SHOUD 01 – INIZIA L’INSEGNAMENTO

La Serie dell’Insegnante

SHOUD 1 – INIZIA L’INSEGNAMENTO - con Tobias, canalizzato da Geoffrey Hoppe

Presentato al Crimson Circle il 5 maggio 2007 

www.crimsoncircle.com

E così è, cari Shaumbra, che ci riuniamo in questa stanza qui, nella nostra dimensione, nella nostra energia di Shaumbra per iniziare la prossima serie: La Serie dell’Insegnante.

Ora comincia un periodo che abbiamo aspettato, che abbiamo desiderato e per cui tutti voi vi siete preparati da tanto tempo. Oh, le storie che raccontiamo, le storie che condividiamo con voi – alcune qui in questo luogo, altre quando tornate qui e altre ancora quando passate in visita qui al cottage – storie meravigliose su tutto ciò che avete vissuto in questi sette anni... potreste riempire libri interi solo con la vostra storia.

Sapevamo che sulla Terra sarebbe successo qualcosa di speciale. Sette anni fa, quando avete cominciato a far confluire le vostre energie come Shaumbra nessuno sapeva come avremmo attraversato questo periodo di transizione. Dalla nostra parte l’abbiamo percepito così: che non sarebbe successa una ‘catastrofe globale’, che le energie della Terra – specialmente a causa della preparazione fatta con Kryon – avevano aggiustato e bilanciato la griglia magnetica intorno e all’interno della Terra e in quel modo molta della pressione e tensione accumulate all’interno si potevano liberare.

Era anche chiaro che era ancora necessario un diligente lavoro da parte di chi si definiva “operatore spirituale”, o angelo umano-divino – un’enorme quantità di lavoro per portare avanti l’evoluzione della coscienza dell’umanità.

Da parte nostra ci chiedevamo se ci sarebbero state guerre che potevano interrompere di nuovo tutto il processo dello sviluppo della coscienza – ma non ci sono state, non ci sono state guerre totali. Sappiamo che sembra che siate sempre sulla soglia di una guerra - anche ora, nei paesi del Medio Oriente ma c’è sempre qualcosa che sembra impedire uno ‘spingersi oltre’: questa è la coscienza di chi ora lavora sul pianeta – chi muove l’energia spirituale, gli insegnanti spirituali – che impediscono a questi eventi di estendersi troppo e che permettono a chi vuole realizzare un cambiamento della coscienza nella sua vita di farlo senza arenarsi da qualche parte.

In tutto ciò non c’è mai stato un piano scritto: noi insieme a voi avevamo i nostri sogni e speranze riguardo a come tutto si sarebbe sviluppato…sapevamo, visto dalla nostra e dalla vostra parte, di aver solo un brevissimo periodo di tempo a disposizione per il nostro lavoro. Tornando all’agosto 1999, quando le energie Shaumbra si sono riunite… anche se in quel momento non sapevate cos’era il Crimson Circle stavate comunque lavorando con Shaumbra, stavate lavorando dalla vostra parte per cominciare a riunire queste energie proprio come noi stavamo lavorando dalla nostra.

In sette anni avete fatto dei progressi enormi: sapevamo che i tempi erano determinati, sapevamo che sarebbe avvenuta questa cosa chiamata Salto Quantico. Persino all’epoca non ne conoscevamo la data esatta, non sapevamo quando sarebbe avvenuto ma sapevamo che era in arrivo e c’era un’enorme cambiamento della coscienza che dovevate svolgere dalla vostra parte e lo ripetiamo, alla fine nessuno di noi sapeva come si sarebbe sviluppato.

C’era e c’è ciò che chiamereste un’altra squadra pronta a entrare in gioco. Umani che ora non hanno una forma umana ma sono nei regni angelici attendevano di entrare in caso che qualcuno di voi fosse stato sopraffatto da questo compito o se tutto il gruppo di Shaumbra avesse deciso di lasciar entrare la prossima onda che riprendesse in mano il compito dove lo avreste lasciato. Voi non siete partiti, avete tenuto duro e infatti solo pochissimi Shaumbra se ne sono andati. Alcuni sono tornati dalla nostra parte perché sentivano di poter contribuire meglio da qui, altri hanno lasciato la strada per andare in altre direzioni ma l’integrità di Shaumbra è rimasta intatta. Nella vostra vita avete affrontato senza troppi intoppi alcune delle circostanze più difficili che potreste immaginare e quindi è un onore.  Per noi oggi è una cerimonia dare inizio alla Serie dell’Insegnante.

Se contattate quest’energia, in questa stanza o da qualunque punto vi capiti c’è qualcosa di diverso, diverso da ogni altro Shoud che abbiamo fatto. Non è solo l’inizio della serie dell’Insegnante, una pietra miliare del nuovo inizio. Se vi prendete un attimo per sentire l’energia, se volete inspirarla, sentirla con il vostro corpo, la vostra mente, lo spirito e infine con gnost… ora che cominciamo la serie dell’Insegnante, non avviene più nessun nutrimento - nessun nutrimento.

Quando anni fa ci riunimmo per la prima volta con voi come Shaumbra il nutrimento avveniva su molti livelli diversi ed era pesante. Voi venivate qui per sentire l’energia e per nutrirvene…non c’era nulla di sbagliato, ma allora ne avevate bisogno, avevate bisogno di esserne riforniti e ringiovaniti e noi eravamo preparati e ve l’abbiamo fornito: abbiamo introdotto le energie dei nostri ospiti, abbiamo apportato energie da altri regni e abbiamo introdotto le energie di Gaia affinché poteste ringiovanire e aumentare di nuovo le vostre energie.

C’era nutrimento in corso per molte altre entità che voi non definireste Shaumbra, entità dalla nostra parte del velo che si riunivano intorno a noi e ne avevano tutto il diritto ma anche loro si nutrivano dall’energia in quella stanza.  Dalla nostra parte ci sono esseri che non hanno più un loro corpo e si sentono confusi e persi: alcuni di loro hanno un tipo di energia da vampiro - si nutrirebbero di qualsiasi cosa - e anche loro sono venuti qui, in questa stanza. Le energie oscure sono venute qui e a volte le avete sentirle, avete sentito entrare la paura, la freddezza, il vuoto e naturalmente per la maggior parte del tempo avete pensato di essere voi ma quegli esseri entravano per nutrirsi, perché questo era l’equilibrio o la ratio energetica durante le riunioni Shaumbra.

Dopo tutto ciò che avete passato in questi ultimi mesi, dopo gli Shouds che avete contribuito a creare e a consegnare avete creato anche un altro tipo di energia: niente nutrimento. Se ci fate caso, oggi non ci sono entità dall’esterno, niente spiriti e nemmeno angeli che sottraggono energia a questa stanza. Proprio ora che stiamo parlando con voi non ci state sottraendo energia…siete solo qui come esseri sovrani e non avete bisogno di nutrirvi, di rubare. Siete creatori sovrani che stanno creando la loro energia e la usano per emanarla a tutti quelli che a un certo punto - nel futuro - troveranno questi testi. State dando loro la vostra luce, il vostro amoree la vostra energia quindi oggi è piuttosto diverso in questa stanza, è un tipo diverso di Shoud.

Ora passiamo alla Serie dell’Insegnante, ci muoviamo verso il vero lavoro, la ragione per cui siete venuti qui sulla Terra. Oggi ce la prendiamo un po’ più comoda - non ci saranno ospiti diretti. Come sempre, ci sono molti, molti esseri che ci raggiungono nel Terzo Cerchio solo per osservare, per vedere come state qui sulla Terra. A volte invitiamo un ospite diretto che aggiunge la sua energia equilibrata, ma oggi vogliamo che sentiate la VOSTRA energia. Non c’è bisogno di un ospite specifico.

Negli ultimi due mesi avete permesso che tutto accelerasse e molto è accaduto nella vostra coscienza. Forse non si è ancora manifestato nella vostra vita fisica, ma avete permesso alla vostra coscienza di diventare così veloce che possiamo cominciare questa serie e il lavoro dell’insegnamento. Volevate iniziarlo prima del Salto Quantico e alcuni di voi si sono chiesti perché non abbiamo aspettato a iniziare tutto l’insegnamento e a fare questo cambiamento dopo o al momento del Salto Quantico; Shaumbra come collettivo sentiva che era importante farlo ora - iniziare il lavoro dell’insegnamento e fare esperienze come insegnanti adesso per essere preparati e pronti per gestire tutte le energie che entreranno al momento del Salto Quantico.

Per questo giorno abbiamo preparato un’energia un po’ diversa: niente ospiti, niente lunghe lezioni e niente sfide. Non vi spingerò fino ai limiti come faccio a volte, ma non forte come Adamus! Volevo cominciare questa serie con una discussione sugli insegnanti. Cos’è un insegnante?

Tanti di voi, tutti hanno in mente un’idea di insegnante, un qualche stereotipo…gli insegnanti che avete avuto nei vostri primi anni, alla scuola materna, quelli delle classi superiore e del liceo: sono diventati i vostri esempi o stereotipi di un insegnante. Avete avuto anche degli insegnanti spirituali, siete andati alle loro lezioni e avere frequentato i loro corsi quindi avete un’idea su cosa sia un insegnante, ne avete una base.

Invece l’insegnante della Nuova Energia è del tutto diverso: non è necessario che vi troviate davanti a una classe, che siate di fronte a un gruppo. Siete un insegnante in ogni momento di ogni giorno della vostra vita, anche se fate lo stesso lavoro che avete da tempo, anche se uscite e non vi sedete davanti a una classe di esseri umani state insegnando. Siete sempre un esempio - o come direbbe Saint -Germain – uno Standard.

Vi accorgerete che la gente arriva da voi in modi inusuali…magari vi fermano mentre fate acquisti in un negozio, forse un collega a cui parlate di rado un giorno arriva da voi e comincia a farvi delle domande…oppure un membro della famiglia, in particolare un membro della famiglia da cui vi siete distaccati, un ex-marito o una ex-moglie o un vicino di cui non sapete nemmeno il nome o cognome all’improvviso cominciano a venire da voi… a volte si sentono  imbarazzati, si comportano in un modo un po’ confuso, non sanno perché sono lì. Quello è il momento in cui inizia l’insegnamento.

Più che ogni altra cosa insegnare è non dare lezioni: insegnare non significa prendere qualcuno per i polsini della camicia, farlo sedere e fargli studiare tutte le lezioni che avete aiutato a creare in questi ultimi sette anni …insegnare comincia con l’ascolto, comincia con una – come la chiamerò io – una scansione completa dell’energia. Vi diranno delle parole ma noterete che c’è molto altro in gioco: ci saranno espressioni facciali e gesti del corpo, ci sarà un movimento degli occhi – e queste sono le cose ovvie - osservate tutto ciò che avviene.

Ci saranno cose che NON diranno, ma che saranno importanti come quelle che diranno: osservate tutto, osservate la loro energia. Ora so che direte: “Ma io non so leggere l’energia, non vedo i colori.” Questa è davvero una buona cosa: percepite la loro energia e basta. Questo è un momento bellissimo di gnost, per introdurre gnost: gnost è la conoscenza creativa, gnost è oltre la mente…questo è il momento per ascoltare con gnost. Cosa succede davvero a questa persone che vi avvicina all’improvviso e vi parla? Prima di dare una lezione, prima di cominciare a parlare ascoltate e sentite la sua energia.

Poi fate alcune domande…voi saprete cosa chiedere. Chiedete perché si sentono in quel modo, chiedete se si sono già sentiti così. Chiedete: “Cosa vi succede davvero dentro?” Questa è una delle domande più importanti: cosa succede davvero dentro.

Gli esseri umani che vengono da voi, gli studenti vi diranno una cosa ma saranno tante, tante altre le cose che accadono. Gli umani che vengono da voi come studenti forse si focalizzeranno su un problema o una situazione che è più evidente per loro; cercano un modo di alleviare un po’ il dolore, magari solo per un breve periodo di tempo ma in genere ciò che dicono non corrisponde a ciò che accade davvero dentro di loro. Alcuni di voi che hanno già fatto counseling o lavori di guarigione lo sanno… all’inizio capite che la vera ragione per cui vengono da voi non ha nulla a che fare con la realtà della situazione quindi passate sotto la superficie, superate le parole che dicono e ascoltate con attenzione.

