SHOUD 08 - L'ILLUSIONE DEL POTERE II

La Serie dell’Umanodivino

SHOUD8 - L'ILLUSIONE DEL POTERE II  

presentato al Crimson Circle il 1° marzo 2003

E così è, cari amici e Shaumbra, che riuniamo di nuovo le nostre energie per passare un po’ di tempo insieme in questo luogo sacro. Io, Tobias, non vedevo l’ora! Dal nostro ultimo incontro aspettavo di tornare e godermi il nuovo incontro con la nostra famiglia, non vedevo l’ora di stare con voi e di sentirvi nello Shoud.

Cari Shaumbra, voi giungete a saggezze così profonde in quegli Shouds, saggezze che poi studiamo a fondo qui dalla nostra parte del velo.  Arrivate a conoscenze così profonde e comunque semplici su ciò che siete realmente e queste conoscenze vengono dal vostro cuore e non dal cervello!

Oh, ci sono innumerevoli libri su religione e spiritualità che sono stati scritti con il cervello ma la differenza con voi, cari Shaumbra, è che vi basate sul sentire! Nel corso dei prossimi mesi e anni lo vedrete e lo capirete meglio; in ogni caso ciò fa esattamente la differenza che vediamo noi, dalla nostra parte! Non avete liste piene di regole mantenute con severità, non vi presentate con teorie indigeribili che vanno studiate intensamente. Shaumbra, voi mantenete tutto così semplice e allo stesso tempo così profondo e saggio!

Durante il nostro ultimo incontro del mese scorso, quando ci avete comunicato che il potere è soltanto un’illusione… in un certo senso era una svolta di dimensioni quantistiche! Molti di voi - Cauldre compreso - non capiscono ancora l’effetto di questa scoperta nella sua interezza. Cari amici, qui si tratta di materiale di base, di un pezzo centrale della Nuova Energia! Quelle che avete pronunciato non erano soltanto parole per riempire tempi e spazi – avete prodotto una nuova comprensione e una nuova sensazione.

Per questo motivo noi – tutti noi dalla nostra parte del velo – entriamo qui di corsa per essere con voi, per ascoltarvi e sentire con voi, per condividere il momento Ora con voi! Facciamo esattamente questo, condividiamo il momento Ora! Cominciamo, Shaumbra in tutto il mondo, incontriamoci in un unico, semplice respiro – tutti insieme! Lasciate che la vostra Divinità ne sia toccata! Permettetevi di essere audaci!

Ora permettiamoci tutti di stare un attimo in silenzio e di sentirlo! Tutti quelli che sono collegati con noi via Internet oggi, non pensate che i vostri pc non funzionano bene, Ciò può succedere dopo, quando avremo finito, ma per il momento permettetevi di sentire questo momento in comune con tutti gli Shaumbra! (pausa)

Quante cose ci scambiamo in quest’ attimo insieme! Viene fuori tanto sentimento, vi aprite tantissimo. Sì, ci vuole davvero un angelo umano coraggioso e intrepido per essere nel momento, completamente centrato nel momento Ora e sentirlo. Un uomo deve essere coraggioso e intrepido per aprirsi così ai propri sentimenti: ma proprio questo è il pezzo centrale, il cuore - proprio lì si trova la vera informazione - proprio qui può trasparire il Divino!

Noi vi vediamo buttare giù strato dopo strato e quegli strati vi hanno impedito di sentire, quegli strati vi hanno impedito di capire veramente chi siete. Sì, davvero ci vuole un uomo coraggioso e intrepido per riaprire tutto ciò!

Nella riunione del mese scorso avete riconosciuto che il potere era un’illusione quindi, cari amici, quando vi aprite, quando vi permettete di nuovo di sentire non dovete preoccuparvi che qualcuno possa invadere il vostro spazio o la vostra energia. Vedete, vi eravate chiusi tanto, avevate alzato quelle barriere affinché nessun’altra entità vi potesse controllare o consumarvi, rubare la vostra energia o controllare la vostra mente, controllare la vostra vita o schiavizzarvi in alcun modo.

Avete già vissuto tutto questo: siete stati schiavi e padroni di schiavi non solo nelle vostre vite sulla Terra, ma anche prima di essere stati esseri umani.  Avete sentito com’è qualcuno che ha potere su di voi, avete sentito com’è avere potere sulla vita degli altri e così facendo vi siete chiusi, avete nascosto a voi stessi i vostri sentimenti.

Ora vi state rendendo conto che il potere era un’illusione. Esiste solo l’energia, un’energia con cui potete giocare in qualsiasi modo, qualunque cosa vogliate creare. Il potere era un’illusione, quindi non potete mai schiavizzare realmente qualcuno, non potete mai prendere possesso di nessuno…e nessuno può avere il controllo su di voi.

Cari amici, al vostro livello attuale di saggezza e comprensione non esistono forze che vi possano controllare o prendere possesso di voi… a meno che non lo vogliate. Così, questo è il momento giusto per essere coraggiosi e intrepidi: aprite i vostri sentimenti e sappiate che niente potrà mai entrarvi dentro…niente, niente vi può assorbire. Questo è il momento in cui la Nuova Energia può vivere davvero, può vivere veramente.

Facciamo un altro respiro insieme qui e mentre lofate entreremo di corsa, ancora più vicini al vostro spazio e ancora più vicini ai vostri sentimenti. Vi chiediamo ora di sentire, tutti noi, si… compreso il nostro ospite speciale che entra oggi. Sì, c’è molta curiosità su questo ospite! Lo introdurremo fra un momento.

Molti di voi conoscono questo ospite. Avete lavorato con quest’entità in tanti, tantissimi modi: un grande essere! Prima di introdurre il nostro caro ospite…che è anche un grande amico mio – sì, ho molti amici cari da questa parte - dico a colui che mi ha visto sulla targa … che non ero io nella macchina! Per Cauldre, che non credo sempre che tu sia buffo ma oggi, oggi lo sei stato un po’.  Caro amico – la targa che hai visto non esiste su quella macchina su cui l’hai vista. Quella macchina aveva – come direste voi – una targa normale con lettere normali.

Comunque, tu stavi sentendo: il tuo cuore era aperto, io ero seduto accanto a te, stavamo parlando e quando hai guardato lì, ciò che hai visto era “Tobias” sulla targa, Tobias che guidava per la strada… si, infatti … seduto accanto a te.

Cari amici, parliamo ora un momento dell’era in cui state vivendo, di questa Nuova Energia in cui state entrando e di quella che sembra una dualità fra il Vecchio e il Nuovo. Parliamo un attimo delle religioni, ne abbiamo già parlato prima. Oggi vorremmo riparlarne prima di introdurre il nostro ospite.

Ora le religioni del vostro mondo stanno passando attraverso tanto caos interno, si stanno verificando tanti cambiamenti tuttavia ci sono parti di loro che si aggrappano al vecchio e non vogliono il cambiamento, ne hanno paura. Più di ogni altra cosa pensano – ricordatevi di quella parola, pensano – che Dio non voglia che prendano le distanze dai vecchi modi quindi vi si attaccano disperatamente, in barba a tutte le cose che dimostrano loro che è ora di cambiare.

Sempre meno gente partecipa alle funzioni e loro non ne capiscono la ragione; fanno ricerche e grandi riunioni in cui cercano di capire perché il numero dei fedeli sta calando. Spesso ne ritengono responsabile l’umanità, accusano l’umanità di perdere il senso della spiritualità.

Dalla nostra parte lo troviamo molto buffo, ci ridiamo sopra: gli umani non stanno perdendo la loro spiritualità, hanno molta più spiritualità di prima. C’è un risveglio in atto su questo pianeta, un risveglio che si manifesterà in un salto quantistico durante la vostra vita… grandi cambiamenti stanno spazzando le terre.

Le vostre religioni si stanno aggrappando al Vecchio, stanno cercando il modo di stare in vita. Negli anni a venire vedrete come i loro muri - in senso letterale e anche figurativo - crolleranno e per molti di loro questi muri crolleranno da dentro. 

Vedrete moltissimo caos nelle chiese di tutto il mondo. Le guerre che avete ora si basano sulla religione, non si tratta di questioni economiche - non è il petrolio, qui c’è in ballo del vecchio karma - ci sono conflitti fra il cristianesimo e l’islam, ci sono conflitti fra tutte le chiese. Ora tutto questo sta raggiungendo il culmine ed è così adatto, così opportuno.

Cari amici, questa è la ragione per cui siete al mondo ora e per cui siete Shaumbra. Sì, infatti, vedete… siete stati voi che avete creato queste chiese, tanto tempo fa avete creato il Nuovo Pensiero, avete contribuito a costruire le religioni.

A un certo punto, nella vostra anima sapevate che era ora di lasciar andare e permettervi di arrivare a una nuova verità, a una nuova comprensione. Avete visto come la parola divina è stata distorta, travisata e modificata per gli scopi umani e ciò vi ha reso tristi - ancora vi intristisce il cuore - molti di voi sono andati via e non solo dagli ordini religiosi ma anche dalla vita stessa… sapete di cosa sto parlando. 

