LEZIONE 10 - IL VUOTO DELL’ASCENSIONE

La Serie dell’Ascensione

LEZIONE 10 - IL VUOTO DELL’ASCENSIONE

presentato al Crimson Circle il 5 maggio 2002


E così, cari amici e cari insegnanti, che ci riuniamo con voi in questo cerchio della Nuova Energia. È una delizia essere di nuovo con voi, l'energia qui è piena di amore e di prendersi cura, l'energia qui è piena di compassione e dell’essenza del vostro viaggio.

Per quelli che credono che per voi sia una botta di energia venire qua, avete capito male: essere qui con voi dà energia a NOI. Fa venire - come dire - la pelle d'oca a tutto il nostro essere eterico.

Per quelli che riescono a vedere i colori delle entità che si sono raccolte intorno a voi e intorno a questo palco, vedrete un grande scintillio dappertutto mentre entriamo nel vostro tempio sacro. Si tratta di un tempio sacro... ecco ciò che create qui, Shaumbra, insegnanti. Quando vi riunite così create il tempio della Nuova Energia e c'è avete permesso di entrare in questo vostro spazio sacro, c'è avete permesso di superare le porte del vostro tempio divino.

Ci togliamo le scarpe in vostro onore. Cauldre… lui pensa che gli facciamo togliere le scarpe perché non ci piacciono queste cose divertenti che portate ai piedi, ma togliere le scarpe è un modo per dimostrarvi onore per il fatto di essere qui con voi. Vi ringraziamo perché ci portate nel tempio della Nuova Energia.

Miei cari, che onore essere qui! Che onore vedere ciò che state facendo! Essere i primi nella nuova energia non è una cosa da poco e oggi ne parleremo. Parleremo di ciò che è davvero la Nuova Energia… ma che onore essere qui con voi!

Noi vi mandiamo moltissimo amore che non ha bisogno di essere trasmesso attraverso le parole. Sentite ciò che vi stiamo mandando? Sentite ciò che state creando qui, voi seduti in questa stanza, voi che siete connessi attraverso la vostra rete di massa? Quali cose state creando!

In un certo senso si potrebbe affermare che vi stiamo facendo delle fotografie, anche se Cauldre afferma che le fotografie non sono permesse! Quando ci riuniamo con voi facciamo delle fotografie energetiche che poi dalla nostra parte del velo appendiamo alle pareti, allineiamo le fotografie di questo gruppo, del Crimson Circle. Allineiamo anche fotografie singole di ognuno dei presenti qui o di chi legge questo materiale, dopodiché le paragoniamo a quelle di un anno o di due anni fa e assistiamo agli incredibili cambiamenti che hanno avuto luogo dentro di voi.

Anche poi potete vedere queste fotografie: basta che lo chiedete e vi porteremo in questa stanza dove si trovano tutte queste fotografie energetiche. Vi porteremo qui di notte mentre dormite o anche durante il vostro stato di veglia.  Liberandovi della dualità imparerete a viaggiare senza automobili o aeroplani e anche voi potrete guardare le vostre fotografie, ai progressi che avete fatto in questi pochi anni.

Oh, sapete, pochi anni sono un periodo davvero breve dopo centinaia o migliaia di vite! Considerate bene quello che siate riusciti a fare in un periodo così breve!

Questa stanza si riempie delle energie di quelli che sono arrivati per questa lezione, gli ospiti che abbiamo invitato e molti altri che si raccolgono nei cerchi intorno… e osservano... e onorano... e sentono l'amore di una piccola banda di umani che ha percorso una strada molto, molto difficile per molte vite.

"Sì" è quello che vi abbiamo sentito dire un mese fa.  "Sì" è ciò che abbiamo sentito dalla vostra anima, dal vostro ego umano e dalla vostra coscienza quando Metatron vi ha chiesto, "Siete pronti, cari?" "Sì" è ciò che abbiamo sentito quando vi abbiamo chiesto, "Siete pronti a liberarvi dalle cose che finora vi hanno trattenuto?"

Certo, alcuni hanno inserito qualche clausola al loro "Sì"! "Sì, Spirito, ma devi darmi questo!” E sapete una cosa, miei cari, questo è appropriato! Vogliamo sapere di quali cose avete bisogno sulla Terra e anche il vostro stesso essere, la vostra anima individuale ha bisogno di sentirlo.

Avete avuto paura di chiedere le cose, avete pensato che il contenitore dello Spirito fosse limitato, che potesse contenere solo una certa quantità di zuppa! Volevate essere sicuri che ce ne fosse abbastanza per ogni umano presente sulla Terra. Noi vi amiamo proprio per questo!  E invece si tratta di una zuppiera senza fondo e ce n'è più che abbastanza per tutti.

È importante che ci facciate sapere che cosa avete bisogno per il vostro viaggio; forse non saremo in grado di fornirvi un prodotto tangibile e materiale, ma possiamo fornirvelo con la nostra energia e il nostro amore.

Quando chiedete le cose, aiutate la vostra stessa anima a capire di cosa ha bisogno in questo momento. Non abbiate paura di chiedere, fateci sapere se è l'amore ciò di cui avete bisogno, se è la compassione che avete bisogno e fate sapere a voi stessi che ora avete bisogno di abbondanza.

Non ponete limiti alla quantità, al dove e al quando: emanate solo la vibrazione per cui è arrivato il momento che queste cose umane, quelle relative alle emozioni e allo Spirito entrino nella vostra vita e vi vengano portate. Questa è una delle leggi della fisica della Nuova Energia: le cose vi vengono portate.

É un "Sì" quello che abbiamo sentito quando Metatron ha chiesto, "Siete pronti a mostrare chi siete? Siete pronti a esprimere il vostro essere e la vostra divinità?” Ciò significa non tenerla in uno spazio segreto e nascosto, ma illuminarla nel vostro essere e tutt'intorno a voi.

"Sì" è la risposta che abbiamo sentito - un coro di sì da parte di Shaumbra –quando vi hanno chiesto, "Siete pronti a conoscere chi siete davvero? Non quest'illusione di un umano pieno di limiti, non l'illusione di qualcuno intrappolato nei cicli delle vite sulla Terra. Siete pronti a conoscervi come Dio?”

Molto, molto tempo fa avete lasciato Casa…beh, non moltissimo tempo fa. Come abitante del Regno con il Re e la Regina, un giorno avreste ereditato il trono, un giorno l'avreste portato nel vostro essere. Ecco perché Metatron vi ha chiesto, "Siete pronti a sapere che voi siete colui che erediterà il trono?"

Ci sono molte implicazioni in questa domanda e continueremo a discuterne con voi ma ora è arrivato il momento che siate Dio-Sé per diritto di nascita, ancora uniti a Tutto Ciò Che È ma ora con un’identità separata. “Siete pronti a sapere chi siete?”

"Siete pronti a ricevere il Frutto della Rosa?” Ciò che abbiamo sentito come risposta è stato, "Sì, ma in qualche modo non so ancora che cosa sia esattamente!” Questo significa prendere possesso di chi siete, della vostra divinità. È sapere che avete creato tutte le soluzioni, anche prima che l'esperienza entrasse nella vostra vita. Il Frutto della Rosa È la vostra divinità.

Quando vi abbiamo chiesto "Siete pronti per riceverla?" su tutta la Terra e nei vostri cuori individuali avete risposto "Sì, Metatron! Sì, Spirito e sì, Tobias! Siamo pronti! Perché diavolo pensi che abbiamo attraversato tutte queste difficoltà? Perché pensi di doverci fare queste domande? Non te l'abbiamo già detto più volte?” Metatron ve l’ha chiesto di nuovo perché ora il momento è davvero appropriato.

Noi vi chiediamo, "Siete pronti a permettere agli altri il loro spazio, a comprendere che stanno affrontando il loro viaggio?” Al momento opportuno verranno da voi ma nel frattempo si tratta di permettere loro di fare i loro giochi, si tratta di permettere che la loro anima si sviluppi, faccia esperienza e cresca esattamente come avete fatto voi.

Miei cari, quando vi abbiamo chiesto, "Siete pronti ad amarvi?” in tutto il mondo abbiamo sentito, "Forse… forse.”  Questa è stata la risposta più difficile da dare, perché la domanda era presente in profondità dentro di voi e quindi ha fatto affiorare il problema e per molte notti a venire rifletterete sul vostro valore.

"Siete pronti ad amarvi?”  Durante i vostri sonni e persino durante lo stato di veglia avete avuto piccoli frammenti di ricordi di ciò che avete fatto in passato. Ci sono stati tradimenti, omicidi, malattie, abuso di potere e corruzione; avete creato tutte queste cose nell'energia della dualità e poi vi siete giudicati.

"Miei cari, ora siete pronti ad amarvi? Siete pronti a capire che tutto ciò riguardava solo l'esperienza?” Avete già pagato i vostri debiti! L’avete fatto vita dopo vita, quindi ora non c'è nessuna ragione per attaccarsi a qualcosa del passato che non sia la saggezza dell'esperienza. Lo Spirito, Metatron e tutti gli altri non esprimono giudizi, non sanno neppure che cosa sia il peccato e non conoscono cose come il karma che voi stessi vi siete inflitti. “Siete pronti, miei cari” vi chiediamo oggi “ad amarvi caramente e intimamente?”

