LEZIONE 11 – RENDETE GRAZIE A VOI

La Serie del Creatore

LEZIONE 11 – RENDETE GRAZIE A VOI  

presentato al Crimson Circle il 17 aprile 2001  

E così è, cari amici, ci ritroviamo nella famiglia di Shaumbra, ci riuniamo in questo cerchio. Sembra che siano passati pochi istanti da quando ci siamo seduti qui per parlare della vostra Volontà Divina, del muoversi nella nuova energia, nel nuovo spazio che permetterà alla verità, alla speranza e all'amore di chi siamo davvero di fare un passo avanti. Siamo tornati per la Lezione 11 della Serie del Creatore, siamo tornati con la famiglia.

Quando entriamo per la prima volta nel vostro spazio, a volte per noi e è difficile esprimere il nostro amore. L'energia qui è molto dolce! Ci riesce difficile persino iniziare a esprimervi l'amore che entra, l'amore che c'è qui che è molto, molto dolce. Siamo in un cerchio, in uno spazio pieno di umani che hanno affrontato un viaggio incredibile. Sembra che siano passati eoni di tempo da quando avete lasciato Casa e continuate a fare questo lavoro, ma nonostante le molte sfide voi siete pieni d’amore. In giorni come questi voi venite qua per riunirvi tra voi – umani con umani – e con gli angeli che entrano ora. Che riunione dolce! C’è molto da chiacchierare con voi.

In superficie la Lezione 11 sembra molto semplice, ma è davvero molto impegnativa! Non vediamo l'ora di dirvelo. Cari amici, prima di iniziare con la lezione vorremmo parlarvi per qualche minuto. Quelli che entrano nel secondo cerchio oggi fluiscono in questa stanza e si uniscono a noi; sono molti, molti quelli che arrivano portandosi dietro un'energia speciale di cui parleremo tra un attimo.

Ora entrano nel secondo cerchio. Voi, gli umani siete nel primo cerchio, nel cerchio d'onore. Quelli che entrano nel secondo cerchio sono gli osservatori, quelli che definiamo invitati speciali e oggi hanno una ragione particolare per essere qui, hanno una ragione specifica per essere qui, collegati all'energia di questa lezione. Essi arrivano ed entrano nel cerchio, in questo spazio e si fondono con voi. Percepite la loro energia, perché vi è famigliare: è un'energia che conoscete e che si porta dietro forti tracce del passato.

Sappiate che mentre leggete questo materiale noi vi portiamo un regalo d’energia, ve lo portiamo perché vi ricordi il momento in cui ci fondiamo con voi, mentre assorbite questa lezione. Gli angeli che portano dentro l'energia, che lavorano ai livelli più profondi del vostro DNA e del vostro essere e ai livelli più profondi di Tutto Quello Che Siete sono gli angeli, quelli che si riuniscono nel secondo cerchio. Mentre siamo riuniti qui, ricevete l'energia d’amore e d’onore; noi vi distribuiamo l’energia sacra e benedetta che portiamo dentro e che potete sperimentare ai livelli più profondi. È il nostro regalo a voi, per questa canalizzazione che in origine è stata trasmessa nel Giorno del Papà.

Io ringrazio personalmente Cauldre per avermi invitato qui nel giorno speciale dell'energia del Padre. È passato molto tempo da quando Cauldre ed io abbiamo camminato insieme sulla Terra come padre e figlio. Non ho mai dimenticato quei momenti! Sono sempre stati speciali e per me, Tobias e questo giorno è molto toccante e davvero emozionante. Figlio mio, nonostante il tuo imbarazzo io ti ringrazio. 

Ora parliamo di chi entra ora nel vostro secondo cerchio. Voi conoscete quest'energia come quella di vostro padre in questa vita. Forse vostro padre è ancora in vita, forse ci ha raggiunto da questa parte del velo, forse si è già incarnato e ora è vostro nipote! C'è una ragione importante per cui è qui ora e se non riuscite a sentire la sua energia, se cercate l'energia del padre che conoscevate in passato modificatela un po’, guardate altrove. Dall'altra parte del velo la sua energia è diversa perché ha rilasciato e si è ripulito di molte delle energie associate a lui quando viveva sulla Terra. Spostatevi leggermente e sarete in grado di percepirlo: sarà ‘più chiaro’, avrà addosso meno energia spazzatura rispetto a quando lo conoscevate, ma ora entra per una ragione davvero ottima.

So che avere questo tipo di visite può far male a qualcuno. Sappiamo che ci sono momenti che non sono piacevoli, sappiamo che nella vostra vita a causa di vostro padre avete affrontato una grande guarigione. Oggi arriva perché anche per lui è un giorno importante: è arrivato il momento che prosegua, che abbia una comprensione più profonda dell’energia del Padre, quindi oggi entra nel vostro spazio ed è di fianco a voi. Accettate l'amore – l'amore incondizionato – che porta con sé.

Forse con vostro padre avete avuto una relazione meravigliosa, forse nella vostra vita avete ammirato quel tipo d’energia e da vostro padre avete imparato la forza, la stabilità, la saggezza e l'amore. Alcuni hanno scelto una relazione molto amorevole e positiva con il proprio padre.

Forse vostro padre cammina ancora sulla Terra in corpo umano e sicuramente in questo momento il suo spirito è con voi, è seduto di fianco a voi. La sua parte umana e conscia non capisce molto la vera relazione tra di voi, ma la sua parte divina sa e comprende le sfide e alla fine l'amore fa parte della vostra relazione. Date il benvenuto al padre che entra ora, anche se cammina ancora sulla Terra e cercate di capire che oltre ciò che può apparire, ci sono un bene più grande e un servizio più grandi da sperimentare.

Se non avete mai conosciuto il vostro padre biologico, se nella vostra vita non siete mai cresciuti con l'energia del padre biologico, cercate di capire che ci sono state delle ragioni anche per questo. Alla fine di questa lezione avrete una conoscenza più ampia del perché è stato così, ma l’uomo che è il vostro padre biologico e che forse voi non avete mai incontrato è ancora legato energeticamente a voi. Quel padre è qui con voi ora, è seduto con voi.

Ora questo spazio è pieno di un’energia maschile molto forte e potreste avere problemi ad accettarla perché forse riporta a galla sentimenti, rabbia ed emozioni. Ci sono buone ragioni perché ciò accada; fa parte della ragione per cui ora noi veniamo da voi.

Cari amici, prendete questo momento che condividiamo insieme per accettare l'amore e l'energia che entra da colui che avete chiamato padre. Prendetevi un momento per portar dentro quest'energia, per accettare l'amore e l'energia dagli angeli, dai vostri corridori che ora entrano per contribuire a bilanciare tutta quest’energia d’amore e d'emozione. Dal momento in cui avete lasciato Casa quest’energia è stata voi, è stata un equilibrio importante per voi. Mentre leggete questo materiale prendetevi un attimo per portarla nel vostro essere, respiratela dentro di voi, respiratela in profondità in tutto il vostro essere. In questo momento c'è molto amore e molta bontà che arriva a voi. Da quando avete lasciato Casa avete affrontato molte sfide e nei vostri confronti c'è molto amore e onore.

Restate un attimo in silenzio. Respirate in profondità e accettate i doni d'amore che vi portiamo. (pausa)

Ora parliamo per un attimo del vostro viaggio e della ragione per cui abbiamo invitato nel nostro spazio l'energia del ‘padre’, perché è importante come parte del vostro viaggio e perché è legata alla Lezione 11 della Serie del Creatore. 

Qualcuno ci ha chiesto una comprensione maggiore della metafora che noi usiamo quando parliamo del Regno: la Casa. Abbiamo parlato in modo specifico e deliberato del Re e della Regina e abbiamo parlato della storia di Jack, il principe. Alcuni ci hanno chiesto perché era così importante che ci fossero un Re e una Regina, altri perché Jack era un uomo e non una donna, perché in quel caso sarebbe stata ‘Jacqueline’. Abbiamo aspettato che arrivasse il giorno dell’energia del padre per aiutarvi a capire il perché.

Cercate di capire che abbiamo usato molte parabole, simboli e metafore perché a volte è difficile tradurre le informazioni nel linguaggio umano.

Nel Regno tutto era Uno, tutto era unico. Nel Regno esisteva un'espressione unica, ma a un certo punto in quell’unità, nell'amore e nella benedizione di Casa, dello Spirito, di Tutto Quello Che È, l’Uno Eterno, Dio si rese conto che era arrivato il momento di guardarsi dentro.  Era arrivato il momento di capire più in profondità la ragione per cui esisteva l'esistenza. Era arrivato il momento che Tutto Quello Che È tenesse conto del Sé, di tutta la creazione e di tutto ciò che era stato. Fino ad allora tutto era stato un'unica espressione verso l'esterno.

Nel momento esatto in cui lo Spirito pensò di guardarsi dentro e pensò addirittura di guardare il Sé allo specchio, ciò che era uno divenne due. Ora Dio era in grado di guardare il Sé. Quella che nel regno era stata un’unica energia ora divenne il ‘re’ e la ‘regina’, ciò che voi definireste un'energia ‘maschile’ e un’energia ‘femminile’ e tra i due si celebrò un ‘matrimonio’. L'unità esisteva ancora, ma per il solo fatto di pensare di guardarsi dentro e di contemplare il Sé, lo Spirito creò all’istante una dualità di generi, diversi da quelli che avete qui sulla Terra: si manifestarono due energie che noi definiamo il Re e la Regina, la Madre e il Padre.

