qui per spiare dalla finestra, quelli che si fanno vedere per controllare o forse per sentire l’energia. Per esempio, oggi qui nella stanza c’è un’energia pazzesca ed è un grande luogo per chi si nutre di energia. Se mai dovessero entrare dalla porta, voi li riconoscerete. Sono nel dramma. Vivono dentro moltissimo makyo ma energeticamente noi li abbiamo tenuti fuori, quindi possiamo fare il vero lavoro per cui siete venuti in questa vita.

Io so che non volete che sia in un’altra vita. Non volete aspettare. Volete farlo in questa vita. È esattamente ciò che faremo qui insieme, io con voi.

Io non ho un piano d’azione completo nel mio bell’ufficio nel palazzo del Club dei Maestri Ascesi. Io non ho capito tutto in anticipo. Noi lo facciamo insieme mentre voi permettete la vostra illuminazione, mentre voi espandete la vostra coscienza. Ecco perché è molto difficile – io non posso mai dire ai cari Cauldre e Linda e allo staff del Crimson Circle cosa accadrà dopo. A volte partiamo per fare un certo tipo di seminario e nel momento cambiamo e facciamo altro perché è tagliato su misura per voi e per la vostra illuminazione incarnata.

Quando dico che io vedo chi siete e voi non ve ne rendete ancora conto, io vedo voi che siete molto impegnati a fare qualcosa che vi siete impegnati a fare vite fa, ma lo farete in questa vita. Ciò è molto diverso da ogni altro gruppo di umani, da ogni altro gruppo religioso o spirituale o new age. Non so se cogliete la differenza. Se non la cogliete, giusto per divertirvi partecipate a una riunione new age o un ritiro nel fine settimana per qualcosa di metafisico. Di colpo vi renderete conto di quanto siete andati avanti e anche di quanto siamo andati avanti.

Nel corso dell’ultimo anno abbiamo lavorato a livello quantico – non voglio usare la parola ‘velocità’ – ma abbiamo vissuto un processo energetico quantico accelerato. Abbiamo iniziato precisamente o quasi un anno fa alla conferenza di Kryon a Sedona. A volte io lavoro da vicino con Kryon, soprattutto quando condividiamo un palcoscenico e prima di quell’evento ho parlato con lui. C’erano circa 800-900 persone; è stato un evento enorme e io sapevo che era arrivato il momento di dire qualcosa di importante a quel pubblico, ma soprattutto a voi.

~ Oltre la New Age

Ho parlato in anticipo con Kryon e ho detto, “Ecco di cosa parlerò,” giusto per assicurarvi che fosse compatibile con la coscienza generale di quella riunione. Poi ho fatto la mia affermazione, un’affermazione molto forte e infatti ho detto: “La new age è finita. È finita.” Quello non è esattamente il posto più adatto e più grande per fare quell’annuncio (risate). Sedona è la centrale della new age per gli Stati Uniti e per il mondo intero. È anche una centrale di makyo e non è il mio posto preferito ma io ho fatto quell’annuncio. Ho detto: “La new age è finita,” e intendevo dire che è ora di smettere di parlarne. É ora di smettere di esplorare tutti i diversi modi e metodi. È ora di fare un bel riassunto. (il messaggio di Adamus s’intitola “La Fine della New Age)

140 anni fa Blavatsky, Jung, Steiner e pochi altri furono davvero funzionali nel dare il via alla new age. Allora il mondo aveva bisogno di un nuovo modo di pensare, di un nuovo approccio per immergersi nel misticismo e nella spiritualità in un modo che allora nessuna chiesa e nessun’altra religione forniva.

Era arrivato il momento che la new age finisse e ho chiuso dicendo “É arrivato il momento o di tornare ad una normale vita come umano o di entrare nella vostra illuminazione. È ora di essere il Maestro incarnato sulla Terra.”

Ciò ha dato il via ad un processo molto veloce e mi sono reso conto che quest’anno non mi hanno invitato, quindi… (risate). Poi l’estate scorsa abbiamo fatto la Libertà Ancestrale. So che molti di voi l’hanno ascoltata o vista. Non è un programma piacevole. Non è una cloud class piacevole, penso che direste così. È difficile. Non è molto lunga ma è molto difficile perché sapevo che era arrivata l’ora di liberarsi dalla connessione finale e squilibrata alla vecchia famiglia.

