SHOUD 05 - LA FILOSOFIA È MORTA!

SERIE INSEGNANTE

SHOUD  5 - LA FILOSOFIA È MORTA!  - con KuthumiLalSingh

presentato al Crimson Circle il 16 dicembre 2006

“Il curry cuoce su un fuoco di escrementi di mucca, Kuthumi urla nelle vostre orecchie!”  Namastè! Sono io, Kuthumi, che vengo per amarvi in questo giorno, vengo per celebrare la stagione, la fine dell'anno. Celebro i miei nuovi libri che stanno per arrivare. Vengo a sedermi con Shaumbra in questa bella giornata - la fine di un anno e l'inizio dell'anno finale - il tempo finale - prima della Nuova Energia. Così mi è stato richiesto da Tobias e da quell'altro figlio di puttana che voi chiamate Saint- Germain. Non è poi così male. 

Devo farvi ridere, Shaumbra devo farvi ridere.Nel vostro mondo proprio adesso e anche in quelle vostre piccole teste mattestanno accadendo moltissime cose. Devo farvi ridere, questo è ciò che Tobias mi ha chiesto di fare qui oggi con voi…ma io voglio entrare solo per amarvi: un amore puro, incondizionato, integrale, di grado A dal mio cuore di Punjabi al vostro. Prendiamoci un momento qui, in questa bella nuova energia solo per rilassarci un attimo. 

Questo sforzo umano che avete compiuto vi ha preso molto tempo, vi ha portato via l'umorismo e la vita. Forse possiamo sederci qui insieme, per il prossimo piccolo momento…lasciate che io vi ami incondizionatamente, lasciate che mi ubriachi con voi per un attimo qui, in questa bella energia. Nessuna preoccupazione, nessun problema, nessun Tobias! Tobias si è preso un po' di vacanza, al momento sta decorando l’albero di Hannukkah nel suo cottage. SAINT-GERMAIN - il mio caro amico, devo dire - e io abbiamo lavorato insieme per molte, molte vite. Saint­-Germain ama questo un periodo dell'anno perché può calarsi in uno dei suoi ruoli favoriti e canalizzare attraverso molti esseri umani in tutto il mondo. Lui ama questo ruolo di Babbo Natale: al momento tra le molte, molte, molte, molte, molte rivendicazioni che esprime c’è quella di avere contribuito a creare quest’entità definita Babbo Natale perché questa stagione di gioia stava diventando un po’ troppo seria e rischiava di rimanere intrappolata in vecchi rituali. Ha considerato l'energia di Natale e ha capito come avrebbe dovuto essere: avrebbe dovuto essere infantile, piena di gioia, di felicità e perciò ha contribuito alla creazione di quest’entità definita Babbo Natale e ha contribuito a portarla a chi è più aperto di tutti - i bambini. É stato il modo in cui i bambini potevano riavere la loro immaginazione - riportare indietro questo elemento di amore, questo elemento di magia - durante le vacanze.

Saint-Germain è fuori in tutto il mondo dove ci sono i Babbo Natale e li aiuta a stare insieme ai bambini; bambini che a volte sono spaventati, feriti e lui aiuta a canalizzare la sua energia attraverso i diversi Babbo Natale in tutto il mondo aiutandoli a portare un po' di gioia nella loro vita. 

È difficile per me, Kuthumi, recitare il ruolo di Babbo Natale.  Il mio passato è diverso e tendo a far piangere troppi bambini, quindi mi aggrego a questa riunione di Shaumbra e naturalmente anche la cara Quan Yin è fuori… proprio adesso si trova con Norma /Aandrahe Garret nella terra dei kiwi.  Stanno lavorando a qualcosa di veramente, veramente speciale in questa terra e durante il loro viaggio stanno aiutando a far entrare una nuova comprensione non solo relativa a Quan Yin, ma anche a quella di Sofia. Entreremo in quell'energia con voi e Tobias e QuanYin e ne parleremo ancora, ma ora già sapete che le energie maschile/femminile stanno tornando insieme. Guardate me per esempio: ho integrato il maschile e il femminile - non sono l'uomo, non sono la donna -  io sono ciò che sono. Io sono entrambi, io sono nessuno…mi sono liberato di quel personaggio molto tempo fa,in modo da poter essere ciò che sono. In questo periodo di transizione, inquesto tempo in cui tutte le energie si fondono di nuovo insiemeNorma e Garret stanno lavorando con Quan Yin e con l'energia di Sofia.

Proprio adesso lasciate che sia con voi per un momento... è passato del tempo e voi sapete che ero vicino a voi. Sono rimasto dietro le quinte, per modo di dire, ho lavorato con le energie del Crimson Circle e degli Shaumbra nel vostro nuovo ufficio sul grande lago. Ho aiutato a muovere alcune energie - non solo quelle che agivano là, ma le energie di tutti gli Shaumbra presenti e ciò mi è stato chiesto da Tobias e Saint- Germain. In questo modo ho ottenuto un effetto non solo su coloro che lavorano al vostro ufficio, ma su ognuno di voi - è stato il vostro intento purificare le vecchie energie. Come dice Saint-Germain, le energie cercano di restare attaccate. Sapete, ogni piccola frazione di consapevolezza, ogni piccolo pezzo di energia possiede una sua forma di vita propria, possiede una sua identità unica. Ogni piccola frazione di consapevolezza possiede in qualche modo una comprensione di sé che vuole mantenere e non abbandonare perché considera questo passaggio come una morte piuttosto che una trasformazione e un'evoluzione. Ogni piccolo pezzo di energia cerca di mantenersi tale proprio come un bambino che sa che è ora di evolvere, di cambiare, di crescere e di trasformarsi in qualcosa di più grande ma tende comunque a mantenere le cose come sono. 

Sapete che cosa vuole quel pezzettino di energia? Vuole che l'energia dei genitori - l'energia del creatore - lo raggiunga per assicurarlo che tutto andrà bene. Quella parte di voi che in qualche modo ha paura, che non è sicura di ciò che domani porterà con sé, che non è sicura di ciò che accadrà quando lascerete il lavoro che realmente non vi interessa più, quando interromperete la relazione che era solo un vecchio karma. Tutte le energie vogliono solo che il sé genitore, il sé creatore venga e le riassicuri, proprio come si fa con un bambino piccolo, che le prenda per mano che dica loro che è arrivato il momento, il tempo di andare avanti, è arrivato il momento di evolvere. Il passato non verrà mai dimenticato, non verrà mai sepolto…il passato si può trasformare nel nuovo, il potenziale di chi siete. 

Ogni piccolo pensiero che avete possiede una sua identità propria, ogni piccola paura che provate in effetti è proprio come un bambino piccolo…ogni pezzo di energia bloccata vuole davvero che la sblocchiate e voi, miei cari, voi potete guidare quella parte di voi a dirigersi verso la vostra nuova energia. Andate e parlateci - a quella piccola paura. Diciamo che avete una paura che riguarda il fatto che ci sia qualcosa di sbagliato nel vostro corpo -  forse si sta sviluppando una malattia…si tratta solo di un pezzo di energia bloccato, è tutto ciò che è, un pezzo di energia che si aggrappa alla giovinezza - al suo concetto di giovinezza. Andate a parlare con quel pezzetto di energia e ditegli che è tempo di lasciare andare, che non ha bisogno di tenersi aggrappato alla giovinezza, che può evolvere in una nuova energia. Ditegli che da qualche parte nel vostro corpo esiste un'energia di biologica vibrante, sana, radiosa e che si tratta del suo standard di riferimento. Ditegli che l'energia non sana può guarirsi - proprio adesso - senza sforzarsi troppo, senza troppa disciplina mentale, senza neppure aver bisogno di concentrarsi…solo permettendolo. Ecco, oggi vengo ad amarvi: prendiamoci questo momento qui, nel nostro bel gruppo affinché ognuno ami se stesso. 

Proprio ora sono presenti moltissime energie; quella che vedo prevalere nella consapevolezza umana è l'energia del “loro dicono che…” “Loro” dicono che l'economia sta continuamente peggiorando. “Loro” dicono che il mondo arriverà alla fine. Dalla nostra parte del velo è divertente ascoltare il grande male, questo termine “loro” che gli umani ripetono in tutto il mondo, in India come in Australia. Da tutte le parti si parla di “loro”. “Loro” dicono questo, “loro” faranno quello. Chi sono “loro”? Ho guardato bene dappertutto, in molti paesi, in tutto il mondo ho cercato di trovare “loro”. Ho cercato addirittura nell'elenco telefonico, ma non ho trovato da nessuna parte il Signore e la Signora Loro. Ho cercato anche nella lista delle società, ma non ne ho trovata nessuna che si chiamasse Loro Spa. Da nessuna parte vedo un “loro”.

Alla fine mi sono chiesto: che cos'è questo grande “loro”? Da dove arriva? Chi lo possiede? Alla fine ho scoperto che è solo consapevolezza - semplice consapevolezza di massa. Il “loro” non è nient'altro che la consapevolezza umana, questo grande serbatoio di pensieri e idee, problemi e preoccupazioni, eppure tutti quanti parlano di “loro”. Voglio che consideriate la vostra vita e quanto spesso utilizzate e pensate a questo termine. “Loro” vogliono che faccia questo e quello; “loro” vogliono che venga qui. L'altro termine che io sento da moltissimi di voi – loro con riferimento a un certo gruppo spirituale, a un’organizzazione dalla nostra parte.  “Loro” mi hanno detto che dovrei muovermi, “loro” mi hanno detto che dovrei uscire e iniziare un certo tipo di lavoro, di missione. Non esiste un “loro”, quindi in che cosa ti sei infilato? Stai aderendo a tutti gli altri “loro” che derivano da tutti gli altri esseri umani - che derivano dai loro problemi e dalle loro preoccupazioni - niente altro. 

Questo “loro” , il grande “loro” - ci avete mai pensato? É del tutto privo di senso dell'umorismo e gli manca anche una qualsiasi logica: è un grande niente, eppure è una forza che controlla e guida moltissime vite. Si arriva al punto in cui gli umani credono talmente nel “loro” da attivare un certo tipo di identità. “Loro” diventa quindi la forza che guida moltissimi esseri umani e persino quando arrivano dalla nostra parte continuano a parlare di “loro”. “Loro” volevano che facessi questo. Dove sono “loro”? Ci sono stati umani e angeli che hanno cercato dappertutto questo “loro”, ma non esiste proprio.

