LEZIONE 1 - ACCETTATE TUTTE LE COSE COME SONO

La Serie del Creatore  

LEZIONE 1 - ACCETTATE TUTTE LE COSE COME SONO

presentato al Crimson Circle il 19 agosto 2000 

E così è, cara famiglia, cari Shaumbra, che ci ritroviamo in questo cerchio, in quest’energia sacra. Io, Tobias, do il benvenuto a tutti voi nella classe della nuova energia spirituale della Terra, agli insegnanti, cioè a tutti voi seduti qui o a chi leggerà il messaggio in un secondo momento. Voi dedicate voi stessi e la vostra vita a uno scopo semplice, ognuno di voi è un insegnante e poi vi stupite quando definisco questa la classe della nuova energia spirituale! Come scoprirete molto presto non si tratta di ciò che v’insegneremo, ma di ciò che potremo apprendere da voi. 

Ora in questa stanza c’è molta energia e quindi, come ha detto il nostro amico Cauldre, nei prossimi minuti lavoreremo a livello individuale con ognuno di voi per integrare e portare dentro l’energia dello Spirito. Amici miei, è ancora più importante che vi aiutiamo a risvegliare la vostra divinità. Ciò di cui parleremo oggi, nella prossima ora riguarda ciò che avete portato dentro da noi, dallo Spirito e da ciò che avete percepito essere il vostro Vero Sé. Parleremo del risveglio e di come iniziare a usare l’energia della vostra divinità personale che è già dentro di voi, ma che fino a questo momento non avete ancora riconosciuto!

Oggi in questo cerchio l’energia è dolce, forte e piena d’amore. Chiediamo a tutti voi di aprirvi, di permettervi di essere tutto quello che siete. Nei minuti che trascorreremo insieme vi chiediamo di abbandonare le preoccupazioni che vi portate dietro e le paure sul futuro. Tra poco vi chiederemo di essere presenti, di essere nel momento Ora, di stare in questo cerchio.  Se state leggendo questo messaggio, anche per voi l’energia sarà identica.

Voi umani esiste in un cerchio a parte, un cerchio diverso da quello in cui risiede il resto della Creazione. Voi avete scelto di superare il cerchio dello Spirito, di creare nuove dimensioni e un cerchio nuovo di cui beneficerà Tutto Quello Che É. Ecco perché avete scelto le vostre molte vite sulla Terra e ecco perché siete qui, seduti in questa classe. È un’informazione importante da ricordare, cioè che sulla Terra l’umanità esiste in un cerchio o realtà separata rispetto al resto della Creazione. 

Parliamo per un attimo della vostra vita. Siete venuti in questa vita per completare gli ultimi capitoli del vostro libro della vita qui sulla Terra, siete venuti per pulire l’ultima parte di karma e completare il vostro contratto. Avete trascorso molti dei vostri primi anni di vita facendo proprio questo, incontrando altri con i quali avevate una situazione karmica da sistemare e che avevate scelto di superare. Avete avuto relazioni famigliari che vi hanno fornito il modo di risolvere il karma che avevate accumulato e che una vita dopo l’altra vi ha portato a fare esperienze; avete trascorso molti dei vostri primi anni occupandovi di queste cose.  

Poi, come abbiamo detto prima vi è accaduto qualcosa, forse 20 anni fa, 10 anni o 2 anni fa. A un certo punto della vostra vita vi siete risvegliati.  Forse è stato un libro caduto da una mensola, un messaggio ricevuto da un amico o una comprensione avuta in sogno o mentre sonnecchiavate. Durante quell’esperienza siete arrivati a un punto di risveglio, siete arrivati a un punto di risveglio che vi ha portato fino a qui, che vi ha portato a fare il viaggio di comprensione dello Spirito, della vostra relazione con lo Spirito.

Durante quel periodo avete vissuto molte esperienze difficili e appreso molte ‘lezioni’, anche se noi abbiamo scelto di non usare questo termine. C’è stata molta pulizia finale, perché in un certo senso ciò che stavate facendo era completare il libro della vostra vita, il libro che conteneva le storie di molte, moltissime vite. Avete lavorato per completare i capitoli finali e poi, amici miei, una volta fatto forse siete arrivati al punto di sentirvi persi, confusi o del tutto privi di passione.  Avete completato il vostro contratto principale di vita e raggiunto gli scopi principali della vostra vita.

Ora siete arrivati al punto in cui scegliere se proseguire, andare avanti in forma umana e nella consapevolezza umana o tornare in questo cerchio, quello in cui noi esistiamo. Ognuno di voi conosce quell’attimo della sua vita, quello di cui parliamo, quello in cui si è trovato a dover scegliere se restare sulla Terra o tornare nel cerchio in cui esistiamo. Ovviamente avete scelto di restare sulla Terra! Avete scelto di andare avanti e c’è una ragione per questo: è l’impegno interiore che avete preso. Tutti voi avete scelto di essere un insegnante della Nuova Energia e farete qualsiasi cosa sia necessaria, sacrificherete qualsiasi cosa e durante la vostra vita vi libererete di tutto ciò che v’impedisce di essere in prima fila, di essere un insegnante. Voi siete quelli che lavoreranno con gli altri umani per aiutarli e guidarli attraverso le loro esperienze di transizione.

Oggi quindi inviamo energia a tutti quelli che si connettono con questo gruppo e a chi in futuro leggerà questo materiale. Noi guardiamo e vediamo un gruppo d’insegnanti, quelli che porteranno l’energia della nuova Terra agli altri. Noi vi onoriamo per aver proseguito il vostro viaggio e vi ringraziamo per la sofferenza, le difficoltà e le sfide che avete superato senza sapere chi siete veramente, ma lavorando con diligenza per scoprirlo.

In un giorno come questo c’è molto di cui parlare, ma prima di proseguire con le chiacchierate prendiamoci un momento qui con voi. È un momento intimo che ci prendiamo per abbracciarvi e per ringraziarvi per il lavoro che avete fatto in tutte le vite prima di questa. Vi ringraziamo ancora di più perché restate qui sulla Terra e accettate di affrontare le comprensioni e le esperienze che faranno di voi un insegnante.

Oh, voi non fate errori. Le difficoltà che avete incontrato soprattutto durante l’ultimo anno non sono state da buttare via; sono state cose che avete imparato per diventare un insegnante per gli altri. Ciò che avete imparato vi ha regalato l’empatia e la comprensione dei processi che non sono necessariamente solo vostri, dei processi che vi troverete ad affrontare lavorando con gli altri.  

Molte delle esperienze che ora arrivano nella vostra vita non sono sempre collegate direttamente a voi: si tratta di esperienze che avete deciso di vivere in modo da diventare un insegnante più forte, più amorevole e con maggiore empatia.  Tra qualche anno vi guarderete indietro e direte, “Ora capisco perché ho vissuto un periodo difficile all’inizio di agosto del 2000, per ottenere l’empatia per gestire la situazione con gli umani che hanno bisogno di guida, che hanno bisogno d’amore”. Molto di ciò che state affrontando ora riguarda proprio imparare e comprendere, come avete concordato di fare. Sì, voi avete concordato tutto questo.

Cari insegnanti, ora noi fluiamo nel vostro cerchio per abbracciarvi, ringraziarvi e piangere di gioia per il lavoro che fate. Prendetevi un attimo per ricevere ciò che vi portiamo. Chiediamo a Cauldre di restare in silenzio mentre quest’energia filtra dentro. (pausa)

Nella pesantezza della vita di tutti i giorni, nelle nebbie dei conflitti e del caos e dell’energia in cui vi trovate coinvolti, forse vi riesce difficile vedere chi siete davvero. Noi invece lo vediamo con grande chiarezza. 

Nella pesantezza della vostra vita quotidiana, nei conflitti, nel caos energetico in cui siete coinvolti forse per voi è difficile vedere chi siete veramente, ma noi lo vediamo molto chiaramente. È sorprendente per noi, è così incredibile che quando c’invitate nel vostro cerchio Cauldre percepisca le emozioni che vengono da noi e che addirittura ci portano alle lacrime. In quest'energia vi guardate come vi guardiamo noi, senza giudizio ma solo con amore, senza neppure preoccuparci per le decisioni che prendete, sapendo semplicemente che alla fine si basano tutte sull'amore. Noi vi guardiamo sorpresi per la vostra scelta di venire in un posto, in un cerchio esterno al cerchio della creazione - letteralmente esterno - e per la vostra scelta di uscire da Tutto Quello Che È per sperimentare cose di cui Tutto Quello Che È trarrà beneficio. Per noi è incredibile.

