SHOUD 8 - DISCONNETTETEVI II

La Serie della Chiarezza

SHOUD  8 - DISCONNETTETEVI II 

presentato al Crimson Circle il 4 marzo 2006

E così è, cari Shaumbra, che io, Tobias, riprendo il mio posto legittimo. Oggi mentre ci preparavamo a entrare in Cauldre e Linda per raggiungere tutti voi, ah! Siamo riusciti a scivolare dentro in modo leggermente diverso. Da questa parte del velo mentre ci preparavamo scherzavamo tra noi su come sia, da insegnanti, trovarsi davanti a un pubblico di professori! Siete voi quelli che sanno tante cose, che hanno avuto tante esperienze e noi vi stiamo aiutando solo a facilitare questo vostro processo ma in realtà i professori siete voi. Voi siete i maestri, come vi abbiamo chiamati e come forse potete ricordare, un maestro è qualcuno che si serve dell’energia.

Ci capita di ridacchiare tra noi, sì, perché ogni tanto ci guardate come se fossimo i detentori o i depositari della saggezza – mentre in realtà siete voi. Noi siamo qui sol per ricordarvi chi siete, per aiutarvi a ricordare cos’è questo vostro viaggio qui sulla Terra proprio ora. É facile restare incastrati da tutte le energie e i processi e persino dai piccoli dettagli della vita terrestre.

Non è una cosa facile. Quelli più giovani che arrivano ora hanno tanto davanti: nella loro vitastanno per accadere tantissime cose. Fortunatamente hanno dei professori e dei maestri come voi a far loro da genitori, ad aiutarli e guidarli.

Shaumbra, vi state lentamente risvegliando e ricordate il motivo principale per cui siete venuti qui. Ricordate chi siete in realtà, i Grandi Esseri - lo diciamo senza intenzione di adularvi - in realtà lo diciamo perché possiate prendervi un momento per lasciare che tutto ciò entri dentro di voi. Andate oltre l’ego - voi siete i Grandi Esseri. Riuscite ad accettarlo?

Qualche volta vi trovate in difficoltà perché pensate che permettendovi di sentire o credere di essere un Grande Essere il vostro ego sfuggirebbe al controllo e fareste ogni genere di pazzia. Ne sareste ossessionati e vorreste sempre più potere e sempre maggiori gratificazioni - ma voi avete superato tutto questo.

Ciò che chiamate ego finora vi ha davvero frenato. Non vi siete concessi di accettare o ricordarvi completamente della vostra grandiosità, del motivo fondamentale per cui siete venuti qui sulla Terra, delle famiglie celesti da cui provenite e delle grandi cose che avete fatto in vite passate. Qualche volta vi trattenete, sì, dite “Non può riguardare proprio me. Sono solo un essere umano senza valore, sono solo un umano privo di equilibrio” e più continuate a crederlo più continuerete ad agire come tali.

Tutti quelli di noi che stanno lavorando con voi proprio ora – Saint Germain, Kuthumi, io Tobias - tutti noi conosciamo la vostra grandezza. Noi sappiamo che esistono dei registri della storia di questa Terra, registri storici che in parte sono andati perduti sulla Terra e dei registri nelle dimensioni angeliche che vi stanno chiamando a gran voce. Li avete scritti, li avete studiati, ne avete parlato nelle università o ‘college’ angelici…se così volete chiamarli. Voi siete i Grandi Esseri. 

Forse potreste lavorarci su per arrivare ad accettarlo con qualche tecnica di guarigione delle vostre o con un po’ di quel lavoro che fate su di voi. Provate ad ascoltare le nostre parole ora, mentre lo diciamo a gran voce, mentre proclamiamo che voi siete i maestri e i Grandi Esseri. Lasciate che tutto ciò arrivi oltre quel muro che chiamate il vostro ego ma che tale non è, è solo un muro mentale, è solo un gioco che state facendo. Riuscite ad accettarlo? Io vi ho conosciuto uno per uno, ognuno di voi che è qui, o ascolta o legge questo materiale.  Noi vi abbiamo conosciuti in un modo o nell’altro in qualità di Grandi Esseri - gli altri vi seguono.

É una responsabilità enorme e alcuni non si sentono degni di assumersela.  Vi chiedete da dove vengono i vostri squilibri, da dove arrivano le vostre percezioni distorte o alcune delle vostre altre questioni personali solo perché a volte avete problemi ad accettare la grandiosità di chi siete ma oggi siamo qui, in questa sessione per parlarne, per chiedervi di ricordare. Non preoccupatevi dell’ego. Vedete, vi dibattete in questa battaglia interiore, dite: “Non posso permettermi di accettarlo”. Provateci, oggi provate a fare qualcosa di diverso;  provate ad accettarlo.

Accettatelo direttamente nel vostro cuore, andate dritti oltre la mente ed entrate direttamente nel cuore. Forse, ricordarvi di quanto siete davvero grandiosi e antichi vi aiuterebbe a riportare in equilibrio alcune di quelle questioni. Concedetevi un’immagine più nitida di chi siete. Smettete di nascondervi da ciò che definite il peso della responsabilità perché in realtà… in realtà ciò per cui siete stati famosi non comporta troppa responsabilità. L’avete fatto come processo per voi e non per salvare il mondo, l’universo o chissà che altro. Non lo avete fatto neppure per le vostre famiglie spirituali - lo avete fatto perché vi risuonava dentro.

Liberatevi dalle responsabilità. Liberatevi dalla preoccupazione di fare il passo sbagliato o dal tentativo di bloccare le cose solo perché pensate che potreste diventare dei palloni gonfiati dall’ego smisurato - questa è un’altra delle grandi bugie e uno dei grossi strati ipnotici. Lungo la strada c’è stato qualcosa nella natura umana che ha creato tutta questa stratificazione secondo cui non potete permettervi di essere grandi e dovete continuamente abbattervi, sminuirvi… è ciò che fate. Cosa succede se oggi fate qualcosa di diverso e vi togliete quella stratificazione di dosso?

Permettetevi di essere grandi e ricordatevi di chi siete davvero. Questo è il motivo per cui stavamo ridacchiando tra di noi quando siamo arrivati qui. Voi, gli Angeli Umani, i Grandi Esseri, che fingono di non fingere che devono passare attraverso tutti questi processi, fasi, meccanismi e meccaniche del rilasciare per ottenere la chiarezza…beh, non dovete. Dovete solo permettervi di riavere indietro tutto questo - non è un processo mentale e non è nemmeno molto lungo - si tratta solo di liberarsi di quelle stratificazioni.

Miei amati Shaumbra, oggi per me, Tobiasè un vero piacere essere di nuovo qui con voi,

A volte vi chiedete perché continuiamo ad andare avanti e indietro e a darci il cambio, perché in un incontro c’è Saint-Germain, in un altro io e Kuthumi di sottofondo. Per noi non è sempre facile arrivare così vicino a voi. Ogni volta è più facile ma se, per esempio, stiamo tenendo un incontro molto intenso con voi sulla comparsa del nuovo cielo e della nuova terra, qualche volta ci è molto difficile mantenere la nostra energia molto vicino a voi.

Un esempio è l’occasione dell’ultimo seminario sull’abuso delle energie. Alla fine, dopo essermi calato del tutto dentro a Cauldre e tutti i partecipanti e lo staff, le mie energie personali erano completamente esaurite, quindi che si tratti di me o di qualsiasi altro angelo ci capita di doverci ritirare per un po’. Abbiamo bisogno di dedicarci alla nostra forma personale di ringiovanimento.

Non dormiamo e non andiamo neanche da qualcuno che ci faciliti quella fase. Per rinnovare le nostre energie noi sappiamo esattamente come trovare uno spazio dentro di noi, lo spazio che noi chiamiamo’ Il Respiro’, lo spazio della nostra dimensione cristallina personale.

La Terra ci prosciuga molto; assorbe davvero tanta, tanta energia e non solo per via della sua attrazione magnetica e neppure solo a causa della materia.  Dipende da come la Terra, gli esseri umani e tutti quelli nelle dimensioni vicine si nutrono reciprocamente e ciò ci asciuga davvero molto.

Quando entriamo qui con le nostre energie ci ritroviamo catturati e non da tutte le questioni degli Shaumbra ma perché sentiamo tutta la pesantezza della Terra, come sta succedendo proprio in questo momento a me, Tobias - mentre vi parlo posso sentire tutto l’assorbimento energetico da parte della coscienza di massa. Quando mi trovo in uno stato come adesso, qui con voi quelli nelle dimensioni vicine - che non hanno un corpo fisico – anch’essi vogliono entrare e vogliono sottrarvi energia.

Trovarsi nella materia può assorbire moltissimo: per un angelo vivere in forma fisica è uno stato d’essere innaturale e ne consuma le energie, quindi da questa parte del velo ci troviamo a lavorare in squadra. Un intero gruppo di noi - il Crimson Council - lavora costantemente con voi, continua a entrare qui nel vostro spazioin cui espandiamo le nostre energie, ma periodicamente dobbiamo allontanarcene.

Sottolineiamo questo punto perché è importante anche per ognuno di voi singolarmente. Proprio ora, nelle vostre realtà umane state lavorando duramente, cercate di fare le cose solo per far proseguire la vostra vita umana e attraversate un’incredibile trasformazione generale della vostra vita spirituale - tutto ciò vi sottrae molte energie.

È fondamentale che troviate del tempo per voi, per ritirarvi da tutto; non rispondere al telefono e non attaccarsi al computer non è ritirarsi. Quando vi connettete con queste cose, in realtà vi buttate dritti dentro a una rete e a una griglia che attira le vostre energie e solo in un certo senso vi energizza. Quelli di voi che stanno alzati fino a notte tarda lavorando al computer, sentono come un’impennata di energie perché stanno attingendo a una rete ma nello stesso preciso istante, proprio quella rete - internet - assorbe le vostre energie in altro modo e forse questo è il motivo per cui il giorno dopo vi sentite particolarmente stanchi. A quel punto volete tornare al computer e a internet per avere una dose di energia, ma il giorno dopo vi sentirete ancora più stanchi. É un ciclo interessante; noi non diciamo che in internet ci sia qualcosa di sbagliato, ma se volete trovare del tempo e dello spazio per voi dovete stare da soli con voi stessi.

Di fatto, una delle energie più pure in cui un essere umano può calarsi senza che gliene vengano portate via, è quella di Gaia. Gaia è uno Spirito, Gaia è incarnata proprio ora su questa cosa che chiamate pianeta Terra, ma è uno spirito proprio come voi o me - non è molto diverso. Gaia è uno spirito composito, fatto di molte, molte diverse entità che riuniscono tutte le loro energie. Forse potreste percepirle mentre circondano la Terra contribuendo a tenere insieme questa energia di Gaia - Gaia, essenzialmente vuol dire ‘che sostiene la vita’ o ‘che dà la vita’.

Le energie di Gaia e di quelli che sostengono questa’entità fluiscono di continuo nelle energie della Terra quindi se vi isolate nella natura per passeggiare, per respirare - non ha importanza se è bel tempo o è coperto, non ha nessuna importanza. É un modo meraviglioso per ringiovanirvi. Se noi - gli angeli di questa parte - abbiamo necessità di ricaricarci,per voi è altrettanto importante. 

Io per farlo torno al mio cottage, un luogo immaginario che ho costruito con la mia immaginazione e le mie energie cristalline - e voi potete fare lo stesso. Prendetevi del tempo per voi, Shaumbra - è ancora più importante ora che le cose si stanno muovendo molto in fretta e vi risucchiando letteralmente le energie.

Disconnettersi - ci arriviamo tra un attimo. Prima voglio introdurvi il nostro ospite di questo Shoud, un ospite che starà con noi per qualche Shoud ancora. È l’energia di un essere amato che è già stato con noi;  in realtà gli è stato chiesto di venire a parlarvi di persona e non nell’incontro di oggi ma in uno che ci sarà presto - e con ciò Cauldre è avvertito. È l’energia del nostro caro amico Raffa - l’Arcangelo Raffaele - che oggi arriva qui.