Loro - loro è un te che non si è preso le sue responsabilità. Proprio così - hhmmhhmmhhmm. Oh, ecco che il saggio viene a parlarvi. Si tratta di un principio molto semplice ma osservate come influenza la vostra vita. In un certo senso voi avete il vostro - è come un sistema di guida della consapevolezza di massa che vi porta attraverso le vostre vite, vi guida attraverso i pensieri - ma in verità è un'energia totalmente priva di sostanza, senza spessore: non c'è proprio niente. Per tutto questo tempo voi e gli altri esseri umani avete seguito un gran bel niente, dimenticando di seguire il magnifico qualcosa che si trova dentro di voi.

Oggi sono qui per condividere alcune cose con voi: un po’ di me stesso - della mia storia - sul perché vengo qui. Natale ha un significato speciale anche per me: mi sono incarnato sulla Terra molte, molte volte, assumendo un’ampia gamma di travestimenti e identità e mi sono fatto un appunto di farvi delle domande che sono venute a galla. Quindi eccomi qui, KuthumiLalSingh che si esprime, che agisce in qualche modo come un uomo, anche se potrei dire che non sono più un uomo, sono un uomo e una donna allo stesso tempo ma per molte, molte vite mi sono incarnato come uomo. In una vita in particolare sono stato Baldassarre - uno dei tre magi, proprio lui. Davvero. Ero io quello che aiutava a consegnare i doni - un po’ di incenso, un po' di mirra qui e là. Sapete, è meglio tenersi buono Gesù, diventerà famoso.

Ho trascorso molte, molte vite incarnato in un uomo. La maggior parte delle volte - quando decidete di incarnarvi in forma umana - lo fate seguendo la vostra inclinazione energetica. In altre parole, se nei livelli angelici possedete un’energia dominante di tipo femminile, in generale arrivate sulla Terra e vi incarnate in una donna mantenendo quindi la forma femminile. Di quando in quando avviene un cambiamento ma lo troverete molto scomodo; naturalmente voi donne sapete com’è essere nel corpo di un uomo, assumerne l'atteggiamento maschile, possederne la mentalità maschile e il temperamento. Io, d’altra parte, all'inizio arrivai qui non in base a una scelta conscia ma piuttosto seguendo u’inclinazione verso l'energia maschile, sebbene ora sarebbe difficile da percepire. 

Ho vissuto molte, molte vite in forma maschile. In parte si trattava di una lezione per me, in parte mi ha aiutato a comprendere la bellezza dell'altra parte di me - assumere questo ruolo in un corpo maschile. Oggi, se dovessi tornare sulla Terra sarebbe molto difficile decidere in maniera conscia in che forma scegliere di farlo. 2000 anni fa mi sono incarnato come Baldassarre, contribuendo quindi a introdurre l'energia del seme di Cristo. A quel tempo ero un re babilonese ma sapevo - proprio come voi - che sulla Terra stava per succedere qualcosa. Non potevo giurarci, non ero in grado di identificare di che cosa si trattasse, nonostante il fatto che i profeti parlassero del nuovo Messia che stava arrivando. Chi di voi pensava che il Messia sarebbe arrivato nel modo in cui lo fece? Ciò che intendo con questo è che non si trattava solo del bambino Yeshua, nè solo di Maria e Giuseppe; a quel tempo si trattava della nascita del seme di Cristo sulla Terra…non si trattava solo di Yeshua che arrivava sulla Terra ma di voi che arrivavate sulla Terra: si trattava di voi che vi incarnavate. 

In ogni caso c'è qualcosa che ci accomuna tutti: non solo il nostro passato atlantideo, ma anche il fatto che la maggior parte di noi si sono incarnati verso il 500-600 prima di Cristo. In quei giorni eravamo qui in, abbiamo contribuito a preparare le energie per il seme Cristico che stava arrivando e poi di nuovo la maggioranza di noi si è incarnato circa 2000 anni fa; si trattava di un tempo speciale per voi e anche per me. Ci trovavamo nel mezzo di un cambiamento energetico e di un cambiamento di era sulla Terra, ci trovavamo lì in mezzo ed eravamo in grado di osservare i nostri sé che iniziavano a rivelarsi, uscendo dalla pesantezza della dualità, la pesantezza di trovarsi in un corpo fisico umano. Stavamo cominciando a uscire dalla parte bassa del ciclo chiamato vita sulla Terra, definito incarnazioni. Cominciavamo a muovere la nostra energia a ritroso - in uscita - in modo da poter trovare finalmente il modo di uscire dall'intero ciclo, la ruota infinita delle incarnazioni.

Voi c’eravate, io c'ero. Abbiamo piantato i semi e ora, oltre 2000 anni dopo stiamo mietendo il raccolto. Questo è ciò che state facendo qui: mietete il raccolto dell'energia del seme Cristico che si è sviluppato in una bella consapevolezza nuova che voi e io abbiamo contribuito a iniziare, a far crescere e a prosperare; è diventata forte e sana, nonostante tutte le erbacee dell’inconsapevolezza che le sono cresciute intorno nonostante la siccità - la siccità di consapevolezza; nonostante le tempeste di consapevolezza, questa nuova consapevolezza di Cristo è cresciuta e si è evoluta. Oggi, con l'avvento della Nuova Energia che è pronta per il raccolto - ecco cosa faremo oggi, qui, un piccolo raccolto, se ne avete voglia. Lo faremo insieme, effettueremo un’infusione di Nuova Energia proprio qui, in questo bello spazio sacro. Ma torniamo a me...

Mi sono incarnato molte, molte volte sulla Terra e una delle incarnazioni più memorabili che ho avuto è avvenuta circa 500-600 anni prima di Cristo. A quel tempo ero conosciuto come il filosofo Pitagora, un filosofo greco: è stata una vita davvero interessante perché a quei tempi, nella terra di Grecia, a livello di consapevolezza molte cose stavano cambiando. Una nuova civiltà si era affacciata alla vita, preparando l’era di Cristo per l’umanità. In Grecia esistevano pensatori, esistevano creatori. La Grecia stava sviluppando una nuova civiltà e una nuova cultura ed io - io mi trovavo proprio nel mezzo. Ero un filosofo e un matematico e trovavo tutto ciò affascinante perché stavo cercando di capire il mondo - la natura, lo spirito - attraverso la matematica e la filosofia. Provavo amore e passione per questa filosofia e cercavo di capire come lavorasse nei numeri, in che modo rendessero logico e dessero un senso all'universo e alle stelle. Ho trascorsi i miei giorni, i miei anni giocando con l'energia dei numeri.

L'energia dei numeri esiste ancora, potete ancora giocarci, potete ancora usarla: potete allineare i numeri giocando con la matematica per capire ed essere aiutati nella creazione di qualsiasi cosa vogliate. Io arrivai a capire - non in quella vita, bensì molto più tardi - arrivai a capire che i numeri non creano la realtà e la matematica non dà forma all'universo: i numeri rispondono solo a un’energia molto personale e molto intima chiamata il sé dell'anima - voi la definireste il creatore. Quando create, quando prendete energia pura e grezza e iniziate a creare con lei, questa poi si trasforma in equazioni matematiche che inseriscono quest’energia pura e grezza in uno schema logico, ma la logica in sè non contiene la risposta. La logica in sé - la logica della matematica - non è un'energia di sorgente; la logica e la matematica non hanno creato l'universo. L’avete fatto voi, voi creatori, voi immaginatori e sognatori, voi creature angeliche che siete venute sulla Terra e avete fatto questo magnifico lavoro di abbassamento della vostra energia. Voi siete quelli che hanno creato i potenziali e alla fine la realtà e quindi voi potete capirla o interpretarla attraverso i numeri e la matematica.

Alla mia vita come Pitagora è seguita quella come Baltherus: ero un nobile ma ho proseguito i miei studi filosofici, ho continuato i miei studi matematici, eppure qualcosa di nuovo si era aggiunto: si trattava dell'area della spiritualità. Era la prima vita in cui si rinnovava l'attenzione sull'aspetto spirituale, ecco perché mi interessava così tanto la nascita di Yeshua, l'energia Cristica che arrivava sulla Terra nella sua interezza. Studiai le stelle per capire come e quando l'energia messianica si sarebbe presentata sulla Terra. Studiai i libri, studiai gli altri filosofi e le religioni per capire come avevamo cominciato a creare qualcosa di nuovo e di diverso su questo incredibile pianeta chiamato Terra. Devo ammettere che anche in quella vita mi sono bloccato da solo: vedete, ero ricercatore e lo sono stato da quando riesco a ricordarmi…quell'energia di essere un ricercatore mi ha portato da una vita all'altra, vite in cui ho continuato il mio lavoro come filosofo e come matematico. 

Nella mia ultima vita sulla Terra sono stato conosciuto come KuthumiLalSingh e ho proseguito con quella passione. Vedete, le passioni -  ciò che studiate, ciò che fa cantare il vostro cuore, ciò che fa cliccare il vostro cervello - tendono a seguirvi di vita in vita. Ecco perché tornai sulla Terra come Kuthuminato nella terra del Kashmir, in India. È interessante notare che proprio il tempo in cui ero Pitagora, il filosofo, fu anche quello in cui sulla Terra si incarnò Buddha che diede inizio alla sua energia e più o meno nello stesso periodo Tobias era sulla Terra. Vedete noi - intesi come umani e come gruppi - sviluppiamo modelli e poi li seguiamo, continuiamo a lavorarci finché sono pronti ad evolversi e a trasformarsi. Alla fine ci muoviamo attraverso la Vecchia Energia verso la Nuova.