Una delle cose di cui parleremo con voi oggi e nel prossimo anno del vostro tempo, sarà l'inizio del ricordo di chi siete. Miei cari amici, parleremo di come sarete in grado di vedere chi siete davvero - come il potere è dentro di voi - e alla fine come diventare i creatori nella nuova energia. Dal prossimo anno lavoreremo con questo cerchio, lavoreremo con voi per aiutarvi a capire che siete davvero i Creatori.

Oh, voi siete stati Creatori nel nostro cerchio, quando eravate qui! Come abbiamo affermato in un messaggio precedente, la prima creazione arrivò a un punto – definitelo ingorgo – in cui non era più possibile proseguire. Si era arrivati a un punto per cui erano necessarie nuove comprensioni che esistevano solo fuori dal cerchio di Tutto Quello Che É. Questo concetto è difficile da comprendere per la mente umana, ma c'erano comprensioni necessarie allo Spirito, a Dio, a voi e a tutti gli altri. Per ottenere queste comprensioni era necessario che un gruppo entrasse in un nuovo cerchio fuori dalla prima creazione. Ecco perché siete qui.

Il prossimo anno lavoreremo con voi sulla comprensione e il ricordo del fatto che siete Creatori. Imparerete come creare sulla vostra Terra con nuovi poteri, con nuovi modi per manifestarvi. Per tutto il prossimo anno affronteremo una serie di passi molto deliberati con voi. A volte esagereremo, vi ripeteremo il nostro messaggio e vi riproporremo i messaggi del passato. Oh, saremo proprio come i vostri insegnanti umani! 

Ci saranno momenti in cui ci sentirete pesanti, come se steste colpendo un muro e cioè quando non riuscirete ad assimilare le informazioni e portarle nella vostra vita quotidiana. Ci saranno momenti in cui sentirete che non siete in grado d’influenzare ciò che sta avvenendo nella vostra vita o intorno a voi. Ci saranno momenti in cui cadrete in ginocchio e altri in cui piangerete, pronti a rinunciare. Quelli, amici miei, sono accettabili perché il fallimento non esiste; non è una corsa o una competizione tra voi. In questa classe non daremo nessun voto e tutti voi lavorerete a livello individuale e come gruppo per far progredire le cose. 

Il prossimo anno ci saranno nuove comprensioni incredibili che vi chiediamo di condividere con gli altri. Condividete con quelli che sono in questa classe, che fanno parte del Crimson Circle, condividete apertamente con gli altri e anche durante queste riunioni - all'insaputa di Cauldre – parlate tra voi di ciò che state imparando, perché anche noi vogliamo ascoltare. È importante che gli altri umani ascoltino i vostri progressi, sentano parlare delle vostre comprensioni. Sarà un anno difficile ma pieno d’amore e di energia, impegnativo e molto soddisfacente.

Il nostro amico Cauldre ha servito nell'esercito, quindi ha avuto un allenamento di base e sappiamo che l'anno prossimo sarà così anche per voi! Lui però sa quanto bene gli ha fatto l'allenamento intensivo che anche voi sperimenterete. Lui sa che voi imparerete un nuovo tipo di disciplina, quella che vi permette di amare voi stessi e sì, per ottenere tutto questo ci vuole un po' di tempo. Si tratta di una disciplina che vi permette di amare prima di tutto voi stessi. Con la disciplina e l'allenamento del prossimo anno diventerete chiari, lucidi e raffinati nei vostri pensieri. Troverete dentro di voi gli strumenti per fare il lavoro che siete venuti a fare.

Cari insegnanti, l’anno prossimo imparerete molto. Dentro di voi vivrete grosse difficoltà, ci saranno momenti in cui penserete che Tobias e il Crimson Council non hanno nessuna comprensione terrestre di ciò che state attraversando! Beh, a volte avrete anche ragione, ma non vediamo l'ora che arrivi questo periodo che passeremo con voi. Forse alcuni abbandoneranno questo cerchio per trovare cose che sono più adatte alle loro vite, ma nuovi arriveranno e vi chiediamo di portarli alla vostra stessa velocità.

Vi ripetiamo di nuovo che qui non ci sono graduatorie e che nessuno fa una cosa meglio di un altro. Lavorate insieme e liberatevi dalla parte egoica: apritevi con amore e imparerete molto. Noi ci saremo e lavoreremo fianco a fianco con voi, saremo qui con voi in questo gruppo, in questo cerchio una volta al mese. Nel caso sia necessario, organizzeremo altri incontri durante il mese e ci saranno molte ore di domande e risposte. Informeremo Cauldre quando sarà il momento giusto e modificheremo il suo programma in modo che accada.

Amici miei, l’anno prossimo condivideremo e impareremo insieme. Tra un anno avrete ottenuto nuove comprensioni sulla vostra divinità, su chi siete davvero. Otterrete la saggezza e la comprensione su come usare il vostro potere, il vostro potere divino. Avrete sviluppato disciplina, empatia e tutto ciò che vi serve per diventare un insegnante, cosa che siete di diritto e anche per diventare un ministro ordinato del Crimson Council. Sarà una cosa molto dolce e noi vediamo già la soddisfazione per il vostro lavoro, per ciò che siete venuti a fare sulla Terra.

Prima di tutto avete avuto bisogno di rilasciare il vecchio karma, cosa che avete fatto molto bene regalandovi esperienze molto intense nella prima parte della vostra vita, dopodiché, anche se l'ultimo anno è stato difficile, avete rilasciato tutte le cose a cui tenevate con forza come le relazioni, il lavoro che consideravate importante e i sistemi di credenze su cui vi eravate basati fino a poco tempo fa.

Miei cari amici, avete trascorso gli ultimi 12 mesi dell'anno pelando la cipolla, strato dopo strato, per diventare un insegnante per diritto, per il vostro diritto più profondo. Avete vissuto l'ultimo anno affrontando esperienze personali tra le più difficili e profonde. A modo nostro siamo addolorati per voi, ma d'altro canto siamo anche pieni di gioia sapendo che siete sopravvissuti a tutto questo. Le sfide che affronterete da qui in poi saranno diverse; saranno sfide personali all'interno del vostro essere, quindi non arriveranno dall'esterno. Non percepirete più la separazione emotiva che avete vissuto nell'ultimo anno. Avete attraversato le cose difficili, siete arrivati fino a questo punto e in questo giorno sacro per essere nella classe della nuova energia spirituale della Terra.

Alcuni tra voi potrebbero percepire una deliziosa fragranza che arriva. Cari amici, è dolce e c’è perché vi ricordiate. 

Ora, la Lezione Uno. Oggi vi diamo solo una lezione che per molti versi sarà difficile. Si tratta di una lezione e di una comprensione su cui vi chiediamo di lavorare con diligenza fino al nostro prossimo incontro. È molto semplice. Ora vi chiediamo un attimo di silenzio perché non ci siamo messi d'accordo con Cauldre e questo l’ha un po’ deluso. Abbiamo bisogno di un attimo per scaricare l'informazione su di lui, ma a livello energetico la scaricheremo su tutti voi, quindi non si tratterà solo delle parole che state ascoltando o leggendo; ci sarà anche una comprensione energetica. Ci fermiamo per un attimo per permettere che questo processo abbia luogo. (pausa)

Ora iniziamo con la lezione di oggi e ne parleremo per un bel po'. Il concetto è molto semplice, ma è difficile da spiegare. Mentre vi dirigete verso la vostra divinità che ora inizia a risvegliarsi dentro di voi e passa da una dimensione esterna al vostro essere, essa farà di voi quelli che noi definiamo i Nuovi Creatori. I Nuovi Creatori sono quelli che restano qui sulla Terra, ma sono comunque in grado di richiamare il loro essere divino. I Nuovi Creatori creeranno un nuovo ambiente e una nuova energia prima di tutto per loro stessi e poi ciò influenzerà altri che sono pronti per il passaggio e poi tutto ciò influenzerà tutta la Terra.

Per capire il processo di diventare un creatore, un nuovo creatore dell’energia terrestre è importante che vi stacchiate dalle situazioni quando si presentano nella vostra vita. Amici miei, proprio ora state ancora camminando nella dualità, siete ancora dall'altra parte del velo rispetto a dove siamo noi.