Potete farlo anche mentre lavorate con un gruppo o durante un seminario: ascoltate con attenzione e accadrà che, quando vi connettete con loro da umano a umano… sentite le loro parole e osservate i movimenti del loro corpo e le loro azioni ma ora che lavorate con l’energia gnost e ascoltate su tutti i livelli comincerete anche a percepirli su tutti i livelli.

È un’esperienza sorprendente e interessante: supererete la loro mente e sentirete il loro cuore. Inizierete a percepire il loro passato e forse anche le loro vite passate   sarete letteralmente capaci di cominciare a connettervi con il loro gnost, anche se in loro non è stato ancora attivato o non ne sono coscienti: è lì, nel loro campo energetico - dorme e attende.

Se riconoscete gnost e la loro divinità, il Dio in loro… che a sua volta si trova in uno stato latente o dorme profondamente perché l’hanno messo a dormire… se cominciate a riconoscerlo e vi connettete in modo non-mentale, attraverso il cuore o comunque vogliate definirlo - insomma, da divinità a divinità - tutta la storia comincerà a dischiudersi davanti a voi e otterrete le risposte prima di fare le domande. Comincerete ad avere un’idea del loro passato, dei sentimenti e delle loro paure…comincerete a capire più su di loro di quanto vorreste sapere.

Una delle ragioni per cui abbiamo detto tante volte: “Non si tratta di voi” ha fatto parte della preparazione per essere un insegnante perché è molto facile cogliere i loro pensieri, sentimenti e emozioni e se non state attenti li fate vostri perché siete altamente empatici. Quando vi trovate in questo tipo di situazione siete esseri molto senzienti e capite se si tratta di voi o no - forse state solo percependo le loro sensazioni.

Gli insegnanti sanno che non possono dare la risposta - voi non potete dare la risposta. Un insegnante capisce che è lì come guida, come un Faro di Luce, come Standard in quanto energia stabile e bilanciata. Non siete lì per farvi carico dei loro problemi o addirittura risolverli. Per gli insegnanti della Nuova Energia è un fatto assodato: non siete lì per risolvere i problemi al posto loro ma per aiutarli a scoprire le loro risposte e a trovare le soluzioni per loro. Questa è la forma più alta di conferimento del potere, è il modo più grande di insegnare. Come probabilmente avrete notato - gli insegnanti migliori non sono quelli che impartiscono lezioni, non sono quelli che si mettono su una scatola di sapone per dire agli altri cosa devono fare.

Quando parliamo del termine insegnante, sappiamo che alcuni di voi hanno delle riserve e si chiedono cosa serve per essere un insegnante. V’immaginate di fronte a un gruppo e poi bloccate la visione perché pensate: “Non posso stare davanti a un gruppo”. Alcuni di voi considerano un insegnante anche come un consulente e pensano: “Come posso consigliare gli altri se io stesso ho tanti problemi?”

Shaumbra, non dovete risolvere il problema, non dovete dare lezioni. Si tratta solo di fare da guida, si tratta di esserci e essere stabili per loro, per quando la loro vita è nel caos e nella confusione, per quando sono persi nelle loro illusioni e così confusi nella loro mente che non sanno più come venirne fuori. Voi diventate l’esempio o come dice Saint-Germain, lo Standard e non importa cosa dite, non è molto importante…diventate un esempio di energia bilanciata e integrata su ogni livello - come maschile e femminile, come essere umano e angelo, come vecchia e nuova energia integrata in tutti gli aspetti del vostro essere. Per loro ora diventate l’esempio.

Mentre siete coinvolti nel vostro lavoro di insegnamento succedono molte altre cose: parlano, piangono, magari saltellano e attraversano una specie di esplosione catartica – ma tutto ciò ha poco a che fare con ciò che accade. É facile farsi distrarre da queste cose, è facile focalizzare tutta la vostra attenzione sul loro esaurimento perché a quel punto è ciò di cui hanno bisogno - hanno bisogno di qualcuno come voi o di chiunque altro possano trovare che dia loro attenzione - quest’attenzione permette loro di nutrirsi.

Vi siete mai accorti che quando state con qualcuno che non versa solo qualche lacrima ma ha un esaurimento intenso, lui vi risucchia l’energia? Si sta nutrendo. Avete mai notato che quando hanno finito con il loro esaurimento vi abbracciano e vi dicono che vi amano immensamente e che siete stati di così grande aiuto e voi state seduti lì, esausti e sotto shock e vi chiedete cos’è appena successo? Loro si sentono meglio, escono dalla porta dicendo che siete il miglior amico che abbiano mai avuto – naturalmente finché non smetterete di rispondere alle loro telefonate a notte fonda!

Insegnare risulterà un po’ diverso e sappiamo che avete delle idee preconcette sull’insegnamento. Si, per alcuni di voi ciò implica stare di fronte a un gruppo di esseri umani: alcuni di voi proveranno una grande gioia nel farlo, nel guidare un gruppo una volta la settimana o una volta al mese ma per molti altri si tratta solo di continuare la propria vita godendosela ed essendo presenti per chi verrà da voi, per quelli che avranno bisogno di quell’esempio.   

Il vostro esempio d’energia bilanciata - si, siete proprio voi - l’esempio di energia bilanciata per loro diventa un modello, potranno letteralmente percepire il vostro equilibrio, la vostra luce e la vostra integrazione. Allora diranno: “Posso farlo anch’io dentro di me”. Vi useranno come punto di riferimento o come esempio e a quel punto non vi sottrarranno più energia, perché diranno: ”Si può fare.” Vi useranno come specchio interiore e se lo faranno come si deve utilizzeranno le loro risorse interiori per sviluppare lo stesso tipo di integrazione, proprio lo stesso che avete dentro di voi.

Mentre proseguiamo, mentre ci inoltriamo nella Serie dell’Insegnante e nel vostro essere insegnanti scopriremo che risulterà molto diverso rispetto ad alcune delle idee che potreste esservi fatti. Alcuni di voi saranno insegnanti in un modo diverso…verrete promossi al lavoro, promossi a un lavoro dove avrete responsabilità verso altri. Voi sarete il loro capo e questo significa essere un insegnante; verrete promossi perché da qualche parte le energie della società dove lavorate, della direzione sentiranno che è opportuno spostarvi in quell’ area: loro non sanno nulla di tutto ciò che avete attraversato negli ultimi anni, non sanno nulla del movimento della consapevolezza ma sanno che in voi c’è qualcosa di diverso. Loro sanno che avete una certa qualità e useranno termini come ‘stabile’, ‘saggio’, ‘sembra che conosca sempre la risposta giusta’…lasciate che si grattino la testa perché non sono sicuri di cosa si tratta, sanno solo che in voi c’è qualcosa. Alcuni di voi riceveranno delle promozioni.

Alcuni tra voi si troveranno nella situazione di insegnare ai membri della famiglia. Alcuni di voi vengono da famiglie… si sono incarnati in famiglie che stanno vivendo problemi emotivi molto forti e anche abusi emotivi che si sono ripetuti vita dopo vita dopo vita; sono energie che ora hanno bisogno di essere chiarite. Mentre entrate nel ruolo di insegnante vi troverete ad agire in prima linea nella vostra stessa famiglia: i vostri famigliari inizieranno ad avvicinarsi a voi in modo un po’ diverso. Ora vengono da voi come da un maestro, come da un esempio o da qualcuno che può aiutarli a bilanciare e guarire alcune delle vecchie ferite famigliari, quasi ferite karmiche.  Inizieranno a venire da voi perché le avete risolte dentro di voi, avete risolto il vostro karma personale e quello famigliare o ancestrale; entrerete così nel nuovo ruolo di insegnante con la vostra famiglia.

L’insegnamento avviene in molti, molti modi diversi. Alcuni, naturalmente, scriveranno dei libri. Su questo punto voglio fare una nota, poiché molti di voi si sono sentiti frustrati: volevate scrivere dei libri e avevate idee meravigliose. In questo livello, nei livelli cristallini e celestiali ci sono interi magazzini e depositi ricolmi di idee che sulla Terra non si sono ancora manifestate.

Alcuni di voi hanno avuto idee per invenzioni o canzoni e tantissime altre cose e vi sentite frustrati perché non si sono realizzate, perché le cose sembravano non decollare e voi ve ne siete accollati la colpa, vi siete arrabbiati e agitati. Perché non avete trovato il tempo per farle? Perché non c’è stata l’ispirazione? Molto francamente perché siete stati troppo occupati a fare tantissime altre cose, lavorando sull’evoluzione della vostra consapevolezza.

Vi siete resi conto che soprattutto negli ultimi mesi è stato molto difficile iniziare nuovi progetti? E che quelli che avete iniziato si sono rivelati una continua lotta a causa di tutta l’energia che avete consumato, aggrovigliata dentro di voi, in questo cambiamento totale di consapevolezza che state creando? Tutto ciò sta per cambiare, sta per cambiare. Non vi diremo che sarà una passeggiata: vi trovate ancora nella dualità, dovete ancora vedervela con la Vecchia Energia che vi circonda ma vi ritroverete con un rinnovato senso di chiarezza su come fare le cose, su come utilizzare quest’energia di gnost sia come soluzione sia come manifestazione.

Per chi si sente frustrato per non essere stato in grado di scrivere quel libro o creare quella canzone, a chi si chiede cosa sta succedendo ultimamente diremo che si tratta solo del fatto che siete stati coinvolti in moltissime altre cose diverse. Come ho detto, ora tutto ciò cambia: è arrivato il momento di mettersi al computer, di tirare fuori i pennelli o i libri per gli appunti e quelli per il disegno.  

Qui stiamodeviando un po’, ma non è un caso che tutto il lavoro con la vostra organizzazione - il Crimson Circle - non è un caso che stia lavorando proprio adesso e che voi stiate lavorando adesso per mettere insieme tutto questo, per sostenere le vostre idee e i vostri concetti, per sostenerli sia a livello di consapevolezza che di finanze nella loro manifestazione sulla Terra. Il Crimson Circle è vostro. Proprio ora state costruendo il vostro tipo di incubatrice personale, il vostro tipo di macchina per lo sviluppo per realizzare le vostre idee e creazioni. 

In questa serie parleremo molto del fatto di essere insegnanti, di cosa significhi essere un insegnante, di alcune delle sfide di essere un insegnante della Nuova Energia in un mondo di Vecchia Energia. Mantenetevi aperti a concetti diversi su che cos'è un insegnante: da questo punto in poi osservate in particolare le cose che entreranno nella vostra vita - persone e situazioni - niente di tutto ciò è un errore, tutto vi arriva per una ragione e quando avviene ascoltate con attenzione, scansionate e percepite tutte le energie. Portate dentro la vostra energia di gnost e otterrete una comprensione molto più grande e molto più ampia di ciò che sta avvenendo. 

Vorrei prendermi qualche minuto per riconsiderare ciò che è accaduto negli ultimi mesi. Durante l'ultimo Shoud della Serie della Chiarezza abbiamo detto che era arrivato il momento di iniziare l'insegnamento. Ecco perché siete venuti sulla Terra: non siete venuti qui a ripulire il karma, né solo per sedervi all'ombra dell'albero. Non siete venuti qui perché lo Spirito vi ha deviati quaggiù per errore…siete venuti qui, in questa vita per essere un insegnante, per essere pronto e disponibile in un tempo di cambiamento di consapevolezza senza precedenti. 

Non c'è mai stato un cambiamento pari a questo nell'umanità, mai, neppure ai tempi di Atlantide. A volte noi e voi tendiamo a parlare di Atlantide e anche di Lemuria in modo molto romantico…in effetti sono stati tempi molto difficili: allora la consapevolezza si muoveva molto, molto più lentamente perché ci stavamo ancora abituando, ci stavamo ancora abituando a vivere in un corpo fisico…in un certo senso eravamo ancora arrabbiatissimi per aver dovuto assumere un corpo fisico e aver accettato di fare questo viaggio sulla Terra!