Sono arrivato come KuthumiLalSingh e ho studiato fin da giovane. I miei genitori erano studiosi, mio padre in particolare mi incoraggiò a leggere e a studiare ma in un certo senso tutto ciò che stava facendo era incoraggiarmi a seguire il percorso che avevo già scelto. Nacqui nel 1829 e i miei studi mi portarono a Londra dove trascorsi molto tempo studiando a Cambridge e imparando tutto ciò che potevo. Venivo considerato di nuovo un filosofo, uno studioso e un ricercatore della verità. Studiavo moltissimo, giorno e notte, senza nessun tipo di vita sociale. Restavo confinato nella mia stanza a studiare... studiai molto, molto duramente per 4 anni e alla fine un giorno, mentre mi dirigevo verso l'università, finalmente mi resi conto delle cose che erano sempre state lì - gli alberi, il cielo, gli uccelli - e improvvisamente realizzai di non sapere niente. Avevo studiato - avevo lavorato duro ma non avevo imparato una singola cosa sulla vita. Avevo imparato tutto sulle filosofie, avevo letto i grandi, avevo imparato tantissimo su scienza e matematica ma in quel giorno in particolare ci fu una apertura, come una porta che si apriva nella mia anima: ci guardai dentro e mi resi conto che non avevo imparato neppure una cosa. Oh, con la mia mente ero bravo, ero veloce, potevo memorizzare le cose, potevo recitare ma non avevo mai fatto esperienza di nulla. 

Tutto ciò determinò un terremoto che si propagò nel mio intero essere; mi sentii come se ogni parte di me venisse squarciata e alla fine tutto ciò si risolse in quello che definireste un esaurimento mentale e proprio lì, in quel punto, proprio nel vialetto dell'università caddi a terra. Naturalmente tutti accorsero e mi portarono via; in un certo senso si può dire che mi chiusero dentro…non si trattava di un istituto ma mi tennero segregato, mi misero in una delle case di uno dei professori dove vissi per molti anni. Facevo addirittura fatica a mangiare, avevo difficoltà a scrivere una lettera, non volevo pensare a nulla, non volevo fare nulla. Alcuni di voi sanno esattamente di cosa si tratta: è una specie di depressione, un modo di essere del tutto vuoti e privi di qualsiasi passione. Non sentivo niente, ero decisamente un guscio vuoto. Rimasi così per molto tempo e all'inizio tutti si preoccupavano per me, ma abbastanza presto cominciarono semplicemente a dimenticarsi di me: mi davano il cibo, ogni tanto cercavano di parlarmi, ma risultavo piuttosto incoerente.

Rimasi in quello stato - o meglio non stato - per molti anni e un giorno, improvvisamente com’era arrivato questo esaurimento mentale, un giorno improvvisamente mi alzai, misi in valigia le poche cose che avevo e me ne andai. Lasciai il mondo, mi allontanai dall'università, abbandonai i miei diplomi, i miei amici e la famiglia e mi misi in viaggio verso qualcosa di diverso e nuovo. Non volevo più pensare, non volevo più essere un filosofo, non volevo cercare di capire l'universo perché finalmente avevo capito che non è possibile capire l'universo. Dissi a me stesso che volevo solo fare esperienza della vita e delle persone - di tutto. Volevo ubriacarmi delle esperienze che fino a quel momento non mi ero mai permesso di avere. Avevo sempre pensato alle esperienze, avevo sempre analizzato tutto della mia vita, avevo sempre cercato la logica coinvolta in tutte le cose dentro e fuori di me: avevo cercato addirittura di applicare la logica e la filosofia allo spirito per poi scoprire che non si poteva fare. Proprio come acqua e l'olio: non si mescolano. 

Così me ne andai senza lasciare neanche un messaggio ed iniziai la nuova fase del viaggio che durò circa 40 anni… viaggiai attraverso tutta l'Europa e poi ritornai nelle terre della mia casa in India e alla fine mi ritrovai in Tibet, dove trascorsi il resto della mia vita non più studiando, ma scrivendo e condividendo le mie esperienze. Trascorsi qualche tempo con i fondatori della Società Teosofica e passai molto tempo con la più cara, colei che riusciva a pensare e sentire allo stesso momento. Lei fu un'ispirazione per me - MadameBlavatsky - una donna piena di passione per la vita. Nel momento in cui la incontrai sapevo che avevo bisogno di sentire dentro di me e lei era una donna intelligente - estremamente intelligente, una delle più intelligenti che abbia mai conosciuto - ma quella donna poteva sentire. Poteva percepire l'energia, poteva sentire la passione e riusciva a sentire la vita in un fiore più di quanto io avessi mai sentito la vita nel suo insieme. Lei era in grado di percepire l’energia di chiunque e aiutarlo a riequilibrarsi. Non era per forza una guaritrice ma piuttosto una sensitiva.

Trascorsi molto tempo con lei, imparando a capire come aprirmi sempre di più all'esperienza…all'esperienza, non al pensiero. Ero così stanco di pensare e durante la mia vita incontrai molti, molte persone comuni. Non avevo nessun bisogno di andare a parlare con grandi re e grandi nobili, anche se ne avevo incontrati alcuni: m’interessava  molto di più lavorare con la gente comune e fare esperienza della vita con loro. Condividevo la bellezza della vita con loro a volte solo per un giorno, a volte per una settimana o due oppure di più, ma si trattava sempre di esperienza. 

Durante i miei viaggi, in quella vita, imparai anche qualcosa di molto, molto interessante: imparai a ridere. Da bambino non ridevo perché ridere era considerato non intellettuale; a casa mio padre e mia madre erano entrambi molto, molto studiosi ed intelligenti ma devo confessare che erano anche molto infelici, davvero infelici. Da tutte le persone conosciuto durante i miei viaggi nelle varie terre, ho imparato come sorridere, come ridere e utilizzare l'umorismo. L'umorismo possiede una sua particolare energia specifica: trasforma l'energia bloccata, ti permette di liberarti di un po’ della pesantezza dovuta alla dualità. Gli umani sanno ridere e possono creare umorismo molto, molto meglio degli angeli. Anche dalla nostra parte del velo, nei livelli nonfisici, chi non è mai stato in un corpo umano non ha idea di cosa sia l'umorismo. Non è che siano poi così seri, ma non hanno mai vissuto ciò che voi avete vissuto. Voi ci siete passati attraverso per portare la luce, per riderci sopra, per capire che dopotutto niente è così serio, per imparare un po’ a giocare, per essere in grado di creare un sorriso sul viso di qualcun altro. 

In quella vita come KuthumiLalSingh ho imparato l'esperienza, ho imparato a ridere e a condividere e in effetti condividere è un'energia interessante: non significa cedere sé stessi agli altri e nutrirli - significa gioire reciprocamente del momento. Non significa cercare di sistemare qualcun altro, non significa dare tutto ciò che hai agli altri: significa solo godere di quel momento, essere insieme e condividere l'esperienza. Sapete che quando condividete un’esperienza con un altro essere umano -  qualunque essa sia - tutto viene registrato e ciò che avete avuto in comune lo avrete da qui all'eternità? Tra voi si crea un legame bellissimo e meraviglioso, un legame che non potrà mai essere reciso, distrutto o sepolto: è un modo per capirvi attraverso la condivisione con gli altri. 

La cosa più grande che ho capito in quella vita e la ragione per cui sono tornato qui oggi è che ho imparato che la filosofia, come ho detto prima, è solo un mucchio di spazzatura. Vengo qui oggi per fare un annuncio ufficiale: la filosofia è morta - a questo punto la filosofia è morta. Bene, voi dite, bene. Ora molti di voi applaudono, eppure siete stati filosofi, avete avuto studenti, siete stati quelli che hanno cercato la logica delle cose per capire come funzionano, ma sapete come io so che avete studiato filosofia per molto tempo e dove vi ha portato? Ha portato me all'esaurimento mentale, ha messo voi in trappola, vi ha indirizzato verso strade prive di uscita ma è stata una cosa molto utile da fare. Cercate di capirmi: non sto dicendo che tutto ciò sia stato cattivo, ma in questa era della Nuova Energia verso cui ci stiamo muovendo la filosofia muore, se ne va per essere rimpiazzata dalla creatività, dall'esperienza e dalla saggezza, ma una saggezza che non affonda le sue radici in tutto quel pensare. La filosofia se ne va mentre torna la creatività.

Questo fatto potrebbe mettere in allarme molte persone che ritengono che la filosofia sia necessaria per lo sviluppo della cultura. La filosofia è necessaria perché fa in modo che noi studiamo noi stessi. Bene, ciò è vero fino ad un certo punto - solo fino a un certo punto. Quando raggiungi un certo punto del tuo viaggio alla ricerca di te, capisci prima di tutto che non c'è niente da cercare: sei solo un ricercatore. Questo era il tuo lavoro, la tua professione, ma alla fine dove ti ha portato? La filosofia trascende, va oltre la logica e la mente e molte persone si preoccupano perché per loro quella filosofia è tutto, è tutto ciò che conoscono nella loro mente. Voi invece sapete che serve uscire ben bene dalla mente - un bell’ esaurimento mentale - per capire davvero che oltre la mente c'è altro. È necessario che l'illusione della mente vada in frantumi, che la vecchia energia che è stata la base per capire la vita si sciolga del tutto. Quando uscite dalla mente vi rendete conto che esiste qualcosa di molto più prezioso, qualcosa di talmente più grande, qualcosa che non vi blocca mai come fa la mente: si tratta del vostro spirito, è il vostro sé, la vostra gnost. Naturalmente riguarda la vostra mente ma voi avete imparato che c'è qualcosa di molto più grande - siete voi, siete voi, non si tratta di loro. Siete voi: voi siete il vostro maestro. Come direbbero loro - ma certo - voi siete voi e non avete bisogno di loro. 

Shaumbra, nella Nuova Energia la filosofia muore, se ne va e basta. Non è necessario soppesare qualsiasi cosa, non è necessario analizzare tutto, non c'è bisogno di essere filosofici su qualsiasi cosa: ora si tratta di godersi l'esperienza e permettere che la creatività sia l'energia che guida la vostra vita. Uscendo dalla mente e dalla filosofia suonano subito le campane d'allarme: iniziano le preoccupazioni, perché quella è l'energia in cui siete rimasti bloccati. È ciò che sapete, è ciò che vi è familiare. Non conoscete nessun altro sistema operativo, ma fidatevi delle mie esperienze e quelli che ci sono già passati sanno che quando lasciate andare la mente e vi liberate di tutta la filosofia che ci sta dietro, davanti a voi si presenta una frontiera del tutto nuova. Al di là ci sono le risposte alle domande che per molto tempo vi siete posti a livello filosofico, ma a cui non avete mai trovato risposta. Al di là esistono nuove frontiere di consapevolezza che la mente non sarebbe mai in grado di comprendere. Al di là esiste un nuovo significato della vita che la filosofia non avrebbe mai potuto aiutarvi a comprendere o a spiegare. Al di là c'è l’assenza di lotta, l’assenza di conflitti dentro di voi. Si tratta di uno stato divino dell'essere che è qui proprio adesso: non si trova in qualche futuro lontano da noi, non si tratta di un concetto, non è semplice filosofia ma è qui, proprio ora.