Vi chiediamo di inspirare semplicemente l’energia di Raffaele - tutti avete lavorato con lui… in realtà non è un ‘lui’ che vorremmo presentarvi ma sarà un ‘esso’ quello cui ci riferiremo almeno per questo Shoud. Come sapete Raffaele arriva in veste di essere che aiuta a trasmutare le paure, a superarle.

Raffaele è un elemento molto importante nella storia di Tobit, ben conosciuto sia da me che da Cauldre; arriva quando ci sono nuove sfide e vecchi blocchi. Ora Raffaele si unisce a noi e per voi è un segno, un indizio, del fatto che proprio ora state attraversando molte delle vostre paure, blocchi e limiti personali.

Tutta quest’idea del disconnettersi porta a galla la paura, fa affiorare dubbi e ansie. Raffa arriva oggi per aiutarvi personalmente man mano che attraversate alcune di queste tematiche.

In generale c’è un’enorme paura di lasciare andare le vecchie modalità che erano sicure, facili a capirsi anche se non sempre piacevolissime. Raffa si unirà a noi per i prossimi mesi: la sua presenza dovrebbe essere un segnale del fatto che, proprio ora, sulla Terra stanno avvenendo cose - i mutamenti e i cambiamenti - che potrebbero tendere a far affiorare la paura.

Se vi ricordate, nello Shoud iniziale di questa serie - la Serie della Chiarezza - abbiamo parlato di quest’enorme quantità, di questo enorme volume di energia oscura, che tutto a un tratto stava arrivando sulla Terra. Si tratta di un’enorme energia che è stata introdotta tra gli esseri umani sulla Terra da appartenenti al pensiero di coscienza molto oscuro che sono aggrappati a percorsi religiosi molto vecchi. La paura associata ai cambiamenti personali è tanta che essi stessi stanno attraversando e se ve lo ricordate, poco dopo l’arrivo di quest’energia oscura ci furono uragani tremendi, disastri naturali e tutta una serie di manifestazioni del suo arrivo.

In un certo senso si può dire che tutto ciò sia appropriato, visto che l’energia oscura contribuisce a muovere, aiuta a far mutare le energie che vogliono mutare ma fa affiorare molta paura e più le persone, più gli esseri umani hanno paura tanto più tendono a trattenersi e a resistere a quelli che sarebbero cambiamenti molto naturali e molto belli nel loro svolgersi. Ne consegue che i cambiamenti diventano di fatto molto difficili, diventa dura lavorarci.

Nell’arco dei prossimi mesi avremo ancora una volta la prova del fatto che il livello dei cambiamenti sulla Terra è aumentato. Non vuol essere uno scenario da paura, Shaumbra, è uno scenario di trasformazione. Uno degli scopi per cui Raffaele è qui, proprio ora, è quello di aiutarvi a capire che potete muovervi attraverso la paura.

La paura, nella sua più vera essenza, è solo energia, soltanto energia solo che è stata interpretata come cattiva energia. In questo momento la paura è una tale stratificazione che blocca letteralmente le persone nei loro percorsi e le porta a fare cose che normalmente non farebbero. La paura è … beh, sentitene l’energia per un attimo: la paura è il demonio, la paura è il devastatore, la paura è l’oscurità e l’ignoto perlomeno secondo il concetto o le stratificazioni che avete ora, ma quando andate davvero dentro a sentirla, la paura è solo energia: tutto qua, solo questo.

Se vi permettete di entrare nella paura, di entrare dritti proprio nella sua energia e quando ci siete, come disse l’ultimo grande presidente: “Non c’è nulla di cui aver paura, se non della paura stessa” quando vi permettete di entrare dritti nell’energia della paura scoprite che lì dentro non c’è niente di cui avere paura: è solo l’energia della trasmutazione e del cambiamento; è solo energia che è lì, a vostra disposizione, se ne avete bisogno o se volete usarla.

Mentre percorrete la vostra fase personale di disconnessione non solo dalla coscienza di massa ma anche dal Campo e dalla griglia, dentro di voi sale la paura. Invece di scappare via, invece di chiudervi per colpa sua, entrateci direttamente dentro e non combattetela neanche. Sapete già che cosa succede quando combattete la paura: lei vince sempre, vince sempre perché è solo una parte di voi a cui state cedendo la vostra energia. La fate crescere, la trasformate nel mostro e vincerà sempre ma Shaumbra, se vi lasciate cadere dritti dentro alla paura senza combattere e senza cercare di manipolarla scoprirete che non è affatto il mostro che pensavate.

Raffaele starà con noi per i prossimi mesi. Potete richiamare le sue energie, lavorerà con voi. Non allontanerà la paura da voi e non la combatterà al posto vostro: vi prenderà per mano, vi accompagnerà dentro e vi mostrerà alcune cose sulla paura che non avreste mai potuto immaginare.

Parliamo ora per un momento di queste vostre esistenze. Questa vita non è solo un’altra vita, non è simile a nessuna delle altre esistenze che abbiate mai avuto: questa è molto, molto speciale. Avete scelto questa vita, questo periodo in termini di tempo terrestre e come spazio o energia della vostra evoluzione personale. Avete scelto che fosse questa l’esistenza dell’ascensione, che fosse la vita in cui vi rendete conto di cosa sia aver attraversato tutto questo processo del divenire umani per poi trasformarsi da essere umano in divino angelo umano.

Questa non è un’esistenza che possa darvi solo un’esperienza in più: è un’esistenza in cui consolidate e rilasciate tutte le altre energie provenienti da ogni vita passata che abbiate mai avuto - una bella pulizia, come direste voi. Rilasciare, lasciar andare. 

Questa vita è molto speciale perché è il momento che avete scelto per passare al vostro prossimo livello. Sta scorrendo più in fretta di qualsiasi altra esistenza da voi mai vissuta. In questa vita siete davvero molto più consapevoli che in ogni altra vita mai sperimentata.  Qualche volta tendete ad andare a ritroso e a pensare che le civiltà o società antiche avevano le risposte ma se così fosse perché sareste ancora qui? Facevano parte di una progressione, di un’evoluzione della vostra anima ma questa vita è diversa.

Ve lo stiamo dicendo perché questa vita andrebbe trattata con grande deferenza, voi dovreste essere trattati con grande deferenza, rispetto e ammirazione. Questa vita è il punto d’arrivo finale di tutte quelle che avete mai vissuto.

Per molti di voi, per loro scelta, sarà l’ultima vita sulla Terra - è molto, molto speciale. Questa vita è quella in cui lascerete andare le energie bloccate o represse delle vite passate. Come vi diciamo sempre il futuro è il passato guarito, ecco perché in questa vita state guarendo o rilasciando tanto del passato.

Quest’esistenza è preziosa - ne avete trascorse altre centinaia o migliaia per arrivare qui - non è un’esistenza che vorrete sprecare. Non è la vita da prendere come… come dire… alcuni di voi prendono un’esistenza e dicono: “Beh, se questa non funziona,ne vivrò un’altra.” É vero ma Shaumbra, voi avete deciso che questa sarebbe stata un’esistenza speciale, la vita in cui avrete la chiarezza e l’esistenza in cui trascenderete moltissime stratificazioni umane.

Quest’esistenza è sacra e benedetta, molto speciale. É un’esistenza in cui avete scelto di riunirvi ed essere di nuovo con altri Shaumbra e incontrarvi, sia che vivano nella vostra zona o che vi connettiate tramite Internet o che viaggiate per incontrarli. Shaumbra,è arrivato il momento in cui rimettere riunire le energie,

È anche l’esistenza in cui avete deciso di ricevere non solo la vostra istruzione personale, ma di fare da insegnanti agli altri. Questo è proprio quanto scritto in cima ai desideri di questa esistenza: essere insegnanti. Naturalmente l’insegnante deve passare per primo attraverso il processo di apprendimento - e voi l’avete fatto. Vi siete detti: “Prima di andare là fuori a insegnare, voglio sperimentare questa cosa per me, voglio provare come sia ascendere mentre sono incarnato”. In altre parole essere in un corpo fisico e passare attraverso l’ascensione totale, il che significa anche disconnettersi.

Avete asserito che volevate fare voi l’esperienza, provare compassione ed empatia anche se avreste volentieri fatto a meno di determinati passaggi. Sì, probabilmente avreste potuto farlo: volevate la compassione e l’empatia in modo tale che, quando avreste lavorato con altri non sarebbe stato qualcosa di garantito e scontato. Vi siete ricordati che cosa significhi attraversare uno a uno tutti quei passaggi - ora sono sei anni che li stiamo percorrendo insieme, ognuno di quei passaggi.

Una delle cose molto, molto speciali di quest’esistenza è l’insegnamento - insegnare in un modo nuovo, naturalmente -  senza stare davanti a un gruppo e guidarli attraverso un processo mentale ma insegnare tramite l’esempio. Insegnare prendendo la vostra vita e facendo ciò che voi scegliete di farne. Che meraviglioso esempio! Fare della vostra vita ciò che decidete - è l’insegnamento!

Abbiamo detto agli Shaumbra sparsi nel mondo che prima o poi lascerete tutti il lavoro in cui lavorate presso altri o gruppi - arriverete a disconnettervi da loro. Che meraviglioso esempio da mostrare a qualcuno: che non avete bisogno di lavorare a nient’altro se non all’essere voi stessi - fate ciò che scegliete di fare - potete uscire fuori da certi schemi lavorativi come quello di un certo numero di ore da lavorare, un certo numero di riunioni cui presenziare, una determinata serie di compiti terreni da eseguire ecc. Potete sbarazzarvi di tutto questo. 

Non è sempre facile farsi, perché lavorare così dà grande conforto e sicurezza: almeno sapete cosa aspettarvi ogni giorno. Quando ne uscite vi ritrovate nell’ignoto ma anche nella vera gioia - è anche il momento in cui fate da vero esempio, da insegnante per gli altri.

Voi siete insegnante quando vivete dando esempi, creando le cose che in cuor vostro sentite il desiderio di creare, quando non cadete nelle vecchie trappole e limiti dei vecchi strati di coscienza, quando ne uscite del tutto fuori. Per voi, ovviamente, non per qualcun altro ma solo per voi. Voi siete insegnanti quando guidate usando gli esempi e non attraverso termini metafisici eccentrici – parole per impressionare il prossimo con la vostra conoscenza delle altre dimensioni. In un certo senso quel tipo di parole si limitano a passare direttamente oltre le persone o a sconcertarle. Il modo migliore in cui potrete mai insegnare è tramite l’esempio della vostra vita – cioè ciò che state facendo sulla Terra proprio ora - creare ciò che scegliete.

Questa esistenza è davvero importante, specialmente per quelli di voi che andranno sulla Nuova Terra: ciò che chiarirete e capirete qui avrà un impatto e un valore enorme su ciò che farete poi sulla Nuova Terra. Alcuni di voi diventeranno insegnanti nelle aule della Nuova Terra per insegnare agli esseri angelici che non sono mai stati sulla Terra - che non si sono mai incarnati nella materia fisica -  che cosa significa, per aiutarli a comprendere prima che ci arrivino.

Alcuni di voi andranno sulla Nuova Terra, lavoreranno con energie nuove contribuendo a far capire che cosa siano davvero, cosa significhino e come possano essere applicate una volta tornati sulla vecchia Terra – se gli esseri umani sono interessati a farlo.

Alcuni di voi per un certo periodo andranno sulla Nuova Terra e poi decideranno di procedere oltre, per entrare in quello che noi definiamo il Terzo Cerchio: è una dimensione molto difficile da descrivere perché è il luogo in cui da Dio-in-preparazione si diventa un Dio-compiuto con pieni diritti.  È difficile anche solo immaginarselo, perché è di una portata immensa. Alcuni di voi andranno là subito dopo quest’esistenza. 

Quello che stiamo dicendovi è molto importante. Non vi stiamo dicendo di prenderla in modo serio perché la serietà abbatte le energie. È meraviglioso essere una luce e far evolvere e muovere le energie in modo costante ma qualcuno di voi è arrivato al punto in cui ha detto: “Beh, non ha funzionato. Proverò la prossima volta”. Dovreste avere 20 anni per pensarla così. Alcuni tra voi, che stanno ascoltando proprio ora, ne hanno 80… e lo pensano. Pensano: “Ho fatto una parte del percorso per arrivarci ma non l’ho completato”.