Chi in questa vita cammina sulla Terra nella biologia femminile apprezzerà il fatto che nel Regno, seduta sul trono c'è un’energia prevalentemente ‘femminile’.  Essa non è bilanciata al 50/50 –maschile o femminile. Nel nostro modo di pensare, lo Spirito e Tutto Quello Che È sono prevalentemente femminili e, di nuovo, vi chiediamo di fare attenzione: noi usiamo questi termini perché possiate capire con più facilità.

L’energia femminile, come la conoscete voi è quella che dà la vita, è quella che crea, è quella piena di amore e di capacità di nutrire. Il Regno è prevalentemente nutriente, prevalentemente creativo, prevalentemente in grado di dare la vita e quindi diciamo che l'energia di Casa è prevalentemente femminile.

Non è interessante che nella vostra società vi riferiate a Dio e allo Spirito come al ’Padre’? Dovrebbe essere ‘Madre’! Dovrebbe essere madre, ecco perché ne parliamo in quest’energia. È arrivato il momento che avvenga una guarigione, è arrivato il momento di un cambiamento nell'energia. Cari amici, la nuova energia verso cui vi state muovendo è un'energia prevalentemente ‘femminile’. È bilanciata, ma ora torniamo a ciò che sapevate nel Regno.

Nel Regno l'unità si era trasformata in due: c'erano il Re e la Regina e nel momento in cui si guardarono negli occhi, provarono il più grande amore reciproco e l'amore per tutto ciò che avevano creato. Nel momento in cui si guardarono nel cuore, seppero che cos'era l'amore in modi che lo Spirito non avrebbe potuto immaginare prima. Questa è la storia d'amore originale: il Re e la Regina –che ora erano in grado di guardarsi – s’innamorarono e quando questo accade, la Regina diede vita a un figlio che chiamarono Jack. Questa è la trilogia del padre, della madre e del figlio che voi come umani usate anche sulla Terra.

Per molte ragioni diverse la creazione dell'amore del Re e della Regina aveva un’energia maschile. In generale ’energia maschile –di nuovo, noi usiamo metafore e simboli –l'energia maschile è l'energia che va in viaggio, che cerca e viaggia.

Anche nel regno l’energia maschile era quella che aveva forza e stabilità, quella che viaggiava e fu così che il Re e la Regina diedero vita a un figlio con energie maschili, in modo che potesse viaggiare in loro nome.

A livello letterale era un maschio biologico? No. Noi usiamo termini che vi aiutano a capire, termini che potete usare per insegnare agli altri e per aiutarli a capire. Il risultato dell'amore tra il Re e la Regina fu un figlio che sarebbe stato un viaggiatore. Il Re e la Regina sapevano che un giorno Jack avrebbe lasciato il Regno, faceva parte del piano d'amore: lo sapevano anche quando Jack non lo sapeva ancora.

Essi sapevano che un giorno Jack avrebbe attraversato ciò che chiamate il Muro di Fuoco. Jack avrebbe lasciato Casa, avrebbe lasciato il Primo Cerchio per entrare in un vuoto dove non c’era nulla. Il Re e la Regina non avevano concetti o idee su ciò che esisteva fuori dal Primo Cerchio, dalla creazione originale dello Spirito; essi sapevano solo che il loro amato figlio avrebbe viaggiato fin là. In un certo senso erano terrorizzati, perché non sapevano cosa sarebbe successo al loro figlio, ma in un altro senso comprendevano le implicazioni d’amore che quel viaggio nascondeva.

Ognuno di voi è Jack, ognuno di voi è il viaggiatore che ha lasciato il Regno, che è andato oltre... oltre. Voi siete usciti da Tutto Quello Che É. Cari amici, voi non riuscite ancora a cogliere bene le implicazioni anche se ne abbiamo già parlato piuttosto a lungo, ma quello che avete intrapreso è stato ed è un viaggio incredibile: voi avete lasciato Tutto Quello Che É.

Ora noi vi guardiamo, ma voi non capite neppure le implicazioni di ciò che avete fatto in nome di Tutto Quello Che É. Voi avete lasciato il Regno per viaggiare, per scoprire qualcosa per lo Spirito e per tutta la creazione e senza di voi ciò non sarebbe stato possibile. Voi pensate che la vostra vita sia piccola, ma non capite quanto sia grande e non riuscite neppure a capire perché veniamo da voi tributandovi un onore così grande. Forse ora inizierete a capire cosa avete fatto per conto del Tutto.

Un Re e una Regina concepirono un figlio di nome Jack. Un giorno Jack avrebbe ereditato il trono, ma prima che ciò accadesse doveva fare esperienza di alcune cose, cose che dovevano espandersi ed equilibrarsi. Sì, oh sì, ora i vostri scienziati e fisici iniziano a vedere il sentiero energetico che vi ha portato fin qui! Essi iniziano a vedere gli inizi della creazione del vostro universo e a capire i toni vibratori di base emessi quando attraversaste volando il Muro di Fuoco. Cari amici, essi continueranno a vedere e a rimuginare su queste cose e alla fine capiranno che non si trattò di un evento singolo – di un unico Big Bang.  Fu un evento che ebbe luogo quando tutti voi che siete Jack attraversaste il Muro di Fuoco e appariste nel Vuoto. Non fu un unico Big Bang, bensì molteplici big bang che ebbero luogo quando voi e tutti gli altri lasciaste il Regno.

Ora torniamo al viaggio di Jack. Le energie di Jack e di tutti voi erano prevalentemente maschili e l’energia maschile era necessaria per viaggiare fuori dal Primo Cerchio –il Regno. Ognuno di voi si portò dietro una forte energia maschile, anche se ora vivete in una biologia femminile. Ora è arrivato il momento di guarire, di riequilibrarsi e mentre passate nella nuova energia, nel vostro essere si manifesterà un equilibrio più ‘femminile’.

I maschi che nei prossimi anni diventeranno padri di figli nella nuova energia noi li definiamo ‘padri puliti’, perché non si portano dietro molti attributi della vecchia energia. Essi avranno una nuova forza e un nuovo equilibrio. I nuovi padri puliti avranno una relazione d'amore più ravvicinata e più forte con i loro figli biologici. Trascorreranno più tempo giocando con loro rispetto ai padri del passato, li aiuteranno a crescere e si prenderanno cura di loro perché nel loro essere sarà presente un equilibrio migliore tra maschile e femminile.

In questo momento vi raggiungono vostro padre, suo padre e suo nonno. Gli angeli che rendono più semplice quest’energia entrano per lavorare con loro e con voi per guarire qualcosa che è stato ferito, che ha avuto bisogno di guarire e di tornare in equilibrio e in allineamento dal momento in cui avete lasciato Casa.

Visto che parliamo di padri, parliamo per un attimo di karma. Da una vita all'altra vi siete portati dietro il vostro karma personale dell'anima e come sapete ciò determina le sfide che si basano sulle vostre esperienze del passato. Sapete anche che in ogni momento voi potete scegliere di scendere dalla ruota karmica e potete fare la scelta cosciente di scendere dalla ruota del karma. Per uscire dal ciclo karmico non avete bisogno di vivere un numero predefinito di vite o di provare una certa quantità di dolore: tutto ciò che serve è il riconoscimento conscio che siete pronti perché la giostra si fermi. È tutto qui! Non avete bisogno di tornare indietro e ripulire ogni vita sulla Terra e tutti i momenti che avete vissuto prima di arrivare sulla Terra. Non ne avete affatto bisogno! In ogni momento voi siete pronti per scendere dalla ruota karmica e potete farlo solo dicendo che è arrivato il momento.

Per quelli che l'hanno già fatto, come sapete sono successe molte cose e alcune sono davvero meravigliose, ma nella vostra vita mettono in atto una serie di cambiamenti che non sempre sono semplici e spesso sono rapidi e intensi. Potrebbero esserci ripercussioni sul corpo, perché il karma è un'energia immagazzinata nel vostro essere fisico e ora che non siete più disposti ad accollarvi il karma, lui deve trovare un modo per uscire dal vostro corpo. Potrà trattarsi di un dolore temporaneo che durerà un po', che vi terrà a letto per un po'; potranno manifestarsi dolori e foruncoli perché la vecchia energia sta cercando di uscire, ma voi state imparando bene a gestire queste cose e a rilasciarle.

Parliamo anche di un altro tipo di karma: è il ‘karma ancestrale’ che si trova nel DNA, nella vostra biologia. Si tratta di un karma ‘di famiglia’ e ne parliamo qui perché i vostri padri, i loro padri e i padri dei loro padri sono qui, ora sono qui per guarire proprio quel karma. 

Questo spazio si riempie dei molti che aspettano solo che diciate che è arrivato il momento di rilasciare anche il karma ancestrale. Sapete che nel vostro essere e nella struttura della vostra vita non esiste solo il vostro karma dell'anima ma anche il vostro karma famigliare? È un karma relativo a cose fatte 5 o 10 o 100 generazioni fa e quel karma si è ripetuto nella biologia. Lo vedete chiaramente quando si parla di malattie che sono tipiche di alcune linee di sangue. Se in una famiglia c'è la tendenza al diabete, quella tendenza passa nel vostro DNA a livello karmico. Ci sono anche emozioni – le emozioni karmiche ancestrali – che voi vi portate dietro, ci sono eventi che sono stati creati dagli antenati di vostro padre 500, 1000 o 2000 anni fa e che voi in questa vita, state cercando di guarire e poi vi chiedete perché la vita può essere così difficile e impegnativa? Come vi abbiamo detto, non riguarda più voi e basta.

