SHOUD 05 - LA SCOPERTA TRIONFANTE

SERIE SALTO QUANTICO

SHOUD 5 - LA SCOPERTA TRIONFANTE

presentato al Crimson Circleil 5 gennaio 2008

E così è. Non c’è dubbio al riguardo, Shaumbra, ci riuniamo di nuovo insieme in questa magnifica, magnifica energia che stiamo creando insieme.

Alcuni dei nostri momenti più preziosi sono quelli come questi, con la musica che suona, nessuna parola detta da voi o da noi, sensazione totale e basta. Seduti insieme qui noi siamo gloriosi... chi tra voi si trova qui fisicamente, seduti insieme con un caminetto sullo sfondo con un cane che vi ama e che vi aiuta gentilmente a muovere e a spostare alcune delle energie...  tutti voi Shaumbra, prendetevi un momento per rilassarvi e basta.

Oh, state anticipando il nuovo anno chiedendovi ciò che diranno Tobias, Saint-Germain o Kuthumi e quali predizioni faranno... vi chiedete che cosa avverrà nella vostra vita... vi domandate se ce la farete a vedere la fine di questo anno - io spero di sì!... vi chiedete che tipo di esperienze andrete a fare quest'anno.

Ve lo diremo proprio ora, vi daremo delle anticipazioni. Per chi ha scelto di rimanere - come la maggior parte di voi - questo sarà l'anno della scoperta trionfante. Prendete nota delle mie parole - la scoperta trionfante -  noi qui scegliamo le parole con molta attenzione... con molta attenzione. Esiste un'energia dietro la parola “trionfante”,  ci entreremo giusto tra un po'  e sicuramente esiste un'energia nella “scoperta”.

É arrivato l'anno, è arrivato il momento per Shaumbra che questa scoperta trionfante entri nella vostra vita e si può farlo molto facilmente, con grande semplicità. Non dovete stressarvi e noi sicuramente non abbiamo bisogno di studiare: si tratta della percezione delle vostre scelte su come farete le esperienze in quest’anno di scoperta trionfante.


Le Energie Attuali

Prima di passare allo Shoud di oggi dobbiamo scusarci... in effetti non è proprio così. Dobbiamo sottolineare qualcosa: con moltissimi di voi qui, in particolare oggi stiamo facendo un giochetto che per alcuni di voi è cominciato uno o due giorni fa. Io, Tobias, (parla in modo molto appassionato) dalla mia anima alla vostra voglio che capiate qualcosa che fate di continuo, qualcosa di cui siete esperti senza neppure rendervene conto. Potreste farlo funzionare a vostro vantaggio ma molto spesso agisce contro di voi.

Avete percepito qualcosa e per molti di voi tutto è iniziato questa mattina quando vi siete svegliati - una sensazione imprecisa, una sensazione di “non sicuro” - quella vecchia sensazione per cui sentite che sta per cadervi l'altra scarpa - non sapete quando o dove ma vi immaginate che probabilmente capiterà a voi e anche molto presto. Si tratta della sensazione che sta per accadere qualcosa di molto incerto e sconvolgente Alcuni di voi hanno avuto questa sensazione per un paio di giorni e dobbiamo dirvi che l'abbiamo fatto apposta, in modo che capiate l'essenza di ciò che stiamo per dire oggi e quindi portare questo tipo di energia nel nuovo anno. In questo modo capirete questo gioco meraviglioso o questi giochi che ora potrete utilizzare per le vostre scelte. Utilizzateli in qualsiasi modo vogliate piuttosto che creino per voi un gioco più profondo e complesso.

Fate un respiro profondo e ora assorbite davvero e percepite quell'energia che moltissimi di voi hanno colto ieri e oggi: si tratta di quella sensazione che non vi piace e che ad alcuni causa nausea nello stomaco, ad altri confusione e disorientamento e ad altri ancora mal di testa. A quelli che pensano di trovarsi in pieno sonno - potete svegliarvi - li fa trovare a metà strada, in altre parole metà in un'altra dimensione e metà in questa. Non vi spiegherò proprio ora che cos'è quest'energia, ma arriverete a comprenderla alla fine di questo Shoud che sarà breve e relativamente semplice.

L’ospite Di Oggi 

Mentre diamo inizio all'energia di oggi, sto per invitare ad entrare il nostro ospite di oggi e di nuovo state percependo quest'energia e quindi facciamo una piccola pausa per un attimo, per essere sicuri che capiate che qualsiasi consapevolezza - la consapevolezza non è per forza energia, ma utilizza l'energia come strumento - qualsiasi consapevolezza possiede molti, moltissimi strati. “Nella palazzo di mio Padre ci sono moltissime case.” Avete già sentito questa frase che si applica a qualsiasi livello di sensazione o consapevolezza che presenta molti strati. Anche ciò che avete percepito nell'ultimo giorno o due presenta molti strati e dipende da dove dirigete la vostra attenzione, dove mantenete la vostra concentrazione e da ciò che scegliete di sperimentare.

Uno degli strati che state percependo è l'energia del nostro ospite di oggi: il nostro ospite è Yo-ham - voi - una trasformazione di Metatron a livello fisico e personale. Metatron, la vostra voce in Spirito è stato un intermediario tra voi e i livelli multidimensionali, tra voi e la vostra essenza. Metatron è stato l'intermediario tra lo stato terrestre dell'essere e lo stato angelico dell'essere e ha contribuito a far fluire di continuo queste energie avanti e indietro. Metatron è stato il portavoce di tutti voi perché quando le vostre energie erano così connesse alla Terra gli riusciva difficile avere una consapevolezza cosciente di come stavate influenzando voi stessi e lo Spirito sugli altri livelli.

Alla vigilia del Salto Quantico, quest’energia di Metatron si è trasformata in una più personale, in uno stato più fuso che assunto la nuova vibrazione e il nome di Yo-ham - Voi siete, Voi siete Tutto Ciò Che E’. Metatron trasformato in una energia piuttosto impersonale... alcuni di voi hanno avuto addirittura una sensazione di energia metallica o elettrica, di tipo scientifico o fisico proprio con il nome di Metatron ...  trasformato in Yo-ham - voi in questa realtà ora - Yo-ham, la vostra essenza, entra oggi sempre più vicina per far parte della vostra realtà: non per salvarvi, non per soccorrervi ma per unirsi a voi in questa scoperta trionfante della vita, dello scopo e dell'espressione definita il pianeta Terra.

Sono trascorsi eoni di tempo da quando avete lasciato i livelli angelici e siete venuti sulla Terra e allora il vostro rappresentante sugli altri livelli era Metatron ma ora, con il cambiamento della consapevolezza, con il vostro scegliere la vita e la vostra sovranità personale, L’energia di Yoham, La vostra energia può essere presente qui. Non è remota, distante, sconosciuta.

Fate un respiro profondo e permettete al vostro sé umano un delizioso momento per sperimentare Yo-ham - voi. Fate un respiro profondo e percepite quest'energia. (pausa)


Le Sensazioni

In passato moltissimi Shaumbra ci hanno detto: “Io voglio essere in grado di sentire.” Ok, l'avete scelto e l’avete avuto ma non appena le sensazioni hanno cominciato ad arrivare vi hanno confuso, hanno sfidato la mente, tutte le strutture che vi eravate dati e tutti i vostri controlli. Le sensazioni - sensazioni vere, percezioni sensoriali - non amano i controlli. I controlli uccidono le sensazioni.

Le sensazioni hanno cominciato ad arrivare e voi le avete combattute. Volevate un certo genere di percezione extrasensoriale, medianica nel vero senso umano della parola ma ciò che avete ricevuto erano sensazioni - profonde, reali, sensazioni genuine - che non visono piaciute tanto e infatti avete cercato di abbassarne il volume, avete cercato di ammorbidirle ma non ho funzionato. Avete cercato di combatterle nella vostra mente ma loro hanno continuato a seguirvi comunque. Avete cercato di nascondervi da loro ma sapevate che erano sempre là, proprio fuori dalla porta della piccola consapevolezza, quella del piccolo umano. Erano sempre lì.

Avete preso le sensazioni - vera, vera consapevolezza - alcuni di voi hanno cercato addirittura di trasformarle in un diavolo o in un mostro oppure hanno cercato incolpare gli altri o il mondo. Nessuna di queste cose, si tratta solo di sensazioni. Forse le percepite come un'onda di marea energetica, consapevolezza che in qualche modo s’infrange su di voi e vi porta via ma sapete che ci sono alcuni Shaumbra che si sono appena aperti e si sono permessi di sentire davvero, in modo audace e coraggioso. Essi hanno fatto la scoperta trionfante di ciò che significa sentire e basta: all'inizio è una sensazione travolgente che squilibra tutto il vecchio sistema. Vi sentite come se aveste perso il controllo eppure in quel mulinello, in quel vortice energetico di sensazioni in cui avete perso il controllo scoprite che potete cominciare a sentire di nuovo.

Si tratta di un evento stupefacente perché non dovete neppure sforzarvi e utilizzare l’energia mentale per sentire, non dovete usare l'energia del controllo per permettere alle sensazioni di entrare nella vostra vita. É naturale, è intuitivo, è aperto e meraviglioso. È come fare un giro incredibile su un veicolo potente e veloce che non avete mai provato prima: è esilarante e forse leggermente pauroso, ma si tratta di sensazioni.

Ah, sapete, sentire èvivere.

In generale l’umanitàtende a cercare di bloccare le sensazioni: stiamo parlando dell'abilità di percepire qualsiasi cosa - il fisico e il non fisico - gli umani cercano di bloccare questo processo. Sapete, in questo momento vivete in una società molto mentale dove tutto deve basarsi sui fatti e sulle statistiche e deve risultare calcolabile - se questa è la parola. Tutto deve ricadere entro parametri molto rigidi e la matematica per esempio è una scienza meravigliosa ma come viene usata ed elaborata oggi - è davvero molto limitata. Esiste una matematica che entra nelle sensazioni, ma non potete calcolarla con una delle vostre apparecchiature elettroniche.

Gli umani cercano di bloccare le sensazioni e così smettono letteralmente di vivere e quindi si ritrovano tutti questi effetti collaterali - quando non sentono e quindi non vivono. Ecco gli effetti collaterali - malattie mentali, depressione, ansia, problemi di sovrappeso e poi sapete che cosa succede? Una cosa strana: quando gli umani cercano deliberatamente di smettere di sentire hanno ancora più bisogno di eccitazione altrimenti sentono di essere morti. Gli umani limitano le loro sensazioni in modo da poter effettuare ogni giorno solo le funzioni ordinarie e la vita diventa così dannatamente noiosa che alla fine devono trovarsi un po' di dramma e quindi o lo creano o escono e vanno a comprarselo. Gli umani creano alcuni tipi di crisi solo per ricordaresi per un attimo che sono vivi e poi tornano a non sentire più niente.