Ora ne abbiamo fatti di passi avanti. Siete abituati alla vostra fisicità, siete abituati a operare in un mondo fisico materiale; ora lo accettate come una seconda natura, ora siete pronti a muovervi verso la consapevolezza a un ritmo più veloce e come avete scoperto in questi anni che abbiamo trascorso insieme un cambio di consapevolezza può essere difficile, può essere una vera sfida. Un cambiamento di consapevolezza non è per forza ciò che pensate, a volte fa riesplodere tutti i vecchi concetti e le vecchie idee - quest’idea di essere il superumano. Il cambiamento di consapevolezza non vi considera in quel modo, non vi considera solo un essere superumano con superpoteri, non vi considera per nulla in questo modo. La consapevolezza vi vede come spirito divino, quindi in questi ultimi sette anni avete imparato un’enorme quantità di cose riguardo a come cambia la consapevolezza e come vi adattate a questi cambiamenti.  

Proprio ora si va più veloci che mai. Ebbene sì, alcune delle vere ragioni per cui vedete che alcune guerre avvengono e altre sono potenzialmente in agguato sta nel fatto che la consapevolezza si sta muovendo così velocemente da portarle a galla.

Lo vedete nel mondo che circonda: non è diverso da tutto ciò che avete attraversato durante tutti questi anni. Vi ricordate le battaglie e le schermaglie che avete avuto con voi? I problemi che sono stati portati alla superficie a causa del cambiamento di consapevolezza dentro di voi? Le difficoltà e i tentativi e le sofferenze che avete attraversato? Le vostre battaglie interne, ora le vedete semplicemente fuori di voi. 

State vedendo vecchi problemi, per esempio con Hapiru - la famiglia di Hapiru - composta di ebrei e palestinesi: si tratta del mondo ebreo e del mondo musulmano, è un vecchio problema di famiglia portato alla luce. Proprio ora si richiede una soluzione: per lungo tempo le energie sono state squilibrate e ora si richiede una soluzione. Come risolveranno il problema dipende da loro: potrebbe avvenire attraverso la distruzione che a volte è un’energia risolutiva molto interessante, come abbiamo scoperto nelle nostre stesse vite. La distruzione può sicuramente ripulire le vecchie energie, fare in modo che si rimettano in moto oppure possono farlo in altri modi, più pacifici ed illuminati. 

L'ultimo paio di mesi è andato avanti molto, molto in fretta…se vi siete sentiti bloccati in certi progetti o se le cose non sono proseguite a livello materiale è perché stavate attraversando la vostra stessa trasformazione. 

Al nostro convegno annuale abbiamo parlato dell’energia di gnost, un’energia che è vostra - non arriva da noi, è vostra e è sempre stata lì, era solo inattiva - è rimasta inattiva per una quantità di ragioni fin dai tempi di Atlantide, quando in pratica eravamo tagliati fuori dalla consapevolezza fino ai tempi in cui voi non la volevate e basta, volevate un tipo d’esperienza priva di gnost. Com’è utilizzare solo il corpo, la mente e lo spirito? Io qui definisco Spirito l'energia della forza vitale. 

A volte affiora una domanda: “Beh, cosa intendi con spirito?” Non sto parlando di un Dio, non sto parlando di una particolare entità o deità…sto parlando di Spirito in quanto energia di forza vitale. Voi volevate sapere come fosse possedere solo corpo mente e spirito - come avrebbero operato senza questo elemento di gnost ma nel nostro incontro recente abbiamo riportato indietro la gnost… per chi tra voi sceglie di usarla. 

Gnost è una energia brillante, è sagacia creativa. Gnost è l'energia, la parte di voi, l'aspetto di voi che può prendere un'idea o un concetto, qualcosa che è molto creativo - un'ispirazione - e poi canalizzarne le energie attraverso i reami interdimensionali e aiutarli a manifestarsi o a diventare solidi, stabili ed equilibrati qui, in questo livello. 

Voi siete interdimensionali per diritto di nascita, dentro di voi ci sono molti, molti livelli e al momento in quanto essere umano, state operando solo in uno piccolo spettro di questi livelli. La gnost apre le porte per integrare molti di questi livelli interdimensionali dentro di voi...scoprirete che quest’energia di gnost è preziosa, è uno strumento incredibile per aiutarvi a manifestare idee e sogni in questa realtà. Lo ripeto, è molto difficile parlare di gnost perché è un’energia che non ha origine dalla mente, né può essere manipolata dalla mente perché resisterebbe in modo assoluto. Non può essere limitata dalla mente, quindi l'energia gnost è un livello a sé stante. 

La cosa interessante che scoprirete è che la vostra mente è più che felice di lavorare con gnost: quando inizierete a utilizzarla la vostra mente comincerà a fare grandi progressi. Capirà di avere un nuovo amico, un compagno che si farà carico di molti dei suoi pesi… certo, all'inizio la mente cercherà di controllarla perché questo è il suo programma, almeno finora…ma quando cominciate a usare gnost la mente si rilasserà e smetterà di cercare di controllare, permettendo a questa soluzione - a gnost - di inserirsi. 

Poi la mente farà ciò che sa fare meglio: aiuterà a mantenere le cose organizzate, manterrà il suo database e le banche dati delle informazioni e contribuirà a materializzare alcune delle fasi finali… realizzando alcune delle cose che avete bisogno di fare in quanto creatori che vivono sulla Terra proprio in questo momento. La mente, per esempio, sa come guidare una macchina, mentre la gnost non sa per forza come farlo. La mente sa come operare su un computer e gnost renderà quest’operazione un’esperienza più soddisfacente e creativa, ma è la mente che controlla le mani e le dita e alcune delle informazioni immagazzinate, come per esempio il linguaggio che usate - la mente è meravigliosa quando fa queste cose.

Gnost vi permetterà di manifestare e creare senza tutte quelle battaglie e soprattutto e più di tutto è necessario che la usiate, che le permettiate di entrare nella vostra vita e sappiamo che è un po' un paradosso perché dite: “Ma come la uso? Definisci gnost, aiutarmi a farmene un’idea” e noi non possiamo, non ce n’è nessuna -  puoi solo prenderla e usarla nella tua vita. 

Via via che sempre più Shaumbra lavorano con l'energia di gnost, voi sarete in grado di definirla meglio e in modo più accurato, vi troverete a avere più di un database o di una base d’esperienza da cui partire per parlarne o discuterne. Per il momento gnost è un’energia semplice e bella. Lo ripeto: non proviene da noi, non arriva da alcuni déi lontani e non arriva dalla Terra. Arriva da voi. 

Vi abbiamo detto che di fatto gnost andò perduta o venne disattivata per lungo tempo: è arrivato il momento che ritorni ma noterete che non abbiamo fatto un’attivazione gnost perché non stiamo cercando di riattivare qualcosa dal passato, non stiamo cercando di riportare la gnost che conoscevate nei primi giorni di Atlantide. Ora è diverso, si tratta di un’energia del tutto diversa che vi è utile in modo diverso e è proprio del pezzo mancante che ho parlato di recente. 

Vi chiederò e continuerò a chiedervi di usarla, ancora e ancora. A volte potreste sentirvi frustrati perché non sapete come usarla, a volte potrà sembrare che vi sfugga. Ci vuole un pò di tempo per integrarla nella vostra vita materiale ma continuate a lavorare con lei, continuate a respirarci dentro e ricordatevi sempre che non arriva da fuori di voi…è già dentro di voi.

Si tratta di uno dei quattro componenti inseriti nel disegno dell'essere umano molto prima che arrivaste sulla Terra. Avete il corpo fisico, la mente,

 lo spirito che è la vostra energia di forza vitale e  gnost, l’intelligenza creativa. Non confondete gnost con la divinità, è un discorso totalmente diverso. Ora stiamo parlando dei quattro strumenti che l'essere umano - l'essere divino - portò sulla Terra. 

Abbiamo parlato di gnost, abbiamo richiamato il ricordo di quando ci siamo incontrati parecchie settimane fa. Allora è arrivato Kuthumi, è tornato ed è stata una tale delizia riaverlo qui, una tale delizia e a proposito devo dirvi che ha detto di essere stato occupato a scrivere libri e che non aveva tempo per farlo.  Si trovava letteralmente in altri livelli molto, molto lontani dal livello Terra, in altre dimensioni - è molto difficile da descrivere – su livelli angelici o galattici a svolgere un lavoro molto, molto importante nel contribuire a equilibrare le energie.

Quando vi abbiamo parlato di prima, prima che voi veniste sulla Terra, in quelli che noi definiamo i giorni delle guerre stellari tutto giunse a un punto morto, tutto si fermò. Tutte le energie smisero di fluire e allora che si decise di creare un posto chiamato Terra per cercare soluzioni al ‘perché’ - perché tutte le energie fuori di Casa erano arrivate a un punto morto. 

Di recente quelle energie sono state risvegliate, sono tornate alla vita. Se poteste immaginare di congelare tutto quanto, di fermare tutto fino a ottenere una soluzione in questo posto che voi chiamate pianeta Terra…alcune decisioni furono raggiunte attraverso l'Ordine dell'Arco. Tutto si fermò in tutte le altre parti della creazione al di fuori di Casa. ultimamente proprio quelle energie sono state risvegliate, sono state estratte dal loro profondo gelo e stanno tornando alla vita. Queste energie stanno cominciando a muoversi di nuovo. 

Alcuni di voi l’hanno avvertito nei loro sogni profondi perché voi siete connessi intimamente con eventi che sono avvenuti molto tempo fa e che sono ancora sospesi. Durante la notte avvengono strane cose, perché proprio adesso quelle energie stanno tornando in vita e mentre lo fanno è come se voi usciste da un sonno: sapete bene quanto vi sentite traballanti e insicuri su ciò che sta succedendo - non sapete neppure che giorno è. Ecco come sono queste energie e anche se queste cose sono avvenute nel passato lo sono anche nel presente, esattamente come siete voi.

Mentre queste vecchie energie si stanno risvegliando tendono a essere confuse, un po’ scontrose e affamate di energia. Kuthumi lavora con una squadra che è tornata a queste energie di risveglio per aiutarle a capire cosa sta succedendo, per aiutarle a capire che esiste questo luogo chiamato Terra creato per aiutarle a trovare una soluzione ai loro problemi. Questo luogo chiamato Terra finalmente sta elevando il suo livello di consapevolezza e fa in modo che tutti questi altri livelli e dimensioni si risveglino. 

In quei livelli sta accadendo molto ed ecco perché alcuni di voi, in alcuni giorni, possono sentirsi persi e magari frustrati: state percependo la vostra casa, la vostra famiglia angelica. Durante l'ultimo anno Kuthumi è tornato là per lavorare con quelle dimensioni o realtà di risveglio dal passato. 

Esiste un impatto significativo - è difficile da spiegare, ma ciò che avviene sulla Terra ha un impatto significativo su ciò che avviene su tutti gli altri livelli. Per esempio, prendete uno dei vostri pensieri. Solo un pensiero breve come: ” Accidenti, oggi vorrei che Tobias non andasse avanti tanto; sto per addormentarmi qui sulla sedia”.  Quel semplice pensiero possiede una sua identità personale - se ora dovessimo fare un'analogia nel vostro mondo - possiede il suo codice binario 0 e 1: somiglia a un modello digitale ma non è digitale, è consapevolezza e come tale possiede la sua impronta personale. 

Quel singolo pensiero raggiunge gli altri livelli e la nostra parte del velo, quel singolo pensiero causa migliaia di reazioni che avvengono dalla nostra parte e ci sono angeli che devono lavorare per bilanciare e muovere alternativamente quelle energie. Ogni singolo pensiero che avete dalla nostra parte determina migliaia di ripercussioni e possono addirittura andare indietro nel tempo, là dove tutto arrivò a un punto morto. Potete quindi immaginare la quantità di lavoro che si deve fare qui sui nostri livelli per cercare di mantenere continuamente in equilibrio e modulare ogni parte di consapevolezza che voi sviluppate. 