Molti di voi l’hanno fatta e le esperienze sono durate per mesi e sono state ricche di sfide, sfide nel corpo e nelle relazioni; c’è stata tristezza perché si trattava di liberarsi dalle vecchie relazioni che in realtà non erano più in equilibrio con voi. Vi trattenevano. Non serviva per dire esco dalla famiglia o divorzio dal mio partner o fuori di casa i miei figli. Serviva per dire che a livello biologico e mentale avete avuto un lignaggio molto, molto lungo di una famiglia che forse amate – o che forse odiate, ma non importa – ma è arrivata l’ora di lasciarlo andare. Non potete portarvela dietro nell’illuminazione. Voi potete amarli. Potete provare compassione per loro ma io ho invitato tutti voi a considerare il vostro passato ancestrale e per molti di voi è stato difficile e io so che ci sono stati anche alcuni problemi fisici, ma è stato il passo successivo che abbiamo fatto.

Poi abbiamo iniziato con la Serie Passare Oltre. Questo è il numero 10 del Passare Oltre e per qualche ragione sembra che sia il numero tre, sembra che abbiamo appena iniziato perché procede molto in fretta. Quest’anno ci siamo immersi in molto materiale. Negli ultimi nove Shoud abbiamo affrontato molti temi di fondo.

Poi è arrivato il momento del BON Adventure ad Hawaii. Il BON Adventure è stato un seminario meraviglioso, bello ma ciò che è accaduto è stato molto importante. Credo che fosse il secondo giorno quando ho detto al gruppo che per la prima volta in un incontro di Shaumbra l’energia in generale non riguardava i problemi di fondo. In questi anni abbiamo tenuto centinaia ecentinaia di riunioni ma di solito Shaumbra arrivava con i suoi problemi e andava bene così. Erano problemi silenziosi. Non si presentavano certo alla porta piangendo e neppure chiedevano risposte ai loro problemi, ma c’erano. Era come una specie di nube che galleggiava sul gruppo.

Io ho dovuto lavorarci e l’ha fatto anche Tobias ma a livello energetico era un ostacolo. Parlo dei problemi umani, quelli di fondo – l’abbondanza, la salute, le relazioni e l’autostima. Alcuni di voi hanno lottato molto soprattutto per le relazioni ed ecco perché ho sentito che la Libertà Ancestrale era molto importante. Per la prima volta a quella riunione questo non è stato il problema grosso, quello principale. È stato un passo avanti enorme e non solo per quel gruppo, perché è indicativo di tutti gli Shaumbra. Rappresentava tutti voi.

Di recente è accaduto di nuovo mentre eravamo in Italia, al Threshold e anche durante l’Ahmyo Retreat. In entrambi gli eventi l’energia generale non riguardava i problemi della vostra vita– sapete, i problemi umani con cui lottate e che sono quasi irrisolvibili. Ora possiamo davvero andare oltre. Possiamo davvero fare molti progressi. Tutto sta accelerando letteralmente a livello quantico e questa è una delle ragioni per cui molti di voi si sentono esausti nel corpo.

Sapete, la mente va avanti e indietro ma ciò che ho notato nello Shoud di oggi è il livello energetico che influenza i problemi fisici, la velocità della luce sul corpo. Ha determinato un effetto ma la buona notizia è che non è permanente e non continuerà a peggiorare (qualche risata), ma posso dirvi che ha avuto un certo impatto.

È stato un anno molto, molto veloce. Quest’anno avvengono molte cose.  Considerate ciò di cui abbiamo parlato e il materiale che abbiamo trattato quest’anno, poi fermatevi un attimo e sentitene la grandezza.

~ Oltre L’Oscurità

Quest’anno abbiamo preso in considerazione l’oscurità e abbiamo detto che l’oscurità è un’illusione. Già di per sé questo basta per circa due vite di lavoro e di recente l’abbiamo fatto. L’oscurità è un’assoluta illusione; se ci credete allora ci sarà e influenzerà la vostra vita e squilibrerà parecchio le cose. Voi avrete sempre paura dell’oscurità o la combatterete.