Ci sono momenti in cui cercate di creare qualcosa per voi, ci sono volte in cui cercate di creare o modificare il risultato di una situazione che potrebbe influenzare voi o gli altri: è come cercare di correre dritti verso un muro di mattoni. State cercando di usare poteri medianici o extrasensoriali, cercate di spingere partendo dal cervello o addirittura dal cuore. State combattendo a livello energetico con le situazioni e di solito vi accorgete che non funziona. Amici miei, siete riusciti a capire o almeno iniziate a capire che quando mollate e lasciate andare esiste un flusso, esiste un processo creativo? La tendenza umana è quella di spingere, è quella di creare energia per andare avanti, per cercare di creare o di modificare una situazione. Come avete scoperto, tutto questo è davvero stancante… ecco perché ultimamente molti di voi si sentono esausti!

State cercando di usare un vecchio sistema di credenze e un vecchio concetto di creazione e manifestazione. Ora, nella Nuova Energia tutto ciò non è appropriato. Con grande umorismo vediamo che cercate di modificare il modo di pensare di un altro guidatore, che cercate di mantenere un vostro collega d'ufficio fuori dalla vostra energia creando barriere e schermi e Dio solo sa se il vostro collega non affronta tutto ciò come niente fosse e vi rende la vita impegnativa e difficile! Vi vediamo cercare di attirare energia fuori di voi; forse pensate di poter fare un piccolo affare con lo Spirito in modo che la sua energia arrivi per modificare le situazioni. Vediamo che evocate le vostre guide, il che è molto divertente perché non ci sono più: state bussando alla porta di una casa dove nessuno vive più! (molte risate) Vi vediamo fare ogni tipo di raggi a spirale, cerimonie e incantesimi.

Amici miei, ci sono cose che avete imparato in altre vite 10, 20 e anche 100 vite fa ma ora, nella nuova energia tutto ciò non serve più. Oh certo, nelle vostre vecchie vite avete avuto un certo successo ma adesso, nella nuova energia certe cose non funzionano più. E poi vi chiedete perché ultimamente vi sentite così frustrati! Questa è una nuova energia di cui non avremmo potuto parlarvi come facciamo oggi e con le comprensioni che vi portiamo. Dentro di voi e dentro tutte le cose della Terra Esiste un equilibrio energetico delicato, un equilibrio che richiede un certo tempo. 

Non si tratta più di uno stimolo esterno per creare; si tratta di un permettere totale, di un'accettazione totale di tutte le cose che ci sono nella vostra vita e nelle vite delle altre persone che vi circondano e nel mondo. Ciò che vi chiediamo di attivare a questo punto è l'accettazione totale. Per alcuni di voi sarà molto difficile, altri si arrabbieranno e molti vivranno una vera e propria sfida intellettuale.

Siete stati abituati a creare liste di preghiere o a pregare per qualcun altro o per la Terra o per un certo evento. Questa è una cosa molto amorevole da fare ma ora, cari amici, vi chiediamo di non cercare d’influenzare una qualsiasi situazione: accettate tutto e basta, sia che avvenga nella vostra vita o nella vita degli altri. Sappiamo bene che questa nostra richiesta determinerà grosse sfide per voi!

Nella vostra biologia individuale avete lottato spesso con tutto questo, avete mandato luce e avete cercato di stimolare e motivare e guarire. Ora vi chiediamo di porre fine a tutte queste attività e di accettare tutto.

State lottando anche a livello della guarigione emotiva individuale. Andate in giro a cercare guida e consiglio e ciò vi fa sentire bene per un po', ma alla fine non vi fornisce la guarigione che desiderate davvero. Anche in questo caso vi chiediamo d’interrompere questo tipo di attività.

Oh, il nostro amico Cauldre è molto nervoso per quello che stiamo dicendo! (risate) Ultimamente chiacchiera molto e già s’immagina le mail che gli arriveranno! (altre risate) Intravede già le sfide, ma noi proseguiremo perché c'è una logica, c'è una bellezza nel comprendere tutto questo. Nella vostra biologia personale, amici miei, vi chiediamo di non forzare più ciò che definite luce di guarigione, ma piuttosto di restare in un luogo di accettazione.

Ciò che state sperimentando nella vostra vita, ciò che avete osservato tutto intorno a voi è stata la dualità - luce e oscurità, giusto e sbagliato, buono e cattivo, amore e rabbia. Per così dire, avete dovuto scegliere da che parte stare e alla fine vi siete ritrovati a lottare per una parte. Siete stati un guerriero volontario e molto forte ma, amici miei, tutte quelle attività esistevano nella dualità, mentre ora ci stiamo muovendo oltre la dualità, verso un nuovo luogo di unità.

Invece di spingere l'energia in una direzione o in un'altra, invece di scegliere da che parte stare, invece di decidere e giudicare se è giusto o sbagliato, se fate un passo indietro e osservate e accettate ciò che sta avvenendo e inizierete a capire la dinamica energetica che vi porterà alla comprensione della vera creazione. Anche qui si tratta di un concetto piuttosto difficile e noi lavoriamo con ognuno di voi a livello energetico per aiutarvi a capirlo.

Amici miei, non vi chiediamo di rinunciare ai vostri lavori, di rinunciare al lavoro che state facendo; vi chiediamo solo di spostarvi dalla situazione che è di fronte a voi. Se sentite il bisogno d’investire sul risultato, vi chiediamo di non farlo. Immaginate un muretto (intorno alla vostra nuova casa) e restateci dietro. Vivete consapevolmente oltre quel muro, restate dall'altra parte e osservate solo ciò che accade: osservate le dinamiche che si stanno manifestando dalla parte del muro che avete appena lasciato.

Se c'è una discussione in famiglia o tra altre persone, invece di scegliere da che parte stare o decidere che avete bisogno di essere il moderatore e quello che porta la pace, semplicemente non restate intrappolati nel conflitto che si sta manifestando. Permettetevi consciamente di andare oltre il muretto e restate dall'altra parte come farebbe un osservatore. Tutto ciò sarà difficile da fare, perché siete stati molto ben allenati e disciplinati proprio per entrare nelle situazioni e modificarle.

Vi chiediamo di farlo per un certo periodo: quando entrerete nello spazio in cui permettete e accettate, inizierete a capire le dinamiche della creazione. Diventerete un osservatore e comincerete letteralmente a vedere i modelli energetici intorno agli altri e alle situazioni. Inizierete a vedere i raggi e i modelli energetici.

Non appena avrete raggiunto la parte dell'accettazione del muretto, vedrete un arazzo energetico quasi indescrivibile intessuto dagli umani. Amici miei, siete stati così vicini a tutti gli eventi da non vedere che era un arazzo spirituale tessuto da ogni pensiero, azione e fatto. Se restate dietro il muretto sarete in grado di vedere la bella onda fatta di colori, materie, modelli ed energie, tutte create da un centro d’amore dagli eventi che vi circondano.

Se passate dall'altra parte del muretto, la prima cosa che vedrete saranno le tessiture, la parte inferiore dell'arazzo che è tessuta di fronte a voi. Quando diventerete bravi in questo, disciplinati e veloci nel saltare il muretto inizierete a vedere la parte superiore dell'arazzo dove c’è la vera bellezza e la vera arte dell'esperienza umana. Ci siete andati troppo vicini e avete percepito solo la perfezione del tessuto dell'arazzo, ma se saltate dall'altra parte del muretto che circonda la vostra nuova casa vedrete come si creano le situazioni, vedrete la causa e l'effetto delle azioni degli altri umani. Vedrete in che modo le cose sono intessute davvero.

Quando inizierete a sperimentare tutto questo, potremo parlare più ampiamente del processo di creazione, ma prima è necessario che vi togliate di mezzo. Oh, voi continuerete a camminare sulla Terra, ad andare al lavoro e a parlare con gli altri, ma in molti modi diversi la vostra vita cambierà veramente poco. Ora è arrivato il momento di fare un passo indietro e vedere le belle tessiture della dualità. È necessario che osserviate le cose da una certa distanza per arrivare a una vera comprensione di ciò che sarà il vostro potere personale creativo, la vostra abilità individuale di creare nel prossimo anno. Quando sarete più bravi a farlo, allora potremo parlare di come essere il vostro Creatore personale. Solo allora parleremo di come potete essere davvero al servizio di tutti gli umani, di tutta la Terra come insegnanti della Nuova Energia.