Nelle reincarnazioni recenti siete tornati per condurre una vita solitaria, per conto vostro. Eravate delusi da ciò che avevate creato e da ciò che le chiese erano diventate; delusi dalle guerre, dalla mancanza di compassione e amore. Eravate delusi dalle energie create dalle chiese che partivano alla conquista del mondo; nelle vite passate molti di voi erano rimasti coinvolti in una delle tante, tantissime crociate e non solo nelle crociate cristiane, ma anche quelle islamiche e di tante altre religioni.

Avete lasciato proprio quelle chiese che amavate tanto, proprio quelle chiese che avete contribuito a costruire e siete andati in isolamento, avete cercato di dimenticare chi eravate. Vedevate il risultato di ciò che avevate cercato di creare e non vi piaceva molto, quindi vi siete nascosti. Siete partiti per un viaggio solitario… alcuni di voi per molte, molte vite… dozzine di vite… da soli… isolati. 

Dentro la vostra essenza sapevate di avere il potere e la comprensione, sapevate di poter influenzare tante cose ma vi siete nascosti, non vi siete permessi di venire fuori; non eravate coraggiosi, non eravate intrepidi. Eravate depressi eppure sapevate anche, a livello della vostra anima, che sarebbe arrivato il tempo per voi di venire fuori, di esprimere la vostra divinità, di essere gli insegnanti e le guide per gli altri ma non nel vecchio modo, non nelle vecchie chiese. Voi sareste stati pionieri e rivoluzionari. In questa vostra vita ciò ha causato molte sfide, ma sapevate che questa sarebbe stata una vita di ascensione e di ricongiungimento con voi stessi.

Cari amici, quando considerate questo concetto dell’Università Shaumbra in costruzione sulla Terra vi fa paura, vi ricordate e dite: “Ma io ho aiutato a creare le chiese e guardate cosa hanno combinato.” Cari amici, questo era il vecchio e serviva a un certo scopo: le chiese hanno guidato l’umanità sulla via del risveglio della loro divinità.

Come abbiamo detto prima, l’Arcangelo Gabriele ha suonato la tromba per voi, per il vostro ritorno… per essere insegnanti… per voi, per farvi avanti… non per creare una religione ma una coscienza. È partito il richiamo, non di possedere dei documenti voluminosi e libri su come si dovrebbe vivere la vita, ma piuttosto per illuminare semplicemente la vostra divinità e per portarla nella vostra vita. Essere nel momento Ora come divino umano è il miglior esempio, il modo migliore da mostrare agli altri.

Loro verranno da voi, verranno non per memorizzare lunghi manoscritti, non per cercare di seguire lunghe liste di regole…verranno da voi per sentire il bagliore della vostra divinità e poi aprire la propria, verranno da voi per vedere che essere un angelo divino sulla Terra è possibile.

Oggi vi diciamo che continuerete a vedere tanti cambiamenti in tutte le vostre chiese dove si proclamerà più che mai che hanno ragione, che possiedono la retta via, si aggrapperanno alle vecchie vie… poi i loro muri crolleranno. Vedete, cari Shaumbra, perché è così importante che voi siate qui, ora? Quando i muri delle vecchie chiese crolleranno, dove andrà la gente? A chi si rivolgerà? Sarà delusa come lo eravate voi, avrà bisogno di essere guidata da qualcuno che ha trovato l’illuminazione dentro di sé: non in un libro, non nelle regole ma dentro di sé.

Questo è il motivo per cui siete qui. Per questo vi chiediamo di essere coraggiosi e intrepidi nella vostra vita, proprio in questo momento. Venite fuori, uscite, cari Shaumbra, ovunque vi stiate nascondendo!  Continueremo a incoraggiarvi a venire fuori nella vostra vita.

Detto questo vorremmo introdurre il nostro ospite di oggi. Cari amici, vi chiediamo di sentire l’energia che è molto famigliare a tanti di voi. Cari amici, vi chiediamo di sentire l’energia. Il nostro ospite, il nostro ospite ama tutti voi così calorosamente.

Il nostro ospite è uno che… che ha camminato in forma umana ed è diventato famoso in diverse occasioni: il nostro ospite si è trovato davanti al cespuglio che bruciava e ha sentito le parole di Dio, il nostro ospite stava in cima a una montagna e sentiva come si apriva il cielo ed era ispirato in un modo che ha cambiato il mondo e che ancora esercita un’influenza sul mondo. Il nostro ospite ha portato un messaggio al suo popolo.

Vorremmo introdurre Moshe – Mosé - che ci è venuto a trovare oggi. E’ venuto per stare con voi e, sì, per rispondere a una domanda che qualcuno si è appena posto nella mente – il film gli è piaciuto. CharltonHeston nel ruolo di Mosé gli è piaciuto molto. Gli umani chiedono cose stranissime, particolarmente in tempi come questi!

Ora l’energia di Mosé viene ora per stare con noi. Sì, egli è stato un uomo, sa com’è; ha portato il suo popolo fuori dalla schiavitù, l’ha liberato quando era in basso: il popolo era tenuto prigioniero, erano schiavi degli Egiziani, i grandi regnanti dell’epoca.

Da piccolo Mosé sarebbe stato ucciso se i suoi genitori non l’avessero nascosto e poi dato alla famiglia reale; crebbe senza sapere di essere ebreo, solo molti anni più tardi scoprì di essere di discendenza ebrea e di essere stato salvato e protetto e per questa esperienza alzò le mani verso Dio per ringraziarlo di averlo salvato.

Mosé ha vissuto tante cose durante la sua vita umana; esperienze simili a quelle che molti di voi hanno avuto in passato o forse in questa vita. Ha ricevuto un’educazione, faceva parte dei ranghi eletti della società dell’epoca. Un giorno Mosé vide una guardia picchiare a morte uno schiavo ebreo e a sua volta uccise la guardia. La sua rabbia e il suo amore per il popolo riaffiorarono, scappò e si nascose per molti anni dopo questo fatto, come tanti di voi che si sono nascosti dal loro passato.

In quella vita Mosè aveva stretto un legame così forte con lo Spirito e con la sua divinità che non poteva nascondersi davvero e del resto anche voi non potete nascondervi veramente: non potete nascondervi dalla vostra divinità e da ciò che siete. Un giorno, davanti al cespuglio che bruciava, Mosé ha ricevuto di nuovo il messaggio, un messaggio che c’era del lavoro da fare per lui: portare il suo popolo fuori dalla schiavitù.

Cari amici, Moshe – Mosé – era balbuziente. Balbettava e disse: “Caro Dio, come posso essere un leader? Come posso portare il mio popolo fuori dalla prigionia se sono balbuziente?” Stava cercando di svincolarsi da quello che, come sapeva, era il suo impegno, la sua missione, quindi lo Spirito ha lavorato attraverso Gabriele e Michele, mettendogli in mente l’idea di far parlare suo fratello al posto suo perché nel suo cuore Mosé aveva ancora paura di uscire allo scoperto, di essere coraggioso e intrepido.

Cari Shaumbra, capite cosa vi sta dicendo Mosè? A un certo punto Mosè salì sulla cima del Monte Sinai. Durante la meditazione e la preghiera chiese allo Spirito di poter comprendere come guidare e condurre il suo popolo e fu là che furono consegnati i comandamenti. In un certo senso si potrebbe dire che non erano comandamenti; erano promesse da parte di Dio…promesse a Mosè…promesse al suo popolo…e promesse a tutti gli umani sulla Terra.

È interessante come le chiese che avete contribuito a creare li abbiano trasformati in comandamenti. Perché mai Dio dovrebbe avere dei comandamenti? Dio fa promesse, lo Spirito ha delle promesse per voi, ne parleremo tra poco.

Dunque, cari amici, Mosè contribuì a liberare il suo popolo. Li condusse in un lungo viaggio attraverso il deserto, una splendida metafora…vera solo in parte; li condusse in un lunghissimo viaggio attraverso il deserto, attraverso la loro liberazione, attraverso la loro oscura notte dell'anima. Egli guidò un'intera razza: a quel tempo Mosè e la consapevolezza degli Ebrei crearono il nuovo stato di Israele e voi conoscete bene il resto della storia.

Mosè contribuì a creare nuove linee guida per gli umani di quel tempo, li aiutò a capire come vivere una vita migliore - tanto moralmente quanto spiritualmente - contribuì a creare regole che all'epoca erano necessarie e che avrebbero aiutato le persone a comprendere il loro ruolo nella comunità, nellafamiglie e il loro posto con Dio. Egli donò la speranza a una nazione completamente nuova.

La sua parola ha ancora grande influenza in tutto il vostro mondo, in particolare sui Cristiani e sugli Ebrei. Ciò cui Mosè diede inizio quasi 4000 anni fa ha ancora una fortissima influenza sul vostro mondo: Mosè contribuì a introdurre l'Era di Christos, il momento in cui gli umani potevano cominciare a introdurre la loro divinità dai regni esterni verso la Terra, per integrarla con la loro umanità. Mosè ne fu l'istigatore, l'esecutore, collaborando con molti di voi.