Vi hanno insegnato che c'è qualcosa di sbagliato nell'amarvi, che è qualcosa di narcisistico, che è perverso ma, cari amici si tratta della cosa più sacra che possiate fare! Amate tutto ciò che siete e cercate di capire che tutte le vostre esperienze vi hanno portato a questo momento di saggezza.

Miei cari, Metatron vi ha chiesto anche, "Siete pronti ad abbandonare l'illusione della dualità? Siete pronti a lasciar andare anche se non sapete molto di ciò che accadrà dopo?” Ah, una bella sfida!  Moltissimi di voi hanno detto, “Sono pronto a rilasciare tutto questo, ci sono proprio vicino ma non so neppure di cosa si tratta. La dualità è una parte così innata di ciò che sono” avete detto “che non so come liberarmene.” Il ‘sì’ che è arrivato dal vostro cuore e dal vostro essere, che è arrivato dalle vostre labbra è stato espresso affinché tutti lo sentissero… questo ‘sì’ ha attivato un'energia che vi aiuta a rilasciare la dualità.

Ancora non sapete verso cosa vi state muovendo, questa cosa definita Nuova Energia. È come un mistero, è elusiva, a questo punto non è ancora comprensibile ma lo sarà e in questa lezione ne parleremo.

Quando Metatron ha parlato dei venti, del fuoco, della pioggia e dei rimbombi della Terra stava parlando di cose che avete già letto sui vostri giornali; stava passando un messaggio che riguardava anche voi stessi.

"Siete pronti per il fuoco che ripulirà il vostro corpo fisico?” Forse questo fuoco è l'influenza, forse si tratta di un’irritazione cutanea oppure di vampate di calore. Si tratta del fuoco che arriva per ripulire dentro, perché a livello molto profondo in questo momento c'è in atto una frizione che determina calore che attiva il fuoco interno. Questo fuoco ripulisce l'essere interiore e di libera dalle vecchie cicatrici. Nelle vostre foreste e alberi cadono e detriti si ammucchiano sul terreno. Nel vostro essere accade la stessa cosa, ci sono elementi che ora si devono ripulire e proprio il fuoco interno contribuisce a questa pulizia.

E i terremoti di cui si parla… certo, Metatron parlava anche dei tremori che avvengono dentro di voi quando il corpo fa male. In questo momento state cambiando proprio il vostro DNA, noi siamo lì di notte quando accade, vi siamo intorno e contribuiamo a fornirvi un effetto tampone. State cambiando la struttura del vostro DNA individuale, le vostre molecole personali, il vostro essere a livello atomico. State cambiando dentro e questo determina veri e propri terremoti.

Nei vostri tessuti, nelle ossa e in tutto il vostro corpo fisico sono presenti le impronte energetiche del vostro passato e a volte è necessario un terremoto per rilasciare queste impronte da dentro di voi. Quando questo avviene non venite da noi chiedendoci, "Metatron e Tobias, è mi fate queste cose. Perché è il mio corpo è pieno di dolori?” Mio caro, è perché stai rilasciando. Cerca di capire il processo e fluisci insieme a lui.

E quando arrivano le acque... le acque... ci sono le lacrime, le lacrime del vostro cuore. Sicuramente c'è tristezza quando si lascia la nuova energia, l'energia della dualità che voi avete definito casa per molto, molto tempo. Le lacrime del vostro cuore aiutano a lavare via i residui emozionali del passato e così vi ripulite del passato e vi permettete di muovervi davvero verso il nuovo.

Ah, i venti, i venti interiori. Non meravigliatevi dei venti interiori perché ora soffiano davvero forte! Avete mai messo la testa fuori dal finestrino mentre viaggiate in auto a 150 km/h? Potete percepire la raffica di vento. È esattamente ciò che state facendo proprio ora: state entrando così rapidamente nella Nuova Energia che dentro di voi si crea una specie di vento e anche il vento ripulisce, il vento vi permette di lasciare andare. I20 a volte sono come una spazzola di velluto che passa su tutto il vostro essere, per alleviare e confortare mentre altre volte i venti si ruggiscono come un tornado o un ciclone.

Tutte queste cose avvengono dentro di voi mentre entrate in questa cosa che definiamo Nuova Energia. Molte delle cose di cui Metatron ha parlato durante il nostro ultimo incontro riguardavano voi.

Vedrete queste stesse cose a venire nel mondo fuori di voi. Modificando la vostra coscienza contribuirete a fare in modo che anche gli altri cambino la loro. Se passate tutta la giornata alla scrivania senza interagire con gli altri, i cambiamenti di coscienza dentro di voi influiscono sulle persone che mi circondano e che entrano in un processo esattamente come voi. Il loro processo sarà un po' più semplice perché avranno insegnanti - come voi - che li guideranno. Arriveranno da voi al momento opportuno.

L’energia di Metatron è stabile sulla Terra e c'è voluto un po' di tempo perché questo avvenisse, perché calasse la sua energia e voi foste in grado di assorbirla. Ora però questa energia è stabile e non c'è bisogno di inviare messaggeri, i filtri e le barriere che c'erano prima non sono più necessari: lui è qui.

Miei cari,Metatron è voi. Metatron è l'energia collettiva di coloro che si muovono nella Nuova Energia. Potete vedere il vostro riflesso proprio in Metatron che è l'illuminazione di chi siete, la vostra divinità. Metatron, che si è presentato come ‘la vostra voce in Spirito’ è una parte di voi che per molte, molte ragioni non ha potuto integrarsi al livello della Terra. Metatron è la coscienza divina che finora non è stata in grado di entrare nella dualità e questa energia di Metatron, la vostra, quella della vostra divinità ora è stabilmente presente qui.

Per la coscienza di Metatron, è stata una delizia parlarvi un mese fa. La sua coscienza continuerà a parlare con voi ma riconoscete voi stessi in questa voce. Riconoscete Shaumbra in questa voce di Metatron e lui continuerà a lavorare con voi.

Oggi c'è un invitato speciale e arriva proprio per questa lezione. Ultimamente ha cominciato a entrare, poco per volta, entra perché il momento è appropriato. Oggi arriva per celebrare e per mostrarvi l’esempio di un viaggio nella Nuova Energia.

Chi entra oggi è stato presente ad alcune delle nostre recenti discussioni: è l'energia di Gautama, di Buddha, Siddhartha. É conosciuto con molti nomi tra cui l'Essere Illuminato - la vera essenza della parola Buddha, "L’Illuminato". Gautama è presente in particolare in questo momento dell'anno, nel vostro mese di maggio, mese in cui si pensa che il caro Buddha abbia tenuto l'illuminazione sotto l'albero Bo.

Gautama arriva oggi per essere con noi mentre parliamo della nuova energia sulla terra e la sua energia è presente tra tutti voi. Percepite quest'energia fluida, molto fluida e dorata che si muove dentro e fuori, brilla con tutti i colori ed è piena di qualità dorate.

Abbiamo invitato Gautama a parecchi dei nostri incontri recenti ed era con noi a Salt Lake City quando abbiamo parlato della verità che cambia, della verità che si evolve. Non esiste una verità singola, non esiste una verità statica: la verità si evolve in ogni momento del tempo e ad ogni cambiamento della coscienza.

Guardate le fotografie di voi che abbiamo appeso al muro: due anni fa sapevate la verità, ma adesso la verità è diversa. Vi siete evoluti e quindi siete più saggi.

Abbiamo invitato Gautama a Salt Lake City (Seminario di Tobias del 30 marzo, "Cos’è la Verità”) per informarvi che la verità si evolve e cambia. La vostra vita e la vostra verità si modificheranno anche rispetto a oggi. Otto giorni fa Gautama era presente a New York nel tempio, nel santuario costruito per lui. La sua energia era presente con tutti quelli che si trovavano lì.

Era importante che la sua energia fosse presente perché abbiamo parlato della realizzazione che Siddhartha ha ottenuto. Si trattava di una realizzazione che non poteva ottenere in quella vita e lui l'ha capito. Lo sapeva già nella sua mente e ne ha percepito la vibrazione nel suo essere. Non poteva trovarsi in quella coscienza perché l'energia del suo tempo non l'avrebbe permesso. Otto giorni fa è venuto in questa città che ha vissuto molte cose per passarci un messaggio che riguarda il fatto di entrare nel Vuoto della Creazione, nel Vuoto della Creazione. Oggi parlerà di nuovo attraverso me, Tobias e attraverso Cauldre.

Prima di passare alla Lezione Nove della Serie sell'Ascensione, cari amici, daremo una breve pausa durante la quale vi chiediamo di respirare. Noi tareremo le energie di questo tempio sacro. (pausa)

Gautama sorrideperché sa che anche siete sul sentiero. Siete ricercatori e cercate la verità, siete alla ricerca della risposta interiore. Proprio come Buddha, lungo il percorso non vi accontentate di una verità qualsiasi, non fermatevi puntando i piedi dicendo, "Questa è la verità. Non vado più avanti." Anche voi siete Buddha… voi siete gli Illuminati.