Vi chiediamo di rivedere tutto ciò. Vi chiediamo di riflettere su quanto avete davvero imparato in questa vita su di voi. Su di voi: non ha importanza quante conoscenze avete, quanto è grande la vostra casa o quante automobili possedete - quelli sono accessori - accessori bellissimi, certo, ma pur sempre accessori. La questione riguarda molto di più: ciò che avete imparato in questa vita e come siete cresciuti; come siete giunti a una nuova comprensione su di voi e sullo Spirito, sul vostro viaggio e su dove deciderete di andare dopo.

Questa esistenza è estremamente preziosa. Ha la sua risonanza individuale, la sua identità personale. Ha una sua energia sacra che si basa su tutte le altre esistenze le cui energie sono state rilasciate. Vedete, una vita tipica da umano è relativamente indipendente - a sé stante, sostiene solo se stessa. Se prendete una determinata vita - per esempio una di 500 anni fa - quell’aspetto o storia di voi stava solo cercando di esprimere qualcosa all’interno di quella storia e si potrebbe dire che voi, in quanto anime cosmiche, vi siete permessi di farlo ma in quell’esistenza tutto riguardava quell’esistenza stessa, si trattava di quella storia particolare e basta.

Questa vita è diversa. Invece di essere a sé stante o limitarsi a essere una singola storia, quest’esistenza diviene la summa, l’integrazione di tutte le altre storie - è quasi come se foste al centro di questa vita - tutte le altre esistenze da voi vissute ora ne diventano parte, vengono reintegrate tutte in questa vita tramite voi.

Ecco perché diciamo che quando rilasciate quelle energie loro rifluiscono verso di voi. Voi le rilasciate, lasciate andare le energie di quelle storie e così possono circolare e tornare a servirvi di nuovo ma questa volta senza i limiti di una storia. Questa esistenza è l’apice di tutto, è il vostro conseguimento della laurea: trattatela con grande compassione, amore e rispetto per ciò che è. Non è simile a nessuna altra esistenza, non è SOLO un’altra vita. Questa è LA vita, Shaumbra, questa, proprio ora è LA vita da dedicare a voi.

Nell’ultimo Shoud, Adamus è arrivato e vi ha parlato della disconnessione; è un passo fondamentale, una percezione basilare. Qualche volta ci viene di nuovo da ridere perché siamo in grado di aprirci tantissimo a voi e di parlarvi di alcune di queste cose come la disconnessione dalla griglia, dal Campo - una pietra miliare assolutamente fondamentale, una pietra miliare per gli Shaumbra - come Saint-Germain vi ha detto il mese scorso. Un fatto di capitale importanza.

Qualche volta dobbiamo ridere tra noi perché sappiamo bene quanto vi sarebbe difficile andare a spiegarlo alla gente di strada. Se provaste a spiegare certi concetti, dicendo: “Sì, abbiamo appena avuto il nostro ultimo Shoud,” vi guarderebbero in modo strano già solo per la parola che usate - “e nello Shoud abbiamo accettato, ho accettato di disconnettermi dal Campo.” Si guarderebbero intorno cercando di vedere il campo e probabilmente si gratterebbero la testa, annuirebbero in fretta e poi se la darebbero a gambe. Per noi è divertente vedere quanto lontano siete riusciti ad arrivare, quali informazioni riuscite a capire e quali energie state lasciando circolare attraverso di voi.

Abbiamo parlato del disconnettersi dal Campo: voi sapete che questa è una cosa che la maggior parte degli angeli non ha fatto. Da qualche parte sono ancora connessi a un qualche tipo di campo o fonte d’energia. Non vi hanno preceduti, è esattamente l’opposto - voi siete i Grandi Esseri, voi state andando avanti per primi, voi li precedete, voi vi state disconnettendo dal Campo.

Letteralmente non sono mai esistiti gruppi di esseri umani che l’abbiano fatto tutti insieme. Poche singole entità, incarnate in una forma umana l’hanno fatto e ce n’è stato un certo numero che ha fatto parzialmente il percorso ma non lo terminò in quella vita perché l’energia della Terra non era quella giusta, e/o non c’era dell’energia nuova a disposizione.

Ci sono poi esseri Illuminati, maestri illuminati come Buddha che ha speso una vita intera per farlo, beh in realtà furono molte vite… scherziamo. Lui è stato il più grande sofferente tra tutti! Buddha, quand’era Gauthama rinunciò a ogni cosa nella vita e i suoi sforzi erano tutti tesi a disconnettersi dal Campo. Lo fece dapprima disconnettendosi dai piani fisici e dal suo corpo, poi disconnettendosi dalla sua mente e poi pian piano iniziò a disconnettersi dalle dimensioni cristalline ma subì moltissime prove e tribolazioni per riuscirci - punì il suo corpo e condannò la sua mente.

Alla fine ci riuscì. Alla fine, dopo molte esistenze e molti tentativi di disconnettersi ci riuscì ma fu in grado di farlo solo in un momento di pura luce, quello in cui finalmente disse: “Basta, ci rinuncio!” Non si trattò quindi di una qualche grandiosa ispirazione angelica e non fu la mano dello Spirito che scese su di lui. Alla fine disse:”Smetto di soffrire e cercare e la pianto con tutta questa disciplina” e in quel momento, seduto sotto quell’albero ricevette l’illuminazione, i cieli si aprirono su di lui e noi tutti applaudimmo e gli dicemmo: “Grazie a Dio, era ora!”

Yeshua. Yeshua o Gesù, come tanti di voi chiamano questo caro essere – è un’essenza composita e non un essere dotato d’anima. Egli è arrivato per contribuire in un certo senso ad aprire la strada agli Shaumbra e anche al mondo, certo, ma quando la gente chiede: “Beh, ci è riuscito Yeshua a disconnettersi dal Campo?” Yeshua non è un essere animico, non è come voi: è un insieme di molte, molte, moltissime energie, quindi non si può proprio dire che Yeshua si sia disconnesso dal Campo. In realtà Yeshua è molto più una parte del Campo soprattutto nella persona di Gesù.

Gesù è intessuto ancora adesso all’interno del Campo! Voi sentite le persone mentre dicono che dovete passare attraverso Gesù per trovare la vostra salvezza: ciò significa che quelle persone sono costantemente bloccate dentro al campo, la rete, la griglia, la matrice o come volete chiamarla. Gesù c’è stato intessuto dentro.

Ora, l’energia di Gesù è un po’ diversa da quella di Yeshua. Fu la coscienza a creare quello che in realtà noi definiamo un essere fiabesco, Gesù. Gesù non è mai esistito, quello non era il suo nome: era Yeshua e l’energia di Yeshuaè piuttosto diversa ma neppure Yeshua ha vissuto il processo di disconnessione.

Colui che conoscete come Ohamah, non possiamo pronunciare l’altro nome, ci sta dicendo Cauldre!  Che sciocche regole - l’amato essere che conoscete come R*****! Lo dico! Non ho mai sentito Cauldre imprecare così tanto. Dovevamo proprio infilarlo dentro.

Quest’energia di R***** - scusateci, abbiamo pronunciato la parola sbagliata! L’energia di Ohamah si disconnesse dal Campo dopo terribili rabbie, tremende sofferenze e un’enorme solitudine. Anche Ohamah si disconnesse dal Campo e divenne indipendente, un essere animico che aveva mollato tutte le connessioni con la famiglia, con i suoi guerrieri e le sue armate e persino con Dio, sapete? Una faccenda grossa. Una faccenda grossa che Ohamah doveva imparare e di cui ama parlare ancora oggi. Disconnesso da Dio, capite? É davvero una faccenda grossa.

Quando iniziate a parlare in questi termini gli esseri umani provano paura perché il concetto di un Dio onnipossente, di un essere maschile dal pessimo carattere e con la propensione a giudicare senza compassione alcuna e che ha il dominio su tutti i cieli ma non sull’inferno è molto radicato e quindi la paura è davvero grande. La paura degli esseri umani è davvero enorme.

Ohamah disse: “Mi disconnetterò anche da Dio, mi disconnetterò da tutto perché non m’interessa” In realtà pensava che sarebbe morto, di fatto voleva morire e stava cercando di costringersi a morire ma dentro di lui c’era qualcosa che non avrebbe permesso che accadesse e che invece lo spingeva a disconnettersi da ogni cosa. Lo fece, lo fece. Da allora in poi è stato il suo stesso essere a tornare sulla Terra coi suoi modi spavaldi per lavorare con gli umani, per aiutarli a disconnettersi.

Qualche volta sia Ohamah sia Saint Germain… qualche volta spingono. Qualche volta diventano un po’ arroganti per aiutarvi ad andare oltre, per aiutarvi a rilasciare le cose che non vi sono più utili.

Kuthumi, un altro grande essere che NON ebbe problemi a disconnettersi. Per lui non fu un procedimento difficile: non dovette soffrire ma si lasciò andare e basta. Se ne andò via, solo con sé stesso per un lungo periodo di tempo; stette lontano da amici e famiglia, si allontanò persino dalla vita universitaria che amava tanto. Se ne andò a stare da solo e disse: “Lo farò in un modo facile, divertente e mi disconnetterò. Diventerò il mio stesso essere.” Lasciò andare. In realtà lo fece con molta parte dell’amore e della compassione di Gaia - non connesso a Gaia ma lavorando con quelle energie da rilasciare. Ecco, Kuthumi è un altro essere indipendente, un essere animico divenuto Dio che si è liberato da tutte le connessioni e da tutti i tipi di nutrimento.

Io, Tobias, mi sono disconnesso e l’ho fatto nel più duro dei modi. Ho vissuto tante, tante esistenze essendo molto pio, molto religioso e sforzandomi di attenermi a ogni regola. Ero molto retto nel mio modo di comportarmi, come se stessi cercando di guadagnarmi la via che mi avrebbe condotto a Dio, come se cercassi di dimostrare a Dio che ne ero davvero degno perché ero in grado di seguire ciascuno dei suoi precetti. Fu solo alla fine che Dio mi disse: “Tobias, non ho dato leggi da seguire! Proprio nessuna! Le avete create tutte voi. Le avete lette in un qualche folle libro scritto da un qualche essere umano squilibrato che provava una grande attrazione per le regole.” Imparai a disconnettermi ma ci volle molto tempo e moltissime esistenze.

Parte del procedimento avvenne durante la mia vita come Tobias. Ero conosciuto come Tobit e dovetti passare attraverso molte sofferenze, in primo luogo quella data dal mio stato di schiavitù e poi per una vita famigliare ‘interessante’. Non entreremo nei dettagli: sofferenza per la perdita della vista e sofferenza causata dal troppo bere, come ho rivelato durante un nostro recente incontro a proposito delle dipendenze. Ero completamente schiavo, sì: in realtà ero schiavo del mio stesso dolore, del mio dolore emozionale che cercavo di annegare nel bere.

Appena quell’esistenza ebbe fine mi ritrovai, con un certo sgomento, a reincarnarmi di nuovo nello stesso luogo che avevo appena lasciato. Tornai subito nella terra di Israele, perché mi stava richiamando, voleva un completamento e io stesso lo volevo quindi ci tornai di nuovo e bevvi un po’ troppo, devo ammetterlo. “Mi chiamo Tobias,” dico ad alcuni incontri. (tipico modo in cui si presentano i partecipanti alle riunioni degli Alcolisti Anonimi- NdT).

Alla fine mi ritrovai in prigione dove iniziai a provare odio, a detestare ogni persona, a odiare Dio e qualsiasi cosa della vita davvero alla fine, nella disperazione più assoluta e sapendo che stavo per morire, finalmente trovai la mia liberazione. Ci volle una prigione e ci volle tutta quella sofferenza per lasciar andare davvero tutto, per accorgermi finalmente che non esistevano regole, che non c’era nulla cui avevo bisogno di aggrapparmi. Vedete, avevo perso tutto: la mia famiglia, la mia terra, la mia salute e il mio Dio - li avevo persi tutti, così mollai tutto.