Escono e vanno a comprarsi il dramma, per esempio andando a vedere un film dell'orrore o in un parco di divertimenti dove fanno cose che non avrebbero mai pensato di fare. Spendono i loro soldi per un brivido che è comunque temporaneo e poi si schiantano. Quando poi le sensazioni cercano di bussare di nuovo alla porta dicendo: “No, guarda che esiste qualcosa di più genuino, di reale, esiste qualcosa pieno di spirito e di vita e d’amore” gli umani chiudono la porta, la chiudono a chiave - davvero coraggiosi - per tener fuori le sensazioni. Gli umani hanno paura delle sensazioni: hanno paura di percepire la vita e hanno paura di percepire le altre persone. Gli umani hanno paura persino di percepire gli angeli, quindi tengono fuori la vita e dalla loro vita tengono fuori le sensazioni.

Voi no, Shaumbra, voi ci avete provato ma non ha funzionato. State cominciando ad aprirvi alle sensazioni proprio come prima, come ieri e come l'altra notte. Da dove arrivava quella sensazione? Vi siete accorti di come cercavate di sfuggirla? Quelli che non sono scappati hanno cercato di immaginarsela, di renderla in qualche modologica ma questo in poco tempo vi farà diventare pazzi, perché non potete. Voi non potete. Le sensazioni sono sensazioni... sensi... pulsazioni di vita che si devono sperimentare.

Le sensazioni non potranno mai portarvi via. Alcuni di voi hanno paura che arriverà una sensazione e non riuscirete a scapparne via; riuscirà a possedervi. Ciò non può accadere perché voi siete quelli che creano e accettano le sensazioni e si permettenono di percepirle.

Nell’anno della scoperta trionfante sentirete molte cose su di voi...ah sì, Annie, le cose che hai trattenuto. Le cose che hai nascosto in un angolo, Bonnie. Le cose che non hai voluto vedere, Vince. Le cose di cui avevi paura perché non sapevi se guardandole saresti sopravvissuta, Mary. Queste sono le cose su cui quest'anno avverranno le vostre scoperte trionfanti - proprio dentro di voi.

Jean, ci vorranno molte sensazioni, sarà necessario un atto coraggioso e audace per sentire come non hai mai sentito prima - oh, tu pensi di averlo fatto ma non è così. Hai speso le tue energie, John, per scappare dalle sensazioni, per analizzarle, per arrabbiarti con le sensazioni, Bob e tutti voi Shaumbra. Non stiamo parlando di nessuno in particolare, sarà un anno di sensazioni ampiamente aperte, un anno di scoperte trionfanti.

Beh, penso che voi usereste la frase: “Vi ritroverete a muovere una quantità incredibile d’energia,” ma non abbiate paura, non dovrà essere come prima e ci arriveremo tra un attimo per aiutarvi a capire perché non sarà necessario che sia come prima. Vi chiediamo di prendervi un attimo per percepire le sensazioni e basta. (pausa)

Portate dentro le sensazioni attraverso il respiro - no, non resistete - non combattetele.

Alcuni di voi hanno avuto delle esperienze non particolarmente buone con le sensazioni - le percezioni, sapete, i sensi. Alcune delle vostre esperienze vi hanno portato nelle profondità del vostro inferno personale dove avete dovuto sperimentare - risperimentare - alcune energie del passato molto difficili e bloccate. Non definiamoli i vostri pensieri passati, il passato di un aspetto di voi - quelli non eravate davvero voi.

Alcuni di voi hanno percepito che soccombendo alle sensazioni sarebbero impazziti. Voi create questi piccoli scenari divertenti: “Cosa succede se finisco in una gabbia di matti, in un manicomio, in un istituto per malattie mentali? Se non sbarro la porta contro le sensazioni che cercano di entrare nella mia vita, se le lascio entrare sarà come lasciar entrare il grande lupo cattivo. Lui mi porterà via e mi perderò. Non sarò in grado di riprendermi”. Ecco perché vi siete tenuti alla larga dalle sensazioni, ma ora non potete più farlo.

L’Era di Voi

Ci troviamo nell'energia del Salto Quantico, ci troviamo nell’era del voi. Vi ricordate quando Kuthumi parlava di cosa mancava? Voi. L’era di voi. Non più l'era della comunità, non più l’età di tutta l'umanità. È l'era di voi, dell'aprirvi a voi stessi.

Ora affiorano le domande interessanti. Mentre vi aprite alle sensazioni, che cos’è voi e che cosa non lo è? Parte della confusione deriva dal fatto che voi percepite tutte queste energie intorno a voi. Cosa succede se appartengono a qualcun altro? Le sue sensazioni, la sua consapevolezza, i suoi punti bassi e il suo inferno? Cosa succede se entrano dalla porta e anche nella vostra vita? Che accadrà? Ne verrete travolti? 

Shaumbra, ci siamo incontrati un centinaio di volte! Per un centinaio di volte vi abbiamo detto: “Voi siete anche Dio.” Scegliete ciò che è vostro, tutto il resto non lo è. Scegliete ciò che volete per voi nella vostra vita e qualsiasi altra cosa vi attraversa come il vento e se ne va da qualche altra parte. Voi scegliete. Nessuna energia, nessuna consapevolezza è più grande di quella vostra personale - è ora che cominciate a capirlo. Smettetela di dubitare.

Oh si certo, l'energia è perfetta - sia che si tratti di un anno ‘1’, sia che Plutone si stia avvicinando per la prima volta in 238 anni, sia che le strutture cristalline di Atlantide stiano risalendo dal letto dell'oceano - non importa cosa, Shaumbra, questo è il vostro anno. È il Salto Quantico. É il tempo oltre. È la Nuova Energia e tutto riguarda voi.

Fate un respiro profondo proprio su questo. (pausa)

Si, certo, scoperte trionfanti su di voi... su di voi. Cose che sapete ma non sapete di sapere, cose che avete dimenticato per molto tempo, cose da cui siete scappati e da cui vi siete nascosti. Vi troverete a scoprire che siete incredibili…incredibili.

Tutto ciò può avvenire con molta facilità perché ora siete pronti. Noi siamo seduti qui e non consideriamo solo il se è umano presente in questa stanza o che ascolta. Noi vediamo che tutto di voi è pronto: in effetti la vostra divinità, la parte Yo-ham è impaziente di entrare e riunirsi a voi in questa vita eccitante, espressiva e dinamica. Lei vuole entrare e non potete lasciarla fuori ancora per molto; potete provarci ma non funzionerà. Le energie sono tali che voi volete sperimentare tutto di voi, volete sperimentare le sensazioni e la vita. Volete superare le cose che vi hanno trattenuto e che vi hanno limitato.

Facciamo un respiro profondo su questo punto.

Il Nuovo Anno

Allora, cosa c’è in serbo per il resto dell'umanità dal 2008 in poi? Lo definiremo l'anno del pingpong.  Come moltissimi sanno il ping-pong è un gioco che non richiede né una forza incredibile né un’abilità atletica: tutto ciò di cui c'è bisogno è un po' di delicatezza. È difficile farsi male giocando a ping-pong a meno che voi non siate decisamente un incapace; la palla è leggera e anche le racchette non sono pesanti nè ingombranti. State in piedi a una distanza notevole dal vostro avversario e quindi non potete raggiungervi né colpirvi con forza. Si tratta di un gioco piuttosto sicuro, ma... ma è comunque un gioco di finezza. Si tratta di un gioco intenso che dovrebbe darvi un'idea di ciò che aspetta l'umanità nel 2008.

Ve lo diciamo in modo che riusciate a comprendere la nostra prospettiva, ciò che vediamo dal Picco dell'Angelo guardando verso la Terra per vedere dove si trova l'umanità. L'umanità si trova in un grande stato di flusso e cambiamento ma non ha la più pallida idea di come cambierà. Almeno voi capite dove vi sta portando il vostro cambiamento, mentre l'umanità in generale non lo sa e non vuole neppure saperlo. L'umanità ama il gioco del ping-pong - avanti e indietro e avanti e indietro e avanti indietro.

Durante il 2008 vedrete al lavoro tutt’intorno a voi quest’energia del ping-pong. Sarà presente sui mercati finanziari che fluttueranno verso l'alto e verso il basso: un giorno avverrà la più grande perdita nella storia della borsa, il giorno successivo ci sarà un grande guadagno. Un giorno una società è molto ricca e il giorno successivo perderà il suo denaro.

Vedrete il...dobbiamo parlare della borsa. Che grande indicatore - durante il nostro ultimo incontro abbiamo parlato degli indicatori - che grande indicatore della consapevolezza umana! Vi siete accorti di quanto sono sensibili tutte le borse del mondo? Se una farfalla sbatte le ali in Cina, la borsa sale o scende negli Stati Uniti, se un leader mondiale pronuncia una parola che non rispecchia ciò che è stato detto in precedenza il mercato reagisce. Oh, è un…osservate i mercati.

E poi osservate i settori individuali all'interno della borsa. Osservate in che modo la tecnologia è diversa, per esempio, da cose come la biochimica e l'agricoltura. Percepite l'essenza in ognuna di quei sottomercati. Cos’è la tecnologia? Cos'è l'energia? Qual è la sensazione verso la tecnologia? Qual è la sensazione verso l'agricoltura?

La borsa è un barometro meraviglioso. Considerate ciò che sta avvenendo a quelle che definite società verdi, quelle consapevoli dell'ambiente. Il loro valore in borsa è estremamente alto rispetto al valore attuale della compagnia perché esiste una speranza, un sogno ed esiste una consapevolezza che viene inserita in queste società perché gli esseri umani hanno cominciato a rendersi conto, stanno diventando gli assistenti della Terra. Gaia se ne sta andando e gli umani stanno prendendo il suo posto…e questo fatto determinerà l’immediato crollo della borsa! Eppure ci sono abbastanza umani che stanno accettando quella responsabilità e che stanno facendo la differenza.

Sarà un anno di ping-pong anche per la Terra e lo vedrete in politica, per esempio. Qui in America vedremo un candidato che perde e poi lo stesso candidato che vince, avanti e indietro. In un certo momento i sondaggi saranno positivi e il momento successivo catastrofici: avanti e indietro, avanti e indietro.

Shaumbra, quest'anno restatevene dietro il muretto e non fatevi prendere dal panico. Non restate intrappolati in nessuno di questi caos perché quando il caos colpisce la racchetta da una parte, l'attenzione di tutti gli si dirige verso quella parte e mentre la pallina si muove e colpisce la racchetta saprete che tra momento quella palla tornerà dall'altra parte. La maggior parte degli umani rimarranno bloccati ed affermeranno,”Oh mio Dio, ora la pallina si trova sul lato B e quindi tutto sta cadendo a pezzi”. No, si tratta solo del lato B e poi torna dall’altra parte.

Ciò che è vero, è un tipo di... causato da un certo numero di fattori. Uno, l'insicurezza nella consapevolezza umana su dove intenda andare: nessuno lo sa. In un certo momento la consapevolezza si percepisce molto forte verso qualcosa, si sente molto... diciamo un’energia molto conservativa, eppure il momento successivo parte il ping-pong e si passa a un'attitudine liberale: le stesse persone, la stessa consapevolezza che va avanti indietro e non ha la minima idea di dove intenda andare.