Vi racconterò una storiella.  Cauldre sta ridendo, pensa che la mia storia sia divertente ma durante la mia vita come Tobias ho incontrato Gautama il Buddha. Come Tobias il mercante, sono stato in terre molto lontane per fare acquisti in nome del re e alcuni dei miei viaggi forse sono stati un po' più lunghi di quanto avrebbe desiderato.

Mi sentii attratto da questa zona in cui Gautama insegnava. Avevo sentito dire che si trovava in un villaggio non molto distante da dove stavo facendo i miei acquisti, quindi andai ad ascoltarlo. A quei tempi ero un uomo piuttosto giovane mentre lui era già un adulto. Mi sedetti e lo ascoltai parlare.

Ero un ebreo molto radicato nelle mie convinzioni ma continuavo a cercare, a investigare. Ero molto severo per quanto riguardava le mie convinzioni, ma mi piaceva sempre ascoltare quello che gli altri avevano da dire. Quando quel giorno ascoltai le parole di Gautama e vidi la pace sul suo viso e la sua presenza divina irradiarsi tutto intorno, questo modificò molti dei miei modi di pensare.

Lo ascoltai parlare per ore e poi ebbi il piacere di parlare brevemente con lui. Dalla sua bocca non uscirono molte parole ma dal suo cuore si riversava moltissima energia. Gli chiesi, “Caro Illuminato, Principe Buddha, parlami della verità che hai trovato. Cosa sai che anch'io dovrei sapere?”

Buddha scoppiò in una risata e mi disse, “Perché pensi che io abbia trovato la verità?” edio risposi, "Caro Buddha, perché dicono che tu sei l'Illuminato, ti definiscono il Saggio.”

Rise di nuovo e disse, “La verità si evolve sempre. Non la troverai mai. Capirai solo alcune energie perché dovrai gestirle. Quando pensi di aver trovato la verità è arrivato il momento di andare avanti, quello è il momento per partire alla ricerca del livello successivo della verità.” Mi disse, “Perché pensi che continui a percorrere tutte queste strade, passando di villaggio in villaggio, senza insegnare ciò che so e senza essere soddisfatto quando resto in un solo luogo?”

"Sai" mi disse "Io insegno a ogni persona che il divino si trova dentro di lui, che l'Illuminazione è interiore.  Non la troveranno mai in un'altra persona o in un altro luogo.” Una certa tristezza apparve in Gautama che continuò, "Sai, caro Tobias, questo è il mio messaggio eppure pochissimi vogliono ascoltarlo. Tutti vogliono vedere i miracoli.”  Proseguì dicendo, “Io posso fare qualche miracolo, ma in un certo senso si tratta di trucchi piuttosto che di miracoli. Io scelgo di non farli perché non voglio che l'energia si focalizzi su di loro. Le persone vogliono i miracoli e non vogliono sentire che tutto quanto si trova dentro di loro. Vogliono un salvatore e io non posso esserlo per loro, quindi continuo a ricercare la mia verità. Posso solo sperare che il messaggio del divino interiore raggiunga qualche orecchio.”

La vita durante la quale incontrai Gautama ebbe un impatto tremendo. Riuscite a immaginarvi che delizia sia per me che Gautama sia presente oggi, sia con voi a livello energetico e ci riveli anche qualcosa su chi siete?

Gautama era di stirpe reale, era un principe e questo dovrebbe proprio dirvi qualcosa. il fatto che fosse un principe, nato nel regno da un re e da una regina, che fosse di stirpe reale e che un giorno avrebbe ereditato il trono. Non c'è nessuna coincidenza in questa storia!

I suoi genitori e la sua famiglia sapevano che lui era diverso dagli altri. Cari amici, questo non vi suona familiare? Cercarono di tenerlo lontano dal percorso verso l'illuminazione, lontano dal ricercare il viaggio difficile e quindi lo iniziarono in molti modi e lo protessero in molti sino a non permettergli di vedere le difficoltà e le sfide del viaggio umano. Eppure dentro di lui c'era qualcosa che lo assillava perché esplorasse l'esterno, qualcosa che lo aiutasse a capire chi era interiormente. Vi suona familiare, Shaumbra?

Fu così che Gautama cercò di soddisfare quelli che lo circondavano e quindi si sposò molto giovane, quando aveva circa 16 anni e lo fece perché questo ci si aspettava da lui. Si trattava di un'energia che altri gli avevano inflitto e dopo qualche anno lui e sua moglie ebbero un bambino.

A quel punto cosa fece? Cosa fece? Se ne andò perché era disilluso dalla vita. Rinunciò al mondo reale in cui viveva. Oh, riuscite a immaginarvi i titoli cubitali sui giornali se vivesse oggi? “Padre Abbandona la Famiglia!” o“ Il Principe Abbandona la Famiglia per Intraprendere un Viaggio Puramente Egoistico.”

Gautama doveva cercare la sua verità personale e la sua divinità personale. Lasciò la famiglia reale e prese i voti di povertà. Vi suona familiare, cari amici? Prese anche i voti di castità, cambiò il suo aspetto e la sua identità, cari Shaumbra.

Gautama sentiva che il suo corpo e la sua umanità non erano appropriati perché lo stavano trattenendo, gli impedivano di sapere chi era veramente. Maltrattò il suo corpo evitando di mangiare, non nutrendolo. Cercò di rifiutare se stesso piuttosto che seguire la canzone del suo cuore e fece tutto questo perché era alla ricerca della verità. Vi suona familiare, cari Shaumbra?

Abbandonò le relazioni con tutti quelli che aveva conosciuto e sul percorso affrontò grandi difficoltà a livello fisico ed emozionale. Andò a studiare con un maestro, un grande maestro saggio. Miei cari, Gautama studiò l'arte del ‘nulla’ pensando che se fosse riuscito a svuotare il suo intero essere sarebbe arrivato a conoscere chi era veramente. Studiò duramente e a lungo con questo maestro del rilascio.

Ora Gautama è qui per dirvi che quello che stava facendo era un altro livello della negazione: negava che la sua mente avesse l'abilità di funzionare e che le vibrazioni e le energie entrassero e uscissero da lui. Grazie ai suoi studi aveva imparato come bloccare la mente, come fermare il flusso energetico e l'aveva fatto anche con il suo corpo. Rifiutava il suo corpo dell'amore.

Certo, facendo tutto questo imparò molte cose. Imparò che il dolore non è poi così divertente! Imparò inoltre che si possono fare molti viaggi in uno stato alterato di coscienza -  quando il corpo e la mente si trovano in quei livelli profondi di negazione e rifiuto - ma imparò anche che i viaggi in stato alterato non si basavano sulla vita o sulla realtà. Si trattava semplicemente d’illusioni che non portavano all'essenza dell'amore, dello Spirito e della verità.

Gautamasi ‘divertì’ giocando con quel livello profondo di negazione… quando i capelli iniziarono a cadere per mancanza di nutrienti... quando gli caddero anche le unghie dei piedi. Non amava il suo corpo, lo stava rifiutando in toto, quindi quando le sue ossa diventarono fragili imparò ancora di più sul suo rifiuto, questo ‘nessuna cosa, nulla”.

Un giorno la voce interiore dentro di lui si rese conto che quella non era la verità che stava cercando, ma solamente un suo aspetto. A quel punto se ne andò e proseguì lungo la strada nei suoi livelli profondi di meditazione. Proseguì con le sue cerimonie e con tutte le altre pratiche sacre che, in un certo senso, contribuivano a guidarlo perché determinavano dei punti molto bassi. Oh, certo, Gautama si sentiva depresso, aveva paura ed era ansioso ma ciò che stava facendo davvero era creare un vuoto d'onda che alla fine lo aiutasse a raggiungere un nuovo livello d’illuminazione.

Durante il suo percorso sentì parlare di un altro maestro; gli insegnamenti di questo nuovo saggio suonavano veri e profondi, quindi andò a scuola dal secondo maestro che gli insegnò l'arte della non-percezione. Il secondo maestro gli insegnò l'arte secondo cui tutte le cose sono semplicemente illusioni.

Gautama amava questo studio, questo gioco della mente, il fatto di non avere percezioni, nessuna illusione su nulla, rilasciare tutte le cose. In un certo senso si trattava dell'antitesi del rifiuto che aveva studiato prima, ma presto si rese conto che la ‘non-percezione’ è semplicemente un'altra forma di negazione. Quando tutto si definisce un'illusione e non si riporta indietro nulla, quando c'è il rifiuto del momento ‘ora’ che state sperimentando - questa è semplicemente un'altra forma di rifiuto. Vi suona familiare, Shaumbra?

Gautama abbandonò la seconda scuola; era profondamente disperato perché non riusciva a trovare la risposta e la verità che stava davvero cercando. A un certo punto si rese conto che in questa vita di negazione, questi blocchi e il fatto di non vivere nel momento ‘ora’… non erano la verità. Ricominciò a mangiare, a nutrire il suo corpo con l'energia di cui aveva bisogno. Ritornò ad avere una vita piena di abbondanza e si rese conto che la mancanza di abbondanza determinava solamente dolore.

Con questa nuova saggezza ottenne un equilibrio della comprensione... delle energie... dell'abbondanza... del nutrire il corpo... di permettere il flusso attraverso la mente. In questo modo ritornò nel mondo del momento ‘ora’ e riprese le relazioni con quelli che una volta erano i suoi familiari e i suoi amici.