Sì, molti di voi hanno camminato con Mosè. Oh, voi pensavate che fosse un leader rigido e vecchio… e lo era. All'epoca era rigoroso, doveva esserlo, stava cercando di mostrare a voi e agli altri la via verso la vostra divinità. Era molto difficile a quei tempi, la consapevolezza era così diversa da com'è ora.

Dopo aver condotto una vita lunga, abbastanza avvincente ma molto soddisfacente e gratificante, Mosè lasciò la terra. Capiva cosa stava iniziando a verificarsi, i cambiamenti che spazzavano il paese ma anche uno sbilanciamento, vide un altro gruppo di persone trattate da schiavi…possedute come schiavi…senza speranza…e senza guida. In quel momento avevano bisogno di un messaggio diverso per il loro gruppo.

Allora il caro Mosè, il caro Mosè tornò sulla Terra accettando un'altra sfida per essere ancora una volta intrepido e coraggioso, tornò sulla Terra come Maometto. Mosè e Maometto…lo stesso…la stessa entità. La domanda posta durante il nostro ultimo incontro era "Quando Maometto sarà ospite del Crimson Circle?" Allora abbiamo riso poiché sapevamo di questa visita .e allora vi dicemmo che avevamo in serbo una sorpresa.

Mosè tornò come Maometto per creare l'Islam. Islam, la resa, il rilascio, il lasciar andare. La gente dell’Arabia aveva un vecchio karma che doveva essere rilasciato, avevano bisogno di qualcuno che li guidasse fuori dalle prigioni delle loro anime. Mosè e Maometto ebbero un'influenza incredibile sulla società. Immaginate dunque come si sente ora quando vede questa dualità, quando vede il conflitto fra la Cristianità, il Giudaismo e l'Islam. Ora, voi potreste pensare che si senta triste di fronte a questi eventi ma, cari amici, egli prova una grande, grandissima compassione per gli umani.

Mosè e Maometto capiscono cosa si sta verificando ora nel mondo: capisce che l'umanità è in un momento di grande cambiamento, capisce che le religioni allora erano appropriate ma ora non lo sono più tanto. Oggi Mosè viene qua per incoraggiarvi nel vostro lavoro: incoraggia voi, cari amici, a stare in piedi di fronte ai cespugli infuocati, ad ascoltare la parola di Dio in voi, v’incoraggia a sedervi sulla montagna come state facendo ora - non sul Monte Sinai, ma a Coal Creek Canyon - per comprendere la promessa che lo Spirito vi ha fatto, la promessa fatta dal vostro Spirito. Ora viene qua per chiedervi di essere intrepidi e coraggiosi come lo fu lui - Mosè, il balbuziente, colui che non riusciva nemmeno a pronunciare le parole ma che seguì il suo cuore per cambiare il mondo - Mosè che tornò come Maometto per aiutare a condurre un altro gruppo fuori dalle loro prigioni, per aiutare a elevare la consapevolezza, per aiutare a liberare questo gruppo dal proprio passato.

È quindi una gioia avere qui oggi Mosè / Maometto per condividere il nostro tempo, per essere nel momento Ora.

Vi chiediamo di inspirare e di permettere a quest’energia di Mosè/Maometto di essere con voi, di sorridervi e di ringraziarvi per il lavoro che fate. Egli prova empatia e compassione poiché è stato parecchie volte nei vostri panni scoprendo nuovi territori, spezzando i vecchi sistemi, stando nella propria verità.

Mosè disse che… cari amici, ci dice ora che i Dieci Comandamenti erano appropriati, benché un po' confusi nelle parole poiché erano davvero dieci promesse. Mosè ci dice che se dovesse scrivere adesso qualcosa per la Nuova Energia…se dovesse lavorare con Shaumbra proprio ora, ci sarebbe un nuovo gruppo di promesse. Ecco cosa scriverebbe Mosè/Maometto come promesse della Nuova Energia:

Numero 1 - Il più importante, cari amici, Mosè dice "Anche voi siete Dio. Anche voi siete Dio."  Onorate questo. Accettatelo, siatene innamorati, sentite Dio dentro di voi. Anche voi siete Dio.

Numero 2 - Mosè/Maometto dice di essere nel momento Ora con Dio, il Dio che è in voi, il Dio che è in tutte le cose. Permettete a voi stessi di sentirlo, siate in questo spazio. Ai suoi tempi avrebbe detto di onorare lo Shabbat, di onorare un singolo giorno. Oh, ai suoi tempi era una vera sfida far sì che la gente si fermasse un giorno per sentire lo Spirito. Ciò che dice ora è "Siate nel momento con lo Spirito, con voi stessi. Sentitelo." Non avete bisogno di prendervi un giorno speciale, potete essere nell'amore dello Spirito in ogni momento.

Numero 3 - Mosè/Maometto dice "Onorate il vostro lignaggio, onorate i vostri avi, onorate il vostro passato." Avete affrontato moltissime vite e incarnazioni per giungere a questo punto. A volte non volete nemmeno riconoscere chi siete stati. Perché pensate si dimentichino le vite passate? Perché voi le infilate sotto il tappeto, cercate di nasconderle. Onorate ogni cosa che avete fatto, anche quelle vite che considerate deprecabili, onorate voi stessi e il vostro passato. Circa 4.000 anni fa Mosè disse "Onora il padre e la madre." Ora dice "Onora il tuo lignaggio. Onora chi fosti. Onora chi sei oggi, veramente."

Numero 4 - Mosè dice: "Cari amici, siate nella vostra verità. Siate nella vostra verità in ogni momento." Gli umani evitano la loro verità e così mentono perché non amano vedere la propria verità. Ora, essere nella vostra verità farà sorgere una nuova consapevolezza dentro di voi, vi aiuterà a sentire, a capire e persino a udire le vere parole della vostra divinità.

Se siete nel momento Ora e nella vostra verità, cari amici, questo vi fornisce tutto ciò che vi serve. Quando cercate di evitare la verità di chi siete stati in passato o persino di azioni fatte in questa vita, la realtà viene distorta. In un certo senso vivete in uno stato alterato. Uscite dal momento Ora e siate nella vostra verità. Siate orgogliosi di ciò che siete: ammettete tutte le vostre azioni e assumetevi la responsabilità della vostra vita. Siate nella vostra verità, cari amici.

Numero 5 - Secondo Mosè: "Voi siete i creatori, voi potete creare abbondanza nella vostra vita. Voi siete il creatore di tutto ciò che vi serve nel momento. Di nuovo, assumetevi la responsabilità"

Ai vecchi tempi avrebbe detto: "Non derubatevi l'un l'altro. Non invidiate i beni del vostro vicino" ma ora dice "Voi siete il creatore. Non avete bisogno di ciò che ha qualcun altro. Potete creare da voi…ogni cosa…ogni cosa della vostra vita." Non guardate altri invidiando la loro vita e le belle cose che sembrano possedere, poiché voi non capite veramente gli ostacoli che affrontano. Siate il creatore della vostra stessa vita, assumetevene la responsabilità."

Infine Mosè dice: "Cari amici, celebrate la vita. Inspirate la vita. Siate intrepidi e coraggiosi. Sentite la vita, ditevi: "Sì, io scelgo la vita. Io scelgo di vivere. Io scelgo di essere qui su questo pianeta Terra proprio adesso, pienamente consapevole di chi sono e di ciò che sto facendo qui."

Ecco cosa scriverebbero ora sulle tavole Maometto e Mosè per voi. È molto semplice. Forse ci faranno un film!

Cari amici, l'energia di Mosè e Maometto ora torna sulla Terra così potente: starà qui per un po', in particolare nel momento di transizione delle vostre chiese.

L'energia di Mosè continuerà a essere qui - e sì, a colui che lo ha appena chiesto - sì, a quel tempo ci furono davvero quelli che sembrerebbero miracoli…l'apertura del Mar Rosso non fu proprio un miracolo, ma a quei tempi sembrava così…e sì, per coloro che se lo stanno domandando – questa sera sgombrerà le autostrade per voi e siederà accanto a voi, siederà al vostro fianco e pulirà la strada.

Prima che abbia inizio lo Shoud, parliamo un attimo di un concetto. Vi chiediamo di sentirlo ma tenderete a intellettualizzarlo, vi avvertiamo…e sorridiamo. Vi chiediamo di SENTIRE ciò di cui parleremo. Parleremo per un momento del Momento Ora Dilatato, l'Ora Dilatato e ciò che significa, le implicazioni nella vostra vita, come è diverso dal semplice momento attuale. Il Momento ora Dilatato, vi chiediamo di sentirlo.

C'è un grande potenziale di discussione sulla vostra bacheca Internet al riguardo. Vi chiediamo di essere intrepidi e coraggiosi poiché Shaumbra sezionerà in maniera complessa e dettagliata ciò che diciamo qui. Ricordate agli altri di ritornare ai loro SENTIMENTI/SENSAZIONI: capirete molto di più attraverso le sensazioni, piuttosto che cercare di intellettualizzare il concetto.(pausa)

Proprio ora ci troviamo insieme in un Momento Ora Dilatato che comprende voi, pienamente presenti con noi, ma è dilatato perché non siete solo voi, gli umani seduti su questa sedia o sdraiati sul divano o sul pavimento: non è solo quella porzione di voi.