Ecco il regalo che vi siete fatti, questo è il raccolto dell'energia del seme Cristico. È ora di portarla nella vostra realtà…proprio ora, se lo scegliete. Ho detto a Tobias e a Saint- Germain che avrei fatto una piccola infusione di Nuova Energia - quel raccolto è qui e vi aspetta proprio ora. Troverà lentamente il modo di arrivare a voi, in qualsiasi modo: è un principio naturale che la Nuova Energia lentamente vi trasforma. Potrebbero volerci molte, molte vite ma è solo l'evoluzione naturale dell'energia. Oggi, con questo gruppo e in questo spazio davvero prezioso possiamo permettere che nelle nostre vite entri un po’ più di quella Nuova Energia, potete permettere che quella Nuova Energia vi riempia proprio ora.

Ora faremo alcuni respiri insieme: è un momento meraviglioso per lasciar andare qualsiasi cosa che potrebbe trattenervi. Ciò naturalmente porta a galla le paure, perché vi chiedete cosa avverrà quando lascerete andare. Bene, godetevi l'esperienza, godetevi la sensazione. Non pensate, lasciate andare e fate l’esperienza. Iniziamo con il respiro, perché il respiro inizia qualsiasi cosa.

Fate un respiro profondo e lento...non cercate di forzare nulla...non cercate di pretendere nulla.

Questo è il regalo della Nuova Energia che si trova oltre le parole e le descrizioni - questo regalo è il vostro raccolto. Tornate indietro a tutte le vite in cui avete aiutato a piantare questi semi.

La Nuova Energia lavora lentamente all'interno della vostra consapevolezza ma lavora in modo diverso rispetto alle altre energie che avete usato. Alcuni di voi possono entrare dentro cercando questa Nuova Energia…dove si trova? Che aspetto ha? Come lavora? Voi entrate dentro e cercate con il vostro vecchio modo di capire l'energia, con la vostra vecchia comprensione della consapevolezza. La Nuova Energia lavora in un modo del tutto diverso, davvero diverso. Ma in che modo? Come lavora, dite voi…. io posso solo dirvi che dovete farne esperienza, dovete giocarci e cercare di non pensarci troppo. Riuscite a permettervi di fare semplicemente l'esperienza? Lasciate che il vecchio modo di gestire e di utilizzare l'energia inizi lentamente a cambiare, facendo spazio a questa Nuova Energia. 

La Nuova Energia non riguarda la dualità - non è lineare - questa Nuova Energia è veramente espansiva sotto tutti i punti di vista. Allora, quando viene a visitarvi e viene per essere con voi nella vostra vita, agisce in modo del tutto diverso. Ecco perché durante l'ultimo incontro Saint-Germain vi ha chiesto se siete pronti per il cambiamento: il cambiamento è la Nuova Energia, il cambiamento è come funziona. Se nella vostra vita di tutti giorni siete abituati a un certo modus operandi - determinati modelli, modi di pensare le cose, di risolvere i problemi, di cercare risposte alle domande - siete molto abituati a usare questi vecchi modelli. Nella Nuova Energia si lavora in modo totalmente diverso, del tutto diverso. Prima di tutto è molto più efficiente - molto più efficiente della vecchia energia…la Nuova Energia non ha bisogno di dualità, non ha bisogno di conflitti, non ha bisogno della sua immagine allo specchio per capire se stessa. Questa Nuova Energia la conoscete già: non si può controllare come eravate abituati a fare con la vecchia energia, non si può manipolare perché eravate voi che manipolavate o controllavate voi stessi. Questa Nuova Energia possiede una sua purezzae risulta molto difficile da misurare con i parametri che avete utilizzato in passato per misurare l’energia o la consapevolezza. 

Fate un respiro profondo e permettete l'infusione di questa Nuova Energia alla fine del vostro anno, che è poi la fine di un ciclo. Il vostro calendario mi dice che rimangono solo pochi giorni, ma ciò che è veramente importante è che vi trovate alla fine di un ciclo. Questo ciclo è andato avanti per migliaia di anni, ma fa parte di un ciclo che è durato oltre 10.000 anni. Vi trovate proprio alla fine di questo ciclo e mentre lui lentamente si dissolve, il nuovo ciclo - la Nuova Energia - sta prendendo il suo posto. Ecco perché stiamo trascorrendo alcuni momenti qui, oggi, all'interno di questa infusione. Io non la sto facendo, non la sto forzando, neppure gli esseri angelici che si trovano nella stanza la stanno facendo…siete voi che la state permettendo nella vostra vita, nella vostra realtà. Si tratta del cambiamento di cui Saint- Germain ha parlato: una trasformazione energetica, energia che raggiunge un livello del tutto nuovo. 

Inizia a farsi conoscere nella vostra vita e nella vostra consapevolezza ma ricordatevi sempre che si tratta di voi: è solo un voi diverso, una nuova esperienza di voi. Inizia il suo percorso nella vostra vita e all'inizio può risultare un po' goffo lavorare con questa energia: non risponde come rispondevano le vecchie energie, quindi all'inizio potrebbe risultare non po’ frustrante ma se continuate a permettere l'entrata di questa Nuova Energia, nella vostra vita inizierete a notare piccole cose. Le sincronicità inizieranno ad accadere più di frequente, le cose sembreranno diventare più facili, le vecchie cose sembreranno dissolversi più in fretta - anche le cose più semplici come avere bisogno di meno tempo per dormire o di meno cibo per sostenere il corpo. Sono tutti modi in cui lavora la Nuova Energia. 

Nella Nuova Energia non c'è ragione che esista la filosofia come l'abbiamo conosciuta in passato; in effetti non c'è posto per lei, perché la filosofia era la ricerca, era la caccia, la filosofia era il modo in cui si cercava d’immaginare, attraverso forme logiche, un mondo del tutto illogico e molto caotico. Nonostante la filosofia abbia fatto molti passi avanti, alla fine non ha mai risolto i problemi del mondo e meno che meno quelli degli individui che ne hanno fatto parte. Ecco perché nella Nuova Energia non c'è proprio posto per la filosofia, mentre c'è posto per una grande creatività. Nella Nuova Energia, cui state dando il permesso di riempirvi proprio adesso se lo scegliete, questa creatività è come un nuovo combustibile per voi, una nuova passione. La creatività ha solo bisogno di essere stimolata da voi, da voi. Che cosa scegliete di farne? Cosa scegliete di farne - non cosa scelgono loro - cosa scegliete di fare voi con questa creatività? In che modo volete sperimentarla nella vostra vita? Non cercate di immaginarlo, sperimentatela e basta. 

Ecco una delle cose di cui quasi 100 anni fa Madame Blavatsky ed io discutevamo per ore e ore, ma sapevamo che prima o poi dovevamo mettere fine alla discussione; era arrivato il momento di uscire e fare esperienza. A quel tempo non potevamo farne esperienza, neppure lontanamente come potete farla adesso, perché la consapevolezza e le energie erano diverse. 

Fate un altro respiro profondo...(pausa)… e permettetevi di accogliere questa Nuova Energia…è qui, non è là fuori, non è oltre - è proprio qui e proprio ora. Voi l'avete creata, voi l'avete piantata e ora potete portarla nella vostra vita. 

Quando diciamo che potete portarla nella vostra vita, vi ricordiamo di nuovo che sarà diversa rispetto alla vecchia energia: una delle cose che ho imparato nel mio periodo di esaurimento mentale è stato mollare tutte le aspettative: le aspettative sono una delle cause primarie di depressione ed esaurimento. Abbandonare le vostre aspettative su come le cose dovrebbero essere permette loro di espandersi; le vostre creazioni dovrebbero essere libere, non dovete metterci troppa struttura. Non dovete bloccare quella struttura al suo posto: la creazione è stata pensata per espandersi e vivere in qualche modo di vita propria, possedere una propria identità e significato, anche se voi l'avete creata. Voi le date libertà, lasciate che continui a evolversi e quello è il momento in cui capite veramente cosa sia l’energia del creatore. 

Shaumbra, io vengo a voi in questa bella giornata, in questo bel posto per dirvi che la filosofia è morta e per parlare della Nuova Energia che sta entrando. Continuerò a essere vicino a Shaumbra, continuerò a lavorare fianco a fianco con Tobias, Saint-Germain e Quan Yin. Vengo oggi non a cercare di farvi ridere ma a cercare di farvi vivere, di convincervi a fare esperienza della vita, a sperimentare ciò che significa la presenza di questa Nuova Energia che fluisce e continua a fluire nella vostra vita. 

Namastè.

INS5 - DOMANDE&RISPOSTE  

E così è che io, Tobias, torno per questa parte del nostro incontro. Davvero non voglio perdermi le attività qui, la celebrazione e voglio raccogliere le domande di oggi.

Prima di iniziare con le domande, lasciatemi parlare ancora un poco di Kuthumi. Kuthumi è stato a lungo considerato uno degli insegnanti del mondo – insegnante del mondo spirituale – e dal suo lato assiste chi si trova sulla Terra, cosa che ha fatto anche mentre camminava sulla Terra in un corpo umano. La sua energia è stata una parte importante dell’intero processo di trasformazione degli ultimi 100 anni e lui, forte della sua esperienza, continua ad assistere gli umani. Ha vissuto molte, molte vite e, come ha affermato oggi, per molte è stato un filosofo. Per lui è molto significativo affermare che la filosofia è morta: è una pietra miliare. E’ molto indicativo, della Nuova Energia che sta entrando, partecipare al gruppo oggi e farvi sapere che questa disciplina che ha amato tanto appassionatamente ora è alle sue spalle.  Ora è nell’energia creativa, ora si trova nell’energia dello sperimentare e creare piuttosto che in quella del solo pensare o ponderare le cose.  Questo dovrebbe essere uno splendido esempio per tutti voi.

Per moltissimi anni avete avuto il vostro tipo di filosofia interiore, il vostro modo personale di ponderare; avete sperimentato i vostri cedimenti e i vostri struggimenti. Partendo da lì arrivate a quest’area di creatività: cominciate con l’applicare ciò che avete imparato e ciò che avete studiato. Cominciate applicandovi coscientemente all’energia: questo è il creatore nella Nuova Energia.