La Lezione Uno nella classe della nuova energia spirituale della Terra riguarda accettare tutte le cose esattamente come sono: accettate tutte le cose come sono, anche le cose nella vostra vita. Nei prossimi giorni vi aspettano delle vere e proprie sfide. Avrete la tendenza a volervi gettare nelle esperienze della dualità e per chi tra di voi è un guaritore, sappia che ha cercato di guarire i suoi clienti attraverso il suo stesso essere. Amici miei, in un certo senso voi continuate a fare il lavoro fatto finora, ma fate anche un passo indietro. Non giudicate mai le condizioni di salute dei vostri clienti e neppure la vostra abilità di guaritore: fate solo un passo indietro e restate dall'altra parte del muretto. Osservate cosa accade e non giudicate nulla di ciò che accade. 

Amici miei, all’inizio vedrete o capirete pochissimo, forse proprio nulla. Se continuate questo tipo di disciplina dentro di voi, inizierete a vedere cose che non possiamo descrivervi perché ci arriverete con la vostra comprensione. Non ci sono parole che possano descrivere ciò che comincerete a sperimentare e per ognuno di voi l'esperienza sarà diversa e personale. Prendetene nota e parlatene con noi, poi ne parlerete con gli altri.

La lezione di oggi è molto semplice. Abbiamo esagerato! La lezione riguarda accettare tutte le cose esattamente come sono. Nei prossimi giorni mettetelo in pratica, soprattutto nella vostra vita, soprattutto con le esperienze che vi accadranno.

Prima di questa canalizzazione vi abbiamo comunicato le quattro verità (Santa Fe, luglio 2000). Ve le ripetiamo di nuovo perché sono pertinenti e ci hanno portato alla chiacchierata di oggi. Verità numero uno: lo Spirito non conosce il risultato. Come abbiamo detto durante la canalizzazione, c’è un certo sistema di credenze umano secondo cui Dio conosce il risultato di tutto, ma non lo condivide con voi!  (risate) Amici miei, non è vero: lo Spirito non conosce il risultato. Voi esistete fuori dal cerchio dello Spirito e di Tutto Quello Che É.

Verità numero due: lo Spirito non ha un programma. Avete sempre pensato che come un padre o una madre, Dio avrebbe preferito che faceste la cosa giusta, che andaste alla scuola giusta, che aveste gli amici giusti e i lavori giusti. A Dio tutto ciò non interessa affatto! (risate) Forse può interessare ai vostri genitori biologici! Dio, lo Spirito è Tutto Quello Che É non ha alcun programma. Noi chiediamo a tutti voi di abbandonare quel sistema di credenze; è impegnativo e difficile, perché avete sempre pensato che ci fosse un percorso giusto e uno sbagliato e che in qualche modo avete dovuto fare la scelta giusta e per di più al buio. Come insegnano le chiese, Dio ti aiuti se non fai la scelta giusta!

Verità numero tre: lo Spirito, le vostre guide e gli angeli non possono fare le cose per voi. Anche se lo volessero, non potrebbero. Abbiamo affermato che nella fisica spirituale delle cose voi vivete al di fuori, voi esistete al di fuori del cerchio di Tutto Ciò Che É, quindi noi non possiamo fare le cose per voi. Come vi abbiamo detto prima, ci avete ringraziato moltissime volte perché le situazioni sono andate bene nella vostra vita. Non siamo stati assolutamente noi: avete creato voi quelle situazioni.

Verità numero quattro: non ci sono più contratti, non siete più legati al vecchio, al karma. Certo, ci sono residui, vecchi ricordi che tornano per darvi la caccia ma amici miei, voi non state creando nuovo karma. Per tutti voi il libro della vita è già stato scritto e voi avete scritto l'ultimo capitolo, quindi c'è un nuovo libro con pagine aperte e intonse. In quelle pagine non c'è alcuna direttiva che dovete seguire. Voi siete quelli che creano la nuova energia e non siete più legati al passato, anche se di quando in quando vi torneranno dei ricordi. 

Sappiamo che mentre scrivevate le ultime parole nel capitolo finale del libro della vostra vita, molti di voi hanno sperimentato una grande tristezza e anche una sensazione di perdita e di mancanza di scopo. È successo perché avete finito ciò che eravate venuti qua a fare, ma c'è ancora un avvertimento. Sapevate che se aveste finito quel vostro libro in tempo record avreste potuto scriverne uno nuovo: ecco perché ora siete qui. Il nuovo libro non presenta linee guida, margini o un numero predeterminato di pagine: lo create mentre vivete, ecco cosa state facendo qui. 

Lezione Numero Uno: Accettate tutte le cose come sono. Solo così imparerete la disciplina. Vorrete coinvolgervi intimamente nelle situazioni perché questo è ciò che sapete fare molto bene, vorrete guarire voi e gli altri e portare pace e amore sulla Terra. Amici, tutte queste cose sono encomiabili. Noi siamo qui per lavorare con voi, per mostrarvi i modi della nuova creazione. Voi avete già scoperto che i vecchi modi sono stancanti, laboriosi e vi fanno sentire frustrati! 

Lezione Uno: Accettate tutte le cose come sono. Diventate l'osservatore della vita, anche della vostra vita. Non preoccupatevi di ciò che accadrà domani perché non è importante. Osservate ciò che sta accadendo ora nella vostra vita e intorno a voi. Non giudicate, anche se la tentazione vi verrà! In questo momento non sentite la necessità o il desiderio di cambiare gli altri o voi stessi.

Certo, vi state già ponendo alcune domande! “Il periodo che stiamo vivendo ultimamente è quello del ‘niente totale’?” Noi vi rispondiamo che non è così. Quello era diverso, il periodo del ‘niente totale’ di cui abbiamo parlato prima è stato un punto di transizione necessario e vi abbiamo chiesto di non prendere decisioni avventate. Sapevamo che nella vostra vita c'erano cose che vi obbligavano a prendere decisioni fondamentali, ma a livello energetico non era un buon momento. Ecco perché vi abbiamo chiesto di attraversare un periodo di ‘niente totale’. 

A livello energetico questo momento è diverso; è il momento di accettare tutte le cose come sono e di continuare a camminare attraverso la vita. Per un certo periodo continuerete a fare ciò che avete fatto, ma userete quest'opportunità per osservare e per accettare. Ciò non significa che non percepirete sofferenza o compassione, amore o gioia. Sentirete tutto, ma accettate e osservate tutto.

Amici miei, questo è anche il momento di mollare la presa, di mollare la presa. Se non lo fate, ve la toglieremo noi dalle mani appena possibile! Voi sapete di cosa parliamo: siete rimasti fortemente attaccati ai vostri sistemi di credenze, ai concetti su chi pensavate di essere e vi siete tenuti ben attaccati anche alla vostra New Age.

É arrivato il momento di abbandonare le vostre credenze e di nuovo, sarà impegnativo e difficile.  Amici miei, se continuate a restarci attaccati vi sarà difficile riuscire a capire la tessitura dell'arazzo della vita, sarà difficile che arriviate a capire la creazione se restate attaccati ai sistemi di credenze, ai concetti che una volta vi hanno servito ma che ora sono cresciuti un po' troppo.

Vi sfidiamo ad abbandonare queste cose, ma sappiamo già che molti di voi combatteranno coraggiosamente per loro! Combatterete per i concetti e le credenze a cui vi attaccate e che vi impediscono di scivolare nell'abisso. Voi sapete di cosa parliamo!

C’è un umano - che chiameremo Oryan - che ogni giorno esce in canoa, si allontana dalla riva e inizia a remare controcorrente. Una remata dopo l'altra, Oryan è diventato forte a causa di tutto il lavoro fatto e lungo il fiume ha visto molte cose nuove, ma ha continuato a remare. Al calar della sera Oryan si accosta alla riva, trova qualcosa da mangiare e poi, esausto, cade addormentato sapendo di aver imparato molto e di aver fatto molta esperienza quel giorno, sapendo di aver sperimentato la bellezza del fiume e la sfida di remare controcorrente. Si addormenta, esausto dalla giornata piena di sforzi e la mattina dopo si alza, spinge di nuovo la canoa nel fiume e ricomincia a remare; giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, anno dopo anno rema e fa esperienza. Oh, sicuramente si tratta di un bel viaggio, sicuramente si tratta di un viaggio pieno d'amore.

Mentre Oryan remava sempre di più ogni giorno, una sottile paura lo portò a dimenticare che stava remando controcorrente. Un giorno si stancò di remare, era stanco di combattere il fiume. A Oryan piaceva fare esperienza, ma il viaggio l'aveva stancato e non sapeva più se voleva continuare: aveva visto ogni ansa del fiume, ogni roccia, ogni albero, ogni pietra e lentamente tutto cominciava ad assomigliarsi. Non sapeva più perché stava remando.