In questo 2008 ci sarà molto da vedere. Non rimanete intrappolati nel dramma che deriva dal prezzo del petrolio, perché qualcosa arriverà e lo farà scendere; non restate intrappolati nel dramma di una guerra che sta per scoppiare e al fatto che tutto può andare all'inferno, perché è quasi certo che anche questo ping-pong tornerà dall'altra parte. Vedrete, di colpo si manifesterà uno sforzo per un movimento di pace. Non restate intrappolati in nessuna di queste cose. Gli umani - la consapevolezza umana - sta facendo il gioco dell’avanti e indietro - avanti e indietro.

Può aiutare costruire un momento e un'energia a cui voi tutti possiate collegarvi. Solo 8 anni fa stavate giocando a ping-pong con voi stessi, con il voi che non sapeva chi voleva essere e dove voleva andare, quindi stavate solo colpendo la palla avanti e indietro sperando che qualcosa accadesse, che prendeste una decisione o almeno che vinceste quel dannato gioco - e ricordatevi come nel frattempo andavate avanti e indietro, avanti e indietro, molta finezza ma non molta direzione. Ecco dove si trova oggi la consapevolezza umana: non rimaneteci intrappolati dentro.

Nell’anno della vostra scoperta trionfante di qualcosa dentro di voi... questa non è solo una promessa vaga e vuota, Shaumbra.  Qui è dove si trova la vostra energia proprio ora, non siamo noi che cerchiamo di dirvi dove vorremmo che foste. Siete voi che dite Yo-ham e voi siete lì.


Promemoria per il Nuovo Anno 

Per quest’anno alcuni gentili promemoria: non si tratta di comandamenti e neppure di impegni, sono solo dei promemoria e mentre quest'anno attraversate alcune delle vostre reali sensazioni - aperte, naturali, spalancate, sensazioni libere - ricordatevi queste cose: (a) non si tratta di voi a meno che non lo vogliate. Percepirete cose da molti livelli diversi e strati della consapevolezza umana che vi circonda…sentirete - e non sto parlando solo di pensare o forse di essere consapevoli di qualcosa da una certa distanza - parlo di sentire qualcosa proprio dentro di voi. Questo gioco del ping-pong che sta avvenendo sulla Terra proprio ora - voi lo sentirete. In alcuni giorni vi sentirete come se foste la pallina e in altri giorni la racchetta - ma non riguarda voi.

Avete afferrato il concetto? In effetti come potete sentire qualcosa, come potete percepirla? Non ci state solo pensando, la state vivendo in un certo modo e la sperimentate anche se non riguarda voi. Sembra proprio una contraddizione in termini ma non lo è affatto. Si chiama vivere... vivere.

Percepirete tensione nella Terra, la percepirete anche del vostro corpo e vi chiederete che cosa c'è di sbagliato in lui e arriverete alla conclusione che state invecchiando. Concluderete che c'è qualcosa di sbagliato nella vostra dieta e... vedete come funziona? Non è così! State solo percependo Gaia e la tensione che si trova nella Terra e che sta per essere rilasciata.

Quest’anno percepirete quest'energia di disperazione della Terra. Se giocaste molto a ping-pong, anche voi vi sentireste disperati! É l'energia della disperazione... non sto parlando solo di esserne consapevoli come ne stiamo discutendo qui - io sto parlando di sentire. “Who-o-a, Tobias. No, io quello non lo voglio. Io non voglio sentire la disperazione” …eppure la percepirete.

Vedete, le sensazioni sono proprio questo. Sentire è vivere, sentire significa essere consapevoli a ogni livello ma non è roba vostra, sapete. Questo fa la differenza - capire che non si tratta di roba vostra.  Un certo giorno, quando vi sentirete sopraffatti da una sensazione di disperazione fredda, oscura e vuota, di solito cosa fareste? Vi chiedereste cosa c'è di sbagliato in voi e per quale ragione state riattraversando tutto questo. Vi chiedereste - oh, ve la prendeste con noi e direste: “Voi ci avete detto che avremmo superato questo stato” e domandando a noi che cosa avete fatto di male per sentirvi così maledettamente disperati. Niente. State percependo la disperazione - quella di chiunque altro - tutto qui. Incredibile, vero?

Cosa succede quando vi sentite disperati? Ah, respirate! Beh no, in effetti cercate di sfuggire a quella sensazione! Invece dovreste proprio respirare, sentire la profondità della disperazione. Suona molto eccitante, non è vero? Sentire il vuoto freddo della disperazione che pervade l'umanità - uno degli strati, ci sono molti altri strati sottili - quello è un Maestro. Percependo l'energia in modo così intimo voi la vivete ma Yo-ham, Spirito, non è roba vostra. Non è cosa che vi riguardi. Quello... questa è la buona notizia: riguarda solo il resto dell'umanità.

Certo, potreste rimanere rinchiusi in questa trappola di sentire intensamente la disperazione che vi piove addosso e dire: “Ma come so che non è roba mia? Forse era una vita precedente, forse era la mia infanzia, forse è il mio destino. Forse sono solo una persona disperata. Anni fa mi sentivo sempre disperato - al diavolo, mi sono sentito disperato anche ieri - quindi probabilmente è una cosa che riguarda me”…e così indossate quel vestito per tutto il resto del giorno. Non è vostro a meno che non scegliate che lo sia, a meno che accettiate che sia così.

Ecco qui il punto centrale, un punto importante: non riguarda voi ma potete essere un Maestro talmente coraggioso da poterlo sentire, vivere, respirarci dentro, incarnarlo e capire che non è vostro. Quello è un Maestro.

Io vi sento. Io sento il vostro dolore e percepisco anche la vostra gioia. Io le sento veramente entrambe e questa è la ragione per cui posso sedermi qui con voi 100 volte e possiamo condividere i viaggi, le storie, le lacrime, le risate e anche un paio di sonore dormite. Io mi permetto di sentirvi in modo così intimo da conoscervi ma io non sono voi. Queste non sono le mie sensazioni, non sono me, capite? Questa è la differenza.

Quest’anno, mentre questo gioco del ping-pong si manifesta sulla Terra sentitelo, vivetelo, respiratelo, ma sappiate che non vi riguarda. Cercate di capire che voi siete solo ciò che scegliete e in effetti, mentre guardo nello Yo-ham della vostra energia, voi siete molto semplici. Voi siete estremamente puri, voi siete - come dire - decisamente completi. Non avete bisogno di tutte queste altre cose. Non avete bisogno di rimanere agganciati o possedere nessuna di quelle energie.

Nell’anno in cui il grande gioco del ping-pong ha luogo sulla Terra, cercate di capire un'altra cosa molto importante. Vi siete già dati ogni strumento necessario per gestire qualsiasi situazione: qualsiasi cosa avvenga quest'anno voi avete gli strumenti per gestirla. Non invocate noi, non rivolgetevi ad altri: fermatevi per un momento. Voi avete già posizionato ogni strumento lungo il sentiero che state percorrendo; alcuni potrebbero essere sotterrati o nascosti dietro a un albero, altri potrebbero trovarsi - come direste voi - in uno stato multidimensionale e quindi non chiaramente visibili per gli occhi e per i sensi umani - ma ci sono. Ogni strumento utile per quest’anno è già presente. Per attivare i vostri strumenti personali che avete lasciato qui per voi, chiamateli e basta. “Qual è lo strumento per quest'esperienza?”

Ora, se chiamate lo strumento per sfuggire l'esperienza, lui non apparirà; se lo fate per combattere l'esperienza, neppure. Se chiedete lo strumento di saggezza per aiutarvi a capire l'esperienza e ciò che essa porta nella vostra vita, lo strumento apparirà. Lo saprete. Ringraziatevi per aver avuto la saggezza di metterlo sul vostro percorso con molto anticipo. Funziona, Shaumbra. Funziona.

Un’altra cosa importante da ricordare durante quest’anno: questo è l'anno in cui questo concetto di divinità - lo Yo-ham - supera il concetto e si trasforma in un'esperienza vivida e reale. L'energia di Voi sta scegliendo di entrare, vuole essere qui e voi l'avete chiamata perché fosse qui ora, quindi sta arrivando. In alcuni momenti vi sentirete molto strani, in altri del tutto fuori controllo, in altri ancora vi sentirete talmente grandi e sopraffatti da non essere sicuri di esserne degni nè se siete davvero in grado di mantenere questo concetto nella vostra realtà.

Eppure è qui e non si tratta di semplici parole, non si tratta affatto di una filosofia. È quello che vediamo come vostra realtà ma cercate di capire che mentre entra non avrà le caratteristiche umane che avete voi: non camminerà, parlerà nè avrà l'odore di un essere umano. Non pensa come un umano, in effetti è molto più semplice di quanto voi possiate immaginare perché avete voluto che la vostra divinità fosse così complicata - un super tipo d’energia ma non lo è - al contrario, è estremamente semplice.

Quando il vostro sè umano è confuso, le cose si complicano. Inspirate la semplicità di Yo-ham nella vostra vita perché nella semplicità e nella purezza si trovano le vere risposte, non certo nelle vecchie risposte mentali e tanto meno - oh, come dite voi - grazie ai ponti che avete tentato di costruire per passare da una sfida all'altra. Quei ponti sono stati costruiti senza fondamenta adatte e possono avervi aiutato ad attraversare in modo molto scomodo, mentreYo-ham entra nella vostra vita in modo diverso. È semplice, non è una scappatoia. Non si tratta di una riparazione temporanea non vi aiuta ad attraversare il momento e basta - è ciò che è ed è tutto voi.

Ora fate un respiro profondo e percepite la semplicità di Yo-ham. (pausa)

In quest’energia, quest'anno della vostra scoperta trionfante riguarda anche le sensazioni. Anche prima abbiamo parlato di sensazioni, della differenza tra emozione e sensazione: l'emozione è una reazione - voi emettete una risposta a qualcosa. Una sensazione è profondità... sensi... vita. Una sensazione è piena. Le emozioni sono piuttosto temporanee e superficiali…le sensazioni sono così reali.

Vi si presenta una sfida. La realtà in cui vivete è molto interessante e potete definirla una realtà in quanto ‘reale’, ma in effetti é proprio di un'illusione. È una cosa davvero molto interessante perché le sensazioni sono così reali, così dilaganti e quest'anno vi ritroverete a sentire in un modo assolutamente straordinario.

Facciamo un respiro profondo prima di passare alla prossima parte di questa sessione.

Ah si, le sensazioni. Non abbiate paura, non sfuggitele. Non cercate di immaginarvele. Respirateci dentro e sperimentatele...


Una Storiella  

Ora parliamo di queste energie molto testarde - energie proprio testarde - che si trovano sul vostro percorso, ma prima vi racconterò una storia - una storiella!  Una storiella corta.

C’era una volta un prete, un sacerdote protestante e un rabbino che stavano per entrare in un bar e.... oh, storiella sbagliata!  Qui ci hanno consegnato una sceneggiatura diversa. Ci dispiace, questa era per un altro gruppo.

Due esploratori decisero di partire alla scoperta del nuovo mondo. Erano pieni di ambizione e desiderosi di avventura, quindi partirono entrambi dallo stesso porto lo stesso giorno - non è importante cosa ne pensa la numerologia perché il giorno era uguale per tutti e due e non importa neppure come erano allineati i pianeti perché erano gli stessi.