Oggi Kuthumi ha parlato dell’infusione d’energia - se create lo spazio e respirate permettete che quest’inizio entri a far parte della vostra vita. Come ha detto, in un modo o nell’altro la Nuova Energia sta arrivando. Ci sarà chi le resisterà, chi la la combatterà ma sta arrivando: è l’evoluzione naturale di tutte le nostre energie e sta arrivando davvero.

Ci sono molti modi di fare entrare la Nuova Energia, qualunque tipo di energia, ma la Nuova Energia in particolare. In passato uno dei modi con cui avete accumulato energia era procurarsi qualche trauma – un incidente, qualcosa che causasse un grande stress al vostro corpo, un dramma nella vostra vita che ha provocato uno shock o un senso di sopraffazione. Mentre accadevano i maggiori incidenti, si permetteva alle energie di entrare - anche alle vecchie energie. Come abbiamo detto prima, quando siete nati nel vostro corpo biologico non ci avete inserito tutte le energie in una sola volta: è accaduto lentamente dai 14 fino ai 21 anni e il più delle volte è accaduto durante un trauma - forse da bambini siete caduti dalla bici restando senza fiato.

Oggi per Kuthumi fare questo breve esercizio è stato molto significativo. Voi potete fare entrare la Nuova Energia - la vostra Energia divina - senza bisogno di traumi: potete farla entrare senza dover vivere situazioni difficili e violente. Non avete bisogno di soffrire per farlo. Potete farlo in gruppo - ogni volta che vi incontrate, Shaumbra, prendetevi qualche minuto per respirare e far entrare la Nuova Energia che è qui per voi. Potete farlo da soli - con il respiro regolare - per accogliere nella vostra vita la Nuova Energia e come ha detto Kuthumi senza aspettative, perché apparirà diversa e la sentirete diversa. Avrà un profumo diverso da tutte le energie che avete conosciuto prima. Alcuni di voi potrebbero considerare la loro vita e dire: “Dov’è la Nuova Energia di cui sento tanto parlare? Come mai non è qui?” Forse state cercando nel posto sbagliato…arriva in modo molto diverso e opera in modo diverso da quello a cui siete abituati, ma il fatto è che sta entrando. Fa parte dell’evoluzione naturale e dei cicli di cui Kuthumi vi ha parlato oggi.

Shaumbra, continuate a respirare, continuate a permettere che entri ora nella vostra vita e cominciate a applicarla. Applicate questa creatività, non importa a cosa – scrivete un libro, cominciate un lavoro, qualunque cosa scegliate - cominciate ad applicarla alla vostra vita. Con ciò cominciamo con le domande di oggi e vi chiediamo di sparare i vostri migliori colpi.

LINDA: La prima domanda. Io altererò una delle parole verso la fine a causa del webcast dal vivo.

DOMANDA DA SHAUMBRA 1 (letta da Linda da internet): Tobias, tu hai avuto un impatto sulla mia vita con le bugie che hai creato nel tuo culto. Dopo aver seguito uno dei tuoi workshop, posso vedere con chiarezza che cosa stai tentando di fare. Il fatto che la moglie di un mio caro amico lo ha lasciato insieme alla sua famiglia può essere ricondotto a te. Ricercando ulteriormente nel tuo operare, appare evidente che molte cose che fai non sono etiche e io non sono d’accordo. Il fatto che tu abbia un sistema di credenze diverso dal mio va bene, ma approfittare della manipolazione della gente è un crimine e non sarà tollerato. La moglie del mio amico l’ha minacciato col fucile perché lui non voleva che lei venisse a uno dei tuoi seminari; da quel giorno ha perso sua moglie e la madre dei suoi figli. Io biasimo te per questo e per quello che so ci sono molte altre persone con questi problemi. Tu devi sapere un paio di cose – il pensiero magico non cura il cancro - i miracoli accadono ma non per merito del tuo pensare magico. Bisognerebbe anche sottolineare che la guarigione sessuale non è qualcosa di meglio quando due persone sono illuminate. La base di questo pensiero è ridicolo e criminale. Spero tanto di incontrarti in uno dei tuoi prossimi seminari. Suppongo che tu stia comprendendo che avrai dei contraccolpi con alcuni dei tuoi insegnamenti. Se stai cercando di manipolare la gente per profitto, dovresti essere aperto per essere ###**** tu stesso.

TOBIAS: E Buon Natale anche a te. Le energie di cui ci stiamo occupando sono davvero potentissime, lo abbiamo detto dall’inizio - non è per tutti. Tutto ciò non ha richiamo sulle masse perché coinvolge il cambiamento, e cambiare è molto, molto difficile. Cambiare può significare lasciare il lavoro, talvolta una moglie e talvolta le vecchie abitudini. Talvolta il cambiamento coinvolge il concetto di chi siete veramente, o cosa pensavate di essere…la vostra intera identità. Non è un lavoro facile. Molti Shaumbra sono stati insieme per molto tempo. Il nostro viaggio è cominciato nei Templi di Tien ad Atlantide, è continuato al tempo di Yeshua e ora rinnoviamo tutto ciò come la Famiglia del Rock, qui, di nuovo, in questo tempo di trasformazione nella Nuova Energia. Il cambiamento è difficile, gli Shaumbra lo sanno ed ecco perchè ci riuniamo ogni mese o nei nostri workshop e seminari: non tanto per le parole che dico ma per l’energia dello stare insieme in questa famiglia.

Prima di tutto chiedo a tutti voi di comprendere che non si tratta dell’energia di Tobias, Kuthumi, Saint-Germain, Quan Yin o di tutti gli altri. Noi siamo qui per ascoltare, siamo qui per condividere i vostri pensieri e restituirveli. C’è qualcosa di veramente unico nell’energia di uno Shoud: è la vostra energia. Come abbiamo imparato dalle vite passate, non stiamo cercando di creare una gerarchia o una leadership. Anche all’interno del Crimson Circle, la leadership non è - come dite voi - dittatoriale, non è forte e riguarda il permettere il rafforzamento d’ogni persona, il messaggio intimo che avete da condividere e ciò che noi abbiamo da condividere: anche voi siete Dio. Siete voi che avete le risposte, nessuno di noi le ha. Voi siete quelli che possono guarire il loro corpo, siete voi quelli che possono creare la loro realtà come la scelgono.

Molte persone hanno difficoltà con tutto ciò: vogliono credere di essere vittime di circostanze e consapevolezza, che sono altri, anche sui piani celesti, quelli che sparano il colpo. Vogliono credere di essere solo vittime del destino. Noi vi giriamo tutto ciò e vi diciamo che voi siete i Creatori. Questo non è comodo per qualcuno e non è comodo per forza per le loro famiglie perché comporta cambiamenti e un modo del tutto nuovo di considerare le cose.  Non chiediamo a tutti di essere d’accordo con noi o con voi, Shaumbra, e se per qualcuno di voi l’energia non è appropriata non dovete partecipare. Inoltre se vostra moglie, amico o figlia scelgono di essere coinvolti in questo lavoro, scelgono di partecipare al lavoro di una chiesa o scelgono di essere agnostici - qualsiasi cosa scelgano - vi chiediamo di onorarli per il loro cammino piuttosto che affliggerli con il vostro credo e le vostre idee – su come vedete il mondo, su come dovrebbe essere. Onorateli, concedete loro il loro spazio, permettete loro di seguire i loro sogni e i loro cuori. In questo modo eviterete molti conflitti e drammi. Ti ringraziamo davvero per la domanda.

DOMANDA DA SHAUMBRA 2: (una donna al microfono) Tobias, il mese scorso ho accettato la sfida nella mia vita e poi ho iniziato a lavorare con Gnost CD e poi tutta la vecchia energia che m’impregnava ha cominciato a cadere – naturalmente con tanti drammi. La mia domanda è doppia: puoi aiutarmi a capire tutto questo fino al punto in cui non sono neanche in grado di procurarmi un posto mio in cui vivere? Mi domando se questa è davvero nost – se ho lasciato andare tutto ciò che era Vecchia Energia per fare entrare la Nuova Energia. La seconda domanda è: per chi tra noi ha vissuto per lungo tempo sul credito e di base sta azzerando il suo credito, ciò riguarda davvero la Nuova Energia perché stiamo tentando di risolvere tutto nella Vecchia Energia, mentre ci muoviamo verso la Nuova?

TOBIAS: Certo, è ciò di cui Kuthumi ha parlato oggi quando ha condiviso l’esperienza del suo momento di rottura nella sua vita.  Questo modo di sbattere contro il muro o toccare il fondo è qualcosa di molto comune a chi nella vita attraversa un cambiamento e un’evoluzione molto veloci. Nella mia vita passata ho avuto la mia esperienza e i miei traumi - sono stato rinchiuso in una prigione, ero arrabbiato con tutto, vivevo il mio inferno e la mia tortura. Ho perduto tutto ciò che avevo per trovare tutto ciò che ero. Ora tu non hai bisogno di fare lo stesso: puoi imparare dalla mia esperienza e da quella di Kuthumi. Non hai bisogno di andare a fondo prima di entrare nella prossima evoluzione. Puoi scegliere di farlo dolcemente, quando non hai nulla da perdere. Al momento però, come molti altri esseri umani ti porti dietro ancora un vecchio modo di pensare - pensi che per liberarti di tutte le vecchie energie e per evolverti devi vivere questi traumi. Non hai bisogno di farlo, non hai bisogno di arrivare fino al punto di perdere la tua casa, tutte le tue proprietà ed essere indigente per poter riscoprire te stessa. Puoi scegliere di farlo più dolcemente e puoi scegliere di farlo nell’abbondanza.

Quando scegli di farlo nell’altro modo - quello semplice -  la vecchia parte di te salta su e di fondo non crede sia possibile affrontare questi difficili cambiamenti senza aver ripulito e rilasciato ogni cosa. Ora tu puoi davvero far evolvere questi vecchi aspetti di te insieme a te, non hai bisogno di finire in uno stato di indigenza. Tu sei la sola che può fare questa scelta: sappiamo che l’hai fatta nella mente ma devi farla anche col cuore. Hai detto a te stessa che non vuoi soffrire, ma in molti modi stai ancora scegliendo il dolore. Si tratta di andare dentro il tuo essere e far sapere ad ogni parte che è okay. Oggi Kuthumi ha narrato la storia che ti riguarda - il genitore di se stesso, il dio di se stesso che va dentro le altre energie, gli altri aspetti e rassicura ogni parte - quella della salute e delle relazioni – che questo è un processo naturale e sacro.