Ve l'abbiamo detto molto tempo fa: voi siete in prima linea. Voi non siete nelle retrovie dei livelli angelici, voi siete in prima linea: ogni cosa che fate ha un impatto qui - quindi per favore smettetela di pensare tanto! Dateci un giorno di vacanza! 

Parlando seriamente, l'impatto del cambiamento della vostra consapevolezza ha risvegliato tutte queste altre energie e Kuthumi se ne è occupato. Anche se lui è proprio un personaggio, un commediante, il caro Kuthumi è uno degli esseri più saggi e più semplici che ho mai incontrato. Utilizzo il termine ‘semplice’ con la più alta forma di rispetto. Quando un essere riesce a semplificare la sua energia e tutto di sé allora è davvero sovrano. Un essere sovrano non è complesso, non ha dentro tutti questi sistemi complessi e diventa molto semplice. Perché? Perché tutto è integrato, tutto diventa integrato in una risonanza angelica molto semplice. 

Kuthumi è semplice, Kuthumi è meraviglioso: ecco perché l'Ordine dell'Arco e in particolare l'Arcangelo Michele gli hanno chiesto di tornare a lavorare con alcune delle vecchie energie che si stanno risvegliando. Di recente ci ha parlato dell'energia di gnost - la soluzione - e del fatto che no, voi non avete problemi reali ma non avete permesso a una soluzione di entrare nella vostra vita. Non sto parlando solo agli Shaumbra ma a tutti coloro che ascolteranno. Non avete ancora trovato una soluzione e Kuthumi ce l'ha portata in un modo talmente semplice e bello!

Naturalmente, Saint-Germain è arrivato dopo per premere sul serio i vostri bottoni…Saint-Germain ci ha parlato dell'iniziazione dell'ordine del Crimson Circle sulla Terra. Come ricorderete, Saint-Germain è responsabile delle energie di organizzazione, gestione e manifestazione. Saint-Germain aiuta a radicare e a solidificare le energie, è un esperto che potrebbe trasformare la pietra in oro e far apparire l'acqua dal nulla anche in mezzo al deserto. Ha capito che tutta l'energia è disponibile, che tutta l'energia è la sua tela. Lui è l'artista e lui può farne una struttura... l'illusione, forse, di una struttura... ma una struttura che lo serve in un qualsiasi modo. Lui comprende, è maestro nel fare in modo che ogni energia lo serva quindi è arrivato per dare inizio al Crimson Circle sulla Terra.  

L'energia del Crimson Circle era ampia e bella, ma era arrivato il momento di lavorare davvero, di andare oltre le parole e di smetterla di riunirci semplicemente una volta al mese discutendo della vita: per voi era arrivato il momento di uscire e di fare il lavoro. Con l’iniziazione dell'ordine del Crimson Circle e lavorando con voi Adamus Saint-Germain vi sta aiutando a solidificare e strutturare queste energie. 

Con il Crimson Circle vedrete una struttura e alcuni di voi potranno sentirsi un po’ impauriti: vedrete un edificio e poi due, e poi tre e poi a livello mondiale vedrete Centri di Servizio per Shaumbra nelle strutture, negli edifici, vedrete un flusso di energia o linee guide energetiche intorno a loro in modo da mantenere l'energia e la struttura nello stato più sano possibile.

Vedrete il Crimson Circle operativo non solo negli altri livelli: molto tempo fa vi abbiamo detto che anni fa - o meglio decenni fa - negli altri livelli  è stata creata l’Università. Avete avuto il desiderio di portarla sulla Terra e Saint-Germain, iniziando l'energia e strutturandola ha permesso che ciò diventasse più facile e veloce; vi ha permesso di avere gli strumenti di cui avete bisogno o che desiderate come insegnanti della Nuova Energia. 

Saint-Germain ha iniziato chi era disponibile come Standard della Nuova Energia: l'iniziazione riguarda l’accettazione. In pratica vi ha chiesto:” Accetti questo ruolo? Scegli di andare avanti? Scegli di fare ciò che ti appassiona nella vita o intendi restare ai margini e continuare a parlarne e basta? Vuoi sognarlo o vuoi farlo?” 

 Sembrerebbe una domanda ovvia con una risposta altrettanto ovvia, ma c’è chi preferisce sognare e non fare: sognare determina un senso di mancanza e desiderio, il che di per sè è un'energia che crea dipendenza. Sognare vi mantiene sempre sospesi fuori di voi e quindi non dovete mai assumervi davvero delle responsabilità. Sognare è davvero – come posso dire - un'energia di sogno, soffice e morbida. Potete sognare tutte queste cose meravigliose, ma riuscite a superare il fatto di essere un sognatore e diventare un creatore? Portate queste cose sul livello della Terra, ecco perché siete qui: siete venuti sulla Terra per farlo, per manifestarvi nell'energia più densa mai conosciuta. 

In questo modo, Saint-Germain vi ha chiesto se sceglievate di essere iniziati: " Scegli di andare oltre il sogno e manifestarlo e assumerti questa responsabilità?" Non che ci siamo lui o io - Tobias - a farlo per voi: lo fate voi in prima persona. 

Naturalmente ciò ha scatenato dei problemi. Il problema più superficiale, se lo considerate, riguarda le vostre vite precedenti negli Ordini. Come Saint-Germain vi ha detto, voi siete stati buttati fuori, vi è stato chiesto di andarsene. Vi è stato chiesto di andarvene non perché aveste fatto degli errori - anche se questo è ciò che avete sentito nel vostro cuore - vi è stato chiesto di andarvene perché eravate cresciuti troppo o perché gli anziani di quegli Ordini, lavorando con gli esseri angelici dalla nostra parte, si erano resi conto che restando all'interno dell'Ordine la vostra energia ristagnava e stavate bloccando la vostra stessa crescita. Eravate già oltre ciò che l'Ordine poteva darvi e anche oltre ciò che avreste potuto dare all'Ordine. Ecco perché vi è stato chiesto di andarvene - di andarvene da soli - in modo da poter diventare voi stessi il vostro Ordine sovrano. 

Quando Saint-Germain ha parlato dell'iniziazione ha riportato in vita tutte quelle immagini, tutti quei ricordi del passato legati alla richiesta di andarvene. 

In realtà ciò che accade è che alcuni dei problemi davvero difficili - i bottoni premuti - riguardavano la stessa domanda: " Sei pronto a superare il sogno, il desiderio e la speranza? Sei disposto a superare questo lavoro creativo - da creatore - che attui durante lo stato di sonno e che realizzi in alcuni di questi livelli astrali, ora sei disponibile a portarlo sulla Terra?"  Questa è una domanda difficile. 

Ci vuole un tipo di essere angelico umano diverso per superare i sogni e lasciare che si manifestino realmente qua sulla Terra, perché poi diventa molto ovvio. Una volta che hai cominciato a manifestarlo e a portarlo nella tua realtà, è proprio di fronte a te ed è allora che affiorano tutte le domande: " Sono un creatore abbastanza buono?" o  "Sono un creatore troppo buono? " Sei un creatore talmente bravo che scherzi sul fatto di muovere il cielo e terra e la cosa successiva che sai è che c'è una tremenda tempesta fuori dalla tua casa che quasi quasi la fa volare via insieme a tutti gli alberi? Questo ti fa pensare due volte alla tua abilità, alla tua capacità in quanto creatore. 

 Adamus ha premuto i vostri bottoni dicendo: "Lo fai davvero? Lo fai davvero o stai solo continuando a sognarlo? " Problemi tosti, sono problemi tosti. 

Ha parlato anche del fatto che se scegli l'iniziazione, se scegli di diventare uno Standard dell'Ordine delle Crimson Circle ora avrai un corrispondente. Lui ha scelto con cura il termine ‘corrispondente’: non ha detto ‘guida’ che ha una connotazione del tutto diversa. Un corrispondente è un essere angelico che entra nel tuo livello. È diverso da un corridore: i corridori hanno una responsabilità nel bilanciare e muovere alternativamente le energie avanti e indietro. 

Un corrispondente è un essere angelico che è già stato sulla Terra, che ha ricevuto un addestramento intenso in alcune delle scuole che dalla nostra parte si occupano della Nuova Energia e del vostro ruolo in quanto insegnante. Un corrispondente è un'interfaccia - uno a uno con voi, dal nostro lato al vostro. Un corrispondente non è uno che farà le cose per voi, ma continuerà ad assistervi dalla nostra parte nel bilanciare le vostre energie. Un corrispondente continuerà a passarvi informazioni ed energia da parte del Crimson Circle. 

Forse un corrispondente sarà ciò che definireste un supporto all'insegnante, un aiutante specifico per il vostro lavoro di insegnamento. Non per la vostra vita in generale: non si curerà di pagare i vostri conti e cose del genere, ma corrisponderà sul livello angelico a ciò che state facendo a livello della Terra.

Quando vi siederete di fronte a un gruppo di studenti - studenti umani, proprio come noi adesso - e parlerete a un gruppo di umani divini meravigliosi - gli angeli corrispondenti che ora sono entrati aiutano Cauldre, noi e voi a vedere oltre quello spettro di consapevolezza piccolo e ristretto. Il corrispondente vi aiuta a vedere tutto ciò che sta accadendo, sui nostri livelli e sui vostri e così avrete l'energia con cui lavorare. 

Sappiamo che Saint‑Germain ha premuto molti bottoni e questo era il suo intento. Lui ama farlo! Come dice il vecchio proverbio... in effetti vi ha aiutato a installare alcuni dei bottoni solo per poterli premere.  

Shaumbra, gli ultimi mesi hanno avuto un ritmo intenso e molta consapevolezza è cambiata.  Cominceremo a realizzarla nella vita di tutti giorni. 

Oggi vorrei raccontarvi anche una storiella, solo una storia breve. Forse una storiella vi aiuterà a illustrare alcuni dei vostri viaggi e dei viaggi degli studenti con cui vi troverete a lavorare.  Allora, facciamo tutti un respiro profondo... percepite di nuovo le energie nella vostra dimensione e lo spazio che abbiamo creato insieme: non avviene alcun nutrimento - stupefacente! - proprio nessuno e quindi non percepite le energie di spinta come accade di solito quando siete qui. Non state percependo lo scarico energetico, siete seduti insieme in quest’energia sovrana. 

Ecco, vorrei raccontarvi la storia di Jolee, che era una giovane regina bella, bella e il regno che governava si chiamava Tibus. Tutto ciò è metà finzione ma in qualche modo è reale, è un concentrato delle energie di tanti di voi, quindi percepitevi mentre vi racconto la storia della principessa Jolee. 

Mentre ve la racconto vi chiederò di percepire in particolare le energie di risveglio dei luoghi dove Kuthumi è stato a lavorare, luoghi che sono esistiti molto tempo fa, luoghi da cui voi provenite, luoghi che proprio ora vi stanno raggiungendo in molti modi diversi. Quando vi ho detto che sarete insegnanti, non ho detto che insegnerete solo agli umani qui sulla Terra...ne parleremo più avanti. 

Jolee era una regina bella e giovane che governava su Tibus e le sue terre si estendevano fin dove l'occhio poteva arrivare e anche oltre - si diceva che su Tibus il sole non tramontasse mai perché era davvero vasto, davvero grande. Naturalmente in quanto regina ereditò il suo ruolo da sua madre, anch'essa regina, la quale lo ereditò dal padre che era re…lei quindi proveniva da un retaggio regale. 

Mentre cresceva, la giovane Jolee lasciò di rado i confini del regno e molto raramente visitò le terre di Tibus. Si esercitò fin da piccola a diventare una sovrana che amministra, ad essere regale; con strutture e disciplina le fu insegnato a capire le regole e le leggi della terra e venne addestrata a essere giudice e giuria per c chi un giorno si sarebbe presentato davanti a lei.