Quando superate quell’illusione e vi rendete conto che in realtà l’oscurità non esiste soprattutto nella vostra vita, potrete procedere oltre tutto per quelle lotte. È davvero un’illusione ma ci sono persone che combatteranno per l’oscurità, che insisteranno sulla luce e sul buio, sugli angeli e i diavoli. Lasciate che lo facciano. E facciano pure. È il loro gioco ma noi, noi siamo andati oltre.

~ Oltre la Morte

Noi siamo andati oltre la morte stessa. Ci ho lavorato molto l’altro giorno all’Ahmyo Retreat. Tutti sono venuti perché volevano la bella vita io cos’ho fatto? Ho parlato della morte (qualche risata).

Per gli umani la morte, credere nella morte è un grande problema. La morte non esiste ma gli umani continuano ad insistere che c’è. Vedono un corpo in una bara e dicono, “Beh, ovviamente Adamus ha sbagliato.” Vedono i loro amici, i loro parenti, i loro genitori, i loro fratelli e sorelle che muoiono e dicono, “Beh, accadrà anche a me.” Tutti dicono, “Prima o poi morirai.” In realtà non è vero. Avviene una transizione del corpo fisico e il Maestro capisce che un giorno si integreranno in modo assoluto, porteranno il loro corpo fisico nel loro Corpo di Coscienza ma la morte non esiste. La morte non esiste. È una transizione.

Voi siete più vivi che mai, soprattutto quando comprendete l’“Io Esisto.” vi rendete conto che ciò che hanno sempre chiamato morte, cosa che in realtà è una transizione della biologia – la transizione della biologia – non deve essere il tipo di brutta morte di cui le persone fanno esperienza. Voi arriverete a rendervi conto che siete più vivi che mai quando effettuate quella transizione.

L’altro giorno all’Ahmyo ho detto al gruppo che molti Shaumbra hanno detto, “Questa sarà la mia ultima vita su questo pianeta,” e per me significa l’ultima vita in cui affrontate il processo che avete dovuto affrontare in questa. È l’ultima vita in cui voi nascete. È l’ultima vita in cui dimenticate chi eravate. È l’ultima vita in cui vivete nella nuvola, nell’ombra oscura della coscienza di massa con tutte le sue cose spiacevoli come la mancanza di abbondanza, le malattie, le guerre, le carestie e tutto il resto.

L’altro giorno ho detto al gruppo che voi avete l’opzione o la scelta di essere i primi che ritorneranno, se lo scegliete, senza dover passare di nuovo dalla nascita. Potete scegliere di integrarvi in un corpo stampato, un nanocorpo o potete anche solo manifestare il vostro corpo di luce per qualche giorno alla volta. Quando prima avete parlato di non tornare mai più, intendevate parte del vecchio modo.

Esistono modi nuovi di tornare e di fare esperienza di questo pianeta senza dover affrontare il vecchio modo di farlo. Esistono modi di fare esperienza della bellezza della natura di questo pianeta e avere belle relazioni stando su questo pianeta senza doverlo fare nel vecchio modo. Voi sarete i primi che lo faranno.

Poi sono arrivati i Maestri Ascesi ed è stato un po’ diverso. Di solito hanno affrontato il processo della nascita con poche eccezioni come Tobias con il suo corpo guscio ma anche lui ha affrontato i modelli umani per tornare. Se lo scegliete, voi sarete i primi che trascendono davvero il significato della morte.

Il significato della morte è che il vostro corpo muore, di solito per qualche malattia o per un incidente ma voi avete dimenticato chi siete. Voi sarete i primi ad avere il potenziale di sconfiggere davvero la morte perché voi tornerete senza nascere. Voi tornerete e saprete esattamente chi siete. Voi tornerete e la gravità della coscienza di massa non vi attirerà dentro le cose che sapete già che non sono giuste – nel dramma degli altri, nei problemi di abbondanza e in un’ampia gamma di altre cose.

Quando ho sentito voi e Tobias che continuava a sentirvi dire, “Io non tornerò mai più,” in un certo senso sapevamo che volevate dire, “Non nel vecchio modo. Noi creeremo il nuovo modo. Noi cambieremo la coscienza della morte su questo pianeta.” Voi lo state facendo. Lo state facendo davvero, assolutamente. Ognuno di voi avrà questa opportunità. C’è tutto ciò che vi serve per l’illuminazione incarnata in questa vita e la trascendenza della morte in cui potete tornare come volete, quando volete e godervi davvero la vita come dovrebbe essere.