Vedete, vi espandete, aprite i vostri campi energetici per includere altre cose nel momento: includete Mosè e me, Tobias, anche se siamo una coppia di vecchi ebrei morti, comprendete noi nel vostro momento.

Nel Momento Ora Dilatato non dovete lasciare il corpo o la vostra realtà per uscire in altre dimensioni e venirci a trovare, non state negando la vostra umanità o il momento in cui vi trovate, ma state aprendo la vostra energia, state espandendo il vostro campo energetico per includere noi. Nell'espandere il vostro campo energetico comprendete anche tutti gli aspetti di chi siete stati nelle vite passate…state includendo tutta quell'energia nel vostro Momento Ora. Mentre sediamo qui ora, la maggior parte di voi non teme di aprirsi: vi trovate nell'energia sacra della vostra divinità e della famiglia Shaumbra, quindi potete aprirvi per includere tutte le esperienze delle vostre vite passate, potete aprirvi per includere gli altri regni.

Si definisce Momento Ora Dilatato perché voi siete pienamente presenti, siete il punto di ancoraggio, il punto focale: VOI siete la sorgente.

Vedete, in passato avreste cercato di lasciare il vostro momento Ora e il corpo, avreste cercato di negare il momento Ora per andare da qualche altra parte. È di questo che parlava Mosè quando disse: "Sii nella tua verità." La vostra verità è che siete umani e che adesso siete qui. Non cercate di andarvene, questa è l'Ora Dilatata.

L'Ora Dilatata è la Nuova Energia, fa parte della fisica della Nuova Energia. Tu puoi essere pienamente presente e includere comunque qualsiasi altra cosa. Quando non temi che qualcun altro possa divorarti o controllarti puoi aprire quei campi energetici ed essere nell'Ora Dilatato.

Quando sei nell’Ora Dilatata la tua consapevolezza si espande verso i livelli multidimensionali. La tua energia non si espande solo nel tuo mondo tridimensionale ma sconfina anche nelle altre dimensioni. Tu entri negli strati multi dimensionali in quello che noi chiamiamo "lo spazio fra lo spazio" degli atomi. Lo spazio fra lo spazio è il punto in cui tu accedi a questi livelli multidimensionali.

Ti faremo un piccolo esempio per aiutarti a capire: immagina un lago grande, grandissimo, un lago stupendo circondato dalle montagne, bellissimo e calmo come il vetro. Tu parti in barca dal molo a un’estremità del lago e ti muovi in linea retta, puntando verso la riva opposta ma è una riva che non puoi vedere, presumi solo che ci sia. Sfrecci veloce sull'acqua che sembra vetro e guardando indietro vedi un movimento, vedi le onde che sono state generate dal movimento della barca.

In questa metafora le onde dietro di te sono come tutte le esperienze fatte nelle vite passate: hai creato qualcosa, hai creato un movimento - qui rappresentato dalle onde - le onde prendono vita ed energia proprie.

Le energie delle tue vite passate assumono una loro identità, non sono creatrici come te ma il tuo passato continua a vivere. Ne abbiamo già parlato in precedenza: quando le rilasci raggiungono i piani cosmici e continuano la loro vita. Le onde dietro la barca sono tutte le esperienze e tutte le energie del tuo passato.

Quando entri nell’Ora Dilatata in cui sei ora la barca si ferma, ma le onde continuano in quanto hanno vita propria, ritornano ed intersecano la barca: tornano, le onde ritornano e incrociano la barca.

Nell’Ora Dilatata non sei solo sulla superficie, ma anche in tutta la profondità del lago. Non sei solo una barca sulla superficie, sei anche come un sottomarino in immersione: vedi, mentre pensavi di condurre una vita molto lineare, succedeva tantissimo anche ad altri livelli.

Il lago è molto, molto profondo. Ciò che stai creando è più di una semplice onda sulla superficie; tu stavi modificando tutte le cose nell’universo ma vedevi solo la superficie, solo le onde. Non hai mai visto la riva o quel che c’era sotto la superficie dell’acqua.

Nell’Ora Dilatata in cui ti trovi, hai completo accesso a tutte le profondità del lago, a tutte le esperienze che furono create sulla superficie con le onde: tutto ritorna verso di te. Ora non c’è bisogno di far sfrecciare in barca attraverso il lago.

Ogni cosa viene a voi…tutto. L’Ora Dilatata comprende tutte le energie del passato, tutto il lavoro interdimensionale che avete fatto che ora ritorna a voi, torna da voi.

Giungerete a capire tantissime cose, arriverete a capire ciò che voi definite Disturbi da Personalità Multipla; capirete che erano solo aspetti di voi - stavate sperimentando le “infiltrazioni”.

Moltissimi di voi ora stanno avendo questi Disturbi da Personalità Multipla: vi arrivano delle sensazioni, state avendo visioni e immagini dal passato, da aspetti multidimensionali di voi che stanno filtrando. Non c’è niente di sbagliato, rimanete radicati nel momento dell’Ora Dilatata e capirete che cosa succede.

Vi accadranno cose che vi faranno “grattare la testa”, vi meraviglierete per una targa che avete visto, per esempio, chiedendovi come mai un momento prima credevate che sareste stati coinvolti in un micidiale incidente d’auto per poi ritrovarvi invece dall’altro lato della strada, orientati nella direzione giusta del traffico, completamente al sicuro. Vi siete chiesti cosa sia successo in quei momenti “perduti”? Non sono stati gli angeli a farlo: siete stati voi, voi che nel Momento Ora Dilatato avete scelto un potenziale diverso.

Parleremo del Momento Ora Dilatato, delle sue implicazioni e di come influisce sulla vostra vita, nei prossimi incontri di Shaumbra entreremo più nel dettaglio. Nel frattempo sappiamo che alcuni di voi stanno prendendo appunti e cercano di capire tutto questo. Amici cari, sentitelo, sentitelo e basta. Siate nel Momento Ora Dilatato in cui ogni cosa viene a voi, ogni cosa viene a voi: è la fisica della Nuova Energia.

Ora, cari Shaumbra, è il momento dello Shoud: è tempo di riunire tutte le vostre energie, è tempo di parlare con un’unica voce. È tempo che Mosè ed io ci sediamo ad ascoltarvi…qui seduti udremo le vostre parole…sentiremo emanare il vostro amore. Ci vorrà un momento per modificare le energie e la prossima cosa che sentirete sarete voi stessi.

E cari amici, prima di iniziare…siate coraggiosi. Apritevi, aggiungete le vostre energie allo Shoud.

(pausa mentre Cauldre si prepara a canalizzare Shaumbra nello Shoud)

SHOUD:

Noi siamo Shaumbra. Noi siamo una sola famiglia. Noi siamo una famiglia attraverso il modo e l’universo. Noi siamo una voce e molte voci, in questo giorno.

Ci dà gioia essere qui con Mosè, Maometto e Tobias; ci dà una grande gioia parlare dal nostro cuore e dai nostri sentimenti, ci dà gioia esprimere i modi della Nuova Energia.

Il mese scorso, quando ci siamo riuniti nello Shoud, abbiamo parlato dell’illusione del potere e del fatto che il potere non esiste, davvero.

Con questa nuova comprensione sappiamo che dentro il nostro Momento Ora Dilatato, dentro la nostra realtà non ci sono luce né buio, non ci sono forze all’opera l’una contro l’altra: ora gli elementi lavorano insieme l’uno per l’altro. Con questa prospettiva possiamo guarire, possiamo riequilibrare il nostro corpo fisico. Se ci sono malattie in noi, ora lavorano con gli elementi che stanno cercando di curarci, le difese immunitarie, le parti della nostra biologia dedicate alla ricostruzione.

Ora dentro di noi non ci sono due forze in continuo conflitto: ce n’è solo una che collabora e agisce per mantenerci in equilibrio nella Nuova Energia. Non dobbiamo preoccuparci di prendere i germi o malattie da altri; possiamo lavorare in ufficio dove ci sono raffreddori e influenze senza preoccuparci che i germi ci colpiscano. Possiamo aprirci e lasciar entrare tutte le energie nella nostra realtà, nelle nostre vite, persino nel nostro corpo perché nella Nuova Energia quando entrano nel nostro corpo tutte le energie collaborano e si combinano per un equilibrio del tutto nuovo.

Non esiste il potere di un’influenza o il potere del corpo di curarsi. Quella era un’illusione: ora tutto si concentra nell’unità, nel Momento Ora Dilatato noi ringiovaniamo e come Shaumbra ci rendiamo conto di non dover lottare. Non dobbiamo combattere quelle che consideriamo energie oscure, energie di malattia, energie malsane poiché sono un’illusione.  Non dobbiamo preoccuparci di emozioni squilibrate, emozioni oscure, poiché ora tutte le nostre emozioni collaborano. In passato combattevamo costantemente i nostri demoni, la nostra oscurità e tutto ciò era opportuno perché ci dava l’energia per continuare a procedere nel nostro viaggio.