Ereditò il trono a un'età molto giovane e le venne affidata la responsabilità di ascoltare i reclami, i casi e le diverse dispute che avvenivano tra le persone; doveva prendere decisioni e imporre regole e giudizi. Ogni giorno molti casi si presentavano davanti a lei: una coppia sposata da poco che litigava e discuteva, non riuscendo a risolvere i suoi problemi si sarebbe presentata davanti a lei per ottenere giudizio e lei l'avrebbe fatto.  Avrebbe considerato entrambi gli elementi energetici e poi avrebbe espresso il suo giudizio che sarebbe stato inappellabile. Non era possibile fare domande o le teste sarebbero rotolate. 

A volte le dispute riguardavano la terra: i proprietari terrieri arrivavano da lei lamentandosi che uno aveva rubato la terra all'altro, che aveva spostato i segnali che dividevano le diverse sezioni e con pochissima conoscenza di ciò che avveniva lei avrebbe dovuto dare un giudizio schierandosi con l’uno o con l'altro. La gente si presentava da lei con ogni tipo di problemi e difficoltà e i suoi giorni erano fatti solo di gestione delle leggi e delle regole per assicurarsi che ogni parola del suo responso fosse rispettata. Per quanto poteva Jolee era giusta e onesta; capiva di avere una responsabilità verso tutti gli abitanti del regno, capiva la responsabilità - che nel suo mondo significava tutto - e quindi doveva gestire la sua parola in modo sacro e ogni caso che le si presentava con onore ed equilibrio. 

Dopo pochi anni di gestione del regno si ritrovò annoiata e frustrata a causa del suo lavoro. Ogni notte, mentre si dirigeva verso le sue camere si domandava: "Ci dev’essere un modo migliore, deve esserci un modo migliore per amministrare la giustizia in caso di conflitti, perché le persone non imparano niente: né come risolvere i loro problemi né come risolverli tra loro… vengono qui solo per il giudizio finale e per le decisioni conclusive". A un certo punto la principessa Jolee si disse: " Non so neppure se ho preso la decisione giusta. So così poco di chi si presenta di fronte a me…so così poco. Hanno commesso davvero il crimine di cui sono stati accusati? Hanno rubato davvero alla loro famiglia e agli amici? "

Continuò a ricoprire il suo ruolo come principessa e ad amministrare la legge ma questo senso d’impazienza, la sensazione di essere turbata peggiorò sempre di più fino al punto in cui si ritrovò a soffrire di forti emicranie e durante i suoi attacchi, naturalmente, tutti i casi presentati alla corte venivano sospesi e sempre più persone si sentivano confuse e chiedevano la sua risposta. Quando non si trattava di un attacco di emicrania, le veniva il raffreddore o l'influenza o qualche altro tipo di malessere perché non era felice di ciò che faceva. Creò quindi questi problemi per evitare di dover tornare ogni giorno ad amministrare la giustizia. Naturalmente nel regno le cose peggioravano sempre di più perché nessuno prendeva decisioni. 

In un giorno di frustrazione e disperazione totali chiese alle sue guardie di chiamare il Vecchio Saggio che viveva nei boschi. Ah, in tutte queste belle storie c’è un Vecchio Saggio dei boschi e poiché lei conosceva le storie, sapeva che da qualche parte anche nel suo regno doveva esserci un Vecchio Saggio. Glielo portarono, lo accompagnarono nelle sue stanze private e lei gli parlò: " Mi sento così frustrata per ciò che faccio, non provo gioia né felicità ma ciò che mi frustra di più è che nessuno sta imparando… continuano a fare le cose che hanno sempre fatto e sanno che se la situazione peggiora devono venire da me per ottenere una decisione. Mi sento quasi come se mi assumessi tutta la loro colpa e vergogna, tutti i loro problemi e non li voglio più". Aggiunse anche: "Voglio essere un insegnante, voglio insegnare invece di giudicare. Io voglio insegnare invece di governare. Allora, Vecchio Saggio, cosa posso fare? " 

Il Vecchio Saggio si appoggiò alla sedia e respirò profondamente, perché questo è ciò che fanno i Vecchi Saggi e poi disse: " Devi rinunciare al tuo titolo di principessa. Devi lasciare questo palazzo bello e magnifico e devi comportati come una persona normale: vai in un piccolo villaggio dove nessuno ti conosce e lì potrai iniziare davvero il tuo lavoro come insegnante." 

Jolee era un po’ preoccupata perché ciò significava un grande cambiamento nella sua vita e non sapeva se avrebbe davvero potuto travestirsi né rinunciare alle comodità del bel palazzo in cui viveva.  Dopo averci pensato un po', dopo aver riflettuto sul fatto di regnare per altri 30, 40 o 50 anni amministrando la giustizia e dispensando giudizi ogni giorno disse: "Lo farò". A quel punto il Vecchio Saggio disse: "Aspettati sempre l'inaspettato: le cose non sono ciò che sembrano. Tieni gli occhi aperti e resta in uno spazio equilibrato e stabile." 

E fu così che, parecchie settimane più tardi, la principessa scrisse un lungo messaggio in cui informava il popolo che sarebbe andata a visitare da sola alcune terre straniere. Voleva vedere cosa c'era al di là dell'oceano e fece in modo che nessuno potesse seguirla. Disse che un giorno sarebbe tornata e nel frattempo chiunque avesse avuto problemi da risolvere avrebbe dovuto consultare uno degli altri membri della sua corte. Impacchettò pochissime cose in modo da potersi camuffare da persona comune e si recò in uno dei piccoli villaggi dove non era mai stata prima, un villaggio chiamato Commonville/ Villaggio Normale e disse: "Qui è dove inizierò il mio lavoro d’insegnamento" e ancora: "Qui inizierò davvero a trovare la mia passione." Era molto eccitata al pensiero di poter insegnare a tutti gli abitanti del villaggio di Commonville quelle cose meravigliose e sagge.

Affittò una stanza presso una famiglia che aveva bisogno di denaro extra. C’erano molti problemi sia finanziari che personali - litigavano di continuo. Jolee pensò: “Ecco un posto perfetto per iniziare il mio lavoro di insegnamento." 

Prese possesso della stanza, disfò i bagagli e immediatamente cominciò a cercare di insegnare. in effetti non sapeva ciò che significava insegnare, non capiva di che cosa si trattasse ma si rivolse così al padre: "Ecco, la ragione per cui avete questi problemi finanziari è perché il vostro budget non è equilibrato, spendete più di quanto guadagnate…lavorate solo pochi giorni a settimana e quindi non avete abbastanza soldi per nutrire la famiglia e proprio per questo litigate. " 

Sfoggiò un gran sorriso sul viso mentre parlava a Bob, il capo famiglia, che picchiò la mano sul tavolo abbastanza forte da spaventarla un po’: "Chi sei tu per venire a parlarmi delle mie finanze? Tu non ne hai idea…vorrei che lasciassi la stanza e che non tentassi mai più di dirmi come devo gestire la mia situazione finché non avrai camminato nelle mie scarpe." 

Lei lo sapeva... c'erano molti problemi familiari e lei sapeva che la ragazzina di nome Susan aveva molti problemi con la famiglia, i ragazzi e le cose della sua vita quindi pensò: "Beh, allora insegnerò a Susan.” Si sedette con lei: "Ora hai problemi con questo ragazzo perché lui sta cercando di controllarti e non ti sta dando il genere di attenzione che vuoi e questo è ciò che bisogna fare,"  e diede a Susan qualche consiglio. A quel punto Susan si ritrasse, una smorfia apparve sul suo viso e le disse: " Chi sei tu per dirmi che cosa dovrei fare con il mio fidanzato... non sei nemmeno sposata! Probabilmente non hai mai avuto neppure un uomo ed ecco che arrivi a cercare di risolvere i miei problemi? Esci immediatamente dalla mia stanza!” 

Nel giro di pochi giorni, cercando di insegnare a tutti in quella casa - in effetti cercava di fare la predica a tutti - Jolee si ritrovò sulla strada. Imparò così una lezione importante: ci sono molte persone che in realtà non vogliono risolvere i loro problemi. Se diventerete un insegnante, non potete sforzarvi ad agire su chi sceglie di tenersi i suoi problemi. 

Jolee non rinunciò a vivere a Commonville e ben presto trovò qualche nuovo amico e visto che trascorreva molto del suo tempo al bar, conobbe una giovane donna deliziosa di nome Barbara con cui iniziò a chiacchierare. Barbara era piena di ogni tipo di problemi e difficoltà e naturalmente Jolee cercò di aiutarla, cercò di risolvere i suoi problemi ma non sembrava riuscirci neppure con lei, che continuava a parlare dei suoi problemi di salute ed emozionali, di tutte le volte che era stata sposata e di quando i suoi bambini si trovavano nei guai. 

Jolee era molto preoccupata perché non era in grado di aiutare neppure la sua amica Barbara e un giorno dovette andarsene, dovette andarsene e basta e smettere di cercare di essere un insegnante per Barbara. Anche qui imparò una lezione molto preziosa: ci sono persone che in realtà non vogliono aiuto, vogliono solo parlare di come i loro problemi siano i più grandi di tutti. Quelle persone non cercano una soluzione: a volte vogliono solo la conferma che i loro problemi sono i più grandi e i peggiori di tutti e che sono più speciali di qualsiasi altro essere umano. 

Jolee era turbata da questo fatto dell'insegnamento ma decise di continuare a provarci. Fu così che incontrò un giovanotto che era interessato a lei e anche lei provava interesse per lui – voleva aiutarlo insegnandogli…a quel punto era disposta a fare qualsiasi cosa pur di insegnare! Passò serate e giorni interi con lui, parlando e chiacchierando e ogni volta che lo lasciava... si chiamava Jim... ogni volta che lui se ne andava, lei si sentiva esausta e priva di energie fino al punto che le sembrò di ammalarsi di nuovo. Eratalmente esaurita che un giorno disse: "Io non posso più vederti. Non posso più cercare di essere un insegnante per te." Anche da questa esperienza imparò una lezione preziosa: ci sono persone che non vogliono davvero cambiare, vogliono solo prendersi la vostra energia. Questo era esattamente ciò che lui stava facendo con lei: rubava la sua energia e basta. 

Per rendere la storia sempre più lunga... per renderla ancora più lunga: cercando di insegnare a Commonville alla fine Jolee si sentì così frustrata che se ne andò. Andò alla ricerca del Vecchio Saggio dei boschi e alla fine lo incontrò, si sedette e disse: "Io volevo essere un insegnante, avevo una tale passione - una vera passione - ma non ha funzionato. Le persone non volevano cambiare, volevano tenersi i loro problemi…volevano solo nutrirsi di me e raccontarmi di quanto enormi e speciali fossero i loro problemi ma in effetti non volevano fare nulla per risolverli. Cosa devo fare adesso? Dove dovrei andare? " 

Il Vecchio Saggio dei boschi respirò profondamente, come fanno sempre i Vecchi Saggi dei boschi e disse: "Una parte del problema, Jolee, una delle cose che ho cercato di dirti è che tu non hai l'esperienza, non hai la conoscenza per essere un vero maestro. Avevi la passione ma non l'esperienza…ora devi andare in un'altra città, in un posto diverso, devi vivere e fare esperienza di tutti problemi che hanno le persone normali. Devi andare nel posto che si chiama Plainfield/Campopiano: devi sposarti, avere dei bambini e trovarti un lavoro; devi dimenticare di essere stata una principessa e di avere voluto essere un insegnante. Devi andare là e viverci e basta e fare esperienza di ciò che significa avere tutti questi problemi e difficoltà, in modo da sviluppare una vera e profonda empatia verso quelli cui vuoi insegnare. " 

Jolee pensò al posto da cui proveniva, pensò al suo regno e alla sua passione. Non sapeva dove altro andare, quindi accettò il consiglio del vecchio uomo e si recò a Plainfield: si sposò, ebbe dei bambini e presto si dimenticò il motivo per cui era lì… viveva come tutti gli altri. Tutto ciò andò avanti per anni e anni e anni e si dimenticò del tutto di essere mai stata una principessa della grande terra di Tibus finché un giorno in modo naturale sentì che le stava accadendo qualcosa, percepì come uno scossone e un brontolio dentro di sé. Sentì che tutto nella sua vita incominciava a cambiare. Non riusciva a ricordare da dove era arrivata ma sapeva che stava accadendo qualcosa …stava attraversando una fase di risveglio. 