Non molti esseri si sono disconnessi davvero; in realtà l’elenco è piuttosto corto. Non molti esseri che si siano dati l’opportunità di attraversare questo processo – ciò che state affrontando voi ora. Non si tratta di - come posso dire - tutto il concetto di spiritualità e religione è…cioè, in realtà di per sé dovrebbe essere un concetto di disconnessione. Cosa insegnano invece le chiese? Ancora più connessione, ancora più legami. Maggior schiavitù e maggiore dipendenza dalla loro energia. Negli insegnamenti di base, invece, si tratta di disconnettersi del tutto e ciò avviene quando diventate l’essere autonomo che siete, sovrano di voi stessi.

Ora vorrei fare qualcosa insieme a questo gruppo di Shaumbra, qualcosa di diverso. Saint-Germain vi ha detto che avete iniziato la fase di disconnessione - avete acconsentito voi, non vi stiamo imponendo nulla. Voi, in quanto singoli individui e anche come gruppo avete detto “Inizieremo a rilasciare tutte le vecchie cose che finora ci hanno nutriti lentamente, senza sofferenze né drammi. Inizieremo semplicemente a lasciarle andare e le osserveremo mentre pian piano inizieranno a dissolversi”.

Vorremmo usare questo momento insieme a voi per farvelo sentire e provare. Potreste anche visualizzare e percepire tutte le cose che vi legano, che vi connettono da moltissimo tempo al Campo, alla griglia e anche alle vostre Famiglie Angeliche, tutte le cose che vi legano alla Terra e alla sua gente le cose che vi connettono agli Shaumbra e allo Spirito.

Vi faremo sentire per un momento la loro – potreste chiamarla – danza del rilascio. Non è che dobbiate… non si tratta di strapparsele via di dosso o staccarle di netto ma di disconnettersi in modo gentile da tutte quelle cose. Nei prossimi minuti vi chiediamo davvero di sperimentarlo tutti insieme e vorremmo ci fosse un po’ di musica, che potrebbe essere il brano successivo a quella che abbiamo ascoltato oggi - sarebbe davvero indicato. La canzone si chiama “Have a Little Faith in Me” (Abbi un po’ di fiducia in me) e staremo seduti ad ascoltarla e a percepire semplicemente i cambiamenti e le disconnessioni che, man mano, avranno luogo con amore e gentilezza.

Fate un respiro profondo e ora mentre facciamo un po’ di musica sentite il processo di disconnessione... (musica di sottofondo). È un processo naturale e facile… (la musica prosegue). Sentite come Kuthumi lasciò andare tutto con semplicità, senza paura e senza soffrire (la musica finisce, pausa)

Saint-Germain è un altro essere che si è disconnesso. Fu obbligato - fu costretto a farlo dopo essersi ritrovato letteralmente intrappolato in un cristallo, inteso sia come stato di coscienza sia come qualcosa cui permise di manifestarsi. Proprio il non conoscere alcuna via di fuga, l’essersi ritrovato né vivo né morto e come tumulato in questo cristallo fu il suo percorso per imparare a disconnettersi.  Dice di averci messo un centinaio di migliaia di anni ma qualunque sia stata la durata, ciò lo costrinse ad andare dentro di sé e a cercare le risposte, la via nella sua vita per disconnettersi da tutte le altre cose e accorgersi che, per tutto il tempo, aveva già le risposte e sapeva davvero come uscirne.

Come abbiamo detto c’è un elenco di esseri - non molto lungo - che hanno attraversato questo processo e ora noi torniamo da voi - noi tutti abbiamo già vissuto in forma umana in precedenza – torniamo per contribuire a guidarvi lungo questo processo, per mostrarvi come si può fare. Potete darvi il permesso di disconnettervi da tutte le cose che vi hanno nutrito, alimentato e che vi hanno influenzato. Disconnettetevi per scoprire la vostra indipendenza e sovranità personali.

Attraversando questo processo tutti noi abbiamo provato grande paura, in un modo o nell’altro. Paura dell’ignoto, paura - e incertezza – di cosa accade se si lascia andare tutto e del tutto. Totalmente. Cosa accade quando si è improvvisamente sopraffatti dalla non-esistenza di qualsiasi cosa, dal buio – quando si è recisa coscientemente la connessione con Dio? Si viene ingannati, imbrogliati? Affiorano tutte queste paure...

Noi ci siamo già passati e comprendiamo bene che sensazione diano. Ecco perché ora chiamiamo qui l’energia di Raffaele, per aiutarvi a osservare le vostre paure - non a combatterle ma a guardarle in faccia e a cercare dentro di voi ciò che percepite giusto per voi - non qualcosa basato su quanto io, Tobias, o chiunque altro degli altri vi raccontiamo ma ciò che sentite sia giusto per voi. Per osservare qual è il luogo dove vorreste trovarvi e ciò che vorreste fare, per considerare tutto il concetto del disconnettersi, come qualcosa che vogliate persino portare avanti.

Raffaele entra ora per aiutarvi a osservare quelle paure, i blocchi della vostra vita e le cose che vi stanno intrappolando e frenando.

Questo è un momento molto importante della vostra vita e questa vita stessa è molto importante. State per entrare in alcune delle aree più nuove e più innovative della Nuova Energia; aree in cui pochi hanno camminato prima, se non nessuno. È un territorionuovo, è ciò che avete chiesto, è ciò per cui vi siete allenati, è ciò a cui avete destinato la vostra esistenza. Proprio ora state per compiere i passi fondamentali, di primaria importanza.

Vogliamo esserci per darvi sostegno, per amarvi e per aiutarvi a capire perché avete certi sintomi che proprio in questo momento vi pare di subire. Sintomi quali stanchezze inattese - succede perché, man mano che vi disconnettete dal vostro vecchio modo di nutrirvi qualcosa di nuovo deve emergere da dentro di voi. Siete in una fase di transizione dalla vostra vecchia modalità di ottenere energia a una nuova perciò, ogni tanto, vi capiterà di sentir arrivare della stanchezza davvero improvvisa, proprio quando meno ve l’aspettate.

Anche i ritmi del sonno saranno diversi, perché man mano che il nuovo Sé cristallino entra ‘in linea’ dentro di voi, non avrete più bisogno di vecchi schemi come quello delle 8 ore di sonno. Tutto inizia a modificarsi e si modifica anche il cibo che mangiate, perché è diverso il modo in cui alimentate voi.

Di nuovo si modificano le vostre relazioni e i vostri legami con gli altri: erano già cambiati e cambieranno di nuovo. Come impiegate il tempo - il lavoro che fate, persino il modo di farvi pagare - tutto inizia a cambiare. Eravate abituati a modalità energetiche molto vecchie per farvi pagare - per esempio a ore, invece dovrebbe avvenire in base all’espansione creativa di ciò che fate e non alla quantità di ore.

I sintomi di questo disconnettersi sono ancora molti e sono piuttosto simili ai primi sintomi degli Shaumbra, i sintomi del risveglio ma con alcune differenze. Sì, ora dolori e disturbi fisici diversi, molto spesso nelle gambe. Prima le sentivate nelle spalle e alla nuca, ora state iniziando a sentire un certo dolore alle gambe: è perché ora l’energia scorre dentro e attraverso di voi in modo diverso.

In un certo senso vi state sganciando dal vecchio modo in cui vi siete radicati e ora esiste un nuovo modo di radicare la vostra energia e persino di lavorare con le energie di Gaia. Proprio ora c’è una grande differenza e ci sono cambiamenti che stanno avvenendoin quasi ogni aspetto della vostra vita. I vostri sogni sono un altro riflesso di tutto questo processo di disconnessione.

Cambia il modo in cui respirate - molti di voi se ne sono accorti. La vostra respirazione cambia man mano che vi disconnettete: tramite la respirazione state rinvigorendo il vostro corpo in modo del tutto diverso. Tutto inizia a cambiare.

La cosa, ogni tanto, provoca paura e la paura arriva perché non siete certi di quanto sta accadendo. Pensate sia al di fuori del vostro controllo ma, Shaumbra, limitatevi a capire che questo è il processo di disconnessione.

Qualche volta vi ritrovate molto, molto irritabili, non sapete perché e cercate di controllarvi a livello mentale e di darne la colpa a cose come qualcun altro, il troppo lavoro o la Nuova Energia in generale. Shaumbra, avviene perché vi state disconnettendo e qualche volta ciò determina una sorta di irritazione nella rete energetica del vostro corpo che è in continua trasformazione.

La buona notizia è che in altri momenti vi sentirete pieni dienormi quantità di energia: vivrete periodi meravigliosi di creatività e visione interiore profonda. I vostri processi mentali, da molto lineari o analitici diventeranno molto creativi e troverete le soluzioni alle vostre domande molto, molto rapidamente e si tratterà di soluzioni davvero importanti.

Avrete molte intuizioni sulle altre persone e, più di ogni altra cosa, vedrete affiorare in voi una facoltà di comprensione molto semplice ma molto profonda - semplice nel senso che vedrete le caratteristiche di base, quelle semplici della vita. Vedrete le energie delle cose nella loro più vera essenza e non avrete bisogno di impantanarvi mentalmente con tanti diversi tipi di analisi. Potrete vedere molto semplicemente, molto chiaramente e in profondità.

Scoprirete di non aver bisogno di attingere da altre persone o da energie esterne per avere la vostra energia personale e di conseguenza, non vi troverete mai a dovervi compromettere o sacrificare per ottenere ciò di cui avete bisogno.

Una grandissima parte della vita umana della maggior parte degli esseri umani adesso è imperniata su questo gioco del compromesso, del dare e dell’avere, del cercare di scoprire nuovi modi per ottenere energia e vecchi modi per restituirla. È un gioco che tra gli esseri umani va avanti e avanti e avanti;Shaumbrariuscite a immaginare come possa essere non dover partecipare a quel gioco? Non aver bisogno di affidarsi a qualcuno o qualcosa per avere la vostra energia, per il vostro sostentamento?  É semplice- tutto ciò è già dentro di voi.

E poi non dovete giocare a questo gioco neanche con gli angeli o lo spirito - non dovete chiedervi se ci sono troppi peccati a vostro carico, se avete fatto la cosa giusta o quella sbagliata; non dovete affidarvi agli angeli o alle guide per farvi dire cosa fare o per farvi dare i vostri pacchetti di energia. Immaginatevi così indipendenti da avere tutto questo già dentro di voi. Che benedizione! Ci state andando proprio ora, come Shaumbraci stiamo andando tutti insieme.Delizioso: è un nuovo modo di sperimentare la gioia nella vostra vita.

Voglio aggiungere un ulteriore argomento alla nostra discussione di oggi, un argomento che trae origine dai nostri discorsi di una settimana fa a proposito della Geometria Sacra - i nuovi numeri, il modo nuovo in cui le cose producono risultati.

Abbiamo parlato di un procedimento molto semplice, per cui le cose si creano e poi si manifestano. In quella nostra discussione sulla Geometria Sacra indicammo quattro passaggi molto semplici e al livello più puro di voi esiste il Desiderio - il desiderio senza alcun tipo di programma, senza un particolare tornaconto, solo il desiderio. Non è qualcosa che si vuole -  ‘volere’ implica che abbiate bisogno di qualcosa. Il desiderio significa che avete il desiderio di essere e basta, di esprimervi e di esprimere lo Spirito presente in voi.

Il Desiderio raggiunge poi il livello successivo, che è l’Idea che sta dietro al desiderio. Voi avete il desiderio di creare e poitrovate un’idea che soddisfa il desiderio di creare - l’idea può essere qualsiasi cosa, come iniziare un’attività e può essere molto vasta e generica o potrebbe essere una nuova invenzione o qualsiasi altra cosa… ma dà inizio alla fase dell’Idea.  Ora l’idea vi dice: “Mi piacerebbe o desidero, esprimere l’energia del mio spirito in un certomodo”. Di nuovo senza preoccuparsi di tutti i dettagli; è solo un’idea, per esempio l’idea di scrivere un libro. Non avete bisogno di sapere com’è fatta la carta per poter scrivere un libro, capite?

Da lì, l’Idea raggiunge poi la fase di Attrazione e questa è davvero importante ed è ciò di cui parleremo per qualche momento. La vostra idea… basata su un desiderio generico… ora la vostra idea inizia a manifestarsi.  L’idea ha una caratteristica energetica tutta sua che attrarrà le energie più idonee.