Il primo esploratore si chiamava Chris e il secondo Mark. Chris e Mark partirono con lo stesso tipo di barca, lo stesso numero di componenti dell'equipaggio e le stesse provviste. Nessuno dei due sapeva esattamente dove sarebbero andati, poiché si trattava del nuovo mondo che nessuno aveva visitato prima, ma entrambi sapevano che avrebbero trovato questi nuovi territori e affrontato nuove avventure per ottenere scoperte trionfanti ognuno per sé. Salparono esattamente nello stesso momento e l'unica differenza era un singolo oggetto del carico che si trovava sulla barca di Chris ma non su quella di Mark.

Nell'area di stoccaggio della barca di Chris c'era una scatola: si trattava di una scatola dall'aspetto piuttosto semplice ma il cui contenuto era molto, molto potente e sarebbe stato tirato fuori dalla scatola e utilizzato durante tutto il viaggio di Chris. Ciò che quella scatola conteneva erano dubbi: i dubbi.

Fu così che salparono nello stesso momento dello stesso giorno e naturalmente... probabilmente sapete già come va a finire la storia ma ve lo diremo comunque. Mark partì per la sua avventura con questo equipaggio e poco dopo aver lasciato il porto si ritrovò nel bel mezzo di una tempesta ma invece di chiedersi il perché, invece di chiedersi ciò che lo Spirito stava cercando di dirgli, invece di andare in panico e chiedersi per quale ragione si trovava a fare quel viaggio, Mark disse: “C’è una tempesta. La sento, la barca la percepisce. Gli uomini la sentono e staranno tutti male. C'è una tempesta e la tempesta è solo energia. Io non possiedo la tempesta ma la sento, la vivo e cavalco le onde e lei mi porterà dove ho scelto di andare. Anche se pensavo di andare in una certa direzione, io so che l’energia della tempesta lavorerà per me e mi porterà verso le più grandi possibilità tra tutte quelle disponibili.”

Mark proseguì il suo viaggio con il suo equipaggio e insieme incontrarono ogni tipo di cosa - tempeste, bonaccia - eppure non avevano alcun dubbio, capite? Fecero l'esperienza fin in fondo e scoprirono nuovi territori, trovarono spezie e piante esotiche e addirittura persone e animali mai scoperti prima: fu un'esperienza fantastica e si godettero ogni singolo momento. Dopo due anni di viaggi ed esperienze rientrarono a casa più ricchi, più felici, più soddisfatti e avendo vissuto davvero.

Chris partì con la nave - la nave con un carico di dubbi - e nel momento in cui si trovò di fronte la tempesta, si chiese per quale ragione era partito. Questo dubbio lo allontanò dall'esperienza, perché in quel momento le onde erano i demoni che stavano cercando di portargli via qualcosa e di ucciderlo mentre in realtà le onde e le tempeste facevano solo parte dell'esperienza. Chris modificò subito la rotta perché di colpo sentì di avere fatto qualcosa di sbagliato, altrimenti come mai aveva guidato sé stesso e l'equipaggio dritto dentro la tempesta? Per questa ragione modificò la sua rotta.

Se ne preoccupò per tutto il tempo e i membri dell'equipaggio lo sentirono e cominciarono a stare male ma non solo per un momento: si ammalarono seriamente e cominciarono a morire.

La barca di Chris aveva intrapreso una rotta molto, molto difficile e non riuscì mai a scoprire nuovi grandi territori, non trovò mai spezie né oro. Ogni volta che attraccava in qualche luogo scopriva che i nativi, le persone che abitavano le isole o le terre erano ostili, arrabbiati e lo contrastavano. Sempre più membri dell'equipaggio morivano di fame e si ammalavano e dopo un solo anno Chris ritornò a casa dopo aver fallito, triste, privo di qualsiasi luce ed espressione sul viso. Alcuni lo presero in giro, mentre molti altri si arrabbiarono molto, davvero molto con lui perché sulla sua barca avevano perso i loro cari.

Questa, cari amici, è la differenza tra il dubbio e la scoperta trionfante: il dubbio.

Nella nuova consapevolezza voi tutti siete esploratori, voi tutti avete lasciato il porto portando con voi lo stesso grado di energia e consapevolezza. Nessuno di voi, quando era sui livelli angelici presso l'Ordine dell'Arco ne aveva più o meno degli altri. Tutti voi state sperimentando la vita ma per moltissimi quel dubbio si è portato via l'essenza reale del viaggio.

Proprio ora, oggi, voi siete i pionieri della nuova consapevolezza, voi siete quelli che la stanno iniziando e non su mari ed oceani - la state iniziando sulle varie dimensioni. Le dimensioni sono i nuovi oceani della nuova energia dove voi andate di continuo: ci andate di notte o nei vostri pensieri diurni o ancora durante i vostri sogni a occhi aperti. Voi siete costantemente in uscita verso le nuove frontiere della consapevolezza che esiste, così come una volta esistevano gli oceani e i territori sconosciuti per i cui non esisteva una mappa. Voi siete quelli che hanno aperto le vele per scoprire qualcosa di nuovo: voi non sapete che cos’è e non sapete dov’è. Voi state scegliendo perché potete: si tratta di espressione di voi ed è reale.

Voi siete anche quelli che molto spesso hanno lasciato che il dubbio si insinuasse nel loro viaggio e che vi allontanasse dalle vere sensazioni, dalla vera capacità di vivere. Il dubbio vi esaurirà, vi renderà deboli, vi farà sentire non meritevoli e farà in modo che vogliate sparire dentro un buco per non uscirne mai più per fare un nuovo viaggio.

Voi siete i capitani della nave della consapevolezza che sta per uscire, che sta per espandersi ed esplorare luoghi in cui neppure gli angeli sono mai stati. Voi pensate che gli angeli abbiano esplorato e fatto una mappa di tutte le dimensioni? No, non possono farlo. Ci sono dimensioni in cui possono entrare, ma solo gli umani e la consapevolezza umana possono avventurarsi nei territori davvero nuovi della consapevolezza e questo è ciò che farete per voi e per tutta l'umanità. Eppure, quando il dubbio s'insinua, vi allontana da tutto il viaggio.

Il Dubbio

Il dubbio è un gioco e voi ci state giocando. Tutti gli umani ci giocano, comunque, quindi non siate troppo duri con voi. Invece io oggi sono qui con Yo-ham - con voi - per chiedervi, “Siete pronti a smettere di giocare il gioco del dubbio? Oh, si tratta di un gioco, è troppo divertente, vi distrae molto e ci siete caduti dentro. Portate il dubbio nella vostra vita in modo da far finta di non sapere le cose, portate il dubbio della vostra vita in modo da poter continuare questa futile ricerca. Una parte di voi si chiede: “Che cosa succede se la ricerca si ferma?”  Una parte di voi ama talmente questo gioco del pioniere che non vorreste assolutamente mai smettere, quindi lasciate entrare il dubbio per poter continuare a fingere di esservi persi e fingere di non sapere e fingete di poter tornare a casa dai vostri viaggi essendo unfallimento totale. Per questo uscite e ci provate di nuovo. Il dubbio crea dipendenza, il dubbio è appiccicaticcio, il dubbio è un gioco.

Quante volte al giorno dubitate di voi - delle vostre decisioni, delle vostre azioni e dei vostri pensieri?  Quante volte giocate al gioco del dubbio e guidate la vostra nave - o almeno fate finta di guidarla - piuttosto che prenderne possesso e assumervi la responsabilità del vostro viaggio nella nuova consapevolezza? Il dubbio è un gioco che ha finito il suo tempo, perché con il dubbio a bordo è molto difficile arrivare alla scoperta trionfante, risulta molto difficile arrivare sui nuovi livelli della consapevolezza e sperimentarla davvero in modo pieno e senza correre. Con il dubbio e con questo gioco del dubbio che fate potete continuare a correre in cerchio, sentirvi privi di potere e fare la vittima.

Il dubbio è un virus, ma non è come il virus dell’energia sessuale in quanto non è trasmissibile per forza agli altri. Appartiene solo a voi, si tratta di un virus che si trova dentro di voi: è un cancro, un cancro energetico che continua a farvi giocare il gioco senza smettere mai. Il dubbio è un modo per nascondersi - il dubbio è un modo per fingere.

Il dubbio... l’energia del dubbio, doo-daa, è entrata quando per la prima volta la vostra energia è discesa sulla Terra, perché sui livelli angelici il dubbio è sconosciuto. Non avete mai dubitato di voi in quanto Angelo, ne avete fatto l'esperienza che a volte è stata intensa e a volte non ha avuto il risultato voluto, ma almeno si trattava di esperienza.

Il dubbio è stato prodotto attraverso un tipo di trasformazione della consapevolezza dallo spirito all'umano molto interessante. Il dubbio è entrato nella realtà umana o nella consapevolezza umana quando i primissimi angeli arrivarono sulla Terra, quando finsero di non essere più angeli per essere umani. Il dubbio entrò quando gli esseri angelici scelsero di dimenticare chi erano, entrò quando siete venuti sulla Terra. a Quando avete affermato: “Io mi dimenticherò di essere un angelo così da poter fingere di essere un umano” si è attivata una dinamica interessante - ecco dov’è entrato il dubbio.

Il dubbio ha sempre fatto parte del trucco della consapevolezza umana e proprio adesso sulla Terra è molto, molto forte - davvero forte, talmente forte che quando gli umani muoiono e transitano verso gli altri livelli, quelli vicini alla Terra, si portano dietro il dubbio. In un certo senso quel dubbio che si portano dietro si trasferisce anche sui livelli angelici e sapete una cosa? Ora noi ci ritroviamo con un mucchio di angeli dubbiosi perché gli umani si sono portati dietro il virus.

Vi ripetiamo che non è trasmissibile, ma un angelo che si permette di sentire davvero un umano e ne vede l'energia, anche lui comincia a giocarci: “Mi chiedo, come sarà un dubbio?” dice e poi ci gioca. Vedete, ora troviamo dubbi su tutti i livelli eppure esistono alcuni pionieri sulla Terra che butteranno fuori bordo il dubbio e apriranno nuovi confini, una nuova frontiera della nuova consapevolezza che avrà un'implicazione nel cielo e sulla Terra, al di là di ogni dubbio.

Shaumbra, il dubbio è un gioco che fate ogni giorno. Fingete di non sapere che cosa scegliere, fingete di fare valutazioni mediocri ma non potete: potete solo fare esperienza, potete sperimentare la via alta, la via bassa o la via invisibile, ma potete solo fare esperienza… il dubbio vi dice che potete fare una scelta sbagliata ma non potete, potete solo fare esperienza. Il dubbio fa in modo che restiate nella vostra piccola trappola umana, fa in modo che vi sentiate piccoli per poter continuare a giocare il gioco di “Io sono piccolo”. Vi divertite di più con il dubbio che con qualsiasi altra energia: voi lo amate e ne siete dipendenti.

La mia domanda per chi si trova qui oggi, per chi sta ascoltando oggi o legge o ascolta questo Shoud più avanti nel tempo: sei pronto a superare il gioco del metterti in dubbio in modo da sentire davvero? Perché dubbio e sensazione - la capacità di sentire - procedonono mano nella mano. Quando dubitate trattenete le sensazioni reali, quando dubitate avete paura di sentire perché sentire vi rende grandi.