Pur avendo dimenticato da dove veniva e perché aveva iniziato quel lungo viaggio sentiva che c'era qualcosa di sbagliato dentro di lei, si sentiva molto confusa e frustrata e non sapendo a chi rivolgersi, un giorno passeggiando nei boschi incontrò il Vecchio Saggio. "Vecchio Saggio” - e lui la riconobbe, naturalmente – “qualcosa sta cambiando nella mia vita e io non so cosa sia. È qualcosa che mi rende infelice: sono stata una moglie, una madre, ho un lavoro ma nessuna di queste cose mi soddisfa più. Cosa sta succedendo? Ho sentito dire che tu sei un Vecchio Saggio che può aiutarmi. " 

Così il Vecchio Saggio la fece accomodare e naturalmente si ricordava che lei era una principessa, si ricordava che era un insegnante e le raccontò la storia, la raccontò come se la ricordava. Naturalmente lei non gli credette...non poteva accettare il fatto che era stata una principessa che aveva rinunciato a essere la principessa della grande terra di Tibus per andarsene e fare l’insegnante. Le sembrava folle, non poteva accettare il fatto di essere andata a Plainfield e aver vissuto una vita comune dimenticandosi chi era. Il Vecchio Saggio le disse: " Hai fatto tutto ciò per ottenere l’empatia in modo da poter essere insegnante, in modo da poter aiutare la tua gente. "

Si arrabbiò molto con lui, davvero molto. Aveva paura, le veniva la nausea, si sentiva incerta e disorientata perché questo fatto stava dando uno scrollone alla sua realtà - la sua realtà era che lei era una persona normale e basta. 

Il Vecchio Saggio le disse: "Si, si, mi hai chiesto tu di sedermi e di parlarti e di ricordarti chi ieri, di ricordarti che vivendo come tutti gli altri, vivendo nell'illusione e nella consapevolezza di massa hai sviluppato l'empatia, quindi ora puoi essere insegnante. Prima cercavi di essere un predicatore, cercavi di uscire e dire alla gente come vivere. Ora puoi sentire davvero ciò che hai attraversato, ora hai il cuore, l'anima e l’empatia quindi puoi uscire e fare ciò che ti eri proposta di fare in origine.“

Proprio in quel momento Jolee ricordò tutto: di essere stata una principessa, di essere andata a Commonville cercando di cambiare tutti, di essere caduta in quel sonno profondo, quel coma di consapevolezza in modo da poter dimenticare e vivere come tutti gli altri. Ricordò che aveva deciso di farlo per poter servire davvero il suo regno e la sua gente.

In quel ricordo si risvegliò, guardò negli occhi il Vecchio Saggio e disse: "Ti ringrazio per essere stato qui con me tutto il tempo e in questo modo. È stato un viaggio incredibile e ora posso andare a insegnare e avere la passione che ho cercato da sempre. " Lo abbracciò, lo baciò e disse: "A proposito, ho dimenticato di chiedere il tuo nome, Vecchio Saggio.”  Lui sorrise e mise i piedi sul divano, bevve un sorso di vino, fece un tiro del suo sigaro e disse, “Il mio nome è Tobias.”

Shaumbra, vi ho raccontato una storia molto lunga... avrei potuto renderla ancora più lunga, comunque... ve la racconto perché si tratta di voi. Sono stato con voi tutto il tempo, alcuni di voi hanno avuto momenti difficili nell'accettare il fatto che siete capi e reggenti di famiglie angeliche. È stato difficile riequilibrare tutto ciò, vero? In qualche modo vi hanno mandato qui. 

È stato difficile per voi capire di essere stati scelti dalla vostra famiglia angelica per venire qui sulla Terra a rappresentare una delle 144.000 energie dell'Ordine dell'Arco. È stato difficile accettare il fatto che avreste rinunciato alla vostra regalità per la vostra famiglia angelica ma rinunciando li avete aiutati a insegnare in modo che potessero imparare da voi. È stato difficile comprendere di aver lasciato la vostra casa angelica per venire qui a travestirvi da essere umano, da persona comune come Bob o Pat o Mary o chiunque altro siate. Vestirsi come tutti gli altri, agire come tutti gli altri.  

Quando vi ha parlato Saint-Germain ha premuto alcuni bottoni. Ha detto che siete speciali: siete insegnanti. Questo è un gruppo speciale. Ha premuto un paio di bottoni perché avete difficoltà ad accettare questo punto… vi siete persi così a lungo nella consapevolezza - la consapevolezza di massa. 

Io sono qui per ricordarvelo. Io sono il Vecchio Saggio, io sono qui per ricordarvi perché ve ne siete andati, perché avete lasciato la vostra famiglia angelica; sono qui per ricordarvi di come abbiate tentato di soddisfare questa passione di essere insegnanti e che in passato siete inciampati parecchie volte, come quando vi siete immersi in questa energia di Terra e umanità e avete sviluppato l’empatia interiore e la saggezza, quindi ora potete essere insegnanti.

Voi diventerete insegnanti e non solo per gli umani qui sulla Terra ma anche insegnanti per la vostra famiglia - a Casa-  che si sta risvegliando.

E così è.

INS1 - DOMANDE&RISPOSTE

Cosi è, cari Insegnanti Shaumbra, che proseguiamo con l'energia del nostro incontro. Prima di passare alle domande e risposte vogliamo semplificare la discussione che abbiamo appena avuto. 

Dovete capire che quando si tratta di parlare con voi, a volte dalla nostra parte continuiamo ad andare avanti perché godiamo del semplice fatto di stare nella vostra energia. Altre volte ci vuole una certa quantità di ciò che voi misurereste in un sistema temporale per farci arrivare e per lavorare con le energie con cui intendiamo lavorare in quel giorno. Ora vogliamo fare un riassunto di ciò di cui abbiamo appena parlato in questo Shoud fatto insieme, cioè del fatto che l’insegnamento comprende molto più di ciò che avreste potuto immaginare. Molti di voi l'hanno considerato da un punto di vista molto superficiale, e pensano di essere di fronte a classi formate da altri esseri umani - questa è solo una piccola, piccola parte di ciò. 

Voi insegnate anche lavorando con le vostre famiglie angeliche originali, quelle che avete lasciato eoni di tempo fa. Siete partiti per il vostro viaggio, ve ne siete andati per imparare e poi alla fine insegnare. Siete venuti su qua sulla Terra per imparare lezioni molto preziose che hanno a che fare con l'energia e con il cosmo intero. Il fatto di essere qui significa che vi siete inseriti in uno stato sospeso, intrappolati in un corpo fisico e in un’energia estremamente lenta per poter ritornare indietro e comprendere moltissime delle cose che sono accadute quando vi trovavate nei livelli angelici.

Siete qui per sviluppare la comprensione, l'empatia e la compassione per gestire i problemi che la vostra famiglia celeste ha o potrebbe avere, soprattutto da quando hanno ricominciato a svegliarsi e ciò sta avvenendo proprio ora. Ecco dove è stato Kuthumi: è andato a lavorare in anticipo sul lavoro che voi farete anche con le vostre famiglie celesti. 

In questo lavoro di essere insegnante c’è molto di più che il solo insegnare ad altri umani con cui lavorerete qui sulla Terra: Insegnerete anche alle vostre famiglie celesti. Quando Saint-Germain ha completato l'ordine di iniziazione per il Crimson Circle sulla Terra, su molti di voi ciò ha avuto un impatto in molti modi diversi. Una delle ragioni per cui vi ha colpito e a volte vi ha addirittura portato a un livello di paura era il fatto che avevate realizzato la ragione per cui siete venuti qui: si tratta del culmine di centinaia o a volte migliaia di vite trascorse sulla Terra a imparare le cose che riguardano l'energia e la comprensione di sè in quanto esseri sovrani e anche in quanto dèi, così da poter lavorare come insegnante con chi proviene dalla vostra famiglia angelica. Ciò ha fatto affiorare molti problemi, perché alcuni di voi si chiedono se sono davvero pronti

Alcuni di voi hanno dimenticato perché sono venuti qua e incontrano difficoltà ad accettare il fatto che noi vi diciamo che con la vostra famiglia angelica siete l'equivalente della regalità. Alcuni sono stati del tutto spiazzati da ciò: non siete sicuri di come gestire questa cosa o come porvi di fronte ad essa. Ecco perché oggi ci abbiamo messo un po’ a sciogliere quell'energia, solo per ricordarvi di nuovo le vere ragioni per cui avete lasciato la vostra casa angelica e ciò che state facendo qui sulla Terra ora. 

Detto questo, saremo deliziati di rispondere alle vostre domande. 

LINDA: Tobias, abbiamo avuto dei contatti diretti con gli Shaumbra in Israele e come puoi immaginare là c'è molta confusione e vorrebbero avere degli input su ciò che potrebbero fare proprio ora in Israele in quanto Shaumbra.

TOBIAS: La cosa importante per gli Shaumbra in Israele, la terra che mi è così familiare, è comprendere che questo conflitto che sta avvenendo presenta moltissime variabili ma tutto sommato è una litigata in famiglia. Tutto deriva dalla famiglia angelica di Hapiru e voi fate parte di questa grande famiglia litigiosa e del conflitto che sta avvenendo. Si tratta di eoni di tempo fa, ne abbiamo parlato durante la nostra sessione in Israele parecchi anni fa. 

Esiste un'energia o una tensione repressa che adesso deve venire fuori. Tutte le energie richiedono una soluzione, in particolare perché stiamo transitando in una nuova era, in una nuova energia e queste vecchie energie devono venire a galla. La cosa migliore che possono fare gli Shaumbra in Israele è continuare a fare il loro lavoro, il loro servizio, fare un passo avanti e diventare insegnanti proprio adesso e senza svicolare, senza nascondersi. Se avete scelto di restare in Israele ciò riguarda il fatto di essere insegnanti. 

È importante anche nella terra di Israele... a questo punto non siamo contro questo fatto... è importante mettere insieme le vostre energie. Vi siete lasciati frazionare, ci sono molte divisioni all'interno dell'energia di Shaumbra in Israele. Voi siete un riflesso dell'energia della famiglia di Hapiru. Se volete andare avanti riunite le vostre energie e dimenticate i vostri programmi personali. Cercate di capire che se lavorate insieme come Shaumbra aprirete un Centro Servizi, aprirete un'Università Shaumbra in Israele. Voi potreste fare di più per la consapevolezza di qualsiasi altra cosa possiate fare: laggiù c'è una situazione difficile e noi non possiamo leggere il futuro. Non c'è nessuno che può profetizzare che cosa accadrà, neppure da un giorno all'altro. Se si crede a una pace temporanea inflitta dalla comunità esterna, sarà solo temporanea - Hapiru deve trovare la sua soluzione. Somiglia molto alla storiella che abbiamo raccontato prima dove regina che se ne andò per cercare di risolvere i problemi familiari e non ci riuscì. La famiglia non voleva che i suoi problemi venissero risolti e non voleva un’interferenza dall'esterno. Questo è ciò che sta avvenendo nella comunità internazionale proprio in questo momento: stanno entrando in questa storia senza una vera comprensione della natura dell'energia di Hapiru, che include sia ciò che definite Ebrei sia i Palestinesi e anche gli Ebrei e molto del mondo arabo. È una situazione di famiglia e la famiglia deve risolverla. 

Per ciò che riguarda gli Shaumbra, siate chiari in ciò che state facendo. Riunite le vostre energie e lasciate che le energie di Hapiru riflettano la vostra energia unificata. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 1: (un uomo al microfono): Ciao Tobias. Io mi ritrovo molto nell'essere un insegnante e posso percepire l’eccitazione e la passione che provo - sai, quasi sotto la superficie ma questa scelta di essere un insegnante porta con sé un paio di difficoltà e problemi umani.

TOBIAS: Sicuramente è così e tu non stai parlando solo per te ma anche per la maggior parte degli Shaumbra!

SHAUMBRA 1: Infatti mi chiedo: “Da dove comincio? Da dove parto?”