Se la vostra idea è di scrivere un libro, scoprirete di attirare in automatico dentro di voi le energie proprio come un magnete. Si tratta di energie provenienti anche dalla nostra parte del velo, cioè entità che vi sosterranno durante la scrittura. Non scriveremo le parole al posto vostro ma vi aiuteremo a mantenere il flusso delle idee. Vi capiterà poi di attirare persone che vi daranno supporto finanziario in questo o magari attirerete a voi un certo tipo di lavoro - o la mancanza di un lavoro - che vi permetterà di ricreare lo spazio per scrivere.

Siete nella fase di attrazione e cominciano inizia a entrare tutte le energie necessarie che vogliono servirvi e sostenervi nella vostra idea. Di nuovo l’idea dovrebbe essere priva di dettagli perché loro tendono ad arrivare automaticamente, a fluire dentro in modo naturale.

Vi trovate nella vostra fase di Attrazione e lasciate semplicemente che tutto arrivi… ma ciò che tende a succedere - a un certo punto - è che la paura si mette di mezzo, la vostra paura dell’ignoto. La paura che la vostra idea - il vostro libro, affare, invenzione o qualsiasi altra cosa - non abbia valore. Che la gente ci rida sopra, che non troviate il sostegno che volete, che possa essere un fallimento. Vedete, questo è il punto in cui iniziano a farsi avanti le paure. In quel momento le vostre paure cambiano il livello energetico, la vibrazione e il livello di attrazione della vostra idea - vi siete appena sabotati da soli. La vostra idea se ne starà da qualche parte nel regno dell’Attrazione, senza fare nulla, senza andare avanti perché la paura è arrivata a metterle un freno o a cambiare il modo in cui stavate attirando le energie più adatte e quindi non arriverà da nessuna parte.

Ecco perchéora vi diciamo che con l’energia di Raffaele - con Raffa qui presente - vi aiuteremo a vedere le paure e che tipo di energia contengono, vi aiuteremo a mantenere ben ampio il vostro livello di attrazione e ad attirare energie estremamente pure. Così facendo darete modo alla vostra idea di avere una manifestazione più pura e totale - attirerete tutte le energie adatte a farla realizzare.

Ora vi diciamo: osservate, in particolare proprio ora quanto sta accadendo al vostro livello di Attrazione. Come state introducendo le energie? Come tendono le paure a sabotare ciò che cercate di fare? Guardate come tutto questo si manifesterà nei prossimi mesi e prestate particolare attenzione a ciò che attirate e a ciò che bloccate.

Shaumbra, ora un’ulteriore appunto prima di chiudere lo Shoud di oggi. Per i prossimi 30 giorni, chiediamo a voi tutti di fare un piccolo compito a casa - vi chiediamo di fare ogni giorno qualcosa di diverso in modo consapevole.

Vedete, tendete a fare le cose nello stesso modo un giorno dopo l’altro, senza neanche rendervene conto. Fate ogni giorno qualcosa di diverso: andate al lavoro guidando in modo diverso, prendete una strada diversa. Cambiate la vostra routine quotidiana – quella routine che inizia nel momento in cui vi svegliate - rendetela un po’ diversa. Cambiate il vostro programma di allenamento fisico o lo schema della vostra dieta. Scegliete ogni giorno qualcosa di diverso e fatelo in un altro modo.

Ciò vi aiuterà a capire come creiate le routine e il tran-tran - anche queste sono cose che vi mantengono attaccati al Campo e che vi stanno rendendo molto difficile la disconnessione. Facendo consapevolmente cose diverse, vedrete comparire un’altra energia e troverete molto facile iniziare a liberarvi di un sempre maggior numero di cose che vi tengono connessi al Campo.

Come abbiamo detto, questo è un periodo estremamente importante, è una vita importante - questa è LA vita. State per entrare in un nuovo territorio, il territorio della disconnessione. Talvolta per paura è davvero facile fare irruzione e, per voi, nascondervi o fermare il processo. Siate consapevoli di quanto sta accadendo proprio ora, di quanto accade mentre vi disconnettete e basta.

Torneremo da voi il prossimo mese, di nuovo con Raffa, per parlare ancora di disconnessione.

E così è.

La Serie della Chiarezza

CHI 8 - DOMANDE&RISPOSTE

E così è, Shaumbra, che continuiamo con l’energia di questa giornata e con il nostro Shoud. Abbiamo parlato di disconnessione, di come lasciarci alle spalle i vecchi modi usati per ottenere energia e di come rilasciare tutte le vie attraverso cui eravamo in rapporto con tutto il resto.

Una volta disconnessi potrete attivare in voi la Fonte Interiore - questa fonte d’energia pura e chiara che vi manterrà pieni così che non dovrete mai più andare “all’esterno” per esaudire un vostro bisogno energetico. É il livello di completezza e di realizzazione cui avete da sempre anelato e succede ora, in questa vita, in questa vostra vita così preziosa…

Una delle cose che può rendere più difficile lo scioglimento delle connessioni sono le aspettativeche tendenzialmente hanno origine nei reami vicini alla Terra e nelle circostanze dell’esistenza umana.  Avete determinate aspettative su come dovrebbe apparire il vostro corpo, sulla vostra salute o sulla vostra ricchezza materiale; avete delle aspettative su come le persone dovrebbero trattarvi e persino sullo SPIRITO e sugli angeli.

Siete sovraccarichi di tutti i tipi possibili di aspettative – aspettative che di per sé rappresentano dei limiti - le aspettative limitano la natura o meglio il risultato della vostra espressione creativa.

In tutto il mondo gli Shaumbra stanno iniziando a comprendere com’è fare esperienza della manifestazione completa – senza che le vecchie aspettative continuino a essere in gioco. Ciò che stanno scoprendo è che le vecchie aspettative erano molto, molto limitate e limitanti. Le cose che prima avrebbero potuto sembrare impossibili ora stanno arrivando nella loro realtà – perché hanno mollato le aspettative.

Con ciò sarà per noi una grande gioia accogliere le vostre domande – e scoprire quali sono i livelli delle vostre aspettative.

DOMANDA DA SHAUMBRA 1: (da una e-mail letta da Linda) Da quando ho preso parte alla Scuola di Dreamwalking mi ci sento dentro continuamente e la domanda è se io stesso potrei attraversare “il Ponte dei Fiori” e poi lasciarmi dietro il mio corpo fisico. Ciò farebbe progredire il mio processo di ascensione o lo impedirebbe? Devo restare nel mio corpo fisico per poter completare la mia ascensione?

Se fosse possibile lasciare la Terra in questo modo, potrei ritornare direttamente in un corpo? Potrei passare attraverso il processo della reincarnazione e tornare come una pura entità energetica illuminata entrando semplicemente in un corpo che sceglierò? Avrò le stesse qualità che possiede Saint-Germain, per cui può entrare e uscire dal piano dell’esistenza fisica? Potrò anche occuparmi del mio sostentamento, trasformando con la mia volontà altri materiali in oro?

LINDA:Non è divertente!

TOBIAS:Effettivamente in questa domanda ci sono molti aspetti divertenti e ciò che chiedi - se anche tu potresti fare quello che ha fatto Saint-Germain, cioè scegliere il momento della tua morte, uscire fuori dal corpo, lasciare alla Terra le spoglie mortali e poi inoltrarti per la tua strada verso il Ponte dei Fiori. Sì, in effetti è possibile, anche se è sempre molto bello essere accompagnati da qualcuno su questo cammino e non per il fatto che quel qualcuno ti dirà come potrai arrivarci, bensì perché ti potrà semplicemente aiutare a percorrere quel cammino.

Comunque sia, se farai la scelta di farlo da solo - in particolar modo avendo già partecipato alla scuola di Dreamwalker - allora sarai in grado di farti tornare in mente il “Sentiero degli Anasazi” e ti ricorderai com’è facile arrivare al Ponte dei Fiori. Appena avrai lasciato il tuo corpo fisico ti ricorderà com’è facile non farsi assorbire da tutto questo dramma e dalle connessioni terrene. Percorrerai la via verso il Ponte dei Fiori molto velocemente e lì sarai accolto dai tuoi angeli amici e dalla tua famiglia.

Quando sarai arrivato lì ti troverai davanti alla questione della scelta. Sceglierai di procedere per la Nuova Terra oppure sceglierai di tornare sulla Terra? O sceglierai, così come ha fatto Saint-Germain, di essere in grado di entrare e uscire da tutte le molte diverse dimensioni nei regni fisici, non fisici e nei regni più alti dell’essere? Tutto dipenderà dalla tua scelta.

In ogni caso, quando Saint-Germain si manifesta sulla Terra non attraversa il processo della reincarnazione - lo considererebbe molto, molto difficile.  Ogni volta lui si permette di manifestarsi all’interno della materia solo per un breve periodo. La sua presenza nella materia fisica può essere mantenuta solo per un determinato periodo di tempo.

Se si tratta di un paio di giorni allora per lui è piacevole, ma se resta per più di quattro o cinque giorni si logora parecchio e correrebbe il rischio di rimanere invischiato di nuovo in tutto il ciclo della reincarnazione e quindi dovrebbe letteralmente ricominciare di nuovo in un corpo fisico, quindi può mantenere quell’energia solo per un periodo limitato.

Se questa domanda fosse stata posta a lui, lui ti avrebbe dato una risposta molto aperta e ti avrebbe detto che, pur essendo in grado di manifestarsi per un periodo limitato nella materia fisica non è incarnato del tutto sulla Terra come voi. Lui non è in grado di godere delle cose nella stessa misura - per esempio del cibo e del sesso fisico – e di tutte le altre belle cose della vita.

Per lui va bene così, poiché può muoversi dentro e fuori molto liberamente, mentre vede voi come abbastanza rinchiusi.

LINDA: Ciò spiega il suo cattivo umore?

TOBIAS:Lui è - devo dirvi che Saint-Germain in effetti è il mio miglior amico. Stai attenta a ciò che dici! Saint-Germain ama recitare ruoli diversi, immedesimarsi in personaggi diversi a seconda del pubblico che ha davanti. Spesso parla a Shaumbra in modo molto maestoso o come direbbero alcuni in modo arrogante - perché cerca di scioccarvi per tirarvi fuori dal nascondiglio della vostra indolenza.

In fin dei conti lui è una delle entità più meravigliose e amorevoli. Ha un cuore d’oro e non lo ha creato dalle pietre. Possiede un vero cuore d’oro, con una compassione grandissima per gli umani, in particolar modo perchi ha intenzione di attraversare il suo stesso processo: quello di liberarsi e di scoprire qual è la vera natura di Dio e dello Spirito.

Facciamo lunghe, lunghe chiacchierate – nei rapporti con voi qualche volta assumiamo i ruoli che forse potreste definire come “il poliziotto buono e quello cattivo” oppure come da “l’angelo buono e quello cattivo”.Questo lo diverte molto, lui vorrebbe fare sempre ‘l’angelo cattivo’!

Io vedo le valutazioni e i sondaggi e so che è molto amato, forse persino più amato di me, Tobias, ma naturalmente nessuno potrebbe superare Kuthumi.

LINDA: Nella domanda che è stata appena posta ti prega di…la tua risposta potrebbe anche voler dire: “Perché non dovremmo dirigerci da soli verso il “Ponte” e perché dovremmo rimanere qui?

TOBIAS: Questa è una domanda a cui tu sola puoi rispondere - io non posso rispondere per nessuno di voi. In effetti qualche volta ce lo chiediamo “Perché rimangono lì?”  Noi vi daremo la vera risposta – mi arriva proprio adesso dal nostro caro amico Raffaele: “Perché avete paura di morire”.

LINDA: Non ci credo.

TOBIAS: Se non aveste paura di morire - non parliamo di voi - allora il Dreamwalking rappresenterebbe una maggiore tentazione di lasciare la Terra.  Al momento la realtà è che in voi siete davvero risoluti nel voler attraversare questo processo iniziato già molte, molte vite fa. Alcuni di voi hanno investito in questo processo centinaia, migliaia di vite e quando oggi vi ho detto: “Questa è LA VITA.” Ecco, non vorrete prendere su le vostre quattro cose e andarvene senza aver concluso questo ciclo, per poi iniziare il prossimo?