Ora però, rilasciando l’illusione del potere, rilasciando il giudizio sulla luce e sul buio tutte queste cose possono collaborare: noi possiamo essere il creatore e scegliere la nostra realtà e tutte le energie sostengono le nostre scelte. Non abbiamo bisogno di preoccuparci che le vibrazioni negative di altre persone c’influenzino: i sentimenti negativi, gli aspetti negativi provenienti dagli altri possono entrare nei nostri campi energetici ma non ci abbattono.  È solo energia e ci può alimentare, possiamo continuare ad essere in equilibrio, possiamo essere colmi di compassione e amore anche in mezzo a grandi gruppi di persone arrabbiate o depresse.

Rilasciando l’illusione del potere, apriamo un territorio di energie del tutto nuove per sostenere le nostre scelte come creatori. Nel nostro essere possiamo introdurre qualsiasi energia: si verifica una trasmutazione, si attiva un processo che riunisce ogni cosa a sostegno degli dei che siamo. Combattere l’oscurità, come facevamo, ha solo dato forza all’oscurità la quale, tentando di annientare la luce non faceva che dare forza e speranza alla luce. Ora noi rilasciamo i giudizi sull’energia, rilasciamo l’illusione del potere così che tutte queste possano lavorare insieme.

Per guarirci ci apriamo a tutto, per curare i nostri corpi lasciamoche tutte le energie si riuniscono. Sa un certo punto di vista si potrebbe dire che non ci servono gli antibiotici, non ci serve tutto ciò che cerca di espellere il negativo: accettiamo ed apprezziamo tutte le energie che entrano. Grazie al lavoro che stiamo facendo con Saint- Germain diventiamo trasformatori, diventiamo scambiatori di energie. Rilasciamo la vecchia carica degli elementi di luce e buio, così che entrambi siano opportuni, che entrambi lavorino per noi come creatori.

Così cambiamo il mondo da dentro di noi: noi cambiamo il mondo riunendo le energie e accettando la loro adeguatezza, cambiamo le nostre vite assumendoci la responsabilità di tutti gli aspetti del passato. Ci assumiamo la responsabilità persino se ora il nostro corpo è ammalato e ci permettiamo di trasformare questo in guarigione, ci assumiamo la responsabilità per qualsiasi squilibrio delle emozioni e permettiamo alle forze contrastanti presenti nella nostra mente di riunirsi in unità senza che nessuna sottometta o annienti l’altra ma operando in armonia, fondendosi in una nuova danza; la luce e il buio insieme creano una Nuova Energia, una terza energia.

Il potere era solo un’illusione: esiste solo l’energia.

Noi siamo Shaumbra, noi siamo i viaggiatori, noi siamo i creatori.

E così è. (altra pausa mentre Cauldre si prepara al ritorno di Tobias)

TOBIAS: Ora io, Tobias e Mosè ritorniamo. Sì, facciamo riunioni interessanti. Probabilmente non avreste mai creduto di vedere il momento in cui sareste stati seduti un giorno con Yeshua, il giorno dopo con Mosè e con tutti gli altri che abbiamo portato qui ma, cari amici, con il lavoro che state facendo attirate queste energie e l’interesse degli angeli.

Vi diciamo di continuo e continueremo a ripeterlo – noi vi onoriamo. Voi siete esseri maestosi, voi non vedete sotto la superficie del lago, non vedete ciò che state facendo davvero. In genere guardate indietro e dite “Ma l’unica cosa che ho fatto è stato creare onde!”

Ciò che avete fatto ha modificato la trama stessa della consapevolezza umana e allo stesso modo avete modificato la trama della consapevolezza universale. Ecco perché noi siamo sempre così onorati di condividere con voi il nostro amore, di introdurre gli angeli e i Maestri. Noi vi onoriamo come i veri Maestri della Nuova Energia.

Davvero, vi chiediamo di essere coraggiosi nelle vostre vite: uscite, cari Shaumbra, uscite a giocare, uscite a creare, uscite per essere i raggi di luce per tutti gli altri. Noi vi amiamo immensamente e continueremo a stare con voi.

Shaumbra, gli angeli più grandi dell’universo vi stanno osservando, vi amano e vi sostengono in questo viaggio incredibile. Voi non siete mai soli.

E così è.

Serie Umanodivino 8

Domande E Risposte

E così è, cari amici, che continuiamo con l'energia di questo giorno, di questa riunione di Shaumbra e di questo momento che procede verso la Nuova Energia.

È un grande onore per Mosè essere qui in questo giorno e condividere questo spazio con voi. Nel suo tempo fu un vero pioniere, creò nuove strade e nuove comprensioni, creò le regole di cui c'era bisogno. Nel vostro tempo non avete bisogno di regole…l'unica regola è seguire il vostro cuore, seguire i vostri sentimenti, fidarvi della vostra divinità intrinseca.

Una delle cose che il caro Mosè cercò di inculcare nella sua gente fu la loro connessione con lo Spirito, qualcosa che ha richiesto migliaia e migliaia di anni per essere realizzata. È qualcosa che voi, Shaumbra, state facendo ora, nella vostra vita. Vi state connettendo con lo Spirito, con la vostra divinità.

Ai tempi di Mosè l'idea che "Anche Voi Siete Dio" era talmente estranea che non si potevano nemmeno pronunciare queste parole, poiché esistevano poteri - sì, davvero, poteri - che vi avrebbero eliminato. Non si poteva nemmeno parlare dell'idea che voi foste divini, che steste facendo un viaggio sacro. Gran parte dei comandamenti furono riportati da Mosè avevano l’aspetto e la sensazione di ciò che vedete ora…"onora il padre e la madre", "non uccidere", "non rubare", "non desiderare la roba d'altri", ma ciò che Mosè ricevette in realtà sulla cima della montagna fu la promessa e la rassicurazione da parte dello Spirito che gli angeli erano con lui.

Ciò che egli udì quel giorno in cima alla montagna fu la promessa da parte di Tutto Ciò Che È che c'era uno scopo, che esisteva un significato: ci fu un movimento di energia nell'universo, ci fu la promessa da parte dello Spirito di esserci sempre. A Mosè, sulla montagna, fu fatta la promessa che in realtà la morte non esiste, che esiste semplicemente la transizione, il cambiamento, che esiste solo una nuova esperienza.

Ciò che Mosè ricevette fu la promessa da parte dello Spirito di amare per sempre tutti gli angeli. Fu promesso a Mosè che lo Spirito, un giorno sarebbe venuto a ciascuno di voi, che non eravate perduti, che non eravate stati abbandonati. Ci fu la promessa dello Spirito di onorarvi per il lavoro che fate.

Da parte dello Spirito ci fu la promessa di rinascere, un giorno, dentro di voi mentre vi trovavate in forma umana, mentre eravate nel Momento Divino. Ci fu la promessa che lo Spirito sarebbe stato lì per sostenere, per amare e per onorare. Quelle furono le vere promesse che Mosè ricevette e che più tardi furono interpretate in modo che la gente potesse comprenderle e quindi interpretate come comandamenti.

Ora permettetevi di SENTIRE l'energia della promessa dello Spirito a Mosè. Percepite la promessa dello Spirito. Oh, voi parlate di sentimenti, parlate di qualcosa che dovrebbe aprirvi e toccare il vostro cuore. Sentite la vera energia di ciò che fu dato quel giorno a Mosè, la promessa dello Spirito di essere sempre con voi. Ecco perché continuiamo a ripetervi: "Non siete mai soli": lo Spirito ha promesso di essere con voi e in voi.

Cari amici, oggi nello Shoud avete parlato di un nuovo aspetto dell'illusione del potere. L'illusione era che ci fossero due forze separate in conflitto dentro di voi, in guerra per il controllo, una che cercava di sopraffare l'altra. Come avete espresso oggi nello Shoud, non c'è bisogno di questa battaglia. Come vi guarite? Permettete alle energie di collaborare. Sapete, cari amici, tutte queste energie hanno un obiettivo comune, tutte cercano la realizzazione spirituale, la realizzazione divina. Fidatevi della vostra consapevolezza che tutto ciò che è nella vostra biologia, nella vostra mente, nelle vostre emozioni e nel vostro spirito cerca la realizzazione divina.

Lasciate andare per un momento, lasciate andare. Questo è ciò che Mosè/Maometto cercò di dire alla gente dell'Islam: Islam significa "lasciar andare" e "arrendersi." Lasciate andare. Allora dovette essere presentato in maniera diversa, così che le persone potessero sentirlo, capirlo e accettarlo dentro il loro essere. Molti dei messaggi che furono dati migliaia di anni fa sono assai rilevanti oggi e fanno ancora più parte della vostra realizzazione e consapevolezza di quanto non lo fossero migliaia di anni fa.

Fidatevi del fatto che la vostra divinità sa che tutte queste energie collaborano. Rilasciate la consapevolezza dualistica secondo cui potete essere solo luce…o solo buio…e che queste due energie non possano combinarsi. Osservate come il vostro corpo guarisce, come la vostra mente raggiunge un equilibrio nuovo e osservate come diventate divini, dei veri creatori. Fidatevi di voi.