Cari amici, vi rendete conto di ciò che Gautama vi sta dicendo oggi? Dopo aver sopportato dolori e sofferenze dovute al rifiuto e alla negazione, in quella vita ottenne l'illuminazione principale. Mentre se ne stava seduto sotto l'albero, Gautama comprese di essere davvero lo Spirito che si esprimeva come un umano... ma sicuramente era Spirito.

Quando comprese tutto questo nei livelli più profondi dentro di lui, gli altri lo videro sul suo viso e nella sua espressione e così cominciarono a seguirlo. Volevano avere quello che aveva lui e continuava a dire ai suoi seguaci, “É dentro di voi. Certo, posso offrirvi la saggezza della mia esperienza, ma il viaggio è tutto vostro.” Non gli piaceva molto avere tutti quei seguaci, ma c'erano.

Molti libri sono stati scritti sull’ Illuminato, molti templi sono stati eretti in suo onore. Le persone in tutto il mondo parlano dei suoi viaggi e di ciò che aveva imparato. Lui oggi e qui per dirvi una cosa sola: questa cosiddetta illuminazione, questa cosiddetta comprensione divina… nella sua vita non l'ha mai davvero afferrata. Nella vostra vita invece, Shaumbra, quest'illuminazione è disponibile. Ora vi spieghiamo che cosa intendiamo dire.

Parliamo per un attimo di energie, di come lavorano e della dualità. Parliamo per un attimo di alti e bassi, dopodiché parleremo della Nuova Energia sulla Terra in cui state camminando. Le altre lezioni di questa serie tratteranno della Nuova Energia e di ciò che sta avvenendo davvero intorno a voi.

La dualità è stata un modo per considerare voi stessi, per guardare al vostro opposto nello specchio. Voi venite dall'Uno, dal Regno dove c'era solo l'Uno. Quando avete lasciato Casa, quando avete lasciato il Primo Cerchio, cari amici, le prime energie della dualità sono entrate e in quel momento per la prima volta siete stati in grado di guardarvi allo specchio. La dualità - due opposti, la realtà duale.

Per la prima volta In quel momento avete cominciato ad avere un'identità che era solo vostra, fino allora eravate solo uno che viveva nel Regno, nell'unità. Ora invece stavate cominciando a sviluppare la vostra identità personale. Questa vostra identità come il Principe, come Jack, è stato come un masso nell'acqua. Ultimamente abbiamo parlato molto di massi e questo era come un masso che ha determinato un blocco nel flusso dell'acqua.

Nel Regno le energie erano un flusso singolo. La vostra nuova identità ha funzionato come un masso gettato nella corrente dell'energia divina. Quando gettate un masso nell'acqua si manifestano delle turbolenze, il flusso s’interrompe e un po' di acqua tracima. Un po' di acqua è tracimata ai lati e dall'altra parte del masso si sono creati dei vortici. In un certo senso la dualità è proprio così: il vostro senso d’identità al di fuori del Regno funziona come un masso nella corrente delle energie. Tutto questo è appropriato, è tutto opportuno perché vi sta aiutando, cari Principi e Principesse, a sviluppare nuove comprensioni su chi siete veramente.

In un certo senso le energie della dualità sono come onde che si creano dopo il masso e in queste onde ci sono altre bassi, su e in giù. La dualità è come un'onda di energia e voi avete visto come si sviluppa un'onda: un'onda d'energia va su e in giù, su e in giù.

Quando attraversaste il Muro di Fuoco  - sappiamo che alcuni di voi vorranno discutere su questo punto -  una quantità limitata d’energia è venuta con voi. Ora, questa quantità limitata di energia è davvero enorme! Come umano non dovete preoccuparvi di trovarvi in rosso con l'energia e comunque tutto ciò che si trova fuori dal Primo Cerchio contiene una quantità limitata di energia.

Con l'andar del tempo, ancor prima che arrivaste sulla Terra, le energie della dualità lavoravano le une contro le altre. La luce giocava contro il buio e la sinistra giocava contro la destra: il maschile giocava contro il femminile e, in un certo senso, danzavano insieme. A volte le energie entravano in collisione tra loro e così si modificavano senza creare mai energia nuova. Queste energie della dualità variavano l’equilibrio tra luce e oscurità senza mai modificare la quantità di energia dentro di loro. La dualità: semplicemente due energie che si oppongono tra loro. A volte si riuniscono, si scambiano i ruoli, altre volte ancora si mettono una nuova maschera, si travestono ma la somma totale dell'energia non cambia mai.

Ora nelle vostre vite ci sono alti e bassi, ci sono le onde della dualità che la attraversano e voi le sperimentate su molti livelli diversi, quindi sperimentate gli alti e i bassi a livello emotivo, fisico e persino spirituale. Come umani cercate di uscire al più presto dall’onda bassa e volete sperimentare solo gli alti.

Le onde basse sono del tutto appropriate. Considerate la vostra vita: non è stato nei momenti più bassi, nei momenti più impegnativi che avete ottenuto le visioni più grandi, le comprensioni più importanti? Avevate anche il più grande desiderio di uscire al più presto da quelle onde bassi!  Avreste fatto qualsiasi cosa per uscirne! Non vi piace stare nell'onda bassa.

Neppure a Gautama piaceva quando ha vissuto il suo periodo di rifiuto. Lui raggiunse il livello più basso tra le onde basse, sia fisicamente che mentalmente ma fu proprio questo a fornirgli l'energia e la motivazione per continuare a cercare.

Nella dualità, le onde basse forniscono - come dire -  un effetto montagne russe che vi spinge a nuove altezza. Nei periodi d’onda alta consolidate le illuminazioni e la saggezza che avete ottenuto durante l’onda bassa, perché proprio allora portate la nuova saggezza ad una forma cristallina e più tangibile.

Cari Shaumbra, sapete che cosa succede quando raggiungete il picco d'onda? Volete un'altra esperienza da montagne russe! A quel punto vi permettete di immergervi di nuovo nell'onda bassa. Vi ritrovate in questa descrizione? Le onde basse vi aiutano a ottenere il potenziale per la saggezza, a mantenere la motivazione che vi porta a proseguire sempre di più. Quando siete nel pieno dell'onda in un certo senso ancorate quel livello prima di partire per il giro successivo sulle montagne russe. Ecco come funziona la dualità - alti e bassi.

È davvero dannoso cercare di evitare le onde basse, ecco perché ci siamo espressi contro questi farmaci psicotropi che stendono una coperta sul vivere il momento Ora. Ah, le onde basse! Sono molto preziose e sono stati una parte importante del vostro viaggio, esattamente come del viaggio di Gautama. Questa è il modo in cui lavora la dualità. Sappiamo che molti di voi hanno paura di queste onde basse, voi le odiate proprio, vi fanno schifo, non volete starci perché pensate che ci sia qualche cosa di sbagliato, ma fanno naturalmente parte della dualità. Le onde alte e quelle basse onda vi hanno portato fino a questo punto del vostro percorso.

Le onde non hanno mai creato Nuova Energia, hanno semplicemente aggiunto nuove comprensioni all'energia che era già presente. Ora è arrivato il momento di cui ha parlato Metatron quando siete entrati nella Nuova Energia. Ora sta entrando e non si tratta più di una onda con i suoi alti e bassi.

È difficile descrivere la Nuova Energia perché anche le parole che pronunciamo oggi nei prossimi incontri si evolveranno. La vecchia energia era come un'onda lineare composta di alti e bassi che va in una certa direzione; la Nuova Energia significa aggiungere un'altra onda che corre di lato e che si intreccia con la vecchia onda della dualità - a questo punto abbiamo un’onda che continua ad andare su e giù e una nuova onda che procede di lato, che va a destra e a sinistra. Queste due onde s’intersecano.

Su questo punto ci saranno molte discussioni, ma vogliamo dirvi che la dualità non si può distruggere né negare, può solo espandersi. Voi passate dal ‘2’ al ‘4’ e vedrete che ci sono quattro modelli d'onda nella Nuova Energia - cioè alta e bassa ma anche da lato a lato e queste onde si mescolano e si intersecano tra loro. Questo cambia anche la percezione dell’onda bassa, perché c'è sempre una nuova onda riequilibrante che fluisce al suo fianco: questa la Nuova Energia che continua a contenere l'essenza della dualità cui ora si aggiunge una dimensione del tutto nuova.

Otto giorni fa abbiamo parlato del Vuoto dell'Ascensione e abbiamo piantato quest'energia a New York City, proprio dove c'è un grande vuoto formato dal World Trade Center. Quegli edifici rappresentavano la dualità, ne abbiamo parlato meno di un anno fa e vi abbiamo detto che i muri sarebbero caduti a pezzi, letteralmente e metaforicamente. Sicuramente i muri della dualità, rappresentati da quei due edifici, sono crollati.

No, meno di un anno fa non sapevamo che quello sarebbe stato il luogo specifico, ma sapevamo che le energie erano pronte. Avrebbero potuto essere altri edifici, avrebbero potuto essere delle istituzioni o dei governi. In un certo senso come umani avete scelto il simbolo della dualità proprio vicino alla vostra Statua della Libertà, il simbolo della libertà. Non pensate che le energie della libertà abbiano contribuito al rilascio delle energie della dualità?