Nell’apertura della nostra coscienza quantica, quest’anno noi siamo andati oltre la morte.

Siamo andati oltre Dio. È stata dura perché Linda continuava a crearmi delle difficoltà. Come posso dire certe cose di Dio e di Gesù? Ne abbiamo parlato di Dio e l’abbiamo considerato – in molti altri anni ne abbiamo parlato, ma quest’anno abbiamo proprio detto, “Questo vecchio Dio non funzionerà più,” e non abbiamo avuto paura di dirlo. Non ci siamo preoccupati, sapete, della storia del fulmine che ci colpisce.

Dio è una barzelletta, una pessima barzelletta umana. È il riflesso della coscienza umana e non ha niente a che vedere con il divino con la spiritualità. Le persone che hanno creato questo uomo-Dio non hanno avuto alcuna esperienza divina perché in quel caso non ci scrivete sopra dei libri così mosci (qualche risata).

Abbiamo sfidato le chiese. Abbiamo sfidato le religioni. Abbiamo sfidato addirittura la new age con un mucchio di makyo e abbiamo detto, “Quello non è Dio. Quello non è lo spirito. Lo spirito, Dio è proprio qui. Io sono anche Dio.”

Abbiamo detto, “Adesso basta,” ad alcuni di questi vecchi sistemi di credenza che incutevano paura: al karma, al peccato, alla penitenza e alla sofferenza. Non deve essere così ed è arrivato il tempo che queste cose cambino su questo pianeta. Non cambieranno attraverso le letture e i libri. Cambieranno grazie a pochi umani come voi che vanno oltre, che creano il modello del tutto nuovo per questo pianeta.

~ Oltre il Potere

Quest’anno abbiamo sfidato il potere. Il potere quasi tutti gli umani credono al potere. Non dubitano del potere – “La vita è un gioco di potere. O ce l’hai o non ce l’hai. Se ce l’hai hai sempre paura di perderlo e quindi cerchi di averne di più. Se non ce l’hai desideri sempre poterlo avere e temi le persone potenti.”

Il potere è un’illusione. É un’illusione assoluta. Esiste solo nella coscienza umana e nella mente umana. Altrove non esiste e noi abbiamo detto, “Andiamo oltre. Passiamo alla vita senza potere,” perché in una vita fatta di potere c’è sempre una forzatura. C’è sempre una durezza e c’è sempre la paura. In una vita fatta di potere si guarda fuori piuttosto che guardare dentro. Non c’è alcun bisogno di potere, ma le persone non capiscono l’energia e la coscienza e quindi inseguono il potere.

Il potere è dappertutto sul pianeta. Naturalmente è un business. È presente nelle religioni, nelle chiese e in modo assoluto nel governo. È presente nella terapia e nell’industria farmaceutica. È dappertutto. Il mondo funziona sul potere. Il potere.

In realtà è interessante perché tutta la dinamica relativa al combustibile fossile, al combustibile vecchio è davvero un riflesso di tutta la coscienza che riguarda il potere. Voi dovete far esplodere qualcosa per farlo andare avanti. Voi dovete usare la forza e le dinamiche e finché crede al potere in fondo questo pianeta non troverà mai una reale soluzione al problema energetico.

Noi abbiamo sfidato tutto questo e le parole vengono da me attraverso Cauldre ma in realtà è la vostra coscienza che filtra attraverso. Siete voi che dite “Adesso basta” alla morte, “Adesso basta” al credere all’oscurità, “Adesso basta” al vecchio Dio. In un breve anno noi siamo cambiati, voi siete cambiati.

~ Oltre il Tempo e lo Spazio

Abbiamo sfidato il tempo e lo spazio. Quello è un tema grosso. Abbiamo detto che il tempo e lo spazio si muovono attraverso di voi. Siete voi che vi muovete lungo una proiezione lineare, attraverso il tempo e lo spazio. Il tempo e lo spazio si muove attraverso di voi. È fisica molto semplice e faccio quasi fatica ad immaginare che gli scienziati e i fisici non ci sono ancora arrivati. È davvero semplice. È rivoluzionario e quando alla fine supereranno i loro cervelli umani, ciò cambierà l’intera comprensione della scienza e di Dio e del potere e di tutto il resto. Al momento però, ci sono chiusi dentro.