Sentire vi rende di nuovo reali.

Siete pronti a smettere di giocare al gioco del dubbio e scoprire com’è fare una scoperta trionfante nella nuova consapevolezza?

E così è.

SQU5 - DOMANDE&RISPOSTE

E così è cari Shaumbra, non ci sono dubbi!  Siamo qui per condividere questo momento prezioso e la nostra avventura nella nuova consapevolezza, nelle nuove dimensioni.

Il piccolo gioco che abbiamo giocato con voi, d’accordo con voi era che oggi vi avremmo infuso delle sensazioni - e anche ieri in particolare - in modo che poteste provare assolutamente qualcosa. Con quest’apertura del portale dell’illuminazione molti di voi hanno sentito ciò che si sta verificando in questo momento nella coscienza umana, molti di voi hanno percepito il potenziale delle cose che possono accadere quest’anno e molti di voi hanno sentito le ansie e i dolori di quelli che vi sono vicini. Ciò che abbiamo fatto è stato permettervi di sentire in pieno così da poter osservare le vostre reazioni: avete potuto vedere come entrano i vostri dubbi che quasi negano le sensazioni cercando di escluderle…avete dubitato di voi. Quando avete ricevuto questo enorme afflusso di energia, pensavate di aver fatto qualcosa di sbagliato e vi siete chiesti perché sentivate così. Non riguardava voi - no - stavate sentendo cose esterne a voi; stavate percependo altre persone o forse solo noi.

Quando sono arrivati i dubbi, avete notato come hanno soffocato le sensazioni? Entrano e confondono la mente e poi vi sottraggono la vostra sovranità, le vostre intuizioni, la vostra capacità naturale di sentire le cose, di comprenderle e di gestirle ma non di averle. Avete avuto una meravigliosa esperienza del vero sentire.

Immaginate per un momento cosa potrebbe accadere se la prossima volta che questa valanga di sensazioni entra nella vostra vita non dubitaste, non vi domandate se state sbagliando, non vi chiedeste che cosa succede o come potete andarvene. Invece di dubitare usate la vostra intuizione pura che vi permetterà di sentire in assoluto la profondità dell’esperienza, dell’energia, di percepirne i molti strati, tutti i potenziali del perché c’è e il potenziale dei risultati senza manipolarli, solo sentendoli.

Immaginate quanto sarebbe più ricca la vostra vita se usaste l’intuizione invece del dubbio – non solo come esseri umani ma come esseri angelici divini – quanto potrebbe arricchirsi, sempre ricordandovi che quelle cose non vi appartengono. Non vi appartengono! Oh, ci saranno momenti in cui sentirete la vostra energia, ma la vostra intuizione sarà in grado di discernere abbastanza da sapere quando si tratta di voi o di qualcun altro.

Ne abbiamo già parlatoe lo abbiamo indicato come promemoria per il 2008: molte delle cose che vi accollate come vostrem che sentite e di cui dubitate - non vi appartengono e basta. Molti di voi hanno avuto esperienze molto impegnative sentendo cosa si prova a toccare il fondo, a perdere tanto, ad avere difficoltà e malattie fisiche; lo avete fatto in nome dell’umanità e degli angeli. Vi piace farvene carico come se vi appartenessero, vi piace così tanto che lasciate che queste sensazioni e consapevolezze vi mantengano in uno spazio isolato.

É un gioco. Ve ne fate carico per altre persone, per altri angeli: vi confinate in uno spazio isolato per fare in modo che sembri roba vostra mentre agite con questa coscienza e poi vi sentite lo stesso soli, sentite che nessuno capisce ciò che state attraversando…e il bello è che lo state attraversando per loro! Vi fate carico di queste cose per poter trovare un modo di risolvere le energie per gli altri. É arrivato il momento di fermare tutto ciò.

Lo avete fatto per moltissimo tempo e siete diventati talmente esperti che potrebbe essere difficile lasciar andare, potrebbe essere difficile cominciare a vivere la vostra vita come solo vostra invece di accollarvi la consapevolezza degli altri. Siete in servizio nel campionato delle coscienze da così tanto tempo da aver dimenticato come si fa ad agire per sè.

In realtà ci sono molte giocate vincenti che avete bisogno di fare per sentirvi degni di essere sulla Terra in questo momento. Avete bisogno di caricarvi di qualsiasi cosa per chiunque altro e far finta che vi appartenga perché, naturalmente, voi siete gli esperti. Se non lo fate voi chi altri lo farà? Ricordatevi ciò che ha detto Kuthumi: “Questa è l’era del Tu” - il Tu che si applica a ognuno di voi. É arrivato il momento che ognuno si assuma la sua responsabilità - per le proprie energie, per le proprie sensazioni e per i propri dubbi se ci sono - in modo che voi possiate evolvere ed elevarvi al livello successivo cioè essere uno Standard, una guida e un insegnante della nuova coscienza, quello che mostra agli altri che esiste un percorso e che sul percorso ci sono tutti gli strumenti utili. Questo è il desiderio di fondere Dio e l’umano.

Dipende da voi, Shaumbra, essere quella guida, quello Standard, quell’insegnante nella nuova coscienza: mostrare agli altri che avete viaggiato negli altri reami, dentro le dimensioni che non hanno ancora nome né definizione ma voi ci siete stati e quando loro ci andranno potranno rientrare in modo sicuro.

I dubbi, che sono una grande parte della coscienza umana - i dubbi soffocano le sensazioni. Quando non ci sono sensazioni non vivete davvero e quando dubitate non usate la vostra intuizione naturale. Il dubbio è un gioco e come abbiamo detto in chiusura della sessione precedente: è ora di smettere di giocare a quel gioco.

Quando siete in dubbio, usate l’intuito. Quando vi sentite intrappolati e soffocati dal dubbio fermatevi un momento e fate un respiro profondo. Cercate l’intuizione. “Cosa dovrei fare ora?” Usate l’intuito e poi fate l’esperienza. Ricordate quanto ha detto Kuthumi: “Quando siete in dubbio, fate l’esperienza.” Tutto questo si collega.

Quest’anno è l’anno del sentire sincero e del vero sperimentare. Quest’anno, cari Shaumbra, è il tempo per voi.  E con questo siamo lieti di accogliere le vostre domande.

DOMANDA DA SHAUMBRA 1: (da Internet, letta da Linda) Tobias, sulla strada per integrare l’ascensione, molti degli aspetti che sentivo tornare a me erano quelli della paura, del dolore, della mancanza etc. Due mesi fa è arrivato a me un aspetto molto diverso: una voce magnifica, molto centrata e sovrana. Era molto distinta, aveva un nome e ho sentito quella coscienza che mi parlava: è durate tre settimane poi è svanita. Ho inspirato in me quella voce, ho pensato che si mescolasse a me in qualche modo. Ieri l’ho sentita ancora una volta, separata da me ma molto vicina. Potresti dirmi come si spiega questa dinamica?

TOBIAS: Certo, si tratta dell’energia Yo-ham, di te stesso della tua divinità. Prima di tutto non dubitarne! Concediti di sperimentarla. La tua intuizione è scritta tutta su quel pezzo di carta. La tua conoscenza intuitiva sa cos’è questa essenza…non è neanche - non vogliamo definirlo un aspetto - è la semplicità del Te. É il te-Dio.

Ora, come molti di voi hanno sperimentato, quando cominci ad avere quelle sensazioni - e non le sfuggi ma le incorpori davvero - la tua intuizione ti aiuta a capire che si tratta davvero di te.  È anche importante capire che affrontando un’esperienza come questa ti sembrerà di aver raggiunto un altipiano che rischia di toglierti l’equilibrio o per ragioni tue non vorrai prpvare la sensazione di essere sopraffatto. Il tuo corpo, la tua mente, il tuo spirito si stanno abituando alla sensazione e perciò non è più così drammatica. In secondo luogo, hai chiesto di innalzarti o elevare la tua coscienza per incontrare quest’energia in un luogo nuovo e più puro. Potresti dire che la tua divinità si è immersa nella tua umanità per incontrarla ma ora vuole che tu ti evolva per incontrarla in un posto nuovo che sia più compatibile con la Nuova Energia del sé divino umano.

Fai un respiro profondo e smetti di mettere in dubbio questa meravigliosa esperienza!

DOMANDA DA SHAUMBRA 2: (una donna al microfono) Tobias, ho scelto di essere nella consapevolezza dell’Io credendo di più in me e sento di avere un maggiore successo nel farlo. Ho scelto anche di lasciar andare le cose che non sono mie, in special modo la coscienza della povertà e la dipendenza reciproca da mia madre. Puoi parlarmi di questo e in breve, cosa sta succedendo alla mia gola? Grazie.

TOBIAS: Tu l’hai fatto di proposito: ti sei assunta la coscienza della povertà per altri. Potresti dire che ciò dipende da molte vite passate, quando… lo avevi accettato davvero. Lo hai scelto, hai scelto di entrare in quest’energia di povertà e non riesci a scrollartela di dosso. D’altro lato, ora tendi a misurare la tua vita o il tuo successo spirituale in base al successo finanziario.

Fermati un attimo e osserva ciò che hai imparato in tutti questi anni in cui ti sei alzata a farci domande. Osserva la profondità e la ricchezza dell’esperienza: ti sei nascosta dietro cose come la povertà e il fare soldi, ma osserva ciò che hai imparato davvero …ecco cosa interessa all’anima. All’anima non importa quanti soldi hai in banca! In realtà, hai avuto un’esperienza ricca nel non avere niente in banca.

Ora è arrivato il momento di smettere tutto questo, di fermare i dubbi e le dipendenze e tutto il resto. Tu conosci già la risposta, ti sei alzata per chiederci una conferma ma sai che è il momento di lasciare andare tua madre. In merito a questo sei piena di sensi di colpa, senti che quando la lascerai andare morirà. Senti che c’è…che tu sei da sola ma in realtà da anima a anima l’energia non dovrebbe essere così: dovrebbe esistere su una base di libertà e apertura e non su quella della dipendenza, ma soprattutto non essere dipendente a livello emotivo.

Diremo poche cose. Prima di tutto, smettila di combattere con tutto ciò nella tua mente - passi troppo tempo nell’energia mentale. Voglio che tu entri respirando nella pienezza della vita e non solo facendo finta di respirare un pochino, ma respirando e in profondità. Apri alcuni canali interiori, quelli in cui fluisce l’energia, aprili e torna ad ascoltarti non sentendo solo la povertà ma tutto…e mentre respiri in modo intenso. Hai bisogno di aprire alcuni di quei percorsi – richiama gli strumenti che hai messo lì proprio per te.

Voglio che tu faccia anche un’altra cosa. Riconosciti -  puoi sederti con qualcuno e lavorare con lui, perché a volte la sua energia può essere una buona tavola armonica - ma voglio che tu parli delle partite che giochi, voglio che tu scriva un libro sulle intense partite che tu e altre persone giocate. Vedrai come tutto è intrecciato. Potrai vedere che c’è una parte di te che non vuole terminare la partita e perciò continua a giocare e una volta che lo porti fuori tutto e riconosci che stai giocando, che stai facendo un gioco che è mentale e anche energetico vedrai che ti sarà possibile lasciarlo. 