Quando questi edifici sono crollati, quando i detriti sono stati rimossi è rimasto un vuoto, solo un buco ma non è ancora il momento di ricostruire. Lasciate il vuoto dov’è. Oh, certo sarebbe appropriato costruirci un monumento oppure un parco, eppure la cosa migliore da fare è lasciare che per un po', per un breve periodo di tempo il vuoto rimanga.

Cos’ha a che fare tutto questo con la vostra vita? In che modo si relaziona con la Nuova Energia e con Gautama, il nostro ospite di oggi? É semplice. Mentre passate nella Nuova Energia ci saranno esperienze che affiorano nella vostra vita, domande che si fanno avanti e sfide da affrontare… andate nel Vuoto per un breve periodo di tempo. Quando una domanda crea una pressione nella vostra mente, non rivolgetevi a noi, non cercate neppure di riempire lo spazio vuoto da soli.

Oh, questa è proprio una tendenza tipica umana. Quando siete pronti ad abbandonare qualcosa volete la risposta del nuovo prima ancora di rilasciare il vecchio. Nella Nuova Energia non funziona in questo modo: entrate nel vuoto e diciamo ‘vuoto’ perché voi credete che sia presente solo per un certo periodo.

Prendete una situazione della vostra vita, magari quella che si riferisce al lavoro. Forse il vostro lavoro vi è stato tolto da sotto i piedi e quindi affiora la tendenza a volerlo sostituire immediatamente; a tendenza umana prevede che lo si sostituisca immediatamente. Vedete le bollette che si ammucchiano e il vostro conto in banca che diminuisce, quindi vi mettete a urlare, “Ho bisogno di sostituire il mio lavoro con un altro.”

Invece andate nel vuoto, nel Vuoto dell'Ascensione. Nella vostra vita ci sono problemi - ne abbiamo visti moltissimi durante il vostro recente seminario sull'abbondanza. Abbiamo chiesto a Cauldre di parlare di come restare in uno spazio di calma, di tranquillità senza chiedere la risposta allo Spirito e senza cercare di darvene una da soli. Invece di fare tutto ciò, entrate nel vuoto per un breve periodo di tempo.

Ciò significa mettere da parte il problema o la domanda per un certo periodo di tempo. Perché? Perché se cercate di sostituire il lavoro o di risolvere il problema nel momento lo fate comunque nella mente della dualità, cercate di risolverlo nella Vecchia Energia. Mettetelo da parte, sia che si tratti di una sfida o di una domanda.

Ciò che accade è che la vostra divinità personale che esiste nella Nuova Energia vi porterà alla soluzione. Questa è la soluzione di cui ha parlato Metatron, quella che è già presente ma esiste nella Nuova Energia, non in quella Vecchia. Questo permette alla vostra divinità di portarla a galla dentro di voi e a quel punto vivrete uno di quei momenti, "Ah”, il sapere, quell’"Ah" di cui abbiamo parlato, l'illuminazione di cui abbiamo parlato.

C’è questo breve periodo del Vuoto dell'Ascensione in cui dovete abbandonare il Vecchio, rilasciare il Vecchio senza sostituirlo. Non si tratta di un abisso, non è neppure l'oscurità né l’onda bassa della dualità: nel vuoto ci si prepara per un momento divino.

Cari amici, ciò che avviene qui è un miracolo, un vero miracolo. Quando mettete da parte il problema o la situazione permettete che il Frutto della Rosa vi porti la soluzione divina e quando permettete che accada, avviene qualcosa che è davvero prezioso e cioè l’appagamento, qualcosa che neppure Gautama è riuscito a realizzare durante la sua vita. Quando permettete che la vostra divinità trovi la soluzione si crea Nuova Energia, Nuova Energia.

In precedenza abbiamo detto che quando avete lasciato Casa, il Regno, una quantità limitata di energia è venuta con voi. Al di fuori del Primo Cerchio nessuna Nuova Energia è stata mai creata, quindi voi avete semplicemente modificato e trasformato l'energia di base già esistente. Vi ricordate quando vi abbiamo detto che tutte le cose presenti nel Secondo Cerchio avevano raggiunto uno stato di stallo? Ad un certo punto le energie dell'universo si sono fermate perché la dualità non riusciva più a riesprimersi.

Nella scuola del Crimson Circle - Cauldre ci corregge - nell’Intensivo (Crimson Circle Intensivo I: Fuori dal Cerchio) noi parliamo proprio di questo. Si tratta del periodo delle ‘guerre stellari’ quando l'energia non poteva più proseguire e si è arrivati ad un momento di stallo totale. Tutto si è fermato, quindi l'Ordine dell'Arco è stato creato per trovare una soluzione a quell’empasse. La Terra è stata creata per trovare una soluzione allo stallo energetico che si è manifestato.

Quando di notte guardate le stelle state osservando il vostro passato. Quando i vostri scienziati usano nuovi telescopi sofisticati per scandagliare l'universo anche loro guardano il vostro passato o meglio guardano quello che vi siete lasciati alle spalle, quello che avete creato. Ecco che cos'è tutto questo.

Come vi abbiamo già detto, la tecnologia segue la coscienza e la vostra coscienza si sta elevando. Nella vostra coscienza personale avete raggiunto il punto del salto quantico, quindi non stupitevi se ora arrivano dallo spazio queste immagini recenti e incredibili ottenute dal telescopio Hubble.

Sapete che cosa vedranno presto i vostri scienziati che ribalterà tutto ciò su cui hanno mai speculato? E che ribalterà tutto ciò che le vostre religioni insegnano? Scopriranno che l'universo è limitato! Scopriranno che ad un certo punto nella storia dell'universo tutte le energie si sono fermate.

Non capiranno come interpretare tutto questo, non capiranno perché c'è tantissima energia nell'universo eppure ad un certo punto tutto si è fermato. Ciò che non capiscono è che stanno guardando qualcosa che appartiene al passato, ma questa è una discussione del tutto diversa.

Quando entrate nel Vuoto dell'Ascensione non portate dentro la vecchia energia della dualità, non cercate soluzioni partendo dalla mente della dualità. Entrate semplicemente in questo spazio tranquillo dove non vi agitate per i vostri problemi ma permettete al Frutto della Rosa di portarvi la soluzione. Ecco il momento in cui si crea la Nuova Energia e non è mai stato fatto prima.

Questa Nuova Energia non si trova in una forma che potete riconoscere immediatamente, non ha una forma che potete descrivere, ma si tratta di Nuova Energia e quindi tutto intorno a voi ci saranno grosse implicazioni di cui parleremo nelle due prossime lezioni di questa serie.

Lezione Nove della Serie dell’Ascensione – VOI STATE CREANDO NUOVA ENERGIA -  la state creando senza cercare di sostituirla con una coscienza da Vecchia Energia. Quando trovate una soluzione che arriva da dentro di voi questo crea Nuova Energia e non è mai stato fatto prima. Le implicazioni di tutto questo sono incredibili… le implicazioni per la coscienza, per la Terra e per voi come individui.

Il vostro compito a casa per i prossimi 30 giorni sarà entrare nel Vuoto dell'Ascensione, in questo luogo dove non vi trovate più nella vecchia energia. Non state cercando di trovare la soluzione nella vostra mente duale. Andate in questo luogo e all'inizio sarà terrificante ma ce la farete, la soluzione arriverà dal di dentro e voi conoscerete la vostra voce circondata dalla saggezza e dall'illuminazione.

Gautama è deliziato di essere qui oggi perché siamo nel mese cui tutti pensano si sia illuminato, ma lui scuote la testa e dice,"Mi sono illuminato per quel tempo e per quella coscienza della Terra” e continua “ a causa della coscienza generale della Terra non sono riuscito a raggiungere questo vero luogo di divinità. Non sono riuscito a creare Nuova Energia. Certo, sono arrivato a capire le cose, ma la vera illuminazione non l'ho ottenuta perché la coscienza della Terra in quel momento non era pronta perché accadesse.”

Gautama non ha potuto accedere all'energia dell'Ascensione come voi. Ha realizzato molte cose meravigliose ma non ha potuto accedere al Vuoto dell'Ascensione perché allora non esisteva.

Oggi Gautama è qui soprattutto perché vuole sottolineare qualche cosa è veramente importante. Finora la meditazione è stata una parte molto importante del vostro viaggio, ma ultimamente vi abbiamo chiesto di abbandonarla. La meditazione vi ha servito molto bene come ha fatto con il Buddha, ma nella meditazione c'è una forma di rifiuto e di negazione perché cercate di bloccare la mente e il corpo.

Nella Nuova Energia, persino nel Vuoto della Nuova Energia non c'è alcun blocco: tutte le energie fluiscono attraverso il vostro essere, il fiume fluisce di nuovo. Ora la vostra identità si mescola con il fiume e non ha più bisogno di essere un masso nell'acqua perché fluisce attraverso di voi, proprio come il respiro che vi attraversa. Fluisce dentro e fluisce fuori di voi.