Voi state cambiando tutto ciò. Alcuni di voi l’hanno sentito in modo assoluto mentre altri hanno il sapere interiore per cui il tempo e lo spazio si muovono attraverso di voi. Voi siete i Maestri. Voi non siete alla mercé del tempo e dello spazio.

Parlando di questo – in particolare del tempo – parliamo di storia. La storia è una sequenza temporale. Ne abbiamo parlato – in realtà abbiamo persino sfidato la storia. In fondo la storia è una storia lineare umana. “In queste date sono accaduti questi eventi,” e le persone ci credono senza metterlo in dubbio e dicono, “Beh, sei pazzo se non credi a ciò che c’è scritto in questi libri.”

Noi stiamo arrivando a capire che la storia è un aspetto del tempo e che il tempo è flessibile – voi non dovete più restare intrappolati nel tempo lineare – e che quando prendete in considerazione il vostro passato, la vostra storia non sempre è ciò che la vostra mente ricorda. Non sempre è ciò che è stato scritto nei libri. Le persone si sentiranno sfidate e diranno, “Beh, sei pazzo, ecco cosa è avvenuto.” Invece il Maestro arriva a scoprire che è molto flessibile e ciò che è accaduto in passato si può cambiare, si può cambiare la prospettiva e anche la comprensione di tutte le dinamiche che hanno agito. Voi non siete bloccati nel tempo. Voi non siete più neanche bloccati nella vostra storia.

~ Altro

L’altro giorno all’Ahmyo Retreat abbiamo sfidato l’amore. Abbiamo parlato in profondità dell’amore. Ora, molto spesso quando sento le persone che parlano di pace, amore e gioia mi viene voglia di vomitare (risate). È un cliché pieno di makyo. Lo dico perché davvero non capiscono cosa sono queste cose. Ne parlano da un punto di vista quasi ipnotico – “Pace, amore e gioia.” Abbiamo parlato a fondo dell’amore e del vero amore profondo, di ciò che è davvero. Durante l’ultimo anno abbiamo sfidato i temi più roventi e voi siete stati una parte integrante di tutte queste cose.

Ci siamo mossi alla velocità della luce e come sapete nel corso degli ultimi due anni ho parlato quasi fino a farvi venire la nausea, fino ad annoiarvi dei vostri cinque sensi umani e della mente e ho detto che queste cose creano la prospettiva della vostra realtà. La vostra mente, i vostri sensi umani vi forniscono la prospettiva della realtà, ma non è tutto ciò che c’è. Andiamo avanti. Espandiamolo. Passiamo nel Senso del Maestro che è molto, molto diverso da ogni senso umano e dalla mente. Cominciamo ad esplorare cos’altro è già presente.

Nell’ultimo anno abbiamo parlato molto dei sensi e di andare oltre la mente e l’abbiamo fatto. Abbiamo iniziato aprendo – voi avete cominciato aprendo – il Senso del Maestro. Sta ancora arrivando. Voi state ancora – alcuni di voi si domandano se c’è già e se lo stanno facendo bene. Arriverà. Non lavorateci sopra. Davvero, non sforzatevi. Sentitelo dentro di voi e permettetelo, nient’altro.

Quest’anno abbiamo fatto una montagna di lavoro e ne arriverà molto altro. Abbiamo fatto moltissimo e molto altro arriverà. Arriverà molto altro e ciò di cui ho voluto parlare oggi è qualcosa di veramente, veramente speciale, è qualcosa che ho notato circa 10 giorni fa mentre valutavo e consideravo l’energia Shaumbra. Mi sono reso conto che per la primissima volta – è stata una rivelazione – per la prima volta le vostre energie sono cambiate in un modo pazzesco.

Chiederò a Linda di scriverlo sulla lavagna, la nostra lavagna virtuale (qualcuno ride perché non c’è alcuna lavagna ma Adamus ne spinge una sul palco; applausi). Solo per Linda.