In piena sincerità, qualche volta osserviamo gli umani in generale: stanno male, sono infelici, sono al verde, sono bloccati, si sentono persi e noi diciamo: “Perché scelgono di restare sulla Terra?”  Per molti di loro è così e basta, hanno paura della morte; non sanno fare di meglio e non sanno neppure di poter scegliere tra vivere o morire.

Che grandiosa rivelazione sarebbe al momento per una gran parte dell’umanità se comprendesse di poter davvero scegliere tra la vita e la morte. Se vuoi vivere, scegli di vivere; se vuoi morire, allora lascia rapidamente il tuo corpo.

LINDA: È interessante sapere che hai scelto di tornare quaggiù.

TOBIAS: Ho i miei buoni motivi per voler tornare qui. Uno di questi è che continueranno adesserci sempre nuove ondate di umani che attraverseranno ciò che state passando voi, Shaumbra: il processo di ascensione e il vero risveglio spirituale. Stanno lasciando andare la presa della paura, della coscienza di massa e dei concetti della Vecchia Energia – e avranno bisogno di insegnanti.

Detto apertamente: ciò che mi è stato donato da tanti altri vorrei restituirlo di nuovo - mi darebbe una così grande gioia. Anche dopo, quando sarò incarnato in sembianze umane anche se è davvero triste, a volte gli umani non credono che gli angeli possano parlare perciò dobbiamo entrare anche in questo modo.

LINDA: Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 2: (una donna al microfono) Okay. Prima di tutto ciao,Tobias, è bello rivedere te e Geoffrey….

TOBIAS: Mi trovo in Geoffrey.

SHAUMBRA 2: Sì, sei in Geoffrey. Vorrei ringraziare te e Raffaele per la vostra premura – poiché negli ultimi tempi ho fatto spesso ricorso al vostro aiuto. Negli ultimi tempi sono diventata molto consapevole del fatto di essere una “Entità Fantasma di Luce” che vive in un corpo umano e vorrei sapere qual è il mio collegamento con Gaia e anche perché al momento sono fortemente affascinata dalla Geometria che si trova al centro della Stella di Davide – come si dice – un esagono?

TOBIAS: Prima di tutto vorrei pregarti di definire ciò che intendi con “Entità Fantasma di Luce”.

SHAUMBRA 2: Che mi trovo quasi dietro le quinte, quasi invisibile, semplicemente non so, come un fantasma appunto, come lo si potrebbe trovare in un cristallo…

TOBIAS: Una specie di spettro o ombra.

SHAUMBRA 2: Sì.

TOBIAS: Ciò che accade è che diventi letteralmente un’ombra di te stessa – anche qui stiamo osservando le aspettative che avevi nella tua vita su ciò che pensavi di dover diventare. Tutto ciò sta per svanire, in particolar modo ora che hai iniziato il processo di disconnessione.

In un certo senso sei un’ombra, ma ti prego di osservare l’energia e di osservare anche come tutto quanto è in relazione a te. Stai solo attraversando un processo di ri-energizzazione, un processo di nuova rielaborazione del tuo Sé. Stai passando da qualcosa che si potrebbe definire ‘umano’ a qualcosa che qui non vogliamo neppure definire a parole - stai attraversando cambiamenti giganteschi.

Hai chiesto della tua attrazione per la Stella di Davide.

SHAUMBRA 2: Per la sua parte centrale.

TOBIAS: La parte centrale è l’incrocio o la riunione e ciò ha a che fare con il fatto che la tua parte maschile e femminile si stanno riunendo - la riunione. Per molto tempo hai tenuto separate queste due parti e per essere precisi hai letteralmente…a questo punto, quanto sinceri vorresti che fossimo con te?

SHAUMBRA 2: Vai, sono qui.

TOBIAS: Stiamo osservando le tue energie e tu hai un modo interessante di mettere in atto una suddivisione in molte parti diverse. Le tue parti maschile e femminile le hai mantenute molto, molto separate tra loro e ciò che esiste nel tuo intimo potrebbe essere quasi definito ‘l’aspetto marito’e ‘l’aspetto moglie’. Ciò è tipico di molti coniugi e lo fai anche tu lasciandoli combattere continuamente tra loro senza permettere che la situazione si risolva.

Nel tuo intimo hai creato anche una certa quantità di bambini e di genitori -  chiaramente questi sono anche aspetti presenti all’interno di ogni essere umano, però tu hai creato una grande separazione, hai creato in te personalità molto delimitate fra loro.

In un certo senso ora tutte vorrebbero la tua attenzione, tutte cercano di nutrirsi di te e tutte ti stanno sfibrando ma tutte sono TE. Tu hai fornito loro contorni molto chiari, ti sei divisa in più parti in modo davvero efficace – ora è arrivato il momento di riunirle tutte, di nuovo. Ecco da cosa deriva l’attrazione per questo ‘luogo della riunione’ che sai riconoscere nella Stella di David.

Hai giocato un gioco talmente incredibile che ricongiungere di nuovo tutte queste parti potrebbe rappresentare una piccola sfida per te. Forse potresti usufruire dell’aiuto di un operatore energetico di supporto che capisca come tu ti sia scissa in questo modo.

Ci sono parti di te che esistono negli ambiti vicini alla Terra, dove vagano letteralmente piangendo e per questo motivo anche tu piangi così spesso quando sei qui. In effetti sei diventata una meravigliosa “personalità multipla” e non c’è niente di sbagliato in ciò, se non che - ecco, è formidabile possedere determinate storie o recitare dei ruoli - però dovresti sempre ricordarti chi è il creatore.  Tu hai conferito a questi aspetti del tuo Sé tanto controllo e tanto potere che possono prendersi gioco di te per ciò che sono e del perché ci sono. Inoltre ti sottraggono letteralmente l’energia.

Ti hanno portato fino al punto in cui riesci a malapena a occuparti di te e quindi ci sono ripercussioni sul tuo corpo e hai raggiunto il punto in assoluto più basso in questa vita attuale, in questa vita preziosa, davvero preziosa. Hai permesso a questi aspetti di te di regnare per te nel tuo regno personale.

Sta a te partire dal tuo cuore e centro, dalla tua anima e riprenderti di nuovo il potere sul tuo regno e devi smetterla di permettere che questi altri aspetti e parti ti facciano impazzire.

Loro hanno un gioco da fare insieme. Qualche volta si riconoscono e qualche volta no, ma quando accade allora giocano un certo gioco: “Come possiamo farla impazzire di nuovo oggi?”Non vogliono proprio che tu veda chiaramente - ma tu puoi farlo! Puoi farlo e basta, come tu e io stiamo parlando qui e ora.

Dipende da te. Devi spiegare loro che adesso il gioco è finito, devi esigere di nuovo la tua sovranità e devi chiarire a questi aspetti e parti che o si integrano tutti insieme o tagliano la corda una volta per tutte.

Non si tratta di un giochetto mentale, non c’è niente che tu possa fare con la tua ragione, perciò ti diciamo che potresti o dovresti ricorrere all’aiuto di un sostenitore energetico che ti aiuti a capire come riunire in modo molto semplice e di nuovo tutte queste parti.

Vedrai come il tuo nuovo IO verrà alla luce. Tutti i problemi finanziari, di rapporti, di salute che stai sperimentando nella tua vita in tutta la loro molteplicità spariranno. Ora ti trovi nella situazione in cui anch’io mi sono trovato: sei seduta sul fondo di un buco profondo e cerchi di liberarti seppellendoti ancor più in profondità.

SHAUMBRA 2: Cosa ne è del mio collegamento con Madre Terra?

TOBIAS: Il collegamento con Madre Terra è una forza naturale di compensazione,come abbiamo detto poco fa nello Shoud. Se andrai là fuori con te stessa, lasciando da parte tutti i tuoi altri aspetti e pezzi e parti; se ci andrai del tutto da sola con te stessa allora le meravigliose energie ringiovanenti di Gaia ti saranno di sostegno per prendere di nuovo possesso di te. Non portare con te tutti i tuoi bambini, tutti i genitori e coniugi e tutti gli altri aspetti di te. Resta da sola con te! Gaia ti sta mandando il messaggio che sarà presente per sostenerti in questo processo.

SHAUMBRA 2:Grazie.

TOBIAS: Grazie a te per aver potuto essere sinceri.

DOMANDA 3:Tobias, una gran quantità di persone di diversi paesi europei in fondo hanno posto tutti la stessa domanda. Ritengo che ciò dipenda dal fatto che in Europa se ne è parlato molto di più. Pongono la domanda: “Che cosa possiamo fare come Shaumbra in riferimento all’influenza aviaria che si sta espandendo in tutto il mondo?“ Come ho già detto, sono numerosissime persone di diversi paesi europei che hanno posto tutte la stessa domanda.

TOBIAS: Sì. Quando sulla Terra ha luogo un cambiamento di consapevolezza, si potranno osservare con molta probabilità anche cambiamenti nelle cose fisiche. Un virus appare per aiutare nel mutamento di consapevolezza – e qualche volta vi chiederete perché debba accadere in un modo così brutto - è così perché qualche volta questa è l’unica possibilità per attirare l’attenzione su un certo tema.

A rigore di logica serve in modo adeguato un determinato bisogno, aiuta a ripulire vecchie energie ma soprattutto per gli Shaumbra vale il fatto di non dover essere danneggiati da questo virus. Se desiderate attraversare il vostro processo di cambiamento personale e se è vostro desiderio rimanere proprio ora qui, sulla Terra, allora questo virus non avrà alcun influsso su di voi.

Se invece andrete là fuori a cercare di esaminare questo concetto per convalidarlo, questo potrebbe essere un tiro che vi rimbalzerà addosso. Al momento la cosa migliore da fare è capire che il virus serve la consapevolezza. Mentre tutto ciò accade,restate dietro il ‘muretto’ e non ci sarà bisogno che abbia un influsso su di voi a livello personale.

DOMANDA DA SHAUMBRA 4: (da una e-mail letta da Linda) Alcune settimane fa la DeaDurga mi ha fatto una visita; mi è apparsa in tutta la sua grandezza - circa 3 metri - e mi ha fatto colpito molto. Ha iniziato a rotare le sue 8 braccia e tutte le sue 8 mani erano vuote, non aveva le sue solite armi. Mi chiedo quale sia il significato di questa visita della Dea Durga. Grazie.

TOBIAS: Sì. Spesso le visioni che avete sono proiezioni di qualcosa del vostro intimo. In questo caso dovresti andare dentro di te ed osservare quale parte di te sia - la Dea è una parte di te. Chiediti perché le sue mani sono vuote. Che significato ha questa Dea nella tua vita e perché quest’energia ti appare proprio ora?

Non stiamo cercando di evitare la domanda, ma è molto più importante che tu ci entri dentro. É importante anche per gli Shaumbra in generale osservare sempre - se per esempio si tratta di un sogno - in che modo i diversi simboli o le persone rappresentano parti di sé. In che modo ora la Dea Durga rappresenta parti di te?

Appena avrai compreso la semplicità di questo tipo di simbolismo e come in generale - come illazione o deduzione automatica - sia in relazione con te, allora avrai compreso questo tipo di linguaggio del tutto nuovo che supera le parole. Ti preghiamo ora di andare dentro di te e di osservare qual è il significato di questa Dea in riferimento a te stessa, poi saremo molto felici di sentire la tua risposta.

DOMANDA DA SHAUMBRA 5: (da una e-mail letta da Linda) C’è un qualche motivo per cui non mi permetto ancora di essere ciò che sono in assoluto e davvero e perché scelgo sempre le stesse esperienze - cadere nell’illusione di essere limitato?

TOBIAS: effetti è una stratificazione della consapevolezza molto, molto forte quella di avere l’illusione di essere limitati e tutto nella tua realtà al momento aiuta a rafforzarla. Tutto intorno a te ti dice che sei limitato, per esempio nella tua facoltà di guadagnare denaro o di disporre di intelligenza o di ragione.

Cadi dentro a una trappola molto vecchia di sovrapposizioni di consapevolezza. Forse stiamo semplificando un po’ troppo ma prima di tutto si tratta di fare una scelta, quella di voler andare al di là di tutto questo. Dovresti non volere più queste vecchie connessioni che ti mantengono limitato. Dovresti voler andare oltre alcune delle tue paure che cercano di tenerti immobile in uno stato dell’essere limitato.

