SHOUD 02 - VOI, VOI, VOI

SERIE SALTOQUANTICO

SHOUD 2 - VOI, VOI, VOI con Kuthumi Lal Singh

presentato al Crimson Circle il 6 ottobre 2007

Namasté!  Namasté! Oh, cari Shaumbra, è una vera delizia per questo maestro, Kuthumi la-la-la-lal Singh essere con voi oggi.

Che onore essere il primo che nella Nuova Energia tiene lo Shoud su base regolare, dentro questo Salto Quantico, anche se in effetti sono stato la terza scelta. Questo fine settimana Tobias è in punizione: in questi giorni il suo Sam sta incontrando alcune difficoltà in classe …studia storia e in questo momento sta studiando la storia del Medio Oriente e Tobias e l'insegnante non vedono stesso modo ciò che ha avuto luogo per molto tempo in questa regione estremamente sacra. L'insegnante è un cristiano ostinato - come direste voi -  mentre Tobias è ostinato su più fronti e quindi non vanno d'accordo. Fatto è che l'insegnante di storia ha convocato i genitori i quali, essendo essi stessi insegnanti, hanno vissuto con un po' di imbarazzo le affermazioni fatte da Sam  - conosciuto anche come Tobias  - quindi lo hanno messo in punizione a tempo indefinito finché non correggerà la sua storia. 

Naturalmente potete immaginarvi il tormento e la sfida che il caro Sam sta cercando di superare...ecco perché attualmente l'energia di Tobias è molto, molto vicina a lui durante questo weekend che trascorrerà col broncio in camera sua, sapendo perfettamente e a fondo qual é la vera storia ma si trova in qualche modo a decidere se accettare di compromettere la sua intuizione - come voi tutti avete fatto così bene in passato - o esprimere la sua verità.

È poi c'è Saint-Germain. E’ ottobre, c'è Parigi e l'amore è nell'aria. In questo momento si sta godendo una meravigliosa... parecchie bottiglie di vino insieme a un caro amico che aspirava a diventare un leader ma che sarà sempre reale - se cogliete l'indizio sapete con chi è proprio adesso. Hmm, ci siete arrivati! Ah, certo, pensateci per un momento - un piccolo indovinello da parte di Kuthumi. Quindi si trova legato, come sempre in questo momento dell'anno, alla bellezza e all’amore e alla romantica Parigi. Oggi quindi tocca a me l’onore di lavorare con voi.

Andate e Fate Esperienza

Inizierò la mia... oh, non sarà di una dissertazione, mi farò una semplice chiacchierata divertente con voi. Inizierò con uno dei miei proverbi preferiti, li definisco la-la’s: quando siete in dubbio, scegliete l'esperienza.

Hmm. Hmm. Hmm. “Cosa cavolo significa?“ dite voi. È molto semplice: ogni giorno della vostra vita affrontate situazioni - “Dovrei farlo? Non dovrei farlo?” La paura tende a entrare, voi sognate, contemplate risultati potenziali e di solito, come sapete, tendete a ritenere probabile il risultato più drammatico, il più pauroso e il peggiore possibile quindi non fate niente. Non siete sicuri del risultato quindi vi trattenete. Molto tempo fa ho imparato che la cosa più importante che potete fare è fare esperienza…e comunque cos’avete da perdere - la vostra vita? La perderete in ogni caso. Uh, questo è umorismo!

Perdere Tutto

A proposito, vi piacerebbe ascoltare una piccola barzelletta spirituale che ci raccontiamo dall'altra parte, una di quelle che vanno per la maggiore in questo periodo? (Linda chiede “È una di quelle divertenti?” con il pubblico che ride) Li sentirai ridere tra un momento! Ecco qua: “Sulla via per l'ascensione è successa una cosa divertente! Ho perso tutto.” Visto? Ridono! (Kuthumi indica il cielo) Ci siete troppo vicini. Ci siete troppo vicini, questo è il problema: l'umorismo angelico non vi appartiene perché ci siete troppo vicini. In effetti ciò che avviene sulla via dell'ascensione è una cosa molto divertente: perdete tutto.

Quand’ero Kuthumi provenivo da una famiglia senza grosse ricchezze, frequentavo una buona università, indossavano bei vestiti e possedevo una bella mente. Tutto sembrava andare per il meglio ma in effetti non era esattamente così. Era tutto sbagliato, tutto al contrario rispetto a com’erano le cosein realtà. Io mi davo da fare per tutto e pensavo di doverlo fare; credevo che fosse necessario combattere per ottenere qualcosa, credevo di dover lavorare alle cose nella mia mente, credevo di dover studiare molto questa cosa chiamata filosofia - che avevo già studiato anche in vite precedenti - finché arrivai a un punto in cui persi tutto. Venni tagliato fuori dalla mia famiglia perché - come dire - non accettavano i modi occidentali che adottavo. A livello finanziario non avevo nulla e quindi dovevo contare sugli altri - almeno così pensavo.

Uscii di testa, cosa che anche la maggior parte di voi ha fatto…in qualche modo sapete di che cosa sto parlando. Persi ciò che consideravo il mio bene più prezioso - la mia acuta abilità mentale, la mia abilità di essere razionale, la mia capacità di analizzare - la persi, letteralmente. Un giorno mi svegliai e mi ritrovai privo di qualsiasi abilità razionale analitica e il mio mondo mi cadde addosso. Persi tutto... o almeno così pensavo.

In effetti perdere tutto, perdere questa cosa che definite il centro del vostro fuoco, la vostra mente, perdere le relazioni e l’identità... si tratta davvero di una perdita? O si tratta forse di un guadagno?  Ecco perché quando racconto questa barzelletta incredibilmente divertente nei livelli angelici: “Sulla via dell'ascensione mi è successa una cosa divertente: ho perso tutto.”  dall'altra parte scrosciano le risate. Voi Shaumbra vi unirete a noi piuttosto presto. Voi non pensate che sia divertente perdere tutto ma è proprio così. È davvero così. A volte ridiamo... non dovrei dirvelo... 

Cari Shaumbra, state perdendo tutto: state perdendo quel fuoco che definite analisi in modo da poter dare spazio all’ intuizione, state perdendo le relazioni perché molto spesso, quando cominciate a capire, capite che non vi rendono più forti… erano legami e vincoli e forse anche di nutrirsi di energia altrui. Si trattava di voi... e Shaumbra, questo è il vostro bene più grande ma é anche il vostro più grande vincolo… il vostro desiderio di assumervi la responsabilità per gli altri, per chiunque altro. Superatela - siate voi stessi! Questo è così importante.


Voi 

Cosa manca? Cosa manca, Shaumbra? Niente…niente. Cosa manca? (il pubblico dice “Io”) No! Voi siete qui! Voi siete qui, siete del tutto qui quindi non manca nient'altro. Vi siete permessi di venire qui a sedervi su queste sedie oppure osservate dai vostri monitor a casa. Oggi vi siete permessi di essere qui oggi - non manca proprio niente.

Il resto degli abitanti del mondo - che sono davvero tantissimi - non sono presenti nelle loro vite, non sono i creatori delle loro vite; al momento si stanno solo permettendo di essere dei burattini. Burattini ma nelle mani di chi? Di nessuno. Essi immaginano, creano questo burattinaio, quello che fa funzionare tutte le cordicelle… ma in realtà non c'è nessuno. A loro piace credere che sono i loro genitori, il capo del governo o qualcun altro; non sono presenti nel loro vite perché hanno delegato qualcun altro e non sanno neppure di chi si tratta.

Voi invece state imparando che la cosa più importante siete voi. Non manca niente. Quando al mattino vi svegliate e fate il primo respiro, non importa se è una giornata piovosa o una mattina di sole, in quel momento riconoscete la vostra presenza nella vostra vita e quindi tutte le cose vengono di conseguenza. Quando vi riconoscete e riconoscete la vostra divinità, allora tutte le cose accadono di conseguenza.

Se questo riconoscersi viene a mancare, come accade a moltissimi altri umani, in quel giorno particolare niente può avvenire - niente che non sia apparentemente caos, destino, scelta fatta da altri, fato, karma negativo o semplice sfortuna davvero sfacciata. Invece quando siete del tutto presenti, pieni di ogni parte di voi - il vostro passato, il vostro ora, i vostri potenziali - allora tutto va bene, allora tutte le cose, tutte le cose funzionano. Si tratta di un principio davvero semplice.

Spiritualità…a questo proposito, la spiritualità è sopravvalutata - è così antica, così datata. Io lo so e voi lo sapete, non dobbiamo più mantenere questo segreto tra noi. La spiritualità è un insieme di attività mentali, è cercare e ricercare, è la ricerca di risposte da qualche altra parte, è cercare un Dio che provvede a risolvere le cose per voi. Oh cielo!  - le preghiere che recitano gli umani.  Oh cielo, cielo! Questa sì che è una barzelletta divertente nei reami angelici! Gli angeli non hanno inventato la preghiera, sono stati gli umani a inventarla in un modo da non dover fare le cose in prima persona, capite? In fin dei conti la preghiera è un modo per chiedere a qualcun altro di fare le cose per voi. Persino gli esseri angelici dalla nostra parte non possono farlo per voi. Voi potete farlo e si tratta di un punto davvero importante.

Quando gireremo il mio film dovremo fare alcuni esperimenti molto attuali: lavoreremo con gli Shaumbra e anche con altri che non sono così Shaumbra, considereremo percorsi di vita diversi e la sociologia a essi collegata e ci renderemo conto di cosa avviene quando siete presenti del tutto, quando siete a casa, per così dire - a casa significa nel vostro momento Ora - diversamente da qualcuno che si affida  a qualsiasi cosa – che si affida a un qualche Dio sconosciuto, che prega qualcuno di questi... Cauldre sta sconfinando nella mia sceneggiatura! Ci renderemo conto, faremo dei paragoni: cosa succede quando siete presenti? 