In merito a questa storia del credito - è un argomento molto lungo - non abbiamo mai consigliato a Shaumbra di uscire e innalzare il limite delle loro carte di credito. Le abbiamo definite le carte del karma perché in un certo senso si tratta di un pagamento: non ne uscirete senza un qualche tipo di rimborso, perché avete sottoscritto l’impegno di ripagarle.  Pensare di sfuggire produrrà un effetto: ci saranno persone che vi telefoneranno e attiveranno il vostro senso di giustizia e coscienza. Siete voi che scegliete le situazioni: create delle situazioni di abbondanza così che saldare queste carte di credito non sarà un problema. Non raggiungerete l’ascensione caricando tutto sulle carte di credito.

E’ arrivato il momento di fare diventare molto, molto semplice ciò che stai facendo. Torna indietro a alcuni principi semplici: fare una scelta, essere un creatore, non appoggiarsi agli altri e permettersi di essere nell’abbondanza. Ti diciamo, in modo diretto e specifico: l’energia di cui parliamo – la Nuova Energia e anche la Vecchia Energia - ora è tutt’intorno a te. É gratuita e abbondante: non devi pagarla, non devi conoscere nessuna parola chiave per far aprire la porta segreta - si trova tutt’intorno a te proprio ora. Tu sei l’unica nell’universo che può attivarla. Io non posso farlo per te, nessun altro Shaumbra può farlo per te. Persino pregare lo spirito non lo farà per te. Devi avere la volontà di attivarla, devi entrare e osservare - cosa attiva l’energia?  Prendi quest’energia grezza e applicala in qualcosa di creativo - a cosa somiglia? Ascolta, la risposta è lì. Non autorizzarti - a meno che tu non lo scelga - a seguire il percorso che ti fa avere uno sconquasso totale, prima di muoverti verso il prossimo livello.

SHAUMBRA 2: Grazie.

TOBIAS: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 3 (da internet, letta da Linda): Io non do ancora credito alle mie sensazioni. Talvolta sento come se due energie opposte mi spingessero in due direzioni diverse. Cosa puoi dirmi?

TOBIAS: Certo. Talvolta c’è confusione tra sensazioni e pensieri, a volte la mente salta su e vuole prendere il controllo, interpretare e analizzare ciò che chiamiamo sensazione o energia grezza, quindi entri in conflitto su ciò che provi davvero e sostanzialmente entri in un gioco di testa. La sensazione riguarda la percezione sensoria e tu ne hai di continuo - tutti voi ne avete. Provi sensazioni quando ci sono altre energie nella stanza; entri in un negozio e provi sensazioni sulla gente che hai intorno ma nel momento in cui cominci ad analizzarle, le sensazioni entrano in conflitto. Non si tratta più di sensazioni: ora sono pensieri. La sfida che vi pone la Nuova Energia è di permettervi di sperimentare le sensazioni senza analizzarle né tentare di definirle. All’inizio è difficile e dopo diventa molto facile; è difficile perché siete abituati ad analizzare tutto e permettervi di percepire una sensazione grezza, senza tentare di dire se è scura o luminosa, senza tentare di definirne la quantità o la profondità o altre misure che appartengono al sistema della Vecchia Energia, è un po’ una sfida.

Si tratta di accettare il grossolano, la sensazione grezza. All’inizio sembra scomodo perché non siete abituati. La mente vuole chiudere il flusso e classificarla, invece lasciatela così com’è: fatene esperienza e basta.  Il processo del pensiero o processo analitico sarà sostituito dalla Conoscenza che di certo è gnost e di certo è ciò che definiamo la vostra intelligenza divina. Ora state operando a un livello di conoscenza (consapevolezza) piuttosto che di pensiero. Potete provare un’immensa quantità di sensazioni e conoscenza e fare in modo che non passino attraverso la mente, ma permettere loro di essere nient’altro che questa divina consapevolezza: si tratta di un principio del tutto diverso. É la differenza che passa tra il sistema operativo di un computer vecchio e un sistema operativo nuovo ad altissima tecnologia. Non c’è nemmeno bisogno di cose come l’elettricità, quindi è davvero diverso. Permettetevi di avere sensazioni grezze, indefinite e partite da lì.

DOMANDA DA SHAUMBRA 4 (una donna al crofono): Salve Tobias. Mi hai ingannato, pensavo che fossi Kuthumi.

TOBIAS: Talvolta mi vesto come lui!

SHAUMBRA: Ti ho visto così!

TOBIAS: …metti quella piccola cosa sul mio capo….

SHAUMBRA 4: Non ho nessuna domanda per Kuthumi e non ne ho per te! Volevo solo fare un saluto al mio caro amico e al suo associato Kuthumi che è fuori di qui.

TOBIAS: Ho una domanda per te.

SHAUMBRA 4: Oh cielo, questo è ciò che temevo.

TOBIAS: Non ti chiederò perché i polli attraversano la strada, ma che cosa hai fatto dall’ultima volta che sei stata di fronte al gruppo come oggi.

SHAUMBRA 4: Non riesco nemmeno a ricordare il minimo particolare in merito a quell’ultima volta. Vuoi dire in questa stanza?

TOBIAS: In questa stanza, davanti al microfono… potremmo dire che eri un po’ angosciata e un po’ arrabbiata. Tu volevi una manifestazione di Saint-Germain.

SHAUMBRA 4: Oh! Saint-Germain. Si, penso spesso a quella volta.

TOBIAS: Sì, sì, sì. Volevi una prova tangibile. Volevi…

SHAUMBRA 4: …siii. Oh, sai non ero arrabbiata. Sapevo che… beh, in passato noi due abbiamo fatto quel tipo di giochi e così volevo che li mostrasse a tutti gli altri. Mi spiace quando penso a quanto ha detto: "Sono qui a un passo da te e tu non mi vedi", non sono stata molto sveglia, sono partita in quarta e detto così ti sto mettendo in difficoltà. Lo rimpiango sempre. Sembro diversa ora? Questa è una vita diversa. Io sono una donna diversa. Era questa la tua domanda? No.

TOBIAS: Potrebbe essere.

SHAUMBRA 4: Tu sai cosa volevo suggerire quando ho detto che non avevo domande: che forse tu avresti condiviso con noi ciò che Kuthumi e Saint-Germain e te quando vi sporgevate guardando gli Shaumbra e ridendo e ogni cosa…o no. Quali sono le osservazioni salienti del momento, e come gruppo c’è qualcosa che vorresti condividere con noi?

TOBIAS: Molte cose e poi discutiamo in continuazione, ma molte cose.  In tutta questa avventura ci siamo assunti la nostra parte di compiti e ciò consiste nel lavorare da questo lato del velo e nel continuare ad incoraggiarvi e sostenervi, sapendo che sarebbe stata una sfida grande e difficile.  Una delle conversazioni più comuni che abbiamo riguarda il fatto che sta andando davvero meglio di quanto pensavamo. Eravamo preparati al peggio, eravamo preparati a… ci aspettavamo che molti Shaumbra sarebbero usciti durante i primi anni del nostro lavoro insieme, e siamo rimasti davvero molto sorpresi dal gran numero di Shaumbra che in questa vita sono rimasti così focalizzati sul loro lavoro e sul loro viaggio. Siamo molto contenti che così tanti siano rimasti in tempi difficilissimi. Voi avete attraversato i momenti più duri e ora le cose stanno attraversando un processo di cambiamento, ma non con le lacerazioni e i pianti delle cose che avete sperimentato. La vostra attuale esperienza modifica ciò che sentite, molte delle cose dentro di voi ma in realtà le energie di difficoltà sono fuori di voi e in questo momento il nostro obiettivo è cercare di aiutare gli Shaumbra a comprendere questo semplice principio. Molte delle cose che sono difficili e causano stress e tensioni non provengono da voi: state solo sentendo molto e lo state interpretando dal di fuori.

Una delle nostre più grandi gioie è che quest’avvento del Salto Quantico si sta avvicinando e noi abbiamo un gruppo così grande di Shaumbra che stanno lavorando per viverne il processo. É un vero fatto storico: forse è qualcosa che suona un po’ come una fiaba, come una carota spirituale, ma sta accadendo davvero ed era stato predetto da eoni. Stiamo semplicemente entrando nella prossima età della consapevolezza, in questa nuova evoluzione nella Nuova Energia stiamo andando oltre ciò che definireste l’umano orientato dalla mente. Tutto ciò produce molte sfide e collassi del vecchio sistema e in questi tempi è molto difficile per gli Shaumbra essere in circolazione ma state tenendo duro, state perseverando, state andando avanti.

C’è una cosa su cui Saint-Germain, Kuthumi e io stiamo lavorando con tutti voi. Vi trovate in un punto interessante, avete attraversato questa tremenda evoluzione, avete imparato tanto su di voi stessi. Avete imparato a essere i vostri maestri, a non avere qualcun altro come maestro. Ora, per arrivare a colmare il divario nell’integrazione di questa energia - la riunione di maschile\femminile e tutte le altre energie dentro di voi - il prossimo passo è metterlo in pratica. Anche in questo senso Kuthumi ha detto che la filosofia è morta: è arrivato il momento di smetterla di pensarci su e di parlarne: è il momento di cominciare a farlo. Noi non possiamo, noi non abbiamo il meccanismo fisico che avete voi. Ora potete raccogliere quest’energia, inserire la vostra divinità in ogni vostra parte, tutto ciò che avete imparato in questi anni e applicarlo. Ciò significa attraversare un abisso spirituale che va dalla filosofia e dal pensiero all’esperienza, ma come sapete talvolta gli abissi sono scuri e profondi e a volte chi salta l’abisso tende a congelarsi prima di arrivare dall’altra parte, tende a saltare nella mente e a valutare l’abisso: vuole sapere quanto è profondo, che salto deve fare e cosa c’è dall’altra parte.