Sappiate che ogni cosa dentro di voi cerca la realizzazione divina. Certe volte cercate di controllare attraverso la mente i processi del vostro corpo, pensate che se la vostra mente non dice al vostro corpo che cosa fare lui se ne andrà nella direzione sbagliata e lavorerà contro di voi.

Voi vi trattenete nella mente, temete di aprire alcuni di quei cassetti della vostra mente: avete paura degli scheletri, che erano solo esperienze del passato. Persino la più oscura delle esperienze oscure che avete fatto lavorava per la realizzazione divina, vi stava aiutando a ottenere nuova comprensione, nuovi significati e alla fine nuove energie.

Potete fidarvi di voi senza riserve? Potete fidarvi della vostra divinità nel più profondo del vostro essere? Non vi stiamo chiedendo di fidarvi di qualche dio creato da qualche religione - un dio con una barba bianca seduto in paradiso in atteggiamento giudicante - non vi stiamo chiedendo di fidarvi di un dio che non conoscete e con cui non vi potete identificare, sarebbe sciocco.

Vi stiamo chiedendo di essere intrepidi e coraggiosi. Fidatevi di voi e della vostra divinità, fidatevi del fatto che ogni singolo aspetto di voi, ogni vita passata e ogni aspetto multidimensionale si è sempre mosso verso la realizzazione divina. Ora la realizzazione divina giunge quando siete nel Momento Dilatato, la barca non ha più bisogno di sfrecciare sul lago.

Potete fidarvi di voi al punto da poter ringiovanire il vostro corpo, da poter attirare l'abbondanza? Potete fidarvi di voi in modo così profondo?

Mosè entra in questo giorno per far risuonare la chiamata per la nuova era, per la Nuova Energia, per riconoscervi il lavoro che avete fatto e per chiedervi di continuare. Rimanete qui sulla Terra, continuate il vostro lavoro. Siate i maestri. Uscite dalla vecchia scatola, abbiate fiducia in voi.

Con ciò saremmo felici di rispondere alle vostre domande.

DOMANDA DA SHAUMBRA 1: Non mi sento gioioso, forse soltanto in certi momenti. Mi sento come sulle montagne russe emotive e in questo mi sento solo. Ho due figli di 10 e 8 anni e sento che anche loro stanno lottando e quest'anno sembra persino più difficile del precedente. Puoi aiutarmi a capire cosa sta succedendo a me e ai miei ragazzi?

TOBIAS: Tu e i tuoi figli siete davvero Shaumbra! Voi avete accettato un viaggio molto difficile. Avete accettato di utilizzare questa vostra vita come quella dell'Ascensione, avete accettato di fermare l'andirivieni che generava onde, che generava nuove vite, che generava nuove esperienze. Avete scelto di riunire tutto in questa vita: è difficile, non è - per così dire - per i deboli di cuore. Shaumbra - è composta da duri. Cari amici, cari amici, è un viaggio difficile. Lo è.

In un certo senso è simile allo stato di consapevolezza che Mosè e il suo popolo ebbero quando vagarono per 40 anni nel deserto portando con sé la loro divinità per 40 anni e cercando un luogo in cui riposare. Era una metafora. Una parte di questo accadde veramente, ma era una metafora.

Voi e tutti gli Shaumbra in giro per il mondo state affrontando all’incirca la stessa cosa. State attraversando un processo di cambiamento che è difficoltoso, state passando dal Vecchio al Nuovo.

Come potete creare gioia nella vostra vita? Guardate tutto ciò che avete fatto. Permettete a voi stessi di sentirlo: sedete nel Momento Ora, sedete nel momento. Permettetevi di sentirlo: arriverà, un po' alla volta ma verrà. State attraversando un processo di morte, così da poter nascere di nuovo…diversi, questa volta…divini, questa volta.

Per te in particolare: stai cercando così intensamente, ci stai provando troppo intensamente. Lo vediamo: c’è conflitto nella tua mente, ti chiedi come mai queste cose non sono come tu le avevi pianificate. Beh, i tuoi piani erano Vecchi.

Questo è Nuovo. Siedi nel momento, respira. Questi sono strumenti semplici, strumenti semplici e sappiamo che ci sono molti Shaumbra che pensano "No, non può essere così facile. Non ci provo nemmeno, perché suona troppo facile."Ma lo è, questi sono gli strumenti che vi siete dati.

Durante il processo di trasformazione troverete la gioia, sentirete la gioia. Non sarà come la gioia vuota che avete provato in passato, sarà una nuova gioia, piena di compassione, di amore e di vera comprensione.

DOMANDA DA SHAUMBRA 2: A nome di tutti noi che abbiamo acquistato peso per proteggerci…ora che la Nuova Energia è qui, mi sembra che avrei dovuto usarla per perdere peso e stare meglio ma non funziona, quindi gradirei un tuo suggerimento.

TOBIAS: Scherzosamente ti diciamo "Mangia cioccolata!"

SHAUMBRA 2: La mangio! E' quello il problema!

TOBIAS: Il peso è stato un problema per molti di voi. È stato una protezione, come dici tu, ma ora potete lasciarlo andare, potete dire al vostro corpo che non ha più bisogno di proteggervi. Ora potete rilasciarlo.

C'è ancora paura dentro di voi associata a questo. Voi pensate che se lo lasciate andare sarete molto vulnerabili. Oh, sì, lo sarete, sarete vulnerabili, ma vulnerabili a nuovi sentimenti, vulnerabili ad altre persone, vulnerabili a tutte queste cose. Questo però non deve influenzarvi, non deve sopraffarvi.

Dite al vostro corpo che è ora di lasciare andare. È tempo di resa, è tempo di - come dire, come direbbe Mosè - è tempo dell'Islam del vostro corpo, di rilasciare ciò che non vi serve più.

Mettete la vostra energia nei cibi prima di mangiarli, capirete qual è l'equilibrio adatto momento per momento. Non avete bisogno di quelle diete scritte che vi dicono esattamente cosa dovete mangiare per tutto il tempo: avviene giorno per giorno, momento per momento.

Ci saranno giorni in cui il vostro corpo avrà bisogno di molti zuccheri, altri giorni in cui necessiterà di molte proteine. Ve lo dirà lui, lo sentirete. Renderà lo shopping alimentare un po’ confuso, ma funziona così.

Di nuovo, sappiamo di ricorrere a strumenti semplici, ma sono efficaci. Inspirate, inspirate nella vostra biologia e nel vostro corpo. Sentitelo fino in fondo, dite al vostro corpo che può lasciar andare. Esiste una certa memoria intessuta in tutte le cellule e nei tessuti che diceva "Proteggi, proteggi. Accumula, accumula. Possono esserci tempi duri in arrivo, quindi dobbiamo immagazzinare cibo. Dobbiamo proteggerci."

È come un esercito che si prepara alla battaglia, accumula e costruisce barriere, questo è ciò che avete fatto tutti. Ditevi: "Non c'è nessuna guerra," ditevi. "Ora puoi lasciar andare." Inspirate questo, inspiratelo, sentitelo e lo vedrete funzionare, lo vdrete attivarsi. Il vostro corpo vuole lasciare andare più di ogni altra cosa.

Sappiamo che Shaumbra vorrebbe che noi tirassimo fuori una dieta magica, ma la magia è nel respiro e nel momento. Il vostro corpo, quando si sente sicuro…il vostro corpo rilascerà. Se non sta rilasciando l'eccedenza, se sta ancora accumulando e proteggendo voi, andate dentro e chiedete a che cosa si sta ancora attaccando, chiedete al corpo cosa sta trattenendo…potrebbe dirvi cose interessanti.

Il vostro corpo sa come regolarsi. Questa è fiducia, questa è fiducia. Il corpo sa come regolarsi - se glielo lasciate fare - ma quando pensate in continuazione che ci saranno tempi difficili in arrivo, che la vita è dura, che siete vulnerabili agli altri…lui farà la cosa migliore per voi, immagazzinerà grasso e vi proteggerà.

Apritevi e respirate. Inspirate la vostra divinità e questo peso se ne andrà.

DOMANDA DA SHAUMBRA 3: Tobias, potresti per cortesia chiarire la differenza tra il karma della Vecchia Energia, i 7 chakra in forma conica e gli attributi della Nuova Energia: nessun karma, un campo unificato? C'è differenza nel lavorare su coloro che si stanno risvegliando? Questo campo unificato significa un unico grande chakra connesso a tutti? Grazie.

TOBIAS: In effetti, nella Vecchia Energia esistevano 7 chakras fisici e 2 eterici, adatti a quel momento. Mentre vi spostate nella Nuova Energia questi chakra si unificano, quindi non avete più bisogno di segmentare parti di voi.

Quando un umano inizia il suo vero processo di risveglio, c'è un mutamento in queste energie, il che può causare molto disagio fisico - responsabile in parte dei dolori del corpo - mentre questi centri di energia si unificano in uno solo, si attraversa un periodo abbastanza difficile.

Per voi che siete operatori di energia, per voi guaritori, osservate la differenza fra qualcuno che ha ancora il sistema di chakras indipendenti e qualcuno che ha il sistema di chakra unificati. Le modalità di cura che userete con loro saranno assai diverse.