Ora in questo spazio entrano migliaia di entità. I padri che avete conosciuto e i nonni che non avete conosciuto sono qui in fila, in attesa che avvenga la guarigione.

Per lasciare il Regno avevate bisogno di una forza orientata al maschile. Ne avevate bisogno, ma la forza orientata al maschile, l'energia del viaggiatore era anche l'energia del guerriero. Quando lasciaste il Regno ed entraste nel vuoto, iniziaste subito a combattere con gli altri. Certo, l'energia maschile che vi portaste dietro era quella della struttura e della disciplina, era l'energia dell’intelletto e non molto del cuore – era l'energia della difesa e del viaggio. Vi portaste dietro tutto ciò e oggi è arrivato il momento che nel giorno del padre voi guariate e troviate un equilibrio per rilasciare quell’energia. Ecco perché oggi entrano questi visitatori.

Essi vi chiedono se siete pronti a rilasciare e a guarire il karma ancestrale che ha fatto parte della vostra linea di sangue. Ora vi chiedono, nel vostro cuore e nel vostro silenzio di rilasciare tutto ciò che libererà e guarirà anche loro. Restate in silenzio per un momento e percepite l'energia del maschile, l'energia del padre che vi siete portati dietro.  Ve la siete portata dietro da quando avete lasciato Casa e ora vuole essere riequilibrata e guarita. Cari amici il karma, l'energia del padre vuole essere guarita e così facendo permettete all'energia amorevole, nutriente e che dona la vita, all'energia della madre di entrare per dare più equilibrio. Se ora per voi è appropriato rilasciare e guarire tutto ciò e non solo l'energia del padre ma anche l'energia dei vostri antenati, fatelo ora. (pausa)

Ora c'è qui una lunga fila dei vostri antenati. Ve l'abbiamo detto prima: “Non vi riguarda più”. Ora che state lavorando nella nuova energia, vi accorgerete che sarà sempre più vero. Non vi riguarda più. Voi state guarendo e avete guarito il vostro passato individuale; ora state guarendo il passato di altri.

Ci sono addirittura chiese che hanno colto questo concetto e che pregano per i loro antenati, pregano che i loro antenati li raggiungano in cielo, indipendentemente da quali peccati hanno compiuto. Fino a un certo punto capiscono l'energia dietro a tutto ciò, capiscono che si tratta di karma ancestrale. Oh, cari amici, stanno avvenendo molti cambiamenti… moltissimi cambiamenti. 

Uno degli attributi dell'energia orientata verso il maschile è quella di avere un forte ego. Non diciamo che anche le donne non ce l'abbiano, ma noi consideriamo l’ego come un'energia orientata al maschile: Ego. Cari amici, fu importante che Jack assumesse le energie maschili perché così il suo ego si accentuò e ciò fu necessario e importante per il lungo viaggio che stava per intraprendere.

Voi avete imparato bene dall’ego! Mentre vivevate in forma umana e anche prima che arrivaste qui l’ego vi ha servito bene; non sempre avete avuto l'impressione che l’ego fosse una cosa malvagia. Quelli coinvolti nel lavoro spirituale sentono per andare avanti l’ego dev’essere ucciso, dev’essere distrutto ma non è vero: l’ego ha solo bisogno di essere fuso, guarito e bilanciato. L’energia orientata al maschile vi ha servito bene.

Ego deriva dal termine latino che significa ‘Io’. Io-vado. Io-vado. Ecco ciò che fece Jack: disse addio al Re e alla Regina dicendo loro: “Adesso vado.” In effetti l’ego si sviluppò quando voi, quando Jack attraversò il Muro di Fuoco. Ne aveva bisogno perché prima non c'era mai stata la separazione, non c'era mai stata la perdita dell’identità. L’ego si sviluppò e fu importante perché creò per voi un senso d’identità.

Con il tempo il vostro ego si affinò e quando arrivaste sulla Terra e prendeste un corpo, esso diventò ancora più intenso. Cari amici, il vostro ego era l’unica cosa che vi teneva legati al passato, l’unica cosa che era rimasta sempre con voi fin dal momento in cui attraversaste il Muro di Fuoco, nei vostri viaggi nel vuoto e finché arrivaste sulla Terra. Quando lasciaste il Regno, il Re e la Regina provaste un senso terribile di separazione e di perdita e l‘ego rimase l’unico elemento costante che venne con voi. Ego. “Io vado,” disse Jack “Io vado nel vuoto. Vado verso l’avventura.” Ego. 

È interessante notare che voi passate moltissimo tempo a combattere il vostro ego; lo trattate malissimo, cercate di ucciderlo e distruggerlo… e poi scoprite che non potete! Fa parte integrante di voi, è la vostra unica connessione con Casa, è il vostro unico ricordo di Casa ed è sempre stato con voi. 

Mentre vi muovete nella nuova energia l’ego si trasforma, cambia – voi vi trasformate e voi cambiate – e invece di ‘Io vado’ voi state diventando ‘Io Sono’. IO SONO.  Questa è la nuova energia, questo è il nuovo equilibrio di maschile e femminile, del Re e della Regina – questo è il nuovo equilibrio. Cari amici, siate gentili e amorevoli con il vostro ego: è un'energia presente in voi, è un’energia del padre o meglio è orientata al maschile. Amatela e beneditela proprio come in questa vita amate e benedite il vostro padre biologico e i padri che sono venuti prima di lui e il Padre del Regno che ha contribuito alla vostra nascita.

Ci sono molte informazioni su cui riflettere e quindi vi racconteremo una storiella. Vi racconteremo la storia di un uomo, di un lavoratore della luce, di uno Shaumbra. È la storia di un uomo che chiameremo James.

James somigliava a molti di voi; era arrivato in questa vita per ripulirsi, per ripulirsi del tutto e completarsi e aveva scelto una linea famigliare che conosceva già in passato. Ora permetteteci di fare una piccola digressione.

Certo, quando entrate in un nuovo corpo e in una nuova vita sulla Terra, voi scegliete la vostra famiglia. Non considerate i milioni e milioni di famiglie che sono disponibili e poi dite: “Sceglierò questa o quest'altra”. Non è così semplice: voi provate un’affinità per la linea di sangue da cui provenite e quindi di solito scegliete di tornare in una famiglia devo in passato avete già vissuto.

Alcuni credono di rimbalzare da un continente all'altro e da una razza all'altra. Cari amici, questa non è una descrizione accurata in quanto voi tendete a seguire i modelli, a seguire le famiglie di cui avete già fatto parte. Sapete che potreste essere il vostro bis-bis-bisnonno? Non sarebbe molto insolito, perché voi scegliete di tornare in determinate linee di sangue specifiche e ci sono molte ragioni, ragioni che per ora non approfondiremo.

Le vostre Sacre Scritture contengono storie che parlano di 12 tribù e famiglie presenti sulla Terra e in un certo senso ciò è accurato e vero. Da quelle 12 tribù si svilupparono determinate linee, quindi fino a pochi anni fa voi tendevate a restare dentro quelle linee. Fino a circa cinquant'anni fa era normale restare dentro linee di sangue piuttosto strette; ora anche questo sta cambiando e per ottime ragioni. Non vogliamo sprecare tempo prezioso discutendo di questo tema, ma cercate di capire che voi tendete a restare negli stessi modelli famigliari. Ecco perché trovate affascinante la vostra genealogia individuale… perché voi stessi apparite parecchie volte sullo stesso albero genealogico! 

James stava scegliendo un'altra vita sulla Terra e scelse una famiglia con cui era già stato, una linea con cui aveva una certa famigliarità (notate l'energia che accomuna la parola ‘famiglia’ e ‘famigliare’). In questa vita James arrivò sulla Terra con un padre che era molto rigido e severo: suo padre aveva il cuore di ghiaccio.

James entrò in questa vita con una madre che lo amava ma era debole e di nuovo, se considerate l'energia dietro questa lezione vi renderete conto che c'è molto di più di ciò che appare a un primo sguardo. Un padre controllante che pretende molto, che ama la disciplina ed è severo, un padre che offre poco amore ma molte linee guida e una madre piena d'amore ma anche di paura dell’energia maschile del padre. La madre aveva paura di aprire il suo cuore: era debole.

Da adulto James si rese conto che voleva andarsene subito dall'energia molto severa del padre, perché quella stessa energia pretendeva che lui andasse in chiesa anche se non sentiva nessuna connessione, nessuna vicinanza perché in quella Chiesa aveva imparato che c'è un Padre severo, un Padre cattivo, un Padre che giudica e che punisce. Aveva imparato che Dio era proprio così: Dio è padre, vendicativo, arrabbiato, collerico, crudele e severo – ecco cosa aveva imparato e anche la famiglia biologica che aveva scelto era controllata da un'energia maschile rigida.

Non appena fu in grado di farlo se ne andò in fretta e a livello di anima intraprese da solo un viaggio che sapeva di dover guarire in questa vita. Sapeva di dover guarire il suo passato, ma inconsciamente sapeva che c'era anche tutta una linea famigliare di karma da guarire.