Per come lavorano l’energia e gli altri principi della fisica, queste risposte non ci sono e quindi serve un ulteriore balzo di fiducia. Attivarvi in questo lavoro, mettervi in azione, questa è la vera - come si dice – prova della torta. É la manifestazione di tutto ciò di cui abbiamo parlato. É importante che ognuno di voi Shaumbra manifesti e crei, rendendo questa energia reale e tangibile, portandola sulla Terra piuttosto che parlarne - è più importante dell’avere una visione di me, Tobias o di Saint-Germain o di un altro di noi che appare e scompare nell’aria sottile - fatto che potrebbe distruggere anni e anni e anni di buon lavoro: vi distrarrebbe del tutto. Quando si imparate come cogliere quest’energia, come lavorarci in modo efficace nella vostra vita, come equilibrare la vostra biologia e creare una grande abbondanza, questa diventa la prova ed è lo Standard che altri esseri umani stanno cercando.

Nel corso dei prossimi nove mesi - ovviamente parliamo a ognuno di voi - vi domanderemo: che cosa avete fatto oggi con la Nuova Energia? L’avete colta o ci avete solo pensato sopra? Avete creato un’altra filosofia, una nozione che provoca il pensiero o la state sperimentando nella vostra vita? State davvero lavorando per diventare Standard e creatori nella Nuova Energia? Nient’altro?

SHAUMBRA 4: Una cosa piccolissima. Quando Kuthumi e io stavamo lavorando insieme sui libri, c’è una sezione che riguarda la nostra creazione - cito le sue parole - non c’è niente al di fuori di questo, non c’è niente al di fuori eccetto te. Ora lo siamo e io credo che sia molto reale. L’ho sperimentato, ma c’è qualcosa fuori di lì che non è noi, o lo è? Quest’energia che stiamo incontrandoe che è una sfida così alta - questo è noi? Questo infatti è qualcosa…

TOBIAS: Lo è davvero - qui diventiamo filosofici - ma risponderò. Lo è davvero - è te. Sei tu  e il resto degli umani, in una certa coscienza di massa e sono anche entità dai reami non-fisici. Vedi, l’aspetto che è te è un te che appartiene al passato, è una parte di te dal passato che era Vecchia Energia e che si aggrappa e trattiene la Vecchia Energia, che entra nel dramma e nella paura e tutte quelle altre cose. L’altra parte era molto lineare, orientata alla dualità e quindi molto separata. Quella parte di te non va via e basta: tu ti evolvi oltre i suoi limiti ma si ripresenta in queste energie di cui parlavamo. In un certo senso sì, si tratta di te e di altri, ma è un te del passato.

DOMANDA DA SHAUMBRA 5: (da internet, letta da Linda) Lo scorso giugno hai detto che l’umanità ha bisogno di assistenti per gli affari. Dicesti che saresti stato felice di discutere di affari nella Nuova Energia. Vorresti considerare la possibilità di fare una specifica canalizzazione per creare nuovi modelli d’affari? Sto lavorando per mettere in piedi un business e mi piacerebbe molto avere informazioni che mi possano indicare come costruirlo nella Nuova Energia.

TOBIAS: Suona come una promozione per la prossima sessione “Chiedi a Tobias”, che terremo tra meno di tre settimane. Parlerà degli affari nella Nuova Energia e sarà disponibile sul vostro sito web. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 6: (una donna al microfono) Salve Tobias. Questa domanda è da parte di Guglielmina in Olanda. Dice che diventare sovrani non le sembra amorevole e compassionevole verso quelli che deve lasciare. Posso vedere che si tratta di vecchi legami, ma le dozzine di membri familiari e amici che negli ultimi anni in un modo o nell’altro ho allontanato non mi descriverebbero come uno standard d’amore e compassione. La domanda è: come uniamo il processo di divenire sovrani essendo allo stesso tempo compassionevoli?

TOBIAS: Certo. Innanzi tutto la prima cosa nel diventare sovrani è provare compassione per se stessi e non puoi farlo se non provi amore per te stessa. Gli esseri umani sono abituati a nutrirsi di altre persone e tu e tutti gli altri non dovreste rispondere alle loro richieste di dare, dare e ancora dare. Questo è un principio tipico della Vecchia Energia che alla fine fa perdere energia, poi le persone si ammalano e muoiono e una volta arrivate quassù noi dobbiamo lavorare con loro. Si tratta di un ciclo molto, molto vecchio. A volte un umano che impara ad amarsi deve separarsi dagli altri per farlo. Un umano che impara che anche lui è Dio a volte deve lasciarsi alle spalle altre cose per capirlo; talvolta deve andar via da tutto per un periodo sabbatic come ha fatto Saint-Germain, come ha fatto Kuthumi e io stesso e molti, molti altri. Shaumbra, per un certo periodo state imparando a lasciare uscire alcune delle vecchie cose dal vostro percorso. Sì, questo fa impazzire gli altri, perché avete costruito una complessa rete di relazioni con loro, una rete di consapevolezza e sentono la vostra mancanza: sono arrabbiati e anche affamati perché non possono nutrirsi di cose che chiamano amore e compassione.

Ma cosa sono realmente l’amore e la compassione? Bene, questa risposta è dentro di voi. Andate dentro e cercate a cosa somiglia amare sé stessi. State per diventare la persona più difficile da amare: è più facile amare - in un concetto d’amore ristretto o limitato - è più facile amare altre persone, è più facile avere compassione. Mi irrito un po’ quando sento qualcuno che abusa di queste parole. Quando una persona usa la parola compassione in riferimento a un’altra persona si presume sia una cosa semplice: la prima la si ritiene un parassita e gli altri quelli che danno, danno, danno in continuazione. Questo non è un modo buono o sano di avere una relazione:immagina ora un mondo composto da Esseri totalmente sovrani, che non hanno bisogno di nutrirsi degli altri, che non hanno bisogno di rubare energia agli altri, che possono creare, che possono scegliere ed essere quello che sono. Non ci saranno cose come la guerra, come la povertà: ognuno è detentore del proprio diritto. 

A volte, quando tu e ognuno di voi comincia a cambiare e si muove verso una sovranità, a volte ciò comporta dover lasciare andare le vecchie cose e qualcuno non ama farlo. La buona notizia è che, quando raggiungete la vera comprensione di amore, compassione e sovranità potete ristabilire una relazione con quelli che avete lasciato ed avere una relazione di Nuova Energia, piuttosto che la vecchia relazione karmica: è una bella differenza. Grazie.

SHAUMBRA 6: C’è anche un’altra domanda. Vorrebbe sapere perché ti sei riferito a Ramtha usando il suo vecchio nome durante la sessione domande e risposte sulla gnost.

TOBIAS: Noi usiamo il nome Ohamah, che è la sua energia collettiva o più ampia. Ramtha è stato un personaggio, un aspetto di Ohamah esistito in una vita particolare. Spesso mischiamo i due aspetti e Cauldre ci ha appena sgridato dicendo che ci sono implicazioni di tipo legale, ma è quel che è. L’energia di Ramtha è ancora molto presente sulla Terra e aiuta molti, molti umani a muoversi verso la loro nuova comprensione.Noi tendiamo a lavorare più direttamente con l’energia complessiva di Ohamah, ma le energie sono molto simili.

SHAUMBRA 6: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 7: (da internet, letta da Linda) Puoi rinfrescarmi la mente e dirmi perché sono di nuovo qui? So di essere colei che sceglie, ha un senso, ma vorrei non averlo mai fatto.  Mi trovo a sentirmi solo in parte donna, mamma, artista, insegnante, non sento di essere o fare nessuna di queste cose con tutta la mia presenza. Non completo nessuna delle passioni che ho elencato, ancor meno le vivo e sì, respiro, ma forse solo in parte, davvero.  Per favore, ho bisogno di una visione più ampia su questa situazione e del perché è così…

TOBIAS: Assolutamente. Tornare sulla Terra in quest’epoca è stata davvero una scelta da parte vostra e non certo per motivi karmici. Come vi ho detto prima, voi avete affrontato tutto questo ma non avevate bisogno di tornare qui. Quando però avete compreso il potenziale e le opportunità di questa Era di transizione verso la Nuova Energia, non avete potuto resistere. Avete giocato un ruolo tale nella creazione della Terra vivendo le ere di Lemuria, di Atlantide, l’era del Cristo e ora nell’affrontare l’era della Nuova Energia. Non avete potuto dire di no: è stato come se aveste voluto vedere… come andava a finire. Sapevate anche - tutti voi - che avreste avuto moltissimo da offrire agli altri umani, una grande quantità di esperienza. Sapevate che avreste avuto tanto da insegnare, sia tramite il Crimson Circle sia con le cose che avete sviluppato per vostro conto. Sapevate che ci sarebbero stati milioni e milioni di umani, come ci sono oggi, che reclamano una nuova via, che stanno cercando una via nuova e diversa.

Molti di voi sono venuti sulla Terra da ogni dove 30, 60 o 70 anni fa sapendo che l’ora non era ancora quella giusta, che sulla Terra c’erano cose che dovevano cambiare. Per prima cosa abbiamo dovuto liberarci da una potenziale guerra nucleare e dalla conseguente devastazione della Terra e poi superare il periodo del millennio, altro periodo per un potenziale collasso dell’energia di base della Terra.  Noi abbiamo affrontato tutto ciò e ora - durante gli ultimi sei anni - abbiamo cominciato a marciare verso l’Era della Nuova Energia. Ora è il momento giusto. Voi avete mantenuto un modello, nella vostra vita avete fatto cose mondane - lavori, famiglia o cose del genere – in attesa del tempo giusto e aspettando che altri esseri umani alzassero le mani per dire: “Stiamo cercando qualcosa di diverso, abbiamo bisogno di un insegnante che ci aiuti a trovare la nostra strada”. Ora il momento è arrivato, il tempo è giunto ma tantissimi di voi hanno aspettato, aspettato la consapevolezza da cogliere e stanno ancora aspettando. Noi siamo qui per incoraggiarvi, ora è il momento.

Non stiamo parlando di andare a evangelizzare, non c’è bisogno di farlo. In questo mondo ora ci sono tantissimi esseri umani che cercano un insegnante spirituale, qualcuno che sia una guida umana durante il processo di ascensione. Certo, il momento è arrivato: è la passione degli Shaumbra fare questo tipo di lavoro ed è il momento di farlo. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 8: (un uomo al microfono): Tobias, siamo molto felici che tu ti sia unito a noi questo pomeriggio. Voglio ringraziarti tantissimo per l’aver condiviso gli argomenti sull’energia sessuale. La domanda è: tra un paio di settimane sarà il 2007 e ci sarà il salto quantico. C’è un messaggio o qualche pensiero che il Crimson Council amerebbe condividere con la controparte terrestre del Crimson Circle o meglio CCEC?