Un giorno Oryan capì la paura che l'obbligava a continuare a remare: aveva paura che se si fosse fermato il fiume l'avrebbe respinto indietro, verso il sistema di credenze di quel momento. Il fiume l'avrebbe rimandato indietro e sicuramente sarebbe sceso lungo il fiume fino a raggiungere le ripide cascate per poi schiantarsi sulle rocce sottostanti. Era anche stanco di remare lungo il fiume e non gl’importava più niente di niente. Una mattina Oryan tolse la canoa dall'acqua lasciando le pagaie sulla riva, dopodiché rimise la canoa in acqua e permise che il flusso del fiume lo portasse verso valle. Scese sempre di più verso valle, superando il territorio che già conosceva. Sapeva che sarebbe successo, sapeva che la cosa era imminente, sapeva che c'era una grande cascata che l'avrebbe distrutto ma non aveva più energia o desiderio o passione per remare controcorrente.

Un giorno tutto ciò avvenne. Poteva vedere il fiume che s’ingrossava, poteva sentire le cascate farsi sempre più vicine. Saltando sulla canoa e remando controcorrente si guardò alle spalle, pur sapendo che in quel momento la canoa avrebbe superato il limite della cascata. Lui sarebbe caduto sempre più in basso nell'abisso, proprio ciò che preoccupa tanto tutti noi.

Voi avete paura che se mollate cadrete, eppure Oryan mollò e arrivò il momento in cui scivolò oltre il limite della cascata e fu un momento di puro terrore e panico. Sapeva che la sua vita umana era finita e fu proprio così! Proprio a causa del momento finale di abbandono, Oryan trasformò quell'istante di grande paura e di terrore e capì che tutto ciò di cui stava facendo esperienza era solo un'illusione, una semplice illusione! L'illusione era stata grande e preziosa e aveva avuto grandi implicazioni che andavano oltre la sua vita, oltre la vita di chiunque altro, implicazioni che risalivano fino alla sorgente di Tutto Quello Che É. Si rese conto che si trattava di un'illusione e in quel momento di panico e di terrore capì che era lui il Creatore di quell'illusione. Si rese conto che ora poteva creare tutto ciò che voleva, poteva creare addirittura le ali per la sua canoa! O poteva creare che il fiume non esistesse affatto!

Amici miei, ecco dove stiamo andando con voi quest'anno e l’anno prossimo. Ora mollate la presa e vi arriveranno nuove comprensioni. Liberatevi delle vecchie credenze. Dentro di voi ci saranno momenti in cui sentirete il terrore più grande, ma proprio attraverso quel processo imparerete a capire davvero cos'è l'illusione. Se così scegliete, imparerete a creare nuovi fiumi e canoe dotate di ali se, così scegliete - qualsiasi cosa. Quello che vi state regalando è un viaggio fenomenale, un viaggio difficile, lo sappiamo, ma anche un viaggio incredibile.

Ora siete pronti per iniziare il nuovo lavoro. Noi siamo profondamente in soggezione davanti a tutti voi, anche se voi non provate questa sensazione verso di voi.  Questa volta percepitela in arrivo da noi! Cari insegnanti, avete dato voi stessi per restare qui sulla Terra, per essere presenti per quelli che nelle loro vite arriveranno al punto in cui saranno stanchi di remare e non capiranno più, quando avranno perso la loro passione, quando capiranno che è il momento del risveglio dentro di loro.

Per loro sarà meraviglioso sapere che un'altra persona ha completato lo stesso percorso ed è sopravvissuta alla grande cascata. Ciò donerà loro una grande speranza. Oh, voi sapete bene di non poterlo fare per loro così come noi non possiamo farlo per voi, ma loro vedranno di fronte a sé un altro umano che ha scelto il modo nuovo, vedranno l'insegnante pronto a guidarli, ad amarli e a condividere con loro. Verranno proprio da voi a capire la loro divinità.

Per tutto il prossimo mese vi chiediamo di lavorare per restare nello spazio dell’accettazione in tutte le situazioni. Oh, sarà molto impegnativo ma voi farete un gran bel lavoro. Ci saranno momenti in cui per voi sarà irresistibile il desiderio di voler guarire o difendere qualcuno o cambiare qualcosa. Restate nello spazio dell’accettazione e osservate le dinamiche che si manifestano; osservate come s’intesse l'arazzo spirituale.

Tra poco torneremo per le domande e le risposte. Amici miei, vediamo già che ne affiorano alcune, ma prima di fare la pausa capite chi siete, il viaggio che avete scelto e perché siete qui. Permettetevi do sentirvi orgogliosi di ciò che avete fatto. Permettetevi di provare onore per voi per ciò che avete fatto. Avete fatto un gran bel pezzo di strada. Noi vi amiamo caramente. Amici, voi non siete mai soli.

E così è.

La Serie del Creatore

CRE 1 -  DOMANDE & RISPOSTE 

E così è, cari amici che il cerchio si forma di nuovo. Ci prendiamoci un attimo per fare un'osservazione (dopo aver ascoltato la musica durante l'intervallo). Esiste una certa bellezza nella vostra musica della Terra e noi amiamo ascoltarla: contiene passione e profondità, qui persino la nostra musica non contiene la stessa anima o gli stessi modelli della vostra. Per noi è sempre piacevole ascoltare la vostra musica ed essere al vostro fianco mentre l’ascoltate, perché dentro di voi attiva emozioni, sensazioni e vibrazioni! Molto spesso siamo molto vicini a voi quando ascoltate con calma della bella musica. Pensavamo di avervelo già detto.

Ora siamo pronti per uno dei momenti che preferiamo, cioè quando vi parliamo e cerchiamo di rispondere alle vostre domande. Come ha detto Cauldre, a volte non conosciamo la risposta e in quel caso ve lo diremo. Inoltre vi diciamo che quelli che oggi hanno delle domande che scelgono di non esprimere, parleranno con noi questa sera. Esprimete le vostre domande direttamente, verbalmente o a livello di pensiero e noi lavoreremo con voi per darvi una risposta. Forse sentirete una voce, forse vi arriverà un sogno o la risposta vi raggiungerà a livello di coscienza. Se oggi scegliete di non esprimere ad alta voce la vostra domanda, sappiate che la elaboreremo con voi e vi aiuteremo a capire.

Iniziamo con le domande del giorno.

DOMANDA 1: Tobias, puoi spiegarci meglio come allevare un adolescente e come fare un passo indietro restando nel ruolo? 

TOBIAS: A parte l'umorismo intrinseco a questa domanda, sarà una delle situazioni migliori perché possiate lavorare e capire il ‘permettere’. Come sapete queste situazioni possono determinare le risposte più emotive e di certo sono le migliori per imparare e fare esperienza. Quando fate un passo indietro e vi rifugiate dietro il ‘muretto’, osservate l’adolescente e come si relaziona con gli altri e vedrete la tessitura dell'arazzo e come funziona la creazione. Gli adolescenti sono esplosivi, sono emotivi proprio perché attraversano cambiamenti fisici, biologici, mentali ed emotivi e oltretutto stanno integrando anche un'energia spirituale che non capiscono.  Avete l'impressione che siano i vostri insegnanti, ma d'altro canto essi odiano profondamente questo ruolo perché vogliono scoprirlo da soli. Per rispondere alla tua domanda, forse questo è uno dei metodi migliori per iniziare a capire e ad accettare le cose esattamente come sono.

DOMANDA 2: Tobias, la settimana scorsa nel nord del Nebraska e dal mio giardino ho potuto osservare per 2 ore le più incredibili luci del Nord che io abbia mai visto. Qualche chiarimento?

TOBIAS: Certo, si tratta di un fenomeno scientifico. Ora permetteteci di prenderci un attimo; ci sono situazioni in cui chiamiamo altri per ottenere spiegazioni e comprensioni che noi non abbiamo. Poiché nel vostro universo gli eventi stanno cambiando, abbiamo a che fare con fenomeni distanti di raggi gamma, tempeste solari e cambiamenti letterali nella griglia della vostra Terra, quindi c'è un'intensificazione dei fenomeni nell'aurora boreale. Guarda di nuovo quelle luci da un luogo di pura accettazione e potrai vedere letteralmente una struttura, una griglia, una tessitura che quando le hai viste l'ultima volta non hai colto. Quando guarderai una bellezza come quella fallo anche a nome dello Spirito, perché la bellezza che vedrai è stata canalizzata dallo Spirito, perché solo attraverso i tuoi occhi lo Spirito vede tutte le cose. 