Ciò porta a galla alcune cose che spaventano. Dovrai reimparare a vivere, dovrai imparare a vivere e non a sopravvivere o a esistere e ciò contrasta con alcuni insegnamenti profondi e radicati appresi in passato presso alcuni gruppi –  sette di qualche religione passata – che mantieni ancora dentro di te. È come un incantesimo che ti hanno fatto e tu l’hai accettato nel profondo per cui non puoi scrollartelo di dosso perché è una partita fantastica.

Fai un bel respiro intenso. Scrivi o racconta ad altri in che modo giochi la partita e poi fai una scelta. Finora la tua scelta è stata molto superficiale e so che credi di essere stata sincera. Sei solo stata preoccupata, questo è tutto. Scegli di lasciare la partita e più di tutto, il tuo più grande impegno alla fine della giornata è il desiderio di vivere oltre la sopravvivenza, i rituali e i vecchi concetti. Devo chiederlo qui, di fronte a tutti gli Shaumbra - e non devi rispondere subito - ora sei davvero pronta a vivere?

SHAUMBRA 2: Sì, lo sono.

TOBIAS: Lo dici ma…

SHAUMBRA 2: Lo sono.

TOBIAS: Lo dici ma…

SHAUMBRA 2: Lo sono. Lo sono!

TOBIAS: Voglio che tu faccia molti esercizi di respiro su questa affermazione. Tu dici così, ma io ti chiedo…

SHAUMBRA 2: Riconosco che c’è una profonda paura. Lo riconosco.

TOBIAS: Perciò ti chiederò ancora una volta – e ti prego di rispondere a voce alta - sei davvero pronta a vivere?

SHAUMBRA 2: Sì!

TOBIAS: Ah, qui gli Shaumbra perspicaci sentiranno una grande esitazione - tu dici “sì” ma l’energia sembra “forse, può essere, probabilmente” quindi c’è dentro un dubbio. Voglio che tu vada nel profondo e lo affronti, e se lo vorrai verremo noi anche a prenderti un po’ a pedate nel sedere (la frase ‘kick yourbuttaround’ un gioco di parole intraducibile.  Nello slang americano kick around significa ‘scambiarsi delle idee’, ma kick vuol dire ‘dare calci’ e butt ‘sedere’)

SHAUMBRA 2: Puoi dirmi brevemente qualcosa sulla mia gola?

TOBIAS: Certo - costrizione enrgetica. C’è tantissimo da dire, ecco perché ti ho detto che è arrivato il momento di parlare della partita che stai giocando e del fatto che hai paura di vivere: è lì, tutto pronto per uscire e quindi causa dolore. Non dubitare di te, non preoccuparti di malattie gravi E’ una costrizione, uno strozzamento energetica questo è tutto quello che è. Tu la stai trattenendo.

SHAUMBRA 2: Grazie

TOBIAS: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 3: (da Internet letta da Linda) La Beata Vergine Maria era davvero vergine?

LINDA: Posso rispondere io? Voglio rispondere! Voglio rispondere io!

SHAUMBRA 3: Se non è così, perché la religione ha avuto bisogno di farla vergine?

TOBIAS: Certo, rispondi pure. Ci siederemo qui…

LINDA: Continua.

TOBIAS: Bene, esiste l’energia di Marit che è una cosa - la figura attuale. Poi c’è l’energia della Beata Vergine Maria che è un manufatto della chiesa accettato nelle coscienze dei cattolici che non discernono. Io canalizzo voi, miei cari!

LINDA: Sono con te!

TOBIAS: In un certo senso esiste un essere energetico che è stato venerato come la Beata Vergine Maria. Non si è mai incarnata sulla Terra, ma esiste in altri reami ed è così pura che non potrebbe nemmeno pensare di fare sesso! È venerata di continuo su altri livelli, riceve preghiere e lei ama tutto ciò in modo assoluto perché gli umani e perfino alcuni dei regni angelici hanno creato questo essere. Lo possono fare.

In realtà di colei che ha vissuto sulla Terra come essere umano devo dire che… amava il sesso. E perché non avrebbe dovuto? È una esperienza sacra, è una condivisione a tutti i livelli - non solo fisico ma emozionale e perfino mentale e spirituale - con un altro essere umano. É forse il più grande dono che gli umani si sono fatti quando sono venuti sulla Terra. Sapevano che sarebbe stato un lavoro duro e cosi si regalarono il sesso per poterne gioire in pieno.

LINDA: Grazie a Dio…

TOBIAS: Penso che tutti noi conosciamo la vera risposta ed è divertente poterne parlare qui. Ma perché il sesso dovrebbe essere vergognoso? Dovrebbe essere pienamente sacro e pienamente goduto. Non dovrebbe mai essere usato per sottrarre energia a un’altra persona - non dovreste mai usare il sesso per sottrarre potere a qualcun altro e ciò vale ancora più per gli Shaumbra - non lasciate che altri la sottraggano a voi.

Se fate sesso con qualcuno, se condividete il vostro corpo e ogni parte di voi iniziate con qualche profondo respiro prima di strapparvi via i vestiti. Anche quando vi siete tolti i vestiti, prima didarvi da fare, fate ancora qualche respiro e mentre vi impegnate uno con l’altra, ancora un po’ di respiri e avrete il più grande orgasmo che abbiate mai avuto. Respiratelo dentro! Grazie.

LINDA: La Vergine Maria ha apprezzato la risposta.

DOMANDA DA SHAUMBRA 4: (una donna al microfono) Tobias, in questo ultimo mese che è stato un mese di grandi emozioni, sono riuscita a perdere le chiavi e un paio di settimane dopo la mia carta di credito. Mi chiedevo se fa parte del “sulla via dell’ascensione perdi tutto”. Spero che sia così.

TOBIAS: In verità tu non hai perso le cose: sono ancora lì e puoi richiamarle se sei pronta. Puoi richiamarle a te e basta e le ritroverai in qualche strano posto impensabile. Lascia perdere il concetto che sono andate perse.

Queste cose appartengono agli indicarori di equilibrio di cuai abbiamo parlato il mese scorso…non parlano di uno squilibrio grave, ma stai attraversando dei cambiamenti energetici e subito cominci a perdere delle cose che vanno letteralmente via, talvolta in altre dimensioni e non sono più sulla Terra ma quando le richiami, riappaiono. Considerala una magnifica opportunità di osservazione: sì, si tratta di perdere cose che se ne vanno ma poi tornano in modo nuovo ed equilibrato. Non ci leggere troppo in questi avvenimenti.

SHAUMBRA 4: Grazie.

TOBIAS: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 5: (da Internet, letta da Linda) Come hanno detto i tre saggi: “Mollate tutto” e io lo sto certamente facendo. L’emozione oscilla, squilibri – vedo ora la reale possibilità di chiudere la mia casa. Mentre era sul mercato, né la casa né il pezzetto di terra sono stati venduti. Voglio trasferirmi in una casa più piccola, in un’altra zona e eliminare carte, libri e tutta la roba vecchia. Affittare mi fa sentire come parte di una liberazione per essere più mobile. E’ tutto un crollo: perdita di investimenti, uscite di cassa, problemi di credito, l’imbarazzo generale e la domanda: “Perché ho creato tutto questo?” che mi perseguita. So che si tratta di un processo più ampio e oscillo tra il sentire da un lato: “Io sono quello che sono” e dall’altro vivere sulle montagne russe delle emozioni. Il tema di questo processo è stato lo star fuori dal mentale, dal preoccuparsi immaginandomi delle opzioni. So che quando sono pienamente nel presente, nel momento presente…

LINDA: Continua pure parlando di questa situazione non buona.

TOBIAS: Certo. Ecco uno splendido esempio – un esempio meraviglioso, Shaumbra.

LINDA: E questo è uno Shaumbra che sì è impegnato a insegnare.

TOBIAS: Qui abbiamo uno splendido esempio del farsi carico di energie che non vi appartengono facendo finta che lo siano per poter aiutare…la tua ipotesi è che stai aiutando altri esseri umani. Per svariate ragioni di coscienza ed energetiche negli Stati Uniti - in realtà è su scala globale -  c’è una situazione con un grave squilibrio nel mercato immobiliare. La gente perde la casa e ciò si traduce nel fatto che stanno cambiando perdendo il vecchio livello di comfort. Entrano in processo evolutivo di consapevolezza.

Ecco qui uno Shaumbra molto saggio ed esperto che si trova nella stessa situazione. Perché? Perché ha compassione per le centinaia di migliaia di persone che in questo periodo stanno perdendo la loro casa. Si immerge - salta in questa consapevolezza e dice: “Come posso aiutarli? Vivrò la stessa esperienza. Come perdere la mia casa, tutto ciò che mi appartiene – la mia terra, i miei soldi.” Prova un’empatia tale che si procura l’esperienza per conto suo.

La cosa interessante è che troverai la viaper uscirne.  Anche se perderai la casa imparerai com’è recuperare l’autostima e le finanze in modo nuovo e molto efficace. La tua percezione è che stai rendendo un gran servizio a tutta questa gente, affrontando la stessa energia e uscendone con una soluzione, condividendolo quindi a un livello globale di consapevolezza e aprendo nuovi potenziali.

Il “tu” limitato e umano, non vede queste cose. Tu pensi di aver fatto qualcosa di sbagliato. Forse hai perso un lavoro o hai fatto un investimento sbagliato e ora dubiti di te. Il dubbio ti allontana dallo sperimentare in pieno quel processo. Il dubbio ti allontana anche dai potenziali di soluzioni che puoi trovare per te e condividere poi con centinaia di migliaia di famiglie che vivono quello stesso processo.

Alla fine devo chiederti: hai davvero bisogno di vivere tutto questo ora, nella Nuova Energia? Devi proprio immergerti nella stessa acqua per capire quant’è profonda e fredda? O esiste una nuova parte di te, una parte consapevole di te che può sperimentare queste sensazioni, i problemi e le soluzioni su un livello dimensionale diverso piuttosto che avere la tua esperienza umana qui? C’è un modo di provare la compassione e le sensazioni senza affrontare le esperienze fisiche della terza dimensione? In questo modo potresti provare ancora compassione e aiutare gli altri e forse trovare una soluzione più efficiente, più semplice che si possa condividere nella consapevolezza globale come un potenziale per tutti gli altri esseri umani.

Shaumbra, non dovete gettarvi nell’acqua per sapere com’è e per sapere come portare soluzioni agli squilibri energetici: ecco cos’abbiamo detto prima. Tendete a farvi carico della cosa e a credere che vi riguardi ma non è così. Voi siete guide e insegnanti nella Nuova Energia ma vi incoraggiamo a trovare nuovi modi per condividere i potenziali e la consapevolezza con l’umanità invece di farvene direttamente carico. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 6: (una donna al microfono) Salve Tobias. Sono passati 4 anni da quando sono venuta qui per la celebrazione del Nuovo Anno e per trovare casa. E’ stata una giornata davvero straordinaria…sono passata per ogni tipo di cose…mi sono ritrovata…e come sai, ho un nuovo lavoro e mi trovo in una nuova avventura. Vorrei sapere tutto ciò che vorrai condividere con me, che vuoi farmi sapere, vuoi che io mi ricordi prima di andarmene.