TOBIAS: Certo: il messaggio è, l’era della Nuova Energia è qui. Il salto quantico è qui. Gli umani continueranno ad affrontare molte sfide nel loro cammino e non perché abbiamo dato la data del 18 settembre 2007, tutti gli umani improvvisamente faranno la pace gli uni con gli altri. C’è ancora questo periodo di completa trasformazione. Quello che abbiamo detto è che, da quella data in poi, il potenziale di ogni cosa cambia - l’abilità nel cambiare in fretta e con facilità, la capacità di inventare e creare ogni cambiamento per l’umanità nella sua interezza. Potete abbracciare quest’energia ora, non dovete aspettare. Stiamo parlando di quando le cose raggiungono un…. quando la consapevolezza - dobbiamo usare parole che non sono molto precise - quando la consapevolezza vi spinge fino a quel punto, quando evolve così in fretta che letteralmente vi butta fuori dai vecchi binari verso un sistema del tutto nuovo che non prevede binari. Il 18 settembre non aspettatevi grandi cambiamenti, ma aspettatevi che il potenziale di tutte le cose cambi.

Come già detto, sempre più umani cercheranno risposte spirituali. Cercheranno risposte vere e non regole nè luoghi comuni. Di fondo cercheranno un modo del tutto nuovo di gestire e sperimentare la loro vita; soprattutto questo è uno Shaumbra. Non siete qui per essere i loro guru, non siete qui per essere i loro leaders: siete qui per essere uno standard, una guida umana che mostri loro che si può fare. Voi questo non l’avete avuto, Shaumbra, nessuno di voi l’ha avuto. Avete affrontato tutto ciò per primi e non avete avuto altri esseri umani che avessero già vissuto l’esperienza e potessero dirvi che si poteva fare. Avete attraversato una foresta scura e intricata – l’avete attraversata per primi - non sapendo se era tutto un imbroglio, non sapendo se stavate girando in tondo, non sapendo quali demoni fossero in agguato dietro agli alberi. Una volta che il primo gruppo è entrato, essenzialmente ha creato un sentiero. Ora gli altri umani devono farlo da soli, ma almeno sanno che si può fare. Naturalmente diremo molte altre cose sulla Nuova Energia ma ti ringraziamo per il tuo lavoro e per la tua domanda.

SHAUMBRA 8: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 9: (da internet letta da Linda) Ti prego, dimmi perché ho creato l’esperienza di avere una relazione con una persona che non è libera e che non vuole lasciare la famiglia.

TOBIAS: Ci sono parecchi motivi. Ci viene in mente un impegno, ma se ti ascolti a un livello profondo sai che ci sono altre cose che stanno arrivando nella tua vita e se tu fossi molto legato a un impegno, in particolare con la persona di cui parli, ci sarebbe un gran consumo di energie. Forse sarebbe stato magnifico, ma ti avrebbe distolto da altre tue passioni. É così: ti concedi un piccolo assaggio ma non l’intero pasto.

DOMANDA DA SHAUMBRA 10: (un uomo al microfono) Oh Tobias, Tobias, Tobias. Cosa devo fare con te. Ho volato sul mio cavallo alato per essere qui come aiuto o standard dell’Ordine del Crimson Circle, così ho potuto unirmi a te, a questa tavola rotonda per una magnifica festa e non ho proprio una domanda, ma si sta formando proprio adesso.

TOBIAS: C’è un’epidemia oggi. Nelle nostre domande ci sono un sacco di non domande.

SHAUMBRA 10: Una affiora proprio ora: tu sai che ho avuto un anno sorprendente, nel senso di esperienze fantastiche – sistemi di credenze che sono stati alterati e altri che….

TOBIAS: Ti sono stati strappati via?

SHAUMBRA 10: …strappati via e abbandonati e come risultato, per esempio l’anno scorso non ho fatto alcuna corsa. Avevo l’abitudine di fare 50 chilometri di corsa ogni settimana, giusto per tenere il mio peso sotto controllo. Non ho mai corso e non sono aumentato di peso. Ancora, non ho bevuto alcool per 20 anni, ho abbandonato quella forma pensiero che mi diceva di essere un alcolista e da poco go ripreso a bere; per un po’ ho avuto paura di non aver abbandonato del tutto quel modo di pensare ma ora so nei fatti e con molta chiarezza che è sparito. Sono solo curioso di sapere, tu eri molto arrabbiato in prigione?

TOBIAS: Ero molto arrabbiato.

SHAUMBRA 10: Eri molto arrabbiato e lo ricordo. Tornando alla mia domanda…ho pensato che volevo proprio mettere questo in quello…mi chiedo se hai qualche suggerimento su quale sistema di credenza dovrei lasciar andare? 

TOBIAS: Veramente i sistemi di credenza sono una cosa molto brillante, sono brillanti. Diventano opachi solo quando sono intrappolati o bloccati, cosa che accade molto spesso, naturalmente. Un essere umano crea un sistema di credenze che non gli consente di evolversi, anzi lo intrappola, lo imprigiona, per usare il tuo termine…e poi crede che questo sia il solo credo. I sistemi di credenze sono davvero molto creativi: respirano, si espandono, permettono all’umano di realizzare i suoi sogni e a un angelo umano di riempire tutta la giornata. Non c’è niente di sbagliato con le convinzioni, fino a quando permettete loro di espandersi, cambiare e fluire adattandosi di continuo alle nuove situazioni. Tu eri molto bloccato nella tua convinzione di essere un alcolista - era scolpita dentro di te, eri ipnotizzato dalla convinzione di essere un alcolista. La buona notizia è che in questa vita ciò ti ha sottratto all’autodistruzione perché eri su quel percorso. La cattiva notizia è che tu hai mantenuto questo sistema in un modo pieno di paura, continuando a pensare che se lo lasciavi andare saresti tornato al tuo vecchio sé demoniaco e ubriaco. Ecco come ti senti e non come io sento - hai avuto paura di tornare indietro al tuo vecchio sé. Per questo hai mantenuto questo sistema di credenze molto rigido.

Ora, dopo aver abbandonato quel sistema c’è un cambiamento e una espansione a partire dal punto in cui il tuo credo dice che eri un alcolista. Eri psicologicamente dipendente dall’alcool ma ora che la convinzione si espande e dici che non c’è più un limite, lei cessa di etichettarti; ora hai avuto la meravigliosa esperienza di bere troppo e poi di imparare come smettere di bere, così ora il sistema di credenze si espande e si evolve, ed è una cosa divertente con cui giocare. E’ il tuo sistema di credenze, lo hai creato tu. Ora guarda, osserva come si espande. Sei tu ma dentro di sé ha una energia vitale che lo mantiene in movimento. Dove andrà ora? Che farà? Non neghiamo il fatto che tu eri un alcolista e poi sei diventato un alcolista secco – due diversi sistemi che cozzavano uno contro l’altro - ora si sta evolvendo in un sistema più grande. E quale sarà? Sta a te sceglierlo, sta a te giocarci, sta a te metterci dentro energia e poi osservare come si evolve. Se per caso non ti piace come sta andando, girando o rigirando puoi sempre ricrearlo in un altro modo. Non lo devi strutturare: non devi prendere un martello, dei chiodi e una tavola e cercare di fissare e modellare quel sistema. Resta sempre nel fluire e rifluire ma puoi anche guidare direzione. Ecco, caro essere di luce, in cosa vuoi credere oggi?

SHAUMBRA 10: Non credo di voler credere in qualcosa. Voglio essere solo del tutto cosciente.

TOBIAS: Questa è una buona convinzione. Credi di poter essere pienamente consapevole? Il sistema ti porta in quel flusso di consapevolezza ma non tentare di intrappolare il tuo credo, perché puoi andare oltre la consapevolezza e ciò apre una serie intera di discussioni.

SHAUMBRA 10: Okay. Ti ringrazio veramente molto e brinderò a questo.

DOMANDA DA SHAUMBRA 11: (da internet, letta da Linda) Vorrei comprendere e conoscere la differenza tra l’auto-controllo e la Tecnologia Standard.

TOBIAS: Gli esseri umani tendono a controllarsi in molti modi diversi e ciò ci riporta a quello di cui stavamo parlando. Gli umani assumono un sistema di credenze e poi lo controllano, lo limitano e di fondo soffocano il suo potenziale di creazione. Lo soffocano e lo limitano, per poi limitare la loro esperienza nella vita. Una volta che togliete il controllo ai vostri credo, alle vostre energie o alle vostre creazioni queste si espandono in modi che non potete neppure immaginare. Quando mollate il controllo, appena lasciate volare in alto quel cavallo alato nella vostra vita si creano cose davvero molto diversi: si attiverà l’abilità di guarire, anche se vi diranno che è impossibile. É impossibile, ma se tu credi che lo standard della cellula pura, sana e ringiovanita può irradiare a ogni altra cellula del tuo corpo e mandare un messaggio, una comunicazione, un segnale elettromagnetico a tutte le cellule malate, squilibrate, ciò sarà possibile. Se togliete il controllo e i limiti, tutto diventerà possibile.

Non appena lo fate, non appena diventate i potenti umani che hanno la capacità di guarirsi e vivere nell’abbondanza e nella gioia, diventate lo standard per tutti gli altri esseri umani e questa è l’essenza dell’insegnamento di Shaumbra. Così diciamo a tutti voi, come lo abbiamo detto a Luke: non c’è niente di male in un sistema di credenze.  Voi siete degli esseri creatori che usano un sistema o un concetto energetico per sperimentare le proprie creazioni. Solo quando controllate o limitate i vostri credo, controllate e limitate il creatore che è in voi. Togliete il controllo, andate e fate pazzie senza le difficoltà che ha incontrato Kuthumi. Liberatevi dal controllo che avete nel corpo e nella mente e iniziate a sperimentare qualcosa di completamente diverso.

Con questo, Shaumbra, vi porgiamo gli auguri di Buone Feste. Nessun compito a casa questa volta. Vi chiediamo solo di gioire e sperimentare la vita.

E così è.