DOMANDA 3: La mia amica Lynn, una hostess che lavora con la United Airlines, vuol sapere se dovrebbe smetterla di volare e/o trasferirsi a DeBois, Wyoming? Grazie.

TOBIAS: Chiediamo a Cauldre di farsi da parte un attimo perché ultimamente ha avuto difficoltà con le esperienze che riguardano il volo. Poiché il ritmo delle cose sulla vostra Terra accelera e diventa più intenso, si determina un tipo di salto quantico che può avvenire in qualsiasi momento da 7 a 12 anni a partire da oggi, quindi in tutte le situazioni c’è una certa intensità. Sono situazioni di grande stress, che si tratti di un lavoro o altro e diventeranno sempre più intensi. La tua amica dovrebbe sapere che quest’ambiente non continuerà ancora a lungo a essere pacifico. Di nuovo, non intendiamo giudicare la situazione, ma fa tutto parte di un processo. La terra e gli umani stanno crescendo e si stanno espandendo, proprio come i bambini e gli adolescenti che stanno affrontando cambiamenti rapidi in cui sono presenti conflitti e tensioni. Il sistema di trasporto aereo ha aiutato il progresso dell'umanità e della Terra, ma anch’esso è suscettibile di tensioni e stress che continueranno. Forse la tua amica non sa che noi non daremo una risposta diretta a questa domanda; non diremo ‘sì’ o ‘no’ , ma confermiamo che a livello di lezioni di vita quest’ambito sarà sempre fertile per lei. 

DOMANDA 4: Tobias, sono confuso perché ora che so che lo Spirito non ha alcun piano per noi, non so come permettere e lasciar andare. Come creo ciò di cui ho bisogno nella mia vita? In particolare, sto cercando una nuova situazione lavorativa. Lascio andare e resto in quella che potrebbe essere una pessima situazione o inseguo altre opportunità, anche se non mi sembra sia permettere?

TOBIAS: Questa è un'eccellente domanda. É una situazione che ognuno di voi sta affrontando ed è impegnativa, soprattutto mollare le percezioni e le credenze. Non si tratta di un lavoro o di una situazione in particolare ma delle vostre credenze, delle percezioni che vi mantengono bloccati. Il nostro amico nella canoa – Oryan -  è stato spinto verso l'abisso, si è sentito cadere nella cascata e di colpo in quel momento è arrivato a nuove comprensioni su chi era davvero. In quanto umani, voi avete paura di lasciare una cosa finché non ce n’è un'altra bella solida che la sostituisca. Voi superate gli ostacoli del percorso della vita aggrappandovi con una mano a un anello e non lo mollate finché l'altra mano non è appesa all'anello successivo. In questa classe, oggi noi vi sfidiamo a lasciar andare l'anello delle vostre vecchie credenze e anche di quelle nuove che avete adottato di recente. Alcuni di voi definiranno Tobias un pazzo e sicuramente Cauldre è pazzo (moltissime risate). Amici miei, quando rilasciate il vecchio e le vecchie credenze abbiate fiducia nel Sé, nella vostra Divinità personale e tutte le cose che sono adatte e appropriate entreranno in gioco.

Voi percorrete il cammino, per così dire, non sapendo cosa apparirà tra un attimo, non sapendo come sarà il vostro nuovo viaggio. A volte camminate nella paura e temete di perdere tutto. Non capite che sotterrati lungo il cammino ci sono tutti gli strumenti, tutte le energie e le abilità per creare ciò di cui avete bisogno? Li avete messi lì voi prima ancora di intraprendere il cammino, ma solo se mollate le vecchie credenze riuscirete a riconoscerli, perché sono già lì. È un po' come le fotografie e i puzzle nascondono una figura. Vi ricordate le immagini nei vostri libri da bambini? Vi chiedevano di trovare qualcosa che non era molto ovvio. Quando cambiate la vostra prospettiva e vi permettete di vedere quel qualcosa che non è ovvio, lui appare e voi chiedete perché non l'avete mai visto prima. Nella vostra vita le cose sono molto simili, ecco perché oggi - nella Lezione Numero Uno: Accettate Tutte Le Cose Come Sono - vi chiediamo di liberarvi dalle vecchie percezioni della dualità.

Nella storia di Oryan, alla fine l'uomo che rema si stanca di farlo, non gli interessa più niente, non vede alcuno scopo nel continuare a remare controcorrente. Noi vi stiamo chiedendo di lasciar andare. Quelli che oggi sono in questa stanza o leggono il materiale sanno bene di cosa stiamo parlando. Voi siete cresciuti pronti e disposti a rilasciare tutto, anche se ciò significa la morte fisica, anche se ciò significa cadere nell'abisso. Cari amici, voi non ci crederete ma c'è una paura, un'illusione che diventa reale. Noi vi capiamo, non parliamo di tutto ciò a cuor leggero e sappiamo che quest'argomento solleverà domande per molti altri mesi.

Come ha detto un lavoratore della luce, “Fidati di te e otterrai fiducia in tutto l'universo.” Abbiate fiducia in voi e avrete fiducia in tutta la creazione. Fidatevi di voi e saprete che tutte le cose vi arriveranno in modo opportuno ed amorevole. In base alla chiacchierata di oggi aver fiducia in sé significa rilasciare, accettare e lasciar andare. Nei prossimi giorni e mesi, nella vostra vita farete le esperienze che vi aiuteranno ad arrivare a questa comprensione.

DOMANDA 5: Tobias, durante la canalizzazione di Santa Fe hai affermato che nella nuova energia i lavoratori della luce saranno i primi ad evolversi nel Cristo Divino e che non ci sarà nessuno ad aspettarci per salutarci. Io pensavo che almeno l'uomo Gesù avesse affrontato quest'evoluzione per mostrarci la via. Sbaglio?

TOBIAS: Per questa domanda entra l'entità nota come Yeshua Ben Joseph. Vi chiediamo di percepirla e la portiamo in prima fila perché risponda alla vostra domanda. Vi chiediamo un attimo per tararci (pausa).

Yeshua dice che molti dei presenti in questa stanza e di quelli che leggeranno il materiale erano con lui 2000 anni fa e in un certo senso a quel tempo era una riunione di angeli. Afferma inoltre di aver già detto ai membri del gruppo che lui era lì per mostrare la strada, per portare la speranza, la speranza come messaggio principale. In quel tempo vi ha ricordato che mentre lui tornava a Casa, il vostro viaggio sarebbe continuato: lui è tornato da questa parte del velo, mentre voi avete proseguito il vostro viaggio nel nuovo cerchio della Terra.

Yeshua afferma, "Io non sono andato avanti. In quel tempo io sono venuto solo per stare con voi, per aiutarvi a riunirvi, per aiutarvi e ricordare a ognuno di voi il vostro viaggio e la vostra missione, poi sono tornato a Casa. Un giorno, quando io attraverserò e quando anche Tutto Quello Che È attraverserà voi sarete lì a salutarmi. Noi siamo Famiglia, noi Siamo Uno. Proseguite il vostro viaggio, amici. Avete fatto moltissimi progressi e noi c’incontreremo di nuovo.”

DOMANDA 6: Tobias, è ancora opportuno inviare luce bianca e oro ad altri lavoratori della luce, diciamo in Israele? É energia vecchia o nuova?

TOBIAS: Noi non vogliamo definirla vecchia o nuova; diciamo solo che in questa classe è arrivato il momento di fare un passo indietro, di mettersi dietro il muretto, di restare dall'altra parte e così facendo arriverete a nuove comprensioni su ciò che sta avvenendo in Medioriente e sul perché sta avvenendo. Sappiamo che avete inviato moltissima energia d'amore in quell'area e sappiamo che l'avete fatto dal cuore per guarirla. Ora altri raccolgono il lavoro che voi avete fatto e quindi non rimarrà un grande vuoto, perché altri proseguiranno il vostro lavoro e per questo gruppo in particolare, per il Crimson Circle è arrivato il momento di passare a nuove comprensioni più profonde. Immaginatevi mentre passate questa torcia d'amore e di pace, la torcia che mantiene l'energia in un'area critica del mondo. Vedetevi passare la torcia a un nuovo lavoratore della luce che sta arrivando, che di recente si è risvegliato ed ha scelto di usare queste energie. Ora però, amici miei, è arrivato il momento di passare a nuovi ruoli per ottenere comprensioni più profonde. Sappiamo che per alcuni di voi sarà difficile rinunciare al lavoro che sta facendo, ma è arrivato il momento di ottenere nuove comprensioni.

DOMANDA 7: Tobias, se poniamo l'intenzione nelle cose, esse si manifestano attraverso il nostro permettere? Come definiresti la creazione?