La Fisica Dell’anima 

Esiste una fisica collegata a questo fenomeno e Saint-Germain ne parlerà ancora nel mio video - ma il mio nome verrà prima! Ne è coinvolta anche la fisica: esiste una cosa che avete che noi dall'altro lato definiamo...beh, potreste definirla la vostra anima, ma sapete che questa parola viene usata talmente spesso da generare equivoci, come quello che l'anima si trovi posizionata alla base dei piedi. (in inglese la pianta dei piedi viene definite ‘sole’ e somiglia al termine ‘soul’). Esiste una parola che usiamo dalla nostra parte, una parola diversa che forse include molto di più e significa la vostra essenza - ogni parte di voi, ogni vostro aspetto, ogni vita precedente, ogni... tutto di voi. Tutto di voi, inclusi i potenziali che non si sono mai manifestati, sapete... quella è un'altra parte di voi molto importante.

In effetti, nella vostra vita avete effettuato molte scelte, avete affrontato molte situazioni e quindi tendete a pensare a “voi” come all’insieme delle scelte che avete fatto e vissuto. In realtà consistete anche di tutte le scelte che non avete manifestato sulla Terra ma che si sono manifestate e attuate da qualche altra parte. Vedete, voi siete davvero grandi, molto più di alcune esperienze lineari che avete avuto - voi siete molto, molto di più.

Da questa parte definiamo questa energia pran o a volte prantay ed è molto simile alla parola che conoscete come prana…quindi la vostra esistenza, il vostro voi, in effetti questo pran o prantay fa parte di una certa fisica. Diciamo che quell'essenza che noi definiamo prantay è voi, quindi emanate un tipo di energia essenziale definita prana. Questa parola vi è familiare, il prana è il flusso di consapevolezza dentro l'energia in questa realtà. Il prana fluisce proprio ora tutt’intorno a questa stanza, il prana emana da ognuno di voi e può essere misurato e questa è una delle cose che faremo in quello che presto diventerà il mio video.

Ci occuperemo di come si manifeta l'energia che proviene dal prantay o pran, si irradia su tutte le cose producendo effetti profondi, più profondi di qualsiasi altra cosa. Ci occuperemo di come quest'energia in arrivo dal pran si può trasferire o fissare in modo tale da essere utilizzata come fonte energetica nella vostra realtà tridimensionale. Il prana emana da ognuno di voi - perché siete qui, perché state partecipando in modo attivo e per scelta a questa realtà, in questa stanza, proprio ora - l'energia del pran è davvero forte, come direste voi.

Non intendiamo associare a questo concetto un elemento come la forza, non vogliamo definirla forte o debole…forse potreste pensarla più in termini di pienezza, di grandezza di quest’energia pran che state creando in questo momento. Ora state mescolando la vostra energia pran con l'energia che arriva dalla stessa Terra, dal suo prana e con l'energia che arriva dagli esseri angelici che proprio ora circondano letteralmente questa stanza e ce ne sono molti, moltissimi e poiché siete radicati in questa realtà e siete quelli che sono a casa con se stessi, ciò crea un tipo di energia davvero sostanziale - ma non certo un'energia che si può misurare con i vostri vecchi strumenti di misurazione.

Voi siete abituati a energie come l'elettricità, che possiede una certa dinamica di base e quindi si può misurar e imbrigliare con facilità e avete applicato la stessa formula ad altri tipi di fonti energetiche simili. Nella Nuova Energia invece quel voi, Shaumbra, partecipa a livello letterale, si irradia e attiva anche altre energie e ciò non sarebbe possibile se non foste a casa, se non fosse partecipi nel vostro corpo e nella vostra vita quotidiana. Se non siete presenti, se vi trovate in vacanza psicotica dalla vostra stessa realtà... se state prendendo queste medicine allora non siete a casa. No, no, no. C’è un cartello sulla porta: “Sono andato a pescare all'inferno.”

Un certo effetto si sta manifestando proprio ora con il vostro prantay - la vostra essenza - quindi permettetevi di essere qui proprio ora. Sapete, non dovete spingerla o forzarla... è qui e basta. Dopo tutto questo tempo finalmente vi state sentendo comodi per il fatto di essere umani... non è incredibile? E poi, la vostra ultima vita! Ma le cose vanno così, sapete! Aandrah lo definirebbe arrendersi, arrendersi a sé stessi.

Ah, vedete...arrendersi in fiducia - come direbbe Saint-Germain - arrendersi a chi siete davvero, smettendo di preoccuparvi che qualcun altro s’impossessi di voi… quello è un tipo di paura gigantesco, tipico di chi ha attraversato i livelli angelici in direzione dei livelli terrestri - tutti hanno paura che qualcuno s’impossessi di loro. Vedete, gli angeli non possono uccidersi a vicenda con un’arma come fanno gli umani, ma dall'altra parte esiste un vecchio gioco chiamato “Ti posseggo,” o  “Ti assorbirò, ti butterò  fuori dal gioco, mi prenderò la tua energia e ti porterò via la consapevolezza.”

Voi arrivate sulla Terra con quella paura e poi la vivete, amplificata dal fatto che qualcuno può “prendersi la vostra vita”, che potreste avere un incidente e morire. Esiste quindi questa paura costante che alla fine determina dentro di voi una tale collisione energetica per cui va a finire che non volete più stare qui… e quindi il vostro corpo, un po’ come quello di Sam vaga là fuori, senza che qualcuno lo abiti davvero, non realmente presente, senza la possibilità di fare scelte e quindi privo di fiducia.  

Alla fine, anche nelle zone più oscure dei quartieri angelici, quando un angelo possiede un altro essere la cosa non dura - non può durare. Ogni essere angelico, ogni essere umano è anche un essere sovrano divino per diritto di nascita. Non è qualcosa che dovete guadagnarvi, non è un tesserino che vi danno dopo tanti anni di vite: è stato così fin dall’inizio, siete partiti da un sè divino e sovrano e poi ve ne siete allontanati come abbiamo fatto tutti noi. In un certo senso siete andati a cercare l'esperienza; come sarebbe stato allontanarsi dalla sovranità? Come sarebbe stato allontanarsi dall'essere singolare e diventare molto multiplo, molto frazionato in modi così diversi tra loro?

È un diritto divino che avete sempre avuto e quindi, tornando alla storia dell'angelo, se un essere dovesse impossessarsi di un altro prima o poi entrambi dovrebbero separarsi. Alla fine il posseduto riacquisterebbe la sua consapevolezza; forse ci vorrebbe del tempo, ma alla fine succederebbe proprio questo e la cosa interessante da notare è che... immaginatevi per un attimo un essere angelico che cerca di consumare l'altro, che cerca di sottrargli energia, di renderlo schiavo e di divorarlo per nutrirsene. Un essere angelico che cerca di rubare a un altro: non funziona, alla fine non può funzionare. Ciò che definite fisica non lo permetterebbe, quindi alla fine l'essere divorato riacquisterebbe la sua consapevolezza e nel momento in cui entrambi la riconquistano, smettono di combattere. Quando smetti di resistere, quando smetti di tormentarti giocando contro e smetti di cercare d’immaginare, la cosa si risolve da sola.

Tutto ciò può suonare un po' terrificante anche per gli angeli ma soprattutto per gli umani, perché ciò che pensate vi renda integri è il vostro resistere a tutte queste energie esterne…invece è proprio quella che vi mantiene nel buco, davvero. É la vostra resistenza alle onde radio emesse dal governo segreto che attraversano l'edificio proprio adesso…zzzzt! … la vostra resistenza alle lezioni da parte dei genitori, la vostra resistenza al cambiamento quando siete in ufficio, la vostra resistenza addirittura a muovervi verso la Nuova Energia - in effetti sono proprio tutte queste le cose che vi mantengono limitati, molto piccoli e incapaci di una vera espansione. 


Arrendetevi 

Oggi faremo qualcosa. Ci divertiremo! Ci arrenderemo, ci arrenderemo. Oh, quella parola, quella parola ha il suono delle unghie che stridono sulla lavagna. Vi è stato insegnato: “Non arrendetevi mai, combattete sempre per i vostri diritti.” Per che cosa combattete esattamente? A che cosa vi attaccate? Al vostro vecchio sé umano? Lo rivolete indietro? Rivolete indietro, come la definisco io, una vita fatta di quotidianità triste e depressa? State cercando di restare attaccati a quel magro stipendio di cui vi accontentate per paura di non avere abbastanza soldi per mangiare, per paura che l'esattore delle tasse bussi alla vostra porta? Arrendetevi a tutto questo proprio ora e state a vedere che cosa succede.

Ok, adesso non cercate di ingannarmi: o lo fate o non lo fate. Non ditemi che cercherete di farlo perché così non funzionerà. State resistendo di nuovo e basta, quindi o restate fuori dal gioco… giocheremo un po' con l'energia, giocheremo con gli effetti del vostro pran, della vostra essenza.

Allora, se volete unirvi a me... io mi sono già arreso. Vedete, non ho niente da perdere e ho guadagnato tutto... quindi se siete pronti…adesso nessun ripensamento, niente da trattenere. Se volete trattenervi, spostatevi energeticamente in cucina o nel bagno perché proprio qui e proprio ora giocheremo con alcune energie. Nessuno è obbligato a farlo, si tratta di una scelta assolutamente consapevole - molto consapevole.

Ora chiederemo ad Aandrah di salire per un momento qui e insieme faremo questa cosa in cui lei respira e io parlo. Aandrah…sali. Sei meravigliosa quando ti arrendi, anche se ho dovuto portarti via alcune cose e tu lo sai bene. Ok, ora Aandrah Iniziamo con il respiro.

AANDRAH: …e così, in questo momento, io vi invito... respirate attraverso il naso. Respirate. Ricevete e basta, ricevete. Per ricevere è necessario arrendersi e lasciar andare. Lasciate andare, aprite uno spazio più grande.

Respirate.

Respirate profondamente dentro di voi. Questo è il dono che lui sta condividendo con voi ora. Respirate…

Respirate profondamente, in fondo, in fondo. Profondamente dentro di voi. Sì.

KUTHUMI: Mentre respirate con Aandrah, vi invito a lasciar andare tutto ma voi dite: “A che cosa? In che cosa?” Ah, nel nulla, nel nulla, un nulla talmente pieno di fiducia da parte vostra da potervi abbandonare nel nulla. Voi dite: “Ma mi arrendo a me stesso?” Neppure quello. Arrendetevi al nulla. Lasciate andare.

Ora un po' più di respiro.

AANDRAH: Respirate più in profondità, più profondamente, scoprite il nulla. Osate, osate. Sì, sì! Osate lasciarvi andare così pienamente.