Oh, come sapete bene James provò molte cose diverse e diverse scuole di pensiero e tutte lo aiutarono a passare a nuovi livelli e tutte lo servirono bene, ma nella sua vita c'erano ancora molte sfide. Erano sfide a livello delle relazioni perché in questa vita non riusciva a capire bene come aprire il suo cuore alle donne; non sapeva come relazionarsi con l'energia femminile perché ciò che aveva visto fino ad allora era la debolezza. Neppure l'energia femminile che aveva visto in sua madre riusciva a fare eco al suo amore e quindi cercava di trovare l'amore in altre donne, ma poi non sapeva come gestirlo. Cari amici, in questa storia c'è molto di più di ciò che appare. 

Alla fine James incontrò una donna che riusciva a esprimere il suo amore, ma era forte per diritto di nascita. In lei esisteva l'equilibrio sano tra maschile e femminile ma James non voleva avere bambini, non voleva infliggere a un altro umano il tipo di sofferenza che lui aveva provato e così, insieme alla moglie, in questa vita scelse di non avere bambini.

Lavorarono e cercarono insieme, frequentarono molte lezioni, fecero parte di molti gruppi e con il tempo impararono molte cose, ma molti dei loro problemi si ripresentavano.  C'erano problemi di abbondanza perché lui non riusciva a tenersi un lavoro; la relazione con la moglie si fece più matura e con il tempo si ritrovò ad avere problemi a relazionarsi con lei, con la sua energia femminile. Passava molto tempo da solo, del tutto solo in contemplazione e parlava con Dio Padre che non lo capiva molto, ma era tutto quello che conosceva. Passava molto tempo parlando con Dio Padre, quello che sapeva essere crudele e arrabbiato, ma lui non conosceva nessun altro tipo di relazione con lo Spirito perché l'aveva avuta sempre e solo con l'energia del Padre.

A un certo punto, dopo molto lottare e imparare e affrontare le sfide, James iniziò a leggere il materiale del Crimson Circle e a connettersi all'energia della famiglia; prima di tutto iniziò a capire perché si trovava sulla Terra e poi a trovare un nuovo significato per la sua vita. Certo, non era facile liberarsi dei vecchi modi, ma iniziò ad ottenere nuove comprensioni sul perché era qui.

Nella sua vita iniziarono ad accadere cose positive perché cominciava ad apprezzare, a ringraziare e a pregare Dio Padre e gli angeli e le sue guide. Poi, come molti di voi hanno sperimentato, a un certo punto sembrò che i momenti difficili si ripresentassero.

Un giorno James, che lavorava con grande diligenza sulle lezioni del Crimson Circle andò in ufficio e ricevette un grande aumento che sembrava arrivare dal nulla. Si sentì felice e pensò: “Questo materiale funziona davvero. Sto diventando un vero un creatore, sto imparando a manifestare perché guarda cos'è successo nella mia vita!”

Quella sera James rientrò a casa, entrò nella stanza dove meditava e chiuse la porta, accese le candele e l'incenso e lucidò i cristalli. Nonostante ciò che aveva detto, continuava a tenere tutte quelle cose. James pregò e ringraziò dicendo: "Caro Padre, ti ringrazio per il dono dell'aumento e della promozione sul posto di lavoro, perché ora ho l'abbondanza e posso pagare in tempo i miei conti. Ora ho l'abbondanza per poter comprare alla mia cara e amata moglie le cose che ho sempre voluto darle.” James continuò: "Cari angeli, cari angeli, vi ringrazio per aver organizzato tutto questo. Oh certo, cari corridori, io non vi capisco molto ma mi rendo conto che rendete più facili le mie creazioni. Io vi ringrazio. Io sono felice e sto imparando, sto imparando a diventare un creatore. Sto creando più abbondanza nella mia vita.”

Lo Spirito, rappresentato dal Re e dalla Regina, dalle guide e dagli angeli e dai corridori lo ascoltava –perché essi ascoltano tutte le vostre parole –iniziò a ridere e a grattarsi la testa. Io, Tobias, ero presente e anch'io ero un po' spiazzato e pensavo: “Perché mai James rende grazie allo Spirito, agli angeli alle guide e a un Dio Padre che non capisce molto bene e di cui ha addirittura paura? Perché rende grazie agli altri per ciò che ha fatto lui? Pensa forse che noi distribuiamo favori e bontà agli Shaumbra così, a casaccio?”

Noi ridevamo e ci divertivamo e dicevamo: “In una delle prossime lezioni dobbiamo parlare alla famiglia di questo tipo, perché diventerà una delle lezioni più importanti. Racconteremo loro di James e diremo ad ognuno di loro: ringraziate voi stessi.”

Lezione Numero Undici: Rendete Grazie a Voi per ciò che state creando. È una lezione semplice, ma per voi sarà sicuramente una sfida. Domani, quando nella vostra vita qualcosa accadrà di buono vi verrà voglia di dire: "Oh caro Dio Padre, grazie.” Invece ringraziate voi stessi!

Lezione Undici: Rendete Grazie a Voi. C'è una ragione per cui è così importante. L'energia dei ringraziamenti a voi è come un elemento nutriente per la vostra divinità, è come il cibo e l'acqua per il Seme cristico che sta crescendo dentro di voi. Quando rendete grazie a voi è un riconoscimento interiore, mentre quando rendete grazie a qualcuno o a qualcos'altro –al Re o alla Regina, alle vostre guide ed angeli, ai corridori, a Tobias o a chiunque altro –voi cedete letteralmente il vostro potere, lo regalate a qualcun altro. È chiaro che quando ci ringraziate noi sentiamo i vostri ringraziamenti e la vostra umiltà aggiunge scintille alla nostra vita. Cari amici, ci piace molto quando parlate con noi ma rendete grazie a voi! Noi vediamo dentro di voi la divinità, il Seme cristico che sta fiorendo nel vostro essere. 

Voi vi state risvegliando. L'energia del Seme cristico ha bisogno, la vostra Divinità ha bisogno della vostra energia personale d’amore e di riconoscimento. Non cedetela a noi, non ne abbiamo bisogno. Noi amiamo caramente, ma nutritevi e rendete grazie a voi. Nella vostra vita state cominciando a vedere esempi in cui per la prima volta le cose iniziano a funzionare e funzionano davvero. State cominciando ad avere nuove comprensioni e a sentire che gli oggetti inanimati parlano con voi. Oh sì, l'altro giorno la caffettiera parlava con Cauldre!  

Cari amici, per quanto strano possa sembrare, a livello vibratorio ogni oggetto possiede una sua identità anche se sembra inanimato. In alcune lezione precedenti vi abbiamo già detto che le rocce inizieranno a parlare con voi! È vero, esse possiedono un loro modello vibratorio e quindi possono comunicare con voi. In questa vita lo sperimenterete sempre più spesso, via via che inizierete a capire davvero cosa significa essere un creatore. Lo vedrete manifestarsi nella vostra vita.

Rendete grazie a voi, rendete grazie a voi e ciò aumenterà in modo esponenziale il vostro percorso di risveglio e lo renderà molto più semplice. Noi non abbiamo bisogno dei vostri ringraziamenti, del vostro amore e del vostro riconoscimento e infatti noi lo rendiamo a voi.

Prima abbiamo parlato dell’ego, perché quando inizierete a ringraziarvi come prima cosa salterà subito fuori l'energia orientata al maschile tipica dell’ego e vi direte immediatamente: “Non posso ringraziarmi.” Questa è l'energia dell'ego maschile che affiora; è la stessa energia che ha causato le battaglie nel vuoto quando per primi attraversaste il Muro di Fuoco. La stessa energia ha causato anche le battaglie sulla Terra e ha attivato la percezione errata dello Spirito come un Padre rigido, severo e persino crudele.

Non appena rendete grazie a voi, il vostro ego personale avrà subito paura: ecco perché questa lezione è molto semplice eppure molto pertinente ed ecco perché abbiamo scelto la Festa del Papà per trattare questo argomento, la Lezione 11. Tutti questi elementi sono intessuti insieme: l'energia del padre, il vostro passato ancestrale, l’ego e la capacità di onorarvi come Spirito.

Questa lezione può sembrare semplice, ma da parte vostra ci sarà una grande resistenza a metterla in pratica e quando la insegnerete agli altri, anch’essi resisteranno. Esiste una barriera, una barriera energetica maschile-egoica che avete cercato di reprimere, di uccidere o di sfuggire. È presente in tutti voi, maschi e femmine, è in tutti voi. Onoratevi e riconoscetevi, rendete grazie a voi. Quando nella vostra vita accade qualcosa di buono – e d’ora in poi accadrà sempre più spesso – quando accade qualcosa di buono, ringraziatevi.

Certo, all'inizio vi sembrerà strano. Prendete una mano, la destra o la sinistra – non è molto importante – appoggiatela sul petto e rendete grazie a voi. Cari amici, onoratevi: ci vorrà un po' di lavoro e di pratica, ma quando lo fate voi nutrite e alimentate la Divinità che si risveglia dentro di voi.

Se non riconoscete le vostre creazioni, se ne cedete il merito allo Spirito, agli angeli o a chiunque altro, la Divinità che è come un seme che cresce dentro di voi inizierà ad appassire come una pianta in un giorno d'estate molto caldo. La vostra Divinità ha bisogno del vostro amore, è il vostro vero Sé e per molto, molto tempo è rimasto nel bozzolo. Lei è chi siete voi davvero e sta ritornando a voi come farebbe un bambino che ha bisogno del vostro amore, dell'amore equilibrato del Re e della Regina che sono dentro di voi.