TOBIAS: Il vostro intento nelle cose presuppone che esista un percorso particolare per voi. La vostra intenzione nelle cose si basava su un'energia di tipo duale; l'intento che avete creato per voi in passato si basava su un modo di creare da vecchia energia e tutto ciò vi ha portato fino a questo punto. Tutti avete contribuito a pavimentare questo cammino per voi, ma ora è arrivato il momento di rilasciare le intenzioni per tutto. Forse per voi questo sarà un concetto difficile, poiché vi siete riempiti d’intenzioni e di direzioni e sarà impegnativo, molto impegnativo rilasciare tutte le vostre belle intenzioni. L'intenzione si basa su un sistema di credenze che mantenete ancora attivo e può riguardare l'abbondanza, le relazioni, l'amore o come funzionano le cose. La vostra intenzione era incanalata attraverso un sistema di credenze e ora vi confermiamo che per chi si trovano in prima fila nella nuova energia non servono più. Come abbiamo già affermato durante la canalizzazione precedente, sappiamo che tutto ciò sarà davvero impegnativo per molti di voi.

Se vi limitate ad osservare come funzionano davvero le cose, sarete in grado di osservare come si creano. Quando arrivate a un punto di comprensione partendo da un luogo di pace e di percezione ‘unitaria’, capirete a livelli che ora non potete neanche immaginare come funziona la creazione e come avviene in questo nuovo cerchio. Vi abbiamo già anticipato che questo non è un compito semplice. Per questo gruppo sarà un anno di duro lavoro e la cosa continuerà a espandersi nei prossimi mesi. Sarà difficile per tutti voi e prima che sia tutto finito ci maledirete!  

Torniamo alla canoa e alla cascata. Arriva un momento in cui bisogna molare tutto e allora sarete pieni di paura e per voi i potenziali risultati della situazione saranno una vera sfida, ma giungerete a un punto di rilascio in cui capirete l'illusione che è stata creata, l'illusione che è in gioco. A quel punto capirete come funziona il processo della creazione nella sua integrità e dentro di voi e grazie a quella comprensione saprete come determinare davvero, come influenzare veramente e creare realmente e a quel punto avrete anche la saggezza derivante dalla disciplina dell'accettazione per restare fuori dal dramma o da una situazione difficile. Avrete anche la saggezza di capire quando intervenire e quando non farlo e questo sarà un punto molto importante.

DOMANDA 8: Tobias, ciò che dici sembra indicare che non siamo mai passati dalla terza dimensione alla quarta. È vero?

TOBIAS: Amici miei, abbandonate qualsiasi credenza relativa alle dimensioni! Ci sono persone che devono avere un ordine particolare nelle cose, una certa procedura e un certo processo. Nell'energia verso cui ci stiamo muovendo queste cose non sono più vere e ne abbiamo già parlato in canalizzazioni precedenti: è arrivato il momento di mettere via i libri. Amici miei, è arrivato il momento di non tornare più ai vecchi scafali pieni di libri per capire le cose. Questo è qualcosa di nuovo, che non è mai stato creato prima. Se restate attaccati all'anello dei sistemi di credenze riguardanti la terza e la quarta dimensione, per voi questo sarà un viaggio difficile e molto francamente, cari amici, non capiamo molto bene neppure la storia delle dimensioni di cui parlate. Le dimensioni sono state create dagli umani per cercare di capire il processo evolutivo, ma dal nostro punto di vista non c'è nessuna verità in questo tipo di struttura.  Tutto è molto più semplice ma anche molto più complesso di ogni descrizione dei livelli e delle diverse dimensioni. Non intendiamo condividere con voi neppure le nostre percezioni di ciò che pensiamo siano le dimensioni, perché sicuramente anche noi abbiamo i nostri sistemi di credenze al riguardo! Non intendiamo parlarne perché vogliamo che rimaniate aperti a tutte le nuove possibilità. Per favore, non chiedeteci quali sono le dimensioni reali. 

DOMANDA 9: Come ha potuto Siddhartha mantenere la sua incarnazione terrestre e lasciare e permettere che la sua vera natura spirituale s’irradiasse attraverso di lui? 

TOBIAS: Mio caro, questo è un buon esempio per te. Sia letteralmente sia metaforicamente è un buon esempio della situazione di cui stiamo parlando e che si riferisce all’accettazione. Siddhartha è sul tuo percorso personale ed è arrivato il momento che anche tu lo riconosca. C'è molto più di quello che appare in ciò che diciamo ed è arrivato il momento che anche tu accetti il sentiero su cui cammina Siddhartha. Questa è una domanda eccellente.

DOMANDA 10: Tobias, gli Apache mi hanno assegnato il nome ‘Signora degli Alberi’ e ora li sento parlare. C'è qualcosa di speciale che devo fare?

TOBIAS: Continua ad ascoltare, perché a un certo punto sarà molto importante. Qui ci sono energie che contribuiranno a rivitalizzarti nei modi che stai cercando. Per te tutto ciò sarà molto potente, quindi ascolta ‘nell'unità’, ascolta senza giudizio ciò che senti e accetta tutto. Ci rendiamo conto da soli che durante le domande di oggi continuiamo a ripetere gli stessi concetti e forse vi sembriamo eccessivi, ma continueremo a farlo. Continua ad ascoltare con cuore aperto e mente aperta e troverai molte risposte alle tue domande.

DOMANDA 11: Tobias, puoi dire qualcosa a noi canalizzatori che abbiamo a che fare con persone che non credono in te o a Kryon, a Michael, etc. e passano il loro tempo a fare domande? 

TOBIAS: Prima di tutto, cerca di capire che per noi non è importante se una persona crede o no. Le cose sono quelle che sono e ci sono molte persone che non risuonano con i messaggi trasmessi. A questo punto, però, spostiamo la domanda su un altro livello. Fin dai primi giorni abbiamo detto a Cauldre: “Non fare delle canalizzazioni una carriera” e non certo perché non é bravo a canalizzare, ma perché la trasmissione d’informazioni e di energia da entità non umane a quelle umane sta diventando un modo da vecchia energia. 

Si arriverà a un punto in cui Cauldre non canalizzerà più il Crimson Council perché si sentirà a suo agio canalizzando la sua stessa divinità, cioè quando finalmente affronterà il fatto che Dio è dentro di lui e quindi non ci canalizzerà più. Quando alla fine tutti voi vi renderete conto che Dio SIETE voi, non ascolterete più le canalizzazioni e non sarete più studenti. A quel punto diventerete insegnanti e non avrete più bisogno di canalizzare.

Esiste una sfiducia innata degli esseri umani verso i messaggi che arrivano attraverso qualcuno che considerano un loro pari. Ci sono moltissime domande che affiorano ed è una buona cosa, è molto appropriato. Quando sarete seduti di fronte a loro e la vostra divinità emanerà con forza e la vostra verità s’imporrà con prepotenza, essi non faranno più domande temente. Non si chiederanno se è vero o falso, se sta accadendo davvero o no.

Ecco dove stiamo andando tutti, dove stiamo andando tutti e anche Cauldre. Arriverà un giorno (un giorno di cui ha paura, esattamente come la canoa che cade oltre il fiume) in cui noi non appariremo per la canalizzazione e allora lui dovrà decidere se scappare dalla porta o lasciar affiorare la sua divinità personale.

DOMANDA 12: Tobias, per noi i tuoi insegnamenti sono nuovi. Puoi spiegarci in sintesi l'assenza delle nostre guide cui prima alludevi? La situazione è la stessa per tutti gli umani? Grazie. 

TOBIAS: La situazione NON è uguale per tutti gli umani, ma è la stessa per chi fa parte del Crimson Circle, per chi partecipa a queste riunioni, per chi ha letto i messaggi e ne è rimasto toccato. In breve: un anno fa e precisamente in agosto abbiamo annunciato (causando parecchi shock ad alcuni) che le guide stavano iniziando ad andarsene, cosa che per molti lavoratori della luce dura da parecchi anni, mentre altri se ne sono accorti solo da poco. Considerando le dinamiche della situazione, cercate di capire che quando siete venuti sulla Terra come angelo c'era bisogno di equilibrio per evitare che vi sentiste del tutto persi. Quando arrivaste qui voi avevate le ‘guide’ che riempivano parti del vostro campo energetico, del vostro campo eterico. In un certo senso esse rappresentavano il vostro cordone d'argento, la vostra connessione con Casa, con lo Spirito… vi facevano da guinzaglio. 