TOBIAS: Sì, non dimenticare di chiudere il gas e spegnere le luci prima di uscire.

SHAUMBRA 6: Ok.

TOBIAS: Davvero. Sì, ti sei fatta carico di molte energie, in particolare degli Shaumbra a causa della tua passata associazione con loro – Shaumbra di tutto il mondo – e ti sei caricata di tantissime sfide, dolori e difficoltà. Penso che hai provato la via difficile ed essi hanno bisogno di farsene carico da soli, hanno bisogno di risolvere i loro problemi.

Sei giunta al punto dove dico: “Ma cosa farai per te? Quando ti prenderai cura di te? Quando crederai in te? Quando smetterai,”ti ho già detto queste parole, le dirò di nuovo: “…quando la smetterai di essere la martire Shaumbra? Quando ti prenderai cura dei tuoi bisogni? Della tua coscienza, della tua evoluzione?”  Questo sarà un segnale ben più grande per tutti gli altri Shaumbra, piuttosto che farsi carico delle loro difficoltà e dolori. Tu sei più grande di ciò che ti permetti di vivere e lo sai, nonostante i tuoi dubbi.

Tu hai…sei in un’impasse, ai raggiunto un luogo dove avresti dovuto lasciar andare gli Shaumbra, non tanto tempo fa, ma come sai senti una tale compassione che sei ancora lì con loro, ma ora ti prendi cura di te. Permetti che questo sia un esempio per tutti gli Shaumbra – come ci si prende cura di se, come si lascia entrare l’abbondanza, la felicità e la gioia nella propria vita. Lascia che questo sia l’esempio, diversamente da come facevi prima. L’energia del martirio è molto antica - chiedi a Gesù.

DOMANDA DA SHAUMBRA 7: (da Internet letta da Linda) Sono confusa nella relazione con mia figlia che è morta 12 anni fa. Quando ho frequentato il corso DreamWalker Birth Home Study, che è stato assolutamente entusiasmante, ho sentito che era pronta per reincarnarsi. Sono così entusiasta, sta tornando e io la vedrò di nuovo. Grazie Adamus per quest’informazione. Se posso, vorrei sapere qualcosa sul legame con lei e non voglio che l’amore che nutro per lei la limiti in nessun modo. Grazie.

TOBIAS: Certo. La tua amata sta tornando. Non è appropriato per noi dire una data o un luogo ma è una di quelle cose che saprai guardando negli occhi di qualcuno. L’amore dura eoni.

Ci sono quelli che – parliamo a tutti gli Shaumbra – che avete incontrato per primi con i quali avete giocato e amato per primi quando avete lasciato il Muro di Fuoco. Ricordate quando abbiamo ra

DOMANDA DA SHAUMBRA 8: (una donna al microfono) Salve Tobias. Salve Shaumbra. E’ bello essere qui in piedi e non essere assolutamente spaventata! Per quelli di voi che sono troppo spaventati, cercate di lavorarci su. Ho una domanda che riguarda la conversazione di oggi sulle sensazioni ma in riferimento a genitori e figli. Io ho tre figli. La mia casa è un po’ difficile, perché i bambini sono esseri di grandi sensazioni. Vorrei che mi parlassi, dal tuo punto di vista o da quello di Sam, di cosa significa essere un bambino e cosa si prova. Di recente nel mio matrimonio ho scoperto che la comprensione porta la pace e quando puoi comprendere non esistono più depressione, paura o dolori. Se tu potrai aiutarci a comprendere i nostri figli - che cosa vivono come esseri di sensazioni - noi potremo aiutarli ad essere in connessione con le loro sensazioni per diventare degli esseri intuitivi. Grazie.

TOBIAS: Ben detto. In questi giorni i bambini - ora stiamo generalizzando - vivono in uno stato di contraddizione costante perché hanno le loro sensazioni e le loro intuizioni, ma vivono in un mondo mentale molto complesso. Sentono di camminare costantemente tra due mondi e non parliamo del mondo dello spirito e quello umano - parliamo del mondo delle sensazioni, dell’intuizione e della creatività e quello del mentale, dello statistico e delle strutture. Sono molto confusi.

A un certo punto - in generale intorno ai 7 o 8 anni - quando sentono di dover far entrare le energie delle strutture e del mentale si arrendono. C’è una resistenza e quasi una depressione mentre, lentamente ma inesorabilmente, accettano quel mondo e quando raggiungono la pubertà hanno pienamente accettato che quest’altro mondo – che potremmo chiamare “il loro” mondo, il mondo delle sensazioni – bisogna nasconderlo ed è esattamente ciò che fanno: lo nascondono. Quando escono dalla pubertà sono arrabbiati per averlo fatto, diventano ribelli e questa ribellione coinvolge i loro genitori, fratelli o insegnanti. Si manifesta così l’attitudine a una ribellione piena di rabbia che dura dai 3 ai 10 anni successivi.

La cosa interessante è capire che vivono in due mondi: il mondo del…credo che lo definiremo creativo/sensoriale e quello del mentale/controllo/struttura. Lo vivono come un grande conflitto e hanno bisogno soprattutto di qualcuno che li ascolti. Non hanno bisogno di retorica nè di tante chiacchiere. Non hanno bisogno di regole: hanno bisogno di qualcuno che li ascolti. Anche se sono contraddittori e strani, qui si tratta solo di ascoltare e forse fare domande ma permettendo loro di parlare perché mentre lo fanno le loro sensazioni si fanno più chiare come la loro realtà e quindi non la sentono come conflittuale. Capiranno che si tratta di un mondo duale, perciò è molto, molto importante ascoltarli e invece di fare richieste offrite loro delle scelte - sempre.

ccontato che dopo essere partiti vi siete sentiti molto soli, ma improvvisamente avete realizzato che c’erano altri spiriti intorno a voi e avete cominciato a sviluppare… ora la chiamereste amicizia o il primo vero amore che avete avuto. Questi sono alcuni dei legami più forti e belli, perchè risalgono alla vostra famiglia spirituale e anche a prima.

Nell’essere cui ti riferisci c’è quest’energia. Alcuni di voi lo confondono con ciò che definite anima compagna o fiamma gemella - quella è una parte mancante di voi ma è come… ricordate il vostro primo amico d’infanzia dal quale avete imparato e al quale avete insegnato così tanto perché eravate giovani e innocenti? Alcuni esseri per voi sono proprio questo - anche loro non sanno resistere e tornano per essere di nuovo con voi.

SHAUMBRA 8: Ancora una breve domanda e mi basta una breve risposta: ho un progetto che ho fatto per conto di genitori e figli e spero di poterlo far partire quest’anno. Mi sembra completo, ma gli puoi dare uno sguardo veloce per vedere se c’è qualcos’altro che devo inserire… mi sarebbe molto utile. Grazie.

TOBIAS: Certo. Saremo lieti di dare uno sguardo energetico e sentiamo che coloro che sono nel Crimson Circle, nell’associazione, sarebbero felici di dare uno sguardo umano e ci uniremo per darti una risposta in merito.

SHAUMBRA 8: Più tardi?

TOBIAS: Sicuro.

SHAUMBRA 8: Ok.

TOBIAS: Sì, perché non sono io è Cauldre e un po’ anche Linda che dicono: “Oh Tobias, ti rendi conto di che cosa apri qui? Se uno fa così, chissà quanti altri!” ma saremo felici di dare uno sguardo.

SHAUMBRA 8: Ok, grazie.

LINDA: Quello che sta cercando di dire penso che sia che abbiamo iniziato a fare molto per l’educazione e i bambini e tutto ciò è contenuto in gran parte nel “Chiedi a Tobias” sull’educazione, perciò c’è una finestra che si sta aprendo. Credo che stia tentando di dirti che a un certo punto raggiungeremo in fretta la capacità di essere più aperti per considerare davvero questi progetti e dare un aiuto per creare queste cose. Giusto?

TOBIAS: Non sei forse la piccola canalizzatrice?

LINDA: Beh, direi la grande!  Tobias, qui c’è una domanda per te, questa è la penultima della giornata.

DOMANDA DA SHAUMBRA 9: (da Internet, letta da Linda) Salve a tutti. Vivo in un piccolo paese chiamato Belgio che è stato costruito mettendo insieme gente di due diverse culture e con lingue diverse che sono il fiammingo e il francese. A livello politico c’è molta tensione con alcuni che vogliono dividere il paese e quest’anno dopo le elezioni ci sono voluti 6 mesi per fare un governo temporaneo perché non si riusciva a raggiungere un accordo per tutta la durata del governo. Potresti darci una visione dall’alto su questa situazione, uno sguardo da un’altra prospettiva su questo conflitto, sulle sue origini e potenziali o vie d’uscita? Grazie per la tua risposta.

TOBIAS: Lo vediamo come una specie di esperimento in cui prendi due gruppi molto forti nella loro cultura e nella discendenza storica e cerchi di farli realizzare nelle loro differenze. Sembra un esperimento culturale e a volte può andare bene e a volte no. Se vuoi sapere come andrà l’energia in Belgio, quest’anno in particolare, sarà un ping-pong. Andrà avanti e indietro: vorrà separarsi e vorrà unirsi.

Per gli Shaumbra che ci vivono si tratta di un’area di scarico energetico. Può essere molto stimolante per altri umani, ma per gli Shaumbra che sono attenti alle sensazioni può essere molto, molto difficile perché c’è una lotta, una sfida, e se dobbiamo dire dov’è in questo momento la pallina da ping-pong ti diciamo che è dal lato del tavolo che dice: “Separiamoci e torna alla tua cultura di origine” ma può tornare in fretta dall’altro lato del tavolo che dice: “Proviamo a realizzarlo insieme”. Come abbiamo detto, in paticolare per gli Shaumbra, è un’area di forte scarico energetico, se vivrai lì cerca di capirlo. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 10: (un uomo al microfono) Saluti Tobias e se il solo non è ancora tramontato, buon Shabbat. Vorrei ringraziare te e Linda, voi ragazzi rock siete veramente grandiosi. E anche Marty, il mio pastore Australiano, in fondo alla stanza, che ha contribuito a questa energia, vorrebbe dirvi grazie.

LINDA: Venendo da un vero rocker questo è un complimento.

SHAUMBRA 10: Assolutamente! Il tipo di sensazione è come se fossi il nuovo bassista di Van Halen e sto per suonare al Madison Square Garden o simile!  In un altro caso, 9 anni fa ho scelto di avere… sono venuto qui per un anno e avrei voluto chiederlo e piuttosto non fare la domanda, ma avere un punto di vista. 9 fa ho lasciato che una delle mie valvole cardiache si rompesse e ho avuto un intervento al cuore. In quel momento ho vissuto un’esperienza di pre-morte in cui ho sperimentato una dimensione color lavanda di pura estasi come se fossi una palla di luce vivente. In quel periodo – è stata un’operazione di 5 o 6 ore – ho espanso le mie sensazioni e intorno a me ho percepito da 6 a 8 esseri che mi somigliavano che hanno cominciato a pormi degli interrogativi in modo telepatico. All’inizio ho pensato: “Wow, tutto quello che ho letto è vero!” Non ricordo gli interrogativi, sebbene li abbia cercati per circa un mese durante la mia convalescenza, ma ricordo molto distintamente che alla fine dell’esperienza non volevo tornare indietro. Gli esseri mi dissero: “Non hai scelta. Devi tornare indietro, il tuo lavoro non è finito” e da allora è stato un viaggio molto interessante. Vorrei solo avere il tuo punto di vista da una prospettiva più ampia: dov’ero in questa dimensione color lavanda di pura estasi? Come una palla di luce vivente, è questa la vera natura di un essere spirituale quando esce dal corpo fisico? E in generale, qual è la tua opinione su tutta la faccenda?