Una delle cose più semplici che puoi fare è di continuare a lavorare con il respiro - ciò aiuta le energie ad attraversarti. Sappiamo che gli Shaumbra ci hanno già rimproverato di semplificare troppo le risposte ma se chiedete a Kuthumi come sia arrivato a essere indipendente, sappiate che lui si è isolato e ha respirato e basta. Ha respirato via in profondità queste vecchie limitazioni e connessioni e basta. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 6: (letta da Linda) Questa domanda è di Susanna che oggi è qui. Vorrebbe sapere se in futuro vivrà negli USA.

TOBIAS: Dobbiamo dire che è del tutto una scelta sua e ancora una volta: la ragione limita e la ragione dice che al momento tutto è molto difficile e che è complicato entrare in questo Paese, ma questo è un sistema di credenze o un limite in cui caschi quindi sarà molto, molto difficile da realizzare.

Dopo aver preso una decisione nel tuo cuore, dovrai superare la paura per poi osservare come tutto inizierà a formarsi al livello dell’attrazione – ne abbiamo parlato poco fa. Solo dopo inizieranno ad aprirsi le porte e così gioirai nel vedere quanto possa essere facile.

DOMANDA DA SHAUMBRA 7: (da una e-mail letta da Linda) Vorrei sapere qual è il significato di questi terribili dubbi nella mia vita - sono assolutamente insopportabili.

TOBIAS: Prima di tutto dovrebbe esserti chiaro che questi dubbi sulla tua vita, che ti sono così insopportabili, sono familiari aogni essere umano. Questi dubbi fanno parte del viaggio umano attuale.  Nel corso di molte vite si sono rafforzati ulteriormente a causa del tuo auto-abuso - non parliamo solo di maltrattamento fisico ma del fatto di esserti sempre umiliato, vita dopo vita.

In un certo senso tutto ciò non ha più alcuna importanza - questa è LA VITA in cui puoi muoverti oltre il passato senza continuare a punirti ancora. I dubbi sono solo una via che il Sé usa per soffrire e per limitarsi. Di nuovo: tu puoi scegliere, tu puoi davvero prendere la decisione dentro di te, superare questi dubbi e diventare una persona del tutto nuova. Non sei più imprigionato in quella vecchia storia.

Qui non ci sono trucchi, persone o tecniche. Si tratta solo di fare la scelta di andare oltre la tua vecchia storia e poi sarà importante lasciarla uscire e darle espressione. Non puoi trattenerla lassù nella tua testa dicendoti: “Ora esco fuori dai miei dubbi, esco fuori oltre i miei dubbi”.  Esci fuori e lascia che si esprima!

Fai qualcosa che non hai mai fatto prima, fai qualcosa di cui avevi paura, fai qualcosa che gli altri ti dicono di non saper fare - esci fuori ed esprimila e con ciò inizierai a creare un nuovo tipo di sistema di sostegno che ti incoraggerà a essere completamente chi sei.

DOMANDA DA SHAUMBRA 8: (letta da Linda) Questa è di Margo: che particolare missione ha la Colombia visto che non è in grado di raggiungere uno stato di pace?

TOBIAS: QQQQQQuesta è una domanda sulla Colombia e al momento molte delle energie del posto si trovano in conflitto, sono in guerra fra loro. Ci sono – ecco, si potrebbe parlarne molto ampiamente –laggiù ci sono energie molto vecchie, ci sono lotte fra il maschile e il femminile, ci sono vecchie lotte con la chiesa –sono tutte vecchie energie bloccate che mantengono le persone in uno stato di repressione e di guerra.

Se ci aggiungiamo anche l’aspetto delle droghe e l’attrazione per ciò che definireste ‘gruppi terroristici’ allora tutto ciò contribuisce a renderla ancora di più una zona molto bellicosa e conflittuale.

Ciò non significa che debba rimanere così per sempre, ma per il momento non vediamo niente di speciale che possa condurre aun sostanziale cambiamento nei prossimi due anni. Questo paese è fortemente bloccato nelle sue vecchie energie.

Se vivi in Colombia o in un qualsiasi altro posto con energie bloccate, tu come essere spirituale non hai il dovere di rimanerci. Qualche volta è più facile uscire fuori da una situazione e trasferirsi da qualche altra parte, almeno per un certo periodo per allontanarsi da queste vecchie stratificazioni e chiarificarsi di nuovo. Se poi sceglierai di tornare allora potrai essere un operatore energetico molto più efficace ed essere meglio di aiuto per le persone che vorranno superare la guerra e il conflitto. Grazie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 9: (da una e-mail letta da Linda)Ora, abbiamo visto che il portale della Fiamma Viola è stato attivato e che noi stiamo ancora integrando la Nuova Energia - non è così che noi tutti attiviamo la connessione a questa Nuova Energia, attraverso le dimensioni subatomiche fino ad arrivare al nostro spazio interiore? Io lavoro con ‘la griglia di calibratura universale’ e mi sembra che ora stia diventando persino più intensa nel suo ruolo come trasformatore: riceve e trasmette messaggi di luce dal tessuto eterico. Saremo in grado di attivare completamente la nostra connessione con l’energia di “Sirius Blue Star” durante l’intensificazione di questa dinamica, mentre ci disconnettiamo dal Campo qui sulla Terra? Grazie.

TOBIAS: Hm, ecco

LINDA: L’ho letta senza alcuna emozione!

TOBIAS: …e noi cerchiamo di rispondere senza emozioni. Ti preghiamo - non ci rivolgiamo solo a chi ha posto la domanda ma a tutti gli Shaumbra - di osservare con calma; fai un passo indietro e osserva tutto con calma. Che c’è alla base di quest’energia qui? In quest’energia c’è dappertutto la ragione.

Sono tutte forme di energia collegate fra loro e che si nutrono a vicenda. Qui c’è addirittura una dipendenza, o persino una reciproca dipendenza da tutti i portali e i raggi e le luci e le griglie! Shaumbra, è molto facile e anche drammatico restarci imprigionati dentro. Ecco cosa accade: voi ci restate imprigionati dentro, voi restate impigliati nei vecchi strati di coscienza.

In un certo senso non c’è proprio nessun portale come quello di cui parli. Non ci sono griglie o reticoli – a meno che tu non voglia che ci siano. Là fuori non ci sono tutte quelle spettacolari energie che rendono in qualche modo più semplice il tuo processo di transizione spirituale - tu porti tutto dentro di te.

Vi impigliate persino sucome funzionano ‘le particelle subatomiche’! Trasferite di colpo tutto nel vostro intelletto e poi non siete più efficaci per quanto riguarda il vostro processo interno.

Tutto è un manifestarsi naturale, lo sconnettersi è un processo del tutto naturale che vi permette di diventare coscienti della vostra natura sovrana e indipendente. Quando sarai cosciente della tua natura sovrana, allora permetterai al tutto, all’UNO, di cambiare ma devi essere cosciente del tuo essere sovrano e indipendente.

Se ti invischi in quei modelli molto complessi di griglie, portali, raggi, fiamme, pianeti e tutto il resto, tutto ciò diventa una ragnatela e tu sei la MOSCA che ci è caduta dentro. In questo modo eludi solo un processo molto naturale che avrebbe avuto luogo comunque se non lo avessi evitato.

Al momento la cosa migliore per tutti voi è quella di comprendere prima di tutto il processo che state attraversando e perché stanno avvenendo dei cambiamenti nella vostra vita. Ciò vi aiuterà a eliminare la paura o perlomeno a ridurla. Sapendo ciò che accade dentro di voi potrete anche comprendere meglio ciò che accade al di fuori di voi e la paura inizierà a sparire. Potrete trattenervi nel vostro spazio sicuro e piacevole, respirare un po’ e lasciare che i processi naturali avvengano.

Oggi, quando vi ho pregato di sentire come avviene questa disconnessione, abbiamo lasciato che suonasse un po’ di musica passando insieme un paio di minuti. Non abbiamo usato nessun metodo o tecnica, si tratta solo di sentire come tutto ciò sta accadendo.

Vorremmo che manteneste tutto molto semplice. Lo stiamo dicendo già da tanto tempo: fatela semplice. Se iniziate a osservare tutto nei dettagli, com’ è costruito e come si svolge ricadrete nei vecchi modelli e vi nutrirete nello stesso vecchio modo impedendo letteralmente che il vostro processo si svolga.

Presto Kuthumi vi parlerà di come il processo può svolgersi in modo delicato. Qualche volta si meraviglia persino di Saint-Germain e di me, per come lo abbiamo reso difficile – poiché è facile scivolarci dentro e potete farlo anche voi, Shaumbra, anche voi potete farlo.

LINDA: È interessante che Kuthumi l’abbia tenuto in serbo per tutto questo tempo!

DOMANDA DA SHAUMBRA 10: (un uomo al microfono) Ciao Tobias. Potresti parlare ancora di questo processo di sconnessione e di come si rapporta con le relazioni intime e con la sessualità?

TOBIAS: Interessante. Sì, questo processo della sconnessione influirà sulle relazioni. Se entrambi sarete consapevoli di andare attraversare in contemporanea questo processo allora potrà essere una cosa meravigliosa poiché potrete condividere le vostre esperienze e, in un certo senso, avrete un compagno di viaggio che lo attraversa con voi.

Tendenzialmente però, qualche volta potrà essere molto difficile mantenere in piedi un rapporto normale perché tu farai l’esperienza di voler avere del tempo per te o il tuo partner avrà bisogno di tempo per stare da solo. Nella Vecchia Energia esiste il modello di credenza per cui se si è una coppia si deve condividere tutto e si deve stare sempre insieme.

A livello personale dovrete definire di nuovo che cos’è esattamente un rapporto da Nuova Energia. Non dovrete stare sempre insieme e forse non lo vorrete neppure anche se state attraversando lo stesso processo. Nel caso lo faceste potreste farvi impazzire leggermente a vicenda.

Per quanto riguarda la sessualità, ci saranno periodi in cui non sarete interessati e non sentirete alcun desiderio di fare sesso con un'altra persona. Sarete così in intimità con voi e con le vostre sensazioni, vi sentirete così solitari e ritirati che non vorrete essere influenzati da nessuno. Alcuni di voi svilupperanno persino un rifiuto a lasciarsi massaggiare da altri perché avranno la sensazione che quell’energia voglia intrufolarsi dentro di voi.

Comunque va detto: mentre attraversate il rilascio della connessione, ci saranno periodi in cui farete sesso con il partner in un modo davvero libero, aperto e del tutto al di là dei vecchi metodi e rituali. Sarà un viaggio di scoperta e una grande gioia, sarà così aperto che supererà tutto il sesso che avete conosciuto finora.

Al momento gli esseri umani hanno la tendenza a seguire un modello molto interessante e molto noioso per quanto riguarda il sesso.

LINDA: Stai davvero bene?

TOBIAS: Per essere precisi, qui abbiamo dei tempi predeterminati e quindi lo sputiamo fuori e basta nel caso che a qualche scienziato umano interessi: il sesso umano tipico dura in media 11 minuti e mezzo e ciò include tutto il procedimento - qualche volta persino lo spogliarsi.

Ci sono un paio di passaggi che gli esseri umani compiono e hanno la tendenza a ripeterli continuamente e poi tutto il loro scopo consiste nel raggiungere l’orgasmo ma a dir il vero loro non capiscono che cosa significhi ‘orgasmo’ - in generale non è altro che un semplice sollievo fisico che cercano di raggiungere e in fondo non si tratta affatto di un vero orgasmo e perciò…oh, Cauldremi dice sempre: “È come se tuo padre ti parlasse di sesso” - e in effetti è così!

Farete delle esperienze del tutto nuove riguardo alla sessualità e non si tratterà più solo di un bisogno fisico o di un sollievo corporeo: comprenderà davvero l’anima di entrambi.

Per quanto contraddittorio possa sembrare, dovete anche comprendere che vivrete periodi in cui non vorrete avere nessun tipo di contatto fisico. Anche se potrà sembrare che non combaci per niente, a dire il vero ci sono determinati motivi per questo. Grazie per la tua piacevole domanda.