Oh, c'è molto di più di questa lezione, c'è molto di più di ciò che gli occhi possono vedere nelle dinamiche di ciò che sta accadendo. Cari amici, la Lezione 11 della Serie del Creatore – la lezione che come creatore, vi catapulterà verso nuovi livelli – riguarda rendere grazie A VOI! 

Oh, abbiamo buttato via molte cose che consideravate care, ma è arrivato il momento di andare avanti. È arrivato il momento. Se sentiamo che ci ringraziate, noi vi ricorderemo… in modo molto paterno… che non è più opportuno, ma piuttosto rendete grazie a voi.

Ci vorrà un po' per superare le vecchie preoccupazioni dell'ego: dovrete lavorarci sopra, dovrete ripristinare il vostro equilibrio individuale di maschio e femmina e ci vorrà un po' di lavoro. Molti di voi si sentiranno sfidati da tutto ciò e forse rinunceranno e torneranno al vecchio modo di fare le cose. Vi stiamo sfidando a superare le vecchie sensazioni dell’ego che era pieno dell’energia maschile di cui abbiamo parlato prima. Andate oltre e capite che l’ego vi ha servito bene e cercate di capire che state passando dal viaggio che potremmo definire: ‘IO VADO’ verso la nuova energia che è ‘IO SONO’. 

Ora in questo spazio ci sono molte lacrime: sono le lacrime dei vostri padri, sono le lacrime dei vostri nonni perché finalmente è avvenuta la comprensione, la comprensione dell’equilibrio dell'energia paterna. Ora state cominciando a capire che un Padre Celeste come quello che vi hanno insegnato a scuola non esiste; ora vi diciamo che esiste un Re e una Regina e che l'energia è prevalentemente femminile – la Regina. L'energia prevalente di Tutto Quello Che È è quella della nascita, del nutrimento e dell'amore. Invece la vostra energia come Jack è stata quella del viaggiatore, della forza, dell'andare avanti. Coloro che si riuniscono in questo spazio piangono, non per il dolore ma per il sollievo e perché sanno che ora state liberando anche loro e molto del karma che incrostava la vostra famiglia. Sì, qui ci sono famiglie che hanno avuto un karma legato all'alcol, un karma di incesto, un karma di squilibrio emotivo. Cari amici, cari Shaumbra, venendo in questa vita voi avete scelto la cosa più difficile tra quelle difficili: non solo guarire voi, non solo guarire le vite passate della vostra anima ma guarire addirittura tutto il vostro lignaggio. Qui, dentro di voi e dentro tutti quelli riuniti qui sta avvenendo una grande guarigione.

Cari amici, ora è molto semplice. Non complicate tutto! Quando nella vostra vita avvengono i cambiamenti, quando iniziate a vedere le manifestazioni del lavoro che state facendo nella Serie del Creatore, rendete grazie a voi. Onoratevi. Non scappate dal vostro ego: integratelo.

Vi amiamo caramente e vi vediamo come insegnanti. Shaumbra, noi vi vediamo come quelli che vanno per il mondo ad aiutare gli altri a passare nella nuova energia. Questo è un altro modo per dire che anch’essi incroceranno la loro divinità personale e quindi avranno bisogno di guide umane: essi avranno bisogno di voi.

Noi non facciamo profezie su ciò che avverrà e non vediamo nel futuro perché VOI lo create ma come vi abbiamo già detto siamo NOI che canalizziamo VOI. Noi vi vediamo come insegnanti saggi, amorevoli, forti e pieni di compassione per gli altri. Voi stessi avete intrapreso una strada difficile e i vostri studenti verranno da voi e vi diranno: “Caro insegnante, sto cominciando a vedere che nella mia vita qualcosa di buono accade. Sto cominciando ad avere più soldi, a riunirmi alla mia famiglia biologica dalla quale sono rimasto lontano per molto tempo. Noi eravamo estranei a livello emotivo e fisico. Ho addirittura una nuova relazione romantica”. Il vostro studente vi dirà: “Ti ricordi che ti ho detto che volevo una nuova relazione? Ora comincio a godermi queste nuove relazioni” e poi aggiungerà: “Rendo grazie a Dio per tutto ciò che sta entrando nella mia vita.” 

A quel punto gli farete scoppiare la bolla di sapone in faccia! Gli direte: “Non ringraziare Dio, non ringraziare il Padre” e lui non capirà molto bene – penserà che sia un'altra lezione pazza, ma ognuno dei presenti qui possiede il potenziale, l'amore e la forza per essere un buon insegnante. Voi vi siederete con loro proprio come noi ora sediamo con voi e spiegherete loro la Lezione 11 – Rendete Grazie a Voi. Riconoscete il risveglio del Cristo interiore, riconoscete che è la vostra divinità personale, che è la vostra energia personale che ora sta creando le cose e quando lo farete sarà come fornire acqua e nutrimento a una pianta. In quel momento i vostri studenti cominceranno a vivere.

Lo vedrete accadere sempre più spesso, le vostre creazioni diventeranno più chiare, più forti e più definite. Sappiamo bene che vi verrà la tentazione di ringraziare Dio, perché ve l’hanno insegnato; vi verrà la tentazione di chiudervi la porta alle spalle, di spegnere la luce e di inginocchiarvi vicino al letto perché ve l’hanno insegnato. Cari amici, sopra ogni altra cosa Rendete Grazie a Voi e Shaumbra, e ricordatevi che non siete mai soli.

E così è.

La Serie del Creatore 

CRE11 – DOMANDE & RISPOSTE 

E così è, cari amici, che proseguiamo in questo cerchio per il momento delle domande e risposte. Come abbiamo fatto l’altra volta, noi vi chiederemo di ascoltare le domande e di guardarvi dentro per la risposta appropriata non nella mente ma nel cuore, il vero luogo del sapere. Siate quelli che rispondono, rispondete per voi e imparate ad ascoltare lo spazio interiore, lo spazio di verità, lo spazio della Divinità dentro di voi. Mentre oggi pongono le domande, permettete che questa verità interiore si faccia avanti.

Poi io, Tobias, risponderò in nome di coloro che oggi si sono riuniti qui. Cercate di capire che le nostre risposte non conterranno per forza le vostre stesse parole ma la stessa energia, la stessa essenza. Ascoltate attentamente la risposta che sale da dentro di voi. 

Cari amici, mentre proseguiamo con questa serie e arriviamo alla fine della lezione numero 11, cercate di capire che una delle sfide che gli umani devono affrontare per passare nella nuova energia è la paura di creare. Dentro tutti voi esiste una paura di base che deriva dalle esperienze fatte in passato sulla Terra e ancora prima. Il risultato non fu quello che vi aspettavate e provaste un senso di colpa – la colpa spirituale – per aver fatto qualcosa di male lasciando Casa. Al livello più profondo di voi, questa paura deriva dal sapere che siete tremendamente potenti e che avete il potere di creare ogni cosa. Tutto è possibile, ma questa vecchia paura, questa vecchia colpa spirituale vi frena e non vi permette di creare come vorreste voi. 

Sono i temi di fondo. Con gli altri temi di base siete a posto, li avete affrontati ed elaborati. Ora passiamo a questo tema: la paura di essere un Creatore.  Abbiamo parlato molto di ego, di energia maschile, di energia del combattere. Ecco quali sono le paure che affiorano. 

In un certo senso vi piacerebbe essere ‘apprendisti creatori’ o forse anche ‘sub-creatori’.  Vi piacerebbe un’energia più alta e più forte e soprattutto avete posto limiti e controlli alla vostra capacità di creare. Cari amici, non deve essere così! Non ci sarà mai nessun altro più alto di voi: come vi abbiamo detto raccontandovi la storia di Jack, un giorno Jack erediterà il trono. 

Non c’è nessun altro essere che limiterà la vostra capacità di creare. In fondo voi avete paura che non ci sia un’energia esterna Padre/Madre che sorvegli e regoli le vostre creazioni. Siete voi che tendete a frenare, ma ora vi diciamo che nella nuova energia è tutto diverso.  Il vostro sé divino non vi permetterà di creare in modo inopportuno. L’equilibrio divino arriva da dentro di voi, dalla saggezza di tutte le vostre esperienze passate: viene dal Vero Sé. 

Ora il Vero Sé si sta svegliando, sta emergendo dal bozzolo dove ha dormito per molto tempo, si sta svegliando e si fa avanti ma – cosa piuttosto interessante – anche se è un Sé più completo è proprio come il vostro bambino che brilla da dentro, un Bambino di Cristo e voi dovete prendervene cura, nutrirlo a livello fisico e non fisico: è interessante che sia il voi ‘completo’, il Vero Sé, il Sé Divino.  Non pensate che sia opportuno rinunciare al controllo del vostro Vero Sé?  Pensate che sarebbe l’energia Padre/Madre che torna da voi, ma ora è l’energia del Bambino. È l’energia del Bambino. È la vostra creazione e ha bisogno di essere nutrita. 

Ne parleremo un’altra volta. Durante il vostro lungo viaggio per arrivare qua, voi avete creato il vostro bambino che definiamo la vostra divinità, proprio come il Re e la Regina attraverso il loro amore crearono Jack: ciò vi darà qualcosa a cui pensare!