KUTHUMI: Arrendersi porta a galla i problemi, problemi che sono come cani da guardia, staccionate, muri e tutte le altre cose che vi siete costruiti intorno per proteggere ciò che pensate sia voi. Ora, nei respiri che facciamo con Aandrah permettetevi di arrendervi.

Arrendete anche la mente. Qui la mente scatta subito, analizza ogni parola, ogni visione che sta attraversando il vostro cervello. Proprio adesso la mente sta analizzando la stanza: “La stanza sarà sicura?” e sta analizzando voi: ”Vi siete bevuti il cervello?” Arrendetevi anche a questo. Lasciate andare e fate un altro respiro con Aandrah.

AANDRAH: Respirate, respirate in questo momento dolce …giù, giù, permettete alla vostra mente di danzare nella sua essenza, dentro la sua essenza. Si.

KUTHUMI: La piccola mente dice: “Ma io non so come arrendermi, non so se posso arrendermi. Lo sto facendo nel modo giusto? Forse dovrei aspettare. Perché lo sto facendo? Dove mi trovo adesso?” Va bene. Ascoltatela, percepitela, ma respirando con Andra permettetevi di arrendervi. A che cosa vi state attaccando? Che cosa avete accumulato e collezionato? Cosa vi state portando in giro? Ora è un momento perfetto per lasciare andare respirando un po'.

AANDRAH: Un respiro alla volta... percepite... un respiro alla volta... la gentilezza... un respiro alla volta... è molto più semplice, è così dolce. Respirate e lasciati andare. Si. Solo un respiro alla volta, sempre più in profondità. Sì.

KUTHUMI: Poi c’è sempre la paura dell'abisso. Avete camminato su quella linea per moltissimo tempo - la linea che separa ciò che pensate sia reale, ciò che pensate sia equilibrio - avete camminato proprio sulla linea dell'abisso. Oh, è stato... in un certo senso è stato molto drammatico e seducente, molto pauroso e comunque in realtà si tratta di una forma di dramma. Avete camminato su questa linea sottile sull'orlo della scogliera tra l'equilibrio e l'abisso, quel profondo abisso oscuro da cui sentivate chiamare il vostro nome.

Fermatevi un attimo. Era una voce? O forse era un demone? Era una voce dall'altro mondo proveniente dall'abisso? Ascoltate per un attimo... forse era solo un Yo-ham - voi che vi chiamavate dicendovi che era arrivato il momento di lasciar andare, di smetterla con i vecchi giochi e di arrendervi a voi.

Fermatevi per un attimo e durante i prossimi respiri ascoltate quella voce che arrivava dall'abisso e di cui avevate tanta paura. Sentivate che vi attraeva, che vi provocava, che vi prendeva in giro... eppure voglio che la ascoltiate ancora una volta, insieme a qualche respiro.

AANDRAH: Ascoltate, ascoltate nella tranquillità mentre respirate, sempre più in profondità, in profondità dentro la vostra quiete. Giù, giù. Abbandonatevi...

Lasciate andare. Scioglietevi. Scioglietevi. Respirate, respirate in profondità, profondamente dentro questo vostro momento… sì.

KUTHUMI: (con tono molto gentile) Non esiste l'inferno. Non esistono esseri che possono consumarvi e rendervi schiavi per l'eternità. Niente di tutto ciò esiste - ci siete solo voi - Yo-ham, voi.

Questo è tutto ciò che c'è nell'arrendervi, in questo arrendervi dolce: si tratta solo di abbandonare le cose a cui vi siete attaccati così disperatamente - e che nello stesso tempo avete maledetto. L'abisso non è affatto un abisso, non lo era e non lo è mai stato…non era neppure l'abisso di qualcun altro. Non era certo un tipo di inferno.  Io posso dirvelo, dal mio Yo-ham al vostro: un'anima, un essere, un’essenza non si può mai perdere, davvero. Esistono sempre delle parti, forse nascoste in profondità, esiste comunque sempre una parte di voi che vi sta richiamando a Voi, sapete?

Potreste avere la percezione di esservi persi girovagando in uno dei sentieri di una vita, in un aspetto di una personalità che avete creato. Lungo la strada avevate una tale paura di perdervi in una di queste creazioni da non riuscire a rientrare. Alla fine però, un essere dotato di anima non si può perdere. Esiste sempre la voce, esistono sempre i segnali che vi riportano a Voi.

Ora la domanda è: “L’ascolterete? Andrete alla ricerca dell'esperienza? Entrerete nel dolce arrendersi solo per cadere nelle braccia di Voi stessi?”

Grazie, Aandrah. Davvero grazie. 


E Adesso?

C'è sempre molta preoccupazione intorno a: “Cosa succede se lascio andare? - Cosa succede quando smetto di spingere, forzare, manipolare e lavorare alle cose stressandomi? Cosa succede quando smetto di farlo? Smetto di esistere?” Nel vecchio modo, sì, smettete di esistere; nel nuovo modo... non voglio nemmeno definirla “nascita” - nel modo nuovo tornerete a voi.

Sulla via dell'ascensione mi è successa una cosa divertente: ho perso tutto.  Vedete, adesso ridete!  Anche noi qui ridiamo tutto il tempo. Gli umani la prendono in modo così serio: perdete il lavoro e pensate che sia la fine del mondo. Forse è la fine di un'era, forse è la fine di un periodo breve, a volte dolce e a volte miserabile.

Perdete un compagno/a - voi lo/la avete lasciato o lui/lei vi ha lasciato e allora? Li rivedrete di nuovo, prima o poi... sui livelli angelici, forse di nuovo sui livelli terrestri ma in modo del tutto nuovo.

Avete perso la casa, ma ci stavate vivendo davvero? Domandatevelo. Avete perso la vostra casa, il vostro appartamento, avete dovuto traslocare. Qualcuno se l’è ripresa - o qualsiasi altra cosa sia accaduta. Quando ci pregate e noi ridiamo, ma non di voi... beh, in effetti, qualcosa del genere - è proprio così perché non ve ne accorgete; prima di tutto non c'eravate. La vostra casa, comunque, è forse uno dei simboli più semplici - un simbolo di voi, un simbolo della vostra relazione con voi. Come vivete dentro la vostra casa? Come vivete nella vostra realtà, nella vostra creazione qui sulla Terra?

Come la maggior parte di voi ha notato, nel Salto Quantico qualcosa è andato perso. Avete perso un certo modo di pensare, avete perso una credenza, avete perso un legame con una vecchia identità di voi. Forse vi siete persi, letteralmente, mentre eravate qui nel vostro viaggio e molti di voi hanno percepito che qualcosa è andato perso dal momento del Salto Quantico -  forse non proprio tempo, spazio o voi - perché anche ora state perdendo delle cose. In modo gentile... per la maggior parte di voi - in modo elegante... a volte.

State perdendo le cose che vi permettete di abbandonare davvero e io non voglio dirvi cosa avverrà perché voi lo sapete già. Nel momento in cui perdete voi stessi, quando perdete quelle vecchie cose voi sapete già... forse non potete verbalizzarlo eppure sapete che cosa accadrà, Yo-ham. Riguadagnate voi stessi, la relazione con quella parte di Dio divino che crea la realtà in modo talmente elegante e aggraziato da non doverci neppure lavorare sopra. Non dovete insistere, non dovete forzare nulla.

Vivere Nella Nuova  Energia

Parliamo ora per un attimo di questa bella energia del prana, di voi, della vostra essenza. Il prana possiede sostanza ma non solo da un punto di vista tridimensionale e possiede una dinamica ma non la dualità e possiede delle capacità, ma non quelle che la mente può manipolare o controllare.

La bella energia del vostro prantay si fa avanti, possiede la capacità di comprendere in modo definitivo e completo voi stessi, l'effetto che avete sull’energia e come usarla in modo appropriato ed efficiente. Il prantay è misurabile e quando dico che è misurabile al meglio intendo dire che lo si può fare quando partecipate alla vostra vita, quando siete del tutto presenti dentro voi. Il prantay possiede inoltre una dinamica che è molto diversa da quella che avete usato nel passato, quindi in qualche modo sembra vago e sfuggevole.

Se abbandonate i modi dei vecchi umani e basta...oh, per questo vorrei essere una canzone! “Se solo riusciste a mollare i vecchi modi umani. “Ha bisogno di qualche lezione di canto, (si riferisce a Cauldre) vi renderete conto di come lavora, di come funziona in modo estremamente semplice. Procedendo nel vostro arrendervi comincerete a scoprire come tutto sia facile, dopodiché tornerete da noi e via arrabbierete dicendoci: “Com’è che non ce l'avete detto prima? Come mai non abbiamo iniziato con la lezione numero 1?” Noi vi inviteremo a rileggerla e vi renderete conto che nella lezione numero c’era già tutto.

In questo lasciarsi essere, in questo permettersi di essere rimarrete stupiti da come le cose funzioneranno facilmente e questo è esattamente ciò che potete aspettarvi nel Salto Quantico. Nell'energia in cui vi trovate potete aspettarvi che le cose siano molto più chiare, che risultino più facili - ma non se vi aspettate che siamo noi a farle per voi, oppure Dio o un altro umano o chiunque altro. Se comprendete e accettate la piena responsabilità di essere colui che fa le cose, è il vostro prana che esce e fa in modo che tutte queste cose accadano. Sono il vostro desiderio, le vostre scelte che permettono che si manifesti nella vostra vita un livello di creazione del tutto nuovo. Non paragonatelo alle vostre vecchie creazioni umane perché quelle erano ingombranti, lente e molto pesanti. Non cercate di misurare o paragonare questa vita nell'energia quantica - Nuova Energia - a quella nella Vecchio Energia. 

Nella Nuova Energia le cose accadono in modo molto semplice, veloce e con estrema grazia SE siete presenti, se siete voi e vi siete arresi. Vi siete acclimatati. in effetti vi siete allenati in base ai vecchi bisogni umani e ciò va bene per quanto riguarda le necessità di base, le necessità umane, le necessità della mente e quelle del corpo. Nella Nuova Energia in cui ci troviamo non dovete più preoccuparvi di queste cose, ve ne occuperete voi. Voi.