TOBIAS: Ultimamente tantissimi Shaumbra mi hanno chiesto: " Da dove parto? Cosa faccio?”  Prima di tutto parti dal fatto che hai già cominciato: in altre parole in tutte le tue vite precedenti hai acquisito un’incredibile quantità di saggezza e conoscenza. Non vuoi buttare via tutto e non devi ricominciare di nuovo; prendi la base di esperienza attuale e una volta che ci avrai inserito il tuo intento di essere un insegnante, una volta fatta la scelta e soprattutto una volta che ti sarai permesso l'iniziazione del Crimson Circle tutto quanto comincerà a cambiare. Tutte le energie intorno inizieranno a cambiare. Non devi immaginartelo più qui (nella testa). Sta già cominciando a succedere, la gente viene da te e le risorse ti arrivano. 

Se intendi fare qualcosa proprio ora come parte di quel processo, ci sono moltissime scuole meravigliose che - attraverso il Crimson Circle - sono state canalizzate da Saint-Germain o da me, Tobias: puoi abbracciarle e iniziare il tuo insegnamento da lì. Si svilupperanno anche altre cose: non appena accetti questo ruolo e questo titolo di Insegnante tutto comincerà ad arrivare, compresi gli elementi della Nuova Energia e quelli di gnost. 

Stai seduto qui proprio adesso e ti chiedi che cosa fare - l'unica cosa è fare una scelta e poi tutto comincerà a incastrarsi nel modo giusto. Una volta che tutto sarà al posto giusto e che le persone cominceranno a venire da te, l'unica cosa che avrai davvero bisogno di fare sarà mantenere l’equilibrio e la presenza intorno a te. 

SHAUMBRA 1: Va bene. Grazie.

TOBIAS: Grazie. Ciò che è molto difficile da fare è pianificare: “É proprio ciò che farò e qui è dove lo farò”, perché in effetti state lavorando in una situazione da Nuova Energia. Dovete solo capire che, una volta fatta la scelta inizierà a succedere e basta. Grazie.

SHAUMBRA 1: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 2 (da Internet, letta da Linda): La mia domanda riguarda un senso di solitudine che ora sento particolarmente forte. Ci sono molte cose per cui sono grata: ho due bei bambini e un marito che è Shaumbra, ma nonostante ciò anche noi abbiamo i nostri problemi. Con lui mi sento comunque sola e anche durante conversazioni profonde con altre persone mi sento sola. Più sento di essere un insegnante più mi disconnetto e ciò mi fa sentire molto sola, quindi entro in contatto sempre di più con questa solitudine. So che questa sensazione è molto vecchia, è lì da quando sono nata. Come posso modificare questa situazione? 

TOBIAS: Questa sensazione di solitudine è molto, molto comune tra gli Shaumbra perché ve ne siete andati da soli; avete lasciato i vecchi Ordini e le organizzazioni; avete lasciato le vostre famiglie angeliche; avete lasciato tutto ciò con cui eravate connessi; vi siete disconnessi anche da cose come il Campo - siete davvero da soli.

Il dono di questa situazione è che state imparando a diventare un essere Sovrano, a trovare la felicità dentro di voi e a scoprire che il vostro Dio-Sé si trova dentro di voi. State imparando ad accettare tutti i diversi aspetti in cui siete frammentati ma a volte questa solitudine si protrae nel tempo perché continuate a sentire le energie della famiglia, degli amici e le cose da cui vi siete sconnessi - è una sensazione davvero molto comune. 

Alla fine questa sensazione verrà sostituita da un sentimento interiore di interezza e completezza. Il fatto di non essere più dipendenti dalla famiglia o dagli amici, da alcun Ordine o organizzazione - non dipendete da loro e non ve ne nutrite -  potete scegliere ciò a cui volete partecipare. Una volta fatta la scelta di essere di nuovo parte di qualcosa troverete l'energia di cui nutrirvi senza doverla nutrire a vostra volta. 

In quanto insegnanti, lavorando con gli studenti capirete che vivranno molte delle esperienze che anche voi avete vissuto. Vi ricordate quando avete avuto quella sensazione della notte buia dell'anima, quando vi siete trovati nell'oscurità e nell'abisso, quando nella vostra vita avete incontrato il caos e la confusione e avete perso lavori, relazioni e cose che vi erano vicine e care? Ricordate quando avete attraversato il periodo di solitudine? Quello è stato il momento in cui avete abbandonato tutto ciò di cui stavate vi nutrendo e che si stava nutrendo di voi ma anche allora sapevate che avreste raggiunto un punto di completezza, il che allevia la sensazione di solitudine che ora provi. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 3: (una donna al microfono): Grazie, Tobias.  La mia domanda ha che fare con l'uomo che ha parlato prima di me. Recentemente ho preso una decisione che ho sentito come proveniente dal livello di tutto ciò che ho fatto in questa vita e mi è tornata davanti agli occhi quando hai definito ciò che io pensavo fosse il mio genio personale con il termine ‘corrispondente’. Sai, ho pensato che mi renderà le cose più semplici. Credo che questa sia la mia domanda: quanto di questo lavoro a tre dimensioni devo fare o permetto alle persone, a qualsiasi cosa, di venire da me e basta? 

TOBIAS: É una combinazione delle due cose. Prima di tutto si tratta di prendere la decisione e Saint-Germain l’ha chiesto a tutti voi in modo molto diretto e preciso dicendo che dovevate fare un’iniziazione - ha cercato intenzionalmente di premere dei bottoni per permettervi di riflettere sulla vostra scelta e aiutarvi a capire che non può essere presa alla leggera. 

Una volta fatta la scelta ciò cambia le caratteristiche energetiche di ognuno di voi e la composizione energetica e così cambia anche ciò che attraete. Se per esempio non aveste fatto la scelta di essere un insegnante, la vostra composizione energetica - non voglio definirla vibrazione, è una composizione - sarebbe rimasta la stessa e non sarebbe accaduto nulla. Una volta che avete scelto di ri-energizzarvi, quasi foste un magnete vi siete polarizzati in modo diverso e ciò inizia a determinare opportunità nuove e diverse. 

A volte quelle opportunità verranno da voi in modo istantaneo, altre volte ci vorranno settimane o mesi perché altri elementi energetici nel mondo che vi circonda e nei livelli angelici devono essere rimodulati per adattarsi a voi. Poi le opportunità cominceranno ad arrivare: le opportunità sono come un regalo -  sta a voi scartarlo o meno. Ci sono opportunità che si presenteranno a tutti voi singolarmente e vi verranno incontro. 

A quel punto dipende da voi, da questa porzione della vostra consapevolezza umana se accettarla o meno, perché ci sarà molto lavoro da fare e le opportunità o il dono ci sono ma dovrete fare cose come presentarvi agli appuntamenti, pagare le bollette, viaggiare per andare a portare il vostro insegnamento, adattarsi ad ascoltare i problemi degli altri umani quando vorreste urlare per la frustrazione e dire loro che anche loro sono degli Dei - sparite! 

Ci sono da fare quelle che definiamo cose manuali o umane e quindi se pensate che noi, lo spirito o altre entità le facciano per voi, questo non accadrà. Ecco perché siete sulla Terra - il vostro corrispondente, questo essere angelico non si dà da fare per questo tipo di cose - è l'essere umano dentro di voi che gestisce questo tipo di cose. 

Abbiamo ascoltato alcuni commenti e reclami da parte di Shaumbra che stanno cominciando la loro avventura come insegnanti...dicono: "Non pensavo che avrei dovuto lavorare per tutte queste ore. Sapete, non pensavo che avrei avuto tutte queste responsabilità da gestire." Vedete, ecco dove entra in gioco la vostra umanità.  Si tratta di una combinazione: mettere insieme la gnost e l'umanità permettendo alle energie e alle opportunità di venirvi consegnate.

SHAUMBRA 3: Allora stai dicendo che dovrei andare a trovare la Terra.

TOBIAS: Questa è una domanda interessante che si riferisce a una cosa molto, molto personale. A quale livello è stata creata? Quando hai bisogno di effettuare un’azione da sola? Questo diventa qualcosa con cui devi sentirti a tuo agio. 

Per esempio... condivideremo alcune storielle... ma continueremo a andare avanti e indietro con Cauldre e Linda: “Volete prima assumervi il vostro impegno o permettere che l’energia, le risorse e il denaro arrivino prima?” È una domanda molto interessante ed è una scelta personale: dipende da qual è il vostro livello di comodità. Il loro livello di comodità, molto francamente sono quelle che potremmo definire ‘le categorie ad alto rischio’. Nel loro cuore sanno che questo è ciò che vogliono fare e sanno che stanno rappresentando gli interessi di Shaumbra, quindi sono disposti a fare cose come - come hanno fatto ultimamente - come impegnarsi finanziariamente in modo molto ampio all’insaputa della maggior parte degli Shaumbra. 

Dipende totalmente da te, questa è la tua scelta. Ecco dove agisce davvero l'energia di gnost perché vi troverete in questo dilemma: "Cosa c’è prima? " Voi lo sapete: "Devo prendere la decisione? Ci salto dentro e mi prendo questo grosso impegno? " La gnost entrerà e in effetti porterà alla soluzione, forse non nel modo che avete pensato perché il cervello è limitato, ma in un modo molto bello. Quindi la mia ricetta per te è gnost...

SHAMUBRA 3: Grazie.

TOBIAS: .. una volta al mattino e una volta la sera!

SHAUMBRA 3: Grazie.

LINDA: Molto bene. A proposito, per fare uno scherzetto d'ora in poi mi porterò dietro dei piccoli adesivi che dicono, " Anche tu sei Dio - vattene! " e li appiccicherò sulle chiese. Non vi suona come un bello scherzo?

TOBIAS: Non commento.

DOMANDA DA SHAUMBRA 4: (una donna al microfono): Ciao Tobias. Ho alcune nuove informazioni - non sapevo di far parte dei 144.000 o 100... comunque, puoi dirmi il nome della mia famiglia?

TOBIAS: No. 

SHAUMBRA 4: Perché?

TOBIAS: Due ragioni: Cauldre non può pronunciarlo, non esiste un suono umano o comunque un termine in inglese che potrebbe avvicinarsi…in secondo luogo, da questa parte abbiamo una politica: non riveliamo mai il nome di uno spirito.  Spesso ci chiedono qual è il nome spirituale di una persona, ma noi non riveliamo mai il nome della famiglia.

Esistono due cose preziose e davvero uniche, due elementi. Arriverà un punto in cui un giorno capirete da soli qual è il nome del vostro spirito o quello che definireste il nome della vostra anima e non vorremmo mai privarvi di quel dono: sarebbe come scartare il regalo di Natale al vostro posto. Noi vogliamo che lo facciate voi e quando avviene quella realizzazione avviene non ci sono parole. 

La stessa cosa accade con la famiglia spirituale. Il nome della famiglia spirituale è cambiato rispetto a quello che potreste aver conosciuto in origine e in particolare durante i prossimi 18 mesi cambierà di nuovo perché voi sarete cambiati, le energie della vostra famiglia angelica cambieranno e così farà il nome.

Non è come tra gli umani - scelgono un nome e lo mantengono per tutta la vita, almeno la maggior parte di loro. I nomi angelici e i nomi delle famiglie angeliche sono costantemente in evoluzione e non si pronunciano nemmeno. A volte devo cercare di non ridere…è molto difficile: si tratta di una combinazione di suono, musica, nome, colore e vibrazioni e a volte anche qualche urlo, tutto mescolato insieme. Mi è davvero difficile anche pronunciare le parole ma a un certo punto... potrebbe avvenire nel cuore della notte o mentre guidate la macchina... lo saprete. È talmente profondo che risuonerà attraverso ogni singola cellula e io non vorrei mai privarvi di questo dono.

SHAUMBRA 4: Grazie.

TOBIAS: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 5 (una donna al microfono): Tobias, ho lavorato con e le sessioni di Oslo sull’ abbandonare il controllo e ho scelto di abbandonarlo del tutto - corpo, mente e spirito. Come mai ora sono totalmente bloccata? 