Le vostre guide avevano la responsabilità di mantenere un equilibrio, una connessione per voi. In passato ci sono stati molti fraintendimenti ed equivoci riguardanti le guide e agli angeli. Le guide, come le definite voi, erano quelle che occupavano, mantenevano e riempivano uno spazio intorno a voi fino al momento in cui sareste stati in grado di farlo da soli. Quel momento è iniziato parecchi anni fa; le vostre guide vi hanno abbracciato, baciato e detto addio e si sono ritirate dal vostro campo energetico. Certo, esistono ancora ma fuori dal vostro campo energetico diretto. Vi amano ancora e si preoccupano per voi in quanto Shaumbra, ma sapevano che sarebbe arrivato il momento in cui vi sareste assunti la vostra responsabilità e il vostro potere personale e quindi ne sono andati. Questo fatto ha causato molte sensazioni difficili tra cui la depressione, la sensazione di grande solitudine e una tristezza assolutamente travolgente; in sostanza vi sentivate come se aveste perso qualcuno di molto caro e vicino a voi.

Giusto per chiarire ulteriormente quest’argomento, le vostre guide non hanno la responsabilità di parlare con voi o di comunicare con voi; loro mantengono solo uno spazio di silenzio. Non erano loro che vi nutrivano o che parlavano con voi e vi consolavano. Il loro compito era mantenere uno spazio intorno a voi nel modo più onorevole possibile. C'erano anche degli angeli, come li definireste voi, entità che andavano e venivano in base ai vostri bisogni e che parlavano con voi proprio come farebbero dei cari amici, ma non potevano avvicinarsi alla vostra energia come riuscivano a fare le vostre guide.

Ci sono stati molti equivoci riguardo alle guide e agli angeli; credevate che potessero fare le cose per voi e molti credevano che vi avrebbero fornito le risposte, che vi avrebbero detto di girare a destra o a sinistra. Non è mai stato così, amici miei, non è mai stato così. Ci sono molti angeli che arrivano e parlano con voi, ce ne sono molti altri che si siedono con voi e non dicono niente... v’inviano solo amore. Quegli angeli sono diversi dalle guide che erano responsabili del vostro cordone d'argento. Altre informazioni sulle guide le potete trovare negli scritti del Crimson Circle su Internet.


DOMANDA 13: Grazie Tobias per essere con noi e grazie a Cauldre e Linda per il loro servizio. Quali commenti puoi fare sulle elezioni che avranno luogo tra poco? Ho sentito un candidato parlare di manifestare la nuova energia - anche se non con queste parole. Accadrà davvero attraverso di lui come il nostro leader?

TOBIAS: Di nuovo, cari amici, queste elezioni sono un'eccellente opportunità per restare dall'altra parte del muretto. Invece di schierarvi, di appassionarvi per una parte o per l'altra…fate un passo indietro. Tutto ciò che vedrete è la dualità in azione, quindi fate un passo indietro e osservate e vedrete ciò che non avete mai visto prima. Fate un passo indietro, cari amici e osservate tutto processo di potere che gli umani mettono in gioco in queste elezioni. Risponderemo così a molte altre delle vostre domande.

LINDA: Come dovremmo votare? No, davvero, come scegliamo chi votare? 

TOBIAS: Nel vero senso del termine la cosa migliore sarebbe NON votare, perché scegliete da che parte stare, scegliete un sistema di credenze. Vi chiediamo solo di fare un passo indietro e di accettare tutto ciò che c'è.  A questo punto della giornata per il nostro amico… si è fatto tardi. Si è fatto tardi per tutti. Accetteremo ancora una sola domanda.

LINDA: Altre due? Sono domande belle. 

TOBIAS: Accetteremo altre due domande. 

DOMANDA 14: Caro Tobias, per favore ascolta la mia confusione tra guarigione e accettazione.  Tenderò a non avere mal di denti, artrite o una malattia fisica?

TOBIAS: Ecco esempi eccellenti di cose che forse vivrete nei prossimi giorni e settimane per capire davvero. Non vi stiamo dicendo di non curare il mal di denti o il mal di testa, ma prima di farlo vi chiediamo di determinare se è una buona cosa, di fare un passo indietro per un attimo senza cercare di spingere verso la guarigione con la vostra mente. Vi chiediamo di fare un passo indietro e considerare tutta la situazione. C'è una ragione per tutto ciò, dietro questo squilibrio c'è una dinamica energetica e quando cercate di neutralizzarlo, di impedire il processo che sta avvenendo significa che non riuscite a vedere le dinamiche energetiche che ci stanno dietro. Se fate un passo indietro e vi mettete dietro il muretto, in quel mal di denti vedrete qualcosa che prima non avevate visto, vedrete un modo di guarire che prima non avevate considerato. Certo, potrebbe esserci un breve periodo di profondo dolore, ma quel dolore fisico non sarà niente paragonato alle visioni interiori che riceverete stando dietro al muretto per un certo tempo. Questi sono esempi eccellenti di vita reale e di cose che verranno a voi, che sia il mal di denti o qualcuno che si arrabbia con voi, un'elezione o una situazione sul posto di lavoro. Con semplicità e coscienza restate dietro il muretto e guardate che cosa sta succedendo davvero. Abbandonate i sistemi di credenza relativi a ciò che è giusto o sbagliato, buono o cattivo. Fate un passo indietro, c'è un muretto che circonda la vostra nuova casa. Fate un passo indietro e arriverete a capire come funzionano le cose e a quel punto capirete anche come essere un vero creatore in un modo, amici miei, che è totalmente diverso da quello che supponevate fosse quello giusto.

DOMANDA 15: Tobias, posso fare un passo indietro e accettare tutte le cose o spingere per fare in modo che le cose avvengano. Nello stesso momento gli eventi su scala globale che influenzano il pianeta hanno bisogno di qualche input energetico umano. Mantenere l'integrità attiva questo componente energetico?

TOBIAS: Ve lo ripetiamo di nuovo… ve lo ripetiamo... lo ripetiamo ancora una volta... e di nuovo... oggi ve lo ripetiamo di nuovo: per molti di voi tutto ciò sarà una vera sfida, perché voi siete stati quelli che mantenevano l'energia o quelli che la muovevano. Avete studiato anni e anni questo tipo di attività e lo Spirito e il Vero Sé vi hanno chiesto addirittura di spostarvi in altri luoghi geografici proprio per mantenere l'energia. Altri umani vi hanno chiesto di aiutarli a mandare amore verso certe aree e in questi movimenti energetici siete stati molto attivi.

Tutto ciò vi ha vi portato oggi in questo luogo e in questo giorno. La sfida che ora vi proponiamo riguarda il passare la torcia a un altro umano che vuole trasferirsi dov’eravate voi, un altro umano che a questo punto vuole contribuire e offrire il suo amore e la sua energia alla Terra. Sfidiamo tutti voi a liberarvi dai vecchi sistemi di credenza, dai vecchi contratti e dalle vecchie responsabilità. Nel prossimo anno chiediamo a tutti voi di camminare con noi in nuovi territori. Proprio come accade il primo anno di militare ci saranno sfide e difficoltà ma, amici miei, nel corso dell'ultimo anno più o meno avete già rinunciato alla maggior parte di queste cose nella vostra vita, cose che vi erano vicine e care, cose che comunque non potreste portare con voi in questo nuovo luogo. Vi siete già lasciati alle spalle moltissime cose.

Sappiamo bene che la chiacchierata di oggi porterà a galla moltissime domande e la prossima volta che ci riuniremo porteremo le nostre comprensioni - la Lezione Due - che determinerà ancora più domande. Vi chiediamo di riunirvi, di comunicare tra voi attraverso Internet, di parlare tra voi e condividere le informazioni. Se ottenete una comprensione, noi vi chiediamo di condividerla senza sentire il bisogno di proteggerla per paura che altri ve la portino via. Condividete con gli altri lavoratori della luce nel cerchio. Vi sfidiamo ad usare il forum di Internet in un modo da nuova energia per le vostre discussioni sull'illuminazione e per comunicare agli altri il concetto di ‘accettare le cose come sono’. Vi chiediamo inoltre di osservare le dinamiche che esistono già in questo forum, di raggiungere un luogo di accettazione e di usarlo come uno dei posti iniziali per l'energia della nuova creazione.

Ringraziamo tutti voi. Sananda vi ringrazia uno a uno per il percorso che solo pochi stanno facendo - neppure Tobias, neppure Sananda l'hanno percorso. Ecco perché vi amiamo così caramente!

E così è.