Ora diamo il benvenuto alle vostre domande di oggi. 

DOMANDA 1: Tobias, perché da tutta la vita provo una sofferenza profonda? Dove mi posiziono in questo mondo e universo così bizzarri? 

TOBIAS: Sono tutte domande buone. A livello profondo, tu e tutti quelli che fanno esperienza di questa sensazione, di questa sofferenza profonda; è proprio ciò di cui abbiamo parlato. Voi avete ripulito gli altri temi basati sul karma della vostra anima. Oggi abbiamo parlato di ripulire il vostro karma ancestrale ma il tema di fondo, la vostra sofferenza di fondo risale a quando lasciaste Casa: fu un’esperienza traumatica perché quando attraversaste il Muro di Fuoco vi frammentaste in miliardi di pezzi, del tutto e ciò sembrò durare eoni di tempo.

Quando lasciaste il Muro di Fuoco, voi entraste nel vuoto. Non c’era nulla, avevate freddo e sentivate di essere stati banditi dal Regno. Eravate separati dallo Spirito, dai vostri genitori spirituali ed eravate separati da Dio. Non avevate mai provato nulla del genere e fu la sensazione più bassa: ciò che definite il peccato originale. Voi lo definite peccato, non noi; noi ne sappiamo di più. La sensazione di perdita e di separazione fu come quella di un ragazzino abbandonato dai genitori; si chiede come mai non è stato degno del loro amore e perché l’hanno lasciato al freddo. Voi sentiste di aver perso la connessione dell’amore tra madre e figlio, la connessione di un amore paterno. 

Nella vostra vita avete ripulito molto altro e quindi ora vi tocca fare lo stesso con i temi di fondo. Il tema di fondo è aver lasciato Casa e per voi sarà una sfida, ma sarà più semplice se prima di tutto capirete ciò che ha determinato quella sofferenza. Stiamo lavorando con Calde e Linda in modo da portare Shaumbra a considerare quei temi e quel momento di separazione in modo che ci vediate lo stesso amore che ci vediamo noi. Cari amici, noi possiamo creare lo spazio sacro per aiutarvi a tornare al punto in cui lasciaste Casa e aiutarvi a capire il vero amore coinvolto in quel fatto. 

Il viaggio di Shaumbra può essere molto difficile. Vi state allontanando da energie vecchie e forse anche comode. Passare dalla vecchia energia alla nuova spesso richiede che vi separiate dalle cose che vi sono molto care come il lavoro, la famiglia, chi amate, gli amici e una casa in cui avete vissuto molto a lungo e persino modi di pensare. È un viaggio difficile.

Cari amici, quando uno studente arriva alla vostra porta e vi chiede aiuto, lo guarderete e vedrete che sta per imbarcarsi in un viaggio molto difficile e voi saprete che dovrà farlo da solo. Siete un insegnante e quindi vorrete che capisca che non sarà come se lo aspetta. Oh, certo, è meraviglioso scoprire di nuovo la propria Divinità, ma come sapete è difficile ed impegnativo, è la cosa più impegnativa che abbiate mai fatto in tutte le vostre vite. Forse in altre vite avete affrontato delle sfide, ma mai come al livello attuale. State attraversando il Ponte di Spade, l’abisso tra la vecchia energia e quella nuova e lo fate da soli, senza le vostre guide. 

Di fronte al vostro studente, voi cercherete di spiegargli che sarà un viaggio molto impegnativo e sorriderete tra voi mentre con gli occhi spalancati e un gran sorriso diranno tra loro: "Oh, non sarà poi così difficile, io posso fare di tutto". Voi sorriderete sapendo che sarà la cosa più impegnativa ma anche più soddisfacente che avranno mai fatto. 

Per rispondere alla domanda, mio caro, tu senti il dolore della separazione ma nelle parole che ti diciamo c’è già la guarigione. Arriverà un punto in cui dovrai affrontarla in modo diretto: nei tuoi sogni o nelle tue esperienze dovrai affrontare il momento della separazione. Stai facendo dei progressi importanti; non arrenderti, ma non lottare tanto duramente – le risposte verranno a te. 

DOMANDA 2: Molti lavoratori della luce stanno avendo dolori e altre difficoltà fisiche. Possiamo usare il Reiki per guarire? In caso negativo, cosa usiamo? 

TOBIAS: I dolori e gli acciacchi del corpo sono sintomi del passaggio nella nuova energia, sono sintomi del cambiamento che sta avvenendo ai livelli più profondi del vostro essere, ancora più profondi del DNA. Quei cambiamenti, i dolori e gli acciacchi continueranno per un po’. Esistono molti, molti metodi buoni per alleviare i dolori e la nostra raccomandazione è di trovare cosa funziona al meglio. Non c’è bisogno che combattiate: se trovate che il Reiki vi dà sollievo, allora è appropriato e altri otterranno lo stesso risultato trascorrendo del tempo in natura, passeggiando tranquillamente nei boschi, in montagna o in spiaggia. Molto spesso la Terra vi aiuta a bilanciare le energie e per alcuni saranno utili i bagni in acqua salata. Vi chiediamo di prendere in considerazione queste tecniche perché noi impariamo da voi, riuniamo le informazioni su ciò che trovate sia efficace, ma sappiate che i dolori sono solo sintomi del passaggio nella nuova energia e di tutti i cambiamenti che stanno avvenendo dentro di voi. 

DOMANDA 3: Tobias, sono ancora impegnato con problemi di peso e poi mi sento in colpa per la quantità di energia che spreco pianificando come perdere peso mentre dovrei concentrarmi di più sulle cose spirituali. Come posso perdere peso o superare il bisogno di farlo? 

TOBIAS: Per molti di voi questo è un problema che ha parecchie ragioni. Prima di tutto il peso di per sé è un fattore che aiuta i cambiamenti che stanno avvenendo ai livelli più profondi. L’eccesso di peso vi aiuta ad ammortizzare i cambiamenti, quindi non vi raccomandiamo di prendervela con voi. Il vostro corpo sa come regolarsi, lo sa molto bene ed è opportuno avere quel peso. 

Siamo preoccupati per te e per gli altri che non si amano per quello che sono. L’immagine creata dagli umani – un essere biologico perfetto all’esterno è diventato molto importante e quando vi guardate allo specchio, voi non vi amate. Tornate alla Lezione Undici, ringraziatevi per tutto quello che siete, per i miracoli che fate e per ciò che create. Ringraziate il vostro corpo per avere la saggezza che determina alcune protezioni ed equilibri che voi stessi create. Ci spiace vedere tanto senso di colpa da parte vostra e tante lotte per tentare di ottenere l’aspetto ideale. 

Accettatevi per quello che siete e appena lo farete, appena cesserà la lotta con il vostro corpo esso passerà al livello di equilibrio successivo, il che significa che il vostro corpo potrà liberarsi dal peso che lo circondava per proteggersi da voi e dai vostri pensieri di colpa. 

DOMANDA 4: Tobias, parlaci del sesso. Qual è l’energia che lo circonda? 

TOBIAS: Hmm, hmmm. Vi racconteremo una storia e a Cauldre non piacerà.  Dalla nostra parte del velo parliamo molto di sesso, proprio come voi. Parliamo delle vostre vite sessuali e sì, cari amici, a volte noi siamo disponibili quando fate l’amore. Oh, vi stiamo intorno e sorridiamo. A volte c’è una sinfonia energetica incredibile che si manifesta tra due persone che si amano. A chi ha fatto la domanda a livello telepatico, non ci interessa proprio nulla se sono maschi, femmine o membri dello stesso sesso: noi non abbiamo pregiudizi. Ciò che ci diverte è l’amore che si fa tra gli umani. Oh, è come la vostra musica più bella e a noi piace guardare ma non da guardoni, da voyeur come potreste pensare.  Ciò che create ci attira e ci stupisce. Le espressioni d’amore, le sensazioni di tenerezza, tutto ciò è incredibile. 

Cari amici, vi abbiamo già detto che quando lo Spirito e Tutto Quello Che È rifletté solo per un breve momento e si chiese: "Chi Sono?" si crearono all’istante due esseri separati – il Re e la Regina – che si guardarono negli occhi e collegarono i loro cuori e si amarono tanto da creare un figlio – Jack. Voi siete Jack. L’amore dello Spirito vi ha creato e voi vi siete portati dietro sulla Terra quest’attributo a livello biologico. Quando due umani si amano, creano dei figli come lo Spirito creò voi, ma anche quando ciò non accade si crea comunque un’incredibile amore e un’energia formidabile. 

L’energia che si crea quando due umani fanno l’amore non esce dalla finestra e si dissolve. Gli angeli raccolgono l’energia di due umani che fanno l’amore e nel modo più appropriato la portano nella nuova creazione, nel nuovo universo che voi create in ogni momento. Si tratta della più potente di tutte le energie e si usa per creare il secondo cerchio in cui vi trovate. Avete cominciato con il vuoto e ora state costruendo il secondo cerchio. Come vi abbiamo già detto, un giorno il primo cerchio o prima creazione passerà nel secondo cerchio, la seconda creazione che state costruendo proprio ora e l’energia più potente è quando due umani fanno l’amore. Ecco perché ci piace osservarvi. 