Anche questa cosa del denaro è una di quelle di cui abbiamo parlato a lungo. Per molti di voi si è trattato di una lotta e non ce n'era bisogno. È davvero molto semplice eppure nella mente vi state chiedendo: “Bene Kuthumi, dimmi, come dovrei farlo? Esiste uno schema? Esiste un piano?” Niente di tutto ciò: non dovrete più preoccuparvene perché l'attenzione non è più sui piccoli bisogni e quando vi trovate in questa Nuova Energia, vi siete arresi e siete dentro di voi accade che vi prendete cura di voi stessi - succede davvero.

Molti di voi non riescono ancora ad accettarlo, non riuscite ad accettare che possa avvenire e basta... pensate ancora di avere bisogno di tramare, pianificare, combattere e resistere e che ci debba essere per forza un certo grado di sofferenza e di limite. Non ce ne sono affatto: vi chiedo di arrendervi a questo, altrimenti tratterrete questo flusso.

Il prana si trova dappertutto, emana dagli esseri dotati di anima. Punto. Non arriva da un Dio che si trova da qualche parte lontano da noi. Il prana emana dagli esseri dotati di anima e si dirige verso questa vasta cosa definita omniverso. Si irradia in ogni momento di ogni giorno da ogni essere umano, il prana è un flusso di potenziali che possono essere trasformati in energia o in ciò che definireste movimento o manifestazione.

Proprio ora la grande, grandissima parte di tutto il prana che galleggia intorno a noi emanato dagli esseri umani resta inutilizzato. Si tratta di una potenziale a cui non si mai attinto, è un sogno a cui non è mai stato permesso di manifestarsi. Viene da voi, viene dagli altri e molto spesso si mescola in questa grandissima piscina energetica e la Terra e gli esseri che la aiutano a prendersi cura di sé spesso lo utilizzano. Voi potete usarla prima di tutto perché è vostra. Proprio in questo momento emanate questo prana ma non cercate di paragonarlo a una qualsiasi altra energia che si trova là fuori - specialmente ora - perché è mescolata con questo nuovo prana. Nuova Energia. È molto forte - ma non è potente, vedete… non ha bisogno di essere potente, solo che lavora molto, molto in fretta.

In questa Nuova Energia la vostra vita dovrebbe svolgersi in questo modo: dovrebbe essere semplice esattamente come voi, nella casa o nel tempio che avete scelto - riconoscendovi e amandovi.

Una volta presente il riconoscimento, l'amore e l'arrendersi di voi a voi tutte le cose devono funzionare. Non dovete focalizzare la vostra attenzione quotidiana sul far soldi o mettere una pezza a una relazione o lavorare sul vostro corpo fisico riparandolo. Non dovete impegnarvi a giocare questa cosa dei giochi della mente - i giochi, i vostri campi di battaglia dove si gioca - là fuori nella vostra mente. Moltissimi di voi sprecano un'incredibile quantità d’energia cercando di autoanalizzarsi. Nella vostra mente si combattono continuamente piccole battaglie dualistiche, il che spesso vi conduce a cose come la terapia e le medicine - uno spreco incredibile di energia. Si tratta di voi.

La spiritualità, la religione, la psicologia, la filosofia, tutte queste cose sono così datate. Oggi si tratta di voi. Capite? Riuscite a capire? Potete mentire se volete! Si tratta di voi. Voi -  penso di poterlo affermare - siete la nuova religione, voi siete la nuova psicologia, voi siete la Nuova Energia. 

Ora, non vi pare che tutto ciò suoni molto egoista? Se a fine giornata andate al ristorante e dite alla cameriera: “La vita riguarda unicamente me!” Hmmm… lei penserà: “Spero proprio che questo pazzo mi lasci una buona mancia!” e in effetti lo siete perché non vi preoccupate dell'energia, non vi preoccupate se si tratta del 7% o del 10% - per voi europei pesssimisti del 5%. Non ve ne preoccupate... dovete sfilarne un po' dal tavolo!


Voi

La Nuova Energia è l’energia “voi”. Cosa ne pensate come adesivo per il paraurti? La Nuova Energia è l'energia “voi” e perché non dovrebbe esserlo? Perché quando siete divini e vi comportate di conseguenza - creando - tutto ciò cambia il mondo. Quando siete così integrati e innamorati di voi - assolutamente innamorati di voi stessi - la vostra energia, il vostro prana, il vostro pran cambia. Esiste una fisica che si attiva e che crea un potenziale del tutto nuovo per un mondo che ne ha una gran fame, un mondo che è affamato di nuove risposte.

Attualmente uno dei problemi più scottanti nel mondo è che da un mucchio di tempo non sono state fornite nuove risposte. È arrivata la nuova tecnologia, ci sono stati grossi sviluppi nel settore della medicina ma sul pianeta Terra da decine di migliaia di anni non c’è stato nessun pensiero nuovo.

Per un certo periodo di tempo ad Atlantide è esistito un nuovo pensiero ma poi se n’è andato per ripresentarsi nell'era attuale dell'umanità ma a quel punto era solo un vecchio pensiero rimesso a nuovo per andare a una festa, ma comunque vecchio rimaneva.

Per ere intere sul pianeta Terra non è esistito alcun pensiero nuovo e ora quel pensiero nuovo è il pensiero “voi”. Alla fine probabilmente vi stancherete un po' del modo insistente in cui continuiamo a parlarvene, magari rischieremo di essere ripetitivi ma vogliamo davvero che comprendiate che si tratta di voi e del tempo, prima di tutto.

Una delle barriere più difficili da superare che vi ritrovate al momento è il fatto che vi assumete ancora le responsabilità per gli altri. Tobias vi definirebbe come buoni operatori sociali, ma il fatto che continuiate ad assumervi le responsabilità degli altri diventa un ostacolo. Pensate di dover essere presenti per vostra figlia, per vostro figlio o per quel marito pigro che vi ritrovate o per i vostri amici. No, no, no, no, no - pessima mossa, pessimo gioco. Siete fuori.

Vedete, in effetti questo assumersi le responsabilità degli altri è uno strumento per evitarle - è tutto ciò che è. Ora vi direte, esattamente come state facendo - ma io posso bucare la mente e leggere i vostri pensieri - voi dite: “Ma loro hanno bisogno di me.” No, non hanno bisogno di voi. No, non hanno affatto bisogno di voi. Hanno bisogno di se stessi - è tutto ciò di cui hanno bisogno - hanno bisogno di se stessi. Non hanno bisogno di voi, non hanno bisogno di un capo in ufficio e non hanno bisogno della spalla di qualcuno su cui piangere. Hanno bisogno di se stessi e hanno bisogno di cominciare a vivere a casa... l'unica cosa che manca nella loro vita é loro stessi.

Vi addossano le loro responsabilità - o meglio - ve le addossate da soli quando affermate: “Hanno bisogno di me.” Nella vostra vita non avete preso decisioni importanti facendo ricadere la colpa su di loro? ”Non posso lasciare il lavoro che odio, perché...” proseguite voi..., la, la, la. In effetti non state facendo loro del bene non essendo del tutto voi stessi, sapete?

Quando vi permettete un amore completo verso di voi diventerete un tale essere Standard integro, integrato, divino, umano, eccezionale da avere un effetto incredibile su di loro; farete loro da enorme specchio e questo darà loro la motivazione e il potenziale per cambiare le cose nella loro vita -  se lo scelgono - e tengo molto a sottolineare questo ultimo passaggio.

La ragione per cui Tobias, Saint-Germain, Quan Yin e io vi stiamo parlando di ciò che sta accadendo nel mondo è perché esiste una fame, un desiderio. Se non ci fosse stato questo richiamo da parte degli umani non staremmo qui a parlarvi in questo modo…invece questa tremenda fame esiste e gli umani ci stanno chiamando: “Che qualcuno ci mostri il modo.” Gli umani stanno cercando i Mosé della Nuova Energia che li guidino, che li conducano ma voi non dovete perdervi nel deserto nè vagare in tondo senza uno scopo. Proprio ora stanno cercando nuove risposte e la risposta è… (Kuthumi fa una pausa, qualcuno tra il pubblico dice “io”; altri dicono “tu”) Oh, non è andata troppo bene.

Gli umani stanno cercando le risposte proprio adesso, stanno cercando nuove risposte, stanno cercando... (Kuthumi fa di nuovo una pausa, il pubblico dice: “Voi”) Voi. Voi. Voi. Non c’è ancora abbastanza entusiasmo.

Proprio adesso il mondo è affamato. Hanno bisogno di una enorme porzione di... (il pubblico urla con entusiasmo:  Voi”) Ahh! Proprio così, proprio così. Proprio questo.

Stanno davvero cercando le risposte, vagano quà e là. Si sono persi e cercano qualcosa di nuovo - il nuovo siete voi. Il nuovo siete voi perché vi siete permessi di arrendervi, di essere pienamente quelli che siete senza preoccuparvi di ciò che pensano gli altri, impedendo agli altri di nutrirsi di noi, essendo del tutto integrati, in grado di autoguarirvi, di autoequilibrarvi e di autocreare e quando lo vedranno lo definiranno un miracolo, lo definiranno nuovo, ne vorranno un po' e voi direte loro: “No! Non puoi avermi, ma puoi avere ... (piccola pausa e il pubblico urla “Te!”) Te! Proprio così! Proprio così, proprio così.

Durante l'ascensione mi è successa una cosa divertente - ho perso tutto. Vedete, gli angeli stanno ridendo... ogni volta che racconto questa barzelletta ridono, ridono e adesso ridono anche gli umani.

Il Salto Quantico -  l’energia in cui ci troviamo - smettetela di provarci. Smettetela di provarci. Oh! Perdete tempo provandoci, davvero. Vi stressate, vi schematizzate e sfortunatamente quando siete talmente giù da non sapere cosa fare a volte vi ritrovate a rubare energia agli altri Abbandonatevi - non affidatevi a qualche essere esterno - abbandonatevi a voi stessi, proprio ora.