Voi ora state integrando tutti voi stessi, state integrando le vostre vite passate, state integrando ogni cosa nella vostra vita attuale. Avete scelto questa vita come quella destinata all'Ascensione per tutta la vostra anima. State unificando tutte le vostre esperienze passate.

In passato ognuna delle vostre vite era indipendente e separata, con pochissime connessioni fra loro. Era così anche per i vostri chakra - indipendenti, separati. Ora, cari amici, si stanno fondendo insieme. Questa è la Nuova Energia - quando tutto si fonde insieme.

È molto più facile per i guaritori, per gli operatori di energia, lavorare con questo chakra unificato. Permettetevi semplicemente di percepirlo.

DOMANDA DA SHAUMBRA 4: Tobias, sono così grato che tu sia tornato nella mia vita. La mia domanda è - sto cercando di capire la divinità con la mia mente, lo so. La mia domanda è - stiamo cercando di integrare, la nostra divinità è con noi. È rimasta con noi in un bozzolo per milioni, miliardi di anni o eoni e ora noi stiamo integrando, ci stiamo svegliando e manteniamo la nostra divinità. Quando noi siamo dall'altra parte del velo…la mia domanda è - la nostra divinità è già risvegliata quando siamo là? È parte di noi? E poi, quando ritorniamo, dobbiamo rifare tutto questo da capo e lei è di nuovo nel bozzolo e poi si risveglia? Voglio dire…la divinità è sveglia mentre si è là dove sei tu?

TOBIAS: La tua domanda ci fa molto piacere. Offriamo una spiegazione semplice a questa domanda molto complessa.

Quando venite dalla nostra parte del velo no, la vostra divinità non esce automaticamente da quello che abbiamo descritto come un bozzolo per stare con voi.

Il fatto che Io, Tobias, o persino Mosè siamo da questa parte del velo non significa che abbiamo accesso pieno alla nostra divinità: ecco perché onoriamo il lavoro che fate.

Quando v’integrate e permettete alla parte-Dio di voi di entrare nella vostra realtà e nel vostro momento le permettete di nascere, di uscire dal bozzolo le date un ambiente sicuro in cui uscire e proprio questo fatto modifica e influisce sul nostro accesso alla nostra divinità.

Come abbiamo già detto voi siete quelli che lo fanno per primi, vi state integrando per primi. Quando lo fate, quando portate Casa dentro di voi, questo cambia l'intero universo, cambia l'omniverso.

Tutto ciò è difficile, perché ora molti di voi potrebbero pensare di non aver accesso alla propria divinità qui dalla nostra parte, perciò cosa la rende migliore o peggiore? Qui dalla nostra parte del velo - come potete percepire, poiché siete stati qui molte volte - abbiamo una comprensione diversa, abbiamo una visione d'insieme delle cose. Abbiamo sentimenti e intuizioni dilatati, abbiamo una conoscenza e una saggezza dilatate grazie a questa visione d'insieme, tuttavia tutti gli angeli stanno lavorando per consentire alla nostra divinità di uscire fuori.

C'è differenza fra divinità e intelligenza. C'è differenza persino fra divinità e conoscenza o saggezza. È assai difficile da descrivere, ma la divinità è qualche cosa di talmente speciale che non somiglia a nulla di ciò che chiunque di voi potrebbe mai aver immaginato. A volte la cercate in posti davvero insoliti, ma lei è pronta a uscire da dentro di voi.

Fondamentalmente vorremmo che capiste che tutto ciò che state facendo per portare dentro la vostra divinità è di portare dentro Casa per tutti noi. Noi vi ringraziamo.

DOMANDA DA SHAUMBRA 5: Io soffro di sociofobia e spesso ho paura di mangiare e bere alla presenza di altre persone. In queste situazioni sono spesso teso e rigido e ho paura di tremare, vibrare o scuotere…non conosco l'esatto termine inglese. Cosa posso fare?

TOBIAS: È come abbiamo detto nella nostra precedente conversazione di oggi…molti di voi sono rimasti nascosti per lungo tempo.

Tu ti sei letteralmente sottratto dalla società per molte vite e in questa torni nella società, e non sei abituato a esibirti pubblicamente in funzioni "personali.".In passato eri anche coinvolto in gruppi che avevano schemi rigidi su cibo e bevande, quindi entrano in gioco tutte queste cose e tu ti ritrovi con quella che chiami ‘sociofobia’.

Come rilasciarla? Ci stiamo consultando un po' e la risposta che otteniamo dalla tua divinità e da chi lavora con te è "Non sfidarti in queste situazioni, non metterti in queste situazioni." C'è una parte di te che ricava grande beneficio dal mangiare da solo. Sì, può essere difficile, in particolare con gli amici o i familiari ma, letteralmente, accontentati di questo. Ti stai sforzando troppo.

Al momento appropriato ti sentirai molto più a tuo agio e nel frattempo accetta semplicemente questo tuo aspetto: onora te stesso. Sappiamo che questo non risponde direttamente alla tua domanda ma, carissimo, accetta questo per adesso. Ci sono delle ragioni.

DOMANDA DA SHAUMBRA 6: Tobias, ho una domanda sul donare sangue e plasma. Quando lo faccio, naturalmente il sangue viene prelevato, elaborato da una macchina e poi introdotto di nuovo nel mio corpo. Io ho un amico che è molto preoccupato del fatto che non c'è sicurezza riguardo all'efficienza della pulizia di questa macchina fra una donazione e l'altra. Potrebbe esistere la possibilità di acquisire qualche genere di malattia o che il sangue non venga ripulito. Perciò gradirei una seconda opinione.

TOBIAS: Chiediamo una terza opinione. Tu come ti senti al riguardo?

SHAUMBRA 6: Sapevo che me lo avresti chiesto! Ecco perché chiedo da parte del mio amico. Io sento che donare sangue è il dono della mia vita e quindi non sono preoccupato. Voglio una seconda opinione…una terza, quarta o quinta.

TOBIAS: Com’è emerso nello Shoud oggi, persino i batteri, persino ciò che si potrebbe considerare energia negativa o malattia può essere messo al lavoro, può essere unificato. Anche quelle malattie stanno cercando la realizzazione divina, vi stanno aiutando e stanno aiutando tutti gli altri a cercarla quindi, in fondo, non c'è bisogno di essere preoccupati.

In fondo, tutti voi potete trasformare qualsiasi cosa. Ora, non vi stiamo dicendo di uscire da qui e sfidare la sorte per dimostrare ciò di cui vi abbiamo parlato; vi chiediamo semplicemente di mettervi nella condizione in cui questo non v’influenzerà, quella in cui questo non influenzerà gli amici o altra gente.Soprattutto vi diciamo che questa è davvero una buona cosa. È una cosa salubre a questo punto.

DOMANDA DA SHAUMBRA 7: Tobias, io amo le tue canalizzazioni. Sono a casa quando leggo le tue parole e rispondo alla tua energia e so di essere già ascesa. Sono stata dalla tua parte dell'angelo d'oro e ho udito me stessa dire: "Sì, ritornerò come insegnante" ed era davvero bello, ma nella relazione con mio marito non c'è nulla di asceso. Io cerco di rilasciare questa relazione, ma non funziona. Penso di non avere abbastanza coraggio, o abbastanza pazienza. Sento questo dolore, ma non sono capace di essere nell'amore quando lui mi è vicino. Per favore, puoi dirmi qualcosa della mia situazione?

TOBIAS: In effetti ci sono molte Vecchie Energie provenienti da vite passate coinvolte nella tua relazione. Te ne sei già resa conto, lo hai già capito. Per di più, c'è la paura che se tu lasci il tuo compagno resterai sola, che non avrai l'energia di un'altra persona intorno a te.

Ti chiediamo di guardare questa paura che giace profonda in te e di capire che tu non sei mai sola, che se scegli di fare un cambiamento in questa relazione in realtà crei un sentiero, apri nuove porte e permetti ad altri di entrare nella tua vita, altri che sarebbero così adatti.

Ora, a Cauldre non piace che diamo consigli come questo però, mia cara, tu e il tuo compagno sapete che è ora di andare avanti, lo sapete a livello interiore: è ora di lasciar andare, è ora di affrontare le vostre paure. Ci sono quelli che attendono di entrare nella tua vita e che non possono farlo finché i cambiamenti non avvengono. Ricorda, tu non sei sola.

DOMANDA DA SHAUMBRA 8: Tobias, io ho una visione che un po' mi spaventa, perché la sento grande, come l'Università Shaumbra. Si tratta di un nuovo tipo di chiesa o di network di chiese e vorrei conoscere il tuo punto di vista.

TOBIAS: Noi vorremmo sentire il tuo punto di vista!

SHAUMBRA 8: La mia è la visione di una chiesa dedicata alla nuova comprensione dell'amore di cui tu hai parlato, di…

TOBIAS: Ma come ti SENTI riguardo a questo, nel tuo cuore? Come ti SENTI? Tu ci stai parlando da qui su.

SHAUMBRA 8: Mi sento eccitato, mi sento appassionato.

TOBIAS: E perché vorresti trattenere la tua passione?