Cari amici, quando fate sesso senza amore, quando il sesso implica il controllo o l’abuso di un altro; quando uno domina l’altro e c’è dipendenza certo, anche ciò attrae l’energia, ma non certo quella degli angeli e delle entità con cui vorreste lavorare.  Quel tipo di sesso attrae le energie ancora legate alla Terra, quelle che non vi piacciono molto e che definireste ‘oscure’ che si affollano intorno al tipo di sesso controllante e si nutrono anche di quell’energia. 

Qui dobbiamo stare attenti a usare le parole perché spesso noi parliamo per simboli, ma in quel tipo di sesso, in quel tipo di situazione si produce un’energia che nutre quelle che voi definite le entità oscure. Vi ringraziamo per questa domanda e non preoccupatevi troppo del fatto che passiamo tutto il nostro tempo nella vostra camera da letto. 

DOMAND 5: Tobias, mi hanno chiesto di unirmi a un gruppo che guarisce con le mani. Sono tutti certificati in una cosa o nell’altra, io invece in nulla. Sono ancora tutti nella ‘vecchia energia’, quindi se mi unisco al gruppo come andrà a finire ed io sarò presente con la nuova energia? 

TOBIAS: È la ragione precisa per cui ti hanno chiesto di far parte del gruppo. Dentro di loro sanno che tu porti qualcosa di nuovo perché potresti mettere in dubbio molti dei loro sistemi di credenze. Noi non abbiamo la palla di cristallo per fare previsioni, ma riconosciamo una struttura quando la vediamo. Qui c’è la struttura per cui potrai mostrare a molti di quei guaritori che esiste un modo nuovo, ma cerca di capire che all’improvviso potrebbero chiederti di andartene! Per loro sarai una sfida perché scuoterai i loro vecchi modi di pensare e credere. Non prenderla sul personale, renditi conto che ti hanno chiamato loro, ma potrebbero anche arrabbiarsi con te. Oh, troverai questa situazione molto interessante e non vediamo l’ora che torni a raccontarci. 


DOMANDA 6: Tobias, perché alle riunioni del Crimson Circle tu non parli per primo, prima degli altri ospiti? Io faccio un lungo viaggio per arrivare qua e oggi molti di quelli che hanno parlato erano ‘vecchia energia.

TOBIAS: Cari amici, queste sono le scelte di Cauldre e noi le onoriamo. Molto spesso non siamo troppo d’accordo con lui e glielo diciamo. È bravo a fare il testardo, proprio come quando era mio figlio!  Questa è la sua scelta e noi non siamo stati empatici con lui, ma glielo abbiamo permesso. Grazie per la domanda, ma ce la vedremo con lui.

DOMANDA 7: E quando creo qualcosa che penso sia cattivo? Con chi me la prendo? 

TOBIAS: Questa è una domanda eccellente.  Se considerate tutto, nello schema delle cose la creazione ‘cattiva’ non esiste e dentro di voi lo sentite già. Da parte vostra c’è il giudizio su ciò che è buono o cattivo. Vi facciamo un esempio: un lavoratore del cambiamento che oggi non è fisicamente in questa stanza , in una vita precedente questo Shaumbra è stato responsabile della morte piuttosto violenta di molte persone. Tutto ciò ha perseguitato la sua famiglia e da allora quest’uomo ha percorso un sentiero molto difficile e basso con un senso di colpa tremendo, con una sensazione di rimorso ancora più grande di quello della disconnessione dallo Spirito. Fino a poco tempo fa – al livello più profondo del suo essere – questo lavoratore della luce credeva che sarebbe finito all’inferno, ma ora comincia a capire cose nuove e sarà uno degli insegnanti più forti, uno dei migliori tra tutti. Farà in fretta, avrà grandi visioni ed esperienze a cui molti altri neppure potranno avvicinarsi. Lui ha scelto e quelli che ha ucciso hanno scelto di avere quel tipo di esperienza, la più oscura tra le oscure. 

Cari amici, se volete davvero andare avanti sappiate che alcuni si sono offerti volontari per entrare nel buio più buio, per entrare nei bassifondi e sperimentare com’è toccare il fondo.  In tutto questo lavoro c’è onore e quindi non supponete né giudicate se è giusto o sbagliato. 

Vi chiediamo di vederla così perché se passate tutto il tempo a giudicare vi perdete l’immagine intera e il beneficio pieno. Considerate le vostre creazioni, le vostre azioni in tutte le cose e cercate di capire che c’è un arazzo incredibilmente bello che contiene tutto anche se è complesso.  In effetti ciò che considerate una creazione cattiva o un’azione cattiva fanno parte di questo bell’arazzo. 

Nella vostra illuminazione state arrivando al punto in cui potete cominciare a vedere le cose come sono e così facendo ottenete la visione spirituale completa e quindi ci sono cose che ora scegliete di non fare più, ci sono profondità che non avrete più bisogno di sperimentare. State giungendo a nuovi modi di capire come viene messa insieme la vostra creazione.

DOMANDA 8: Caro Tobias, per la società è corretto togliere la vita a qualcuno che l'ha tolta ad altri. Se è così, puoi spiegarmi perché e se non è così, puoi spiegarmi come gli individui illuminati possono contribuire al cambiamento?

TOBIAS: Facciamo una pausa per permettere che le risposte vengano anche da dentro di voi. Ci sono molti modi di considerare questa situazione. Prima di tutto, la vita e la morte come voi le conoscete non esistono. Quando una persona spegne la vita di un'altra persona, quella vita torna dalla nostra parte del velo e affronta un periodo di guarigione, un periodo di riflessione e poi torna sulla Terra. Cari amici, a un livello così alto non esiste la possibilità di uccidere un'anima e quindi nessuno viene condannato ad andare all'inferno o in paradiso. Ve ne andate un po' prima di quando avevate scelto, tutto qui! 

Noi non vogliamo giudicare l'adeguatezza di questo tipo di azione ma vi diciamo che quando avviene, quando una persona ne condanna un’altra, ciò si aggiunge al suo bagaglio karmico e riguarda tutti le persone coinvolte nel processo di giudizio: dal giudice alla giuria, a tutti i poliziotti fino al pubblico. Riguarda addirittura le persone che leggono il giornale e decidono se quella persona ha torto o ragione, se deve essere uccisa o lasciata vivere. Nella vostra anima avviene una reazione karmica a tutto ciò, quindi vi chiediamo di essere davvero molto cauti prima di condannare o di giudicare qualcuno.

A livello filosofico, il vero problema non è un uomo che ne uccide un altro ma una società che cambia, riguarda il passaggio a un tempo d’illuminazione e potere responsabile personale e divinità. Il vero lavoro che tutti voi fate si ripercuote molto di più sui cambiamenti di coscienza di questo pianeta che non su un'esecuzione sui vostri giornali.

In effetti la domanda su che cosa ne facciamo di quell'individuo dovrebbe essere che cosa ne facciamo della società. Cosa si dovrebbe fare per ottenere un'umanità più illuminata? Un'umanità che può guarire e rilasciare il passato, che può fare il tipo di cose che avete fatto voi. Allora, voi uccidereste tutta la società? No, non crediamo. Dovremmo uccidere un uomo? Rispondete voi.

DOMANDA 9: Come trattiamo i nostri padri molto maschili che sono nella vecchia energia?

TOBIAS: Questa è una sfida che capiamo molto bene. Alcuni di voi sceglieranno semplicemente di andarsene e altri di dissociarsi da loro. Per te sarà più facile non cercare di cambiare il padre padrone e nemmeno di fare ammenda e guarire il passato perché ci hai provato e non ha funzionato, vero? Tutto ti torna indietro!

Per il bene del tuo essere potrebbe arrivare il momento in cui vorrai andartene e basta. Sarà difficile cambiare lui, perché ha scelto questo modo di vivere e quindi se non riesci a vivere in sua presenza e accettare la sua energia, forse è arrivato il momento di andartene e sarà molto impegnativo, lo capiamo bene. Questo scenario ti porta a considerare di partire, ma in te c'è un'energia paterna egualmente forte e ciò sarà una sfida. Il suo riflesso farà in modo che tu ti guardi dentro in profondità e forse a questo punto stare un po’ lontani potrebbe essere una buona idea.

DOMANDA 10: Tobias, come si forma l’ego? Mi ha sorpreso sentirti dire che persino gli oggetti inanimati possiedono un ego. Com'è possibile che un ferro da stiro, per esempio, abbia l’ego?

TOBIAS: Gli oggetti inanimati possiedono un’identificazione energetica, che è un po' diversa dall’ego. Per esempio un pennello, una ciotola o un ferro da stiro possiedono dei modelli vibratori, quasi delle impronte digitali fatte di vibrazioni. Non possiedono il tipo di energia spirituale che avete voi, non sono in grado di essere creatori come voi e manca loro anche il tipo di libertà che avevate una volta. Inoltre non sono in grado di espandere la loro divinità individuale.

Gli oggetti inanimati contengono una certa quantità di vibrazione e d’intelligenza con cui potete comunicare facilmente. A volte ci ritroviamo a grattarci la testa e ci chiediamo perché non parlate più spesso con gli alberi, con le zuppiere, con le rocce e con le cose perché è molto piacevole parlare con loro! A volte risulta più piacevole che parlare con certi umani.