LINDA: Ultima domanda, se vuoi.

TOBIAS: Qualcuna in più.

LINDA: Lo sapevo!

DOMANDA DA SHAUMBRA 11: (da una e-mail letta da Linda) Poco tempo fa ho scritto un libro sull’esperienza del mio processo di risveglio e ora mi chiedo se ho scritto questo libro in prima linea per rendermi conto delle mie esperienze o se è destinato alla pubblicazione per essere di sostegno a altri che stanno attraversando il loro processo. Potresti dirmi se sto sciupando il mio tempo andando a cercare un editore o se devo continuare a spedire il mio manoscritto?

TOBIAS: Il motivo primo e il principale per cui hai scritto quel libro è stato quello di servire te stessa - ti ha aiutato a chiarificare tanti processi che hai attraversato e non è avvenuto solo nei periodi in cui te ne stavi seduta davanti alla tastiera a scrivere: è stato tutto il processo in cui hai riflettuto sul tuo viaggio di ascensione - per te non dovrebbe essere importante che venga pubblicato o meno - quella è una tua aspettativa e in un certo senso rappresenta un limite.

Se lasci andare questo desiderio o l’aspettativa che debba venire pubblicato allora vedrai che le porte per la pubblicazione ti si apriranno in un modo del tutto nuovo ma per il momento sei ancora bloccata dal fatto che nel mondo ci sia bisogno o desiderio di leggere il tuo libro - non è affatto così. Nel mondo non c’è proprio nessun bisogno e nessun desiderio di leggere un qualche libro!Il desiderio e il bisogno sarebbero solo tuoi. Ecco, è un dono meraviglioso e prezioso al mondo, ma abbandona l’aspettativa che dovrebbe essere pubblicato per gli altri e così libererai la via della comunicazione verso l’esterno e per le persone che lo troveranno adeguato.

LINDA:É’ stato molto bello che questa persona abbia posto la domanda che viene fatta spesso ed è stato bello che l’abbia fatta così apertamente.

TOBIAS: Ogni persona che scrive un libro, in particolar modo sul proprio cammino personale in tutte le diverse vite o in questa vita dovrebbe prima di tutto farlo per sé. Se lo si scrive facendo l’occhiolino a quanto bene si potrebbe vendere o a che cosa penserebbero gli altri del suo contenuto allora non sarà davvero sincera con sé stessa e il libro, nella sua energia, conterrà proprio questo.

Scrivilo per te! Di per sé è già un dono straordinario. Un paio di vite fa avresti potuto immaginare che ti saresti trovata al punto di poter scrivere del tuo viaggio personale? Che avresti posseduto una chiarezza e una consapevolezza così grande da poterle esprimere a parole? Di per sé ciò è già un bellissimo successo.

DOMANDA DA SHAUMBRA  12: (una donna al microfono) Ciao Tobias, mi ci è voluto molto tempo prima di stare in piedi qui e ho avuto bisogno di una bella spinta per farlo. Circa tre notti fa - beh, prima dovrei dire che ogni sera quando torno a casa canalizzo per scoprire ciò che accade in me e circa tre notti fa mi è stato comunicato qualcosa su una certa energia che sarebbe arrivata durante il sonno.

Ho avuto l’impressione che si trattasse di circa 5 o 6 entità di cui uno si considerava il ‘capo’ e comunque sia, gli ho chiesto se fossero morti e lui mi ha detto di no e che verrebbero qui da altri posti; mi ha anche detto di essere qualcosa come ‘pensieri in movimento’ e poi mi ha pregato, mi ha detto che dovrei ancorarmi molto di più alla Terra. Vorrei chiederti che cosa ne pensi.

TOBIAS: Sì, certo. Ci sono entità dappertutto, svolazzano in giro dappertutto e in particolare se si è aperti come te allora sono molto bramose e hanno intenzione di iniziare dei discorsi.  Quando avete a che fare con qualcuna di queste entità, allora per prima cosa dovete sempre capire che siete voi ‘il capo’, che anche tu sei Dio e che queste entità non sono più formidabili di quanto non lo siate voi. Là fuori non c’è nessuna entità grandiosa! Tra tutte le bugie questa è la più grande.

Se le entità vengono da te e iniziano a dirti di essere grandiose e di essere qui per salvarti; comunichiamo volentieri a tutti gli Shaumbra di essere molto stupiti per il fatto che ci permettete di venire da voi e di parlarvi, poiché VOI siete i maestri e i professori. Voi siete quelli che hanno la saggezza e noi vi aiutiamo e basta, vi riflettiamo indietro cose che hanno a che fare con voi.

In effetti devi capire che stai comunicando con entità non fisiche e che essere ‘morti’ non significa automaticamente essere anche ‘astuti’. Qui esiste la percezione che un’entità dopo morta torni della nostra parte e poi sia del tutto illuminata e che conosca tutto - non è per niente vero, in particolar modo quando l’entità è ‘legata alla Terra’, quando si sofferma nelle dimensioni vicine alla Terra.

Loro cercheranno di farvelo credere, faranno dei giochetti con voi, però sappiate in ogni momento che VOI siete i maestri.

Qui diamo una risposta molto generale a tutti gli Shaumbra, affinché comprendano che possono comunicare molto facilmente con entità non fisiche. Quelle che vengono da voi per parlarvi possiedono attributi, caratteristiche e personalità molto simili a quelle degli esseri umani a meno che non giungiate alle magnifiche dimensioni angeliche, alle dimensioni pure che non possiedono più questo tipo di caratteristiche.

È meraviglioso parlare con loro, ma comportatevi come vi comportereste con qualsiasi altra persona. Non sono migliori di voi e se iniziano a comunicarvi di avere un qualche incredibile compito da svolgere qui sulla Terra, se vi comunicano che siete il loro capo e il loro maestro perso di vista molto tempo fa e che siete ‘l’eletto’ – allora dite loro di andarsene via alla svelta- in generale è proprio quello che cercheranno di fare: cercheranno di lusingarvi.

Non ti comunicheremo qui che importanza hanno esattamente queste entità che comunicano con te e qual è la loro agenda. Dovrai deciderlo da sola e sta a te capire che anche tu sei Dio.

SHAUMBRA 12: Grazie.

TOBIAS: Detto a margine tu sei molto aperta, è molto facile comunicare con te.

SHAUMBRA 12: Puoi darmi ancora una risposta per quanto riguarda il mio essere radicata?

TOBIAS: Ti hanno detto che c’era anche la tematica del doverti ancore di più.

SHAUMBRA 12: Sì.

TOBIAS: Devi deciderlo da sola, non lasciare che un qualsiasi altro essere lo faccia per te. Ti senti radicata?

SHAUMBRA 12: No, penso di vivere molto nella testa e non abbastanza qua in basso.

TOBIAS: Infatti. Ecco, allora forse era un meraviglioso consiglio quello che ti è arrivato ma TU devi decidere se lo senti appropriato, invece di prendere per vere le loro parole o anche le mie.

DOMANDA DA SHAUMBRA 13: (una donna al microfono) Ciao Tobias. Prima di tutto, ti ringrazio molto per essere ogni mese qui per noi. Ho tre domande e mi ci è voluto molto tempo per essere qui.

Sabato scorso ho avuto l’onore di aiutare la madre del mio più caro amico a passare dall’altra parte. Vorrei sapere come sta e se vuole mandare dei messaggi a sua figlia e alla sua nipotina.

TOBIAS: Al momento non si trova ancora nelle dimensioni in cui… sta lavorando a un paio di processi e non si trova in dimensioni in cui è possibile prendere contatto o in cui noi siamo in grado di darti una risposta chiara. Le energie di questa cara persona sono ancora molto collegate alla Terra e….

SHAUMBRA 13: Oh.

TOBIAS: …non in modo negativo, sta attraversando il processo del distacco e basta.

DOMANDA DA SHAUMBRA 13: La mia seconda domanda è –  so che anche altri Shaumbra stanno vivendo la stessa cosa: sono totalmente spossata. Solo stare qui in piedi mi riesce difficile. Ho la sensazione che ciò non sia causato solo dal mio lavoro, anche se lavoro moltissimo….

TOBIAS: Perché lo fai?

SHAUMBRA 13: Perché ho la sensazione di doverlo fare, presumo.

TOBIAS: Penso sia stato Saint-Germain a dirvi che dal 60 al 70% dei vostri sistemi di credenze non vi sono più utili.

SHAUMBRA 13: Al momento sto facendo anche molte esperienze con il mio corpo e non vorrei manifestare qualche problema di salute – qualche volta ho paura di fare proprio quello.

TOBIAS: Hm…vero. Le cose che stai attraversando rientrano nel processo totale dello sconnettersi e dell’ascensione - è estremamente difficile per il corpo e qualche volta può influire facendoti sentire molto stanca, anche se poi vedrai che avrà un influsso ringiovanente e fortificante.

Tu stai attraversando questo processo e, come dici, lavori molto in questo periodo in cui stanno accadendo anche tutte queste altre cose. Uno dei nostri consigli è - è solo buon senso - quello di non lavorare più tanto come hai fatto finora. Regalati del tempo.

Cerca di nutrire meglio il tuo corpo, nel senso di assumere cibo che contiene energia vitale ed essenze vive - non devi seguire una dieta ferrea ma quando il tuo corpo si sente stanco mangia qualcosa che contenga energia vitale, una mela oppure delle insalate, qualcosa di non elaborato o cotto. Ciò ti darà energia persino ancora più in fretta di quanto lo farebbero cose come lo zucchero.

Se ti porti dietro la paura di manifestare un qualche tipo di malattia nel corpo, la legge dell’attrazione dice che probabilmente lo farai. Devi osservare questa paura, dovresti…in effetti lavorare con il nostro caro Raffa per osservare perché esiste questa paura. Perché proprio ora si trova nella tua vita?  Quali energie ci sono dietro e come puoi attraversarla?

Se hai paura di come il corpo potrebbe reagire, allora non sei davvero in possesso del tuo corpo. Parti dal presupposto che appartiene a te.

DOMANDA DA SHAUMBRA 13: Se tu potessi lavorare con me su questo tema te ne sarei riconoscente.

TOBIAS: Certo. Se lo permetti, tutte le energie sono presenti e comunque devi capire che non possiamo farlo al tuo posto. Ti faremo delle domande dirette e chiare e osserveremo insieme a te i tuoi sistemi di credenze - quando emergeranno - e perché ti tieni ancora aggrappata a determinate cose.

Non arriveremo alzando la bacchetta magica per farlo accadere e basta. Tu sei l’unica che lo può fare, ma ti spingeremo e ti sproneremo e ti faremo una gran quantità di domande chiare.

DOMANDA DA SHAUMBRA 13: Terza domanda: ho un nipotino nuovo che è semplicemente meraviglioso. Lo amo così tanto. É un bambino cristallo?

TOBIAS: Non vorremmo deluderti, poiché hai posto questa domanda con una determinata agenda. Questo caro Essere ha già vissuto molte vite sulla Terra e in effetti hai già conosciuto quest’ entità in incarnazioni precedenti che hai avuto. Proprio perché c’è una linea di sangue qui sulla Terra questo essere non sarà un cristallo in senso stretto e neppure un indigo, ma un essere davvero caro e prezioso che ha attraversato molte esperienze drammatiche - alcune con te - e ha imparato a superarle. Per questo caro essere si tratta più di una vita di liberazione e libertà.

SHAUMBRA 13: Grazie.

Shaumbra, abbiamo trascorso insieme un altro splendido giorno parlando delle energie della disconnessione. É ovvio che tutto ciò proseguirà per alcuni mesi e questa sensazione del tutto nuova vi raggiungerà, quindi siate molto consapevoli di ciò che accade.

Come detto in precedenza, il compito a casa consiste nel fare ogni giorno qualcosa in un modo diverso - potreste mangiare prima il dolce e poi il secondo - e non importa come lo fate, cercate ogni giorno di fare qualcosa in modo diverso. Ciò vi aiuterà a capire come restate chiusi in determinate modelli e modi di fare le cose e come avete persino paura di cambiarli e contribuirà a farvene rompere qualcuno.

Tra un mese ci riuniremo di nuovo e nel frattempo ricordatevi che non siete mai soli.

E così è.