Vi abbiamo chiesto di abbandonare la meditazione, ma non scegliete un'altra tecnica per sostituirla. In questo momento non cercate di sostituirla con nulla. Il vuoto non è una meditazione, non è un tentativo per ripulire la mente: si tratta di permettere alla vostra divinità di portare soluzione ed espressione dentro e attraverso di voi.

Se continuate a combattere, a sforzarvi e a cercare di portare a termine la cerimonia, di pregare e di meditare la vostra divinità non alcuna possibilità di attraversarvi, perché state già cercando di riempirvi con qualcos'altro. Non cercate di sostituire la vecchia energia con qualcosa di nuovo.

Non cercate di sostituire gli edifici distrutti a New York con nuovi edifici. In questo momento c'è un tentativo di fare proprio questo perché vogliono coprire qualcosa, vogliono riempire velocemente quel buco.

Il vuoto è molto scomodo perché non c'è niente dentro. Gli umani nella dualità hanno sempre voluto che ci fosse qualcosa, hanno sempre voluto riempire quel vuoto, hanno sempre voluto sostituirlo. Rimanete nel Vuoto dell'Ascensione per un po' perché solo allora la vostra divinità, il vostro Dio-sé può entrare ruggendo attraverso di voi e quando accadrà avrete visioni e comprensioni che non avreste mai potuto avere nella mente della dualità. Otterrete delle realizzazioni e vi accadranno cose che non sono assolutamente ciò che vi aspettavate, perché le vostre aspettative partivano da una mente duale.

Sarà molto diverso e non possiamo spiegarvi molto più di questo. Si tratta di un'esperienza che avrete e che sarà solo vostra, ecco perché vi abbiamo chiesto di abbandonare le vostre guide, i cristalli e tutti gli altri strumenti che riempivano la vostra energia. Liberatevene e rimanete nel Vuoto dell'Ascensione in modo che il vostro sé divino possa attraversarvi e vi ripetiamo di nuovo che NULLA sarà come ve lo aspettate.

Lezione Nove della serie dell’Ascensione: voi STATE CREANDO Nuova Energia. Pensavate che la Nuova Energia fosse solo una parola per sostituire la New Age! Non è così: la Nuova Energia è una nuova fisica e comincia a manifestarsi ora. Quando parliamo di Nuova Energia, VOI LA STATE CREANDO.

Cauldre ci rimprovera, dice che la giornata si sta facendo lunga. Certo, è proprio così ma volevamo prenderci del tempo per portare dentro la comprensione di ciò che significa trovarsi nel Vuoto dell'Ascensione, sapere che la divinità vi attraversa, sapere che una Nuova Energia sta entrando. Sta avvenendo proprio ora, è fenomenale, sta avvenendo dopo eoni di tempo. Sta succedendo adesso e a volte vi chiedete perché il vostro viaggio è stato difficile?

Gautama afferma che a quel tempo il suo viaggio è stato difficile, ma non c'è paragone rispetto al vostro. Le onde della dualità, questi alti e bassi sono molto più diffusi e nella sua vita come Buddha gli alti non erano poi così alti e i bassi non erano poi così bassi. Ora invece i vostri alti e bassi sono davvero compressi e le onde arrivano molto velocemente, quindi ci sono alti alti e bassi bassi che cambiano direzione più veloci che mai. Sicuramente questa è una bella sfida per voi. Proprio così!

Noi sottolineiamo anche il fatto che Gautama racconta storie di viaggi e ai nostri tempi tutti raccontavano storie di viaggi per spiegare le cose ed è così che noi esprimiamo le illuminazioni. Certo, perfino Siddhartha ottenne quattro comprensioni e quattro illuminazioni… e sulla strada incontrò quattro umani.  Non solo io, Tobias ho fatto questo!

C’è un significato del numero ‘4’: è la Nuova Energia e c'è un significato per ogni storia di Shaumbra in viaggio. Quando Shaumbra è in viaggio verso la verità voi siete in compagnia di quelli che definiscono VOI maestri e tra loro c'è qualcuno che si chiama Yeshua e Metatron e Gautama e tutti gli altri, perché voi non siete mai soli.

Vi amiamo caramente.

E così è.

La serie dell’Ascensione

ASC10 – DOMANDE & RISPOSTE

E così, cari amici che ritorniamo all'energia del vostro tempio sacro: la Nuova Energia sta cominciando a fluire dentro e si fa avanti partendo proprio dal vostro essere. Com'è appropriata la canzone che state suonando - Over the Rainbow - e che ci porta alla sezione dedicata alle domande e alle risposte perché, come vi abbiamo detto prima voi non tornate a Casa, non lo fate.

Avete lasciato Casa moltissimo tempo fa per intraprendere un grande viaggio alla scoperta di chi eravate, alla scoperta di una verità che nel Primo Cerchio non si poteva conoscere. Il viaggio è stato estremamente interessante e pieno di molte esperienze. Sappiamo bene che avete il desiderio di essere di nuovo a Casa, di abbandonare questo viaggio e di ritornare al luogo da cui siete partiti, ma come anche Gautama ha scoperto durante il suo lungo viaggio, non tornerete mai a Casa. Non potete tornare a Casa perché vi trovate in un nuovo luogo di coscienza che rende impraticabile il ritorno a Casa.

Casa verrà da voi, Casa si espande per incontrarvi, questo è ciò che sta avvenendo proprio ora. L'energia di Casa, rappresentata da Metatron arriva sulla Terra, arriva a voi. State raggiungendo un punto di completamento, non la fine di un viaggio. Anche Gautama ha scoperto che il viaggio proseguiva: il viaggio prosegue e la verità si evolve.

State raggiungendo un punto di realizzazione, di completamento prima di passare al prossimo ciclo. La realizzazione significa creare Nuova Energia da una sorgente limitata, uscire dal gioco della dualità dove cambiate semplicemente apparenza e aspetto alle due energie della dualità. Ora con la vostra nuova identità e ciò che sapete state rendendo possibile la creazione di nuove energie e nello stesso momento rendete possibile che Casa venga da voi.

Oggi abbiamo parlato molto di Nuova Energia e forse avete pensato, "Cosa c'entra con me oggi? In che modo oggi può migliorare la mia vita?” Le implicazioni della Nuova Energia sono vaste e difficili da cogliere e non sarà necessariamente qualcosa che influirà su di voi nel momento in cui uscite da questa porta, ma lo farà nei giorni e nel tempo che verrà, lo farà se permetterete alla soluzione che si trova già dentro di voi di raggiungervi in questo vuoto.

Gli umani tendono sempre a spingere, a sostituire, a combattere e ad aggrapparsi: queste erano le modalità della dualità. Agli umani non piace il ‘vuoto’ perché si trovano a disagio. Non si tratta del buio di cui parliamo e neppure di un vuoto pneumatico: il vuoto è un niente, è una pausa, è silenzio.

Mentre entrate in questo Vuoto dell'Ascensione qualcosa arriverà da dentro di voi e così la soluzione che cercate non potrà essere ascritta a qualcun altro. Forse la soluzione che state cercando non somiglia a niente di quello che pensate, ecco perché vi abbiamo chiesto di abbandonare le vostre agende, perché così facendo non esiste una scatola preconfezionata, né dei limiti, né un'idea su come dovrebbe essere il risultato. In un certo senso abbandonare l'agenda significa trovarsi nel vuoto, senza alcuna aspettativa riguardo al risultato. Il risultato della Nuova Energia è molto più grande di quello che era nella dualità.

Shaumbra, moltissimi di voi stanno cercando di rendere la dualità più semplice o migliore, ma non è per questo che siete qui, non siete qui per una dualità migliorata e nuova!  Voi siete qui per la creazione di Nuova Energia, siete qui per essere presenti nel momento in cui si trascende la dualità e vi muovete verso questa nuova coscienza. Arrivarci significa rilasciare il vecchio, rimanere in questo spazio e ottenere la realizzazione del nuovo.

Nella Nuova Energia ci saranno cambiamenti sottili nella vostra vita: per esempio, come Cauldre ha imparato oggi, nella Nuova Energia il tempo si ripiega su se stesso, non è più lineare come lo avete sperimentato nella dualità. La vostra percezione del tempo cambierà un po' e in un certo senso questo è un bene perché così potete imparare nuovi aspetti del tempo e nuovi modi per lavorarci. In un certo senso sarà difficile per quelli di voi che hanno una vita basata su tempi precisi - come per esempio andare al lavoro ad una certa ora. Scoprirete che vi sarà più difficile lavorare in questo modo, perché la percezione del tempo come l'avete avuta finora non esiste più.

Lo stesso dicasi per lo spazio che vi apparirà diverso. Per alcuni che non sono poi così claustrofobici rimanere in spazi ristretti nella Nuova Energia li renderà claustrofobici per un breve periodo di tempo. Quelli che soffrono di ansia quando si trovano in luoghi piccoli si accorgeranno che ora le cose non sembrano poi così piccole. Anche lo spazio cambierà. Il tempo... lo spazio... la profondità cambieranno.

Moltissimi elementi della dualità cambieranno intorno a voi. Le cose smetteranno di essere così lineari e vi sembrerà che si muovano turbinando mentre siete abituati ad un andamento lineare. State abbandonando i legami che hanno creato un tipo di esistenza lineare; state passando ad un'esistenza che si muove a spirale, senza limiti in alcuna direzione, senza limiti in ogni fase.