La Svolta

Di recente c’è stata una svolta stupenda. È stato un cambiamento nella vostra coscienza. Probabilmente alcuni di voi ne sono più consapevoli di altri, ma è stato un cambiamento nella coscienza che è il primo vero passo avanti nella “e.” Da un po’ diciamo che siete un umano e siete un Maestro, ma all’improvviso io ho osservato questo cambiamento.

È stato quasi come osservare il vostro campo energetico, la vostra coscienza ed energia; potreste dire che è stato come una forma ovoidale e voi che per molto tempo siete rimasti dentro quella forma ovoidale. Avete sentito molte cose, avete fatto esperienza – voglio dire, la vostra vita sta cambiando; migliora per alcune cose e altre cose sono un po’ più difficili – ma di colpo circa 10 giorni fa una radianza è uscita da quella dura forma ovoidale vecchia ed è passata nella “e.” Non è stato solo qualcuno di voi. Sono stati molti di voi e ciò è indicativo del fatto che il resto seguirà.

Probabilmente quasi nessuno se n’è accorto. Nove giorni fa non vi siete svegliati dicendo, “Oh! Di colpo sono nella ‘e’”, ma è stato un cambiamento percettibile. Lo scriverò in questo modo perché è difficile metterlo in parole ma dirò che ho notato che stavate passando dall’avere meno potere all’essere ricchi di energia. Ricchi di energia. Ecco perché prima vi ho chiesto che differenza avete notato nella vostra vita. Com’è il vostro livello energetico?

Il vostro livello energetico è stato… Negli ultimi quattro anni avete consumato molta energia. L’anno scorso in particolare avete consumato molta energia. Ciò influenza il vostro corpo più di quanto facciano i vostri pensieri e davvero ha influenzato il corpo e cioè la vostra vitalità in generale. Di colpo, però con il cambiamento che è avvenuto e voi che siete usciti dalla vecchia coscienza del potere e siete passati nella “e,” di colpo c’è una nuova ricchezza di energia.

Vorrei che la sentiste per un attimo, qui. Immaginate di nuovo, eccomi qui come l’umano, la mente, i cinque sensi è un desiderio molto profondo di andare oltre ma a volte è molto difficile. Voi non siete riusciti a svoltare. Voi ascoltate le mie parole ma poi vi sentite frustrati con me perché nella vostra vita non accade; avete sentito parlare della “e” o abbiamo parlato di abbondanza o del Senso del Maestro ma voi dite, “Dannazione! Quando accadrà?” Poi circa 10 giorni fa ho notato che ha iniziato di nuovo ad accadere.

Ciò significa che alla fine arriverete a vivere in uno stato conscio della “e.” Non ci penserete a livello intellettuale filosofico, ma esisterete davvero nello stato conscio della “e.” Voi siete l’umano. Il progetto non ha mai previsto di perfezionare l’umano. Il progetto non ha mai previsto che l’umano fosse l’unico a trascendere grazie al suo sé umano. Il progetto non ha mai previsto che noi avremmo creato l’umano ideale perfetto. Mai.

L’umano è l’umano. L’umano ha la sua biologia. Ha i suoi modi interessanti di fare le cose ma tutto girava intorno all’aprirsi nella “e,” anche il Maestro ed è esattamente ciò che state facendo.

Quando ciò accade, avviene un rilascio pazzesco del bisogno di potere. Voi avete usato il potere per quasi tutta la vostra vita e continuate ad usare il potere su base regolare nella vostra vita ma di colpo vi rendete conto che non è dove volete andare. Non vi porta ad ottenere ciò che il vostro cuore desidera davvero quindi di fatto lo state rilasciando e mentre lo facevate, mentre lo fate ciò apre la via all’energia – l’energia ritmica, davvero ricca – che entra nella vostra vita.

È un momento epocale. È una pietra miliare perché in passato se avevate grandi quantità di energia le avreste usate in un modo da potere. Eco perché ci siete rimasti lontano di proposito come per dire, “Non sono ancora pronto, quindi resto alla larga.”

Ora invece siete più a vostro agio e vi fidate abbastanza di voi. Siete a un punto in cui dite, “Molto presto tutto ciò si riunirà. È arrivata l’ora di entrare in una vita ricca di energia.”