SHAUMBRA 8: Perché la chiesa è stata così… so di aver fatto parte dell'inizio delle chiese che ora sono al termine e c'è, penso, la paura di creare qualche cosa di nuovo di cui si potrebbe abusare o…che potrebbe essere visto nel modo sbagliato…

TOBIAS: Prima abbiamo parlato dei muri delle vecchie chiese che stanno crollando, abbiamo parlato di quanto questo sarà predominante negli anni a venire. Ci saranno molte, molte persone che rimarranno senza un luogo in cui recarsi per pregare, ci sarà tanta gente che sarà a disagio nel venire a incontrare me, Tobias, molta gente che sarà a disagio con la novità di ciò che Shaumbra starà facendo.

È nostra percezione - ed è anche tua percezione - che ci sarà ancora bisogno di luoghi con porte che saranno chiamati chiese, ci sarà ancora bisogno che esista un luogo di transizione dalla Vecchia Energia alla Nuova.

Ciò che stai sentendo è assai appropriato, e così giusto e tuttavia non ti dai   abbastanza credito. Ci sono angeli accanto a te, che lavorano con te, che ti stanno aiutando ad alimentare questa passione, quindi stai con questo. Accettalo. Ti giungeranno nuove comprensioni.

Tu sei ancora un po' confuso fra vecchi sentimenti, nuove comprensioni, visioni vecchie e nuove, c'è ancora tutto questo in moto dentro di te. Convivi con questo per un po', inspiralo e giungerai a nuove comprensioni riguardo al tipo di posto e persino al tipo di umani che ne trarrebbero i maggiori benefici ma, davvero, segui il tuo cuore. Tu sei nel posto giusto, segui il tuo cuore.

DOMANDA DA SHAUMBRA 9: Fra gli Shaumbra della bacheca Internet del Crimson Circle finalmente c'è stato un gran parlare della diagnosi del disturbo da personalità multipla. Dico "finalmente" perché ho atteso a lungo una prospettiva più spirituale delle mie esperienze con questa diagnosi e grazie alla bacheca sto scoprendo che non sono solo in questo: sto cominciando a trovare alcune risposte dentro di me, tuttavia se c'è qualsiasi cosa che tu possa aggiungere sarebbe di certo molto apprezzata.

TOBIAS: In effetti è un dilemma interessante. Prima di tutto questi non sono disturbi: le personalità multiple ESISTONO, ci sono frammenti di ognuno di voi. Queste sono parti di voi che vanno nelle multidimensioni per sperimentare delle cose, oppure sono aspetti di voi provenienti da vite passate.

Cari amici, vi sta succedendo tutto questo, state aprendo i vostri sentimenti. State rilasciando tutte le cose, quindi tutti questi altri aspetti di voi entrano nella vostra consapevolezza…sono infiltrazioni che vengono per riunirsi a voi, arrivano per mostrarvi chi sono. Non si tratta di disturbi!

Certe volte questo rende piuttosto arduo vivere nel momento, perché questi aspetti di voi stanno cercando tutti di attirare l'attenzione. Questo è qualcosa che tanti di voi sentiranno maggiormente e sperimenteranno di più nei mesi a venire. Questo non è un disturbo.

Alcuni umani sono "altamente frammentati", hanno molte parti e pezzi di se sparsi in giro per l'universo, sparsi in tanti posti. È arrivato il momento di riportare insieme tutte queste energie, di raccogliere i pezzi dell'anima.

Come lo fate? È semplice - ancora una volta inspirando e stando nel Momento Ora Dilatato. Tutte queste parti e questi pezzi ritorneranno a voi e quando avverrà cercheranno di identificarsi, si metteranno in mostra per voi. Non lasciate che questo vi destabilizzi, permettete semplicemente a quelle parti e a quei pezzi di reintegrarsi. Quando parliamo di questo, adesso, parliamo principalmente a Shaumbra.

Nel caso di personalità multipla per chi si trova ancora nella Vecchia Energia, esiste un modo del tutto diverso di gestire il tutto perché le personalità multiple possono essere devastanti. Ciò di cui stiamo parlando qui si riferisce a quelli fra voi che si trovano nella Nuova Energia e più di tutto, è ora di stare nell'Adesso e di permettere a tutto di voi di riunirsi.

Voi siete quelli designati per l'ascensione. Tutti questi aspetti di voi, attraverso i piani multidimensionali contano su di voi, contano su di voi come integratori di tutte queste energie, contano su di voi per entrare nella Nuova Energia.

Facendo questo incontrerete molti di loro: sappiate che è solo una parte di voi, sappiate che saranno integrate e torneranno a voi quando sentiranno che è sicuro farlo.

In questa vita avete una tale responsabilità per voi: vi state assumendo la responsabilità di molte vite, di molti aspetti di voi. Vi chiedete perché questa vita è così difficile, perché vi prosciuga…è perché vi siete scelti un ruolo incredibile. Nelle prossime sedute parleremo ancora delle personalità multiple. Ora vi abbiamo appena accennato in risposta alla tua domanda. Ma ci sarà molto di più al riguardo.

DOMANDA DA SHAUMBRA 10: Ciao, Tobias, io vengo da oltreoceano e vorrei ringraziarmi per essermi portato qui. Ogni cosa di cui abbiamo parlato questa sera ha a che fare con la mia domanda. Cercherò di essere conciso: nel mio paese (Sud Africa) faccio parte di un network molto spirituale, con Operatori di Luce e persone che si sostengono tra loro a tutti i livelli, ma a molti di noi sembra di aver raggiunto un punto in cui incontriamo un ultimo ostacolo. È chiarissimo per noi che creiamo continuamente la nostra stessa realtà e teniamo a noi stessi delle lezioni su dove abbiamo bisogno di dirigerci. Moltissimi di noi - nel ripulire, nell'elaborare e nel rilasciare tutta la nostra roba e i nostri bagagli – si trovano improvvisamente di fronte a un ultimo enorme ostacolo che continuiamo a creare e ricreare e ricreare. Io voglio la soluzione, voglio sapere come, voglio capire cos'è che stiamo facendo e come andare oltre, perché sappiamo riconoscere la lezione ma non arriviamo a risolverla, visto che non andiamo oltre. Puoi aiutarci?

TOBIAS: Certamente e chiederemo anche un consiglio alle energie di Mosè.

L'ULTIMA FRONTIERA DEGLI SHAUMBRA È LA FIDUCIA.

SI TRATTA DELLA PIÙ ALTA FIDUCIA NEL SÉ.

In un certo senso è come una resa, ma una resa alla vostra divinità. È una totale fiducia nel fatto che tutti gli aspetti di voi stanno andando verso la realizzazione divina. Voi state andando verso la realizzazione divina e non ci sono pezzi o parti che lavorano in contrasto o che cercano di sconfiggervi.

Dopo tutte queste vite sulla Terra è difficile avere fiducia nel vostro Sé. Potreste letteralmente dire che le religioni che tutti voi avete creato vi hanno insegnato a non fidarvi del Sé. Le religioni vi hanno insegnato ad avere fiducia in qualcos'altro, che fosse una chiesa, un libro o un salvatore.

L'ultima frontiera riguarda la fiducia. Tutti voi lo affrontate, non è un fenomeno tipico del tuo paese o della tua gente. Questo sta succedendo in tutta Shaumbralandia. Ci piace questo termine! È qualche cosa che tutti voi state sperimentando. Vi domandate come mai le cose ancora non si risolvono, tutti voi state pensando: "Ci sono quasi, lo sento. È così vicino, sento che sto per lanciarmi, ma non ci sono ancora arrivato."

Si tratta di fiducia, si tratta di avere veramente fiducia nella vostra divinità. Lasciate andare, lasciate andare il controllo che proviene dalla mente, lasciate andare e permettete alla vostra divinità di farsi avanti.

È un passo difficile come fare un passo oltre il bordo della scogliera e avere fiducia nel fatto che sarete sostenuti, fidandovi del fatto che quando oltrepassate la scogliera voi stessi creerete le ali per volare o porrete la pietra successiva su cui camminare.

Si tratta di fiducia, si tratta di essere nel momento. È una cosa difficile e ardua quella che state affrontando. Siete in grado di fidarvi davvero di voi stessi e della vostra divinità?

Grazie per il viaggio che ti ha portato qui. Davanti a te ci sono molti altri viaggi.

(pausa)

Così, cari Shaumbra, termina un altro momento insieme, finisce un altro giorno in cui possiamo entrare nelle vostre vite, in cui possiamo davvero avvicinarci alla vostra energia.

Oggi abbiamo parlato di molte cose. Non pensateci tanto sopra ma piuttosto assorbitele, sentitele.

C'è anche molto per cui tutti voi siete pronti e come abbiamo appena detto, proprio adesso è una questione di fiducia, fiducia in voi stessi alla luce di un mondo intorno a voi molto difficile e violento. Siete in grado di fidarvi veramente della vostra divinità?

Con Mosè seduto fra voi oggi e Maometto seduto fra voi oggi, cari amici, vi ricordiamo che noi vi amiamo per il vostro viaggio e non siete mai soli.

E così è!