TOBIAS: Non è sorprendente ciò che i medici possono fare per voi?!  Stiamo scherzando con te perchè ciò che hai sperimentato è molto reale. Tu hai posto la domanda perciò io quantificherò e qualificherò: hai chiesto dov’eri: durante l’operazione eri letteralmete nel tuo cuore. Voglio dire, è qui che avuto luogo l’azione - ti sei permesso di entrare nel tuo cuore e non solo nel tuo cuore fisico ma nei tuoi sentimenti, nella compassione, il tuo…perfino il colore che ti circondava era parte dell’esperienza.

Eri lì insieme a esseri angelici con i quali collabori regolarmente che vengono in momenti come quello dell’operazione per aiutarti a mantenere un equilibrio molto, molto delicato di reti e di connessioni energetiche. Ma tu eri molto più…nel tuo stato alterato eri molto più aperto al dialogo con loro. Tu li incontri regolarmente, come fa ognuno di voi - tu lavori con esseri angelici ma è molto difficile ricordare quelle esperienze. A causa dell’intensità e per certi versi a causa delle droghe che erano coinvolte nell’operazione hai avuto la possibilità di ricordare più di ciò che accade normalmente durante la notte quando ti avventuri negli altri reami.

Per diverse ragioni c’è una grande difficoltà a trattenere l’essenza o l’informazione e a riportarle su questa dimensione terrestre: una è dovuta ai diversi sistemi operativi tra i due reami - uno è molto mentale. Qui usi un linguaggio, parole definite mentre negli altri reami… nei reami angelici puri non ci sono parole, quindi è molto difficile riportare ciò che chiameresti un sogno o un’idea perchè la definizione delle parole manca, sembra dissolversi quando tentate di riportarla qui.  Esiste ancora, ma la tua mente non sa come comprenderlo. Detto questo, state entrando in un’era dove potete cominciare a portare quelle informazioni in questo reame senza definirle con le parole ma capendole con le sensazioni, in generale.

Tu in realtà hai avuto la scelta se tornare o no: è davvero irresistibile stare in quei reami, soprattuto se avete qualche problema di salute o se nella vostra vita umana c’è un crisi importante E’ veramente irresistibile stare in questi altri reami ma tu e quasi tutti gli Shaumbra, avete piantato un apparecchio di radicamento qui sulla Terra perché sapete quanto è seducente…oh, questa non è la parola giusta, Cauldre… è irresistibile stare in altri reami, ma voi sapete di aver preso degli impegni per tornare qui a fare il vostro lavoro su questo piano.

Voi affrontate tutto questo quasi ogni notte – tutti voi nello stato di sonno – ogni notte vi chiedete perché andate a ripescarvi per riportarvi in questa carcassa e viverci ancora una volta! Alcuni di voi non lo fanno: scelgono di rimanere, ma tutto in voi ricorda l’amore, l’impegno e la compassione e vi concedete di tornare qui. Quasi tutti voi sentite che sarebbe un tale spreco di così tante vite mollare ora, perché è così. Questo è il tempo della nuova coscienza, è l’era del “Tu” e proprio questo vi aiuta a tornare indietro.

Ora, la prima domanda è: “Queste esperienze sono reali?” assolutamente sì, molto più reali dell’esperienza che definite umana. La seconda domanda è: “Come si può trattenere quella sensazione? Come ricordo cos’è accaduto?” Si tratta di cose diverse: si fa una scelta e si mollano i dubbi – gran cosa, perché la mente dubiterà dell’esperienza perché non è tangibile – si lasciare andare tutto ciò e ci si permette di ricordare intuitivamente l’esperienza. Alcuni di voi diranno: “Ma io non ricordo nulla, non ho questo tipo di esperienze.” Io sfido ognuno di voi, ognuno di quelli che lo affermano a permettersi di provarlo durante quest’anno.

Questa è una grande sfida perché le sensazioni possono sopraffarvi. Come sapete bene dalla piccola esperienza avuta prima di questo Shoud, sentiamo un’esplosione di sensazioni e non le amiamo tutte per forza. A volte sentite che qualcosa era sbagliato, a volte che non lo era…che avete fatto qualcosa di sbagliato, così filtrate o chiudete a chiave queste esperienze. In questo nuovo anno vi sfidiamo a lasciare entrare le sensazioni nella vostra vita - che siano vostre o che vengano da fuori.

Permettetevi ancora una volta di provare le sensazioni. Se lo fate, comincerete a ricordare almeno le sensazioni delle esperienze fatte su altre dimensioni, quelle che fate sempre e cominceranno a mescolarsi nella vostra vita, nella vostra realtà qui sulla Terra. A volte vi sembrerà scomodo perché vi sentirete sradicati e disorientati perché state mettendo insieme due energie molto intense e reali.

Sarete capaci di funzionare nella routine quotidiana e allo stesso tempo sperimentare - essendone consapevoli - le realtà di altre dimensioni. In altre parole, invece di essere nella dimensione color lavanda con gli esseri angelici in uno stato alterato, puoi sperimentarlo mentre stai di fronte a un gruppo di Shaumbra nel tuo corpo fisico, come ora. Questo è ciò verso cui tutti voi state andando.

La sfida è lasciar entrare le sensazioni: abbandona il dubbio, lascia entrare le sensazioni e poi comincerai ad avere quelle esperienze regolarmente. Grazie.

SHAUMBRA 10: Grazie. Ancora una domanda.

TOBIAS: Naturalmente.

SHAUMBRA 10: Se posso, solo una? Questi sono la mia famiglia angelica o sono solo aspetti di me?

TOBIAS: Quelli che hai incontrato durante la tua esperienza erano veri esseri angelici, non aspetti di te ma quelli che definiremmo i tuoi corrispondenti angelici con i quali lavori regolarmente e che ci sono - in particolare in momenti come questi quando c’è in atto un’operazione drammatica… sono vecchi amici quelli che hai conosciuto e amato molto spesso.

SHAUMBRA 10: Grazie.

LINDA: Un’ultima domanda veloce.

TOBIAS: Certo.

DOMANDA DA SHAUMBRA 11: (un uomo al microfono) Tobias, ho scelto di entrare in questo mondo dopo la morte di mio padre, esattamente dopo 5 mesi e dopo 30 anni ho deciso di affrontare questo fatto. Sono volato in Perù e ho compiuto un rito che mi permettesse di vedere cos’era accaduto, perché l’avevo scelto e poi sono tornato negli Stati Uniti. Ho sentito che c’era una connessione lì, così sono volato di nuovo in Perù, ho venduto tutto e mi sono trasferito lì senza un dubbio, sapendo che ci andavo per delle ragioni.  Ho finito per trovare un libro canalizzato per oltre sette anni - si intitola “Scala dal Primo al Settimo Cielo” ed è in spagnolo e in portoghese e il mio ruolo è di tradurlo in Inglese. Mentre ero lì la donna che mi ha fatto conoscere il libro mi ha introdotto al Crimson Circle e ora che sono di ritorno qui e che l’ho già presentato mi sono appassionato alla realizzazione dello scopo della mia anima. Come devo continuare a muovermi, a procedere con questa cosa, quando nella vita incontro obiezioni e sfide?

TOBIAS: Questo ci riporta al messaggio di oggi: non dubitare. E ricorda la storia – storia splendida!  – di Mark e Chris. Mark ha preso una decisione e anche quando c’erano tempeste, perfino quando non c’era vento non ha mai dubitato: aveva capito che anche ciò faceva parte dell’esperienza e gli avrebbe dato la pienezza. Spesso gli esseri umani dubitano, per esempio quando passano un periodo senza soldi o perché devono affrontare sfide da altre persone.

Sto cercando di canalizzare attraverso Cauldre…ma – c’è un po’ di confusione – ma tu eri uno strumento nello scrivere o nella creazione di questo libro e hai usato la tua energia in modo multidimensionale, lavorando con altri per farlo entrare. Ecco perchè quando hai letto il libro, ti è risultato molto familiare - perché una parte è composta con la tua essenza. Una parte del tuo impegno era fare entrare quest’informazione in altre lingue, perché c’è ben più che le parole sulla carta. C’è intessuta un’energia che sarà molto attraente per molti esseri umani e che spiega alcuni dei cosiddetti misteri, che non lo sono affatto: si tratta solo di fisica spirituale naturale, quindi sei profondamente legato a questo libro.

É arrivato il momento di abbandonare i dubbi e di continuare con quanto avevi già scelto di fare. Se dai uno sguardo agli eventi di cui hai parlato qui e che ti hanno condotto da un posto all’altroe da un gruppo di persone all’altro, scoprirai che è il viaggio di Mark. Per un motivo, per uno scopo e quest’anno ti aiuterà a avere una scoperta trionfante.

LINDA: Che coincidenza, stai rispondendo alla domanda di Mark.

TOBIAS: Davvero! E Cauldre dice che per ogni altra domanda stasera avrà bisogno di un bicchiere di vino! Perciò…

LINDA: Ho un’ultima domanda, penso che interesserà anche altri.

TOBIAS: Ce n’è un altra per lui! 

LINDA: Eccoci! Cosa sta facendo Sam?

TOBIAS: Parleremo presto di Sam. Sam è…Sam a volte è - come dire…

LINDA: Come ha passato il Natale?

TOBIAS:Niente.

LINDA:Awww.

TOBIAS: Non c’è stato l’evento. Quei dannati genitori, dovrò…non capiscono la gioia del donare e…era tranquillo, ma Sam in realtà sta attraversando grandissime esperienze interiori. Il suo esterno… ecco perché ho potuto essere così chiaro prima parlando dell’esperienza dei ragazzi. Il suo mondo esterno gli dice che c’è qualcosa di sbagliato in lui. Il suo mondo interiore gli dice che è tutto perfetto.

Ora, a chi crede? Chi abbandonerà? Ora a livello di superanima riceve brillanti consigli non solo da Saint-Germain ma anche da me. Dobbiamo però capire che è anche autonomo e indipendente per cui può scegliere ciò che vuole. Stiamo cercando di fargli capire, ora stiamo facendo un lavoro molto interessante con lui. Potete immaginare l’attenzione personale che io e Saint-Germain poniamo al suo sviluppo, a quello del suo mondo interiore?

Forse potreste che durante il suo periodo di vacanze la quiete è stata un bene, ma io devo ricordare a tutti i genitori: regalare mutande e calzini – non si fa! Non si fa!

E così è.