TOBIAS: A causa dei controlli. Ci sono... intendo molto seriamente... sui controlli ci sono dei sottocontrolli. Tu sei una creatrice talmente saggia - voi tutti lo siete - e quando superate i sistemi di controllo, ci sono sempre dei backups (sistemi di salvataggio dati) e poi i backups dei backups. Un buon controllore ne ha sempre e ciò che sta avvenendo è che ora ti trovi nel secondo - e in alcuni casi nel terzo - dei sistemi di controllo che ora sono attivi. In effetti sono molto sottili: sono molto più nascosti dei sistemi di controllo che si trovano in superficie ma non sono così resistenti. Non sono... puoi paragonarli a un sistema di sicurezza, per esempio al backup di un computer dove ci sono livelli diversi ma quelli inferiori tendono a non essere molto forti. Ciò che stai facendo è lavorare su questi livelli. In questo caso la cosa migliore da fare per permettersi di rinunciare al controllo è non controllare il processo perché una parte di te dice: "Sto abbandonando il controllo, ma perché non funziona?” Vedi, si tratta quasi di una contraddizione in termini e direi che riguarda il modo di respirare che usi ogni giorno. Hai appena abbandonato la password del controllo: in altre parole hai già dato il permesso che il controllo se ne vada e sta cominciando a farlo. Lascialo andare ora e ti accorgerai che comincerà a sparire.

SHAUMBRA 5: Grazie.

TOBIAS: Sei troppo nella testa... torna qui per un attimo...

SHAUMBRA 5: Lo sapevo. Ci contavo… 

TOBIAS: La mente è una bella cosa, la mente è meravigliosa. Ad Atlantide abbiamo usato un’enorme quantità di tempo, energia e risorse per sviluppare la mente e farne uno strumento perfetto… ma abbiamo esagerato. Ci siamo formalizzati troppo e la vostra mente risulta davvero molto sincronizzata e altamente allenata...

SHAUMBRA 5: Lavora troppo.

TOBIAS: ... e ha lavorato troppo, davvero. In un certo senso il superlavoro della mente ha determinato anche l’attivazione di sistemi di controllo che non avrebbero mai dovuto esserlo. Ora li state abbandonando, li state rilasciando tutti. Potete accettare che questo sia un processo naturale e che non dovete controllarlo per farlo avvenire? ‘Accettazione’ significa ‘naturale.’

SHAUMBRA 5: Si, grazie. 

TOBIAS: Allora, respira un po’ e poi esci e divertiti di più. Mamma mia, l'ultima volta...

SHAUMBRA 5: Grazie.

TOBIAS: Grazie a te. Mi spiace averti messo in imbarazzo, anch’ io sono in imbarazzo. 

DOMANDA DA SHAUMBRA 6 (una donna al microfono): Si, Tobias, ho fatto una scelta forte nel proseguire a insegnare in un modo così chiari e non importa come si presenta. Alcune delle cose che ho fatto mi hanno portato a vivere sulla strada viaggiando per parecchi anni e ora sembra che si stia presentando un’opportunità di mettere radici, almeno temporaneamente in un'area fortemente militarizzata, con molte energie e potrei trovarmi a far parte di un’associazione con un medico tradizionale che vive nello stesso edificio. Mi chiedo: è meglio continuare a muoversi o fermarsi in un posto dove possiamo muovere l'energia? 

TOBIAS: Sei tu che scegli il tuo compito, non lo decidiamo noi. Tu decidi qual è il tuo servizio. Ciò che fai è sentire l'attrazione di essere in grado di avere un impatto enorme. Non sei mai stata timida e sei la cara persona che lavora con noi e tu puoi muovere l'energia in modo tremendo. Ti parlerò di una preoccupazione che vedo: io credo che tu sia attirata da un'area che potresti usare per insegnare - non per fare prediche, di quelle ce ne sono già abbastanza. Anche se sei stata sulla strada per un bel po' ti accorgerai che è molto destabilizzante cercare di stabilizzarsi. Troverai molto difficile non essere più movimento: tu sei una persona in grado di muovere una quantità enorme d’energia e quindi ti riesce molto difficile rimanere in un luogo.

Se decidi di farlo, capisci anche che non si tratterà di una situazione permanente ma a breve termine. Puoi insegnare moltissimo, ma le immense energie di quell'area avranno un certo effetto su di te e potrebbero farti venire una voglia e una passione tali da trasformare l'insegnamento nella perversione del predicare. Quest’attitudine si svilupperebbe dentro di te in modo molto sottile e ben presto non saresti più un insegnante o un’ascoltatrice ma una predicatrice e una parlatrice. Sii quindi consapevole del ruolo che quelle energie potrebbero giocare con te.

SHAUMBRA 6: Ok, grazie.

LINDA: Altre 2 domande.

TOBIAS: Molte di più.

LINDA: No, solo due. 

DOMANDA DA SHAUMBRA 7 (un uomo al microfono): Buon pomeriggio, fratello Tobias. Vorrei che si registrasse negli archivi Akashici che ho accettato questa responsabilità di essere un insegnante e un guaritore e vorrei chiedere una benedizione da parte tua. 

TOBIAS: Ecco, te la do. Hai il mio onore e sopratutto il mio amore e capirai che non hai bisogno della mia benedizione - riguarda solo te - ma io amo distribuire benedizioni a chiunque!

SHAUMBRA 7: Grazie.

TOBIAS: Io ringrazio te. Sì, per te e per tutti gli altri che hanno ricevuto l'iniziazione...  e l'iniziazione - a proposito, ne faremo un'affermazione molto empatica e farò in modo che Saint-Germain a un certo momento faccia la sua - sull'iniziazione non c'è nessun tipo di controllo. L'iniziazione non è un genere di restrizione: l'iniziazione significa solo accettare dentro di te che questo è ciò che hai scelto. È un’autoiniziazione: non viene inflitta o altro da noi. 

Recentemente siamo stati testimoni che gli Shaumbra sparsi nel mondo hanno iniziato l'energia dentro di loro - l'energia di gnost, l'energia della passione e l'energia dell'insegnamento. Vogliamo sottolineare il fatto che niente è stato inserito come controllo. Personalmente, nel Crimson Circe, non crediamo nell’inculcare qualcosa o nel controllare o in nessuna di queste altre cose. Il nostro lavoro è di servire tutti e il nostro lavoro è di ricordarvi chi siete e di ricordarvi che voi siete anche Dio. Avete già tutto dentro. Quindi, vi ringrazio di permettermi di renderlo pubblico.

SHAUMBRA 7: Abbiamo già lavorate insieme?

TOBIAS: Certo - ecco perché sei qui e io sono qui.

SHAUMBRA 7: Grazie.

TOBIAS: Prima di tutto l'essenza di Shaumbra risale ai Templi di Tien, anche se ci conosciamo tutti a livelli celestiali e attraverso l'Ordine dell'Arco. In termini umani, ci siamo ritrovati nei Templi di Tien, abbiamo riunito i nostri cuori e le nostre anime e le nostre esperienze. Sono stati tempi incredibili e mi emoziono un po’ quando parlo dei Templi,perché per me significa la mia vera famiglia sulla Terra. 

Proprio adesso le energie di Tien stanno tornando attraverso tutti gli Shaumbra e le energie di quell'episodio di Atlantide sta ritornando. Considerate i cambiamenti che stanno avvenendo a a Cuba: ci sono energie che cercano di correre là come insetti nocivi e parassiti per approfittare di una situazione che al momento è molto bella. Ci sono energie che vogliono approfittare di questa energia di Tien che sta risalendo e che è stata protetta per un po' da colui che è incaricato delle aree che circondano Cuba - quello che definite il Presidente Castro. C‘è un conflitto energetico importante che sta avvenendo proprio qui su molti livelli diversi. Naturalmente a livello umano, ma anche nei livelli eterici. 

I Templi di Tien sono stati un posto bellissimo e io sento anche di grande protezione e l'avete percepito anche voi: è dove abbiamo cominciato a lavorare insieme. A quel tempo molti di noi lavoravano insieme vita dopo vita e naturalmente io non sono stato molto in giro negli ultimi 2000 anni, ma in effetti ci conosciamo tutti e lavoriamo ancora insieme.

SHAUMBRA 7: Grazie.

TOBIAS: Grazie.

LINDA: Ultima domanda.

TOBIAS: Hmmmm…

DOMANDA DA SHAUMBRA 8 (una donna al microfono): Sono venuta per chiedere un consiglio sul mio lavoro. Molte energie stanno cambiando, io non appartengono più a quel posto - ne sono sicura - ho un'idea per un nuovo lavoro. Naturalmente, questo fa sempre un po’ paura. Vorrei un consiglio. 

TOBIAS: Certo, grazie per la domanda. Di nuovo, non si tratta di una questione personale ma proprio adesso riguarda decine di migliaia di Shaumbra. Avete grandi idee, Shaumbra. Le avete trattenute, o per meglio dire, vi siete permessi di trattenerle, soprattutto in questi ultimi mesi ma a un certo livello addirittura per parecchi anni, aspettando il momento giusto. 

Se avete un'idea, un concetto, un'invenzione, un libro - una qualsiasi di queste cose - e sentite nel vostro cuore e non solo nella vostra mente... e c'è una differenza, dovreste essere in grado di dire quando arriva dalla mente e quando arrivava dal cuore... ma se questa idea si trova nel cuore, ora è un momento perfetto per realizzarla. Ora la testa dirà: " E i soldi? E la stabilità? Cosa penseranno gli altri? Avrò successo? Sono pazzo a farlo?” Ma il cuore dirà: “É arrivato il momento ". 

Ora se combinate quell'idea... a proposito, proprio adesso lei sta galleggiando nei livelli eterici. Non si tratta di un'idea morta, è sospesa là fuori e ce ne sono molte, moltissime. Ora utilizzando la gnost puoi prenderle, manifestarle o portarle alla vita qui sulla Terra. Non è così difficile. Noi siamo stati in grado - e voi eravate in grado - di prendere energia pura, energia angelica e in qualche modo portarla sulla Terra e manifestarla in biologia… e ora siete qui e ciò di per sé è una prova che il miracolo si può ripetere. Ora potete portare le vostre idee a livelli esterni e materializzarle.

L'unica cosa che vorrei dirvi è che avete già limitato la vostra idea nella mente umana: ci avete già messo dei limiti, quindi quando arriva o quando la invitate a raggiungervi in questa realtà soffrirete un può, perché è molto più grande di ciò che pensate potrebbe essere. Non vi permettete di realizzarla perché vi state frenando nel far nascere qualcosa qui. 

State dando vita a una creazione, state prendendo il diploma e le state permettendo di arrivare sulla Terra: adesso fatelo alla grande, lasciate che arrivi alla grande. Smettetela   di preoccuparvi che "I miei pensieri sono troppo grandi o troppo enormi, finirò per avere una delusione o sto giocando e basta? " Come direbbe la cara Janice, questi sono miseri pensieri umani e noi non vogliamo esseri umani miseri: vogliamo un essere umano forte, equilibrato come risultato della combinazione di divinità e gnost che prenda queste idee e le osservi mentre crescono. Quindi... dacci dentro, ragazza!

SHAUMBRA 8: Pensi in grande, eh?  Grazie mille. 

E così, Shaumbra, credo sia ora di... noi onoriamo e rispettiamo il fatto che il corpo umano si senta un po' stanco, la giornata è stata lunga ed è stata una giornata meravigliosa. Quando tornerete là fuori voglio che ricordiate, che moltissimi di voi si sono assunti l'impegno di insegnare, osservate quindi come le energie si dispiegheranno per sostenervi. Lavorate col vostro angelo corrispondente e non preoccupatevi del nome ora, vi arriverà. Dategli un nomignolo se volete - dalla nostra parte loro lavorano per aiutarvi con l’energia. Cercate di capire che l'insegnamento è molto più complicato e completo che non un semplice insegnamento sulla Terra. Vi troverete ad insegnare su molti altri livelli, prima di tutto alla vostra famiglia angelica. Vi stanno aspettando.

E così è.