Quattro anni fa avreste detto, “Potrei abusare o usare male quell’energia,” e l’avete chiamata potere. Forse quattro anni fa avreste detto, “Essere ricco in energia potrebbe squilibrarmi.” Ora invece? Ora è diverso ed è bello da osservare. È stato uno Shoud totalmente diverso da quello che pensavo di fare, ma visto che è così ora noi possiamo davvero, davvero andare oltre.

Io voglio che per un attimo sentiate dentro di voi tutta questa espansione. Come ho detto prima ecco l’umano in una forma quasi ovoidale che lotta o lavora duro per l’illuminazione, per la coscienza e poi, di colpo, di fatto quando rinunciate a lottare e la smettete di provarci così tanto, di colpo incomincia ad aprirsi e si espande. L’uovo è sempre lì. La forma ovoidale energetica e ancora lì, ma all’improvviso è presente un altro strato e non è l’umano. È ciò che voi definireste il Maestro, il divino e porta con sé la racchetta dell’energia, un’energia che non è dura.

Una delle ragioni per cui molti di voi sono rimasti lontani dall’energia è perché se nella vostra vita avevate un problema grosso, l’ultima cosa che volevate era aggiungere altra energia a quel problema. Si avevate un problema di abbondanza, portando dentro l’energia avreste ottenuto un problema di abbondanza ancora più grande o un problema di salute più grave o un problema di relazioni peggiore. Avete evitato quell’energia in un modo interessante perché era energia del potere. Era Vecchia Energia ma alla fine avete detto, “Adesso basta. Adesso cambio,” e avete permesso che accadesse.

È la “e”. È il Maestro. Io sono umano e io sono il Maestro. Io sono intelligente e sono anche un po’ stupido. Ho un senso dell’umorismo pazzesco e sono molto serio. Sono un corpo di luce e sono un corpo fisico.”

Forse vi chiederete perché c’è voluto tanto tempo per arrivare qui. Ci sono stati molti problemi. Erano molte le cose a cui restavate attaccati e avete detto, “In realtà non siamo davvero pronti. Non siamo pronti davvero. Ci sono altre cose che stanno avvenendo sul pianeta, non siamo pronti davvero. Noi vogliamo che questa volta sia molto bello.” Ora si sta aprendo.

Ora smettiamo di parlarne e facciamo l’esperienza in ciò che chiamiamo la merabh. Abbassiamo le luci in sala. Mettetevi comodi.

La Merabh

Senza potere e ricchi di energia.

Durante questa merabh vorrei che faceste la vera esperienza della ricchezza dell’energia. Sentitela. Sentitela nel vostro corpo fisico ma io voglio che vi rendiate conto di una qualità molto, molto importante.

Le vecchie energie alle quali eravate abituati, quelle che io definisco energie della forza dure e a volte volevate solo – era come se aveste bisogno di mitigarle, di attenuarle.

Queste energie sono diverse. Sono ricche di grazia. Sono ricche di facilità e non saranno dure per il corpo o per la mente.

(Yoham inizia a suonare)

L’anno scorso e quest’anno nel Keahak ho parlato molto della “e”. Ne ho parlato con Shaumbra. Voi l’avete accettato a livello intellettuale, l’avete capito. Non è molto difficile. Sono tre lettere, è difficile anche sbagliarle. E. E.

Potevate sentirle dentro ma c’è stata resistenza o forse direi che c’è stata una riluttanza. La concentrazione sul sé umano, su di voi, sul perfezionarvi è stata molto forte. È quasi difficile ora immaginare di passare nella “e”, proprio un altro voi (Adamus ride) non lo è. È molto bello osservare quando passate da un concetto intellettuale, filosofico e spirituale a quando finalmente iniziate a farne esperienza nel corpo e nella vostra realtà. Ecco cos’è accaduto circa 10 giorni fa.

Ci siete voi, l’umano e c’è l’altro – il Maestro, credo che lo definireste così, il Sé Libero, divino –  e voi non avete detto, “Beh, ok, se c’è il Maestro ho bisogno di essere ricco e di essere sano.” Non l’avete detto perché vi siete resi conto che ciò è oh, è molto umano.

Non avete cercato di applicare il potere al Sé “e”. Non avete cercato di entrare e riparare l’umano. L’avete sentito dentro di voi, tutto qui. “E c’è moltissimo altro oltre a me. E perché dovrei prendere lui per migliorare l’umano? Io ora sono divino e umano.”