Le vecchie energie della dualità se ne stanno andando e noi siamo qui per condividere con voi alcuni aspetti della Nuova Energia. Oh, certo lavoreremo con voi per molti, molti mesi a venire.

Detto questo siamo deliziati di rispondere alle vostre domande.

DOMANDA 1: Tobias, per favore spiegaci come rimuovere i sette sigilli.

TOBIAS: Non si possono rimuovere con la forza o la pressione. Voi li abbandonate, ve ne liberate. Come ha detto Metatron durante il nostro ultimo incontro, si aprono tutti nello stesso momento, si aprono insieme. Non immaginatevi con un martello in mano mentre cercate di rompere questi sigilli! Anzi, il fatto di cercare di romperli li rinforzerà. Se dovete fare qualcosa, amatevi semplicemente come abbiamo detto in precedenza. Arrivate semplicemente a nuove comprensioni, a nuove saggezze relative al vostro passato. Invece di continuare a giudicarvi e a considerarvi come un essere indegno, cercate di capire che tutto ciò che avete incontrato sul vostro sentiero aveva uno scopo. Ecco perché Buddha oggi è qui per sedersi con voi e per condividere l'energia del suo sentiero, che è stato lungo e difficile come il vostro.

I sette sigilli si aprono mentre camminate nel Vuoto dell'Ascensione, mentre camminate in questo momento Ora ancora-da-creare, in questa coscienza ancora-da-creare e vi ci sedete dentro. In quel momento i sigilli possono aprirsi.É il momento in cui non li inibite con la coscienza della dualità. Quando entrerete in questo Vuoto dell'Ascensione imparerete che i sigilli non sono davvero chiusi così fortemente ma c'è una pressione, proprio come la pressione di un oggetto che si trova sott'acqua, una pressione che impedisce loro di aprirsi. Quando abbandonate la dualità intorno a voi la pressione non c'è più, così come l'elemento della dualità che mantiene i sigilli al loro posto.


DOMANDA 2: Caro Tobias e caro Gautama, da molti anni insegno meditazione buddista e non riesco a capire in che modo la maggior parte delle persone riesca a fare l'esperienza del vuoto o dello spazio del permettere senza passare del tempo tranquillo con sé stessi, in altre parole senza meditare. Non capisco neppure come o perché ora creiamo Nuova Energia che prima non è mai esistita.

TOBIAS: Dal nostro punto di vista e parlando con quelli che sono ritornati dalla nostra parte, ci sono moltissimi umani che se ne stanno seduti a meditare pieni di aspettative e moltissimi altri che hanno cercato di ripulire la mente. Come sapete non funziona poi così bene. Ci sono stati momenti di rifiuto in cui avete costruito i blocchi e mantenuto lontane le onde energetiche e alla fine vi siete ritrovati a combattere moltissimo con questa cosa definita meditazione.

Altre persone usano la meditazione per evitare di vivere il momento Ora oppure per sfuggire alla dualità, alla loro umanità e alla vita intorno a loro. Trovarsi nello stato di ascensione significa essere nel momento: se siete nel momento non c'è davvero bisogno di meditare, non avete bisogno di FARE la meditazione perché SIETE una meditazione che cammina, che vive e respira.

Una delle cose che avete imparato dalla meditazione è che avevate bisogno di uno spazio di solitudine per rienergizzarvi e rivitalizzarvi. Ora, quelli che fanno lunghe passeggiate... o quelli che trovano semplicemente uno spazio tranquillo soprattutto quando guidano... loro sanno che questo può essere molto più gratificante che la loro vecchia forma di meditazione.

Non stiamo dicendo che la meditazione sia sbagliata, perché questo significherebbe giudicarla. Stiamo dicendo che avete oltrepassato il punto della meditazione. Gautama ha trascorso molto, molto tempo in meditazione e molto, molto tempo per ripulire la sua mente e persino lui si è reso conto che non era la verità suprema, non lo era affatto.

Il vuoto è diverso, si tratta di mettere da parte per un momento la situazione senza cercare di sostituirla con qualcos'altro. Abbiamo usato l'esempio delle vostre Torri Gemelle: la vecchia energia sta cadendo a pezzi e non è il momento di sostituirla. Nella vostra vita le cose stanno cambiando e a livello energetico alcune vi vengono sottratte - le relazioni, i lavori e forse anche la salute – quindi si manifesta una tendenza a voler uscire fuori da questo vuoto, a sostituirlo oppure a ripararlo.

Quando vi ammalate volete guarire immediatamente. Restate nel vuoto dell'ascensione sapendo che si tratta di uno squilibrio temporaneo all'interno del vostro corpo. Sappiate che il vostro essere divino vi fornirà una soluzione che sarà molto più grande di qualsiasi cosa si possa trovare in uno studio medico. Voi umani volete sostituire tutto quanto molto velocemente: volete sostituire la meditazione con qualcos'altro poiché ve l'abbiamo portata via; volete sostituire la vostra cerimonia con qualcos'altro. Questo invece è un momento del ‘nulla totale’ senza pressioni o lotte: non cercate di sostituire il nulla, non entrate nella paura o nel panico. Si tratta di un momento divino perché in quel momento entra la risposta. Se sentite che state lottando nella mente, oppure nel vostro essere, ci sono buone possibilità che non stiate percorrendo la direzione giusta e cioè state ancora lottando con la dualità.

Vi chiediamo di nuovo di cercare di non fare nulla per il prossimo mese. Scoprirete subito che c'è un desiderio immediato di sostituire qualcosa che è uscito dalla vostra vita, ma ricordatevi l'immagine delle Torri Gemelle. Ricordatevi le immagini che avete visto oggi sullo schermo dove non c'è nulla, assolutamente nulla, un nulla che voi volete sostituire con qualcos'altro, ma se lo fate si tratterebbe comunque di una coscienza che si trova ancora nella dualità. Al contrario, entrate nel Vuoto e poi capirete i prossimi passi da fare.

La nostra discussione relativa alla Nuova Energia determinerà molte parole tra voi, molti dubbi sulle energie. Alcuni di voi su butteranno sull'analitico e cercheranno di valutare e discutere il modo in cui lavora l'energia. Anche uno dei vostri scienziati più importanti - Albert Einstein - è arrivato alla conclusione - una conclusione molto brillante per i suoi tempi -  che l'energia non può essere creata né distrutta, ma questo era appropriato molti anni fa.

Ora esiste una nuova equazione di cui parleremo più avanti che spiega la nuova equazione dell'energia. Questa equazione offrirà una teoria sul modo in cui è possibile creare l'energia. All'inizio sarà semplicemente una teoria ma, come sapete, la tecnologia la seguirà. Se create una Nuova Energia di coscienza presto, molto presto ci saranno persone che arriveranno capire come crearla anche nel vostro mondo materiale.

DOMANDA 3: Nelle Chiavi di Enoch si parla della ‘zona nulla’ necessaria per il processo di ascensione. La Terra è già entrata in questa zona? Se non è così quando sarà il momento giusto e quali effetti avrà su di noi?

TOBIAS: Ci sono già state molte ‘zone nulla’ che voi come Shaumbra avete già vissuto durante il vostro viaggio e ve ne ricordate parecchie perché a quel tempo apparivano come momenti di depressione. Ciò cui ci si riferisce in queste Chiavi di Enoch non è necessariamente il vuoto dell'ascensione; forse è simile ma non si tratta della stessa energia. Dovete ricordare che questo libro è stato scritto in un tempo in una coscienza era del tutto diversa e il suo scopo era fornire una comprensione della dualità ed una visione più profonda delle scritture bibliche. A quel tempo non era possibile che gli umani camminassero nella Nuova Energia e quindi neppure che un libro descrivesse in modo accurato di che cosa si tratta.

Certo, ci sono dei ‘vuoti’ lungo tutto il percorso che porta all'ascensione, ma sono molto più di ciò che noi definiamo il ‘nessuna-cosa’. Ci sono periodi di tempo nei quali l'attività dovrebbe cessare per potervi ricaricare, ma si tratta di qualcosa totalmente diverso dal Vuoto dell'Ascensione di cui parliamo, è molto diverso da questo momento e coscienza in cui state entrando, in cui non cercherete di sostituire o ricostruire ma permetterete alla vostra risposta divina di attraversarvi.

DOMANDA 4: Per favore parlaci un po' di più del Frutto della Rosa di come si manifesta. Grazie.

TOBIAS: Il Frutto della Rosa è la vostra eredità divina e si manifesta proprio quando rimanete nel Vuoto di cui abbiamo parlato oggi. Si tratta della soluzione che non è ancora entrata, si tratta di una soluzione potenziale che esiste in uno stato neutro o latente ma è sempre stata lì. Sono tutte le risposte che avete mai cercato e che non potevano manifestarsi fino al momento opportuno. Abbiamo detto in precedenza che, in un certo senso avete già sotterrato le risposte che vi riguardano proprio lungo il vostro percorso. Avete già creato tutte le soluzioni potenziali prima ancora di arrivarci: questo è il Frutto della Rosa, è la vostra divinità, è la parte di Dio che vi siete portati dietro da Casa. È la vostra identità individuale che si fonde con l'essenza dello Spirito.