 La fisica spirituale sta per cambiare, la fisica dimensionale sta per cambiare, sta per cambiare il modo in cui create nella vostra vita. Non dovete pensare a ciò di cui stiamo parlando qui, non dovete leggere dei testi - abbandonatevi e basta

 Proprio in questo momento alcuni di voi pensano... posso percepire la vostra energia mentre dico queste parole... state pensando di abbandonarvi a qualche autorità esterna più alta. No! Non ce n'è nessuna, proprio nessuna. Non esiste un Dio come quello a cui vi piacerebbe credere. Esiste un Amore Presente nel Tutto e quello siete voi. Vi riesce difficile accettarlo, vero? Quel voi potrebbe essere quella sorgente, voi potreste essere quella risposta a lungo cercata... quello siete voi. Abbandonatevi e osservate con quanta facilità lavora questa Nuova Energia. È facile, è facile, è facile, è facile... è tutto ciò che posso dirvi. Se non è facile, non va bene! A meno che non vogliate delle sfide, come fanno alcuni di voi. Alcuni di voi amano le sfide, ma cercate di capire che si tratta di una scelta consapevole.

Nella Nuova Energia esiste una dinamica che non avete mai, mai visto o sperimentato prima - in nessuna delle vostre vite e in nessuna delle identità angeliche che avete assunto. È qui, è ora ed è pronta a lavorare per voi. Mi spingerò a dire: aspettatevi ciò che prima abbiamo definito un miracolo perché l'energia lavora in modo molto semplice - molto, molto semplice. Se non funziona in modo semplice, fermatevi per un attimo e chiedetevi: ”Perché stai complicando le cose? Perché stai prendendolo la via difficile?” Se incolpi altri umani fermati un attimo - perché ti sei messo con loro? Per quale ragione si trovano nella tua vita? La Nuova Energia possiede un flusso grazioso che si attiva molto, molto in fretta e con facilità.

 Come parte dei vostri compiti a casa, vi chiederò - ho sentito che Tobias e Saint-Germain li danno sempre, quindi lo farò anch'io - siate semplici e morbidi. Non focalizzatevi continuamente sui vostri bisogni umani... lasciateli andare: la vostra salute, la vostra ricchezza, la vostra felicità - tutte queste cose. Felicità - bisogni umani. Grandi esseri ascesi, non dobbiamo aver bisogno di essere felici, sapete? Questa parola non si trova neppure nel nostro vocabolario: la felicità è qualcosa che neppure consideriamo. Noi non dobbiamo pensare: “Oggi siamo o ci sentiamo felici?” Noi siamo del tutto completi in noi stessi e potete esserlo anche voi.


Perché Siete Qui?

Vorrei rispondere ora a una domanda importante che ci è stata posta molto, molto spessodagli Shaumbra dopo il Salto Quantico del 18 settembre. ”Perché mi trovo sulla Terra? Perché sono qui sulla Terra?” Due cose, due risposte. Molto semplice, molto facile.

La prima: perché avete risposto alla chiamata da parte degli altri umani che dicevano: “Dateci un modo nuovo” e vi siete offerti volontari per essere il primo gruppo ad affrontare questo processo e quindi passarlo agli altri. Si tratta di qualcosa di nuovo di cui fare esperienza. Come vi ho detto prima non appena avete un dubbio scegliete l'esperienza, cercatevi l'esperienza di quella che definirei la vita piena di doni sulla Terra.  La vita piena di doni sulla Terra: tutte le energie saranno presenti per servirvi, per lavorare con voi, per migliorarvi perché voi siete i Maestri, come dice Adamus. Voi siete i creatori - semplificate le cose.

A un certo livello voi siete qui per scelta, siete qui per far capire a chi cerca le risposte che le possiede già ma voi dovete attraversare l'esperienza; dovete essere nella carne; dovete essere in grado di dimostrare loro che non si tratta solo di parole - non si tratta solo di un'altra religione, di un altro culto, di un altro testo -  ma che tutto ciò è reale. Possono guardarvi nei occhi, possono toccarvi, possono vedere che voi siete davvero voi.

Seconda ragione: proprio ora dopo il Salto Quantico vi trovate qui sulla Terra invece di rientrare dalla nostra parte: ebbene sì, abbiamo già affittato ad altri le vostre stanze. Ci dispiace! Dovrete rimanere qui per un po': la ragione per cui siete qui sulla Terra proprio ora è che state creando quello che chi piace definire il Capo Lavoro. Il vostro Capo Lavoro. (gioco di parole tra il Master’s Piece = opera del Maestro e masterpiece = capolavoro).

Il Vostro Capo Lavoro

Da bambini siete mai stati in campeggio e l'ultimo giorno vi hanno dato dei fili di plastica di poco valore e qualche pietra da quattro soldi da intrecciare? Si trattava dell'ultimo giorno al campeggio: volevano che portaste a casa qualcosa di speciale per dimostrare a mamma e papà che il loro denaro era stato speso bene e che eravate diventati dei veri artigiani. In realtà quell’oggetto era per voi.

Alcuni di voi lo hanno conservato e ogni volta che lo trovate in un cassetto, su un ripiano della libreria o nascosto in una scatola cosa succede? Vi riporta a galla i ricordi e non solo i pochi momenti trascorsi a intrecciare questa bigiotteria di cattivo gusto in plastica, ma vi riporta a galla l'intera esperienza del campeggio: il lago, i giochi, la paura notturna degli orsi e dei mostri, i falò e i marshmallows e riporta a galla le esperienze dei vostri amici, di quelli che avevate conosciuto, tutta la vostra gioventù e vi ritrovate molto in fretta a seguire questo lungo sentiero di ricordi cui vi siete affezionati e tutto a causa di quella piccola cosa bella che avete fatto a mano. 

Proprio ora vi trovate qui a fare le esperienze finali dei vostri tempi sulla Terra e state creando il vostro Capo Lavoro: si tratta di qualcosa che sarà molto prezioso per voi quando vi muoverete oltre i livelli terrestri. Non deve essere per forza un oggetto fisico, non deve essere qualcosa che potete mettere in tasca qui sulla Terra…eppure state intrecciando un bel pezzo di gioielleria cosmica - definiamola così - una bella creazione, un dipinto celestiale, qualsiasi cosa vogliate che sia. Dovrà essere il pezzo più prezioso che avrete quando lascerete questo luogo chiamato Terra.

Nel Terzo Cerchio lo indosserete con fierezza e vi ricorderà sempre le vostre esperienze sulla Terra e le gioie della vita; vi ricorderà le difficoltà di essere stati sui livelli umani, i doni e le perdite, vi ricorderà la vostra trasformazione personale da essere angelico a un essere umano e ora nel vostro essere.

Nei giorni che state vivendo, sia che ne siate consapevoli o meno, state creando il vostro Capo Lavoro; nelle scorse settimane l'avete sognato durante la notte, avete raggiunto luoghi interessanti che sono vostri e solo vostri e avete lavorato a questo oggetto. É una scultura fatta a mano frutto della consapevolezza della vostra condizione umana personale, sarà sempre con voi e vi  ricorderà  per sempre i  giorni  piacevoli  trascorsi sulla  Terra.

Godetevi La Vita 

Incoraggio tutti voi a godere assolutamente di ogni momento, di ogni giorno, di ogni esperienza che potete fare della vita. È una vostra scelta essere qui e potrebbe essere una vostra scelta vivere la vita in modo semplice, bello e pieno di soddisfazioni. Non ci sono più necessità per cui combattere, non ne avete bisogno come elemento del vostro trucco conscio, non ne avete più bisogno come parte del vostro essere dotato di anima, non ne avete più bisogno per dimostrare che siete umani. Può essere davvero facile ma voi dite: “Si, e tutti gli altri umani là fuori che mi rendono le cose difficili?” Loro non possono farlo, davvero non possono. La loro energia, il loro prana non può reggere il vostro. A livello collettivo, se tutti gli umani non Shaumbra presenti sulla Terra si riunissero proprio ora concentrando la loro energia su di voi nel tentativo di nuocervi o di impossessarsi di voi non riuscirebbero neanche ad avvicinarsi.

Cercate di capire ciò che emanate - è una combinazione della vostra essenza e della Nuova Energia - è talmente... non esiste neppure un termine umano per definirla, perché “potente” non è opportuno; “dinamico” implica forza e ora noi ci troviamo oltre la forza. Voi ora vi trovate oltre la forza. Tutti gli umani presenti sulla Terra potrebbero riunirsi ora e cercare di attaccarvi a livello psichico ma poiché non incontrerebbero resistenza perché vi siete arresi e avete perso tutto per diventare ciò che siete - il loro attacco non avrebbe nessun effetto.

Non esiste un singolo umano, un gruppo di umani o un gruppo di angeli che ora può cambiarvi, che può rubarvi ciò che siete. Il vostro sentiero di creazione è spalancato. Scegliete qualsiasi cosa volete.

Namaste!

SQU2 - DOMANDE&RISPOSTE

Namasté. In questa magnifica giornata riprendiamo il nostro bellissimo incontro con il nostro gruppo di Shaumbra. Vorrei rispondere a una domanda prima ancora che venga posta: No!

La prossima domanda è: “Parlaci un po’ di più di ciò che sta accadendo con la Nuova Terra e la Vecchia Terra.” (mentre Kuthumi ride, Linda ripete: “Questa è veramente buona. Sono colpita.”) Buttalo via! (Linda dice: “Oh wow.”)

Cercherò di farla semplice: dietro tutto ciò esiste una grande energia ma lasciateci dire che la Nuova Terra e la Vecchia Terra si corteggiavano e hanno cominciato a discutere su quale direzione prendere e su come avrebbero proseguito la loro relazione. La Vecchia Terra ha detto alla Nuova, “Porta il tuo culo triste fuori da qui!” (risate) come si dice talvolta nelle relazioni. “Io non ho più bisogno di te e non ti voglio più.” Così, per compassione e rispetto, la Nuova Terra ha risposto: “Sì, ce ne andremo di qui. Tu hai scelto di fare ciò che hai scelto di fare e noi lo onoriamo…non siamo necessariamente d’accordo con questo, ma lo onoriamo.”

Così la Vecchia Terra e la Nuova hanno rotto…ma poi la Vecchia Terra ha iniziato a sentirsi molto triste e sola, sentiva di non avere l’altra energia che l’aiutava ad essere in equilibrio e a guidarla e la Vecchia Terra ha cominciato a fare cose stupide – rimanendo fuori fino a tardi, frequentando feste troppo spinte, gruppi di persone sbagliate, qualche omicidio, alcuni altri atti violenti – e alla fine della giornata la Vecchia Terra ha detto: “C’era qualcosa che amavo veramente della Nuova Terra…aveva una tale leggerezza. La Nuova Terra era la manifestatone della gioia, la Nuova Terra sembrava in pace con se stessa ed io non mi amo per niente. Forse è tempo di tornare insieme.” 