C’è stato un cambiamento enorme rispetto al potere e quando avete aperto la porta all’energia, alla Nuova Energia, al tipo di energia di cui parliamo da quattro anni – energia ricca, energia semplice.

Non si porta dietro le vecchie caratteristiche della dualità del potere.

Contiene una ricchezza che non va e viene e basta. Non dovete preoccuparvi di perderla. Non dovete forzarla nel vostro corpo per guarirlo o per risolvere problemi di abbondanza. È ricchezza in sé stessa.

Senza potere e ricco di energia.

Fate un bel respiro profondo.

Oh cielo, che anno veloce è stato. A volte è stato travagliato. È stato come uscire per fare un bel giro e procedere molto più in fretta di quanto potevate immaginarvi. Eccitazione, fa un po’ paura ma quest’anno abbiamo fatto molto fino al punto che ora, prima ancora di concludere la Serie Andare Oltre possiamo parlare di ricchezza energetica.

So che là fuori qualcuno di voi dice, “Chi, io? Intendi proprio me?” Sì, io intendo ognuno di voi.

Ascoltate la musica per un attimo e sentite dentro il passare nella “e”. Non pensate solo alla “e”, fate l’esperienza.

(pausa lunga)

Di recente qualcosa è cambiato – penso che sia solo l’inizio di molti altri cambiamenti – ma è la vera realizzazione della “e”, il Maestro e l’umano; nella vostra vita allontanarvi dal bisogno del potere ha portato dentro l’energia ricca.

Come si manifesterà nella vostra vita umana? Lo vedremo nel corso del prossimo mese o del prossimo anno, ma sicuramente le cose cambieranno. Quando ho fatto la domanda che ho fatto prima – com’è diversa la vostra vita – e se ve lo chiederò tra quattro anni o tra un anno, vi guarderete indietro con grande stupore. Qualcosa è cambiato davvero in grande.

Ora l’energia è proprio qui ed è ricca e non è dura. Non dovete combatterci contro. Ora l’umano singolo, l’umano lineare è la “e”, i molti. Qualcosa di grosso è cambiato.

L’avete fatto perché l’avete permesso.

Quando arriverà il momento di andare oltre, se c’è una cosa per cui vorrei che vi ricordaste di me, se c’è una cosa per cui vorrei che vi ricordaste di me sono due semplici parole: permettere e la “e”.

Permettere, ecco che cosa fate. Voi permettete la vostra illuminazione. Voi permettete il vostro Sé, Voi, l’Io Sono.

Non possiamo arrivarci pensandoci. Non possiamo uscire dalla mente da dentro la mente. Non esistono trucchi. Non esistono passaggi segreti. Tutto gira intorno al permettere – prima di tutto permettere ciò che è naturale.

E poi la “e.” Il fatto è che non si è mai inteso illuminare l’umano; si trattava di realizzare l’illuminazione del Maestro e continuare a essere umano e moltissimo altro, di cui non abbiamo neppure iniziato a parlare. Proprio ora facciamo un bel respiro profondo. Non c’è niente su cui lavorare.

A volte vi parlo di dove andremo in futuro, ma oggi vi sto parlando di ciò che ho appena visto accadere – senza potere e ricchi di energia.

Potete sentirlo nel vostro sé virtuale? Non la sensazione dello stress mentale ma potete sentirlo dentro di voi per un attimo, mentre la musica suona.

Da molto tempo c’è stata quasi una specie di inedia energetica. Ora arriva la ricchezza energetica.

(pausa lunga)

Sta accadendo proprio ora nella stanza. Sta accadendo proprio ora perché ci siamo riuniti insieme qui e non per le parole che dico, ma solo perché lo state permettendo.

Voglio che sentiate davvero la ricchezza energetica tra oggi e il nostro prossimo Shoud. Non pensateci sopra, ma sentitela davvero. Sentite come tocca ogni parte di voi l’umano e ogni parte di voi il Maestro. È presente. L’avete fatta voi. Voi avete compiuto questo cambiamento storico.

Ecco, qui nello Shoud 10 facciamo un bel respiro profondo.

E come sempre, cari amici, come sempre ricordatevi che tutto è bene in tutta la creazione. Grazie.