Tutte le cose contengono un certo tipo di forza vitale e vibrazione e tutte sono connesse tra loro. Voi siete separati – ognuno di voi è separato e indipendente – ma in un certo senso siete tutti connessi; non pensate che gli oggetti inanimati abbiano un ego come il vostro, ma piuttosto hanno una identità separata. Non possono prendere le decisioni come fate voi, ma nel vero centro tutto arriva dallo stesso luogo e quindi potete divertirvi con queste cose.

DOMANDA 11: Caro Tobias, ho sofferto di depressione per la maggior parte della mia vita da adulto. Le medicine mi hanno dato sollievo e mi chiedo se inibiscano la mia crescita spirituale.

TOBIAS: Cauldre ci chiede sempre di non dispensare consigli medici, ma questa volta lo ignoreremo! Cari amici e cara persona che ha fatto questa domanda, molti di voi hanno usato quei farmaci come uno strato protettivo per uscire dall'intensità della vostra mente. Da ciò che abbiamo osservato, possiamo dirvi che allo scopo di muovervi in pieno nella vostra divinità dovrete, avrete bisogno e vorrete abbandonare quei farmaci perché vi forniscono una coperta, una barriera che vi ha protetto dalle vostre stesse modalità energetiche. 

Se volete andare avanti dovrete abbandonare i medicinali, anche se sfortunatamente per un certo periodo i residui continueranno a essere presenti dentro di voi. Nel vostro corpo avviene un accumulo chimico ma molto più di grave di questo è il fatto che i medicinali hanno creato una specie di coperta a lunghissimo termine, una coperta emotiva e quindi avrete bisogno di parecchio lavoro per liberarvene. Esiste questo strato e avrete bisogno di molto amore e di molta attenzione per liberarvene.

Suggeriamo a te e a tutti quelli che hanno assunto medicinali antidepressivi o altri farmaci psicotropi di trovare un modo per liberarsene. Non diciamo che sono cattivi, ma continuano a mantenere una barriera tra voi e la vostra divinità.

Vi suggeriamo di trovare un gruppo di sostegno di Shaumbra con cui parlare, perché durante il rilascio attraverserete momenti difficili e impegnativi. Aprirete parti di voi che avete cercato di mantenere chiuse per anni e anni e tutto ciò sarà difficile. Trovatevi un gruppo di supporto di Shaumbra e se nell'area in cui vivete non c'è, spostatevi dove vivono! Imparate a lavorare con loro e poiché vi danno tempo, attenzione, amore e aiuto per proseguire il vostro viaggio, rendete loro tutto quanto, quindi aiutateli con le cose. Deve esserci uno scambio energetico equilibrato.

Dalla nostra parte del velo non abbiamo il denaro come voi, ma noi scambiamo sempre l'energia. Quando all'inizio attraversaste il Muro di Fuoco e passaste nel vuoto, qualcuno cercò di rubare l'energia agli altri pensando che rubandola avrebbe potuto avere il combustibile o il segreto per tornare nel Regno. Ecco com’è iniziato il furto energetico!

Torniamo alla domanda. Rendi l'energia alle persone che formano il tuo gruppo di sostegno e che lavorano con te nutrendo e amando tutti. Se è necessario aiutali a pulire la casa o fai loro dei favori o fornisci assistenza per le cose di tutti giorni, ma in ogni caso restituisci loro l'energia. Dalla nostra parte noi lavoriamo con un'energia equilibrata, perché ci siamo resi conto che altrimenti è come se ci fosse qualcuno che ruba l'energia e poi non la rende. Voi fate lo stesso sulla Terra.

Quei farmaci forniscono una specie d’imbottitura e forse una volta erano adatti ma vedete, per chi si sta muovendo nella Nuova Energia è qualcosa da rilasciare. Cauldre può sentire le nostre emozioni e sa che non amiamo per niente qui farmaci! Vi state nascondendo dal problema piuttosto che affrontarlo. Il lavoro di un buon facilitatore della nuova energia porterà molto equilibrio e guarirà meglio di quanto possano fare quei farmaci. Ci sono temi di fondo che hanno bisogno di affiorare; i tuoi medici e gli specialisti della Nuova Energia possono aiutarti ad affrontare i temi profondi interiori che in primo luogo hanno determinato gli squilibri.

DOMANDA 12: Tobias, ci sono cose importanti e significative che possono accadere alle persone che di colpo smettono di assumere farmaci psicotropi.

TOBIAS: Lo capiamo e tu stai parlando in generale di chi sta ancora camminando nella vecchia energia, mentre noi parliamo di chi sta camminando nella nuova energia ed è Shaumbra. Capiamo bene che – Cauldre c’interrompe spesso, ma noi continueremo – capiamo che ci sono implicazioni quando smettete quei farmaci. Voi non capite ancora che tipo di reazione avrà un lavoratore della luce della Nuova Energia quando smetterà di prenderli; la reazione sarà molto diversa rispetto a quella di un umano che cammina ancora nella Vecchia Energia.

Sì, avranno bisogno di supervisione e di un gruppo di supporto, di medici della Nuova Energia. Cari amici, non potete entrare nella Nuova Energia con un complesso chimico che altera i vostri processi naturali e divini. Punto!

(Nota di Geoffrey Hoppe: durante la canalizzazione ricordo di essermi sentito molto a disagio con questa serie di domande e ricordo che nonostante le mie obiezioni ai suoi consigli ‘medici’, Tobias era molto empatico con le sue risposte ed insiste nel dire che quei farmaci inibiscono l’integrazione naturale della divinità. Quando abbiamo affrontato questo tema dopo la canalizzazione ha riconosciuto i benefici di pillole come il Prozac, ma ha aggiunto che alla fine i lavoratori della luce possono abbandonare quei farmaci dopo che si sono liberati dei traumi energetici di questa vite e di quelle passate. 

Tobias ha sfidato Shaumbra a sviluppare programmi di transizione per chi sceglie di smettere: quei programmi potrebbero includere una combinazione di rimedi omeopatici, terapie a tempo, gruppi di supporto e ‘viaggi di guarigione’ [come quelli offerti nella Scuola 1 del Crimson Circle]. Vorrei farmi un’idea di quanti Shaumbra ora usano antidepressivi o altre droghe psicotrope. Per favore inviate una breve mail a: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. senza bisogno di indicare il nome o altre informazioni personali; ditemi solo che tipo di farmaci usate e da quanto. La corrispondenza rimarrà privata e dopo aver riconosciuto i modelli generali io riunirò un gruppo di medici, omeopati e psicologi della ‘Nuova Energia’ e inizieremo a creare delle soluzioni. Io m’impegno ad assistere gli Shaumbra che scelgono di abbandonare quelle droghe. 

DOMANDA 13: Tobias, in quasi tutte le canalizzazioni hai parlato di cambiamenti che riguardano il corpo fisico e la fisiologia. Io non ho notato nessuno di questi cambiamenti e non ho preso neppure un’influenza da new age. Per favore, commenta la reazione biologica alla nuova energia.

TOBIAS: Tu sei uno dei fortunati la cui biologia non è stata influenzata dai cambiamenti. Considerati fortunato! Le cose non sono piacevoli come racconta la maggioranza di Shaumbra. Tu sei una persona con un sistema biologico molto efficace nell'elaborare e nel liberarsi dalle energie non necessarie, in modo fisico e non fisico.

DOMANDA 14: La mia carriera prevede un centro di guarigione che James ed io creeremo?

TOBIAS: Qui non siamo profeti, non facciamo previsioni. Voi siete i creatori, quindi guardatevi dentro per ciò che vorreste fare. Guardatevi dentro alla ricerca del tipo di lavoro, di guarigione e di soddisfazione che volete avere. Noi tutti vi sosteniamo nel lavoro che fate e se da dentro sentite che un centro guarigione è appropriato, allora che sia così. Createlo!

La domanda che fai è interessante, è interessante che tu pensi che ci sia qualcosa di scritto in un libro – il Libro della Vita – che dice che creerai un centro di guarigione. Per te e per tutti quelli che sono Shaumbra, il Libro della Vita è vuoto. Nella Serie del Creatore abbiamo affrontato con voi 11 lezioni: voi avete in mano i pennelli e tutti gli strumenti per creare i vostri desideri su queste pagine bianche. Sappiamo che affiora la paura umana che dice: "E se non dovessi creare un centro di guarigione?” Chi dice se lo creerai o no? Che cosa sgorga cantando dal tuo cuore? Che cosa scegli di creare? 

Noi sfidiamo tutti voi. Nella vostra vita come creatori non ci sono linee guida nè cose predeterminate. Tutte le pagine sono vuote e se voi sentite il desiderio e la passione di avere un centro di guarigione – forse per guarire proprio quelli che stanno affrontando il processo di abbandonare le sostanze chimiche dalla mente –se sentite la passione per avere un centro per loro o per chi sta combattendo con il proprio femminile, se desiderate avere un centro per loro allora che sia! Createlo!

A tutti voi che siete qui, a tutti voi che siete Shaumbra, non siamo noi che muoviamo i fili. Voi non siete più legati dal passato né dal karma. Il futuro è vostro, potete crearlo e sapete una cosa, cari amici? Voi siete così potenti da poter creare qualsiasi cosa, ma il primo passo dovete farlo voi. Non potete aspettare che lo Spirito lo faccia per voi e poi vi porti tutto a casa. Lo Spirito aspetta che voi cominciate l'azione e quando lo fate e create qualcosa di cui siete orgogliosi, ringraziatevi! 

E così è.