Il 18 settembre, la Vecchia Terra è andata in ginocchio dalla Nuova Terra e ha detto: “Domando il tuo perdono.” (qualcosa cade a terra e fa con un gran rumore, provocando le risate del pubblico e di Kuthumi) e la Nuova Terra ha risposto: “Non c’è niente da perdonare” e la Vecchia Terra ha detto: “Torniamo insieme” e la Nuova Terra ha risposto: “Non nel modo che tu vorresti, perché vedi, nel vecchio modo tu prendevi da me, nel vecchio modo mi usavi per dimenticare te stessa. Devi imparare ad amare chi sei. Devi essere intera e completa, perché io non ti posso completare. Non posso farti felice, non posso risolvere i tuoi problemi e non posso rispondere a tutte le tue sciocche, stupide, costanti domande senza fine. Devi farlo da sola…se hai voglia di farlo, possiamo ricominciare a corteggiarci, ma non cominciare a parlare di matrimonio.”

Ecco la storia della Vecchia Terra e della Nuova Terra: stanno sviluppando una nuova relazione. Dalla nostra prospettiva vediamo che la Vecchia Terra stava diventando molto, molto dipendente dalla Nuova Terra…la Vecchia Terra stava anche tentando di indurre la Nuova Terra a diventare come lei, ha avuto difficoltà ad accettare il tipo di equilibrio, di luminosità della Nuova Terra e stava tentando di sopraffarla e controllarla ma essendo la Nuova Terra molto consapevole di sé, del suo essere e della sua completezza, non ha permesso che questo accadesse.

Ora hanno ripreso a frequentarsi: ridono insieme, discutono cose di mutuo interesse…le energie stanno tornando insieme. Ma la Nuova Terra fa molta attenzione a dire alla Vecchia Terra: “Lo devi fare da sola.” Una volta o l’altra, la Nuova Terra si evolverà o come dite voi ascenderà. La Nuova Terra sarà un magnifico esempio o Standard, non solo per gli esseri umani che rimangono sulla Vecchia Terra, ma anche per tutti gli esseri angelici di tutti i reami che si stanno chiedendo: “Come sarà tornare alla sovranità in un nuovo modo? Come sarà vivere l’esperienza dell’incarnazione sulla Terra, con tutte le difficoltà e le sfide, vivendo sempre come ”Io Sono”?

Ora che questo è fatto, passiamo alle domande.

LINDA: Ho notato che c’era uno stile, un carattere che era associato alla tua voce,  quando parlavi attraverso Cauldre. Quel carattere se n’è andato.

KUTHUMI LAL SINGH: Integrazione.

LINDA:  Ah-h-h. Molto bene. Molto bene.

KUTHUMI LAL SINGH: Integrazione. Quando c’è un tipo di – voi la definireste resistenza - ciò amplifica alcune caratteristiche. Per esempio, se iniziaste a canalizzare un’entità – diciamo Cleopatra – inizialmente le caratteristiche di quell’entità risulterebbero esagerate perché arrivano attraverso di voi, ma via via che avete più fiducia e vi sentite più a vostro agio con quell’energia, lei s’incarna letteralmente dentro di voi, si fonde con voi e quindi le differenze non sono più così pronunciate. Quando Cauldre cominciò a lavorare con Tobias o Saint-Germain, le differenze erano più esagerate, ma ora posso tornare a recitare come prima!

DOMANDA DA SHAUMBRA 1 (una donna al microfono): Ok, non ho una domanda, pensavo di avere un’affermazione, ma mi rendo conto di avere una esclamazione. A partire dal Salto Quantico, per la prima volta nella vita…mi sono avvicinata alla morte diverse volte ma per la prima volta volevo morire davvero perchè pensavo di non poter fare altro e che tutto fosse già stato fatto. Ieri per la prima volta ho avuto un barlume del mio vecchio magnifico sé e del mio nuovo magnifico sé e oggi voglio esclamare che sono così felice di aver trovato ancora un po’ del “tu” che è in me. Volevo solo ringraziare per questo.

KUTHUMI LAL SINGH: Questo mette in evidenza un eccellente punto per tutti gli Shaumbra, uno dei motivi per cui in questo Shoud ho parlato del “Perché essere sulla Terra in questo momento?” Il 18 settembre avete attraversato un confine importante, per arrivare a quel punto alcuni di voi hanno letteralmente mantenuto la loro vita legata a un filo. Avete fatto qualunque cosa per arrivare a quel confine…e lo avete attraversato.

La domanda diventa: “Cosa devo fare? Perché sono sulla Terra? Perché affrontare tutto questo?” La nostra risposta è… la morte è davvero molto veloce. Tornare dalla nostra parte non implica tutto il dramma e il trauma che gli umani associano a questo fatto…quindi è molto facile tornare qui. La cara Paula - Paula Sunray, una Shaumbra trapassata il 18 settembre - oggi è qui con noi e vi dirà che è come attraversare una linea tracciata sulla sabbia. Vi abbiamo anche parlato del “Perché siete qui?”  del perché gli umani sono chiamati a questo.

Come abbiamo detto, sulla Terra per molto, molto tempo non ci sono state risposte nuove, pensieri nuovi e una nuova consapevolezza sulla Terra. Voi avete sentite quel richiamo e vi siete dichiarati d’accordo per restare. Forse…ora pensateci. Abbiamo anche parlato del fatto che restate sulla Terra - invece di tornare dalla nostra parte - per creare il vostro Capolavoro. Il vostro Capolavoro, la cosa che ricorderete per sempre, anche quando ascenderete i piani della Terra. Potrebbe esserci una relazione tra questa chiamata per risposte e pensieri nuove sulla Terra e la vostra creazione di un Capolavoro? È possibile.

DOMANDA DA SHAUMBRA 2 (fatta da Linda): Ci sono diverse domande collegate al sonno e so che avete già risposto che si tratta di uno dei sintomi Shaumbra, ma queste sono persone che ne sono consapevoli stanno scoprendo un nuovo livello d’irritazione con la capacità di dormire. Puoi fornirci dei particolari? 

KUTHUMI LAL SINGH: Il vostro corpo non - torniamo indietro. È la vostra mente che ha bisogno di dormire, non il vostro corpo. Ora, la vostra mente sta cambiando molto e voi siete molto meno dipendenti da lei. Non vi sentite a vostro agio perché - non nella vostra mente - sapete che là fuori c’è qualcos’altro - l’intelligenza divina, la vostra pienezza - e non dovete prendervela con la vostra mente. Non avete bisogno di dormire come prima. In realtà, ora è più il vostro corpo che ha bisogno di dormire, ma la vostra mente non necessita di tutto quel tempo come prima. State imparando a regolare tutto questo, ma una parte di voi crede ancora di avere bisogno di un certo regime di sonno invece non è così.

All’inizio avviene un cambiamento - se in una notte avete dormito solo 2 o 3 ore, il sistema corpo/mente/spirito mantiene ancora la memoria secondo cui il giorno seguente sarete stanchi e infatti lo sarete. Appena la memoria se ne sarà andata vi renderete conto che la vostra richiesta di sonno cambia. Possono esserci anche altri motivi per cui dormite per giorni e giorni - è perché vi abbiamo detto che è importante lavorare per voi…un impiegato crede davvero che la flessibilità sia importante? I vostri modelli del sonno stanno cambiando in modo definitivo… è una delle cose di cui parleremo nel video, “Cosa Manca?”

DOMANDA DA SHAUMBRA 3 (una donna al microfono): Salve Kuthumi. Sono io e questa domanda è per me.

KUTHUMI LAL SING: Tu?

SHAUMBRA 3: Sì, sono io.

KUTHUMI LAL SING: Tu?

SHAUMBRA 3: Sì. (qualcuno nel pubblico grida: “Il magnifico tu!”) Naturalmente io sono magnifica! Per un po’ ho avuto problemi respiratori e ho provato a respirare come dice Norma…

KUTHUMI LAL SINGH: Un problema col vivere?

SHAUMBRA 3: Sapevo che l’avresti detto!

KUTHUMI LAL SINGH: Un problema col vivere?

SHAUMBRA 3: No! È un problema respiratorio. Sto iniziando a usare la Tecnologia Standard, perciò vorrei una cura veloce di quindici secondi così da poter andare d’accordo con la vita.

KUTHUMI LAL SINGH: Hmm! Torno alla mia affermazione: è un problema con il vivere associato direttamente al respiro - mentre ti chiedi se vuoi davvero essere qui e perché sei qui. Il problema si manifesta nella respirazione e appena farai la scelta davvero consapevole di volere stare qui in gioia e con facilità, il tuo respiro sarà nella gioia e nella facilità. Tutto qui.

SHAUMBRA 3: Io l’ho fatto e non è finita. Ha ha!  Continua – guarda cosa sembra!

KUTHUMI LAL SINGH: Ti pregherei di distinguere. Tu hai più paura di morire che di scegliere di vivere. In altre parole, non sei sicura di ciò che sta per accadere e non sei sicura di voler stare qui. È un’energia molto semplice.

Osservo e misuro il tuo livello di passione - ce n’è molto poco. Hai combattuto per creare una passione, una ragione o una gioia ma molto francamente il tuo misuratore di passione è vicino allo zero. Tutt’intorno a te c’è passione, la vedo nei tuoi campi energetici esterni - passione per fare molte cose diverse che definiresti decisamente da Vecchia Energia, ma anche altre che ora stanno emergendo ora come passioni da Nuova Energia non associate per forza a un’attività umana in particolare…eppure tu non hai permesso loro di entrare. Di nuovo c’è una certa limitazione o riluttanza, una certa vecchia programmazione che non ti permette di fare uno scatto in avanti. La tua passione è lì, ti appartiene e puoi invitarla a entrare nella tua vita senza riserve e senza sapere di cosa si tratta.