Ciò non significa che le risposte sono già state elaborate, significa solo che l'energia della soluzione è già presente. Ci volete voi in forma umana, che vivete il momento ‘ora’ perché la soluzione si possa realizzare. Tutto questo richiede una partecipazione a tutti i livelli del vostro essere. La vostra coscienza divina è rimasta dietro ai sette sigilli che ora si stanno aprendo. Il Frutto della Rosa è la soluzione ancora non realizzata, la soluzione che è sempre stata presente. Il Frutto della Rosa non contiene la cartina esatta che vi fornisce la direzione per la soluzione, ma contiene tutta l'energia perché si realizzi.

DOMANDA 5: Caro Tobias, prima di mettere da parte i miei Oracoli loro mi hanno dato un'idea molto eccitante. Vorrei sapere se è ancora opportuno e non solo per me stesso - anche se mi piacerebbe sapere se è opportuno per me - anche per altri che hanno avuto o che avranno delle idee o dei desideri di usare più Oracoli e cose di questa natura. Se li portiamo dentro saranno altri strumenti che poi dovremo mettere via. Non sapevo di essere nel mio momento Ora con tutti i miei strumenti, ma per me è stato necessario. È ancora necessario e opportuno? Grazie.

TOBIAS: Sì, è arrivato il momento di metterli da parte. Considera per un attimo l'energia che si trova dietro la tua domanda: manca completamente il significato o la direzione anche se c'è una comprensione innata della risposta ai livelli più profondi del tuo essere mentre scrivevi la domanda. È il momento di abbandonarli, onorali ma mettili da parte. Cari amici, una delle sfide più grandi per Shaumbra riguarda proprio il fatto di rilasciare moltissime cose che vi erano care. So che alcuni di voi nascondono ancora questi oggetti sotto il cuscino durante la notte. Forse si tratta di libri, forse di tecniche… sicuramente si tratta di cristalli! Non vi fa male la testa? É arrivato il momento di abbandonare tutto, di onorarlo e di abbandonarlo.

Per molti di voi questi prodotti e questi programmi… vi hanno dato da vivere, è ciò che avete insegnato agli altri e naturalmente avete paura che abbandonandoli non saprete come sopravvivere. Come farete ad arrivare a fine mese? Vi guardate in giro e cosa fate? Volete sostituirli con qualcos’altro. Magari volete che Tobias e Gautama vi forniscano un nuovo strumento, vero? Non volete sostituire ciò che state lasciando?  Questo è stato l'argomento di conversazione di oggi.

C’E’ qualcos'altro... non possiamo dirvi cos'è perché neppure noi lo sappiamo, ma c'è qualcosa nella Nuova Energia, c'è una soluzione ed un apagamento molto più grandi rispetto all'oracolo o a una qualsiasi di queste cose cui vi aggrappate. Non potete entrare nella Nuova Energia portandovi dietro le reliquie della dualità. Se pensate di nascondere qualcosa ci sarà qualcuno alla vostra porta che vi farà sapere che non è opportuno… e voi pensate che i vostri servizi di sorveglianza siano accurati! Fatevi un giro nella Nuova Energia… i nostri servizi sono ancora più accurati!

Sappiamo che è difficile, riusciamo addirittura a percepire il panico che monta dentro moltissimi di voi quando pensate di abbandonare il vecchio. In ogni caso dipende tutto da voi, perché ci sono ancora cose che è opportuno insegnare agli altri e se vengono da voi per il lavoro da facilitatore che offrite o per i metodi che usate… se continuano a bussare alla vostra porta, allora è opportuno che li insegnate, ma per VOI è arrivato il momento di entrare in un'area del tutto nuova, la Nuova Energia di cui parliamo oggi.

Miei cari, non potete neppure immaginare la grandezza, l'amore e la pienezza della Nuova Energia con la mente che avete oggi, quindi smettetela di provarci, smettetela proprio di provarci. Entrate nel Vuoto dell'Ascensione e la risposta arriverà attraverso di voi: questo È il Frutto della Rosa.

Oh, miei cari, alcuni di voi hanno già fatto questa esperienza con alcune cose e a quel punto che cosa succede? Dite, "Ah, non me lo sarei mai immaginato. Perché mi sono attaccato così fortemente al passato? Perché l'ho fatto? Perché non mi sono fidato di me? Perché non mi sono fidato di me sapendo che la divinità era proprio dentro di me?”

DOMANDA 6: Tobias, cosa ci porterà il 19 di maggio?

TOBIAS: Un bel niente. Voi considerate le vostre stelle e anticipate grandi eventi. Non siete stanchi di tutto questo? Le cose non succedono, é solo una distrazione, non è opportuno. Continuate a cercare di rimpiazzare una cosa con un'altra. Il 19 di maggio entra nel Vuoto e smettila di osservare i cieli!

DOMANDA 7: Tobias, puoi fornirci qualche elemento per quanto riguarda lo stato delle donne sul pianeta? Sembra che ci sia una tale disuguaglianza e in molti casi le donne sono considerate puri oggetti sessuali. Sento che in futuro si ripristinerà l'equilibrio. Hai qualche commento da fare? Grazie.

TOBIAS: Miei cari, l'equilibrio sta arrivando ora, siamo deliziati di potervelo dire. Quando leggiamo la coscienza generale delle donne sulla Terra rispetto a un anno fa, questa coscienza E’ cambiata. Alcune situazioni impegnative hanno determinato una nuova attenzione sul ruolo delle donne e sicuramente la vostra coscienza di Shaumbra ha modificato queste istituzioni che erano intrise di energia maschile. Guardate che cosa è avvenuto da quando ne abbiamo parlato un anno fa, considerate i cambiamenti e i titoli dei vostri giornali!

Il cambiamento continuerà perché si deve arrivare ad un equilibrio tra il maschile e femminile che deve essere rispettato da entrambe le parti. Voi tutti contenete elementi di maschile e femminile, proprio tutti voi. Non è possibile sostituire semplicemente la vostra vecchia energia maschile con un’energia femminile: ci deve essere un equilibrio. Non mancate di rispetto o disonorate la parte maschile della vostra coscienza, ma permettere alla parte femminile di farsi avanti. Lo vedrete accadere.

Osserverete un nuovo equilibrio dell'energia femminile sulla Terra, soprattutto nelle persone intorno a voi e vi meraviglierete di come siano in grado di integrare il loro maschile se sono donne e il loro femminile se sono maschi. Si manifesterà una nuova tolleranza verso quelli che definite ‘gay’, che sono poi quelli che possiedono un equilibrio migliore tra energia maschile e femminile. Loro hanno sempre saputo che ci sarebbero state sfide, che sarebbero stati definiti peccatori oppure pervertiti. Sapevano tutto questo quando hanno portato dentro il livello superiore di equilibrio tra maschile e femminile, è stato un modo per mostrare al mondo che un essere può integrare dentro di sé sia il maschile che il femminile.

Tutta quest’energia è un bel segnale che la dualità si sta manifestando, sta cambiando, si sta trasformando e sta creando Nuova Energia nel numero 4. Ringraziate coloro che hanno affrontato le sfide per integrare in particolare l'energia femminile, ringraziate quelli che hanno lavorato così duramente a livello conscio per portare dentro tutto questo. Osservate che cosa sta accadendo nel mondo intorno a voi: c'è un nuovo rispetto e una comprensione migliore di entrambe le energie, quella maschile e quella femminile.

Non dimenticatevi però che mentre avvengono questi cambiamenti, mentre la dualità si allontana e l'energia maschile/femminile fuori equilibrio torna in equilibrio in modo nuovo e sacro, le energie faranno l'ultimo tentativo perché non vogliono cambiare. Come Metatron vi ha anticipato, nei notiziari vedrete cose che vi scioccheranno e magari vi faranno sentire fuori equilibrio, ma si tratta semplicemente della Vecchia Energia che cerca di ritornare, di aggrapparsi a sestess.

Miei cari, oggi abbiamo trattato molti argomenti e continueremo a parlare della Nuova Energia anche nelle prossime lezioni. Vi chiediamo semplicemente di non uscire da questo tempio sacro per ritornare nella dualità dimenticandovi ciò che abbiamo detto. Usate questo strumento, il Vuoto dell'Ascensione, utilizzatelo e otterrete nuove comprensioni. Sappiate che non avete bisogno di sostituire immediatamente le cose perché a volte può essere spaventoso in quanto la vecchia dualità dentro di voi potrebbe cominciare ad urlare pretendendo che sostituiate il vuoto con qualcos'altro. In quest’energia dell'ascensione le risposte verranno da voi e così anche le soluzioni, il senso di appagamento e i nuovi modi per fare le cose e per pensarle come prima non avreste mai immaginato. Lavorate con tutto questo, cari amici.

E’ stata una delizia e un piacere essere qui con voi oggi e continueremo a lavorare con voi nei vostri sogni e durante la vostra vita quotidiana. Vi amiamo caramente e in questo momento Gautama si inchina davanti a voi e si emoziona vedendo i veri illuminati. Vede che sta entrando una coscienza cui non ha mai avuto accesso. Buddha vi onora.

E così è!