Per te, per tutti voi della Nuova Energia la passione non è legata per forza alle attività umane. Diciamo che una passione può essere dipingere, danzare o viaggiare. La passione della Nuova Energia supera i bisogni umani e perfino la comprensione umana, quindi vorrei invitarti a sentire davvero questa passione. È tua, sta seduta lì e al momento non è definibile, ma vuoi lasciarla fluire nella tua vita? Scoprirai che la respirazione - ti è già stato detto ma non vuoi ascoltare - è la semplice manifestazione di altre cose: chiamala vita, chiamala passione ma quando superi la mente razionalizzando perché vuoi stare qui sulla Terra e lasci che quel misuratore di passione si riempia di nuovo, la tua respirazione non sarà più un problema. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 4: (da Internet, letta da Linda) Ciao, ti prego di spiegare cosa sono il Seme Cristico e la Coscienza Cristica. Nel suo libro Saint-Germain dice che l’energia del Seme Cristico sta sbocciando sulla Terra in questo momento. Mi sono aggiornato su cosa la religione insegna sul Cristo e vorrei sapere qual è la vostra definizione di Seme Cristico e Coscienza Cristica.

P.S. Oggi suono invece di essere presente allo Shoud e vorrei sapere se vi manco.

KUTHUMI LAL SINGH: Fisicamente non sei qui, ma a livello energetico sei stato molto, molto presente perciò, no, non ci sei mancato. Non ci manchi!

Quando parliamo di Coscienza Cristica/Seme Cristico trattiamo con definizioni diverse ma entrambe derivano dall’energia radice “cristallo”, “Christos”, “chiaro” o “nuovo”. Non ha niente a che vedere con Gesù Cristo o il Cristo di cui avete letto nelle vostre sacre scritture. Riguarda la chiarezza o la novità per cui, quando diaicmo che è stato piantato il Seme Cristico, che la Coscienza Cristica è qui significa il nuovo…di fondo si tratta della Nuova Energia.

2000 anni fa molti di voi erano qui sulla Terra per piantare i semi della nuova coscienza che stanno germogliando ora. Siete tornati per essere quelli che raccolgono ciò che sta nascendo come nuova coscienza così da poterlo condividere con altri nel mondo: questa è la nuova coscienza di cui ho parlato prima.

DOMANDA DA SHAUMBRA 5 (un uomo al microfono): Salve Kuthumi. Ultimamente c’è stata molta enfasi tra i membri del Crimson Circle sul fare entrare più energia femminile e suona come una cosa molto importante specialmente nella Nuova Energia… non è raro che canalizzatrici donne canalizzino entità maschili, ma a me sembra che il Crimson Circle sia piuttosto orientato verso il maschile. C’è un motivo per cui…ammettiamolo, ci sono contributi di energia femminile ma nessuna canalizzazione di entità da parte di donne.

LINDA: Non lo percepisci questo in Kuthumi?

SHAUMBRA 5: Posso vedere qualcosa in Kuthumi!

KUTHUMI LAL SINGH: Tempo fa abbiamo analizzato questo tema e dalla nostra parte del velo abbiamo sentito che sarebbe risultato insolito per Cauldre canalizzare Maria - per esempio. Non ci sarebbe stata alcuna credibilità nel trasmettere il femminile con la sua voce che è sintonizzata per trasmettere certe energie. Non è importante, dalla nostra parte c’è un’entità particolare chiamata con un nome femminile. L’entità di Tobias, Saint-Germain e in particolare io, Kuthumi, abbiamo integrato l’energia maschile/femminile… quindi non restate delusi dai nomi con i quali ci associate a livello umano - cioè al maschile - perché noi siamo molto, molto bilanciati in entrambi gli aspetti.

KUTHUMI LAL SINGH: Quello che ci stai chidendo riguarda il bilanciamento del tuo maschile/femminile - a che punto sei. Ecco…tu ci combatti molto e lo analizzi troppo: si tratta di un invito che fai a te stesso e a ogni aspetto di te - maschile o femminile. Non puoi controllarlo, non puoi – e non vuoi – tentare di regolarlo. Si tratta solo di invitare il tuo maschile/femminile a riunirsi, si tratta di invitare il lato chiaro e quello scuro con cui in passato hai giocato e ti sei bruciato e quindi ne sei rimasto lontano. Stasera torna a casa e invita la tua luce e il tuo buio a riunirsi, invita entrambi gli aspetti della tua dualità. Proprio ora ti vedo tormentarti perché non sai come fare: fai quel respiro profondo e invita tutte le parti a riunirsi. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 6: (da Internet, letta da Linda) C’è un sito web - Second Life - che si basa su un mondo di realtà virtuale dove una persona crea un personaggio elettronico chiamato Avatar che può essere e avere qualunque caratteristica che il suo creatore desidera. In questo mondo, il creatore controlla ciò che fa l’Avatar: compra, vende, crea e diventa qualunque cosa si possa immaginare. Mi rendo conto di quanto questo tipo di gioco possa essere costruttivo e distruttivo insieme per la persona che lo fa. Se un creatore resta coinvolto in questo mondo virtuale e nel suo/ nella sua Avatar, questa persona sta creando davvero un aspetto di sé che poi entra nel mondo reale e colleziona esperienze con lo scopo per cui l’Avatar era stato creato? Se è così, in che modo ne risentono queste persone/creatrici?

KUTHUMI LAL SINGH: Ciò che fate con la creazione di questi giochi è l’imitazione di ciò che fate a un livello superiore di creazione. Potete pensare a voi come a un giocatore di livello molto alto che crea tutti gli aspetti di voi che definite vite. Create diversi tipi di caratteristiche e identità - alcune sono buone altre no - ma tutto avviene allo scopo di scoprire sempre di più su di voi. Ora, con questi giochi elettronici state mimando quell’attività. Ha il suo valore e poi aiuta gli altri…aiuta gli umani a capire che voi create davvero gli aspetti i quali in un certo senso hanno una loro vita quando giocano entro i confini di un Secondo Mondo o in altre dimensioni, quindi sono reali ed esistono.

C’è un’enorme quantità di consapevolezza ed energia che si riversa in questi Avatar al punto che qualcuno molto abile potrebbe avere l’Avatar nella sua vita non come un essere dotato di anima ma come essere biologico.  Alcuni ci sono molto vicini e molti, che hanno creato tali dinamiche dietro i loro Avatar, vengono visti da altra gente con gli occhi umani. Sebbene siano apparizioni e non abbiano davvero una forma fisica, per un breve periodo possono apparire proprio così.

Il bello è che alla fine gli esseri umani capiranno che incredibili creatori sono…capiranno come creare aspetti dinamici o Avatar di se stessi, ma capiranno anche che quello è un modo per frammentarsi e perdendosi temporaneamente in questi vari aspetti e presto o tardi vorranno richiamare a casa tutti i loro Avatar.

DOMANDA DA SHAUMBRA 7 (un uomo al microfono): Salve Kuthumi. Prima di tutto, grazie per aver trascorso un paio di giorni con me. La mia domanda riguarda mio padre, trapassato dieci mesi fa e la seconda quel viaggio bizzarro che ho fatto. Un paio di giorni prima di partire per l’America dovevo andare a Gerusalemme per lavoro - nella città vecchia - e vedo tutti quei vecchi modelli e noi che viviamo in una città molto, molto agitata - sorprendente agitata. Ora la osservo e vedo la differenza dopo la mia chiarificazione e il mio rilascio. Cosa puoi dirmi in proposito? Grazie.

KUTHUMI LAL SINGH: Prima tuo padre: è andato in un kibbutz dall’altro lato, perché per molti anni si è trovato molto bene con quell’ energia. Era casa sua, era la sua sicurezza e come sai dalla scuola di Saint-Germain, dall’altro lato del velo ci sono molti, molti livelli e dimensioni e spesso chi parte dal mondo umano è ancora molto attratto da ciò che ha fatto sulla Terra. Ora lo fa senza il corpo fisico, ma ancora con le qualità fisiche o un certo tipo di consapevolezza.

In quel kibbutz nei reami vicini alla Terra tuo padre è molto attivo: aiuta gli altri, lavora sodo perché ha sempre creduto che lavorare duro sarebbe stata la vostra ricompensa, il vostro cammino verso il paradiso. Gli piace dare lezioni agli altri e dire loro cosa fare e potresti dire che in un certo senso questo è il suo kibbutz ma lo ha condiviso con altri che hanno lo stesso tipo di bisogni. La tua domanda è: è felice? No, ma non lo è mai stato e questo è il suo…diciamo che si trova a suo agio…continua ad aspettare – aspetta un certo richiamo o un certo momento in cui nella sua anima ci sarà un senso di eternità, quando sarà richiamato all’inizio. Ecco ciò che sta aspettando ma per ora sta bene, si sente molto a suo agio.

Le Terre di Israele sono…qui mi devo consultare…salterò questa domanda e risponderemo con più dettagli in febbraio, c’è un po’ di preoccupazione… rispondere ora potrebbe causare un po’ di nervosismo quindi aspetteremo.

LINDA: Nervosismo a chi?

KUTHUMI LAL SINGH: A Te. Te!

LINDA: Ancora due domande.

KUTHUMI LAL SINGH: Quattro.

LINDA: Oh cielo! Va bene.

DOMANDA DA SHAUMBRA 8: (da Internet, letta da Linda) La mia domanda principale era e resta: faccio parte della famiglia Shaumbra? Ho letto e ascoltato tutti gli Shoud degli ultimi anni ma non sento ancora dentro di me o nel mio ambito alcun cambiamento che mi dia un segno che la mia presenza sia prevista nel Salto Quantico e in questa vita. Ciò mi ha preoccupato non poco durante gli ultimi mesi e mi chiedo: posso avere una risposta parte vostra?

KUTHUMI LAL SINGH: Si tratta di una scelta personale: dipende da te sceglierlo o meno. Non è qualcosa che definiamo qui, non andiamo a scorrere la lista per decidere chi è Shaumbra e chi no. Shaumbra è consapevolezza, non è un club o una fratellanza…o sorellanza, grazie. Shaumbra è una coscienza e la sua energia: sta a te sentirti compatibile o meno. È un dono che ti fai. Nessun altro, da Tobias a Cauldre o Aandrah o On può accordartelo. Te lo dai tu.

DOMANDA DA SHAUMBRA 9: (un uomo al microfono) Salve Kuthumi, come va? Per prima cosa voglio chiederti: perché mi sento come se stessi per avere un attacco di cuore? Volevo anche farti una domanda che mi sono posto per anni, l’ultima domanda che è stata fatta ma io ho scelto…mentre ero seduto volevo quasi nascondermi, provo tantissime emozioni nell’essere qui. Io voglio essere qui. L’ho voluto per sei anni, ero così spaventato a venire qui.

LINDA: Agli incontri?

SHAUMBRA 9: Sììì, e solo...Io so…

KUTHUMI LAL SINGH: Il cibo qui è cattivo – ma non così cattivo!

SHAUMBRA 9: Ero qui a maggio e ho accompagnato Linda…ho fatto domande e stavo farfugliando e io …Mia moglie era là fuori e ha detto: “Ti darò qualche suggerimento.”  Non voglio essere auto-indulgente e farti una domanda: Chi sono? Perché sono qui? Ma…

LINDA: Perché no?

KUTHUMI LAL SINGH: Ma…ma…

SHAUMBRA 9: Volevo chiedere…

KUTHUMI LAL SINGH: Vai.

SHAUMBRA 9: A volte sono spaventato, perché mi sento di avere avuto una storia con gli Shaumbra e non sempre sento che è stata positiva, perciò mi spavento un po’, perché…Vuoi sapere la verità? Mi riporta dritto alla mia domanda…

KUTHUMI LAL SINGH: Oh, io conosco la verità.

SHAUMBRA 9: Ho paura di non essere il benvenuto qui e so che è un problema mio. Mi sono sentito così accolto da tutti ma nella mia mente sento come se Linda non mi volesse porgere il microfono o mi dicesse “Abbiamo chiuso con le domande”. (il pubblico ride e Linda da dietro dice “AAwww” e “No”) ma io mi fermo perché sto farfugliando e Maureen è lì fuori che dice, lo sai…

KUTHUMI LAL SINGH: Bene, cominciamo da qui. Come già sai tu sei molto, molto sensibile, in particolare alle emozioni e alle sensazioni degli altri…stai imparando a diventare più consapevole o sintonizzato sulle tue emozioni ed è stata la sfida più grande della tua vita - maneggiare le tue sensazioni e le tue emozioni. Lo fai prendendo cose dalle altre persone, da fuori ma ti trovi in un punto di transizione: stai imparando come sentirti più a tuo agio con le tue sensazioni ed emozioni. Il miglior modo di dirlo è che sai già la verità e ora  cominci a permettertela.

Una delle cose che…per inciso, nel passato degli Shaumbra: gli Shaumbra vengono da famiglie celestiali diverse, famiglie angeliche e hanno trascorso molte vite sulla Terra, più di ogni altro gruppo. Gli Shaumbra si sono uccisi tra loro, rapinati a vicenda e si sono fatti la guerra - questa è la bella notizia! Poichè provengono da tanti lignaggi diversi e in passato hanno avuto molti conflitti si sono detti: “Così non andiamo da nessuna parte: riuniamoci nell’energia di questa cosa chiamata Crimson Council e Crimson Circle e lavoriamo per aiutare l’evoluzione delle coscienze - non solo per noi e tra noi - ma per tutta quella parte dell’umanità che lo sceglierà e lo accetterà. Pur venendo da esperienze diverse troviamo il modo di stare insieme.” Gli Shaumbra hanno scoperto che la miglior cosa per stare insieme è per prima cosa essere “Tu”. So che oggi ho insistito su questo punto ma quando sei “Tu” - nella completezza totale di te con zero bisogni da parte di nessun altro - allora diventa facile andare d’accordo con tutti. Attraverso questo processo di famiglie, lignaggi e gruppi avete imparato a diventare individui.

E tu, che hai fatto? – oh, come sai sei stato un guerriero, un vero guerriero – ti sei promesso di far parte di questo gruppo e non solo, sfortunatamente volevi essere un leader! Questo è ciò che fa tremare, agitare e vibrare il tuo cuore e determina tutta quella traspirazione e il resto perché lo hai chiesto tu…tu ti sei preparato per questo, sai che è imminente, sai che non ti puoi nascondere e che in questo momento - parlando come siamo a tu per tu -  è davvero molto facile. Lo stai già facendo; tu sei già qui e non c’è niente da temere da Shaumbra, da Tobias… giusto un po’ da Saint-Germain! Perciò è arrivato il momento di muoversi...

SHAUMBRA 9: Grazie.

KUTHUMI LAL SINGH: …e allora il tuo cuore si calmerà.

DOMANDA DA SHAUMBRA 10: (da Internet, letta da Linda) Vorrei sapere se e quando la fusione fredda sarà una risorsa energetica.

KUTHUMI LAL SINGH: Questa domanda sarebbe più per Saint-Germain ma risponderò in sua assenza. É una puno di passaggio, non sarà il risultato finale: ha un suo potenziale, ma in realtà si scopriranno forme di energia perfino più efficienti e sicure.

Vorrei aggiungere qualcosa a quanto detto durante il Salto Quantico. Ci saranno diverse risorse energetiche all’avanguardia e quando ciò accadrà manderanno in crisi il mondo – in senso buono e impegnativo – perché oggi sulla Terra le istituzioni sono letteralmente strutturate sulla Vecchia Energia della risorsa di carburanti fossili. Tutto, dall’economia allo stile di vita ai sistemi di distribuzione, tutte queste cose sono costruite sui modi della Vecchia Energia. Si manifesterà quindi una resistenza al cambiamento, ma il cambiamento è in arrivo. Stiamo discutendo…devo controllare qui…ci sarà un’ulteriore conferenza sulle risorse energetiche, probabilmente in un prossimo “Chiedi a Tobias”, ma diciamo che la fusione fredda è una pietra di passaggio.

Faremo anche un’altra osservazione collegata in modo indiretto a questa domanda sull’argomento Vecchia Terra e Nuova Terra. Vorrei condividere qualcosa con voi, qualcosa di cui parleremo più diffusamente ma che è uno dei più grandi collegamenti e uno dei più grandi…lo chiamerei un portale. Tutti voi avete familiarità con i portali: i portali sono aperture, modi per muovere e spostare energia. Vi dirò - e questa è la mia umile opinione - che il portale che permetterà alla Vecchia Terra e alla Nuova Terra di riconnettersi in modo grandioso, sarà il mondo degli affari. Il mondo degli affari sulla Terra – la Terra della Vecchia Energia.

Proprio attraverso questo portale molti dei più alti concetti di coscienza che arrivano dalla Nuova Terra e da voi si manifesteranno sulla Vecchia Terra. Abbiamo visto - per esempio -  che le energie della religione cercheranno di bloccare il cambiamento - lo faranno in modo deliberato. Le religioni sono un’energia molto statica, non più in movimento. L’energia dei governi si avvita su se stessa e non si espande, perciò rappresenta un portale che difficilmente determinerà un cambiamento. Possiamo scorrere la lista delle varie cose - il portale della scelta tra la Vecchia Terra e la Nuova Terra che passa agli esseri uman, i concetti di una coscienza superiore e alla fine anche il principio dell ”Io Sono” avverrà attraverso il business.

Quando lo dico molti di voi si sentono sprofondare e pensano al business come a qualcosa che “prende” molto, che è molto focalizzato solo su se stesso. Voi biasimate il business perché danneggia la Terra e altre cose del genere e a un certo livello è verissimo. Tuttavia, in questo momento sulla Terra ci sono abbastanza esseri illuminati che hanno riconosciuto l’energia che il business muove. Nel business c’è il desiderio costante - talvolta ossessivo - di crescere e svilupparsi, ma almeno il desiderio di crescere ed espandersi è sempre presente. A volte quel desiderio è focalizzato solo sul profitto dell’azienda, ma almeno all’interno del business c’è movimento.

Sulla Terra ora gli esseri illuminati si stanno occupando del mondo del business e lo stanno usando come portale per far entrare concetti di una consapevolezza superiore, di tutte le cose di cui abbiamo parlato in questi anni perché si può davvero attuare attraverso il business.

Prendete un gruppo come Greenpeace, che ha un certo grado di efficacia nel portare la consapevolezza dell’ambiente e di tutto ciò che si fa oggi non solo riguardo alla Terra ma a come l’ambiente si relaziona agli umani. Anche un’organizzazione come Greenpeace potrebbe spingersi lontano; sto per rivelarvi qualcosa che forse non si dovrebbe rivelare ma sono entrati nel business. In modo sommesso - molto sommessp - hanno iniziato a impegnarsi nel business a livello mondiale…sarà un business consapevole e ‘green’,un business che rispetta gli altri esseri umani e la Terra. Esistono individui che stanno entrando nel business sapendo che ne useranno i profitti per sostenere cose che porteranno consapevolezza, pace e nuove scuole. Il business porterà nuove scuole alla Terra, non i governi.

Cari Shaumbra, fate un respiro profondo e date uno sguardo alle vostre vecchie convinzioni sul business: è un portale per muovere l’energia e per riunire davvero la Vecchia e la Nuova Terra. Il business non permetterà più grandi guerre: in un certo periodo l’ha fatto, ha incoraggiato le guerre ma ora il business ha marchi registrati in tutto il mondo e non può più permettersi le guerre. Attraverso questa cosa chiamata business, potremmo anche riunire la Vecchia e la Nuova Terra. Grazie.

LINDA: Questa era la tua umile opinione. E la grande?

KUTHUMI LAL SINGH: Già data!

LINDA: O-o-o-h, mi spiace! Ultima domanda.

DOMANDA DA SHAUMBRA 11: (una donna al microfono) Capisco che respirare signifca scegliere di vivere e il materiale sulla nascita mi hanno aiutata a capire perché alcune persone nascono con le malattie. La mia domanda è: ho un nipotino che è nato con problemi respiratori e vorrei la tua opinione sul macchinario ospedaliero che lo tiene in vita.

KUTHUMI LAL SINGH: (pausa) Guardo l’energia…vorrei che tu e Cauldre ne parlaste dopo, se non ti dispiace. Sarebbe più appropriato in una questione molto personale.

A tutti quelli che si sono uniti a noi oggi e a Tobias che è ancora costretto a casa, bloccato a terra e ancora piuttosto arrabbiato…devo dire che è buffo vedere un essere illuminato come Tobias che al nostro livello esiste nel suo stato energetico, doversi occupare ora della sua umanità come Sam e la frustrazione e la rabbia che Sam sente in merito a tutto ciò…. ringraziamo Saint-Germain e tutti gli altri per essersi uniti a noi in questo Shoud e per avermi permesso di moderare nella Nuova Energia.

Namasté.